Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 1

GoblinPunch ci fa intravedere un altro squarcio nel suo mondo peculiare e bizzarro.

Read more...

Miniquest per druido redento


Recommended Posts

bene ora che il mio druido sembra tornato sulla retta via e approfittando del fatto che, causa grappoli di matrimoni incrociati in zona, la prossima sezione saremo solo io e lui, vorrei preparare qualcosa di alternativo....

ho in mente di farlo afferrare da quella famosa aquila gigante (che è ancora viva) e farlo portare nel suo nido. lì l'acquila asumerà sembianze umane, quelle di un anziano duruido che gli offrirà ospitalità, e lo inviterà ad accompagnarlo nella meditazione e blah blah blah alla fine voglio portarlo ad uno stato di trance (o trans, o trace, come dice qualcuno:rolleyes:) grazie alle erbe del druido ed alle sue profonde parole ipnotiche e fargli vivere come in sogno delle brevi avventure, in modo che dalla prossima sessione possa facilmente tornare con gli altri del party.

ho bisogno di alcuni spunti per delle miniquest solitarie per un druido di basso livello. anche avventure molto più interpretative e meno di combattimento, anzi il combattimento preferirei evitarlo. si tratterà alla fine di 2-3 ore di sessione abbastanza intense (visto che siamo in 2) e pensavo di utlizzarle proprio per fargli vivere quelli che sono i concetti chiave del ruolo del druido nell'esperienza di D&D, e del dogma di Silvanus. qualcosa di evocativo e significativo...

solo le bozze, gli spunti...

qualche idea???

Link to comment
Share on other sites


per stare sicuri che il druido NON possa sfuggire alla presa del volatile, consiglierei un roc che,oltre ad essere 300 volte piu' forte dell'aquila gigante, funziona molto meglio,essendo un animale abnorme, come simbolo vero e proprio della potenza della natura,araldo del grande sylvanus...

La bestia ha il nido in terre lontane aldila' del mare,sopra un albero enorme che occupa tutta un'isola , quindi il druido e' costretto a viaggiare,senza cibo ne acqua, impossibilitato a sfuggire dalla saldissima presa del volatile, per giorni e notti.

Iniziera' prima a perdere la cognizione del tempo, poi, complice la disidratazione( temperatura media 40°), sverra'.

a quel punto avra' il grande privilegio di vedere sylvanus in persona, che si rivelera' a lui in tutta la sua forma a causa della gran fede del suo adoratore, spiegandogli pero' che uccidere un animale,specialmente se fatto per fame, non e' offendere la natura, bensi' solo sopravvivere e anche che si puo' uccidere per non essere uccisi, e come esmpio fara' vedere una famigliola di lupi che,grazie alla cattura di un cinghialetto, sopravvive un nuovo giorno, poi spieghera' cosa succede negli ecosistemi senza predatori e con troppi erbivori.

Il druido si svegliera' sull'enorme nido del roc, con innanzi i pulcini affamati che protendono i loro affilati becchi.

Una voce cavernosa nella testa del druido dice: Sopravivi,o tu o loro, e' la dura legge della natura.

I pulcini( 1d4+1) avranno un numero di dv veramente ridicolo e taglia media.

dopo lo sgozzamento degli uccelli, la voce dira': Bravo,hai capito come funziona la natura,o mangi o sei mangiato, continua cosi', mai abbandona la tua fede e istruisci la gente affinche' viva in armonia con la grande madre terra, il cui grembo genero' ogni vivente.

Come ti pare come inizio???

Link to comment
Share on other sites

già a largo di un'isola ci siamo e l'albero col roc non c'è...di sicuro se fossimo stati da un'altra parte lo avrei preferito il roc all'aquila gigante, ma penso di usare lei perchè l'ultima sessione avevamo freezerato proprio con quest'aquila che lo stava maciullando sul ponte di un vascello a largo di chult. ho deciso di garziarlo, e di sfrutatre quest'aquila per fargli vivere delle esperienze aprticolari in attesa di ripartirte con la campagan vera e propria.

detto questo, la scena del nido penso di utilizzarla, magari in chiave meno spaltter (eviterei di fargli sgozzare pulcinelli) per ecco magari poteri amndarlo alla ricerca di vermi per quei pulcini, ed iniziare a farli morire di afme se non arrivano questi vermi...dunque la prima miniquest sarebbe la ricerca di vermiciattoli per i piccoli.

buono spunto, grazie.

poi ho intenzione per le scene successive di gioacare parecchio sul mescolarsi dei ruoli di vittima/predatore...

