Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

West Marches: Segreti e Risposte - Parte 1

Oggi vedremo quanto il combattimento tattico inaugurato in D&D con la 3a Edizione sia stato importante per l'autore e come lo abbia aiutato a gestire al meglio la sua campagna.

Read more...

7 modi per comunicare nell'Impero del Drago

In questo articolo Wade Rockett analizza alcuni metodi di comunicazione di un'ambientazione high magic, come l'Impero del Drago di 13th Age

Read more...

Le Montagne Combattenti

Nel mondo di GoblinPunch tutto è pericoloso, anche cose che potremmo reputare immutabili e stazionarie come le montagne.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #10: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 2 e Parte 3

Eccoci con la seconda e terza parte della disamina che Lew Pulshiper propone delle differenze tra Old School e Nuova Scuola. Il punto di vista dell'autore è chiaro e a tratti estremo, voi come la pensate?

Read more...

Con Me nella Tomba: Il Gioco di Taffo

La Taffo e MS Edizioni hanno realizzato un Gioco da Tavolo con un'unica Regola: dovrai giurare di portare quel Segreto Con Te nella Tomba!

Read more...

[Diario di un'apocalisse] Il significato delle prigioni


Mokuren

Recommended Posts

Bezantur è conosciuta come la città dei mille templi. Posizionata a sud del Thay, è rinomata sia per le moltissime divinità adorate al suo interno, sia per i porti, tenuti sotto rigido controllo dalla magocrazia.

Il collegamento più vicino è con l'isola di Alaor, nel mare delle stelle cadute, dove vengono costruite buona parte delle navi da trasporto e da guerra del Thay.

Ma non tutti si trovano qui per commerciare seta, gemme o schiavi, e nemmeno in lunghi pellegrinaggi. Altre forze attirano individui di dubbia fama, cacciatori di tesori e di potere, avventurieri e ambiziosi. Solo due settimane fa, onde alte quasi tre metri si sono alzate dal mare, schiantandosi sull'acqua mossa poco prima di travolgere i porti, e i vulcani di Alaor hanno improvvisamente iniziato ad emanare una fitta coltre di fumo nero, quasi volessero esplodere.

Le perturbazioni sono durate un giorno e una notte, dopodiché tutto è tornato alla normalità. Ufficialmente, è stato un caso di mare mosso, e le persone che protestano con troppa veemenza la loro incredulità tendono a sparire per non essere più riviste. Questo, ovviamente, non ha fermato i curiosi più accorti e non ha impedito alla gente di parlare: battaglie navali, epici scontri tra maghi, le salamandre di Alaor che si ribellano ai maghi rossi, ogni abitante di Bezantur ha almeno una teoria su ciò che è accaduto.

Qualcuno però ha altri sospetti, validi motivi per pensare che non si trattasse di un incidente né di una battaglia, che non fosse nè una calamità nè una rivolta.

Qualcuno, piuttosto informato, sostiene che si tratti di una creatura, imprigionata in un luogo da cui non può uscire, ma che è tenuto ancorato a questo mondo da diverse catene. Una delle quali, sembra, non sia fissata così bene come si credeva...

Spoiler:  
Benvenuti nella campagna! Siete finalmente liberi di farete esplodere questa ambientazione del cavolo portare avanti, in gioco, le vostre molteplici agende.

I riferimenti all'imprigionato e alla prigione credo siano evidenti. Se vi servono altre informazioni sulla natura della prigione o del suo collegamento con Toril, dovrete scoprirli in gioco. Se avete dubbi tecnici, chiedete a me. Possibilmente sul topic di reclutamento.

Potete entrare a Bezantur come meglio credete, o essere già lì, la scelta è vostra. Immagino abbiate già deciso, da background, se vi conoscete o meno. Potete comunque partire insieme o cercarvi o che, mettetevi d'accordo voi per queste cose.

buon divertimento.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 28
  • Created
  • Last Reply

Negli ultimi cinque anni, se c'è una cosa che è cambiata sensibilmente nel Mare delle Stelle Cadenti, è il numero di navi pirata.

