Vai al contenuto

ilmena

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    1.624
  • Registrato

  • Ultima attività

Tutti i contenuti di ilmena

  1. ilmena

    Altro gioco di società Food Chain Magnate

    L'abbiamo acquistato nella nostra associazione ludica in superofferta, grazie a contatti vari al Modena Play 2018. Ho provato solo una demo al Modena PLay 2017, ma è bastata per farmi capire quanto diavolo sia distruttiva l'interazione tra giocatori, e quanto una svista tua o una mossa particolarmente azzeccata di un avversario possa farti uscire dai giochi, anche nella prima metà della partita. Sicuramente lo riproverò a breve (voglio dargli un'altra possibilità), ma altrettanto certamente è lontano dai miei canoni di gradimento di giochi. Sebbene ci siano molti gestionali e strategici che amo, questo è troppo cattivo, e perdona troppo poco gli errori. Sebbene riconosca che sia un capolavoro ineccepibile per il suo genere, non credo farò altre partite oltre alla prossima. Chissà se mi ricrederò
  2. Ehilà! Per caso hai due minuti per entrare in chat di DL che ti chiedo due robe sulle Miniere di Phandelver? :grimace:

  3. ilmena

    Evento Modena Play 2018

    Allora si potrebbe pensare di trovarsi davanti a una tigella sabato in pausa pranzo Che ne dite?
  4. ilmena

    Confronto L'umore giusto per giocare a D&D

    Concordo decisamente con te. Se il gruppo di gioco e le condizioni di gioco sono non dico ottimali, ma anche solo buone, la penso come MadLuke, e giocare mi fa stare bene a prescindere dal mio umore del momento (anzi, forse apprezzo quei momenti di più proprio quando arrivano in un periodo storto). Però, alla stessa maniera, se la situazione al tavolo ha qualche difetto (es. persone con cui non si va d'accordo), mi è capitato di andare a giocare controvoglia, se il momento non era dei migliori (e viceversa son passato sopra senza problemi a questi difetti se il mio umore era alto). Credo quindi che la differenza la faccia molto anche il gruppo con cui si gioca e le dinamiche ad esso associate.
  5. ilmena

    DnD 5e Contest di miglior location fantasy: a chi interessa?

    a prima vista ho letto collegio barbarico, e mi si sono illuminati gli occhi
  6. ilmena

    Avventura Non linciatemi ma ci salta la sessione...

    Ciao. Per la versione digitale o parti di essa non ti posso aiutare, ma degli addetti di Asmodee mi hanno detto che probabilmente alcune copie dello Starter Set italiano saranno disponibili al Modena Play. Non so se può esserti d'aiuto la cosa.
  7. Ciao @Hobbes, ho guardato per curiosità il foglio elettronico della gestione del regno che hai messo in firma. Mi sembra molto interessante! L'hai sviluppato tu stesso, oppure l'hai trovato da qualche parte? Hai anche una specie di "manuale di istruzioni" sul suo utilizzo? Mi piacerebbe provare a studiarmelo :) 

    1. Hobbes

      Hobbes

      Ciao,

      il foglio lo ha fatto un ragazzo tedesco (di cui non ricordo il nome :( ) e in questo momento non riesco a ritrovare il sito dove illustra il suo progetto. Io l'ho solo adattato alle miei esigenze aggiungendo o togliendo qualcosa e traducendo alla buona alcune voce.

      Purtroppo non esistono delle istruzioni e richiede almeno la conoscenza delle regole della Gestione del Regno di pathfinder (e anche un minimo delle statistiche delle armate che sono illustrate nel Combattimento di Massa).

      Mi spiace non poterti essere di maggiore aiuto, ma nel caso ritrovassi il link, te lo mando ;) 

    2. ilmena

      ilmena

      Aaah peccato. Grazie mille lo stesso ;)
      Se per caso trovi info giramele taggandomi, altrimenti temo non me ne accorgerò mai :)

      Buona giornata

  8. ilmena

    DnD 5e Contest di miglior location fantasy: a chi interessa?