cioè ad esempio indurlo ad aiutare una preda che sacppa da un predatore, e se magari gli riesce fargli notare come poi questa preda ora che è in salvo si sia trasformando in predatore e stia nutrendosi di qualcun'altro.

farei un apio di questi paradossi e nell'ultimo convolgerei anche lui come anello della catena. inoltre, l'ambientazione potrebbe variare (tanto è un sogno) e potremmo trovarci in una zona tipo desertica, dove manca l'acqua e i branchi stanno cercando il fiume...e poi anche qualche miniquest o storia piccolina da druido dove invece tutto questo discorso non c'entra niente, altrimenti potrebbe anche divenatre pesante la cosa per lui giustamente...magari ad esempio coinvolgere catastrofi naturali, vulcani, tempeste...e sottoporlo sempre a delle prove...

Link to comment
Share on other sites

Scena bastarda "a la Quark": lui aiuta una gazzella a scappare da un ghepardo. Poi, dopo un flash, vede i cuccioli di mamma ghepardo morire di fame perché lei non ha potuto portare loro la gazzella.

c sta...però penso che baratterò in generale le morti con delle evidenti sofferenze, alla quali se sarà bravo avrà modo di riparare, se no si suicida davvero...

Link to comment
Share on other sites

Io lo farei diventare un distruttore di citta',magari ricevendo in dono da sylvanus una sciabola anatema degli uomini...

Cioe' non litigare con chi uccide animali domestici,ma chi uccide per divertimento...

no no no ragazzi è una miniquest semplice semplice, le discusisoni per armi kaboom kaboom e per le distruzioni di massa sono sotto...

:bye:

Link to comment
Share on other sites

magari lo fai scontrare con una sorta di "predator" che uccide solo per avere trofei :D... c'era un mostro simile sul manuale dei mostri III. Mi pare si chiamasse "cacciatore astrale"

ommioddio questa è geniale! troppo geniale per una miniquet fose...se non la uso subito, le tengo da parte...

gracias

Oppure con uno spietato nobile o con un ranger che cattura belve per le arene...

idem. anche perchè un altro del party è scappato da un tizio che lo usava come gladiatore nelle arene con tigri ecc, quindi questa idea la userei quando c'è anche lui, così magari lo ricattuto e lo rifrusto...

gracias

Link to comment
Share on other sites

un consiglio sul cambio di scena onirico, tra una scena e l'altra potresti fare svegliare il druido nel posto in cui crede di essersi addormentato...

...quando in realtà sta ancora sognando.

Il sogno potrebbe addirittura evolversi con questi cambi di scena in base alle scelte oniriche effettuate dal druido in precedenza. Ad esempio posto di fronte al dilemma della farfalla imprigionata nella tela di ragno, se decide di salvare la farfalla la scena successiva potrebbe vedere la scomparsa dei ragni e l'infestazione di bruchi e farfalle con conseguente devastazione della natura circostante. Questo potrebbe essere un modo carino per intendere l'equilibrio.

Ora è tardi ma magari mi verrà qualche idea più avanti ^^

P.S. Avendo però intuito l'indole del giocatore io non esagererei troppo in questo senso, visto che non discuti solo il suo personaggio ma in un certo qual modo discuti anche le sue scelte personali.

Link to comment
Share on other sites

un consiglio sul cambio di scena onirico, tra una scena e l'altra potresti fare svegliare il druido nel posto in cui crede di essersi addormentato...

...quando in realtà sta ancora sognando.

Il sogno potrebbe addirittura evolversi con questi cambi di scena in base alle scelte oniriche effettuate dal druido in precedenza. Ad esempio posto di fronte al dilemma della farfalla imprigionata nella tela di ragno, se decide di salvare la farfalla la scena successiva potrebbe vedere la scomparsa dei ragni e l'infestazione di bruchi e farfalle con conseguente devastazione della natura circostante. Questo potrebbe essere un modo carino per intendere l'equilibrio.

Ora è tardi ma magari mi verrà qualche idea più avanti ^^

P.S. Avendo però intuito l'indole del giocatore io non esagererei troppo in questo senso, visto che non discuti solo il suo personaggio ma in un certo qual modo discuti anche le sue scelte personali.

hai capitto appieno lo spirito. davvero complimenti, con quell'esempio, seppur semplice, sei riuscito a mettere in scena la mia esatta intenzione, con la stessa dose di equilibrio sia nei mezzi che negli scopi di cui avevo bisogno.

mille grazie

credo che utilizzerò 2-3 situazioni del genere, finchè non avrà intuito il meccanismo, e nell'ultima scena inserirò anche gli umanoidi, non tanto come anelli della catena alimentare (perchè lo trovo un discorso inflazionato ed estenuante), ma soprattutto come cardini ugualmente imporatnti su cui poggia l'equilibrio dell'intera natura.

spero sinceramente che ti vengano altre idee...

