Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Con Me nella Tomba: Il Gioco di Taffo

La Taffo e MS Edizioni hanno realizzato un Gioco da Tavolo con un'unica Regola: dovrai giurare di portare quel Segreto Con Te nella Tomba!

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Red Giant e Thurian Adventures

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Avventure Investigative #8: Un Tocco di Spoiler

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi l'ottavo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sondaggio sugli Incantesimi

I giocatori di D&D 5E sono chiamati a fornire la loro opinione sugli incantesimi del Manuale del Giocatore.

Read more...

West Marches: Creare la Vostra Campagna

Dopo una lunga pausa torniamo a parlare di West Marches: dopo aver visto come era organizzata la campagna di Ben Robbins, creatore originale di questo stile di gioco, vedremo come poterne creare una nostra ed imparare a gestirla.

Read more...

Pg fatti a casa: consigli per creare un background


Thrain
 Share

Recommended Posts

I tornei del Gruppo Chimera, molti lettori di questo forum lo sanno bene, hanno la caratteristica di permettere ai giocatori di costruirsi i personaggi a casa. Momento peculiare di tale creazione è indubbiamente la creazione del background.

Come creare un background originale, divertente da giocare, efficace, adattabile alle situazione? E' veramente utile rispettare tutti questi criteri oltretutto?

Parliamone.

Come Gruppo Chimera abbiamo ovviamente, in questi anni, letto pagine e pagine di bgk. Di tutti i generi. Personalmente non posso dire che esistano tipologie in assoluto migliori. Sicuramente esistono almeno un errore da evitare:

- Dei bgk troppo complessi da giocare. Ovviamente non c'è limite alla complessità, che spesso è la molla del divertimento, ma si deve ricordare sempre che il bgk va giocato. E' capitato di leggere bgk splendidi, ma che poi i giocatori non riuscivano a giocare perchè difficili da trattegiare. Cerchiamo sempre di creare dei pg che siamo in grado di gestire.

A questo punto mi piacerebbe leggere i vostri pareri, in particolare quelli dei gicoatori che ci hanno regalato in questi anni bgk meravigliosi. E non son pochi ^_*

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 11
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Premessa un po' OT

***

Allora,personalmente,non ho avuto il piacere di conoscere il Gruppo Chimera che pochi mesi fa.

Da allora ho partecipato a due tornei.

Entrambi coi pg fai-da-te.

Nel primo son stato gentilmente contattato da alcuni amici,e ho dato solo un piccolo appoprto nella creazione del background,che è risultato essere una semplice e breve narrazione dei fatti passati,senza implicazione di emozioni e sentimenti,in quanto era il nostro primo torneo con personaggi home made.

Nell'ultimo,a padova,ho invece l'onore di poter preparare il background di quasi tutti noi(a parte fingon,che ci teneva a farselo da se :D).

Sinceramente,ci ho messo il cuore,e un po' mi è dispiaciuto non essere premiato(ma questo mi ha già dato la carica necessaria per il prossimo. :D),perchè davvero sulla carta avevo scritto una parte di me.Ma spero di aver potuto allietare per qualche minuto le stanchezze di coloro che lo lessero.Detto ciò,finisco la mia digressione OT dicendo che se così è stato,è stato un picere.

***

FINE Premessa^^

1? PARTE

Allora,come scrivere un background?

Beh,io credo ci siano vari modi.

Si può semplicemente pensare a uno o pi? aspetti affascinanti che ti piacerebbe si evincessero dal tuo personaggio,e di conseguenza scrivere prima il carattere.In seguito basta pensare ad un evento che giustifichi questo comportamento.A mio parere questo è il pi? rapido e semplice.

Poi.Il classico modo,un po' pi? complesso forse,è quello di scegliere che personaggio(intendo casse razza etc..)si vuole.Ergo,fare un background adatto al tipo di personaggio.Inventata la storia,si arricchisce con una caratterizzazione che si adatti alla storia tale da tirarlo fuori dagli schemi classici e di renderlo unico.

Poi.quella che a mio parere è la pi? complessa,o per lo meno la pi? attraente e lunga.Si pensa ad una storia molto complessa,incentrata non su degli avvenimenti,quanto pi? su quello che sono le emozioni e i sentimenti di una persona,cercando di scavare al massimo nel cuore di quella immaginaria persona,scrivendo il tutto.La storia potrebbe essere in se con non molti avvenimenti,ma resa complessa e ramificata dai sentimenti,che vengono scriti,non lasciati all'immaginazione.

