Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...

Le prime Anteprime di Pathfinder 2e: diversi mostri, la scheda del PG e altro

Pathfinder 2e uscirà in lingua inglese l'1 Agosto 2019, ovvero all'incirca fra una settimana (come vi avevamo scritto in un articolo, invece, la versione italiana dovrebbe arrivare intorno all'Aprile del 2020). Per l'occasione, dunque, la Paizo ha deciso di mostrare alcune anteprime tratte dai due manuali base, il Core e il Bestiario: la scheda del PG, alcuni estratti dalle sezioni per il DM, e le statistiche del Goblin, dello Scheletro, del Gremlin, del Gogiteth, e di numerose altre creature.
Troverete le anteprime infondo all'articolo: per ingrandire le immagini cliccate su di esse. Due versioni ad alta definizione della Scheda del PG, tuttavia, una delle quali progettata appositamente per la stampa, sono disponibili ai seguenti link:
❚ Scheda del PG di Pathfinder 2e colorata
❚ Scheda del PG B/N pensata per la stampa
Per visionare, invece, diverse altre anteprime sui mostri di Pathfinder 2e rispetto a quelle pubblicate in questo articolo, potete visitare questa pagina del sito della Paizo (anche in questo caso, cliccate sulle immagini per ingrandirle).











Read more...

Keith Baker annuncia Project Raptor: un nuovo supplemento per Eberron

Keith Baker, originale ideatore di Eberron, ha annunciato l'intenzione di rilasciare su DMs Guild un supplemento pensato per espandere l'ambientazione per la 5a Edizione di D&D. All'interno di Project Raptor (Progetto Raptor), infatti, nome che al momento identifica questo misterioso nuovo manuale, l'autore vuole sviluppare il mondo di Eberron, andando a presentare regioni mai esplorate fino ad ora. Il supplemento è previsto per la fine del 2019.
Qui di seguito potete trovare la traduzione dell'annuncio ufficiale:
Sempre nella pagina dell'annuncio Keith Baker aggiunge:

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

Vi annunciamo che visto l'arrivo dell'estate le rubriche regolari di articoli e news che vi vengono presentati dalla D'L saranno sospesi fino a Settembre, così da dare allo Staff possibilità di godersi delle meritate vacanze.
Una buona estate e buon gioco a tutti quanti.
Lo Staff D'L.
Read more...
Sign in to follow this  
Chaya

DevianArt: consigli?

Recommended Posts

Capito. Per il momento, siccome due giorni fa il pc ha dato sengi di cedimento (paurapaurapaura) ho un cd con gli ultimi lavori, specialmente quelli digitali (chè tanto una scan la posso rifare quando voglio se ho l'originale) e ho messo anche le versioni livellate (sai che roba, un solo livello! XD), credo che sia già qualcosa, no?

Poi appunto, mettere in giro per la rete il meno possibile è la miglior protezione. In ogni caso, per DA, visto il livello degli artisti, non credo che qualcuno possa venire a copiare proprio me che son l'ultima arrivata e la penultima ruota del carro... appena passa sta fiera ci faccio un pensierino. Spero solo che non porti via troppo tempo chè con questo forum e quello del giochino, ci sto già troppo davanti al pc! XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

In generale, dovresti spaventarlo, minacciarlo, dirgli che puoi dimostrare che è tuo e cercare di fargli ritirare la magliette dal mercato ma non arrivare ad avvocati. Sputt****lo sulla rete, fare in modo che tutti i tuoi amici lo odino odino odino... cose simpatiche così. (e, in realtà, DA è uno dei posti migliori per far girare la voce di un "art theft"... c'è molta solidarietà in questo senso)

C'è un artista russo su DeviantArt che ha un seguito di fan così numeroso che, ogni volta che scopre che qualcuno gli ha "rubato" un disegno, manda i suoi "doombringers" a rompergli le scatole. E' un metodo discutibile ma piuttosto efficace.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è un artista russo su DeviantArt che ha un seguito di fan così numeroso che, ogni volta che scopre che qualcuno gli ha "rubato" un disegno, manda i suoi "doombringers" a rompergli le scatole. E' un metodo discutibile ma piuttosto efficace.

Fiquo! Perchè discutibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, istiga a delinquere con fasi del genere "Hey guardate, questo quà è un ladro. L'ho già segnalato agli amministratori di DevinantArt. Infamatelo pure, tanto tra un po' gli chiudono l'account".

Per inciso, infamare (dal verbo inglese "to flame" ~_^) è contro le regole di DeviantArt.