:bye:

Link to comment
Share on other sites

bene ora che il mio druido sembra tornato sulla retta via e approfittando del fatto che, causa grappoli di matrimoni incrociati in zona, la prossima sezione saremo solo io e lui, vorrei preparare qualcosa di alternativo....

ho in mente di farlo afferrare da quella famosa aquila gigante (che è ancora viva) e farlo portare nel suo nido. lì l'acquila asumerà sembianze umane, quelle di un anziano duruido che gli offrirà ospitalità, e lo inviterà ad accompagnarlo nella meditazione e blah blah blah alla fine voglio portarlo ad uno stato di trance (o trans, o trace, come dice qualcuno:rolleyes:) grazie alle erbe del druido ed alle sue profonde parole ipnotiche e fargli vivere come in sogno delle brevi avventure, in modo che dalla prossima sessione possa facilmente tornare con gli altri del party.

ho bisogno di alcuni spunti per delle miniquest solitarie per un druido di basso livello. anche avventure molto più interpretative e meno di combattimento, anzi il combattimento preferirei evitarlo. si tratterà alla fine di 2-3 ore di sessione abbastanza intense (visto che siamo in 2) e pensavo di utlizzarle proprio per fargli vivere quelli che sono i concetti chiave del ruolo del druido nell'esperienza di D&D, e del dogma di Silvanus. qualcosa di evocativo e significativo...

solo le bozze, gli spunti...

qualche idea???

Ti butto lì un'idea, che non ho mai giocato - in effetti viene da un racconto - e non so bene come ruolare, ma la situazione è questa:

Il PG si trova ad attraversare una foresta innevata di notte. E' MOLTO freddo, e lui si è perso... vede in lontananza un fuoco e la' c'è un giovane elfo che lo invita a mangiare con lui e condividere il fuoco e la tenda, salvandogli la notte. L'elfo è alla ricerca di una cura per sua moglie, che però può essere ottenuta solo dal corno di un mitico cervo bianco (o un'unicorno, vedi tu). Il PG ascolta la storia e farà i suoi ragionamenti.

Il giorno dopo i due prendono strade diverse, ma subito dopo il PG si trova di fronte nient'altro che il cervo bianco, che è un animale rarissimo ed intelligente (parla anche silvano magari), e il PG deve scegliere se chiamare il cacciatore elfo e permettergli di salvare sua moglie, o se mettere in fuga il cervo e salvarlo.

Conoscendo il tuo giocatore opterà per la seconda, ma poi puoi correggerla. Un'ottima uscita da druido (ovvero neutrale) è limitarsi a non fare nessuna delle due cose: in questo caso il cacciatore arriverà dopo poco e comincierà ad inseguire il cervo; il PG li vedrà entrambi sparire nei boschi, ignorando il loro fato e rimanendo così neutrale.

Link to comment
Share on other sites

Il PG si trova ad attraversare una foresta innevata di notte. E' MOLTO freddo, e lui si è perso... vede in lontananza un fuoco e la' c'è un giovane elfo che lo invita a mangiare con lui e condividere il fuoco e la tenda, salvandogli la notte. L'elfo è alla ricerca di una cura per sua moglie, che però può essere ottenuta solo dal corno di un mitico cervo bianco (o un'unicorno, vedi tu). Il PG ascolta la storia e farà i suoi ragionamenti.

Il giorno dopo i due prendono strade diverse, ma subito dopo il PG si trova di fronte nient'altro che il cervo bianco, che è un animale rarissimo ed intelligente (parla anche silvano magari), e il PG deve scegliere se chiamare il cacciatore elfo e permettergli di salvare sua moglie, o se mettere in fuga il cervo e salvarlo.

Conoscendo il tuo giocatore opterà per la seconda, ma poi puoi correggerla. Un'ottima uscita da druido (ovvero neutrale) è limitarsi a non fare nessuna delle due cose: in questo caso il cacciatore arriverà dopo poco e comincierà ad inseguire il cervo; il PG li vedrà entrambi sparire nei boschi, ignorando il loro fato e rimanendo così neutrale.

mi sembra un ottima idea

il pg potrebbe anche chiedere al cervo di donare uno dei suoi corni oppure un frammento, magari in cambio di una qualcosa (e da qui un altra miniquest), al cacciatore...

tanto i corni dei cervi cadono e ricrescono ogni anno

Link to comment
Share on other sites

Sbaglio o è presa da Neverwinter Nights? Il problema è che come sanno tutti quelli che vivono in zone ricche di cervi essi perdono le corna ogni anno, quindi basta aspettare... ho un corno di cervo anche in camera mia, non è così difficile trovarli.