Insomma,non si scrive per tappe,ma si scrive una unica ed elaborata trama di sentimenti ed avvvenimenti.

2? PARTE

Da considerare,vi è un altro modo di lavorare,che purtroppo richiede un pacco di tempo.

Premessa,io credo sia melgio scrivere un background comune,ovvero il periodo che i pg ppassano insieme,e quello personale,dove viene narrata la vita precedente all'incontro.

Secondo me il lavoro milgiore sarebbe quello di scrivere 4(5 o 6,a seconda),storie elaborate,nell'ultima maniera sudetta,e dopodichè scrivere un background comune neutro.

Dopo aver fatto ciò si riscrive il background generale dal punto di vista di ogni personaggio,evidenziando così i suoi sentimenti.

Questo secondo me è il modo migliore.

Certo,ne uscirà un lavoro molto elaborato e complesso,e si deve controllare di non scavare troppo a fondo,perchè altrimenti si rischia di non essere in grado di poter interpretare personaggi del genere.

Forse molto difficile sotto l''aspetto Gdr,però per me ne varrebbe la pena avendo tempo. :)

Ah,io dico sempre una cosa....se si deve scrivere...fatelo tuutto d'un fiato.almeno per quel che riguarda ogni singolo Background.

Vienie meglio.^^

E metteteci il cuore,a scrivere,solo così verranno cose originali.e credo che almeno le sentirete pi? vostre :)

Queste sono solo le opinioni di un piccolo bardo errante...canto del presente...cuore nell'eternità...

Milo Nalithrandel

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Acc...ho visto questa discussione in ritardo ^^

Mi permetto allora di rispondere, nelle vesti di creatore di un buon 90% dei background + schede + "combo" della nostra squadra.

Innanzitutto concordo con Thrain sulla necessità di non creare bg troppo complessi: come abbiamo detto fra di noi più volte durante la creazione della squadra per Ludicamente, se si mettono troppi "Paletti" si rischia di uscire dal pg, giocarlo male o non al 100%...e che senso ha sbattersi per scrivere tanta roba che poi non si riesce a sfruttare? P

Come creare un background originale, divertente da giocare, efficace, adattabile alle situazione? E' veramente utile rispettare tutti questi criteri oltretutto?

Non credo esista un "come" preciso, ma è sicuramente utile rispettare questi criteri:

-l'originalità: si prova a mettercela :P (anche se inventare qualcosa di nuovo in maniera definitiva credo sia impossibile),

- divertente: per forza, se non vai a un torneo per divertirti, cosa ci vai a fare?

- (efficace mi sfugge) adattabile alla situazione: non conoscendo l'avventura e basandosi solo sul titolo (e ultimamente anche sull'introduzione) sarebbe bene creare dei pg "pronti a tutto"...

Ora, sul "come creare bg".

Per il nostro primissimo torneo Chimera ci siamo messi un po' tutti prima di persona, poi io e Jade su msn e ne abbiamo tirato fuori i primi storici ed inarrivabili Dwarves in Black. Bg molto semplice ma, secondo me, chiaro, con "tutto quello che serve"...

Per i successivi tre tornei (ovvero Ludicamente, GiocaPadova e la prossima ModCon) invece è andata diversamente.

Partiamo da un idea "generale", ovvero che cosa devono avere i personaggi di caratteristico e, se ci si riesce, di unico. Non si discute di classi, razze e cose simili, ma solo di alcune peculiarità circa il carattere dei personaggi. (ad esempio, la "fase 1" per Ludicamente e GiocaPadova è stata decidere di fare i personaggi afflitti dai vizi capitali prima e di farli "figli dei fiori" poi)

Il "microStep 2" consiste semplicemente nel capire chi di noi c'è al torneo: questo serve, oltre per sapere quanti pg fare, per iniziare a pensare a che tipo di personaggio fare, per cercare di dare ad ognuno un personaggio che possa piacere da giocare e possibilmente "sulle sue corde".

