Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Avatar Legends

Andiamo ad approfondire i dettagli di questo Kickstarter di grande successo, di cui avevamo già parlato in anticipo su questo forum. 

Read more...

Un annuncio ufficiale riguardo il canone di Dungeons & Dragons 5E

Dopo le dichiarazioni di Jeremy Crawford sul canone di Dungeons & Dragons i D&D Studios hanno rilasciato un post pubblicato sul loro blog in merito a ciò che viene considerato canonico per il gioco.

Read more...

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Personaggi piccoli


Pixie
 Share

Recommended Posts

Con il gruppo stiamo cercando di entrare nel mondo della 4, un po a "spannella" per capire come funziona il tutto nella nuova edizione.

Leggendo mi è venuto un dubbio: Ma i personaggi piccoli...che "pro" hanno? Perchè io vedo solo "malus".

Muovono di meno, e hanno dei deficit con l'uso delle armi. Niente che colmi queste cose...tipo bonus alla CA come in 3.5?

O forse mi sono perso dei passaggi?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 27
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Si, i personaggi piccoli non hanno bonus dall'essere piccoli, conta che esistono solo 2 razze piccole nei 3 MdG, e solo lo gnomo ha velocità inferiore (5).

Il limite si ha sulle armi, nel senso che non posso usare armi a 2 mani a meno che non abbiano la proprietà piccola, e le armi versatili sono armi a 2 mani per loro.

Però ci sono oggetti magici e talenti che compensano queste cose ^^

Link to comment
Share on other sites

Ciao! :)

Oltre a quanto detto perfettamente da crisc, aggiungo che alcune piccolezze facilitano la vita ai "piccoli": per esempio, una creatura di due taglie più piccola di un'altra può occupare lo stesso spazio e/o passarci dentro, anche se occupato da un nemico. Per cui, al cospetto degli animalacci di taglia grande, la creatura "normale" è molto più limitata.

Aggiungo che bisognerebbe ricordarsi che alla fine giochi in un mondo "vero", che si muove e funziona: un personaggio piccolo è DIFFICILISSIMO da notare nella folla, per esempio. ;)

Tutto quello che c'era in 3.x in merito a razze e dimensioni è stato quasi completamente eliminato in favore della flessibilità. ;)

DB

Link to comment
Share on other sites

Però ci sono oggetti magici e talenti che compensano queste cose ^^

Che un personaggio di taglia media non ha bisogno di prendere, utilizzando quegli slot per roba più utile che riempire il gap di una taglia.

Oltre a quanto detto perfettamente da crisc, aggiungo che alcune piccolezze facilitano la vita ai "piccoli": per esempio, una creatura di due taglie più piccola di un'altra può occupare lo stesso spazio e/o passarci dentro, anche se occupato da un nemico. Per cui, al cospetto degli animalacci di taglia grande, la creatura "normale" è molto più limitata.

Si tratta di una taglia. Quando ti trovi ad affrontar eun grande dragone, che tu sia piccolo o medio non ha molta importanza. Inoltre non mi sembra che le razze di taglia piccola siano particolarmente portate per la mischia, o erro?

Aggiungo che bisognerebbe ricordarsi che alla fine giochi in un mondo "vero", che si muove e funziona: un personaggio piccolo è DIFFICILISSIMO da notare nella folla, per esempio. ;)

Ne più ne meno di un bambino di 10-12 anni. Tutta questa difficoltà ha una traduzione in regole, tipo bonus a furtività?

Inoltre un appunto sulla tua affermazione del mondo "vero": essendo "vero"(simile), una normale folla sarà composta da personagig di taglia media E personaggi di taglia piccola, a meno che non ci siano particolari razzismi o restrizioni. Ciò implica che non è così difficile.

Tutto quello che c'era in 3.x in merito a razze e dimensioni è stato quasi completamente eliminato in favore della flessibilità. ;)

Io tutta sta flessibilità non la vedo molto, ma sarà che non sono esperto... Dove sta la flesisbilità di una razza piccola?

Link to comment
Share on other sites

Che un personaggio di taglia media non ha bisogno di prendere, utilizzando quegli slot per roba più utile che riempire il gap di una taglia.
Ni, nel senso che con talenti come Scrappy (Dra #379) o un'arma magica come la Goblin Totem (FRCG) sono alla pari di personaggi di taglia media per quel che riguarda il combattimento in mischia.

Inoltre Questi accorgimenti si sentono solo esclusivamente con personaggi che combattono con armi a due mani, per tutte le altre classi sono alla pari (ho una build di un halfling psicombattente multiclasse assassino che non ha nulla da invidiare ad altri defender ;) )

Per tutte le altre classi e le altre build perché dovrebbero avere vantaggi dall'essere piccoli? Un ladro con un pugnale o un mago con i suoi incantesimi sono alla pari a prescindere dalla taglia

Link to comment
Share on other sites

Ciao Blackstorm

Si tratta di una taglia. Quando ti trovi ad affrontar eun grande dragone, che tu sia piccolo o medio non ha molta importanza. Inoltre non mi sembra che le razze di taglia piccola siano particolarmente portate per la mischia, o erro?

I mostri di taglia "grande" sono più diffusi numericamente di quelli di taglia più grande. Una creatura media si stacca di solo una taglia, quella piccola di due. Non mi sembra un vantaggio da nulla.

In un certo senso si, perché le razze piccole sono dotate di capacità molto graziose, che compensano un pò i limiti della taglia (sia Gnomo che Halfling sono razze molto carine).

Non c'è una traduzione troppo specifica in regole, che mi risulti. I malus sulle armi sono più che sensati. I bonus raziali, peraltro sono molto coerenti con queste limitazioni e fanno da ottimo contrappeso, a mio avviso.

Il sistema è fluido: è il master che decide se in una data situazione si può o meno beneficiare di un bonus a stealth per la taglia e per le situazioni in cui può essere presa in considerazione (essere piccoli poi, non rende automaticamente furtivi. Un bonus in furtività è fuori luogo se concepito solo in questo modo, visto che uno gnomo può essere estremamente goffo).