    Sì, in effetti circolo comprende anche i personaggi, le attività e molto altro oltre che un mero luogo. Intendevo più la location di incontri di questo circolo, dove i druidi si riuniscono eccetera. Ma anche in questo caso, probabilmente ci sarebbero meno spunti di creazione rispetto ad altri luoghi più densamente abitati e frequentati Mi affido alla vostra scelta
  9. ilmena

    DnD 5e Contest di miglior location fantasy: a chi interessa?

    Ci ho pensato, ma già è difficile smuovere le persone dicendo loro che devono solo collaborare; figurati se dici che devono ideare una location ognuno Anche "Circolo druidico" sarebbe carina, come categoria
  10. ilmena

    DnD 5e Contest di miglior location fantasy: a chi interessa?

    Ciao! Probabilmente parteciperemmo anche io, @Pyros88 e alcuni membri dell'associazione ludica di cui facciam parte, tutti come unico concorrente! Come categoria da descrivere proporrei "Fabbro" oppure "Bottega particolare" (nel senso di inusuale, caratteristica, come la cobolderia, il negozio che produce statue di cera che ritraggono le maggiori personalità di Faerun in forma cobolda, o cose strampalate così)!
  11. ilmena

    Mostro Gf final fantasy 8 in d&d

    Anche io avevo pensato di inserirli in una campagna qualche anno fa, ma in maniera un po' diversa da come compaiono nei videogiochi veri e proprio. Evocare i GF conferiva dei bonus di caratteristica e delle abilità particolari al PG evocatore (es. Ifrit garantiva +2 For, resistenza al fuoco, possibilità di lanciare incantesimi di fuoco come capacità magiche dal livello proporzionale al livello del PG; Shiva garantiva +2 Des, resistenza al ghiaccio, possibilità di lanciare incantesimi di ghiaccio... ecc). Poi, se non erro, dopo tot turni si poteva concludere l'evocazione con un attacco finale alla FF8, anche qui dalla potenza proporzionale al livello del PG. Mi sono divertito molto a cercare le varie abilità e incantesimi utilizzabili. Ovviamente devi stare attento a non rendere i PG troppo potenti, a prescindere da quale metodo userai.
  12. ilmena

    Evento Modena Play 2018

    Ciao Alonewolf! Io sarò presente tutti e 3 i giorni Essendo giù con una decina di amici dell'associazione ludica di cui faccio parte, e dovendo vedere anche altra gente, vi direi tendenzialmente di no per la cena; però ci sarei molto volentieri per un breve incontro fra un playtest e l'altro Per altro parteciperò sicuramente al torneo del gruppo Chimera con la squadra "Larioludens" (nome dell'associazione ludica) e, se riesco a svicolare all'ultimo dalle riserve, anche alla prima serata con l'Assedio al Fosso di Helm e al D&D Epic. Spero di riuscire almeno in uno dei due. Se non sarò al Fosso di Helm sarò all'Asta Tosta.
  13. ilmena

    Neofita confuso.......Paladino per imposizione

    Se stai giocando paladino in D&D 3.5 ed ti sono vicino: è una delle classi più frustranti da giocare, a mio modesto parere Ti consiglio di passare al setaccio qualche manuale alla ricerca di alcune classi di prestigio che ne aumentino l'utilità e che aggiungano qualche opzione con un buon flavour Ti suggerisco anche di dare un'occhiata a questi thread (uno per edizione 3.5 e uno per edizione 5: scegli quella che fa al caso tuo ) https://www.dragonslair.it/forums/topic/27733-guida-al-paladino/ https://www.dragonslair.it/index.html/articles/guida-alle-classi-di-dd-5e-il-paladino-r718/ PS: Benvenuto su Dragonslair!
  14. ilmena

    DnD 5e Preferenze dei giocatori di D&D 5E, dati di vendita del 2017

    Ciao Alonewolf, chiedo un chiarimento per mia curiosità personale: Il 2017 è stato il miglior anno di sempre di D&D in termini di vendite. Qua intende di vendite di D&D 5ed o di D&D in generale? Non pensavo sarebbero riusciti a superare le vendite delle scorse edizioni più apprezzate!
  15. ilmena

    Avventura Suggerimenti per "La Forgia della Furia"

    Probabilmente ci hai già pensato, ma... hai letto la parte del Signore degli Anelli relativa a Moria? Potresti citarne direttamente qualche passo Poi potresti cercare su Youtube colonna sonora o rumori ambientali adatti da fare ascoltare durante sessione
  16. ilmena