Share this post


Link to post
Share on other sites

XD beh sì, ma non posso dire di provarne pietà... anche se purtroppo le vittime di questo genere (chi apre un account su DA e comincia a caricare su disegni non suoi a casaccio) non si rendono nemmeno conto di fare qualcosa di sbagliato. (ritornando al discorso dell'ignoranza in materia di copyright che avevo sollevato in passato...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe direi che Epantiras e niji hanno spiegato in maniera più che esaustiva la descrizione della natura di Deviantart. Per quanto riguarda invece i problemi legati a immagini rubate, copyright e licenze di vario genere sulla tutela dei propri lavori questa è, a mio avviso, una lotta contro i mulini a vento e senza scopo, se non quello di farsi il fegato amaro. Consigli generali sono, mi scuso se ripeto alcune cose già dette da altri, mantenere su un supporto magnetico una serie di file che attestino il processo per la realizzazione dell'immagine ( magari, prima di pubblicare l'illustrazione, spedirsi il cd dove sono presenti i file della stessa a casa, mantenendo sigillato il plico ). Pubblicare a bassa risoluzione l'immagine ( 72 dpi come già suggerito ) e usare, se la paranoia è vostra padrona :rolleyes:, un programma per il watermark ( c'è ne sono anche gratuiti ) che, a differenza della versione manuale, usa dei gradienti particolari per le scritte che rendono estremamente difficile la cancellazione. Tutto questo però è, almeno per quanto mi riguarda, un qualcosa che va fatto per immagini veramente di buon livello professionale, lo trovo del tutto inutile negli altri casi, visto che bisogna avere comunque ben chiaro che si deve avere un avvocato per essere poi rappresentato in caso di contenzioso. Quindi tutto il lavoro di protezione su citato ha un senso farlo solo se, in caso di necessità, si è effettivamente pronti a far valere il diritto di autore.

Sono d'accordo con niji che comunque la rete, anche se con i problemi già menzionati in questo e in altri topic, è una vetrina straordinaria per farsi conoscere e quindi di sicuro vale la pena mettere i propri lavori in portali come DeviantArt.

:bye:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se rispolvero questo vecchio topic ma avrei bisogno di qualche consiglio.

Mi sono finalmente decisa ad aprire una mia gallery su DA ma ho da subito iniziato a riscontrare problemi. Carico i disegni seguendo la procedura classica (Submit Art o Submit Deviation) e in effetti il disegno mi viene caricato ma questo non viene visualizzato nella mia galleria, ne sulla prima pagina, ma qui: http://princessneko81.deviantart.com/gallery/#_browse/scraps

Non riesco a capire come fare, ho provato tutti i metodi ma senza successo. Ho provato a chiedere ad un'amica che ha l'account e carica i disegni e mi ha seguita passo passo via msn caricando il disegno ma questo finisce sempre nello stesso posto.

Cosa posso fare? Stavo pensando di dare account e pass alla mia amica, passarle il disegno e farle tentare l'upload dal suo pc ma prima di farci entrambe questo sbatti, vorrei provare a sentire voi chè mi parete abbastanza esperti.

Grazie a chiunque possa/voglia aiutarmi. ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, prova a far finta di uploadare qualcosa: sotto il punto dove aggiungi il file c'è un "Gallery Folder"... che cosa vedi scelto lì?

Poi comunque li puoi spostare, eh! basta che dalla tua gallery clicchi sul pulsante "edit" e sotto ogni disegno appare una freccetta che se la clicchi puoi specificare in che cartelle mostrare il disegno. (funziona anche con il drag&drop, in realtà... ma così è più controllato!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono Chaya e scrivo da casa del mio ragazzo, quindi mi si scuserà l'account non mio. ^^

Ho seguito i consigli di Niji e in effetti sono riuscita a spostare il disegno nella cartella dei "features" ma ancora niente nella mia home page... Sto pensando che forse devo aggiungere almeno 4 disegni per far si che siano mostrati ma purtroppo li ho casa mia e da qui non posso caricarli.

In ogni caso un passetto avanti l'ho fatto (sono anche riuscita a scrivere un journalino scrausino, probabilmente in un inglese orripilante) e domani spero di risolvere questo cavolo di problema della home.