Inoltre, esistono talenti, oggettini e capacità che contemplano le dimensioni.

Se esistono 2 razze su 17 di taglia piccola, se parliamo di una folla cittadina, non ci sarà tutto questo equilibrio. La taglia normale della "gente" è la taglia media (15 razze su 17). :)

E' tipico che un piccolo halfling o uno gnometto possano sgusciare tra le gambe dei passanti mentre sfuggono alle guardie.

Il regolamento di D&D 4th ed. è molto flessibile. E' proprio l'assenza di "fuffa" che lo rende tale. Ci sono meccaniche base che si prestano alle eccezioni e a inserimenti personalizzati.

Non sarebbe giusto inserire un bonus di taglia diverso da quelli forniti dal sistema, perché allora dovremmo reinserire anche tutti i bonus derivanti dall'essere grande e via dicendo.

Poche regole, tante eccezioni: è il verbo della quarta edizione dal Day One ed è sinonimo di grande apertura alle volontà dei DM.

Come ho scritto nella guida, il primo vero passo da compiere è evitare di analizzare un gioco con gli occhi di un'esperienza completamente diversa: ripeto, che sarebbe come giudicare la bontà degli spaghetti alla carbonara paragonandoli alla trota salmonata. E' cibo, ma è di tutt'altra consistenza rispetto all'altro. :)

Ciau

DB

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

una razza è da prendere così com'è in D&D4 a prescindere dalla taglia, nella sua descrizione è già conteggiato il beneficio di esser piccoli o di esser di quella razza. Prendi per esempio un coboldo è piccolo e come az. minore scatta, niente male direi con due az. minori riesce ad avvicinarsi anche a chi ha minaccia con portata :)

Con il caracter builder ho realizzato un guerriero coboldo niente male usando le armi che poteva usare con la sua taglia e non ho sentito per nulla la mancanza di maneggiare un'ascia a due mani :)

Secondo me è solo un'impostazione mentale che proviene dall'edizione passata, per esempio io ho fatto fatica ad accettare la mancanza del bonus al danno pari a 1,5 della forza (D&D3) quando si impugna un'arma a due mani. In D&D4 un'arma a due mani nasce con un dado superiore a cui non si deve sommare nulla (il danno è descritto nel potere che si usa), quindi è più facile da usare senza conti ulteriori a quelli descritti nel potere.

Ciao ;)

Link to comment
Share on other sites

I mostri di taglia "grande" sono più diffusi numericamente di quelli di taglia più grande. Una creatura media si stacca di solo una taglia, quella piccola di due. Non mi sembra un vantaggio da nulla.

Mah, a meno che i mostri siano impossibilitati a colpire il quadretto o i quadretti in cui si trovano, onestamente non vedo questa rivoluzione cosmica nella strategia.

Il sistema è fluido: è il master che decide se in una data situazione si può o meno beneficiare di un bonus a stealth per la taglia e per le situazioni in cui può essere presa in considerazione (essere piccoli poi, non rende automaticamente furtivi. Un bonus in furtività è fuori luogo se concepito solo in questo modo, visto che uno gnomo può essere estremamente goffo).

Ma tu guarda, lo gnomo estremamente goffo ha di base il +2 a furtività. E l'halfling, con un +2 a destrezza, risulta meno furtivo dello gnomo... Hmmm. Fra l'altro, onestamente non capisco perchè un bonus in una abilità abbia poco senso o sia fuori luogo. A parte che le tue parole ti contraddicono, io potrei fare un guerriero gnomo e avrò comunque il bonus di +2 in furtività. Anche senza che sia addestrata. A me sembra molto più inquadrata così, perchè per me non è fuori luogo che una razza piccola sia in media più furtiva. Ossia più difficile da notare. E questo a prescindere dalla situazione. Io noto più facilmente un cane che un topo.

Se esistono 2 razze su 17 di taglia piccola, se parliamo di una folla cittadina, non ci sarà tutto questo equilibrio. La taglia normale della "gente" è la taglia media (15 razze su 17). :)

E' tipico che un piccolo halfling o uno gnometto possano sgusciare tra le gambe dei passanti mentre sfuggono alle guardie.

Gli stessi che possono essere estremamente goffi?

Il regolamento di D&D 4th ed. è molto flessibile. E' proprio l'assenza di "fuffa" che lo rende tale. Ci sono meccaniche base che si prestano alle eccezioni e a inserimenti personalizzati.

Non sarebbe giusto inserire un bonus di taglia diverso da quelli forniti dal sistema, perché allora dovremmo reinserire anche tutti i bonus derivanti dall'essere grande e via dicendo.

Poche regole, tante eccezioni: è il verbo della quarta edizione dal Day One ed è sinonimo di grande apertura alle volontà dei DM.

I dm sono la prima e maggior fonte di errori, specialmente quando sono novelli e sul manuale ti dice di arrangiarti. A parte questo, io non ho detto che ci vogliono bonus di taglia diversi, ho solo chiesto se meccanicamente un halfling ha vantaggi in certi campi. Non li ha, punto. La flessibilità del sistema io non la vedo, dal momento che eliminare la fuffa non implica snellire il sistema, vedi la srd online: non c'è fuffa eppure il sistema non cambia di una virgola. Sul Verbo Incarnato della wotc, onestamente io preferisco ricordarmi più regole che eccezioni, ma sono gusti miei.