    Game Master Class

    GAME MASTER CLASS Il Gioco di Ruolo può essere una vera passione, e quando un’attività ci appassiona veramente vogliamo diventare sempre più bravi: non ci limitiamo a praticare il nostro hobby ma ci informiamo, ci documentiamo, studiamo, frequentiamo e parliamo con chi ne ha esperienza, condividiamo informazioni e ci alleniamo per migliorare e impararne le tecniche. Game Master Class è un progetto a cui collaborano diversi professionisti e realtà del mondo dei giochi di ruolo, con scuole di pensiero, approcci, esperienze diverse. L'obiettivo di Game Master Class non è insegnare come si giochi o come si masterizzi nel "modo corretto", ma quello di esplorare le potenzialità di ogni approccio, creare confronto tra appassionati, esperti o neofiti, per andare oltre la semplice attività e condividere, conoscere, confrontare fra loro esperienze diverse. Partecipare a "Game Master Class" è un modo di frequentare sessioni di gioco, workshop e corsi per apprendere o migliorare le proprie conoscenze e le proprie tecniche di gioco, aumentare la qualità del divertimento e soprattutto giocare, giocare, giocare! Se il brulicante multiverso dei Giochi di Ruolo è la tua passione o se vuoi condividere la tua esperienza questo progetto è dedicato a te! CALENDARIO APPUNTAMENTI 1) MILANO: DOMENICA 11 MARZO 2) MODENA PLAY: VENERDI 6, SABATO 7, DOMENICA 8 APRILE ------------------------------------------------------------------------------- DOMENICA 11 MARZO CASA DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO (Via Miramare 9, Milano) ORE 10:00: presentazione del progetto in aula magna ORE 11:00 inizio sessioni PROGRAMMA In questo form troverete il programma e i post con la descrizione in dettaglio delle sessioni presenti nella giornata dell'11 marzo a Milano e successivamente sul sito di “Modena Play” quelle presenti alla fiera. Per partecipare domenica 11 marzo è necessario iscriversi utilizzando il form: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScmJ-so8PKRl4HzW7udA136lbMWkjTU6Zq5srAF83TlH4fFVA/viewform (NB: alcuni workshop potrebbero aggiungersi da qui all'11 marzo, controllate l'evento!) CALL FOR MASTERS Se sei un master e vuoi saperne di più sull'argomento o portare una tua sessione di gioco con relativo argomento trattato, scrivi alla pagina Game Master Class... stiamo cercando proprio te! PARTNER Game Master Class, Scuoladigdr, Game Master Accademy, La Dimora - Associazione Ludica Culturale, Anne Bonny, Convivio Ludico, Fumble GDR,Ludoteca di Como - Inn of the Last Home, GDR - Gente di Ruolo, Ignoranza Eroica, Kalu Libre, Spazio Baluardo, SAGA GDRN, John Vincent, Adunata Pirata: Foto e Video Piratiadi, @In Fantasy, Brianza Di Ruolo Dangerous Games
  17. ilmena

    DnD 5e Recensione: The Lost Mine of Phandelver

    Ottimo. In realtà credo non la tireremo lunga, dato che ci serve più che altro come palestra introduttiva per la 5 ed prima di passare a uno dei moduli ufficiali usciti e recensiti qui (credo Strahd o Tomb of Annihilation), sperando che escano nel frattempo in italiano Grazie!
  18. ilmena

    Videogiochi RPG per smartphone cercasi

    Ciao dalamar! RPG su tablet in stile Baldur's Gate non ne ho mai fatti (a parte BG stesso), però ti consiglio gli RPG migliori che ho trovato: - Final Fantasy 6 (penso tu ne abbia già sentito parlare; funziona benissimo su tablet e cell, e hanno fatto una buona reskin di tutto quanto) - Doom and Destiny (questo è un gioco geniale, che sfotte i giocatori di ruolo in mille modi divertentissimi; secondo me ne vale la pena) Non sono sicuramente simili a Baldur's Gate, però a me personalmente sono molto piaciuti, anche più di BG
  19. ilmena

    DnD 5e Recensione: The Lost Mine of Phandelver

    Ottimo, proprio quello che mi aspettavo. Grazie mille aza
  20. ilmena

    DnD 5e Recensione: The Lost Mine of Phandelver

    Mi scuso se commento un post vecchio di qualche mese, ma stavo pensando di acquistare lo Starter Set a breve, e volevo chiedere: quante sessioni dovrebbe durare questa campagna, all'incirca?
  21. ilmena

    Avventura Gestire una foresta!