Una volta chiaro chi c'è e che tipo di personaggi ci sono, la mia mente malata "genera spontaneamente" un paio di bozze di possibili bg: in questa fase spontanea penso alle classi e razze dei personaggi, cercando di fare scelte "più gdr che PP". E per me non è affatto facile :P. Se ne discute ancora brevemente e, quando sono sicuro che ognuno ha un personaggio che gli piace (o che si dice disposto a giocare bene) inizio a fare le schede e a scrivere i bg veri e propri, cercando ovviamente di non fare nulla che si cotraddica e di riportare il carattere del personaggio anche nella scheda (cosa assolutamente non facile) [es: un personaggio avventato ha poca saggezza anche se questo comporta dei malus ai Ts su volontà, un personaggio particolamente magro ed esile non avrà 16 in costituzione e via dicendo]

Sull'adattabilità: credo di non poter essere definito un power player, però cerco di fare i personaggi in modo che siano pronti ad affrontare ogni cosa. O almeno il maggior numero di situazioni spiacevoli possibili, cercando di ottimizzarli scegliendo abilità talenti e incantesimi per fare in modo che i pg diventino...come dire... fare in modo che ogni pg sia una parte di un Coltellino Svizzero di Mc Gyver che ci permetta di affrontare tutto o quasi ^_^

E cosa ci mettiamo nei bg??

Cerchiamo di "infilarci" quelle poche cose indispensabili: brevissimi cenni sulla vita (anche se per Padova ho "sbagliato"), una descrizione più possibile chiara del carattere dei personaggi e dei rappotri fra di loro.

Cercando di non complicare troppo. Finisco la "bozza" in solitario, poi la si rielabora più o meno tutti insieme e quasi all'ultimo minuto utile si ottiene il prodotto finito.

Forse ho risposto un po' a vanvera senza dare una risposta precisa sul come fare dei bg originali e divertenti, posso solo fornire le "fasi" che seguo io ma il più del lavoro lo fa la mia mente malata che genera spontaneamente quasi tutto :P

[se non si capisce qualcosa ditemelo, che provo a spiegarmi in italiano ^^]

Link to comment
Share on other sites

Quindi Gadwin, se non ho capito male, tu scrivi i BG per tutta la squadra??

Se cosi fosse, se non lo ? puoi fustigarmi in pubblico :D, non lo trovo giusto...perch? comunque alla fine i tuoi compagni si troverebbero a utilizzare dei Pg non ideati da loro...quindi tanto vale usare quelli del Gruppo Chimera pronti per l'uso...fine OT

Poverò a rispondere a questa domandona...

Mi ? capitato solo 2 volte di dover scrivere un bg per un torneo, la prima volta in mezz'ora (così voleva il regolamento) e va da se che essendo la prima volta in assoluto non sia venuto fuori un granch?, mentre la seconda volta ? stato per il torneo di Tomix del GC, li ho cercato di impegnarmi un bel pò, anche se alla fine penso di essermi dilungato sulla vita passata del mio pg e poco sui tratti del carattere e delle emozioni...quindi non credo di poter dare consigli su come scrivere un buon bg, però posso dire che nella mia esperienza da torneo (non molto lunga) mi ? capitato pochissime volte di avere tra le mani un bg ben definito e con spunti vari per le giocate, a volte si limitavano a semplicissime spiegazioni sul tipo di persona che andavo ad interpretare... quindi, secondo me, non esiste una maniera buona o una cattiva per scrivere bg, ma penso che bisognerebbe trovare una via di mezzo, cercando di far rientrare in "poche" righe una buona parte di personalità e della storia del personaggio cercando appunto un compromesso...cosa che io ancora non sono riuscito a fare, ma prometto che mi impegnerò!! :D

Link to comment
Share on other sites

Quindi Gadwin, se non ho capito male, tu scrivi i BG per tutta la squadra??

Se cosi fosse, se non lo ? puoi fustigarmi in pubblico :D, non lo trovo giusto...perch? comunque alla fine i tuoi compagni si troverebbero a utilizzare dei Pg non ideati da loro...quindi tanto vale usare quelli del Gruppo Chimera pronti per l'uso...fine OT

E' vero che Gad fa il 90% del lavoro, ma ? anche vero che una mano (dipende dal tempo e dalla creatività che ognuno ha) la danno tutti i componenti della squadra che vengono aggiornati continuamente sui progressi. E poi a Gad piace molto lavorare sui bg e la preparazione dei pg, siamo fortunati! ^_^

Voglio solo dire che non ? che sia uno schiavo e i pg che crea non sono degli sconosciuti per gli altri giocatori, in quanto li hanno visti nascere e svilupparsi :)

Link to comment
Share on other sites

Poi come ho scritto, prima ci accordiamo su che personaggio prendere, su cosa uno si può "sentire" di giocare, cosa non vuole fare categoricamente e così via... poi magari su sei giocatori non siamo tutti entusiasti del nostro pg, c'? chi dice "mi va bene tutto" ma in linea di massima nessuno (credo) ? scontento ^^

Poi credo che facendo ognuno il proprio personaggio non verrebbero bene, o almeno non così bene come secondo me vengono i nostri (non per dire che siamo bravissimi a fare i pg, ma per ora 3 volte su 4 mi sono piaciuti veramente tanto, leggete il mio "bene come i nostri" in chiave puramente personale :P ).