A dire il vero il numero di navi attaccate e depredate non è calato affatto, anzi, è leggermente cresciuto. Ma ora molti non sono più pirati, ma, in effetti, corsari, che hanno abbandonato il jolly roger in cambio di vantaggiose lettere di corsa firmate dal ministero della marina del Cormyr.

Beh, per controllare il Mare delle Stelle Cadenti serve una flotta enorme, e il miglior modo di averne una è prendere le navi che ci sono già, piuttosto che costruirne. Alcuni dei corsari cormyriani, col passare degli anni e con l'aumentare dei successi, sono addirittura diventati ufficiali, entrando a pieno titolo nella marina militare.

Perchè paga più bottino è meglio di solo bottino, perchè il grado e la cittadinanza hanno dei privilegi... ma anche perchè i capitani che si impuntano hanno preso la brutta abitudine di sparire, di recente.

Ovviamente, i testardi ci sono sempre.

E contro i giocatori particolarmente testardi non si mandano i pedoni, ma bisogna usare tutti i pezzi sulla scacchiera.

Bezantur è un porto di mare. Gente che va e viene, di ogni razza, di ogni nazionalità, una moltitudine di colori e vestiti.

Tra queste, due ragazze diverse come il giorno e la notte, chiaramente straniere, stanno passeggiando per il molo, guardando con interesse e curiosità le navi che passano.

Una è esile, di statura bassina e per nulla imponente, carnagione chiara, lineamenti delicati, occhi dall'iride viola ed un abito elegante e ricercato, da ricca mercante o piccola nobiltà. L'altra, chiaramente una sorta di guardia del corpo, svetta sopra di lei, alta, robusta, spalle larghe, un mantello nero che copre parzialmente una vistosa armatura rossa dall'aria pesante, scudo legato dietro la schiena, bianco con un leone nero.

Non sembrano parlare molto tra di loro, anche se di tanto in tanto una delle due (più spesso la guerriera) ferma un passante o un lavoratore del porto con qualche domanda.

"E' approdata una nave chiamata "Danza Infernale", battente bandiera Sembiana?"

La giustificazione è, in genere, "Abbiamo un messaggio per il capitano Slemjir."

Ovviamente, pare che la nave non si sia ancora fatta vedere.

In fondo non è che i pirati annuncino il loro arrivo in un porto con largo anticipo, in genere. Soprattutto pirati poco noti come Slemjir, che si prende sempre cura di non lasciare nessun superstite per non acquisire una notorietà di cui difficilmente si libererebbe.

Ma la recente tempesta deve avergli almeno danneggiato le vele. Nessuna nave sul lato orientale del mare è rimasta intatta. Diamine, persino l'ammiraglia del Cormyr, la Stella Marina, ha perso un albero ed era in corso di riparazioni.

E la corrente deve averlo spinto qua, se la sua nave era dove gli ultimi scrutamenti la indicavano.

Appena la Danza Infernale sarebbe approdata, il capitano Slemjir avrebbe capito quando poco era conveniente schierarsi con Sembia invece che col Cormyr, ora che tiravano venti di guerra.

Nonchè avrebbe rivelato in quale approdo la Sembia aveva nascosto la sua flotta e la tesoreria dell'ammiragliato.

Oh, se lo avrebbe rivelato.

Link to comment
Share on other sites

Dopo una lunga e stancante navigazione a bordo di una nave mercantile Otis raggiunse finalmente Bezantur.

Pochi giorni prima, infatti, aveva sentito un vociferare relativo a qualche strano avvenimento in quei territori, un insolito maremoto, densi fumi neri. Con la speranza che magari tutto ciò potesse centrare con la sua ricerca si era interessato di approfondire la cosa, e quando qualcuno gli disse che probabilmente la causa di questi eventi era imputabile alla furia di una potente creatura imprigionata, partì per quelle terre senza pensarci due volte.