    Ciao! Tempo fa lessi un articolo bellissimo che spiegava un metodo per gestire in generale i viaggi e le esplorazioni. Consigliava di assegnare diversi ruoli ai personaggi (uno si occupava di fare da guida, un altro di scegliere e settare il campo base del gruppo, altri di seguire le mappe, ecc...), e di dividere le zone da esplorare in quadranti. Ogni quadrante aveva le sue difficoltà e pericoli particolari, i suoi incontri possibili, le sue caratteristiche che, se ben sfruttate dai PG tramite scelte e prove di abilità, potevano dare dei bonus ai personaggi (es. riconoscere dei frutti benefici / commestibili, oppure settare il campo in zone franose/allagabili, ecc). Purtroppo non ho ritrovato il suddetto articolo (mi spiace un casino, sarebbe stato molto utile anche a me ora), ma cercando ho trovato questo, che parla comunque di esplorazione e PG che si perdono http://www.neuronphaser.com/dungeons-dragons-5e-revised-wilderness-exploration-system-part-1-getting-lost/
  22. Ciao! Visto che vi siete appena trasferiti a Milano vi indico un posto dove molto spesso fanno eventi e serate a tema GdR: si tratta della UESM. Trovate la pagina qui, con tutte le associazioni che vi circolano e i loro contatti: http://www.uniesm.it/club/ https://it-it.facebook.com/casadeigiochi.uesm/ Uno dei prossimi eventi con un sacco di master ecc è il NeedCON: https://it-it.facebook.com/events/1991406274450738/ Secondo me è un ottimo posto in cui trovare e formare gruppi! Io ci sono stato 2 volte, ed era pieno di gente con cui ho fatto gran belle giocate.
  23. ilmena

    Stili di Gioco Abilità a giocare di ruolo

    Concordo a grandi linee con gli altri. Aggiungo però che l'attitudine, secondo me, può porre dei limiti abbastanza pesanti. Provo ad argomentare con un esempio tratto da un episodio che mi è successo tempo fa. Mi è capitato di incontrare a una fiera (FreeRPGDay alla UESM di Milano) un master abbastanza attempato, che aveva sviluppato il suo gioco di ruolo personale dopo anni di giocate (almeno a suo dire); io e i miei amici lo proviamo, dato che tutti gli altri GdR che volevamo testare erano già occupati. Iniziamo con la scelta del personaggio: Master: "La razza è quella che volete, basta che sia di taglia umanoide" Io: "Cioè, posso fare un vampiro?" "Sì, certo" "Posso farlo di 2000 anni?" "Sìsì" "Ok... da che livello partiamo?" "1" "Beeeeene... come determiniamo le 4 caratteristiche?" "Tirate un d10 per ognuna" ".....e....?" "Basta. Tirate 4 d10 e distribuite i risultati" Come era ovvio, sono usciti personaggi semidivini con tutte le caratteristiche sopra il 6 (e sopra il 6 si attivavano dei poteri speciali), personaggi medi e personaggi inguardabili che avrebbero faticato a ricoprire il ruolo di fermacarte. Nello specifico, il mio personaggio aveva 10 in forza e 1-2 nel resto: un vampiro di 2000 anni di cui 1999 passati fra panca piana e manubri da palestra. Io e gli altri personaggi (un drow, un uomo lucertola e un umano) eravamo della guardia cittadina (??!??!?), e abbiamo passato un'ora di tempo a svolgere la più squallida, noiosa, pilotata, mal narrata one-shot che potessimo immaginare. Dovevamo salvare la città da un assedio, e i PNG ci dicevano dove andare, noi andavamo, e IN AUTOMATICO succedevano cose. Avventure non a tunnel, di più! Oltre a ciò, la verve narrativa del master lo faceva somigliare a Maurizio Costanzo sotto effetto di narcotici. Un obrobrio. Questa demo mi ha fatto capire che potrai avere tutta l'esperienza e l'allenamento che vuoi, ma se non hai l'attitudine non arriverai mai a livelli nemmeno buoni, figurarsi ottimi. Quello del master sopracitato, secondo me, è un gigantesco esempio di totale mancanza di attitudine; nonostante giocasse da anni era DI GRAN LUNGA peggiore di qualsiasi master mai visto, persino del master del mio primo gruppo che ha iniziato appena finito di leggere il manuale. Ovviamente sopra di lui si piazzerà il 99% (spero) dei DM, che hanno un'attitudine variabile e che, con l'esperienza e l'esercizio, miglioreranno sensibilmente. Però anche l'attitudine conta e può porre dei limiti al livello raggiungibile da un master. PS offtopic: questo episodio mi ha fatto anche capire che @Pyros88 ha il dono della preveggenza: pochi secondi prima dell'inizio dell'avventura si è fatto reclutare da un altro tavolo ed è scampato dal disastro. Maledetto!!!!!!
  24. ilmena