Poi ho detto che faccio il 90%, ma la parte pi? importante alla fine ? quel 10 che si fa tutti insieme... (che magari ? anche pi? del 10 :P ) correzioni, "perfezionamenti" vari e così via...sul bg per Ludicamente abbiamo lavorato a lungo tutti insieme stravolgendo abbastanza la bozza iniziale (ed ? andata bene ;) )...il mio 90% in fin dei conti ? il mero lavoro sporco che faccio volentieri ^^

Link to comment
Share on other sites

Bah. io non ho esperienza in questo campo, però avendo scorsi un po' di BG mi permetto di dire due mie cosine (che forse, oltre alla mera creazione di PG per i tornei Chimera van bene anche per altri gruppi in genere).

Con un disclaimer (come da mia abitudine). Questi pareri non sono volti alla vittoria di un torneo (per carità, Gigax me ne scampi) ma al fine di una sessione pi? divertente per giocatori e master. Chiaro. ^_^

1. Equilibrio. Inteso come rapporti di forza all'interno del gruppo. Se c'? un leader, che sia in grado di far valere le sue idee, e che il resto della ganga non sia schierato contro di lui, ad esempio. Mi spiego meglio. In un ipotetico gruppo diviso in due fazioni (o meglio, che potrebbe dividersi per un qualsivoglia motivo) ci sia sempre un po' di incertezza, di equilibrio tra le parti.

A mio avviso un PG che si ritrovi sempre giocoforza ad essere "il bastian contrario" perch? il suo BG lo porta sempre in direzione avversa al resto del gruppo ? una rottura. Se invece si delinea una psicologia dei PG abbastanza dettagliata, diventa facile fare un gruppo pi? realistico in cui magari nel tal caso di discussione tizio ? avversato dal gruppo, mentre nel caso successivo lo ? meno di caio. Insomma, bilanciare i "sottogruppi". Questo a meno che non si voglia per motivi particolari l'opposto, chiaramente (vedi PG emarginato o bastian contrario per scelta).

2. Coerenza. Che non ci siano cose nel BG di un PG che stridono con quello scritto da un altro PG (a meno che, come al solito, non siano volute). Se Tizio ? solito dileggiare Caio perch? gli sta sulle balle, questo deve essere scritto sia di qua che di là.

3. Dettagli. Baggianate, cose piccolissime che magari non capiteranno mai nell'avventura. Ma facili da ricordare. Per colorare un po' il vostro PG. Un modo di dire particolare (almeno all'inizio della sessione vi verrà facile dirlo a profusione, poi il giocatore medio si "siede" nell'interpretazione col passare del tempo). Qualcosa che leghi tra loro alcunii PG. E qui apro una querelle con i pareri precedenti.

Querelle: bisogna specificare BENE cosa si intende per complessità di un BG. Io per complessità intendo una personalità complessa e variegata, con dei modi di fare complessi e variegati, e un modo di parlare complesso e variegato. Difficile da rendere. Uno schizofrenico con sdoppiamento di personalità tra un visconte ed un mugnaio, agorafobico o claustrofobico, che parla con un colto e forbito accento francese alternandolo a momenti di dialetto calabrese ? un esempio di complessità... Vabb?.

I dettagli non sono complessità. Se c'? un gruppo ci sono sicuramente rapporti interpersonali, simpatie, antipatie, fazioni, e cose del genere molto facili da rendere senza bisogno di lambiccarsi il cervello. Un BG può essere dettagliato ma semplice. Un BG può essere costruito "a pi? livelli", cio? il PG ha chiaramente delle macrocaratteristiche, su cui l'interpretazione deve basarsi, ma i dettagli ti possono aiutare in un momento di empasse, in un un punto dell'avventura che magari per motivi Per BG a pi? livelli intendo che se SPICCANO le macrocaratteristiche ma c'? dovizia di dettagli, di realismo, si può interpretare lo stesso BG in maniera "facile" facendo un PG magari pi? stereotipato (ma senza uscire dal BG) o in maniera pi? "difficile" sviscerando un BG in tutti i suoi dettagli.

