Jump to content

Psionici o meno?


manfredellobello94
 Share

Recommended Posts


Io aborro totalmente gli esserei e le classi psioniche in quanto le reputo totalmente estranee al mondo di D&D

E' questo il punto. Non parlare in senso assolutisitico, dipende dall'ambientazione. SE questa prevede la psionia, per venga.

Ci sono mondi completamente (o largamente) basati sui Poteri Psionici... vedi Dark Sun.

:bye:

P.S: poi son gusti... a me personalmente piacciono

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Voi che ne pensate?
Non ho mai concesso l'espansione psionica nel mio mondo di D&D, e fin tanto che farò il DM non la introdurrò nelle mie campagne.

Non apprezzo l'uso dei Punti Potere, la differenza tra magico/psionico e le modifiche alle razze connesse attuate in alcuni manuali.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Non ho mai concesso l'espansione psionica nel mio mondo di D&D, e fin tanto che farò il DM non la introdurrò nelle mie campagne.

Non apprezzo l'uso dei Punti Potere, la differenza tra magico/psionico e le modifiche alle razze connesse attuate in alcuni manuali.

mah...usare pp o avere un numero fisso di incantesimi per slot quotidianamente che cambia? la differenza magico/psionico per me è utile a non far sentire nè incantatori nè psionici invincibili, perchè c'è un'altra forza al mondo ugualmente potente ed allo stesso tempo completamente aliena l'une per l'altra. inoltre, si puà tranquillamente utilizzare la variante in cui magia e psionia interagiscono e si equivalgono tra loro, se il contrario lo si vede un problema. le modifiche alle razze, beh, sono spunti, poi ognuno utilizza quello che vuole. ad esempio, interpretare un mezzo gigante "classico" in una campagna dove le arti psioniche non esistono non mi pare diverso o più corretto che interpretare un mezzo gigante psionico in una campagna psionica o semipsionica. allo stesso modo per il mindflyer, che magari viene accettato di più e sembra "tipicamente fantasy" perchè è entrato nei racconti della letteratura del settore, trattandosi di una creatura prettamente psionica, per me non è una bestemmia ricalcolare le sue statistiche in quest'ottica.

Io aborro totalmente gli esserei e le classi psioniche in quanto le reputo totalmente estranee al mondo di D&D, lo vedo come l'incontro tra Mago Merlino e Obi wan Kenobi, una unione inaccettabile. Voi che ne pensate?

personalmente (si vede forse:lol:) io amo la psionia. ma non è che c'è un motivo tecnico particolare, è che sin da piccolino sono sempre stato affascinato da cose come poltergeist, telepatia, telecinesi, luccicanza ecc, tutto quello che viene dalla mente...quindi io vedo questa espansione come una fetta della torta, che ci sta...c'è la forza bruta, c'è l'astuzia, l'agilità e la velocità, la magia, al religione, l'addestramento marziale ecc e c'è la forza del pensiero. secondo em sarebbe una lacuna se non ci fosse questa fetta.

magari tanti giocatori vecchi appassionati di fantasy storcono la bocca, perchè come dice manfredello effettivamente è una cosa estranea...ma non a D&D in realtà, lo è piuttiosto ad una certa concezione medioevale dell'ambientazione, dove i miti e le leggende si ispiravano sicuramente alla magia vera e propria. io personalmente, lo vedo come un completamento, che giustamente (così ampliato com'è, perchè ben diverso sarebbe se si fosse ridotto il tutto a toh, 1-2 classi) è trattato come variante ed espansione. in D&D ci sono ambientazioni e pantheon egizi e greci, solo per citare le prime cose extra-medioevali che mi vengono in mente, quetso non significa che sia un'eresia utilizzarli, visto che D&D per me è un mezzo, una meccanica, a cui si può applicare quello che più ci piace...la psionia sembrerà più adatta a cyberpunk e warhammer, ma questo lo trovo più che altro uno stereotipo. magari io non sarò il classico appassionato di fantasy old school come sicuramente saranno tanti di voi, quindi sarà anche meno condizionato da questo, però in tutte le campagne che ho giocato sia da master che da giocatore, la psionia è stata introdotta nell'ambientazione e nel contesto (che necessariamente sono stati costruiti per la e sulla magia) senza violentarli, senza sembrare invadente e senza sembrare una voce fuori dal coro. forse bisogna farlo (e soprattutto essere disposti a farlo) semplicemente con intelligenza, con buon senso e senza pregiudizi. ma questo non è un attacco a nessuno, tutti o quasi hanno pregiudizi e io compreso (ce li ho sui mezzovampiri:cool:), quindi soprattutto la'pertura alle varianti e ai cambiamenti dipende da cosa ci rientra o meno per ognuno di noi.