Come ho scritto nella guida, il primo vero passo da compiere è evitare di analizzare un gioco con gli occhi di un'esperienza completamente diversa: ripeto, che sarebbe come giudicare la bontà degli spaghetti alla carbonara paragonandoli alla trota salmonata. E' cibo, ma è di tutt'altra consistenza rispetto all'altro. :)

Quale guida? In ogni caso, temo che tu non abbia capito il mio discorso: io non sto facendo un confronto ocn la 3.x, me ne sono stancato mesi fa. Ho chiesto se nello specifico, il vantaggio di essere difficilmente notabile nella folla è tradotto in termini meccanici. Non lo, è, cosa abbastanza balorda, mentre gli gnomi che possono essere estremamente goffi, sono a partià di condizioni più difficili da notare degli halfling. Cosa che mi lascia perplesso, dacchè la grandezza degli gnomi è praticamente identica a quella degli halfling. Si vede che con la loro intelligenza si nascondo meglio. Forse hai ragione, sono io che sono attaccato a concetti come il fatto che la furtività richiede una buona destrezza, e che le razze con buona destrezza sono ottime candidate a far epersonaggi furtivi.

Link to comment
Share on other sites

potrebbe dipendere da molte altre cose. ti assicuro che un chiwawa in genere si nota molto di più in una stanza di un san bernardo.. per il semplice motivo che uno si agita e abbaia come un pazzo mentre l'altro è tranquillo e silenzioso. XD

apparte scherzi, ti ricordo che non esiste una furtività passiva, ma solo attiva. non è più difficile da notare uno gnomo di un halfling, semplicemente gli gnomi sono più abili a nascondersi, probabilmente poichè meno "coraggiosi" degli halfling e più abituati a nascondersi ed a sfruttare la loro dimensione. le prove di percezione in mezzo ad una folla non dovrebbero essere ostacolate dalla furtività di una creatura (a meno che questa non si stia nascondendo attivamente) ma da bonus situazionali, e cercare una creatura piccola in una folla di creature medie dovrebbe fornire una penalità situazionale (e tutto questo E' PREVISTO dal regolamento). e che sia un halfling o uno gnomo o un coboldo o un goblin non è rilevante, perchè non sta facendo prove di furtività. nel caso invece stia attivamente facendo prove di furtività è semplicemente "culturalmente" più abile uno gnomo di un halfling a nascondersi, e mi sembra molto sensato, visto i background delle due razze. (basti vedere il +5 ai TS contro la paura degli halfling per capire che sono una razza temeraria ed non esattamente "furtiva" rispetto ad uno gnomo con una capacità che ti permette di scomparire. idem per il goblin, "addestrato" da una vita di agguati..). se mi dici che sono tutte questioni "culturali" e che quindi potrebbero non esserci, ti posso rispondere che, in realtà, buona parte di quei bonus sono "culturali", e che se il tuo personaggio halfling ha vissuto nelle ombre e a confondersi tra la folla ci sono sempre i "bonus di background" dai quali puoi scegliere anche il +2 a furtività.

Link to comment
Share on other sites

1)Mah, a meno che i mostri siano impossibilitati a colpire il quadretto o i quadretti in cui si trovano, onestamente non vedo questa rivoluzione cosmica nella strategia.

2)Ma tu guarda, lo gnomo estremamente goffo ha di base il +2 a furtività. E l'halfling, con un +2 a destrezza, risulta meno furtivo dello gnomo... Hmmm. Fra l'altro, onestamente non capisco perchè un bonus in una abilità abbia poco senso o sia fuori luogo. A parte che le tue parole ti contraddicono, io potrei fare un guerriero gnomo e avrò comunque il bonus di +2 in furtività. Anche senza che sia addestrata. A me sembra molto più inquadrata così, perchè per me non è fuori luogo che una razza piccola sia in media più furtiva. Ossia più difficile da notare. E questo a prescindere dalla situazione. Io noto più facilmente un cane che un topo.

3)Gli stessi che possono essere estremamente goffi?

I dm sono la prima e maggior fonte di errori, specialmente quando sono novelli e sul manuale ti dice di arrangiarti. A parte questo, io non ho detto che ci vogliono bonus di taglia diversi, ho solo chiesto se meccanicamente un halfling ha vantaggi in certi campi. Non li ha, punto. La flessibilità del sistema io non la vedo, dal momento che eliminare la fuffa non implica snellire il sistema, vedi la srd online: non c'è fuffa eppure il sistema non cambia di una virgola. Sul Verbo Incarnato della wotc, onestamente io preferisco ricordarmi più regole che eccezioni, ma sono gusti miei.

4)Quale guida? In ogni caso, temo che tu non abbia capito il mio discorso: io non sto facendo un confronto ocn la 3.x, me ne sono stancato mesi fa. Ho chiesto se nello specifico, il vantaggio di essere difficilmente notabile nella folla è tradotto in termini meccanici. Non lo, è, cosa abbastanza balorda, mentre gli gnomi che possono essere estremamente goffi, sono a partià di condizioni più difficili da notare degli halfling. Cosa che mi lascia perplesso, dacchè la grandezza degli gnomi è praticamente identica a quella degli halfling. Si vede che con la loro intelligenza si nascondo meglio. Forse hai ragione, sono io che sono attaccato a concetti come il fatto che la furtività richiede una buona destrezza, e che le razze con buona destrezza sono ottime candidate a far epersonaggi furtivi.

1)Hai mai giocato in 4^, no perchè ci sono poteri a incontro o giornalieri che ti permettono di passare in quadretti occupati, 4/5 volte un mio PG (faccio il DM) ha usato un potere a incontro solo per poter usare il movimento associato per sgusciare via o per andare a pugnalare il nemico alle spalle(più altre volte che ha fallito), fidati come vantaggio è consistente e per un assalitore diventa molto importante. I nemici grandi, anche se minori come numero rispetto a quelli medi, sono molto diffusi. Io in un anno e mezzo avrò usato 15 nemici enormi, ok che siamo solo al 11^ livello però anche andando avanti non vedo troppi nemici enormi o maggiori.