Perch? sbattersi per scrivere cose che poi magari non vengono sfruttate? Beh, innanzitutto per dare un po' pi? di colore alle nostre macchiette, poi perch? se io vado a giocare un torneo (o mi appresto a una sessione con il mio master) NON so a prescindere cosa mi capiterà. e magari una di quelle cose mi servirà. Magari capiterà proprio a fagiuolo una cosa che si incastra con il mio BG. basta che io stia attento a non scrivere cose troppo drastiche...

Esempio: un PG che ha paura o schifo dei ragni può essere un dettaglio, e se si trova un ragnazzo nell'avventura... ? sicuramente meglio di un PG che "quando vede un ragno scappa". Il secondo ? un paletto, il primo no.

Quindi NON capisco perch? devo fare un PG dal punto di vista tecnico pronto a qualsiasi situazione, mentre dal punto di vista del BG devo farlo scarno e poi inventarmi sul momento?

Se il mio PG ? scontroso, punto, vien da s? che ? facile. Ma se ? scontroso, ma innamorato della PG brunetta, aracnofobico e goloso di mirtilli, non mi sembra di essermi rotto la schiena a scrivere, ma di aver dato alcuni ganci infinitesimali che poi posso usare anch'io per riportarmi nei binari in un momento di empasse.

Quindi NON lunghi, NON complessi, ma un po' pi? dettagliati si. Decisamente.

Ma io sono abituato a valutare SUI PG e quindi non pretendo di essere capito nei miei vaneggiamenti...

E io in un torneo ci vado per cimentarmi prima di tutto con me stesso, e quindi mi piace darmi target pi? alti. ^_^

Link to comment
Share on other sites

Quindi NON capisco perch? devo fare un PG dal punto di vista tecnico pronto a qualsiasi situazione, mentre dal punto di vista del BG devo farlo scarno e poi inventarmi sul momento?

L'essere pronti tecnicamente a qualsiasi cosa (o perlomeno a tutti gli imprevisti che riesco ad immaginarmi) non vuol dire che si tolgono idee, tempo e risorse alla creazione del bg o che gli si da meno importanza.

Non intendevo questo.

Dal punto di vista del bg cerco e cerchiamo di non farli eccessivamente complessi. Proviamo a "strutturarli", dargli colore e a dargli dei particolari "particolari", ma senza eccedere.

Questo perché andare a un torneo con un personaggio eccessivamente complesso (prendo l'esempio del Visconte Mugnaio Franco-Calabrese :P ) sarebbe forse troppo difficile da giocare, avrebbe troppe cose da dover tenere a mente per il giocatore, troppe cose da tenere a mente prima di compiere tante azioni, e forse il giocatore in questione non si divertirebbe tanto a giocare (torneo o avventura che sia)

E qui salta fuori il mio "e che senso ha sbattersi per scrivere tanta roba che poi non si riesce a sfruttare?", e lo spiego.

Non vuol dire "che si fa della fatica per niente", ma semplicemente a me spiacerebbe caratterizzare troppo un personaggio dandogli 10/15 peculiarità che in sole quattro ore non avranno modo di uscire tutte, e che rischiano di appesantire il giocatore in qualche modo. Ok che in un avventura non si sa a cosa si va incontro, ma tante cose rischiano concretamente di non venire sfruttate "occupando lo stesso la memoria del giocatore".

Il BG non deve essere scarno ed inventato sul momento, ma nemmeno troppo complesso e strutturato: dovrebbe avere solo delle grossolane linee generali da seguire. Qualcuno ora avrà buttato dell'acqua santa sul monitor gridando all'eresia :P

Personalmente trovo già molto restrittivi gli allineamenti, che anche se possono essere "sfumati" limitano molto i possibili comportamenti del personaggio...quindi già ?, secondo me, difficile definire e giocare il carattere di un personaggio rimanendo entro i rigidi paletti degli allineamenti, e aggiungere troppe cose rendono il tutto meno divertente. Preferisco di gran lunga le "grossolane linee guida", cercando di tirar fuori un carattere e una persona normale: senza spiegare come si comporta precisamente in 50 situazioni specifiche ma descrivendo solo il carattere e i rapporti con gli altri pg; poi se riesco e gli altri son d'accordo ci infiliamo delle cose particolari, ma difficilmente andiamo oltre ai due segni distintivi.

Non essendo definito tutto al 100% forse si dovrà improvvisare qualcosa, pur rimanendo entro i larghi paletti prestabiliti e, perché no, a seconda della situazione in cui ci si trova. (perché poi sono convinto che ognuno di noi abbia i propri paletti "larghi", senza un comportamento prestabilito per ogni situazione ^_^)

Insomma, diciamo che sono per i BG dettagliati "il giusto", cercando di prediligere quella che secondo me ? la facilità di gioco ^^

Link to comment
Share on other sites

...

