Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Red Giant e Thurian Adventures

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Avventure Investigative #8: Un Tocco di Spoiler

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi l'ottavo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sondaggio sugli Incantesimi

I giocatori di D&D 5E sono chiamati a fornire la loro opinione sugli incantesimi del Manuale del Giocatore.

Read more...

West Marches: Creare la Vostra Campagna

Dopo una lunga pausa torniamo a parlare di West Marches: dopo aver visto come era organizzata la campagna di Ben Robbins, creatore originale di questo stile di gioco, vedremo come poterne creare una nostra ed imparare a gestirla.

Read more...

Operazione YANKEE IREM

In questo nuovo articolo Gareth Ryder-Hanrahan fornisce un nuovo spunto di avventure a tema lovecraftiano, unendo l'ambientazione di due GdR basati su GUMSHOE

Read more...

Advanced dungeons and dragons


orcus
 Share

Recommended Posts

Parlando l'altro giorno con un mio amico, molto appassionato della serie Dragonlance, sono rimasto affascinato dalla trama di questa serie Fantasy, per poi esserlo ancora di piu' quando mi è stato spiegato che tutti i libri in pratica sono stati "giocati" di ruolo ad un tavolo.

l'edizione a quanto ho capito è l'advanced ( prima o seconda ed?). A questo punto la mia domanda è semplice: dato che non ho mai giocato a nessun tipo di ded che non sia wizzy ( ho iniziato con la 3.0), qualcuno sarebbe cosi' gentile da spiegarmi, in linea di massima, le peculiarità dell'advanced? era un sistema d20? aveva tutte le classi che troviamo adesso in 3.0/3.5 e affini? il sistema di gioco com'era? punti di forza? debolezze?

premetto che ho usato cerca ma non ho trovato il sunto che cercavo.

Grazie mille per le eventuali risposte.:bye:

Link to comment
Share on other sites


[...] A questo punto la mia domanda è semplice: dato che non ho mai giocato a nessun tipo di ded che non sia wizzy ( ho iniziato con la 3.0), qualcuno sarebbe cosi' gentile da spiegarmi, in linea di massima, le peculiarità dell'advanced? era un sistema d20? aveva tutte le classi che troviamo adesso in 3.0/3.5 e affini? il sistema di gioco com'era? punti di forza? debolezze?

premetto che ho usato cerca ma non ho trovato il sunto che cercavo.

Grazie mille per le eventuali risposte.:bye:

In linea di massima... beh, dimentica tutto ciò che ha a che fare con la 3.0 / 3.5 e sei già sulla buona strada... :)

Ho scritto una recensione su Advanced Seconda Edizione , qui: http://www.dragonisland.it/ashura/forum/viewtopic.php?f=133&t=376

E' un pò lunga, ma di certo abbastanza esauriente... riassumerti qui i concetti non avrebbe senso.

Buona lettura e spero di esserti stato d'aiuto.

Link to comment
Share on other sites

In linea di massima... beh, dimentica tutto ciò che ha a che fare con la 3.0 / 3.5 e sei già sulla buona strada... :)

Ho scritto una recensione su Advanced Seconda Edizione , qui: http://www.dragonisland.it/ashura/forum/viewtopic.php?f=133&t=376

E' un pò lunga, ma di certo abbastanza esauriente... riassumerti qui i concetti non avrebbe senso.

Buona lettura e spero di esserti stato d'aiuto.

Ottima guida! :-D

Link to comment
Share on other sites

Cmq, sebbene abbia iniziato con AD&D, ho sempre trovato stupida la CA negativa e il THACO.

Preferisco TxC e CA della 3.x :-p

Non è 'stupida'... è solo che non ti piace:D

Non c'è nulla di stupido in un semplice calcolo matematico, e bisogna anche rendersi conto che è una semplificazione rispetto al vecchio AD&D (1E), dove dovevi consultare fior di tabelle per conoscere il numero da ottenere per colpire il bersaglio.

