Jump to content

Da Avventurieri a Regnanti


Recommended Posts

Con il mio gruppo stiamo giocando una campagna in Eberron. I PG presto saranno in possesso di una grande ricchezza (cioè, spero che sia ENORME), grazie ad un'enorme pioggia di cristalli di Syberis. Stiamo inseguendo questo obbiettivo dall'inizio della campagna e siamo d'accordo di investire i proventi della "raccolta" nella costruzione di una piccola fortezza con annesso un piccolo borgo portuale in uno dei Denti di Shargon, con la speranza e la voglia di diventare uno scalo importante per tutte le navi che viaggiano tra Sharn e Capotempesta. Io, Psion telepate ho preso la cdp Asservitore, che mi conferisce dei credenti (praticamente come il talento autorità) che popolerebbero inizialmente questo insediamento, per poi accrescere la popolazione con l'incremento delle attività economiche ("L'ECONOMIA GIRA"!).

Veniamo al dunque: ho recuperato un manuale della 3.0, "Stronghold builder's guidebook" (forse uno dei più bei manuali utility mai fatto) e ho costruito quella che dovrebbe essere la fortezza di partenza e ho anche abbozzato il borghetto.

Ora, quello che mi interessava era avere qualche parere, sapere se avete già vissuto questa situazione, come la sviluppereste o qualsiasi altra cosa!

Grazie in anticipo a tutti!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 6
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

secondo me l'idea di vivere in questa specie di fortezza potrebbe essere carina all'inizio, ma dopo un po diventa noiosa... io la svilupperei così: voi continuate la vostra storia da avventurieri e ogni tanto tornate alla fortezza per vedere cosa succede, potenziare le difese e così via. L'idea potrebbe essere interessante anche perche il master ha più libertà di azione, ad esempio mentre siete via un ingente gruppo di ogre assalta la fortezza e la ritrovate sotto assedio o conquistata; oppure un gruppo di banditi deruba i mercanti che passano per le vostre strade, quindi il master può decidere cosa avviene mentre siete via. Quindi la mia idea è rimanere avventurieri, proseguire la storia principale e usare la fortezza come punto di ritrovo...:bye:

Link to comment
Share on other sites

Idea veramente molto bella, anche se non conosco bene Eberron. Noi avevamo costruito una torre (però eravamo ancora nell'Advanced). Abbiamo fatto l'errore di lasciarla li un po' a se stessa per continuare la campagna, e al ritorno tutte le guardie assoldate erano state uccise, e la torre depredata. L'avevamo eretta nelle vicinanze di una cittadina, e siamo venuti a sapere che una spia del "nemico" ci aveva seguiti e aveva pagato fior di quattrini una banda di orchi per depredare la torre. Fortunatamente non sono riusciti ad accedere alle nostre stanze, per via del "Golem da Guardia" costruito dal mago, ma hanno depredato tutto il resto e fatto parecchi danni... e ovviamente abbiamo stanato la spia e l'abbiamo fatta a pezzettini e data in pasto ai cani :evil:.

Ovviamente, una torre non è come uno scalo commerciale, è molto più complesso e richiede molta più attenzione. Se hai qualcuno di fidato che ti può gestire la fortezza mentre stai continuando la tua campagna, meglio, ma io fossi in te investirei su qualcosa come una compagnia d'arme che ti gestisca il piccolo borgo. Non so se su Eberron ci siano, ma di sicuro un manipolo di guardie lo trovi da qualche parte. Poi non è detto che ci sia subito gente che si trasferisca al tuo borgo per avviare una attività commerciale, quindi dovresti invogliare la gente a venire ad abitare e lavorare. Forse con la promessa tassazioni basse o nulle, magari un incentivo economico per far partire i nuovi esercizi e via discorrendo. Poi se la cosa porta gente, la criminalità sarà attirata da questo nuovo succoso posto dove poter rubare, e le incursioni di qualche tribù o banditi non tarderanno ad arrivare. Io, fossi in te, investirei principalmente sulla difesa. Poi lascierei un po' stare i traffici illeciti, perchè portano soldi, ma magari bisognerebbe controllarli in modo che dopo non controllino te, nel senso che se cominciano a pagare guardie e affini, a farsi dare il pizzo e queste cose qua altrimenti puoi dire addio al borgo. Non è semplice poi gestire la cosa se sei dall'altra parte del mondo, magari ti servirebbe qualche oggetto magico che ti permetta di essere sempre in contatto con il tuo sovraintendente, che sarà uno dei tuoi "credenti", e far si che questo tizio non diventi corrotto e te la metta in quel posto appena tu giri le spalle. Secondo me si può fare, ma ci devi stare dietro. Se io fossi il master escogiterei i piani più loschi per farti perdere più tempo possibile, e una cosa saggia sarebbe non far mai sapere che dietro a tutto ci sei tu e il tuo party altrimenti, se ti sei fatto qualche nemico e questo viene a sapere cosa stai mettendo su, può usarlo a suo favore.

Link to comment
Share on other sites

Ovviamente, con il procedere del progetto, aumenterebbero anche le avventure relative al castello/borgo. Ed essendo i denti di Shargon in un mare popolato anche da pirati, sauaghin e cose del genere del lavoro ce ne sarebbe anche per un gruppo di avventurieri puri.

Mi interessava anche saper come voi DM gestivate nelle vostre campagne il sistema politico-economico dei piccoli insediamenti posti in luoghi ameni, così da farmi un'idea e prendere spunto!;-)

Link to comment
Share on other sites

Bella idea...io ho già provato a gestire sia la torre di magia che il castello...tarmite un'avventura pre generata ci eravamo impossessati di un'isola con un castello abbandonato...io ovviamente ero druido e non è stato difficile al 9livello metterlo su di nuovo :-) il castello è molto bello da gestire visto ke dà la possibilità al mare di fare delle belle avventure tipo l'attacco dei pirati e via dicendo ci siamo divertitit tantissimo eravamo diventati i protettori della città inoltre si trovano bellissimi programmi su internet per la gestione del borgo :-):bye::bye:

Link to comment
Share on other sites

Guest DeathFromAbove

Cerca un PDF, A Magical Medieval Society

ha tutte le cose di cui hai bisogno, e anche di più.

In realtà è una collana di libretti, tutti molto interessanti.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...