Jump to content

Gorthar Bonecrasher

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    459
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Gorthar Bonecrasher last won the day on October 19 2008

Gorthar Bonecrasher had the most liked content!

Community Reputation

26 Orco

About Gorthar Bonecrasher

  • Rank
    Cavaliere
  • Birthday 05/08/1985

Profile Information

  • Location
    Pernumia -PD-
  • GdR preferiti
    D6d (from 3ed to 4ed); WFRP; Cyberpunk
  • Occupazione
    studente, operaio a tempo perso
  • Interessi
    Scherma storica, WHFB

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. http://www.dragonslair.it/forum/threads/4921-Cyberpunk-V3?p=500087&viewfull=1#post500087 qui si è discusso un po' del V3. tra gli ultimi post c'è una mia recensione. Spero ti sia utile.
  2. Ma chi si immerge un giorno sì e un giorno no, è un subalterno? Quella balena bianca opprimeva tutti i colleghi di lavoro... dannata Mobbing Dick!
  3. Non ricordo il nome, ma c'è un manuale su Chicago, dove si mostra una città in cui tutti maggiori partecipanti del NWoD (maghi, vampiri e mannari) hanno una "forte" presenza, e può essere utile sia per vedere le interazioni tra i diversi ultraterreni che come eventuale spunto per creare anche gruppi intragame. Inoltre darei un occhiata anche al manuale dei Nomadi, se hai intenzione di far giocare ai tuoi giocatori una campagna itinerante. Inoltre, se ti interessa una cronaca che includa anche azione, ti consiglio il manuale base di Hunter the Vigil per fornire ai tuoi succhiasangue degli avversari "preparati" anche se solo mortali.
  4. -MOD- Titolo fuorviante, inoltre topic che trattano questo argomento sono più che abbondanti in queste board. Chiudiamo quindi a- onde evitare le classiche edition wars b- perchè topic virtualmente più che doppio Cordialmente...
  5. Pian, sull'autoesclusione Fenna parlava di tiri nelle skill challenge, non nell'aiuto, ma a questo punto starà a me personaggio trovare il modo migliore perchè le mie abilità possano contribuire al successo di una determinata azione in una skill challenge, se non ho abilità adeguate e so di non averle, penso che mutismo e rassegnazione sia una regola che si applica anche in real life. Esempio: c'è una macchina da riparare (la skill challenge) abilità probabilmente richieste saranno "meccanica" "percezione" (toh, individuo esattamente da dove viene il rumore fastidioso) "conoscenze: -modello di macchina in questione-". Ora se io Gigi il laureato in letterature antiche di queste abilità non ne ho manco mezza, ,metre Gigi lo smanettone del quartiere le ha tutte, ha senso che io anche solo provi a mettere le mani nel motore? (aka fare il check su una di quelle abilità) o è meglio se magari mi limito a passargli le chiavi o a tenergli fermo un bullone quando me lo dice (azione di aiutare?). Non sempre credo si possa avere l'abilità giusta per la situazione, o no? O magari posso inventarmi qualche modo creativo per usare una qualche abilità, sempre nel limite del buon senso. La supposizione risulta balorda solo se si pretende di applicarla ad ogni singola skill o skill challenge. In caso di un azione fisica o nell'esempio di sopra è accettabile ("tieni fermo qui grazie"). In una skill challenge di interazione l'azione di aiutare potrebbe essere, che so, "mentre il mio amico parla io faccio tintinnare il mio sacchetto con l'oro per dare una peso "monetario" extra alle sue parole". Poi potrebbe essere che le istruzioni siano anche in realtà una prassi abituale del gruppo, tipo il classico complice che fa finta di vincere al gioco delle tre carte per dare peso alle parole del truffatore che dice "suvvia si vince sempre"