Con la Thac0 è tutto molto più intuitivo e facile... è una soluzione che può non piacere ma non la trovo affatto stupida.

Link to comment
Share on other sites

Che non mi piace lo puoi dire. Trovo stupido mettere un CA di base e i miglioramenti sia a decremento, il che porta ad avere valori negativi.

Per me' piu' sensato avere miglioramenti = incrementi, quindi CA 45 e' migliore di CA 5. E'piu' intuitivo. Almeno io la penso cosi',

Sulla semplicicta' della formula matematica per calcolare il tiro di dado necessario per colpire, non eccepisco

Link to comment
Share on other sites

sinceramente non avevo mai visto la thac0 un problema... la 3.x ha sicuramente delle semplicazioni, ad esempio i tiri salvezza sono più semplici e forse più logici, il tiro per colpire idem, è più facile, etc. etc... rimane il fatto che, secondo me, advanced era più bilanciato e meno PP al confronto, oltre al fatto che lasciava molto più spazio all'interpretazione e alla fantasia, fantasia che nella 3.x viene spesso "gambizzata" da "troppi" talenti, abilità e capacità... oltre al fatto che non c'è tutto questo squilibrio tra classi agl'alti livelli che invece si nota con la 3.x

Link to comment
Share on other sites

.. rimane il fatto che, secondo me, advanced era più bilanciato e meno PP al confronto, oltre al fatto che lasciava molto più spazio all'interpretazione e alla fantasia, fantasia che nella 3.x viene spesso "gambizzata" da "troppi" talenti, abilità e capacità...

io non le capisco queste frasi..

come un sistema che mi permette di personalizzare fino all'osso (regolisticamente parlando) il mio pg può gambizzarmi il gdr, o la fantasia?

Ad&D è bello, e non so neppure io perchè

il sistema di gioco talvolta era veramente scomodo, o poco immediato

ma sarà che è il primo a cui ho giocato, che ero un pischello e mi sembrava tutto nuovo, che è stato amore a prima vista e che mi ha donato tanto divertimento insieme agli amici.. credo sia l'edizione che non dimenticherò mai, con quei suoi disegni dei manuali (alcuni addirittura ripetuti in diverse versioni per occupare gli spazi vuoti)

<3

Link to comment
Share on other sites

io non le capisco queste frasi..

come un sistema che mi permette di personalizzare fino all'osso (regolisticamente parlando) il mio pg può gambizzarmi il gdr, o la fantasia?

Può, eccome se può... ma non è questo il luogo, cerchiamo di non trasformare questo thread nella solita disputa Ad&d vs. d20...

sinceramente non avevo mai visto la thac0 un problema...

Non sto nella testa di Montecristo, ma non credo che intendesse dire che la thac0 sia un problema.

Almeno a giudicare da ciò che scrive qui:

Trovo stupido mettere un CA di base e i miglioramenti sia a decremento, il che porta ad avere valori negativi.

Per me' piu' sensato avere miglioramenti = incrementi, quindi CA 45 e' migliore di CA 5. E'piu' intuitivo.

Si questo posso anche capirlo, ma anche qui ci sono delle ragioni valide: da una parte c'era la volontà da parte dell'autore di restare abbastanza legato al sistema precedente (Ad&d 1E) che come ripeto, aveva delle tabelle per determinare il numero da ottenere per colpire. Per non scontentare i vecchi fans probabilmente avrà preferito non stravolgere troppo le cose.

D'altra parte devi anche tener conto del fatto che la maggior parte dei modificatori in Ad&d si applicano al Tiro per Colpire e non alla CA... ad esempio i bonus per colpire avversari proni, alle spalle, ecc ecc (che non sono poi nemmeno tanti, soprattutto se confrontati alla 3.5).

Non vai quasi mai a toccare la CA, se non quando calcoli armature e oggetti magici... e lo fai una volta sola, cioè quando ne entri in possesso.