2)Più difficilmente cosa vuol dire? E' ovvio che sotto un tavolo o in un campo di grano un halfling si nasconde facilmente, un goliath si deve rannicchiare, ma se io mi abbasso o scosto il grano li vedo entrambi con facilità, se ti attraversa la strada una lepre o un daino di notte in macchina li vedi entrambi, magari in un campo con erba alta la lepre non la vedi, ma qui sta al DM, come scritto da DB. Che poi una razza possa essere più portata alla furtività non dipende necessariamente dalla taglia. Un mezzorco avrà un aspetto più truce rispetto a uno gnomo, sono cambi minori che danno profondità alle razze.

3) Mai visto persone anziane passare nelle transenne tra i parchi dove uno con lo scooter o con la bici non passa? Se io sono alto 1m sotto un cavallo ci passo, uno alto 2 m no, goffo o non goffo.

4)LA guida la trovi facilmente qua sul foro, per quel che riguarda la furtività si è quantificabile, per nasconderti devi godere di occultamento o copertura totali più facili da ottenere se sei di piccola statura (vedasi gli esempi del tavolo, ma te ne potrei citare mille). Furtività va con la destrezza quindi direi che un halfling sarà mediamente messo meglio di un nano

Link to comment
Share on other sites

comunque gli gnomi anno il bonus alla furtività non perchè sono abili a nascondersi, ma a non farsi notare.hanno un "filtro di percezione" sono creature fatate, e tra l'altro possono anche diventare invisibili. gli halfing invece sono come gli umani, solo più bassi e quindi si possono nascondere con facilità (per dire: nel tuo armadio magari fai fatica a infilarti, ma uno alto un metro e 30 ci riesce benissimo). però sono sprovvisti di abilità magiche.

comunque ci sono vari talenti per pg piccoli. ad esempio l'unico che mi viene in mente adesso, è uno su un dragon magazine che permette ad una creatura piccola che impugna un'arma versatile in due mani (come tra l'altro è obbligata) di fare più danni...si compensa tutto.

inoltre c'è un certo equlibrio( il passare in quadretti occcupati è assolutamente importante...risparmi un po' di azioni di movimento inutili, e se ci sono ostacoli sul cammino anche degli attacchi di opportunità). i poteri razziali di halfing e gnomi sono molto utili. più di quello del nano, per esempio.

Link to comment
Share on other sites

@Aleph:

innanzi tutto sono gli gnomi ad avere il bonus in furtività e non gli halfling. Seconda cosa il fatto che abbiano messo i bonus di bg (che tristezza... A proposito, la fuffa non era eliminata?), evidentemente ha risposto ad una esigenza dei giocatori. Terzo, qui non l'ho tirata fuori io la storia delle taglie piccole più difficili da notare... Mettiti d'accordo con cooper e decidetevi.

1)Hai mai giocato in 4^, no perchè ci sono poteri a incontro o giornalieri che ti permettono di passare in quadretti occupati, 4/5 volte un mio PG (faccio il DM) ha usato un potere a incontro solo per poter usare il movimento associato per sgusciare via o per andare a pugnalare il nemico alle spalle(più altre volte che ha fallito), fidati come vantaggio è consistente e per un assalitore diventa molto importante. I nemici grandi, anche se minori come numero rispetto a quelli medi, sono molto diffusi. Io in un anno e mezzo avrò usato 15 nemici enormi, ok che siamo solo al 11^ livello però anche andando avanti non vedo troppi nemici enormi o maggiori.

non mi sono spiegato: l'utilità, l'unica che vedo, di sta cosa, è risparmiare uno o due quadretti di movimento. Proprio con il fatto che i combattimenti siano più dinamici, e non sempre è vero, il riposizionamento non mi pare eccessivamente difficoltoso.

2)Più difficilmente cosa vuol dire? E' ovvio che sotto un tavolo o in un campo di grano un halfling si nasconde facilmente, un goliath si deve rannicchiare, ma se io mi abbasso o scosto il grano li vedo entrambi con facilità, se ti attraversa la strada una lepre o un daino di notte in macchina li vedi entrambi, magari in un campo con erba alta la lepre non la vedi, ma qui sta al DM, come scritto da DB. Che poi una razza possa essere più portata alla furtività non dipende necessariamente dalla taglia. Un mezzorco avrà un aspetto più truce rispetto a uno gnomo, sono cambi minori che danno profondità alle razze.

Oh, ma io ho risposto ad una precisa obiezione. Mi è stato detto che una taglia piccola che sguscia via in mezzo alla folla è più diccile da notare. Ergo si presuppone che cerchi attivamente di nascondersi. Quanto agli esempi di goliath e halfling, sorvolo che non c'entrano una mazza. Per quanto riguarda lepri e cervi, se ti spuntano davanti di colpo è un discorso diverso.

3) Mai visto persone anziane passare nelle transenne tra i parchi dove uno con lo scooter o con la bici non passa? Se io sono alto 1m sotto un cavallo ci passo, uno alto 2 m no, goffo o non goffo.

Oh signoreiddio. Guarda che la goffaggine non la devi contestare a me, ma a chi la tira fuori. In ogni caso, non stavo parlando della possibilità di passare sotto, ma del fatto che un taglia piccola non ha bonus a furtività perchè può essere goffo, cosa a cui ho risposto. Fra l'altro qualcuno abbia la cortesia di spiegarmi perchè sembro essere l'unico che è andato a controllare i bonus di halfling e gnomi.

4)LA guida la trovi facilmente qua sul foro, per quel che riguarda la furtività si è quantificabile, per nasconderti devi godere di occultamento o copertura totali più facili da ottenere se sei di piccola statura (vedasi gli esempi del tavolo, ma te ne potrei citare mille). Furtività va con la destrezza quindi direi che un halfling sarà mediamente messo meglio di un nano

E uno gnomo sarà messo megliko di un halfling, e un elfo sarà messo allo stesso modo di un halfling. Sempre mediamente. Ottenere copertura non è difficilissimo, a quanto mi risulti. Inoltre mi basta fare un taglia media basso, e tecnicamente avrei anche le stesse possibilità di copertura.