*Speriamo che il mio padrone stia bene..* pensò *..ormai sono passati tanti anni ma sono sicuro di averlo trovato finalmente !! ooh.. divino.. ohh.. signore dei signori.. hoo grande Elhrek, ti sento così vicino.. sento il tuo immenso potere.. i tuoi nemici cadranno sotto i tuoi giusti ed infallibili colpi, il sangue bagnerà il tuo calice, la tua vendetta è destinata a compiersi presto.. *

si guardò intorno e sorrise compiaciuto, dopodiché fermò bruscamente la prima persona che gli passò davanti "mi scusi, non è che sa dirmi cos'è successo in questo posto giorni fa ? mi sono giunte voci riguardo a strani eventi, e, preoccupato per le sorti di un mio caro, sono giunto in tutta fretta..."

Spoiler:  
durante il viaggio ed ora Otis ha assunto un aspetto umano tramite l anello del camuffamento, più semplicemente ha fatto scomparire le corna e gli occhi fiammeggianti, gli unici due aspetti che tradivano il suo retaggio demoniaco, successivamente posterò anche un immagine
Link to comment
Share on other sites

in celo si vede una nave volare a circa 300 metri da terra e questa, sotto gli occhi stupiti dei passanti, entra in città e si dirige verso il porto.

la bandiera è il vecchio jolly roger, un teschio con la barba bianca, lo stemma di riconoscimento di Leonard Kennet, uno dei pirati più temuti in circolazione.

"pofferbacco Cotton, guarda come è frenetica questa città, proprio buona da depredare" dice il vecchio capitano, dopo un attimo di pausa, "rosso di sera, massacro si spera" boffonchia tra se e se, dopodichè inizia a canticchiare una delle sue vecchie canzoni e in tutto il ponte si sente: va la barchetta va sul laghetto va e remando troverai la felicitàaaa.

appena arrivata sopra il porto la nave scende lentamente e si va ad ormeggiare di fianco ad un mercantile. (la nave di otis)

la sua nave la "morte nera" è una grande galea a tre ponti e tre alberi costruita in legnoscuro, lunga 40 metri e larga 8, con 45 cannoni per lato, facendole assumere così un aspetto che incute timore in chi conosce la leggenda di quella nave (che racconterò in seguito).

Spoiler:  
Leonard Kennet è un vecchio pazzo, la barba e i capelli sono lunghi e grigi per l' età.

a prima vista sembra solo un vecchietto un po' fuori di testa, ma ha un' energia, forza, agilità e resistenza fuori dal comune

i vestiti sono quelli tipici per un capitano della marina, ma il colore al posto di essere blu è rosso sangue, compreso il classico tricorno nero (il capello a tre punte che si vede sempre in testa agli ufficiali delle navi) e sotto ai vestiti porta una cotta di maglia in mithral.

Link to comment
Share on other sites

Un giorno prima degli avvenimenti che hanno stravolto Bezantur, in città sono apparse due figure nere....un uomo e una donna...nessuno sa niente di niente...ne chi siano ne cosa vogliano...

* Nell'attico di uno dei palazzi più alti di Bezantur qualche giorno dopo gli avvenimenti *

Un giovane uomo sta guardando fuori da una grande vetrata, sorseggiando vino rosso in un calice di cristallo

Da qui si può vedere tutta la città...ognuna di quelle persone vive la sua vita patetcamente, schiavi delle loro catene...sono pochi quelloi che come Noi prendono in mano il destino e realizzano i propri desideri...

...

l'uomo si gira, la sua camicia di pizzo e seta bianca lascia intravedere in parte il perfettamente scolpito pallido petto, sorride a una bellissima donna seduta su una poltrona di pelle nera, anche lei sta sorseggiando vino rosso...

Che ne pensi? il potere che sento nell'aria assomiglia a quello di Ezekiel...ma non so se sia lui... la donna lo guarda con i suoi incantevoli occhi...