Non vuol dire "che si fa della fatica per niente", ma semplicemente a me spiacerebbe caratterizzare troppo un personaggio dandogli 10/15 peculiarità che in sole quattro ore non avranno modo di uscire tutte, e che rischiano di appesantire il giocatore in qualche modo. Ok che in un avventura non si sa a cosa si va incontro, ma tante cose rischiano concretamente di non venire sfruttate "occupando lo stesso la memoria del giocatore"

...

Forse non mi sono spiegato bene. Mi stai dando ragione. Un BG un po' pi? dettagliato "occupa invano la memoria del giocatore" mentre 12 talenti e 14 tra pergamene e pozioni no?

Tu ragioni dal punto di vista opposto al mio, in questo momento.

Io ti potrei dire che prediligo un giocatore "semplice" tecnicamente, allora, perch? prima di ogni azione devo pensare "ma come funziona quel talento lì, quell'oggetto là" distraendomi dalla mia interpretazione.

Chiaramente ? un'estremo. Pi? difficile da incontrare rispetto al giocatore che ha la memoria "impegnata" dal BG se parliamo di D&D, che presuppone una forte componente regolistica e non menziona nei manulai la componente interpretativa, quindi se volessimo essere fiscali...

Però io sono così. Se ad un torneo trovo una scheda mirabile e un BG scadente mi passa la voglia di giocare, se trovo un BG mirabile e una scheda scadente... chissenefrega. un +1 al posto di un +2 non mi cambia il gusto di giocare, così come la mancanza di un talento o un bonus razziale... (e anche qui ci sarà chi ha sparso acque sante varie).

...

Non essendo definito tutto al 100% forse si dovrà improvvisare qualcosa, pur rimanendo entro i larghi paletti prestabiliti e, perché no, a seconda della situazione in cui ci si trova.

...

Partendo dal presupposto che nessuno ha detto di definire il 100% delle cose, che sarebbe umanamente impossibile, questa dell'improvvisazione ? una cosa che mi ? molto cara.

Teniamo bene in chiaro un paio di cose. Cio? che mi sembra logico che io, giocatore Tizio, non vado a proporre un BG amletico se poi sono un giocatore che prima di ogni azione si deve fermare per riflettere su cosa farebbe il mio PG.

Parliamo di BG normali/belli per giocatori medi (ed ad un torneo non ne ho mai visti di così "indecisi")

E non parliamo di estremi totalmente scarni ma nemmno troppo pignoli.

Ultima premessa, chiaramente uno deve fare quello che gli piace. Non sto dicendo "TU DEVI FARE I BG COSI'" e mai mi permetterei. A me piace farli in una certa maniera, figlia certamente di abitudini e necessità diverse ma credo in qualche modo comparabile.

Ora, metri di valutazione specifici a parte, a cosa serve il BG? A dettagliare il ruolo.

Sì, il ruolo che sta nella nomenclatura "gioco di ruolo". Lo fa assieme alla scheda, ma ti dà in linea di massima un'idea di quello che dovrai impersonare, interpretare.

Disquisizioni sull'obiettività di un torneo di GDR o meno, sui giudizi ecc. ecc., il fatto di avere un BG pi? dettagliato (a meno che non esageri portandone uno che poi non so rendere) ? a mio vantaggio come giocatore. Avrò una valutazione pi? obiettiva e ponderata (si spera).

Se propongo un BG dettagliato, il mio master mi può valutare bene. Se glielo dò scarno e aggiungo improvvisando, questa cosa può NON essere valutata, o oppure percepita male. Non c'? scritto niente in merito, e chi lo dice che tu e il master abbiate lo stesso pare su uno di quei due tratti distintivi grossolani?

Citando Egoron da una mail dell'altro giorno, "comico" può essere ad esempio: demenziale, parodistico, humor inglese, ironico, grottesco, basato sul non-sense, sul pecoreccio della commedia all'italiana, sui giochi di parole, etc.

Una cosa NON dettagliata si presta a 1001 intrepretazioni diverse.

Questo perch? se diciamo di valutare l'interpretazione di un BG, non stiamo valutando la capacità di improvvisare, o le doti recitative della persona seduta al tavolo.

Se io e Tizio abbiamo due canovacci, ma lui ? pi? istrione di me, pi? appariscente, pi? caciarone... prenderà sicuramente un miglior voto di me?