L'unica cosa che bisogna ricordare è di sommare (invece di sottrarre) una CA negativa alla Thac0 quando si deve calcolare il numero per colpire... che è poco intuitivo posso anche capirlo, ciò che non posso accettare sono quelli che utilizzano questq quisquilia per giustificare il loro disprezzo verso AD&D.

Link to comment
Share on other sites

Può, eccome se può... ma non è questo il luogo, cerchiamo di non trasformare questo thread nella solita disputa Ad&d vs. d20...

per carità, che disputa!

non si potrebbe mai creare una disputa in quel senso, anche perché io imputo le colpe non al sistema, ma ai giocatori. quindi da quel punto di vista i due sistemi, per me, sono uguali.

come si avevano PG semplici usando solo i core di Ad&D, li si ha anche con i core della 3.5.

Link to comment
Share on other sites

per carità, che disputa!

non si potrebbe mai creare una disputa in quel senso, anche perché io imputo le colpe non al sistema, ma ai giocatori. quindi da quel punto di vista i due sistemi, per me, sono uguali.

come si avevano PG semplici usando solo i core di Ad&D, li si ha anche con i core della 3.5.

Di nuovo, non sono d'accordo... e comunque ho visto flame di proporzioni colossali nascere per piccole cose :)

Link to comment
Share on other sites

La CA negativa è solo questione di abitudine.

Ancora dopo tanti anni, mi viene del tutto naturale pensare CA 9 uguale schifo e scandalo, CA 2 corazza di piastre e scudo, CA -3 molto buona, CA -22 drago dorato anziano... e questo con l'OD&D e le sue tabelle, molto più macchinose del semplice ed elegante ThAC0.

Link to comment
Share on other sites

Parlando l'altro giorno con un mio amico, molto appassionato della serie Dragonlance, sono rimasto affascinato dalla trama di questa serie Fantasy, per poi esserlo ancora di piu' quando mi è stato spiegato che tutti i libri in pratica sono stati "giocati" di ruolo ad un tavolo.

l'edizione a quanto ho capito è l'advanced ( prima o seconda ed?). A questo punto la mia domanda è semplice: dato che non ho mai giocato a nessun tipo di ded che non sia wizzy ( ho iniziato con la 3.0), qualcuno sarebbe cosi' gentile da spiegarmi, in linea di massima, le peculiarità dell'advanced? era un sistema d20? aveva tutte le classi che troviamo adesso in 3.0/3.5 e affini? il sistema di gioco com'era? punti di forza? debolezze?

premetto che ho usato cerca ma non ho trovato il sunto che cercavo.

Grazie mille per le eventuali risposte.:bye:

Ciao, sono master di Dragonlance, piacere ^^

Vado leggermente OT riguardo AD&D ma volevo più che altro fare una precisione riguardo a Dragonlance. E' si vero che i libri nascono da delle giocate reali, ho una copia delle cronache commentate dagli autori che citano alcuni delle verità nascoste dietro il libro. Ad ogni modo questo sessione-storia vale principalmente per il primo libro "i draghi del crepuscolo d'autunno" che narrativamente parlando è anche il più grezzo rispetto gli altri. Nei libri successivi gli autori si distaccano da quelle che furono le sessioni al fine di avere una più grande possibilità di sviluppo della storia stessa, il party che si divide ad esempio è stato necessario narrativamente perchè gestire tante persone tutte assieme faceva concentrare l'attenzione solo su poche di esse.

Ciò non vuol sminuire il lavoro fatto dagli autori, anzi a mio parere era un passaggio necessario che ha permesso la creazione di una più ricca ambientazione. Basti ad esempio pensare ai kender ed ai loro comportamenti tipici che derivano proprio da quelli di una giocatrice.

L'ambientazione di Dragonlance c'è anche per la 3.x, nella 4a invece l'hanno evitata non so se per un problema di diritti o semplicemente perchè non era conforme alla piega che la Wotc ha voluto far prendere al gioco.

Leggendo i manuali di Dragonlance infatti li troverai diversi da quelli di qualsiasi altra ambientazione. C'è molta più storia e aneddoti in essi piuttosto che regole e quant'altro come potremmo ritrovare in un Faerun.

