Jump to content

Capitolo Zero - L'addestramento dei Draghieri


Bomba

Recommended Posts

Capitolo Zero - L'addestramento dei Draghieri

La fortezza di Orlanis è un imponente complesso difensivo situato su un'altura strategica a strapiombo sul mare Occidentale, circondato da possenti mura e torri di guardia, rappresentando un simbolo di potenza e sicurezza sia per coloro che abitano i villaggi limitrofi che le sue forze all’interno, dedite all’addestramento e alla crescita dei futuri Draghieri. Non stupisce quindi se, per ospitare i più di duecento tra draghi e cavalieri, le proporzioni di questa struttura siano imponenti, con soffiti alti e portoni tali da consentire l’accesso anche ai più anziani draghi esponenti, i quali possono decidere dove porre le loro tane. Ampie nicchie sono difatti disponibili alle basi delle mura, all’interno di stanze interne dove i draghi sono liberi di “arredare” le proprie stanze o, per chi preferisce un ambiente più selvatico, porre la propria tana all’interno di una delle depressioni interne dello strapiombo. La scogliera, difatti, nel corso degli anni (e dei soffi) è divenuta sede di un piccolo complesso di gallerie. I draghi marini possono infine godere pienamente del mare e della costa distante poche miglia da Orlanis. Quanto ai fidati compagni e commilitoni, umanoidi per la maggior parte, le caserme sono il luogo di ritrovo per la maggior parte di essi, con l’opportunità di guadagnare alloggi privati via via che il loro rango aumenta all’interno dell’ordine. All'interno della fortezza, non mancano comunque diversi edifici funzionali come biblioteche, arsenali, stalle e magazzini per rifornimenti. Questi edifici sono disposti in maniera strategica per facilitare la difesa e fornire un supporto logistico alle truppe stanziate nella fortezza, oltre a disporre di ingressi riservati per i draghi (in particolar modo nella biblioteca per quelli più studiosi. Al centro della fortezza, si trova un grande bastione, un punto di riferimento visibile da ogni angolo della struttura. Questo bastione funge da punto di comando e rappresenta il cuore della difesa di Orlanis. Le strade all'interno della fortezza sono ampie e ben pavimentate, consentendo un facile movimento delle truppe e dei rifornimenti. Le aree aperte sono utilizzate per addestramenti militari e per raduni delle truppe.

E’ proprio in uno di questi spiazzi, in un freddo mattino di novembre, che venite convocati…. O per meglio dire buttati giù dal letto con la sveglia del gallo. Come in ogni regime militare, la vita è scandita da ritmi chiari e sia draghi che umanoidi sono chiamati a rispettarli: tutti giù dal letto e brande e tane rifatte in due minuti. Dopodichè igiene personale, con le docce calde per gli umanoidi e il mare Occidentale freddo per i draghi. A quel punto colazione con ciò che i draghi sono stati in grado di catturare il giorno prima nel tempo libero o con avanzi di cacciagione (cervo e cinghiale) da parte dei più anziani, mentre per gli umanoidi il menù prevede quel giorno pane caldo, burro, miele e latte. Infine armature e armi indossate per chi può permettersele e ritrovo al cospetto del sergente istruttore assegnato per quel giorno al gruppetto, che per loro sfortuna è anche uno dei più severi. Hedec Bronzeborn, un veterano di molte battaglie e figlio di uno degli Anziani, Gognen Bronzeborn, uno dei pochi ancora in vita che contribuirono alla fondazione dei Draghieri.