    Altro GdR Final Fantasy d6, il gioco di ruolo di Final Fantasy

    Te l'ho inviato via mail, l'ho già fatto L'altra e più grossa difficoltà è trovare il master
  25. Ciao a tutti! Scrivo per condividere la gioia che ho provato qualche giorno fa quando ho trovato online un file che unisce in maniera (a mio parere) decisamente valida due grandissimi amori della mia vita, ovvero i giochi di ruolo (sì, mi piacciono i gdr, strano vero?) e Final Fantasy: quel file è il manuale di Final Fantasy d6, il gioco di ruolo dell'omonima serie di videogiochi. Non è un prodotto appena uscito: non ho trovato la data sul documento, ma so per certo che risale ad almeno 4-5 anni fa ( ci sono post a riguardo del 2013) ma a non prima del 2010 (data di uscita di Final Fintasy XIII, ampiamente citato nel manuale), però io l'ho appena scoperto, quindi per me è una novità. Non avendo trovato nessun risultato a riguardo attraverso una ricerca su dragonslair ho deciso di fare un post a riguardo. Innanzitutto, il link dove trovarlo è questo: http://www.isolaillyon.it/forum/download/fan-made-final-fantasy-d6 il download è gratuito e legale, perchè come scrive l'autore in prima pagina "This work is free distribution and not for sale under any circumstances, and I hope you enjoy playing the Final Fantasy d6 as much as I enjoyed creating it". Insomma, qualcuno ha sviluppato un complesso sistema di GdR racchiuso in un manualone di 274 pagine e non chiede nulla per farlo giocare? Sappi che, chiunque tu sia e ovunque tu sia, ti voglio bene. Considerati mio fratello. Descrivo ora brevissimamente le caratteristiche salienti del contenuto del manuale e del gioco in sè: - ATTRIBUTI BASE: La scheda del giocatore e i suoi parametri ricordano sicuramente la maggior parte dei capitoli della serie, anche se risulta decisamente più semplice anche dei primissimi episodi (probabilmente a ben vedere). Abbiamo Power (forza d'attacco, sia fisica che magica), Resolve (mix di Costituzione e Saggezza di D&D), Dexterity (la solita) e Mind (mix di Intelligenza e capacità magica). Da questi parametri primari ne derivano matematicamente alcuni secondari: Force (capacità di opporsi fisicamente agli ostacoli) e Finesse (capacità di schivare gli ostacoli e di arrabattarsi in generale). Sempre dai parametri principali e dalla classe (Job) scelta dal giocatore, vengono calcolati anche Avoidance (CA), Accuracy (mira, che influisce sul tiro per colpire), HP e MP (se state leggendo saprete cosa sono questi due ). Infine, armature, scudi e accessori determinano la Armor e la Magic Armor del personaggio (valori che andranno scalati ai danni fisici o magici subiti). Due note anche sul sistema, che prevede il lancio di 2d6 per colpire, al cui risultato va aggiunto il proprio punteggio di Accuracy; se il valore risultante è pari o maggiore all'Avoidance nemica il colpo è andato a segno. Il danno inflitto è pari al risultato dei dadi appena tirati (questo ottimizza il tempo!) più un numero fisso che dipende dal tipo di arma e dai nostri parametri; a parte i primissimi livelli, questa parte fissa sarà nettamente predominante su quella variabile dei dadi, ma questo lo vedremo meglio più avanti. - JOBS (CLASSI): Questo è sicuramente uno dei capitoli più evocativi del manuale, che attinge a pienissime mani dai vari capitoli della saga (in particolare quelli fino al 6, ma non solo) e descrive l'equivalente delle classi di questo sistema. Abbiamo maghi neri, bianchi, rossi e temporali, paladini, dragoni, ingegneri, samurai, ninja... di tutto e di più. Ognuna delle 18 classi ha una info box come la seguente: Sono riportati qui i bonus ai parametri iniziali, i punti abilità (ne parlerò sotto), le competenze nelle armi, armature e magie e, per le classi caster, i livelli di