Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Cthulhu D20


imported_MikeT
 Share

Recommended Posts

Prima di darmi dell'eretico, aspettate di leggere. :lol:

Un paio di settimane fa, causa mancanza del nostro DM, ho proposto ai miei compagni di gioco qualcosa di nuovo. Si era in pochi, e si poteva anche fare qualche esperimento. Non mi andava di studiare un sistema di gioco completamente nuovo in un pomeriggio, né mi andava di insegnarlo, o avremmo perso un'intera serata. Però avevo una copia del manuale di questo gioco: visto che un po' tutti avevamo esperienza esclusivamente con il sistema D20 (o con Vampiri), avrebbe potuto essere una ottima alternativa a D&D ma ancora sufficientemente somigliante ad esso come meccanica da non richiedere stravolgimenti incredibili.

Effettivamente, Cthulhu D20 funziona con le stesse meccaniche del D20 più classico: livelli, talenti, abilità e l'amico D20. Ma, a differenza di giochi come D&D, risulta molto meno "meccanico" e "dadistico," ma più ruolistico e semplice, mantenendo comunque un certo feeling epico.

La prima cosa che colpisce è la totale assenza di classi, completamente inutili in uno stile di gioco come quello di CoC. Questo facilita moltissimo la creazione di un personaggio: per i PF tutti usano lo stesso dado, tutti hanno gli stessi punti abilità e via dicendo. L'unica scelta possibile è quella fra personaggio "offensivo" (BAB medio e un TS buono) e un personaggio "difensivo" (BAB basso e due TS buoni). Dopodiché, si passa alla parte veramente cruciale, la scelte delle abilità di classe: esse costituiscono il vero personaggio, in base alla sua professione. C'è un set di professioni pre-costituite, ma il gioco lascia in questo completa libertà di personalizzazione da parte del giocatore.

L'equipaggiamento comprende di tutto: la sezione sulle armi è molto ben caratterizzata, in modo quasi inquietante, direi, ma ad essa si aggiungono attrezzature di qualunque tipo, arredamento, abbigliamento, accessori...

L'introduzione che tutti si aspettano, ovviamente, è quella della Sanità Mentale, che però non ho ancora avuto il piacere di utilizzare sui miei giocatori. :lol: Come sempre, però, a livello di manuale sembra ben caratterizzata. :)

Al momento, il gruppo che sto dirigendo è composto da un criminale, un'antiquaria e un archeologo. La cosa bella è che il gioco sembra aver fatto tornare loro la voglia di giocare di ruolo, dopo un periodo di relativa apatia! :D

-MikeT

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 14
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

wow un d20 senza classi. Ma i Pf funzionano come al solito ?

Sì: ad ogni passaggio di livello si tira il dado e si somma. Se non erro è un d6.

Da notare che, sebbene siano presenti i livelli, l'attribuzione dei PX dipende dal narratore, non dall'affrontare mostri o scontri!

Halòa...

Dato che sono un giocatore di Cthulhu d100, mi chiedevo come funzionassero i punti sanità e i punti sui miti di Cthulhu nel d20...

I punti sanità partono da 5 volte il punteggio in Saggezza e calano a seconda della situazione; se non ricordo male, c'è un TS per capire se e quanti se ne perdono, e le varie bestiacce o situazioni presenti hanno un valore di SM perduta se il tiro fallisce e uno per il tiro riuscito.

Per quanto riguarda i punti sui miti di Cthulhu, c'è una abilità specifica che si accumula di volta in volta, che essenzialmente non è il PG a gestire.