Hedec Bronzeborn

Spoiler

d7kzp4e-36e13653-88bb-4f1f-adb8-4e1f0643

Il nano pare particolarmente nervoso e irritabile. Quando i primi draghi arrivano per disporsi in fila, egli non perde tempo a presentarsi, facendo subito intendere che egli non sia tipo da ammettere repliche, camminando tra i loro ranghi mentre la sua armatura pesante lo accompagna con un pesante clangore Io sono il sergente istruttore Bronzeborn, vostro Capo Istruttore! Da questo momento potete parlare soltanto quando vi sarà richiesto, e la prima e l'ultima parola che dovrà uscire dalle vostre fogne sarà "signore"! Capito bene, luridissimi vermi? gli occhi del suo massiccio e robusto drago di bronzo Zundirth (taglia Enorme), appostato al centro dello spiazzo, scandagliano i presenti come se potessero trafiggere. Il nano quindi continua a parlare, aspettandosi una risposta unanime dai suoi allievi Ah, che cavolo, non vi sento! Rispondete come se le aveste davvero! li incita Se voi signorine finirete questo corso... e se sopravviverete all'addestramento... sarete un'arma! Sarete dispensatori di morte e pregherete per combattere! Ma fino a quel giorno... siete uno sputo! La più bassa forma di vita che ci sia nel globo! Non siete neanche fottuti esseri umanoidi o draconici, sarete solo pezzi informi di materia organica anfibia comunemente detta "merda"! Dato che sono un duro non mi aspetto di piacervi... ma più mi odierete più imparerete! Io sono un duro però sono giusto! Qui non si fanno distinzioni razziali, qui si rispetta gentaglia come elfi, mezzelfi, goblin e orchi! Qui vige l'eguaglianza: non conta un c***o nessuno! I miei ordini sono di scremare tutti quelli che non hanno le palle necessarie per servire nel mio beneamato corpo! Capito bene, luridissimi vermi?! tuona Oggi la vostra vita avrà una scossa, non ho intenzione di vedervi tirare soffi in aria o incantesimi contro bersagli. E’ ora di farvi andare in una vera battaglia! Non mi importa se dovrebbe essere l’esame finale, se siete scarsi allora tanto vale liberarsi subito di v-…. Ma dove c***o sono la maggior parte di voi? Gixcaririxien, dov’è il tuo cavaliere? E’ ancora al cesso? Tleughesshaggar, dov’è il tuo? E dove si è cacciato quel ritardatario cronico di Xrovinsharaz? Sarà mica ancora a mangiare?

x tutti

Spoiler

topic di apertura per @Zellos @Killua @Cuppo @Von @Gixcaririxen ovviamente può rispondere solo chi ha completato la propria scheda e l'ha pubblicata alla sezione 

Raccomando l'iscrizione alla discussione, così da poterne ricevere gli aggiornamenti in diretta

Prossimo post nella notte tra il 18 e il 19 novembre

 

Edited by Bomba
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Tleughesshaggar

La sveglia mi trova già pronto. Almeno psicologicamente. Uso la mia mano magica per rimettere al suo posto il libro che sto leggendo e mi stiracchio un po'.

Speriamo che non ci sia Hedec Bronzeborn con noi oggi. Capisco il doverci spronare, ma è SEMPRE così cattivo... 

Con quella speranza nel cuore, faccio colazione e mi butto in mare per pulirmi. Il freddo non mi preoccupa particolarmente: rispetto al luogo da cui provengo, l'acqua è quasi calda, senza contare la mia naturale risistenza alle basse temperature. Riemergo, mi asciugo e sono pronto.

Quando atterro cerco di nascondere il più possibile la delusione nel vedere Bronzeborn, ma non di meno ascolto le sue parole. Tutto chiaro, signore. Confermo per poi guardarmi intorno confuso. In effetti siamo pochini.

Non lo so, signore. Rispondo circa il mio cavaliere. Vuole che lo vada a cercare?

@Descrizione

Spoiler

Tleughesshaggar (Tleu o Shaggar per gli amici) è un giovane drago d'argento dal corpo snello e la mente sveglia. Nutre una fortissima curiosità per tutto ciò che è "stampato": libri, pergamene...ancora meglio se contenenti incantesimi o permeate comunque di potere magico.

Fin dalla nascita è sempre stato attorniato dai libri ed è rimasto subito affascinato dai Draghieri e dal loro ruolo nel mondo. La sua passione per la parola scritta è ben riconoscibile dalla sua tana nella quale ammassa più che soldi e gioielli, tutti i tomi e pezzi di pergamena che trova interessanti. Il fascino per i Draghieri invece lo dimostra con l'impegno e la dedizione di tutti i giorni.