incantesimi conosciuti. Oltre alla info box, ogni classe è corredata da una decina di Job Abilities che sarà possibile selezionare nel corso della progressione del personaggio. Ogni giocatore inizierà con una specifica abilità "base" del proprio Job, più due altre abilità a scelta tra quelle della propria classe e una decina di abilità condivise. Al 15° livello (il max raggiungibile, almeno secondo il manuale) il personaggio avrà appreso altre 7 abilità. Oltre a queste, ogni Job ha 2 o 3 "Limit Abilities", ovvero abilità decisamente più potenti che il master può decidere di assegnare ai giocatori per il raggiungimento di particolari traguardi, e che non possono essere ottenute altrimenti. - ABILITÀ: In questo capitolo niente di nuovo: 19 abilità descritte in maniera esaustiva e a tratti divertente (conoscenze linguaggi -> Moguri è spassoso), ma che non costituiscono nulla di nuovo per chi conosce i GdR. Anche qui, 2d6+il bonus dell'abilità contro una CD da 5 (Elementary, come vedere un Drago nella folla) a 30 (Impossible, come far crollare un edificio di 50 piani a spallate). A ogni level up il giocatore aggiungerà due punti abilità dove vuole. Nota di demerito: il punteggio max assegnabile a un'abilità dipende dalla Finesse, quindi dalla combinazione di Dexterity e Mind. Di conseguenza si verranno a creare stranezze in cui, per esempio, un mago potenzialmente sarà molto più bravo a scalare o nuotare di un qualsiasi guerriero, e altre situazioni simili. Sorpassabile. - PUNTI DESTINO: Questa sezione tratta di come guadagnare e come spendere i punti destino, una risorsa speciale e importantissima di Final Fantasy d6. Ogni giocatore parte con un punto se riesce a inventare un motto per il suo personaggio, e ne può guadagnare altri in diversi modi: raggiungendo degli obiettivi prefissati all’inizio della campagna, battendo i boss, compiendo azioni particolarmente drammatiche e soddisfacendo alcune condizioni dettate da particolari Jobs (quest’ultima maniera è disponibile solo per due delle 18 classi). I punti accumulati possono essere spesi anche qui in molti modi: per aggiungere 1d6 ogni punto speso a un qualsiasi lancio di dado, per cambiare Job, per usare Limit Break, evocare Esper, effettuare un ultima strabiliante mossa prima di morire oppure scampare miracolosamente alla morte. Belle idee e –soprattutto- la possibilità di effettuare limit breaks e evocare gli eoni! Ma su questi due ci torneremo dopo. - EQUIPAGGIAMENTO: Delle volte avercela più lunga aiuta davvero Questo è uno dei capitoli fatti meglio, a mio parere, del manuale. Ogni pezzo dell’equipaggiamento (armi, armatura, scudi, consumabili e cibo) è di un certo Tier, che ne identifica il livello di potere. A seconda del Tier cambiano i danni fatti, i bonus alla difesa apportati e il numero e la qualità delle abilità speciali che possiamo inserirci. 55 proprietà speciali ci permettono di personalizzare come vogliamo ogni item che avremo addosso o che lanceremo, avvicinandosi decisamente alle possibilità di crafting che vediamo per esempio nel decimo capitolo. Armi che infliggono status, armature e accessori che garantiscono Shell, Protect e compagni… Insomma, la sensazione di star giocando alla saga videoludica qui è davvero forte. Il tipo di arma (spada, distanza, arcana…) stabilisce quale parametro dovremo considerare per il danno, e il Tier dell’arma andrà direttamente moltiplicato a quell’attributo per formare la componente invariabile del danno di cui parlavamo prima (cui andranno aggiunti i 2d6). Molto ben fatto! - COMBATTIMENTO: In questa sezione il feeling di cui sopra è molto minore, perché vengono trattate le regole generali per combattere e gestire i round ecc. Non mi soffermo molto, perché è tutto votato alla semplicità e fluidità