Link to comment
Share on other sites

Io aborro totalmente gli esserei e le classi psioniche in quanto le reputo totalmente estranee al mondo di D&D, lo vedo come l'incontro tra Mago Merlino e Obi wan Kenobi, una unione inaccettabile. Voi che ne pensate?

Io penso che se l'ambientazione li prevede nativamente (vedi Dark Sun, forse l'unico esempio ben riuscito di implementazione degli psion) ci stanno. Se non sono nemmeno stati presi in considerazione nella stesura dell'ambientaizone (vedi una qualsiasi ambientazione ufficiale wizards escluso forse eberron), gli posso tranquillamente dare fuoco.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

usare pp o avere un numero fisso di incantesimi per slot quotidianamente che cambia?
:-o Personalmente, la cosa meno bilanciata che trovo è manifestare con n punti potere magie di alto livello a discapito di quelle basse; un Mago non lancia invece un incantesimo di 9° utilizzando le disponibilità dei livelli inferiori.

L'eguagliare Poteri psionici ad arcani è una variante facoltativa, e già questo la dice lunga su quanto sia equilibrata di base questa classe.

Sono daccordo inoltre con quanto detto da Blackstorm.

Imho non è bilanciato; non è questo in ogni caso questo il topic per fare il confronto Mago Vs Psion, discussione trattata da decine di altri utenti. ;-)

Link to comment
Share on other sites

Io aborro totalmente gli esserei e le classi psioniche in quanto le reputo totalmente estranee al mondo di D&D, lo vedo come l'incontro tra Mago Merlino e Obi wan Kenobi, una unione inaccettabile. Voi che ne pensate?

Ci sono Mind-flayers e/o Yuan-ti nelle tue campagne?

Link to comment
Share on other sites

Ci sono Mind-flayers e/o Yuan-ti nelle tue campagne?

WOOOOO grande!!! mi associo alla domanda...

:bye:

sì questo è un sintomo che nell'ambientazione qualcosa c'era, ma magari non era nell'idea iniziale dargli tutto questo spazio, mi sembra ovvio questo...

:-o Personalmente, la cosa meno bilanciata che trovo è manifestare con n punti potere magie di alto livello a discapito di quelle basse; un Mago non lancia invece un incantesimo di 9° utilizzando le disponibilità dei livelli inferiori.

ma i poteri di alto livello costano un fottio di PP, quindi se manifesti un 4-5 poteri di 9° livello, già gli hai dato una bella botta alla disponibilità giornaliera, e poi non puoi più manifestare neanche quelli di livello 1 quando li hai finiti. è vero quello che dici, am è vero anche al contrario....

L'eguagliare Poteri psionici ad arcani è una variante facoltativa, e già questo la dice lunga su quanto sia equilibrata di base questa classe.

tutto è facoltativo, che c'entra questo con il bilanciamento? se sono uguali, sono pari, se sono antagoniste, sono pari ugualmente no?

Imho non è bilanciato; non è questo in ogni caso questo il topic per fare il confronto Mago Vs Psion, discussione trattata da decine di altri utenti. ;-)

comunque concordo anche io che non sia il caso di fare una discussione del genere,a nche perchè ne sono già state fatte 1000...

Link to comment
Share on other sites

Se sono l'eccezione e non la regola (nel senso della rarità) e se si fa finta che power resistance e spell resistance lavorino allo stesso modo, per me ci possono stare.

Soprattutto quando si considera, come ricordato da Dedalo, che alcuni esseri già previsti hanno le mani o i tentacoli in pasta con la psionicità... ;-)

Link to comment
Share on other sites

Io da un punto di vista idealistico sarei anche favorevole agli psionici (non perché li ami particolarmente, semplicemente perché vedo un "senso" anche in loro).

Il problema fondamentale è uno solo: già il sistema di magia è vastissimo, e aggiungerci poteri psionici non magici per un DM è come salire alla bersagliera su una bici senza sella.

Considerarli magici non mi piace come idea, primo perché li reputo diversi io stesso, secondo perché allora tanto vale fare un normale mago e interpretarlo come uno psionico, senza andare a guardare su un manuale a parte.

Ma a considerarli separati poi bisogna aggiungere in gioco creature ed oggetti psionici, resistenze ai poteri psionici ai mostri in modo astratto (nel senso che "bisogna" darla ad un mostro che magari non ha ragione di averla solo perché se no lo psionico è troppo sgravo e non ha impedimenti come gli altri) e chissà cos'altro.

E tutto questo magari per un unico PG psionico in gruppo.

Link to comment
Share on other sites

Ne ho interpretato un paio, ma non mi piacciono.

Li trovo insipidi... preferisco gli incantatori.

io anche credo di avere una sensazione simile, ma la definisco freddezza, e distacco, e per questo mi piace. ma ecco, si tratta semplicemente di affinità.

