Jump to content

Consigli per un blog


FeAnPi
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti, mi servirebbe un consiglio riguardo a un mio progetto.

Avrei in mente di svilupparmi un blog sul quale mettere sia roba di GdR, sia poesie o altri scritti che produco. Un blog nel quale sia anche possibile mettere immagini, e che non faccia parte di un tamarrissimo social network. Un blog dei cui contenuti rimanga sempre e comunque proprietario unico (magari applicandovi la licenza creative commons) e che possa essere gestito anche con le scarsissime conoscenze di informatica pratica che ho. Soprattutto, un blog indipendente, che possa essere solo mio.

Aspetto, speranzoso, dei suggerimenti... :)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 17
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Comprati un dominio su hostmonster.com, un provider la cui qualità è quasi impareggiata. Dal pannello di controllo del tuo sito potrai installare automaticamente decine di applicazioni web, tra cui anche WordPress, uno dei motori per blog più utilizzati e supportati del momento.

Una volta installato potrai cominciare subito a postare ed eventualmente esptendere e personalizzare WordPress come da necessità. Pian piano potresti anche imparare ad utilizzare alcuni strumenti avanzati e ampliarlo fino a renderlo un CMS quasi completo.

Vantaggi: con un costo sostenibile (circa 4 euro al mese) ottieni in tempo zero un hosting con dominio personalizzato dalle qualità eccezionali, infinite caselle di posta personalizzate con antivirus e antispam, spazio internet senza limiti, zero limiti di traffico, la possibilità di creare sullo stesso account più siti registrando solo il dominio di ognuno, e la possibilità di installare ed autoconfigurare senza conoscenze informatiche quasi un centianio di applicazioni, dai CMS come Drupal o Joomla, ai blog, ai CRM, alle wiki (utilissime per chi si occupa di GdR) e chi più ne ha più ne metta.

Nessuno te lo tocca, è tutto tuo ed è facilissimo fare backup di tutti i dati con un solo clic!

Buona strada.

Link to comment
Share on other sites

Se non hai soldi (o non vuoi spendere quelli che hai, dato che immagino tu ti riesca a concedere almeno mezza pizza al mese) ti conviene usare un social network per blog, come blogspot, appunto.

Un'altra opportunità per avere un sito un po' più esteso (ma non so quanto spazio avrai) è usare uno di quei "siti prefatti" che gestisci col drag-n-drop... c'era un bel motore ma non mi ricordo più il nome. Praticamente ti apri un account e hai un sito gratis, con blog, forum, gallery, ecc...

Se mi viene in mente ti scrivo.

EDIT: TROVATO! http://www.webnode.com/

Link to comment
Share on other sites

Quattro euro al mese li avrei anche, ma questo vorrebbe dire rinunciare ad altre cose a cui tengo di più... preferisco roba gratuita, a quel punto.;-)

Niente da dire... ognuno spende i soldi come vuole.

Spoiler:  

Era solo per farti notare che con 4 euro non ci compri un pacchetto di sigarette e qualsiasi pizza che sia più che una margherita supera il costo.

Non riesco a pensare a niente di particolare a cui tu debba poter rinunciare per la cifra di quattro euro mensili. Partendo ovviamente dal concetto che stai usando un computer e hai il tempo di postare qui e curare un blog, quindi immagino (magari a torto) tu e la tua famiglia non viviate in condizioni di stretta indigenza.

Credo in realtà che spesso non ci si renda conto di quanto la gratuità di certi servizi derivi dal fatto che dietro c'è qualcuno che paga e parecchio per tenerli in piedi. D'L stessa senza l'apporto dei soci dell'associazione faticherebbe a tenere in piedi tutto il circo. Dovesse costare anche solo 3 euro all'anno per ogni utente sarebbe probabilmente semivuota.

Link to comment
Share on other sites

Niente da dire... ognuno spende i soldi come vuole.

Spoiler:  

Era solo per farti notare che con 4 euro non ci compri un pacchetto di sigarette e qualsiasi pizza che sia più che una margherita supera il costo.

Non riesco a pensare a niente di particolare a cui tu debba poter rinunciare per la cifra di quattro euro mensili. Partendo ovviamente dal concetto che stai usando un computer e hai il tempo di postare qui e curare un blog, quindi immagino (magari a torto) tu e la tua famiglia non viviate in condizioni di stretta indigenza.

Credo in realtà che spesso non ci si renda conto di quanto la gratuità di certi servizi derivi dal fatto che dietro c'è qualcuno che paga e parecchio per tenerli in piedi. D'L stessa senza l'apporto dei soci dell'associazione faticherebbe a tenere in piedi tutto il circo. Dovesse costare anche solo 3 euro all'anno per ogni utente sarebbe probabilmente semivuota.

Hai drammaticamente ragione, vecchio mio.