Tleughesshaggar.thumb.jpg.ab4935ecef48261ec6e8a56c01326601.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Gixcaririxen

Ho stabilito la mia tana nello strapiombo, il luogo sarebbe stato uno dei ultimi luoghi che avrei scelto per avere una tana, visito che è l'esatto opposto di come vorrei avere come tana, ma mi devo accontentare, visto il luogo in cui si trova Orlanis, ovviamente l'ultimo posto che voglio avere una tana è dentro ad un edificio dei bipedi.

Alla mattina mi svegliai a causa del gallo, dal primo giorno mi hanno spiegato la routine quotidiana che dovevo fare una volta sveglio, così mi sistemo la tana, faccio la colazione con gli avanzi della carcassa della preda che ho cacciato ieri ed infine un brutto bagno freddo, una volta uscito dall'acqua soffiai il fuoco a mezz'aria per poi volarci all'interno in modo da asciugarmi il più veloce possibile.

Dopo essermi asciugato, volo verso il punto dove devo incontrare l'istruttore, altri draghi ed umanoidi, curioso di scoprire chi incontrerò. Una volta raggiunto il luogo atterro, vedo che l'istruttore è già presente, così mi metto in fila. Ascolto il discordo del nano i suoi insulti non mi piacevano, avevo sentito parlare di Hedec Brozeborn e mi hanno suggerito di passarci sopra ai suoi insulti e così lo feci, ogni volta che richiedeva rispondevo "SIGNOR Sì SIGNORE". Rimango abbastanza confuso dalle parole del sergente, penso che in questo momento siamo in un periodo di pace e le uniche minacce presenti sono per lo più minace isolate, come banditi o una tribù dei orchi che saccheggiano villaggi, cose così.

"Questo sergente pensa che siamo ancora in guerra oppure pensa che presto ne scoppierà una" penso, poi mi stupisco nel sentire che passiamo prima del tempo ad una battaglia vera, senza finire l'addestramento, poi ascolto la domanda dell'istruttore verso di me, guardo dove dovrebbe essere il mio cavaliere ed emetto un sonoro ringhio di frustrazione. "Se andrò nei guai per colpa sua, non lo perdonerò, lo farò correre come un matto se vuole star dietro a me, altro che salire sulla mia groppa, ecco perché non volevo avere un cavaliere, non voglio responsabilità delle sue azioni" pensai poi mi rivolgo verso il capo istruttore e dico per rispondere alla domanda "Signore, non lo so, non l'ho ancora visto, con il vostro permesso lo vado a cercarlo e trascinarlo qui, signore". Notai che non sono l'unico a cui manca il cavaliere e che siamo in pochi.

Spoiler

Gixcaririxen è un drago rosso abbastanza muscoloso, lui a l'aspetto di un normale drago rosso di D&D ma non ha il cornetto sul naso, il naso a becco ed infine le sporgenze ossee sul "mento", il colore delle sue squame della pancia, petto ecc sono di color biancastro.

NardhallRedDragonAnnaGiovannini.thumb.jpg.bf3a83b8767dac80fb872b335a385452.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Xrovinsharaz

La mattinata è andata piuttosto…bene. Mi sono svegliato con soltanto una leggera emicrania, le scaglie non mi fanno troppo male rispetto al solito e mi sento di ottimo malumore. Con uno schiocco di dita mi riscaldo il cibo catturato il giorno prima, mi pulisco col medesimo trucco e mi passo le scaglie attraverso il mio veleno per eliminare ogni possibile ulteriore impurità.