-MikeT

Link to comment
Share on other sites

sicuramente il sistema è testato e il prodotto è molto buono, ma non mi ha convinto molto. è vero che ho solo fatto una breve avventura in d20, però l'idead i una progressione del genere e soprattutto del sistema esperienza in un mondo come quello di Chtulhu mi ha lasciato un po spaesato e, come dicevo, non del tutto convinto.

bye bye......:D

Link to comment
Share on other sites

sicuramente il sistema è testato e il prodotto è molto buono, ma non mi ha convinto molto. è vero che ho solo fatto una breve avventura in d20, però l'idead i una progressione del genere e soprattutto del sistema esperienza in un mondo come quello di Chtulhu mi ha lasciato un po spaesato e, come dicevo, non del tutto convinto.

bye bye......:D

Sì, be', è chiaro che, in un mondo come quello reale, e, soprattutto, in uno come quello lovecraftiano, una progressione pseudo-epica fa storcere il naso, ma secondo me si dovrebbero tenere in conto alcune cose:

a) il fatto che sia il GM a scegliere quando e quanti PX assegnare di volta in volta rallenta moltissimo la progressione, e può capitare di rimanere per intere campagne a livelli bassissimi;

B) la mortalità dei PG a CoC è sempre piuttosto elevata, livelli o meno :lol: Questo è mantenuto anche dalla soglia di danno massimo che qui è a 10 punti di danno: se non si passa il TS, si muore istantaneamente e in modo inappellabile. Arrivare a 10 danni non è difficile: un bel colpo di pistola è sempre sufficiente. Questo diminuisce molto l'epicità del sistema;

c) secondo me, è un buon "ponte" fra due culture molto diverse, quella fantasy-epica di D&D e quella dark-realistica di CoC, perché presenta caratteristiche di entrambe; può essere usata per introdurre una mentalità molto diversa, e per introdurre poi ad un sistema di gioco mooolto diverso come quello di Cthulhu d100: una volta impadronitisi dei concetti del gioco, cambiare sistema è forse più facile.

-MikeT

Link to comment
Share on other sites

Premetto che non ho mai giocato a Chtulhu d20, quindi il mio giudizio non può essere completo.

Ciò che mi ha sempre lasciato perplesso sull'applicazione del d20 system a questo gdr è proprio il sistema di livelli, con annesso aumento di punti ferita.

Gli investigatori del mondo di Lovercraft non sono esseri superiori. Sono persone normali, tendenzialmente destinate a fare una brutta fine. L'aumento dei punti ferita comporta una mortalità minore man mano che si procede nei livelli. Senza cercare combinazioni PP (prospettiva inquietante...), ma giocando con personaggi "normali", non risulta troppo irrealistica la ptoenza dei pg?

Inoltre mi chiedo cosa possa comportare l'aumento di bab.

Diciamo che temo che il d20 system tenda a far scivolare i giocatori ad un tipo di investigazione più fisica ^_^

Detto ciò rimane il fatto che tutto dipende strettamente da come si gioca, e non da che sistema si usa.

Link to comment
Share on other sites

Ciò che mi ha sempre lasciato perplesso sull'applicazione del d20 system a questo gdr è proprio il sistema di livelli, con annesso aumento di punti ferita.

Gli investigatori del mondo di Lovercraft non sono esseri superiori. Sono persone normali, tendenzialmente destinate a fare una brutta fine. L'aumento dei punti ferita comporta una mortalità minore man mano che si procede nei livelli. Senza cercare combinazioni PP (prospettiva inquietante...), ma giocando con personaggi "normali", non risulta troppo irrealistica la ptoenza dei pg?

A parte il fatto che non credo sia fisicamente possibile fare del PP in un gioco del genere...

I PG poi non sono mai "potenti:" come ho detto, per salire di livello ci può volere moltissimo tempo, molto più che in D&D, proprio perché l'acquisizione di esperienza è diversa rispetto a D&D. In più, i PF rimangono sempre piuttosto bassi (1d6 fisso, ho un personaggio con 4 PF... per morire gli basterebbe cadere dal quarto/quinto piano, teoricamente), e la possibilità di morire per un colpo violento è sempre in agguato (anche a causa della regola sulla morte per danno massiccio impostato a 10 danni).

E se non è la morte fisica a far fuori il personaggio, sarà quella mentale. :P

Inoltre mi chiedo cosa possa comportare l'aumento di bab.

A livello di gioco, nulla di che, secondo me. Forse dà qualche speranza di sopravvivenza in più ai PG... Èpiù "cinematografico" come stile, secondo me, del classico Cthulhu d100.