Link to comment
Share on other sites

Quando parlavo della goffaggine, ho parlato anche del fatto che ci sono piccolezze che in qualche modo concretizzano la taglia. Avere un +2 in destrezza è una generalizzazione, un'astrazione come OGNI singola cosa nel d20 system.

Da un lato ci sono i dettagli tecnici, dall'altro quelli di buon senso: il +2 a destrezza non è assolutamente contraddittorio rispetto a quanto cercavo di spiegarti, anzi. Dicevo che SE chiedi un sistema di bonus/taglia NON serve perché è incorporato nell'essenza delle razze piccole. Ripeto: la netta minoranza delle razze giocabili piccole rende queste razze una particolarità che, di base, possono passare inosservate in una folla...Poi, c'è il dato TECNICO dei bonus, che è tutt'altra cosa (come spiegato da BURGMEISTER) che fa riferimento a una questione di BG della razza.

Se parliamo poi della GOFFAGGINE, possiamo entrare ancora più in profondità, perché la rilevanza della goffaggine è inversamente proporzionale all'affollamento. In una piazza con 4000 persone, conta più il fatto che sei basso del fatto che sei furtivo...

Ripeto: eccezioni.

Il fatto che tu mi stia replicando basandoti su dei punti prettamente "tecnici", ci pone su due piani diversi (non di giusto o sbagliato, bada bene, ma di approccio): tu parli di "regolamento secco", io parlo di "regolamento + buon senso", alla base della quarta edizione.

Se il discorso è di PURO regolamento, possiamo stare giorni a creare tabelle per concretizzare tutto quello che vuoi; se parliamo dell'altro aspetto, ti dico e ripeto che non ce n'è alcun bisogno.

Il master scarso (o bravo, ma senza pretese) può tranquillamente giocare in quarta senza pretese, attivare i poteri senza curarsi delle loro conseguenze narrative; il master dignitoso (o con molte pretese) si preoccupa di quello che accade e lo contestualizza.

Per il tuo esempio del "guerriero gnomo" comunque furtivo, c'è un limite: avere un +2 a furtività con destrezza -1 e il malus dell'armatura pesante darà ampio contenimento al bonus di base e non sarai più furtivo (si diceva, goffo). L'idea delle fonti di potere al di sopra delle classi è la soluzione base al problema, visto che è un modo COMPLETAMENTE diverso di vedere le cose rispetto al passato.

Una classe in quarta è un MICRO-contenitore. E' un percorso specializzato. Se sei un personaggio marziale, sei un COMBATTENTE: se sei un combattente pesantemente armato e incassatore sei un guerriero; se sei agile e furtivo sei un ladro; se sei agile, sfuggente e con l'occhio lungo sei un ranger e via dicendo.

Se il tuo percorso è quello del guerriero, probabilmente sacrificherai il vantaggio di essere piccolo (se mai di vantaggio eccessivo si tratti) per essere prestante in altri modi; se vuoi conservare la tua furtività forse il guerriero standard non è la tua via.

E' QUESTO che intendevo con buon senso e questo che intendo con flessibilità.

Se il modo di vedere le cose è quello della 3.x (cosa che continuo a vedere nei tuoi discorsi) allora TU hai perfettamente ragione: ma siamo in un altro sistema, con concezioni diverse. Non parlo di MEGLIO o PEGGIO in senso ASSOLUTO (non voglio fare edition war :)), ma parlo di condizioni che possono o non possono andar bene per certi DM e certi giocatori.

Francamente il problema della taglia è qualcosa di inesistente in quarta: sei piccolo? La tua razza tiene in considerazione alcuni tratti compensativi, il regolamento ti limita da un lato e ti restituisce un pò di vantaggi dall'altro, senza complesse tabelle o somme numeriche. Per il resto, non vedo la difficoltà di prendere atto del fatto che il tuo gnomo SE E' uno gnometto ladro è sicuramente molto agile e impercettibile, se è un guerriero con armatura di scaglie non godrà dei normali benefici della "furtività".

Ritengo che questo sia uno dei tanti discorsi che partono col piede sbagliato perché si basano su dei precetti contrastanti per natura, derivanti da esperienze molto diverse (come due edizioni).

Link to comment
Share on other sites

se noti era palesemente un errore, il mio, c'è scritto "gli halfling sono più abili degli halfling".. capisco essere precisi, ma la pignoleria.. correggo subito.

in secondo luogo trovo i bonus di background molto molto interessanti, che permettono di creare personaggi con una storia ben più complessa del classico "mago della torre d'avorio" e "ranger delle terre selvagge". non so se li hanno creati per soddisfare domande dei giocatori, ma le mie personalmente sono state soddisfatte.

il discorso, comunque, stava nel fatto che non ci sono prove passive di nascondersi. anche i goblin hanno bonus a furtività e non hanno capacità incantate di alcun genere, sono solo culturalmente molto bravi a farlo. e non vedo per quale motivo non dovrebbero esserlo, visto il background razziale che hanno. gli halfling NON sono creature che si nascondono, di background. sono valorosi combattenti che non temono nulla, e per questo NON hanno culturalmente l'abitudine a nascondersi. per questo non hanno il +2. non mi sembra una questione da farci su un tale casino...

Link to comment
Share on other sites

Io mi trovo abbastanza d'accordo con Blackstorm.

Ok, ci sono poteri, talenti, privilegi di classe e tratti razziali. Ma queste cose le hanno TUTTE le razze. E i bonus per essere piccoli non sono già inclusi nei tratti razziali del personaggio, perchè quei bonus dei quali parlate sono a discapito di altri tratti razziali. Prendere un halfling e un elfo. Entrambi hanno tot tratti razziali che gli danno dei bonus, come è giusto che sia, ma un' halfling ha quel malus in combattimento. L'elfo non ha malus.

Per mettere le cose in pari si dovrebbe andare prendere quel determinato talento, o potere...ma a discapito di altri.

Certo, anche in 3.x dovevi fare qualche aggiustatina, ma la razza piccola ti dava comunque quel +1 alla CA che...butta via. Le gambecorte non sono adatte a combattere in 3.x e nemmeno in 4e, però con la vecchia edizione era un po più equilibrato...