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per i commenti e a Nicto per la guida:-)

Cercherò di farmi un'idea piu' profonda in merito, anche perchè da quello che ho capito ad&d era un gioco molto piu' basato sull'interpretazione... ed è l'approccio che sto cercando al momento, l'ultimo periodo alla 4 mi ha sfiancato sotto questo punto di vista:-D

Link to comment
Share on other sites

io non le capisco queste frasi..

come un sistema che mi permette di personalizzare fino all'osso (regolisticamente parlando) il mio pg può gambizzarmi il gdr, o la fantasia?

Qui si apre un mondo e sono d'accordo con Nicto per quel che riguarda il flame ma prendi questa opzione:

Se il tuo personaggio può fare dieci azioni (od ha dieci poteri) per compiere uno specifico compito avrà dieci possibilità di trovarsi un valore numerico che gli risolve il compito stesso in automatico.

Se il tuo personaggi può fare tre azioni le possibilità di eseguire il compito in automatico scendono a tre.

La fantasia nasce dalla mancanza di risoluzioni precotte quindi un personaggio troppo permissivo sulle personalizzazioni diventa facilmente piatto (o comunque costa una fatica immane al master).

Per questo AD&D è rimasto nei cuori di molti: era più complicato ma richiedeva minor sforzo per mettere i giocatori in fase creativa e quindi il resto degli sforzi dei master poteva essere indirizzato verso trama... Intreccio... ecc.

Link to comment
Share on other sites

secondo me conta anche i lfatto che come regole di meccanica di gioco ad&d non vuole essere reale e quindi è più snello di regole come "attacco d'opportunità, talenti roteanti cheeprmetono di fare..." questo semplifica le cose e ... coem dice cyrano sa sforzare il gicoatore a inventarsi cos a fare..

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Grimorio
      Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.
      Un po' di tempo fa vi avevamo parlato de La Scatola Bianca, il retroclone tradotto dall'associazione di traduttori no profit Italian Translation Alliance e largamente basato sul regolamento originale di Dungeons & Dragons, creato da Gary Gygax e Dave Arneson nell'ormai lontano 1974.
      Oggi invece vi parliamo dell'uscita de La Scatola Bianca: Regole Avanzate, un supplemento che adatta Advanced Dungeons & Dragons 1a Edizione, sempre creato da Gygax, alle regole del primo manuale de La Scatola Bianca, presentando inoltre anche regole uniche.

      Le Regole Avanzate portano in questa versione dell'OD&D tutte quelle razze e classi presentate nel regolamento Advanced del '77. Per le razze si aggiungono il Mezzorco e lo Gnomo mentre per le classi troviamo L'Assassino, il Bardo, il Druido, l'Illusionista, il Monaco, il Paladino ed il Ranger, con in più una classe completamente nuova: il Cacciatore: una classe specializzata nel trovare e uccidere i mostri, quasi come un Witcher, ma più marziale.
      Non mancano neppure nuove multiclassi opzionali che si vanno ad aggiungere a quella dell'Elfo Mago-Guerriero vista nel primo manuale: parliamo del Mezzorco Chierico-Assassino, dello Gnomo Ladro-Illusionista e del Guerriero-Ladro, multiclasse riservata a tutti i semi-umani. Ovviamente non possono mancare nuovi incantesimi per le classi aggiuntive, i quali arrivano sempre fino al 6° livello per rispettare il tono low magic del regolamento originale.
      Oltre a razze, classi e mostri le Regole Avanzate offrono nuove regole per il combattimento avanzato, compresi il combattimento in mare e quello aereo. Per la gioia dell'Arbitro si trovano anche regole aggiuntive e più dettagliate (ma mai complicate) per l'esplorazione di dungeon e terre selvagge (rigorosamente con l'uso di esagoni) e per la costruzione di Roccaforti per i Personaggi Giocanti. Chiudono il manuale due capitoli su consigli e strumenti per gli Arbitri, incluso un generatore casuale di dungeon.
      La Scatola Bianca: Regole Avanzate è scaricabile gratuitamente su itch.io mentre la copia fisica è acquistabile su Amazon a partire da 3,83€.
      Inoltre sulla pagina itch.io della Italian Translation Alliance è disponibile gratuitamente molto altro materiale per La Scatola Bianca come la classe aggiuntiva del Guardiano e le Carte Mostro, Incantesimo ed Equipaggiamento. Oltre ad altri gdr old school tradotti da quest'associazione.