In ogni caso grazie mille, anche agli altri che mi hanno "addato", onorata di ricevere attenzione da artisti del vostro calibro. <3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, sono tornata alla mia postazione e, grazie ad un consiglio di Niji, sono riuscita a risolvere il problema... che, in definitiva, era solo la mia stupidità che mi faceva ignorare l'avviso che spiegava proprio il problema. XD

Vabbè, l'ho sempre ammesso che sono una chiavichina in informatica. :-p

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, e uno è andato... ora però mi sorge un nuovo e amletico dubbio: la licenza creative commons! Cos'è più o meno lo so ma mi chiedevo come funzioni quella di DA, se fosse il caso di metterla ai propri lavori e quale scegliere. Qualche consiglio in merito?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah, tanto se vogliono ripostare il tuo lavoro altrove lo fanno lo stesso, allora meglio scrivergli un modo carino per farlo, secondo me... insomma, io ultimamente, se non sono lavori di cui dovrei discutere della licenza con altre persone, li metto in cc: attribuzione - non commerciale - non derivativo

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah, tanto se vogliono ripostare il tuo lavoro altrove lo fanno lo stesso, allora meglio scrivergli un modo carino per farlo, secondo me... insomma, io ultimamente, se non sono lavori di cui dovrei discutere della licenza con altre persone, li metto in cc: attribuzione - non commerciale - non derivativo

Ah okie. Per il momento sto facendo anche io così... almeno spero! XD Poi magari si rimuovono facilmente per come li ho messi io, ma ho provveduto a mettere una scritta whatermark su ogni lavoro. A tal proposito, ho visto che non è una pratica molto usata e quelli che lo fanno, usano credo un programma diverso da photoshop... Io mi limito a creare un livello di testo, impostarne la trasparenza e poi unire il tutto: c'è un modo più corretto o efficace?

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh, per essere utile è utile, ma il watermark è così invasivo.... :S

comunque su DA puoi spuntare un'opzione, durante il caricamento del file, che ti mette automaticamente un watermark che si vede solo nella full view dell'immagine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh, per essere utile è utile, ma il watermark è così invasivo.... :S

comunque su DA puoi spuntare un'opzione, durante il caricamento del file, che ti mette automaticamente un watermark che si vede solo nella full view dell'immagine.

Huu, questo mi piace! In effetti quelle scritte non sono proprio il massimo... Ora vedo quanti danni combino se ricarico le immagini. ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites
So che sembro incredibilemtne pigra (in effetti lo sono! XD) e che potrei benissimo leggermi come funziona dal sito stesso ma, come molti sanno, il mio inglese fa letteralemten schifo e mi creerebbe non pochi problemi dovermi tradurre tutto quello che c'è da leggere
translate.google.com

Share this post


Link to post
Share on other sites

translate.google.com

Dai che ce la puoi fare!

So che sembro incredibilemtne pigra (in effetti lo sono! XD) e che potrei benissimo leggermi come funziona dal sito stesso ma, come molti sanno, il mio inglese fa letteralemten schifo e mi creerebbe non pochi problemi dovermi tradurre tutto quello che c'è da leggere, in più mi piacerebbe avere le impressioni di chi lo usa o l'ha usato in passato...

Un altro aiutino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiedo ancora consiglio a chi usa regolarmente DA.

Ho creato l'account e ho ovviamente fatto il base gratuito ma ho visto che c'è anche il premium a pagamento - di cui non ero minimamente a conoscenza - ed un mio amico che mi aiuta coi codici html e bbcode mi voleva regalare un mese di account premium. Prima di spendere soldi però, vorrei sapere da chi lo ha, cosa offre in più l'account a pagamento e se in effetti conviene. Inoltre ho visto che molte persone offrono un listino commissioni e mi stavo chiedendo se questo sia uno dei privilegi di cui possono usufruire solo gli utenti paganti... ovvero, io col mio pezzentissimo account gratuito posso offrire commissioni a pagamento?

E nel caso in cui io aggiungessi anche il mio artigianato, potrei venderlo o i soldi possono girare solo sugli account a pagamento?

E per i contest? Come funziona? Anche qui, posso io che non pago indire un contest?

E il contest deve avere premi particolari o posso farlo for fun?

Inoltre ho notato che in fase di caricamento immagini, mi si apre una pagina che ho sempre chiuso senza prestarci troppa attenzione ma suppongo sia quella per offrire le stampe dei propri lavori. Anche in questo caso, come funziona?

Grazie a tutti quelli che vorranno/potranno darmi qualche consiglio. ^^

...e nel caso ve lo stiate chiedendo, si! Sono una sporca capitalista attaccata ai soldi. XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma perché non chiedi semplicemente quale sia la formula migliore per poter far soldi vendendo i tuoi lavori? Ti risparmieresti molti discorsi e giri di parole. ;-)

Lo chiedo io al posto tuo: Chi conosce bene l'uso di DA mi direbbe, perfavore, quale è la "combo" migliore da realizzare per fare soldi vendendo i propri lavori? Grazie

:-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.