Io da un punto di vista idealistico sarei anche favorevole agli psionici (non perché li ami particolarmente, semplicemente perché vedo un "senso" anche in loro).

Il problema fondamentale è uno solo: già il sistema di magia è vastissimo, e aggiungerci poteri psionici non magici per un DM è come salire alla bersagliera su una bici senza sella.

capisco il problema, per i master della vecchia scuola diciamo più che altro però. nel senso che tutto questo è relativo...sappiamo che la magia è più importante in questo mondo e deve restarlo, per carità, ma io ad esempio ho intepretato molti più psionici che incantatori, quindi da master mi sono trovato benissimo con questo "dualismo". ma è solo questione di abitudine. come dire, c'è anche a chi piace salire alla bersagliera senza sella, e anzi allenta le viti di proposito!!

Considerarli magici non mi piace come idea, primo perché li reputo diversi io stesso, secondo perché allora tanto vale fare un normale mago e interpretarlo come uno psionico, senza andare a guardare su un manuale a parte.

interpretare un mago come uno psionico fa schifo. inoltre, una disciplina psionica (psicotrasporto) ed una scuola di magia (necromanzia) non hanno l'equivalente dell'altra parte della barricata, quindi non è fattibile fino in fondo. inoltre sono proprio diversi sia a livello interpretativo, sia a livello di gioco. mi sembra una forzatura orrenda.

Ma a considerarli separati poi bisogna aggiungere in gioco creature ed oggetti psionici, resistenze ai poteri psionici ai mostri in modo astratto (nel senso che "bisogna" darla ad un mostro che magari non ha ragione di averla solo perché se no lo psionico è troppo sgravo e non ha impedimenti come gli altri) e chissà cos'altro.

E tutto questo magari per un unico PG psionico in gruppo.

mmm secondo me (scusa l'espressione, ma dalle mie parti si usa molto) ti fai mangiare il ca**o dalle mosche. le creature ed oggetti psionici li aggiungi prendendoli da manuale proprio come fai con quelli magici, non è difficile. la psionia era stata introdotta col primo manuale, lo ammetto, in modo troppo ampolloso e pesante (accenno solo al combattimento psionico, particolare per carità, ma non si integrava per niente con tutto il resto) ma la riedizione del manuale completo delle arti psioniche lo ha semplificato tantissimo. l'RP puoi concederla ai mostri magici oppure no, come vuoi. se lo vuoi fare, basta leggere la loro RI e considerarla anche come RP. non è un compito molto gravoso. io personalmente sono contrario a questo, lascio la RP a chi ha l'RP e la RI a chi ha l'RI...così mi sembra il tutto più vario e meno scontato.

nel manuale compelto delle arti psioniche c'è tutto quello che serve: classi, cdp, mostri, armi, oggetti, azioni...sono come i 3 base improntati alla magia in 1. e classi come pirocineta, o spadaccino spirituale, mi sembrano anche parecchio particolari ed interessanti...quindi se anche un solo giocatore le vuole scegliere sarà un completamento piuttosto. poi se il master non ha voglia di leggersi l'ennesimo manuale è un altro discorso, anche a me capita...ma in questo caso mi faccio aiutare dal giocatore stesso: io do una letta per farmi un'idea di base, poi con le regole mi faccio aiutare da lui. meglio questo che proibire ad un giocatore di interpretare quello che vorrebbe no?

Link to comment
Share on other sites

Eh, appunto, bisogna stare dietro ad un manuale in più, ma c'è una differenza fondamentale con gli altri manuali: gli altri si attengono tutti alle regole base, e se non vuoi leggere tutto ti basta leggere quella classe che il giocatore vuole prendere o quell'incantesimo che vuole usare. Quello degli psionici invece è tutto un sistema a parte da aggiungere.

Certo, detto così pare che sia peggio di quanto in reltà è, ma insomma ci siamo capiti.

Quello del mago era un esempio per dire che tanto alla fine buona parte dei poteri psionici ha gli stessi effetti degli incantesimi normali, ma come ho detto sono il primo a cui non piace.

Link to comment
Share on other sites

Eh, appunto, bisogna stare dietro ad un manuale in più, ma c'è una differenza fondamentale con gli altri manuali: gli altri si attengono tutti alle regole base, e se non vuoi leggere tutto ti basta leggere quella classe che il giocatore vuole prendere o quell'incantesimo che vuole usare. Quello degli psionici invece è tutto un sistema a parte da aggiungere.

Certo, detto così pare che sia peggio di quanto in reltà è, ma insomma ci siamo capiti.

