Jump to content

ZeroShadow90

Ordine del Drago
  • Content Count

    24
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Coboldo

About ZeroShadow90

  • Rank
    Studioso
  • Birthday 11/10/1990

Contact Methods

  • Skype
    non lo ho.

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Roma
  • GdR preferiti
    Dungeons & Dragons, Mutants & Masterminds
  • Occupazione
    Insegnante di inglese
  • Interessi
    Cose nerd, videogiochi, film e serie tv. E musica, chitarra, canto, batteria.
  • Biografia
    Gioco a DnD da diversi anni ormai, trovo la quinta edizione la migliore (rispetto alla 3.5 e a pathfinder, uniche altre due edizioni che ho avuto modo di provare). Non ho mai provato Mutants & Masterminds ma ho divorato il manuale base e mi piacerebbe molto giocarci. Anni fa ho provato Vampiri: la Masquerade, ha idee interessanti ma gli manca qualcosa, secondo me.<br />
    Solitamente faccio il Master ma adoro anche fare il giocatore.

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Sì ma non in quest'ordine, bensì così: Attaccare l'avversario e colpirlo Usare la manovra (che come prerequisito per essere usata ha che devi aver colpito un avversario con un'arma) Far cadere l'arma dell'avversario (non è specificato in mischia, per come è scritta la manovra puoi anche usare un arco, dice solo "weapon attack") Prendere l'arma dell'avversario senza attacco di opportunità (se stai in mischia, ovviamente)
  2. Certamente i giocatori devono imparare una lezione per il futuro e non essendo solo una storia ma anche un gioco con delle regole è importante "punire" i giocatori se fanno errori grossolani, però dipende molto dall'errore, la morte di un pg in un incontro riempitivo, con zero importanza ai fini dell'avventura, mi sembra sempre una punizione esagerata. Ben più carina la soluzione di far "soffrire" i giocatori mostrando come il loro errore magari non ha causato danni direttamente ai loro pg ma magari ad altri, oppure non farli morire ma fargli perdere gli oggetti magici o altre cose di valore p
  3. @Pippomaster92 allora, su tempo e voglia viene il punto principale: ora avrei tempo di preparare tutto mentre tra un po' mi sarà difficile preparare sessioni dettagliate. Ecco perché volevo fare tutto ora, ma proprio tutto! Praticamente se ho sempre dietro il materiale potrei masterare anche senza alcun preavviso (nei miei piani, almeno...). Sulla voglia non ho problemi, rimango sempre concentrato nelle campagne da inizio a fine. Sulle zone più difficili in realtà non penso ci sia troppo problema, sicuro è a zone di difficoltà ma la progressione l'ho fatta in modo che per forza di cose d
  4. Spero non sia passato troppo tempo ma volevo far notare che interagire con un oggetto significa anche RACCOGLIERE un'arma da terra, è gratuito per l'avversario a cui cade la spada COSì COME PER CHI DISARMA. Insomma, se volete proprio negare la spada appena tolta dalle mani del nemico, potete sempre raccoglierla voi (sempre che possiate, ovviamente). Ho ricontrollato le regole prima di proporre questa idea e penso sia tutto fattibile ma correggetemi se sbaglio perché non ci avevo mai pensato prima e potrei suggerirlo al mio party :'D
  5. Rieccomi a rompere le scatole a voi tutti! Premessa: sto per iniziare una nuova campagna e volevo provare qualcosa di nuovo per me e per i giocatori, ovverosia creare un mondo ben più dettagliato del solito (si parla di decine e decine di mappe fatte a mano da me, più altre decine e decine di mappe più specifiche di città o insediamenti sparsi, e ogni luogo contenente decine di png fissi), insomma stabilire tutto fin dall'inizio, così da non dover di volta in volta preparare le sessioni e così da poter anche assecondare in ogni richiesta di spostamento e quest i giocatori. Una specie di sand
  6. Visto che già hai avuto una risposta diretta, ti dico che non devi avere paura di aggiungere o eliminare mostri durante il combattimento se noti che la situazione si sta sbilanciando verso il party o verso i nemici... All'inizio pur usando formule e tecniche rodate probabilmente metterai comunque il party in situazioni poco bilanciate, ricorda che hai il pieno controllo del gioco. Una nuova banda di goblin che nota lo scontro in corso tra gli eroi e dei loro compagni goblinoidi e corre in loro aiuto è cosa sensatissima. Così come anche una mostruosità può piombare sul campo di battaglia e comi
  7. @Edward Volth Il lanciafiamme mi piace come idea, per la bomba fumogena certo darà un bonus alla furtività ma soprattutto darà un malus agli altri, immagino. Sulla raccolta di materiali e altro ho deciso di evitare, avevo già tempo fa proposto al gruppo la possibilità di raccogliere tanti tipi diversi di erbe e piante per poter distillare tante pozioni e veleni diversi ma la cosa non è stata mai utilizzata, l'hanno trovata troppo macchinosa e personalmente anche io la penso così. Anche nella creazione dei proiettili del Pistolero ho messo un costo in oro invece che in materiali, spiegando che