Link to comment
Share on other sites

Io mi trovo abbastanza d'accordo con Blackstorm.

Ok, ci sono poteri, talenti, privilegi di classe e tratti razziali. Ma queste cose le hanno TUTTE le razze. E i bonus per essere piccoli non sono già inclusi nei tratti razziali del personaggio, perchè quei bonus dei quali parlate sono a discapito di altri tratti razziali. Prendere un halfling e un elfo. Entrambi hanno tot tratti razziali che gli danno dei bonus, come è giusto che sia, ma un' halfling ha quel malus in combattimento. L'elfo non ha malus.

Per mettere le cose in pari si dovrebbe andare prendere quel determinato talento, o potere...ma a discapito di altri.

Certo, anche in 3.x dovevi fare qualche aggiustatina, ma la razza piccola ti dava comunque quel +1 alla CA che...butta via. Le gambecorte non sono adatte a combattere in 3.x e nemmeno in 4e, però con la vecchia edizione era un po più equilibrato...

Io non voglio far partire un'edition war e so che non partirà [/Minaccia dal Moderatore]

Però io fino ad ora non ho ancora visto lamentele sul bilanciamento delle razze in 4e.

Ci sono razze portate più portate per certe cose e altre più portate per altre, ma questo vale per tutte le razze.

Un halfling è portata per una classe che combatte con armi a 2 mani (perché di questo e solo di questo si parla eh!) esattamente come lo potrebbe essere un tiefling o un deva... anzi per fare un esempio un Coboldo che è di taglia piccola, è considerato più adatto come ottimizzazione di diverse razze medie e alla pari di razze come l'elfo... (fonte), al contrario razze come l'halfling sono considerate perfette per classi come il ladro (fonte) o lo stregone (fonte).

Ovviamente non significa che il non poter usare armi a 2 mani senza la proprietà piccola non sia un limite, ma è un limite molto marginale nel bilanciamento del gioco e non si sente se non in ambito ottimizzazione di determinate classi.

Link to comment
Share on other sites

Quando parlavo della goffaggine, ho parlato anche del fatto che ci sono piccolezze che in qualche modo concretizzano la taglia. Avere un +2 in destrezza è una generalizzazione, un'astrazione come OGNI singola cosa nel d20 system.

Da un lato ci sono i dettagli tecnici, dall'altro quelli di buon senso: il +2 a destrezza non è assolutamente contraddittorio rispetto a quanto cercavo di spiegarti, anzi. Dicevo che SE chiedi un sistema di bonus/taglia NON serve perché è incorporato nell'essenza delle razze piccole. Ripeto: la netta minoranza delle razze giocabili piccole rende queste razze una particolarità che, di base, possono passare inosservate in una folla...

POTREBBERO passare inosservate. E comunque non ti fossilizzare solo sulla folla. Non è che uno ha sempre la folla a disposizione. E per la precisione io NON STO CHIEDENDO un sistema di bonus/taglia. Sto chiedendo in che modo, meccanicamente posso avere vantaggi a giocare una razza piccola, la quale, sempre meccanicamente sembra non avere compensazioni per la sua piccolezza. Utilizzare certe armi può essere difficoltoso, e basarmi su oggetti magici o talenti presi da chissà dove (vedi i dragon), non cambia nulla alla questione iniziale: a livello meccanico, che vantaggi ho, laddove mi devo affidare a talenti/oggetti per compensare la differenza di taglia? Ripeto, un talento preso su un dragon, per quanto sia ufficiale mi lascia il tempo che trova. C'è anche chi non ha tutta sta voglia di abbonarsi al DDI, per dirne una a caso.

Poi, c'è il dato TECNICO dei bonus, che è tutt'altra cosa (come spiegato da BURGMEISTER) che fa riferimento a una questione di BG della razza.

Ma cosa c'entra il bg? Qualsiasi razza ha bonus e malus coerenti con la sua cultura razziale.

Se parliamo poi della GOFFAGGINE, possiamo entrare ancora più in profondità, perché la rilevanza della goffaggine è inversamente proporzionale all'affollamento. In una piazza con 4000 persone, conta più il fatto che sei basso del fatto che sei furtivo...

Se fai crollare ogni tenda a cui passi vicino, conta molto di più essere furtivi.

Ripeto: eccezioni.

Ovvero regole definite in altre maniere.

Il fatto che tu mi stia replicando basandoti su dei punti prettamente "tecnici", ci pone su due piani diversi (non di giusto o sbagliato, bada bene, ma di approccio): tu parli di "regolamento secco", io parlo di "regolamento + buon senso", alla base della quarta edizione.

Scusa un attimo, l'op parlava dei vantaggi di giocare un taglia piccola, si? Ergo, se mi permetti, vorrei conoscere soprattutto le motivaizoni tecniche, poichè il buon senso è un ingrediente che c'è sempre stato, che tu voglia ammetterlo o meno. Niente ed wars, ma seriamente un master con poco buon senso è un master fallito in partenza. "Regolamento+buonsenso" è alla base di qualsiasi edizione di dnd.

Se il discorso è di PURO regolamento, possiamo stare giorni a creare tabelle per concretizzare tutto quello che vuoi; se parliamo dell'altro aspetto, ti dico e ripeto che non ce n'è alcun bisogno.

Allora scrivo ugro-finnico. NON VOGLIO creare tabelle e concretizzare, voglio capire meccanicamente i vantaggi di un razza piccola. Miseria, ma sto chiedendo la luna?

Non me ne frega niente dell'aspetto narrativo, poichè quello è indipendente dall'edizione, ed è quindi una delle cose che rientrano nel "a parità di condizioni".

Per il tuo esempio del "guerriero gnomo" comunque furtivo, c'è un limite: avere un +2 a furtività con destrezza -1 e il malus dell'armatura pesante darà ampio contenimento al bonus di base e non sarai più furtivo (si diceva, goffo).