      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Un po' di tempo fa vi avevamo parlato de La Scatola Bianca, il retroclone tradotto dall'associazione di traduttori no profit Italian Translation Alliance e largamente basato sul regolamento originale di Dungeons & Dragons, creato da Gary Gygax e Dave Arneson nell'ormai lontano 1974.
      Oggi invece vi parliamo dell'uscita de La Scatola Bianca: Regole Avanzate, un supplemento che adatta Advanced Dungeons & Dragons 1a Edizione, sempre creato da Gygax, alle regole del primo manuale de La Scatola Bianca, presentando inoltre anche regole uniche.

      Le Regole Avanzate portano in questa versione dell'OD&D tutte quelle razze e classi presentate nel regolamento Advanced del '77. Per le razze si aggiungono il Mezzorco e lo Gnomo mentre per le classi troviamo L'Assassino, il Bardo, il Druido, l'Illusionista, il Monaco, il Paladino ed il Ranger, con in più una classe completamente nuova: il Cacciatore: una classe specializzata nel trovare e uccidere i mostri, quasi come un Witcher, ma più marziale.
      Non mancano neppure nuove multiclassi opzionali che si vanno ad aggiungere a quella dell'Elfo Mago-Guerriero vista nel primo manuale: parliamo del Mezzorco Chierico-Assassino, dello Gnomo Ladro-Illusionista e del Guerriero-Ladro, multiclasse riservata a tutti i semi-umani. Ovviamente non possono mancare nuovi incantesimi per le classi aggiuntive, i quali arrivano sempre fino al 6° livello per rispettare il tono low magic del regolamento originale.
      Oltre a razze, classi e mostri le Regole Avanzate offrono nuove regole per il combattimento avanzato, compresi il combattimento in mare e quello aereo. Per la gioia dell'Arbitro si trovano anche regole aggiuntive e più dettagliate (ma mai complicate) per l'esplorazione di dungeon e terre selvagge (rigorosamente con l'uso di esagoni) e per la costruzione di Roccaforti per i Personaggi Giocanti. Chiudono il manuale due capitoli su consigli e strumenti per gli Arbitri, incluso un generatore casuale di dungeon.
      La Scatola Bianca: Regole Avanzate è scaricabile gratuitamente su itch.io mentre la copia fisica è acquistabile su Amazon a partire da 3,83€.
      Inoltre sulla pagina itch.io della Italian Translation Alliance è disponibile gratuitamente molto altro materiale per La Scatola Bianca come la classe aggiuntiva del Guardiano e le Carte Mostro, Incantesimo ed Equipaggiamento. Oltre ad altri gdr old school tradotti da quest'associazione.
    • By firwood
      Buongiorno a tutti.
      Ho realizzato con Filemaker pro un database contenente tutti gli incantesimi ufficiali dell'ormai defunta TSR pubblicati per AD&D 2e. Oltre a quelli ufficiali sono presenti il Great Net Spellbook ed il Great Net Prayerbook. Gli incantesimi sono in inglese, ma ho quasi terminato di inserire tutti gli incantesimi dei maghi (manuale del giocatore e tome of magic) in italiano.
      Se qualcuno fosse interessato a darci un'occhiata e dirmi cosa ne pensa... 
      Ho scelto Filemaker perchè mi consente di esportare in un eseguibile il db e distribuirlo senza problemi, quindi non è richiesta nessun'altra applicazione per la visualizzazione/modifica dei contenuti.
       