  8. Complimenti, ottima guida. So che all'inizio viene detto che si tratta solo del materiale del manuale base e non fate riferimenti ad altri materiali ma è da notare come il Ranger sia l'unica classe ad aver ricevuto non uno ma ben due tentativi di revisione negli Unearthed Arcana, e aggiungo anche che il secondo tentativo sembra essere la classe così come doveva essere sul manuale base, visto che quella originale è maltrattata rispetto alle altre classi...
  9. @Edward Volth allora mi sa che qualcosa ti chiedo, ahahah Tanto poi il problema principale sarebbe rendere il tutto bilanciato, ad ogni modo come classe base questa del Pistolero si basa su prodezze e grinta, un geniere invece mi sembra più una classe a sé, con altri scopi e un'altra caratterizzazione. Pensavo che quel che può essere un geniere, diciamo un esperto di bombe, mine e marchingegni, come archetipo del Pistolero magari è un tipo sempre pronto all'azione che lancia bombe e magari è particolarmente agile, potrebbe quasi essere un incrocio tra geniere e ninja ma con armi da fuoco, s
  10. @Fioppo e @Checco rispondo a entrambi: rileggendo come ho descritto il DM e come mi avete scritto voi mi sono reso conto che in effetti il mio amico è stato un tipo di Master molto dall'alto e lontano dai giocatori, non a caso viene da un gruppo che giocava 3.5 in modo simile, solo che come giocatori non ci siamo mai sentiti "alla mercé" del DM perché è un tipo corretto e sa come fare il Master "dall'alto" senza risultare sgradevole in qualche aspetto. Un altro nostro amico di quel vecchio gruppo 3.5 per esempio era spesso Master e sempre con questo stile "dall'alto" e non lo sopportavamo né i
  11. @Fioppo in anni di DnD e letture di manuali/gente online non avevo mai pensato a questa soluzione... Secondo me in realtà in alcuni momenti topici la morte di un pg ci può stare, in fondo anche nelle migliori storie succede che uno dei protagonisti si sacrifichi o venga infine sconfitto, solo che se succede in scontri a caso non solo non ha una funzione specifica nel gioco (e nella storia) ma addirittura lo vedo come umiliante... Quindi penso proprio che seguirò il tuo consiglio, senza disdegnare una o due morti se però sono sensate, e vedrò come va (Sto per iniziare una nuova campagna, per
  12. @Edward Volth Grazie mille!! In effetti mi hai dato svariate idee carine che renderebbero assai diverso questo archetipo rispetto agli altri due che ho fatto! Geniali gli occhiali per vedere nel fumo o le cariche esplosive, bisogna solo regolare bene le meccaniche per evitare di renderle troppo forti, ma per il resto...
  13. Infatti nel post chiedevo proprio quale stile di gioco preferiate e quale pensiate sia meglio, io venivo da quello super informativo e volevo approcciare quello assai meno informativo. La bassa mortalità a cui eravamo abituati era dovuta a magnanimità del primo master (io :D) perché appunto era la prima esperienza in GdR di quasi ogni giocatore al tavolo e perché in generale io sono sempre troppo buono :') I poteri divini hanno cambiato eccome il gioco, danni in più, poteri particolari, a fine campagna possibilità di diventare draghi a piacimento. Anche i funghi erano
  14. Mia personale esperienza: Ho masterato lo scorso anno una campagna di 8 mesi. Mai morto nessuno, all'inizio ero magnanimo io perché erano tutti assolutamente neofiti, dopodiché a parte essere diventati più bravi loro nel valutare i pericoli erano anche personaggi a cui tutti eravamo affezionati. Ma siamo stati tutti d'accordo: troppa magnanimità da parte mia, alla fine c'era poca sfida... PERO'. Questi stessi personaggi sopravvissuti sono diventati PNG nella successiva campagna, gestita da un mio amico. Lui invece è stato... Corretto ai limiti della crudeltà. A fine campagna, tiran
  15. Ammetto di non aver letto TUTTI i commenti (ma ci ho provato :'D) Ad ogni modo, io ho un problema simile: mi vengono in mente progetti ambiziosi e non riesco a finirli perché sono cose più grandi di me. Ultimamente ho trovato una soluzione, almeno per la creazione di classi, sottoclassi e simili è utile: prendi un esempio. Non vergognarti, hai ammesso di avere un problema, io mi sentivo quasi un ladro a prendere spunto così, ma ho provato e ho avuto ottimi risultati. Là fuori (o qui dentro, guarda quanta gente piena di talento!) è pieno di persone che se la cavano alla grande e penso sareb
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.