Jump to content

Addio Mike.


Blackstorm
 Share

Recommended Posts


  • Replies 19
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Moderators - supermoderator

Appresa la triste notizia oggi al telegiornale.

Gli sciacalli mediatici, a cominciare ovviamente da Vespa, credo stravolgeranno già stasera i palinsesti per dedicare al vecchio Mike qualche special, report o quant'altro.

Mi auguro solo usino tatto e la dovuta correttezza per esaltare ciò che quest'uomo ha significato per la televisione Italiana, invece di sfruttarlo per una battaglia di share.

Link to comment
Share on other sites

Sebza offesa per tutti quelli che lo ammiravano o che gli erano semplicemente affezionati, ammetto che sia stato un personaggio importante e rappresentativo della TV italiana, ma francamente non mi sento rattristato né sollevato dall'apprendere della sua dipartita.

Piuttosto mi preoccupa la frenesia dei media che tentano di dipingerlo come un modello di TV intelligente e culturalmente elevata, quando è evidente che le cose non stiano proprio così (morisse cecchi paone potrei anche capire, ma Bongiorno?)

Per evitare malintesi preciso, io non ce l'ho con nessuno, è solo una considerazione personale.

Link to comment
Share on other sites

Che sia stato un ignorante non vi è nessun dubbio ed era il primo ad ammetterlo.

Ma era un gran comunicatore.

Rimane il fatto che se uno rimane in TV per 50 anni ci sarà pure un motivo (anche se negli ultimi anni è stato un pò defilato).

Peccato per la mancata trasmissione su sky.

Avrei rivisto volentieri un suo quiz. Tanto per tornare indietro nel tempo quando da bambino guardavo la Ruota della Fortuna e Telemike la sera.

4 generazioni di telespettatori hanno guardato i sui programmi, le sue pubblicità, i suoi messaggi promozionali.

Ha contribuito insieme ad altri a insegnare e a diffondere l'italiano a una popolazione che negli anni '50 era ancora profondamente dialettofona.

Io lo ricordo con affetto.

Allegriaaa

Link to comment
Share on other sites

Mah, voglio dire, non siamo eterni.

E' morto a 85 anni, ricco, dopo una vita vissuta pienamente, avendo sì sofferto (ma non più di altri... anzi, data la situazione relativamente poco rispetto a troppi) ma avendo poi ottenuto molto in termini di fama, felicità e realizzazione.

Arrivarci tutti così nella bara.

Link to comment
Share on other sites

Sebza offesa per tutti quelli che lo ammiravano o che gli erano semplicemente affezionati, ammetto che sia stato un personaggio importante e rappresentativo della TV italiana, ma francamente non mi sento rattristato né sollevato dall'apprendere della sua dipartita.

Piuttosto mi preoccupa la frenesia dei media che tentano di dipingerlo come un modello di TV intelligente e culturalmente elevata, quando è evidente che le cose non stiano proprio così (morisse cecchi paone potrei anche capire, ma Bongiorno?)

Per evitare malintesi preciso, io non ce l'ho con nessuno, è solo una considerazione personale.

Ma ci mancherebbe. Insomma, mike è ricordato più per le sue sfuriate che per la sua cultura. Però negli ultimi tempi, da quando lavorava con fiorello, sembrava stesse imparando a prendersi un po' in giro anche lui. Di certo c'è che era genuino... nel senso che quello che faceva in tv lo faceva anche fuori, o almeno dava questa impressione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.