Diciamo che temo che il d20 system tenda a far scivolare i giocatori ad un tipo di investigazione più fisica ^_^

Be', è uno dei capisaldi del d20, dopotutto. Poi, non è detto che l'avventura permetta lo sfruttamento di questa visione "fisica" del gioco...

Detto ciò rimane il fatto che tutto dipende strettamente da come si gioca, e non da che sistema si usa.

Esatto! :D Ciò che questo sistema comunque permette è una gestione del gioco più orientata all'utilizzo delle proprie abilità e sull'esercizio di una professione e di competenze specifiche, piuttosto che sulla possibilità di farsi largo fra i cadaveri. Dopotutto, il GM può dare punti esperienza in base alla riuscita o meno di certe azioni dei personaggi, che poi si ripercuotono sul passaggio di livello e di conseguenza anche sull'acquisizione di più punti abilità, che secondo me sono il vero cardine di CoC D20.

Oppure si può andare su qualcosa di più "fumettistico" o "cinematografico," perché no! L'importante è avere un modo per divertirsi.

-MikeT

Link to comment
Share on other sites

Premetto che sono un Custode da poco tempo(circa un annetto)del sistema d100 e sono alla mia prima campagna, però devo dire che combatto una mia piccola personale battaglia contro il sistema d20 calato nelle ambientazioni lovercraftiane...

il progressivo avanzare di livello non ha senso se calato nel contesto di CoC perchè, a mio avviso, l'investigatore deve essere il più possibile mortale e realistico e il fatto che crescano addirittura i suoi PF è indicativo del fatto che l'investigatore diventa più potente(nel sistema d100 l'unico aumento effettivo è quello delle abilità dell'investigatore che se usate con successo alla fine dell'avventura avrà un dado di aumento e i punti ferita rimangono inalterati per tutta la vita dell'investigatore).

Il fatto che sia comunque calato in un ambientazione horror per suscitare la paura all'interno dei giocatori è molto difficile e lo spauracchio della morte facile è comunque un buon elemento per creare questo effetto.

Un altro esempio potrebbe essere quello della SAN(sanità mentale)che partono da 100 e si va a sottrarre poi i punteggi i seguito a particolari situazioni e apparizioni.

Proprio su questo argomento vi invito a consultare questo topic sul forum della tana del goblin e non sono proprio persone che non se ne intendono.

Sicuramente il d20 è più facile e più diffuso ma il d100 nella su snellezza a mio avviso è preferibile per un gdr come CoC e sopratutto per chi ha letto i romanzi di H.P. Lovecraft(SE NON LO AVETE ANCORA FATTO AVETE TROVATO COME SPENDERE I VOSTRI SOLDI CHE STAVATE TENENDO DA PARTE)e ne è rimasto favorevolmente impressionato con l'utilizzo del d20 non si sentirà completamente calato nell'immagine che si era fatto dei protagonisti lovercraftiani.

Poi la legge del "è bello ciò che piace" vale sempre...

Link to comment
Share on other sites

Mah, io sinceramente continuo a non capire questa totale avversione nei confronti del sistema d20 applicato a queste cose... a volte mi suona un po' come presa di posizione a prescindere, piuttosto che venire da esperienza provata. Voglio dire, non è detto che, dato che un sistema permette di fare certe cose, uno debba per forza applicarle: il sistema a livelli permetterebbe di incrementare PF e tutto il resto, ma resta da vedere:

a) quanti PF si prendono: 1d6 per volta non è un grande incremento, visto che cadere da qualche metro o un colpo d'arma da fuoco possono uccidere comunque senza grande problema (e questo mi sembra sufficientemente realistico);

B) come ho già ripetuto più volte, l'attribuzione di esperienza determina la velocità della progressione, o addirittura la progressione stessa, per cui non è detto che i PG aumentino le proprie capacità;

c) avere +3 di BAB in una situazione di pura indagine, sperduti nel nulla per esempio dell'Antartide, è un po' inutile :lol: Quindi, l'utilità di certe cose va valutata in base alla situazione in cui ci si trova;

d) la Sanità Mentale cala, e vistosamente, anche qui, e non mi sembra un fattore da prendere molto alla leggera.