Link to comment
Share on other sites

Spoiler:  
Ognuno i soldi li spende come vuole, Hiade, e non sono certo povero, ma 4 euro al mese si traducono in circa 48 euro annuali. 48 euro equivalgono, nel campo dei miei hobby, a molto.

Non fumo, le pizze che pago più di 8 euro sono quelle strafarcite e dalle mie parti la margherita la trovo anche a 3,50 (le pizze farcite standard sono sui 5, 4 se le ordino nella pizzeria vicino a casa) e se spendo lo faccio per i miei hobby.

Ora, in quest'ottica ha più senso spendere per cose più "utili" ai fini del mio divertimento, per il semplice fatto che il blog sarebbe un "vizio", e che difficilmente avrei modo di seguirlo tutti i mesi (quando ci sono gli esami non ho proprio modo di dedicarmi molto ad altre attività, e ridendo e scherzando sono più i mesi impegnati di quelli liberi ormai): un conto è postare su un forum, un conto diverso è produrre il materiale per cui mi servirebbe il blog.

Questo non vuol dire che in futuro non possa rivolgermi anche a un servizio a pagamento... ma un blog da 4 euro al mese quando non so neanche come gestirlo mi sembra un gesto stupido, come se, appena patentato, mi comprassi un macchinone da 100.000 euro. Prima imparo a camminare, poi nel caso inizio a correre.

E, comunque, considero molto maleducato fare i conti in tasca agli altri senza neppure conoscerli. Perché, facendo il ragionamento inverso, io potrei dire che scialacquare così i propri soldi è da sconsiderati, e che se ci sono servizi gratuiti analoghi ricorrere a quelli a pagamento è contrario alle leggi di mercato. Ma non lo faccio, perché capisco che ci possano essere più opinioni a riguardo e non giudico la mia l'unica valida: gradirei che si facesse altrettanto nei miei confronti.

Ora, tornando IT, ho visto le due piattaforme proposte. Webnode è, semplicemente, troppo rispetto a quello che voglio: non mi serve un sito, ma un semplice blog. Ricorrere a un servizio del genere per quel che ho in mente sarebbe come acquistare una megavilla con parco come cuccia per il cane.

Blogspot invece mi ispira di più, ma ho un dubbio: posso allegare anche documenti in PDF o solo immagini e video? Perché ci terrei a poterlo fare, e da quel che ho visto viene pubblicizzata solo la possibilità di allegare video e immagini...

Link to comment
Share on other sites

Niente da dire... ognuno spende i soldi come vuole.

Spoiler:  

Era solo per farti notare che con 4 euro non ci compri un pacchetto di sigarette e qualsiasi pizza che sia più che una margherita supera il costo.

Non riesco a pensare a niente di particolare a cui tu debba poter rinunciare per la cifra di quattro euro mensili. Partendo ovviamente dal concetto che stai usando un computer e hai il tempo di postare qui e curare un blog, quindi immagino (magari a torto) tu e la tua famiglia non viviate in condizioni di stretta indigenza.

Credo in realtà che spesso non ci si renda conto di quanto la gratuità di certi servizi derivi dal fatto che dietro c'è qualcuno che paga e parecchio per tenerli in piedi. D'L stessa senza l'apporto dei soci dell'associazione faticherebbe a tenere in piedi tutto il circo. Dovesse costare anche solo 3 euro all'anno per ogni utente sarebbe probabilmente semivuota.

Lo so che siamo anni luce ot ma l'argomento mi tocca professionalmente: è lo stesso motivo per cui uno è disposto a dare un euro per un giornale ma poi in internet pretende l'informazione gratuita.

Link to comment
Share on other sites

Lo so che siamo anni luce ot ma l'argomento mi tocca professionalmente: è lo stesso motivo per cui uno è disposto a dare un euro per un giornale ma poi in internet pretende l'informazione gratuita.

Non ho capito bene cosa intendi.

@FeAnPi:

Chiedo scusa per averti fatto i conti in tasca.

Webnode l'ho indicato solo per segnalazione... è comunque una possibilità anch'essa gratuita qualora l'attività dovesse crescere.

Per quanto riguarda gli allegati, dovrebbe essere possibile; al massimo esistono alcuni servizi di storage gratuiti dove puoi mettere i PDF e poi crei un link al servizio esterno! :-) è un po' meno pratico ma risolvi il problema in fretta.

Link to comment
Share on other sites

Scusate per il doppio post... ma è nato! ^_^V

http://giochiepensieri.blogspot.com/

E' ancora un po' vuoto, ma spero di riempirlo a breve.

Ora come dovrei fare per chiedere il permesso di mettere il link nella firma?

Ottimo!!! :-) Mi iscrivo ai feed!

Per il link non mi pare tu debba chiedere permessi. A quanto ne so il regolamento attuale non lo vieta (sezione "firme). Ad ogni modo, se non vuoi sbagliare, chiedi ad un mod!

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.