Qui ha ragione Harlan, c'è una terza soluzione.

Link to comment
Share on other sites

Sbaglio o è presa da Neverwinter Nights? Il problema è che come sanno tutti quelli che vivono in zone ricche di cervi essi perdono le corna ogni anno, quindi basta aspettare... ho un corno di cervo anche in camera mia, non è così difficile trovarli.

Qui ha ragione Harlan, c'è una terza soluzione.

Verissimo. Si suppone però che il cervo in questione sia un'animale particolare, magari una bestia magica o un esterno... o magari si può sostituire con qualcos'altro, è poco importante.

Neverwinter Nights? boh, è possibile. In fondo non è poi un concetto così originale.

per caso vivi in montagna?

Link to comment
Share on other sites

La quest così pari pari c'è in Neverwinter Nights I, nell'espansione Le Tenebre di Undrentide; la incontri appena lasci il villaggio da cui parti, proprio in questa forma. ;-)

Diciamo che, se si vuole preservare la questione morale bisogna sostituire un'altra bestia al cervo: i cervi cambiano il palco di corna ogni anno, in quanto le corna non crescono come le ossa comuni. Magari le corna potrebbero servire solo se "fresche", ma in quel caso basterebbe controllare il cervo sino a che non si stacca da solo le corna e intervenire in quel momento.

PS: eh... il comune in cui vivo io è un po' particolare: io sto in collina, ma al comune appartengono sia alcune delle principali foreste, sia alcune delle spiagge più famose della Sardegna meridionale. In questo modo, ho il meglio di tutte e due le cose.:lol:

Link to comment
Share on other sites

bella idea ragazzi, grazie.

io sono più il tipo da "serve per forza il corno strappato ci denti ad un unicorno vivo" ma potrei adattarmi ad usare l'unicorno al posto del cervo ma senza troppa crudeltà, se no di sicuro non avrebeb lo stesso effetto.

la miniquest per ora è freezerata visto che il giocatore ha lavorato quando si sarebbe dovuto giocare in 2, e dal fine settimana prossimo si riprende la campagna normale...quindi o aspetto la prossima pausa oppure la diluisco nelle sessioni comuni, facendolo trovare in questo sogno ricorrente in cui gli accadono certe cose...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
    • By Alonewolf87
      Salve a tutti, cerco 2-3 giocatori per il mio PbF Ritorno al Tempio del Male Elementale, ispirato all'omonima campagna per D&D 3E. I PG rimasti sono 2 al momento (un mago tiefling debuffer/control e una halfling chierica/malconvoker) e il livello di gioco è il 10°.
      Ecco un breve riassunto dell'avventura.
      Il ritmo dei miei post è abbastanza fisso su ogni 48 ore (72 nel fine settimana) e richiedo serietà e soprattutto costanza nel medio lungo periodo.
      Per ogni domanda e richiesta di chiarimenti sono a disposizione.
    • By Joe Naberius
      Saluti,
      apro l’annuncio a nome di un un server Discord che ha come uno degli obbiettivi, quello di mantenere l’utenza al minimo necessario.
      E con il necessario si intende ovviamente; il minimo di presenza o interesse alle proposte che sono esposte all’interno del server e quel minimo di rispetto necessario per permettere di mantenere un luogo tranquillo e sereno per tutti.
      In fondo il gioco di ruolo così come i videogiochi servono a distrarsi dal quotidiano e noi, ci ritroviamo nella nostra ludoteca online con quello scopo.
      Fatta questa piccola premessa, stiamo cercando uno ma anche più master in particolar modo di Licantropi, Vampiri e Maghi (Mondo di Tenebre) ma anche di D&D 3.5/5.0, Starfinder, Call of Cthulhu, 7 Seas, Cyberpunk, Cypher System, Pathfinder, Sine Requie, ecc ecc
      La community è inclusiva, si cerca appunto di conoscersi e tramite riunioni conoscitive che hanno appunto il fine di organizzare party.
      I master non hanno particolare difficoltà a postare le proprie campagne o trovare comunque giocatori interessati e per un certo qual modo presenti.
      Se sei comunque dell’idea secondo la quale un server dedicato al ruolo deve mantenersi a coloro che sono realmente presenti e appassionati, non esitare a contattarmi al mio tag di Discord; Joe Naberius#7360 e ne parleremo meglio a voce.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.