Le mie scaglie color verde smeraldo pulsano un poco dell’energie venefiche che quasi mi hanno ucciso da appena schiuso, ma con un po’ di meditazione riesco a frenare la cosa e quindi sono soltanto del solito colore fotonico, avvisante la mia natura non proprio non velonosa ed acida. Con calma mi metto il apparato Mizzium addosso, ringraziando il fatto che sia magico per i cambi di proporzione adeguati e mi ritrovo nello spazio, all’ombra, ad attendere O per gli dei, ma proprio lui doveva toccarci… dico con un leggero colpo di coda prima di alzarmi e di farmi vedere. 
<<Sono qui signore. Credo non mi abbia visto, signore.>> dico con un leggero filo di voce. Se un giorno diventassi un postino, e se un giorno mi venisse un colpo di testa, questo nano sarebbe il primo ad esser preso ad archibugiate. Sicuramente.

Link to comment
Share on other sites

DM

Hedec scuote la testa alle domande del drago d’argento e di quello rosso No! Troppo comodo! Che cosa dovremmo fare, portargli pure la colazione a letto? Se essi saranno assenti per la missione, ci penserò io a loro! tuona il nano D’altro canto, è chiaro che questa è una occasione importante anche per voi singoli draghi! spiega Ci saranno momenti in cui sarete separati dal vostro compagno o, nella peggiore delle ipotesi, che esso sia pure morto. In quel caso dovrete essere in grado di prendere decisioni rapide, cruciali e fondamentali per la vostra sopravvivenza e la riuscita della vostra missione illustra Hedec, prima di notare Xrovinsharaz e fermarsi davanti a lui I tuoi genitori hanno deposto anche uova normali? domanda Se sì, si saranno pentiti di averti fatto. Tu sei così magro che stavo per scambiarti per uno yuan-ti! ringhia. Passa di nuovo in rassegna i tre draghi, con un’espressione che sembra esprimere solo la più assoluta sfiducia nei loro confronti Beh, voi ho, voi sfrutteremo! dichiara mentre il suo drago continua a fissarvi La vostra missione torna quindi a illustrare il Bronzeborn E' quella di raggiungere il villaggio di Vinhas, nelle colline limitrofe a est, a mezza giornata di volo da qui. Si tratta di poco più di un borgo, abitato da poche famiglie, ma di recente ci sono stati due rapimenti ad opera di una banda di goblin che paiono abitare sulle pendici delle colline, all’interno di una grotta. I villaggeri hanno trovato l’ingresso nel corso di una spedizione di salvataggio, ma sono stati costretti alla fuga dopo che due di loro sono morti poco dopo il loro ingresso, respinti dagli abitanti a quel punto la voce cavernosa del grosso drago di bronzo Zundirth si intromette nel discorso Ho già perlustrato l'area ieri notte. Io non posso entrare in quei tunnel, ma voi piccole lucertole siete ancora in grado di strisciare all’interno con facilità fa un cupo rumore con la gola, che i draghi possono riconoscere come una risatina. A quel punto Hedec prosegue Vi accompagneremo per presidiare l’ingresso, ma questa missione dovrete svolgerla per conto vostro. Noi sovrintenderemo, ma il comportamento da tenere sarà a vostra discrezione precisa Sarete in esame ad ogni secondo, sia chiaro ringhia Ci sono domande? Altrimenti a voi la scelta su dove dirigervi: se al villaggio o direttamente alla grotta.

x tutti

Spoiler

prossimo post nella notte tra il 20 e il 21 novembre. Chi può entrare lo può fare anche da questo post. Si indichi, oltre alle eventuali, la direzione da prendere o se si ha qualche affare da sbrigare.

I draghi mi indichino anche, per chiarezza, quali averi essi portano con sè e se tengono il proprio danaro nella propria tana (o in caso contrario come intendono portarlo con sè).

 

Link to comment
Share on other sites

Gixcaririxen

Ascolto il nano che sbraitando nega di andare a cercare i cavalieri assenti e penso "un semplice no bastava, comunque per fortuna sembrerebbe che io non andrò nei guai per colpa del mio cavaliere e questo va più che bene, anche se un po' mi dispiace per lui, perché ho paura che subirà una punizione più severa di quello che ho avuto in mente". Continuo ad ascoltare il sergente e quando se le prende con Xrovinsharaz io penso "Calmo Gix, non fatti trasportare dalla rabbia, ma nessuno gli ha lanciato un incantesimo di silenzio?, quanto vorrei risponderli a rime". La mia espressione è neutrale ma se si guarda le zampe si più vedere che le mie dita sono leggermente piegate e che i miei artigli stanno graffiando il terreno, in più del fumo esce dalle mie narici.