Molto meno goffo (4 livelli in più, per la precisione - che forniscono un +2 all'abilità) di un nano a parità delle altre condizioni.

L'idea delle fonti di potere al di sopra delle classi è la soluzione base al problema, visto che è un modo COMPLETAMENTE diverso di vedere le cose rispetto al passato.

Una classe in quarta è un MICRO-contenitore. E' un percorso specializzato. Se sei un personaggio marziale, sei un COMBATTENTE: se sei un combattente pesantemente armato e incassatore sei un guerriero; se sei agile e furtivo sei un ladro; se sei agile, sfuggente e con l'occhio lungo sei un ranger e via dicendo.

Se il tuo percorso è quello del guerriero, probabilmente sacrificherai il vantaggio di essere piccolo (se mai di vantaggio eccessivo si tratti) per essere prestante in altri modi; se vuoi conservare la tua furtività forse il guerriero standard non è la tua via.

Scusa, cosa diavolo c'entra la mia via col fatto che essere di taglia piccola mi fornisce determinati vantaggi meccanici? Davvero, sembra che io non riesca a spiegarmi. Dimmi cosa non ti torna del mio discorso, perchè io non capisco perchè gioco fiori e rispondi picche.

E' QUESTO che intendevo con buon senso e questo che intendo con flessibilità.

La flessibilità è che non posso fare un guerriero furtivo? E il buon senso è che se ho una razza con bonus a furtività mi conviene usare una classe che lo sfrutti? Perdonami, ma non è una rivoluzione copernicana, e ribadisco non sto parlando di quello.

Se il modo di vedere le cose è quello della 3.x (cosa che continuo a vedere nei tuoi discorsi)

Vedici quello che vuoi nei miei discorsi, io non sto pensando alla 3.x. Io ti sto chiedendo i vantaggi meccanici e tu mi rispondi con un fantomatico buonsenso che sembra essere la rivoluzione copernicana del gdr. Sbaglio?

se noti era palesemente un errore, il mio, c'è scritto "gli halfling sono più abili degli halfling".. capisco essere precisi, ma la pignoleria.. correggo subito.

Ero col cellulare, e ho qualche difficoltà col sito (di cui basterebbe una versione mobile che non avesse una pagina da 2 mega e rotti, per inciso).

il discorso, comunque, stava nel fatto che non ci sono prove passive di nascondersi. anche i goblin hanno bonus a furtività e non hanno capacità incantate di alcun genere, sono solo culturalmente molto bravi a farlo. e non vedo per quale motivo non dovrebbero esserlo, visto il background razziale che hanno. gli halfling NON sono creature che si nascondono, di background. sono valorosi combattenti che non temono nulla, e per questo NON hanno culturalmente l'abitudine a nascondersi. per questo non hanno il +2. non mi sembra una questione da farci su un tale casino...

Io non sto facendo alcun casino. Vedi sopra: io ho chiesto certe cose, e me ne vengono risposte altre.

Io non voglio far partire un'edition war e so che non partirà [/Minaccia dal Moderatore]

Mai avuto l'intenzione. Chiedo, e attendo risposte.

Link to comment
Share on other sites

Allora scrivo ugro-finnico. NON VOGLIO creare tabelle e concretizzare, voglio capire meccanicamente i vantaggi di un razza piccola. Miseria, ma sto chiedendo la luna?
No, semplicemente non ci sono particolari vantaggi nel giocare una razza di taglia piccola, come non ci sono particolari vantaggi generali nel giocare qualsiasi razza ^^

Ero col cellulare, e ho qualche difficoltà col sito (di cui basterebbe una versione mobile che non avesse una pagina da 2 mega e rotti, per inciso).
Il sito supporta l'applicazione multi-piattaforma TapaTalk (in base al so usato costa pochi euro o anche gratis), purtroppo una versione mobile propria non c'è (credo dipenda fondamentalmente da VBullettin)

Io non sto facendo alcun casino. Vedi sopra: io ho chiesto certe cose, e me ne vengono risposte altre.
Era un appello preventivo generale.

Mai avuto l'intenzione. Chiedo, e attendo risposte.

Link to comment
Share on other sites

Non capisco proprio i toni cosi accesi di questa discussione, ma voi usereste un mezzorco per fare un mago? se si sapete benissimo che è una razza non troppo adatta alla vostra scelta, liberissimi di farla