Se una squadra ? composta di giocatori seri, pignoli, che se gli dai un BG ne assimilano ogni aspetti in pochi minuti e lo fanno suo, e dall'altra parte ho una squadra di istrioni che si presenta con tre parole ma poi mi fa tre ore di spettacolo... chi ha giocato meglio di ruolo? Boh, possiamo discuterne in 1001 modi diversi. Ma chi posso valutare meglio dei due? Lo spettacolo può piacere o non piacere, mentre se un BG dice che tizio fa le cose XXX, io durante la sessione posso fare quelle cose male, sufficentemente, o bene. E questo senza precludermi improvvisazione, evoluzione del personaggio, e tutto quanto mi passi per la testa. Sempre che non mi ci fermi a pensare per questo prima di usare la mia catena chiodata...

Link to comment
Share on other sites

Un BG un po' pi? dettagliato "occupa invano la memoria del giocatore" mentre 12 talenti e 14 tra pergamene e pozioni no?

Hem...penso di no ^^ Sempre per come la vedo io, le cose scritte sulla scheda come talenti, abilità, pozioni pergamente & Co. sono scritte là, non devi ricordare per forza tutto a memoria. Il BG invece devi saperlo, visto che in game non ti puoi fermare a pensare troppo, bisogna parlare e interagire con gli altri a velocità normale... insomma, anche in game uno può dire "aspetta che guardo cos'ho nello zaino", oppure fermarsi un attimo a pensare cosa poter fare fra le cose che sa fare meglio.

Poi ovviamente chiunque, me compreso, se si ritrova ad un torneo con pg prefatti con dei bg scritti con i piedi vede la propria voglia di giocare scendere brutalmente (e mi ? successo pi? volte)... e forse non ci crederanno in tanti, ma ad ogni torneo con pg prefatti ho trovato schede fatte secondo me male, con errori, dimenticanze e "non ottimizzazioni", ma non ci ho mai dato peso :P. L'ho fatto notare ai compagni, due battute ma poi ho giocato tranquillamente. Che poi, diciamoci la verità, un torneo "tipo" si potrebbe anche giocare diceless e senza schede fino allo scontro finale.

Il bg va ovviamente fatto dettagliato. Con "linee grossolane" non intendevo scrivere un bg semplice e troppo alla buona, ma descrivere i personaggi in maniera non eccessivamente precisa, lasciando un po' di spazio all'improvvisazione.

Ovviamente se un gruppo improvvisa un bg scarno al 100% ma da spettacolo mentre l'altro gruppo impersona al 100% un bg complessissimo "dovrebbe" esser valutato maggiormente quest'ultimo, inquanto ha interpretato bene. Gli altri avranno dato spettacolo e fatto divertire il master, ma se si vuole premiare la capacità di interpretare un bg, questi hanno "toppato" clamorosamente, anche giocando bene.

mi sembra logico che io, giocatore Tizio, non vado a proporre un BG amletico se poi sono un giocatore che prima di ogni azione si deve fermare per riflettere su cosa farebbe il mio PG.

Ovvio che no ^^

Con "mi devo fermare per ragionare prima di ogni azione" (che ? ovviamente un estremo) intendo dire non che ci si fermi per 5 secondi prima di fare ogni cosa :P. A meno che uno non abbia un pg cucito addosso, che ? quindi una traduzione della sua persona reale in game, deve (seppur per pochi millesimi di secondo) valutare come reagire e come comportarsi, perché la persona ? fatta in un modo e il personaggio nell'altra. Anche immedesimandosi totalmente nel personaggio credo si debba "Pensare" prima di agire...troppe cose da tenere in considerazione a me renderebbero il personaggio pi? pesante da giocare, farei fatica invece di divertirmi. (insomma, vedete questo ultimo passaggio come...uhm...tipo i discorsi che si fanno per i pc: che troppi processi contemporaneamente rallentano il tutto. Di pochissimo, visto le velocità a cui lavorano, ma rallentano :P )[io che ho un rottame a criceti, poi...T__T]

Dovendo giocare il torneo per divertirsi, in pratica, preferisco fare dei personaggi sì definiti, caratterizzati il giusto, con alcune cose ben specificate e altre pi? "vaghe", per lasciare anche possibilità di improvvisare, ma senza esagerare: così da poter giocare dei bei (spero) personaggi, inventarsi qualcosa sul momento e divertirsi senza "faticare" troppo :) [ci si potrebbe vedere del PP anche qui: massimo risultato col minimo sforzo :P ]

Visto che c'? il rischio di intendere lo stesso grado di caratterizzazione in modi diversi: i nostri bg che abbiamo fatto per Ludicamente che grado di caratterizzazione pensi che avessero? Io li considero caratterizzati bene.