  6. L'azione di aiuto esiste ancora, anzi se non ricordo male, non avendo i libri sottomano, da un +2 automatico (si suppone che il personaggio stia aiutando seguendo le direttive dell'aiutato). Sull'autoesclusione francamente non mi trovo d'accordo: penso sia solo naturale che chi sa fare meno non si voglia mettere in mezzo: cioè io per intenderci di chimica non ne so una benemerita: ha senso che mi offra di fare parte dei compiti di chimica di mia sorella sapendo che in realtà le procurerei un brutto voto? Del resto se non sono utile in una challenge lo sarò nella successiva (difficilmente mia sorella iuterà me a dipingere il mio esercito si warhammer perchè sa che non ne è capace). Il sistema di avanzamento delle skill alla CoC, non lo vedo funzionale in D&d: primo perchè raramente il fallimento di una skill challenge ha risultati così catastrofici da rendere il fallire o riuscire per ottenere un punto avanzamento una scelta davvero sofferta, e secondo perchè tanto vale a sto punto avere abilità addestrate differenziate e i bonus dati dall'avanzamento di livello che in maniera astratta rappresentano comunque il pg che apprende i rudimenti di altri campi fuori dal suo durante le sue peripezie.
  7. Cerca Lexicanum su google, è praticamente una wiki di warhammer o procurati i manuali di Warhammer Fantasy Roleplay.
  8. Mah, a livello personale una volta arrivato al livello di divino il gioco o prende un indirizzo gestionale (mettiamoci a organizzare la nostra chiesa) o si sprofonda nella solita bega celeste, cosa che personalmente trovo alquanto noiosa. Piuttosto se vi interessa esplorare un gioco dove il divino è l'argomento del gioco stesso buttatevi su Scion (white wolf), dove sarete effetivamente semidei e con le espansioni si assurge a dei veri e propri (senza contare l'apposito manuale Ragnarok). Inoltre mi associo a Sub. Per come sono strutturati i destini epici essi prevedono che il pg si levi dai piedi e faccia spazio a carne giovane, penso faccia parte dello spirito stesso del gioco, andare oltre snaturerebbe a mio avviso l'essenza stessa del destino: dopotutto il destino è il fine ultimo no? I mostri di livello superiore al 30 secondo me sono da vedere proprio in quest'ottica: la sfida finale per completare il proprio destino. Tieni conto che al livello 30 contando tutto il materiale pubblicato per un gruppo di 5 pg è una sfida "equa" tenere testa a Orcus.
  9. d20 modern considera come soglia di danno i massiccio il punteggio di costituzione. Però tenderei a dare ragione a Thondar sul fatto che il d20 system non è poi così indicato. Piuttosto, se devi guerreggiare, cercare di adattare il sistema di Cyberpunk.
  10. Nella "Quintessenza del Guerriero" della Asterion, vengono presentate le stat per pistole e archibugi, comprensive di nuove qualità speciali.
  11. Già fatto: Weird Wars II: Blood on the Rhine, usa il d20 system per piazzare i giocatori nel ruolo di soldati alleati in una "strana" seconda guerra mondiale, seguondo il filone di Ucronie già proposto da Dead Land (ambientato nel Weird West). La Weird War II è una guerra dove gli occultisti nazisti "occultistavano" davvero e dove Hitler aveva dei veri lupi mannari come guardie del corpo e roba del genere (soldati zombie a manetta). Edito dalla Pinnacle, il gioco ha diversi manuali di supplemento, e si si toglie la parte mistica (e l'unico modo che hanno i pg per arrivare a usarla è una classe di prestigio quindi non dovrebbero esserci troppe rogne) offre comunque tutte le possibilità, compreso un vasto arsenale e cenni storici, per giocare durante la WWII.
  12. Wei! Ho messo un piccolo testo nella sezione racconti! Che ne dici di passare a leggerlo?

  13. In genere, Buster, più che un concetto personale e astruso ciò che proponi è un finale tipico per avventure di livello epico. Non per nulla esistono stat per dei ed abissali.
  14. Sarà, ma francamente io avrei fatica a considerare un drago una cavalcatura... al limite un compagno, dato che un drago ha interessi e motivazioni proprie, e anche riluttante dato che anche i draghi buoni considerano molto spesso i mortali come qualcuno che sia più da condurre a manina che da dare fiducia. A maggior ragione, la storia che non ci racconti dovresti raccontarcela dato che un drago si accompagnerà a qualcuno di cui accompagna la visione. Per dire, difficilmente un drago prismatico si accompagnerà a un servitore degli dei buoni, o un drago cataclismico a un servitore degli dei in toto.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.