Ovvio, tutto poi dipende da come si è abituati a giocare: io per il momento mi sto dedicando con il mio gruppo alla versione d20 per amor di brevità (venendo tutti da un gioco improntato al d20 era più facile da apprendere subito). Poi chissà, magari passeremo a quella d100 (ho come reliquia il manuale originale della 5° edizione Chaosium in camera, mai utilizzato, purtroppo)...

-MikeT

Link to comment
Share on other sites

Certo che per passare da un d20 a un d100 c'è una buona parte regolistica su cui mettere le mani neanche troppo corposa perchè non esistono bonus o malus da conteggiare un semplice tiro percentuale e tutto è risolto...

L'unica parte che richiede uno studio meno facile è il confronto fra le caratteristiche ma lì ci pensa quella cosa fantastica che è lo schermo del custode...

Comunque te la consiglio spassionatamente e poi sarò poi pronto a ridiscuterne... :wink:

Anche io gioco in 5a edizione però mi sono dovuto accontentare della ristampa Stratelibri e sopratutto se ti capitano sotto mano le loro avventure provale assolutamente. Viaggiare per il mondo come accade spesso in CoC è un qualcosa da assolutamente provare e avventure come Il Giorno della Bestia o Terrore sull' Orient Express(da1a4) lo fanno magistralmente...

p.s. il mio discorso sulla sanità era per dire che CoC è nato come d100 e poi adattato al d20 non con gli stessi buoni risultati raggiunti da d&d nella conversione, un esempio è appunto la San che era impossibile convertirla in una maniera diversa se non tenere comunque una base 100.

Link to comment
Share on other sites

Certo che per passare da un d20 a un d100 c'è una buona parte regolistica su cui mettere le mani neanche troppo corposa perchè non esistono bonus o malus da conteggiare un semplice tiro percentuale e tutto è risolto...

L'unica parte che richiede uno studio meno facile è il confronto fra le caratteristiche ma lì ci pensa quella cosa fantastica che è lo schermo del custode...

Eh, dovrei trovarne uno...

Comunque te la consiglio spassionatamente e poi sarò poi pronto a ridiscuterne... :wink:

Quando lo avrò provato ne potremmo ridiscutere ben volentieri! ;)

Anche io gioco in 5a edizione però mi sono dovuto accontentare della ristampa Stratelibri e sopratutto se ti capitano sotto mano le loro avventure provale assolutamente. Viaggiare per il mondo come accade spesso in CoC è un qualcosa da assolutamente provare e avventure come Il Giorno della Bestia o Terrore sull' Orient Express(da1a4) lo fanno magistralmente...

Nella fumetteria che frequento c'è "Terrore sull'Orient Express..." Quanti "viaggi" mentali ho fatto pensando a come sfruttare quel manuale...

p.s. il mio discorso sulla sanità era per dire che CoC è nato come d100 e poi adattato al d20 non con gli stessi buoni risultati raggiunti da d&d nella conversione, un esempio è appunto la San che era impossibile convertirla in una maniera diversa se non tenere comunque una base 100.

Esatto, infatti usa ancora un d% per i tiri sulla San. :)

-MikeT

Link to comment
Share on other sites

A parte il fatto che non credo sia fisicamente possibile fare del PP in un gioco del genere...

Si è possibile. Avevo studiato una build quando uscì il manuale giusto per vedere se c'era qualcosa da ottimizzare, non era venuto un gran chè, ma il manuale era uno solo e non c'era neppure una CdP! D'altra parte è possibile ottimizzare anche in Cthulhu d100 (W le professioni che danno +EDU e range di stipendio alto, per non parlare di Schivare maxato che salva la vita in 3/4 degli scontri [mai uscire di casa senza almeno 75 in Schivare ^^]).

In ogni caso mi è sempre parso triste che un archeologo esperto possa battere in corpo a corpo un poliziotto solo perchè è di... livello più alto.