Potrebbe esser uno dei sigilli che lo legano alla sua prigione...comunque sia dobbiamo prestare attenzione...a breve arriverà in città un seguace di demoniaca Elhrek...Ezekiel ci aveva parlato di lui...deve essere una creatura in grado di possedere la gente...potrebbe essere un'alleato potente...quanto pericoloso... poi sorseggia il vino e si alza mentre l'uomo si avvicina a lei...lui si siede sulla poltrana e lei gli si mette a cavalcioni circondadogli il collo con le braccia, si china su di lui e a pochi centimetri dal suo viso sussurra caro stai invecchiando...non ti sei accroto che all'orizzonte sta arrivando una nave volante.... e lui certo che l'ho vista...è la nave di un pirata pazzo e sanguinario...più vecchio di me... sorride e la bacia...

Link to comment
Share on other sites

Affacciato alla grossa finestra ad arco quasi in cima alla torre, lo sguardo di Gabriel era rivolto all'orizzonte: verso Bezantur. Da qui solo una piccola macchia indistinta, data la distanza. Ma l'odore dolce e nauseante della città era ancora percepibile, portato dalla brezza marina.

Avanti, disse Gabriel senza nemmeno voltarsi.

Entra pure Faile, accomodati.

Dall'altro capo della porta la ragazza abbassò il braccio, fermato a mezz'aria prima ancora di poter bussare.

Poi attraversò decisa la stanza, concedendosi solo un istante per passarsi una mano tra i capelli prima di inizare a parlare.

Signore, gli uomini da Bezantur riferiscono che è giunta in porto una nave volante. Probabilmente Leonard Kennet, data la bandiera.

Una apparizione del genere difficilmente passa inosservata, puntualizzò Gabriel.

Non mi dispiacerebbe se ogni tanto gli uomini riuscissero a riferire notizie un po' meno scontate di questa. Non li ho inviati là da una settimana solo per avere informazioni così ovvie...

Tuttavia, l'arrivo del signor Kennet è una interessante coincidenza.

Sono curioso di scoprire se la sua fama è meritata. A quanto pare adesso sono due le persone che dovrò cercare in città.

Faile fece un piccolo passo in avanti. Crede che il suo vecchio amico sia giunto in città, Signore?

Non lo definirei esattamente un amico... diciamo che per un po' abbiamo avuto obbiettivi comuni.

E comunque sarà certamente arrivato ormai. E' un fanatico; ma se non altro la sua devozione è ammirevole. Da questo punto di vista lo rispetto.

E voltando leggermente la testa verso la ragazza, proseguì: Novità sul signor Murray?

Il processo di trasformazione è stato incredibilmente doloroso. Rispose Faile.

Si sta... adattando alla sua nuova forma. Tecnicamente il procedimento è stato un successo. Le indicazioni che ha scoperto riguardo al rituale erano estremamente precise.

E continuò solo dopo un lieve attimo di esitazione. Signore, ha davvero intenzione di percorrere fino in fondo questa strada?

Gabriel sospirò. No. Non ancora almeno. Non fino a quando ci saranno altre possibilità pensò, ritornando a fissare l'orizzonte oltre la finestra.

Vuole che usi le mie arti divinatorie per rintracciare Driftwood e per scoprire qualcosa in più su questo pirata appena arrivato? chiese con deferenza Faile.

Non sarà necessario. Per di più, non voglio allarmarli inutilmente.

Farò alla vecchia maniera, per il momento. Andrò a Bezantur. Voglio incontrarli entrambi di persona.

Tu rimani qui e tienimi informato su ciò che riferiranno gli uomini dalla città. Ammesso che quegli idioti riescano ad avere qualche informazione utile prima o poi.

Come desidera Signore. Posso chiederle che cosa farà una volta ritrovato il suo vecchio compagno?

Questo si vedrà disse Gabriel avviandosi verso l'uscita della grande sala.

Ma una volta sotto l'arcata della porta si fermò. In effetti c'è un'altra cosa che potresti fare nel frattempo.

E Faile annuì mentre riceveva le nuove istruzioni...