Quello del mago era un esempio per dire che tanto alla fine buona parte dei poteri psionici ha gli stessi effetti degli incantesimi normali, ma come ho detto sono il primo a cui non piace.

ah capito...allora sai di che si tratta più che altro? dello stato emotivo con cui lo fai...a me l'espansione piace tantissimo perchè come già detto è il mio sogno sin da quando ero in fasce, quindi il nuovo manuale me lo sono divorato e le regole nuove le ho subito imparate e divorate, mentre se a qualche master non piace personalmente tanto la cosa, troverà probabilmente il tutto una scocciatura soltanto.

:bye:

è brutto però dire (anche se lo rispetto certo) cose tipo "finchè io farò il master non esisteranno pg psionici" come ha fatto qualcuno...cioè mi sembra un pò esagerato, un compromesso alla fine si trova sempre no?

Link to comment
Share on other sites

Nelle mie campagne 3.5 solitamente giocavo con i seguenti manuali:

Manuale del giocatore

Manuale dei mostri

Guida del dungeon master

Manuale completo delle arti psioniche

Eventuale manuale di ambientazione (spesso Eberron)

Null'altro.

Questo ad indicare che mi piace la psionia e anche se nel gruppo che attualmente mastero in cartaceo non c'è alcun personaggio psionico, resta comunque un'opzione, se non altro per i png ;-)

Ora che sono passato a Pathfinder, c'è da fare un minimo di adattamento del manuale psionico in attesa di qualcosa di ufficiale, ma la situazione non cambierà.

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente io trovo più calzanti gli psionici (che sono in un manuale a parte) che non i monaci (che sono suol PHB). Alla fine si tratta solo di gusti personali. Infatti nella mia ambientazione (attualmente low magic ma che crescerà in base alle azioni dei PG) li sto implementando in varie parti del mondo. Tra l'altro uso appunto l'opzione che magie e poteri sono equivalenti. Per me entrambi manipolano le stesse "energie". I maghi le attingono da ciò che li circonda mentre gli psionici attingono dalla loro interiorità.

Penso di essermi spiegato un po' male ma spero che si capisca lo stesso quello che volevo dire.

Link to comment
Share on other sites

Ci sono Mind-flayers e/o Yuan-ti nelle tue campagne?

La questione la trovo abbastanza irrilevante, dal momento che entrambi subiscono esattamente 0 modifiche rispetto al manuale dei mostri, se si introduce l'xph l'unica differenza è che le loro capacità magiche diventano poteri. Bella differenza. Anche nel mio manuale del perfetto sarchiapone i raggi oculari dei beholder non osno più capacità macighe ma capacità sarchiaponide... Per una differenza del genere, onestamente non trovo che sia così fondamentale la distinzione.

l'RP puoi concederla ai mostri magici oppure no, come vuoi. se lo vuoi fare, basta leggere la loro RI e considerarla anche come RP. non è un compito molto gravoso. io personalmente sono contrario a questo, lascio la RP a chi ha l'RP e la RI a chi ha l'RI...così mi sembra il tutto più vario e meno scontato.

E rendi tutto totalmente illogico e sbilanciato. Ti facico notare che in questa amniera i draghi e tutte le altre creature del genere lo psionico se le beve per colazione, dal momento che non avendo RP si prendono in faccia tutti i poteri. E se dissolvi magie non funziona sui poteri psionici e viceversa, ossia se non usi la trasparenza fra magia e psionismo, la cosa diventa pure peggiore. E dovresti spiegare perchè a questo punto lo psionismo non è diventato la forma dominante di "incantamento", visto che praticamente non avrebbero avversari.

poi se il master non ha voglia di leggersi l'ennesimo manuale è un altro discorso, anche a me capita...ma in questo caso mi faccio aiutare dal giocatore stesso: io do una letta per farmi un'idea di base, poi con le regole mi faccio aiutare da lui. meglio questo che proibire ad un giocatore di interpretare quello che vorrebbe no?

O meglio mettere le cose subito in chiaro. A inizio campagna si comunicano i manuali scelti.

Link to comment
Share on other sites

come idea di base mi piace assai, però personalmente la versione 3.0 era più caratterizzante, con il discorso del combattimento psionico e della caratteristica chiave diversa.. adesso è solo un mago col mana e assai più pericoloso.

un po' tropppo sbilanciati forse, visto che possono usare poteri di livello alto al posto di quelli di livello basso e che anche quelli di livello basso possono essere migliorati maggiormente, cosa che al mago non è concessa se non con la metamagia che vale fin là...

adrebbero rivisti, ma non li condanno a priori...

certo non sono fondamentali, con già mille tipi diversi di incantatore arcano...

troppo forte secondo me la loro capacità di usare i poteri senza che vi sia alcuna manifestazione (con una prova di concentrazione)... il mio PG la usa sempre per fare marachelle senza che nessuno si accorga che è stato lui..

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.