di gestione, secondo me a ragion veduta. Siamo in un Final Fantasy: perdersi in cavilli che tolgono spazio allo spettacolo sarebbe da pazzi. Cito solo una “meccanica” carina: se l’attacco viene solo dichiarato ma non minimamente descritto, il master è incoraggiato a togliere 2 dal risultato del tiro per colpire. Se invece la descrizione è ampia e particolareggiata, il master è incoraggiato a assegnare condizioni particolari, come assegnare 0 Avoidance ai mostri oppure aggiungere la proprietà Fire Strike se la spada viene immersa nella lava, e altre cose così. Tamarro ma moooolto evocativo. Mi piace. - STATUS: Qui ogni status –negativo e positivo – che ricordiamo (Blind, Slow, Haste, Rigene…) è espresso secondo le regole del GdR. Tutte le condizioni durano 4 turni, eccetto casi molto particolari. Bene. - LIMIT BREAK: Perchè un pugno dovrebbe far uscire dei delfini dal terreno???!?!?!? Il mio secondo capitolo preferito. Vengono descritti modi di utilizzare e –soprattutto- creare le limit breaks tipiche dei personaggi. Sì, perché ogni giocatore può creare la propria personalissima mossa finale seguendo una serie di linee guida che lasciano ampissimi margini di fantasia ma permettono di creare limit bilanciate tra loro. Ogni personaggio creerà (quando il master stabilirà che è venuto il momento) tre rank di limit break: una utilizzando un point buy system con 10 punti, una con 20 punti e una con 30 punti. Una lista di 31 effetti possibili, ognuno col relativo costo in punti, può essere aggiunto alla propria limit break. Una serie di 4 attacchi che ignorano l’armatura e assorbono HP? Ok. Un intervento divino che cura tutti gli alleati, rialza gli svenuti e boosta tutti? Nessun problema. Un allineamento di satelliti che ti trasforma in drago, rende il terreno in fiamme e ti rende immune a tutti gli elementi? D’accordo, basta che stai entro i punti e che ti inventi una bella scenografia. Le limit si usano quando un personaggio ottiene due 6 su un tiro per colpire e i suoi HP sono al di sotto del 25%, oppure quando vuole spendendo 3 punti destino. Fantastico e molto divertente! Anche qui, grande feeling con la saga di videogiochi. Bella mossa! - THE WORLD: Questo è il mio capitolo preferito. Non tanto per la descrizione delle razze (che per semplicità non hanno alcun riflesso sulle meccaniche di gioco ma sono solo “di flavour”), né per la breve descrizione del mondo di ogni capitolo della saga considerato (anche se gli spunti per le avventure sono carini). Amo questo capitolo per la sua parte finale: magie ed espers (o eoni, o Guardian Force, Eidolons, come volete chiamarli). Le magie sono abbastanza numerose (circa 200, ma divise in 4 scuole), ma sono tutte abbastanza simili a loro, soprattutto se comparate con la vasta varietà di magie di D&D e altri giochi. Ma sono le magie di Final Fantasy, cacchio! Posso lanciare Ultima, Meteor, Sancta, Antima!!! Lo so, sembro un bimbo esaltato, e probabilmente lo sono, però… vedere le magie di Final Fantasy in un tabletop game mi esalta. Idem, ovviamente, per i GF. Divisi in rank, possono essere evocati spendendo 1 punto destino per ogni rank del GF, e l’evocatore lascerà spazio all’Eone per 3 turni, durante i quali si potranno usare le sue 3-4 mosse elencate nel manuale. Alla fine dei tre turni, se l’Esper sarà ancora in vita, potrà lanciare il suo attacco finale. Fico! Ma il tocco secondo me geniale è il fatto che ogni Eone potrà diventare particolarmente fedele al suo evocatore qualora questi svolga delle determinate azioni (che riflettono il volere dell’Eone e che possono essere o meno rivelate). Una volta ottenuta la fedeltà dell’Esper, il personaggio guadagnerà dei bonus speciali, e pagherà un punto destino in meno per evocare quell’Eone. Questo significa che