@DM

Spoiler:  
Ti invio un pm perchè mi è venuta un'idea malsana...
Link to comment
Share on other sites

Cotton, ci sono un po' troppe aure in giro, sanno di demoni o seguaci... troppo pericolosi per i miei gusti, teniamoci pronti a salpare in caso di necessità dopo un attimo di pausa per riflettere ce ne sono 2 distinte, la prima è quella di un angelo caduto e imprigionato nel piano astrale, una volta ho incontrato un suo seguace... molto pericoloso... speriamo che non sia lui

capitano, una strana figura è all' orizzonte... sembrerebbe un castello volante

quel figlio di 100 donnacce non mi lascia nemmeno un attimo in pace, sarà attratto dalla mia taglia o forse da altro, ma è brutto avercelo sempre in mezzo... adesso voglio andare a trovare quel vecchio indemoniato, ha poco meno della mia età, è il primo possessore dell' aura.

detto questo scendo dalla nave seguito dal mio vice (il gregario, la scheda la posto appena la finisco) e mi dirigo verso il centro della città.

appena arrivato davanti alla casa dove sta raziel sfondo la porta con un' asciata e dentro all' attico grido a tutta forza, per farmi sentire

è un po' che non ci si vede cotton

Link to comment
Share on other sites

Beh, sicuramente quella che si prospettava come una noiosa giornata al molo ad aspettare una nave che poteva arrivare oggi come domani è appena diventata molto interessante. Le due ragazze, sedute su uno degli ormeggi del molo, sembrano, in effetti, affascinate dagli ultimi sviluppi.

"Certo che quel tipo ne ha di fegato." osserva con calma Evelyn alla sua guardia del corpo Kaire mentre il porto si svuota nevroticamente. "Entrare in un porto battendo platealmente bandiera pirata... nel porto più importante del Thay, oltretutto, mica in un villaggio di pescatori da quattro soldi."

"Mi scusi, mia signora, c'è differenza tra "avere fegato" e non starci con la testa. Un pazzo non è coraggioso, perchè non si rende conto di quello che fa." E' la risposta flemmatica.

Le due seguono con lo sguardo il vecchio pirata scendere dalla nave e incamminarsi verso il centro cittadino armato di accetta, seguito dal suo primo ufficiale.

"Venti pezzi d'oro dicono che i Maghi Rossi saranno qui tra un quarto d'ora."

"Mia signora, ho smesso da tempo di accettare scommesse con voi. Oltretutto, l'ultima volta che abbiamo fatto una scommessa simile siete stata proprio voi ad informare le autorità."

Evelyn batte il piede a terra con disappunto. "Non mi dai neanche un pò di sfida."

"Non avete certo bisogno di fare scommesse con la vostra guardia del corpo per avere delle sfide, mia signora."

"In effetti no." Osserve l'imperatrice in incognito, seguendo con lo sguardo il capitano pirata fino a che, svoltato un angolo, non sparisce nel centro cittadino, poi girandosi verso la sua nave. "Dici che si arrabbierà se gli rubiamo la nave?"

"..."

"...santo cielo, Kaire, sei sempre troppo seria." Ridacchia. "Qui si sta muovendo qualcosa di interessante, e se ci sono occasioni non intendo lasciarmele sfuggire, lo sai."

"E questa vostra occasione è...?"

Evelyn sorride, un sorriso da squalo. "Il massimo dei piccioni col minimo delle fave."

Detto questo, smonta allegramente dall'ormeggio su cui era seduta, incamminandosi verso il pirata, seguita a ruota dalla povera Kaire.

Link to comment
Share on other sites

Con un dito fermo le labbra della mia amata, avide di baci....un rumore proviene dal piano terra... sta salendo qualcuno.... poi ascoltando il baccano mi sa che è quel pazzo di Kennet...il pirata della nave volante...tieniti pronta a teletrasportarci in un'altro attico... poi la bacio levemente sul collo e gira la poltrona...quando il pazzo pirata sta per entrare, apro la porta così che non la rovini ha già fatto troppi danni... mi giro verso il pirata...Buongiorno Kennet...bussare era troppo difficileper te?

tsringo al mio petto mia moglie che ha addosso solo mutande e reggiseno di pizzo nero proprio nei momenti meno oppurtuni arrivano gli scocciatori...