      EDIT: Giusto una precisazione: per tutti gli incantesimi ufficiali intendo gli incantesimi presenti nei volumi Wizard's Spell Compendium e Priest's Spell Compendium, quindi in pratica tutta la produzione ufficiale TSR.
    • By Ermenegildo2
      Esistono retrocloni di AD&D che esaltino la parte di regole opzionali e dettagli presentati nei vari splatbook (tipo la serie playe's option)? Andrebbe anche bene qualcosa ricco di HR purchè fatte nello spirito di mantenere la profondità del gioco e le opzioni per i giocatori.
    • By Grimorio
      Torniamo indietro nel tempo fino al 1974 e giochiamo usando le regole di OD&D in italiano!
      La White Box, la scatola bianca con il regolamento originale di D&D realizzato da Gary Gygax e Dave Arneson nel 1974, fu ciò che ha dato inizio al fenomeno di Dungeons & Dragons, senza di essa oggi non ci sarebbero 40 milioni di giocatori che tirano d20.
      L'assenza della White Box nella nostra lingua è stato sempre un cruccio per i giocatori italiani, che fossero appasionati di OSR o curiosi della storia del gioco attraverso le edizioni. Finalmente non è più così, il regolamento originale adesso si potrà leggere e giocare in italiano!
      Tutto ciò grazie all'associazione no profit di traduttori volontari nota come Italian Translation Alliance, i quali hanno realizzato La Scatola Bianca (traduzione di White Box: Fantastic Medieval Adventure Game scritto da Charlie Mason), un retroclone che raccoglie in un singolo volume da 147 pagine le regole dei tre manuali base dell'edizione originale di D&D: Men & Magic, Monsters & Treasure e Underworld & Wilderness Adventures.

      La Scatola Bianca vi porterà alle vere origini del gioco, quando il giudizio del DM era più importante delle regole, quando c'erano solo tre classi (Chierico, Combattente e Utilizzatore di Magia), quando l'Elfo sceglieva se cambiare classe all'inizio di ogni avventura e il fulcro dell'esperienza di gioco era l'esplorazione di dungeon e terre selvagge. Ma rispetto all'originale White Box del '74, che contiene solamente le regole nude e crude, questo retroclone è pensato per essere più user friendly grazie alla presenza di paragrafi per introdurre al gioco anche chi non ha mai visto un GdR cartaceo in vita sua. Inoltre, per chi non vuole rinunciare alle comodità moderne, sono presenti regole opzionali per la classe armatura ascendente, la sorpresa, gli incantesimi preparati e altro ancora.
      Ci sono varie opzioni per portarvi a casa La Scatola Bianca: Italian Translation Alliance ha realizzato un SRD (System Reference Document) consultabile comodamente online qui, oppure potete scaricare gratuitamente il PDF qui. Non mancano neppure le opzioni per gli amanti della copia fisica: potete acqistare una copia in print on demand (le tempistiche per la stampa sono di 3 - 5 giorni lavorativi) su Lulu a 4,19€  per la versione con copertina morbida e 9,69€ per quella con copertina rigida, oppure potete acquistare immediatamente La Scatola Bianca su Amazon dove trovate la versione con copertina morbida a 4,08€.
      Italian Transaltion Alliance ha messo a disposizione anche il primo modulo d'avventura per La Scatola Bianca, intitolato Paludenera

      Questo modulo è la traduzione di BlackMarsh del blog Bat in the Attic e darà la possibilità a giocatori vecchi e nuovi di cimentarsi in un hexcrawl old school composto da mappe splendidamente disegnate e ricche di dettagli. Paludenera è scaricabile gratuitamente qui, insieme alle mappe dell'avventura.
      Paludenera non sarà l'unico modulo che uscirà per La Scatola Bianca, vi consigliamo di tenere d'occhio il sito di Italian Translation Alliance per le future uscite.
      Link ai prodotti:

      https://italiantranslationalliance.org/progetti/la_scatola_bianca/

      https://ita-translation-alliance.itch.io/paludenera
      Visualizza articolo completo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.