ma voi usereste uno gnomo per fare un guerriero? cioè le regole sono quelle... se non vi vanno bene create un hr o cercate delle errata no?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Picca87
      Buonasera a tutti,mi chiamo Federico e da poco mi sono avvicinato al mondo di Dnd, il gioco mi ha sempre affascinato sin da ragazzino,ma ahimè non ho mai avuto l'opportunità di avere la scatola di gioco è un gruppo di amici con cui condividere questa esperienza, cerco un gruppo di giocatori zona Roma o Frosinone (se c'è qualcuno, poiche sono di un paese in provincia di Frosinone), ma non è un problema per me spostarmi (impegni permettendo) in zona Roma e provincia, per poter giocare ed imparare  questo fantastico Gioco, poi una volta formato sono interessato anche a partire online, ma resto comunque sia a disposizione per qualsiasi consiglio da parte vostra che siete esperti e preparati in materia,nel frattempo mi sto documentando il più possibile sul gioco e capire qual'è l'edizione da acquistare tra le diverse scatole,un saluto Federico 😊
    • By supremenerd88
      Sto riprendendo a giocare ai gdr ed avendo parlato un po' con i nuovi (vecchi) compagni di avventura si sta discutendo animatamente su quale GDR usare.
      Guardando un po' di video su youtube e leggendo qua e la, praticamente ogni "confronto" per i giochi della d20 system è:
      D&D 3.5 vs 5e D&D 3.5 vs Pathfinder D&D 5e vs Pathfinder Pathfinder vs Pathfinder 2e Personalmente D&D 4 mi piaceva! certo, era più un board game che un GDR ma veramente NULLA ti impediva di fare GDR, se non la capacità limitata degli incantatori (cosa che per altro non reputo così disdicevole e che comunque era facilmente bypassabile con delle pergamene/oggetti magici vari).
      Sembra che sia impensabile nel 2021 giocare a D&D 4... io personalmente non sono d'accordo e lo reputo estremamente godibile specie per quelle compagnie di giocatori occasionali che non vogliono per forza arrivare ad ottimizzare ogni singolo aspetto di un personaggio per poterlo giocare.
      Sono curioso di conoscere altri pareri! 😉
    • By Knefröd
      Come da titolo cerco tre o quattro giocatori per giocare a Dungeons and Dragons 4a edizione. Ho letto da poco i manuali e, nonostante sia considerato gioco controverso, l'ho trovato interessante, quindi mi piacerebbe provarlo.
      Vorrei ambientare la campagna nella Valle del Nentir, un setting leggero e personalizzabile presentato nella Guida del DM della 4a edizione. L'ambientazione lascia molti spazi bianchi che il gruppo può riempire con cose d'interesse per i giocatori ed il master. Pensavo di generare una sandbox in base ai personaggi presentati lasciando un po' di autorità creativa ai giocatori.
      Mi piacerebbe trovare giocatori proattivi ed interessati al gioco proposto. Sarebbe bello che i giocatori definissero un gruppo con degli obiettivi ed un concetto e che scrivessero dei brevi legami tra i propri giocatori. Per i background mi bastano un paio di righe: più che il passato del personaggio mi interessa quello che succede in gioco.
      La frequenza del PbF è 1 post al giorno salvo imprevisti. Peri manuali direi di rimanere sul PHB1 per semplicità ma accetto reskin meccanici di ogni genere. Per altre informazioni non esitate a chiedere!
      Ho già un giocatore interessato: @HamokRaion; inoltre taggo @Lucane, @SamPey, @Pentolino e @shadow66 con i quali mi sto trovando molto bene in un altro PbF, in caso fossero interessati.
    • By MasterX
      qualcuno di voi ha per caso qualche manuale in pdf di D&D 4.0 da condividere? mi interessa molto ed ero curioso di leggere i manuali per vedere, regole e mostri.
    • By Alonewolf87
      All'inizio di questo anno abbiamo dato l'addio definitivo a D&D 4E con la chiusura di D&D Insider.
       
      Articolo di J.R. Zambrano del 20 Dicembre 2019
      Il 01 Gennaio 2020 ha segnato la fine di un'era. Per molte ragioni visto che ha indicato la fine dei nuovi anni '10 e l'inizio di un periodo importante per la vita di tutti quanti, un periodo in cui le azioni di tutti noi saranno ancora più importanti che mai, ma non è di questo che sono qui a parlarvi. Il 01 Gennaio 2020 ha segnato anche la fine definitiva di D&D 4E.

      D&D 4E è una edizione su cui molte persone hanno delle opinioni forti. Per alcuni è ciò che D&D ha prodotto di meglio ed è un gioco che sarebbe dovuto rimanere più a lungo in circolazione, invece di fare spazio a quella versione diluita e per bambini che è D&D 5E. Per altri è la letterale incarnazione del male, strisciata fuori dalle profondità degli inferi per mangiarsi tutti i vostri snack e regalare i diritti di tutti i vostri cartoni preferiti dell'infanzia a Michael Bay. Per molti altri di noi D&D 4E è ciò che ha salvato D&D ed è direttamente responsabile per l'enorme successo di D&D 5E.
      Senza D&D 4E non avremmo avuto molte delle innovazioni che hanno reso D&D 5E la versione più popolare di D&D di sempre, nè potremmo goderci questa epoca d'oro ludica, che ora si sta diffondendo capillarmente anche grazie a podcast e show di giochi in diretta (cosa iniziata ai tempi di D&D 4E). Certo, D&D 4E è l'edizione che ha fatto abbandonare a molti giocatorii D&D, aprendo la strada al breve dominio di Pathfinder (e alla sua strada verso una Seconda Edizione), ma penso che sia un dato significativo riguardo alla qualità di un gioco il fatto che ci fossero ancora persone che si stavano iscrivendo a D&D Insider (il set di strumenti digitali obbligatorio per la 4E) ancora nel 2017. Stava ancora uscendo del nuovo materiale nove anni dopo l'uscita del gioco e tre anni dopo l'inizio della 5E.

      Per le persone là fuori che stavano ancora giocando a D&D 4E era evidentemente il tipo giusto di D&D per loro. Solo che dal 01 Gennaio anche l'ultimo mezzo di supporto ufficiale per la 4E è svanito, visto che sono stati chiusi i server di D&D Insider (anche detto DDI).
      Se non avete mai giocato a D&D 4E vi siete persi la gioia di consultare quattordici differenti manuali per creare un personaggio...a meno che non steste giocando a Pathfinder. In ogni caso DDI era un compendio digitale di tutte le risorse per la creazione dei personaggi. Includeva tutto ciò che vi poteva servire: razze, classi, poteri, oggetti magici e così via.
      DDI si basava anche sul (all'epoca in cui era stato lanciato) nuovo programma Microsoft Silverlight, destinato a durare a lungo. Ma così come per Java e Flash al giorno d'oggi le applicazioni basate su Silverlight stanno svanendo. E ora che Microsoft non supporta più Silverlight DDI è diventato inaccessibile.

      Se eravate uno dei coraggiosi che stavano ancora giocando alla 4E spero che siate riusciti a salvare i vostri personaggi esportandoli fuori da DDI prima della chiusura dell'applicazione.
      Che i trucchetti a volontà e i riposi brevi possano rimanere nelle vostre avventure ad imperitura memoria della 4E. Condividete con noi nei commenti le vostre riflessioni e ricordi di questa edizione.
      Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-fourth-editions-final-farewell.html
      Visualizza articolo completo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.