Da notare che, sebbene siano presenti i livelli, l'attribuzione dei PX dipende dal narratore, non dall'affrontare mostri o scontri!

Non vorrei dire una cavolata perchè il manuale al momento non ce l'ho sotto mano, ma ricordo che i mostri hanno tutti il GS nella descrizione, per cui mi pare strano che non ci sia nessuna tabella dell'exp per GS.

P.S.: Avere un BaB buono e un'ottima iniziativa non serve a molto contro Cthulhu in persona (d'altra parte ha GS 40+), però contro i cultisti è fondamentale.

Link to comment
Share on other sites

Si è possibile. Avevo studiato una build quando uscì il manuale giusto per vedere se c'era qualcosa da ottimizzare, non era venuto un gran chè, ma il manuale era uno solo e non c'era neppure una CdP! D'altra parte è possibile ottimizzare anche in Cthulhu d100 (W le professioni che danno +EDU e range di stipendio alto, per non parlare di Schivare maxato che salva la vita in 3/4 degli scontri [mai uscire di casa senza almeno 75 in Schivare ^^]).

:shock:

In ogni caso mi è sempre parso triste che un archeologo esperto possa battere in corpo a corpo un poliziotto solo perchè è di... livello più alto.

Non credo si possa parlare di battere in senso vero e proprio... in fondo, al massimo penso possa avere una mira migliore (avendo un BAB più alto), ma alla fin fine non penso che avere in giro archeologi con 18 di Forza sia piuttosto comune... :laugh:

Concordo comunque con te, è una cosa che fa storcere il naso, ma, in fondo, è una caratteristica intrinseca di questo tipo di sistema...

Da notare che, sebbene siano presenti i livelli, l'attribuzione dei PX dipende dal narratore, non dall'affrontare mostri o scontri!

Sì, dovrebbe esserci, però il manuale stesso a un certo punto consiglia di utilizzare un'impostazione meno basata sullo stile hack'n'slash e più sull'interpretazione, evitando di focalizzarsi sull'attacco ai mostri e concentrandosi molto di più sui personaggi, il loro mondo e le loro azioni per valutare la loro esperienza.

Che è poi quello che farò io...

P.S.: Avere un BaB buono e un'ottima iniziativa non serve a molto contro Cthulhu in persona (d'altra parte ha GS 40+), però contro i cultisti è fondamentale.

Be', se calcoli che neanche tutti i personaggi iconici di D&D uniti al 20° sono riusciti contro il potente Signore di R'Lyeh, non vedo come un povero antiquario armato di Glock 17 possa avere la meglio... :cheesy:

Sì, contro eventuali cultisti od occasionali ghoul può essere utile, certamente... Molto però poi dipende dal tipo di personaggio che si utilizza: è chiaro che, a parità di GS (mi vien da ridere a pensare di usare il GS giocando a CoC!), un personaggio difensivo contro un cultista offensivo non avrà moltissime chance, vista la differenza in termini di BAB...

-MikeT

Link to comment
Share on other sites

Aloa ciquiti!

Spendo due parole su questo argomento... a mio avviso i creatori di Cthlhu d20 hanno commesso l'immenso errore di non produrre un bell'OGL d20 in stile Mutants&Masermind, ma ovviamente con bassi livelli di potere.

Insomma un d20 seza livelli ne classi, ma a spesa di punti esperienza.

Un investigatore con 40pf mi fa ribrezzo al solo pensiero.

Il giocare con meno dadi, come ho sempre sostenuto, dipende dal manuale che si ha fra le mani, ma dalle decisioni del narratore e dalla storia, una storia molto investigativa annulla quasi totalmente i tiri di dado; ne ho fatte giocare di avventure Diceless&Dragon fatte di intrighi e politica!

Sta di fatto che il sistema appioppato a Cthlhu d20 è veramente brutto, quindi preferisco il caro e vecchio d100 e saluti al secchio, anche se comprendo che per molti giocatori superare lo scoglio dell'abbandono di un sistema semplice e famigliare come il d20 sia difficile.

Aloa!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.