@ DM

Spoiler:  
azione preparata, se si avvicina anche solo di un centimetro gli faccio apparire davanti una delle bestaicce di Evoca mostro livello 8, se non basta Mary mi telatrasporta in ual'atro attico in città utilizzando teletrasporto maggiore...
Link to comment
Share on other sites

mwahahahahahahahahah, sono uno specialista dei momenti inopportuni, che ne dici di fare un salto in un bordello o in un osteria per festeggiare i vecchi tempi? Eh Cotton?, dopo aver visto mary esclama Ma tu non eri una delle donnacce del bordello di Sullivan Street? se la memoria non mi inganna sei uguale ad una di loro!.

detto questo si gira tenendo sempre in mano la sua ascia bipenne ed esce dalla porta, che ormai è sfondata dal colpo dell' ascia, si ferma un attimo sull' uscio e grida: allora, ti vuoi muovere, gli osti non aspettano, tanto meno il rum

dopo aver gridato l' ultima frase esce canticchiando e si dirige verso la nave, per prendere il rum dalla stiva.

Il re la colpì,

quella dama rapii.

Nel mare si rianimò

Il cielo più intenso,

nel mare immenso...

quei ladri qui

guidò.

yo, ho

la gloria,

corre nell' aldilà.

i marinai, sentendo la canzone incominciano a parlare tra di loro, adesso il capitano sembra di buon umore, non canta quasi mai quella canzone, certo, ma la canta anche quando vuole veder scorrere il sangue, certo che sta diventando sempre più incomprensibile

Spoiler:  
accetta? percarità, lui gira sempre con la sua ascia grande, le frasi con altri colori sono quelle dei marinai che parlano tra di loro
Link to comment
Share on other sites

Le due straniere sono rimaste a guardare la scena dalla distanza.

Kaire con una faccia a metà tra lo sbalordito e il preoccupato.

Evelyn quasi con le lacrime agli occhi.

"...Kaire, vedi anche te quello che vedo io?" Sussurra Evelyn alla sua guardia del corpo.

"Sì, mia signora." Risponde laconicamente la guerriera.

"E'... E' un..." Sembra non riuscire a trovare il termine giusto per esprimere quello che pensa.

"...signora?"

Finalmente, trova la parola che stava cercando"...E' un idiota totale!"

Karie fissa per un attimo la sua padrona, poi l'individuo oggetto della sua ilarità, poi di nuovo Evelyn.

"...sì, ritengo che sia un termine adeguato per l'increscioso spettacolo a cui siamo nostro malgrado assistendo." Commenta, annuendo saggiamente. "Volete chiamare le forze dell'ordine, ora?"

"Pff." Evelyn congeda l'idea con un gesto brusco della mano. "Ho un'idea molto migliore. Gli farò un'offerta."

"Una camera con vista sulla baia nel miglior manicomio di Suzail?" Replica Kaire, sarcastica.

Evelyn trattiene una risata, uscendo dal vicolo laterale in cui aveva aspettato lo svolgersi della scena e, camminando di buona lena, raggiungendo l'ormeggio della nave appena prima di lui, con Kaire al traino.

"Buongiorno, mister Kennet!" Esordisce all'indirizzo del pirata, posizionandosi tra lui e la nave per attirare la sua attenzione. "Posso impegnarle due minuti del suo tempo?"

Link to comment
Share on other sites

mwahahahah, il tempo con una bella pollastrella come te posso solo passarlo in camera da letto, ma dimmi, cosa vuole una donna d' alta socetà da me? non diventerò mai uno schiavo di un governo... se vuoi sali sulla nave, ti assicuro che nessuno ti torcerà un capello se non fai niente che mi disturba.

detto questo inizio a salire sulla passerella, tenendo sempre la mia ascia in mano.

@master

Spoiler:  
tengo preparata un' azione per colpire il primo che tenta un' azione ostile contro di me, durante il discorso
Link to comment
Share on other sites

Il sopracciglio destro di Evelyn fa un guizzo nevrotico nel momento in cui il pirata si rivolge a lei come "pollastrella", ma non c'è altro segno di reazione. Sale tranquillamente sulla passerella, menzionando, con nonchalance: "Cinquantamila monete d'oro in gemme, argento Sembiano, avorio, seta e vino speziato."