evocazioni poco potenti (come Chocobo o Carbuncle) potranno essere evocate gratis, e addirittura potranno seguire l’evocatore permanentemente!!! Ecco, questo mi fa andare in brodo di giuggiole. Bella, bella, bella idea! - BESTIARY: Questo capitolo tratta – finalmente – degli antagonisti dei giocatori, ovvero i mostri e i boss. Una particolareggiata e abbastanza semplice serie di linee guida ci permette di creare i nemici che manderemo contro al nostro party. A seconda del livello e dell’importanza del mostro (normal, notorious, boss, end boss), saranno disponibili diversi attacchi, magie, limit break ecc. Anche qui gli spazi creativi sono tanti, e tanti sono i suggerimenti. Nota dolente però: solo 9 mostri saranno pre-generati; sarà compito del master creare tutti gli altri per creare delle sfide sempre nuove. Ma il compito è abbastanza piacevole. -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Bene, direi che mi sono dilungato decisamente troppo con le descrizioni; è tempo di fare due considerazioni finali. COSA MI è PIACIUTO: - Limit Breaks ed equipaggiamenti estremamente personalizzabili e divertenti da creare; - Eoni e Magie che ricalcano fedelmente quelle dei videogames e che danno spunti di trama (fedeltà); - Meccaniche interessanti come la spesa di punti destino all’atto della morte e gli attacchi descrittivi che aggiungono abilità alla mossa; - Continui e deliziosi riferimenti alla saga disseminati nel manuale. COSA NON MI è PIACIUTO: - Tutta la scheda del giocatore e i danni di armi, Limit ecc va calcolata considerando i parametri base e una serie di moltiplicatori che rende il gioco meno immediato e più macchinoso dei soliti dadi da tirare e sommare; - Questi parametri vengono calcolati in maniera a volte opinabile (abilità che dipendono solo da Dexterity e Mind, Power che funge sia da potere fisico che magico…); Tutti questi pareri da me espressi sono assolutamente opinabili, perché non provengono da delle partite fatte ma solo dall’attenta lettura del regolamento. Può darsi, quindi, che i miei giudizi su alcuni punti cambieranno quando testerò il tutto. Per tentare di limare le difficoltà con i calcoli di parametri e attacchi ho creato un foglio di Excel che automatizza la maggior parte di queste cose, e secondo me rende tutto molto, molto più fluido. Se qualche interessato lo volesse ricevere mi faccia sapere, che provvederò a farlo avere in qualche maniera. Concludendo questo è un GdR che consiglio sicuramente di provare a chiunque abbia apprezzato anche solo uno dei capitoli del videogioco, e che desideri riprovare le emozioni e l'atmosfera che il gioco gli ha donato. Per tutti gli altri, sicuramente Final Fantasy d6 non ha la fluidità e la narratività di giochi come Fate, nè la profondità regolistica e lo spessore di giochi come D&D, ma costituisce comunque, a mio modesto parere, un gioco abbastanza valido e che meriterebbe un'occhiata, almeno per apprezzare il grosso sforzo che l'autore ha fatto in maniera totalmente gratuita. COSA CHIEDO A VOI: Bene! Finalmente smetto di parlare prettamente del gioco, e vi chiedo: qualcuno di voi conosceva già questo gioco? Oppure ha provato qualche altro gioco di ruolo riguardo al mondo di Final Fantasy? Io ho dato un occhio veloce alle alternative (http://giochidalnuraghe.blogspot.it/2016/03/e-se-volessi-giocare-final-fantasy.html), ma questa mi è sembrata decisamente la più valida. Inoltre, una richiesta impossibile: qualcuno avrebbe l’ardire di provare a masterare un PbF con questo regolamento qui sul forum? Io vorrei tanto provare, ma non ho assolutamente tempo di mettermi alla guida di una campagna, quindi chiedo a voi: ci sono volontari? Ovviamente qualsiasi parere è benvenuto! ,
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.