Si potevano certamente buttare dentro pi? cose e rendere i rapporti fra i pg molto pi? complessi, ma secondo me così eran fatti bene. E a giocarli mi pare che ci siamo divertiti ^^

(a chi interessa, il bg ? sul sito del gruppo chimera)

[potrei essermi perso o dimenticato dei punti... magari aggiorni fra poco ^^]

Link to comment
Share on other sites

Non cadrò in questa imboscata.

E non sarebbe corretto.

Non ribatto pi? perch? tanto non ci smuoviamo dai nostri modi di pensare. Continuo a non capire perch? sia "normale" (seppur per pochi millesimi di secondo) valutare come reagire e come comportarsi, perché la persona ? fatta in un modo e il personaggio nell'altra o meglio, sia pi? "dovuto" e "astratto" e "limitante sul divertimento" di aprire un dannato manuale per andare a vedere come diavolo funziona sbilanciare con la catena chiodata. Io nella vita mica la uso. E se la sapessi usare, non saprei lo stesso le regole di D&D.

Io per esempio perdo la voglia se ad un torneo trovo un qualche canchero di PG sopra al 5? livello o fatto con qualche classe di prestigio mai sentita... proprio perch? sarà una vbella sessione, se prima di ogni cosa mi devo fermare per consultare manuali e tabelle...

Quindi non trovo plausibile dire che il bg deve essere scarno perch? sennò ti devi fermare a raccapezzartici. Tanto meno se parliamo di D&D dove TUTTO ? fatto per essere meno scorrevole possibile.

Per come la vedo io il BG ? l'unica cosa che ti leggi e poi ti entra in testa. Se per paradossale estremo consta di 15 cose da imparare, il giocatore "bravo" a calarsi nel personaggio se ne porta via pi? di 10, e quello "scarso" 2. Però magari si divertono uguale o danno prestazioni ugualmente godibili.

Però se ti faccio un BG con "2 cose da imparare" non ti dò un BG. Ti dò due tratti distintivi, e ti dò 1001 BG diversi.

Poi tutte le osservazioni che volete.

Ognuno fa quello che gli pare, per carità, e il divertimento, così come il godere della lettura di un brano proposto, ? altamente soggettivo.

Ci sono tornei e tornei e sicuramente il GC valuta cose e altri tornei ne valutano altre, però che siano i giocatori "bravi" a venirmi a scrivere che hanno bisogno di un BG "scarno"... bah. ^_^

E adesso che scriva qualcun altro.

PS: nei tornei dove i PG si fanno a casa il PG te lo ottimizzi. Nei tornei dove i PG sono prefatti ? chiaro che NON siano ottimizzati. La storia ha il sopravvento sui PG, che non devono adattarsi a nulla. Anzi, devono essere il pi? possibile "reali" per quella storia...

Link to comment
Share on other sites

Ci sono tornei e tornei e sicuramente il GC valuta cose e altri tornei ne valutano altre, però che siano i giocatori "bravi" a venirmi a scrivere che hanno bisogno di un BG "scarno"... bah. ^_^

Questa poi me la spiegherai a fine settembre :P

Non ho detto "scarni", ma non eccessivamente caratterizzati... poi vabb?, pur essendo già entrato nel pg per modena non volevo tendere nessuna trappola, al massimo se ne riparla di persona alla tradizionale cena a base di tigelle_gnoccofritto_graspa :P

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Aldo1313
      Ciao a tutti cerco party per D&D 3.5 zona Verona e limitrofe !!! 
    • By Alonewolf87
      Cerco 2/3 giocatori per il mio PbF Nuove Reclute. Livello 4, regolamento 3.5, manuali concessi tutti di base (ma con eventuali singole limitazioni ad esempio no difetti da Arcani Rivelati). Al momento sono rimasti 2 giocatori (con un umano barbaro/paladino della libertà e un nano ranger con cane da galoppo come compagno animale).
      Il gruppo (appartenente ad un ordine di persone dedite ad aiutare la povera gente) è sulle tracce di un paio di necromanti/contrabbandieri di componenti derivanti da bestie e creature magiche. Dopo aver investigato sui loro traffici in una città li hanno stanati e sono ora in fuga.
      Se avete domande o curiosità sul PbF chiedete pure.
       
    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.