Una volta attirata l'attenzione...

"Nella stiva della Danza Infernale, un brigantino a palo probabilmente danneggiato dalla recente tempesta. Il capitano è Slemjir Uri, uno dei corsari più di successo del Mare delle Stelle Cadenti."

Pausa ad effetto.

"Io ti indico dove trovarlo, e tutto il carico è tuo e dei tuoi uomini. Fai quello che vuoi dell'equipaggio, ma voglio Slemjir vivo ed almeno cinque altri prigionieri. Possibilmente gli ufficiali. Slemjir butterà a mare il carico al primo segno di un attacco, ma io so come ingannarlo."

Detto questo, sorride, posando le braccia sui fianchi. "Interessato?"

Link to comment
Share on other sites

eccome se mi interessa... ti dispiace se la nave scompare dalla terra? con tutto il fuoco dei cannoni che gli riverserò addosso, ma non credo che rimanga al massimo delle energie, farò in modo da dargli fastidio... Lester (il gregario), contatta le navi della flotta più vicine, ci sarà da divertirsi se vengono, gli darò una parte del tesoro della città e della nave che assaltiamo, se si fa... adesso aspetta qua

ok capitano.

adesso dammi il resto delle informazioni e vedrò se non è una trappola e non è un grosso rischio per i miei uomini

Link to comment
Share on other sites

Mischiatosi tra la folla e camuffate le sue sembianze, Gabriel osserva con un certo compiacimento la scena.

@ Tutti

Spoiler:  
Hat of disguise attivato e, per sicurezza, Prova di Disguise(Camuffare) 39 -prendendo 20-. giusto nel caso ci sia qualcuno che possa riconoscere il suo vero aspetto.

Ti dirò Faile, quell'uomo non smette di stupirmi.

In negativo immagino... rispose Faile nella sua mente.

Devi guardare il lato positivo della cosa: con una condotta così sconsiderata è un miracolo che sia ancora vivo. Quindi può darsi che alcune delle storie che circolano su di lui siano vere...

Un motivo in più per non avere nulla a che fare con una mina vagante che non può morire. Signore.

Bah,chiunque può morire Faile. Non sarei nella situazione in cui mi ritrovo se non fosse vero...

La prima fortuna del signor Kennet è che nessuno ha mai ingaggiato me per toglierlo di mezzo... E la seconda è che ora non ho nessun interesse ad eliminarlo. Anzi, potrebbe essermi utile.

Osservando la nave Gabriel nota due figure femminili salire a bordo con il capitano.

@DM

Spoiler:  
Conoscenze storia 1d20+5= 25 Conoscenze nobiltà-solo int senza gradi abilità-1d20+4=12 Mi dicono qualcosa?

Faile, potrebbe salpare. Continua con i preparativi; ti do una dettagliata descrizione della nave.

Nel frattempo credo che rimmarrò qui un altro pò a godermi lo spettacolo. In più mi piacerebbe vedere chi è il proprietario dell'attico a cui Kennet ha così gentilmente fatto visita...

@DM

Spoiler:  
Gabriel è stato teleportato in città da Faile, che è tornata alla fortezza.

Ho attive un'esagerazione di magie. Quando servirà farò l'elenco dettagliato, tra le altre ho attivo Nondetection per evitare di essere più luminoso di un'albero di natale se qualcuno lancia magie di divinazione su Gabriel.

Ti mando un pm stasera o domani per "l'idea malsana".

In più resto in attesa sperando di avere qualche informazione su Otis dagli uomini che ho in giro per la città...

Link to comment
Share on other sites

"Della nave puoi fare quel che ti pare, anche se preferirei restasse almeno a galla. In ogni caso, se affonda non avrai il tuo bottino." Sospira Evelyn, evidentemente sentendosi in dovere di precisare l'ovvio al pirata.

Forse perchè, a quanto pare, tanto ovvio poi non è, per lui.

"Se il capitano Slemjir vedrà arrivare una nave volante con la bandiera pirata si insospettirà subito, quindi dovrai avvicinarti sull'acqua, e battere falsa bandiera. Ho qui con me una bandiera del Cormyr che potrai usare per farti passare per una nave da guerra Cormyriana. Una volta avvistata la sua nave danneggiata, metti su le bandiere di segnalazione offrendogli assistenza ed avvicinati. Lui ovviamente penserà di approfittarne: aspetterà che la tua nave si affianchi, e cercherà di abbordartela per conquistarla e trasferircisi, lasciando la sua vecchia nave danneggiata alla deriva." Gli spiegò, quasi tutto d'un fiato.

"Ma, sapendo questo, credo sarai capace di pianificare in anticipo." Concluse con un mezzo sorriso. "Ricorda: voglio il capitano ed almeno cinque ufficiali vivi, e, possibilmente, la nave. Il bottino è tutto tuo."

Link to comment
Share on other sites

bene, bene, appena mi affianco inizio l' abbordaggio e cerco di far svenire il capitano e gli ufficiali, il resto sarà una carneficina e appena preso il bottino faccio affondare la nave a cannonate mwahahahah

detto questo si dirige verso la sua cabina e dice se vuoi entrare pollastrella, cercherò di non approfittare di te

Link to comment
Share on other sites

"Non credo ci riusciresti, comunque." E' la risposta prontissima di Evelyn.

Per tutta la conversazione Kaire è rimasta un passo dietro la giovane imperatrice, fissando intensamente Kennet con uno sguardo sempre più insofferente. A quest'ultimo suo commento, è chiaro che solo la sua disciplina ferrea l'ha trattenuta dal saltargli alla gola.

Dalla piccola borsa di seta bianca ed azzurra cucita nell'abito Evelyn tira fuori una bandiera porpora e bianca, accuratamente ripiegata, infilandola con noncuranza nelle mani del primo membro dell'equipaggio che ha la sfortuna di incrociarla.

"Io e Kaire staremo sul ponte, comunque, grazie dell'offerta. E, per la nave... non affondarla subito. Vorrei darle un'occhiata, prima. Ah!" Come ricordandosene all'ultimo momento, richiama Kennet prima che sparisca sottocoperta. "Prima hai anche aggiunto qualcosa riguardo al saccheggiare una città. Intendevi Bezantur?"

La sua faccia sorridente è chiaramente quella di chi ha trovato un'occasione imperdibile.

Link to comment
Share on other sites

Esatto! ho una flotta talmente vasta da poter conquistare la città ed araffare tuttoil bottino, ho complessivamente 16 navi bambolina... entra pure nella cabina, così mi illustri il punto e la pianta della nave, se la conosci, dentro ho una cartina della città e dei dintorni, dopo essere rimasto in silenzio per qualche minuto, aspettando una decisione delle due giovani esclama, per infastidire la guardia del corpo: Uomini, abbiamo 2 pu***** a bordo!...

Spoiler:  
ho l' azione preparata per colpire, se la guardia cerca di attaccarmi cerco di buttarla a terra
Link to comment
Share on other sites

E' tutto pronto Signore. Restiamo in attesa. ma Gabriel non recepì subito il senso delle parole, perchè era troppo occupato ad imprecare...

Maledizione!! Sembra che le nuove arrivate abbiano intenzione di rimanere a bordo. Maledetto Elhrek! Dovunque tu sia sono certo che starai ridendo in questo momento...

Pazienza. Non ha senso fermarsi ora.

Sei stata efficiente come sempre Faile. Ma ricorda: tutte le attenzioni dovranno essere concentrate su Kennet.

Il disappunto però era più che presente nel tono usato da Gabriel.

Non si preoccupi, li ho già istruiti a dovere...

Li, Faile? Più di uno dunque... molto bene.

rispose mentalmente l'uomo.

E mentre tornava a rivolgere lo sguardo verso la nave e verso l'attico attaccato dal pirata, un sorriso beffardo comparve sul suo volto...

@Dm

Spoiler:  
Ho per caso riconosciuto le due donne salite a bordo?
Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.