Dopo ascolto Bronzeborn che spiega la missione, lo ascoltai attentamente e con interesse, mentre pian piano cerco di calmarmi. Quando chiese se ci fossero domande, io guardo i miei compagni e dico "io direi che non ci sono domande che non possiamo trovare risposta nel villaggio, quindi io propongo di andare al villaggio e prendere più informazioni che possiamo prendere, dopo organizziamo un piano"

Spoiler

Allora, io propongo per il villaggio e porto il Talismano della rimarginazione, che è appeso sul collo e ovviamente una normale borsa, l'oro lo lascio nella tana

 

Link to comment
Share on other sites

Tleughesshaggar

Zekaun, scusa...ci ho provato... Penso mentre il fiume di insulti ricopre Xrovinsharaz. Sto per rispondere ad Hedec, ma mi trattengo: peggiorerei solo le cose e il mio compagno dalle scaglie verdi sa in caso difendersi da solo.

Nessuna domanda, signore. Mi limito quindi a rispondere circa la missione annuendo verso Gixcaririxen. Sì sono d'accordo. Andrei anche io prima al villaggio per chiedere un po' in giro agli abitanti. Poi vediamo come approcciare la grotta. Il tono è sicuro e serio. Sto chiaramente cercando di fare bella figura di fronte al nano e al suo drago.

Quando volete sono pronto. Non ho bisogno di passare dalla tana prima di partire perchè ne sono uscito già in assetto da missione.

@DM

Spoiler

Il grosso del denaro avanzato lo lascio nella tana (380 mo). Mi porto giusto con me 18 mo.

Con me inoltre prendo: Stone of good luck (al collo) + Zaino/Bisaccia da Drago con dentro scroll case, corda e fogli.

 

Link to comment
Share on other sites

Zekaun Baenrahel

Come spesso accadeva anche quella notte non avevo dormito nella mia branda. Svegliato dal sole, invece che dal gallo della caserma mi rendo subito conto di essere in ritardo. merda! oggi c'è pure quel bacchettone di Bronzeborn. Esco di corsa dal letto della formosa bionda, con cui avevo passato la notte e mi rivestì in fretta e furia, e di più veloce che posso mi dirigo verso il campo di addestramento. Faccio un salto dalle cucine per recuperare qualche avanzo di colazione, ormai gli addetti alla mensa mi conoscono piuttosto bene e per fortuna mi hanno tenuto qualcosa da parte.
Trafilato arrivo quindi al cospetto del sergente istruttore, con gli abiti magicamente in ordine, ma con ancora la l'ultimo boccone di pane, con burro e miele, in bocca. Faccio quindi il saluto, cercando di finire il boccone. Signore!  Zekaun Baerahel a rapporto, signore. esclamo infine non cercando nemmeno di abbozzare scuse per il ritardo, che avrebbero potuto solo che indispettire ulteriormente il nano.
Per mia fortuna sono riuscito a sentire gli ultimi dettagli di quella che dovrebbe essere la nostra missione.
Tutto chiaro signore. rispondo al sergente Procederei anch'io come già suggerito. Pronto a partire.

@Descrizione

Spoiler

Zekaun è un giovane elfo appassionato di arte e magia, che ha imparato infatti a fondere assieme.
La ricerca di ciò che è connesso all'arcano è una delle motivazioni che lo ha spinto ad unirsi ai Dragonieri, oltre alla volontà di evitare che la storia di sua madre e del suo popolo non diventi la storia di altri mondi.

C2hCQZ7jCXAH35DUvlhK--1--0hrq0.jpg?tr=w-

 

Edited by Von
Link to comment
Share on other sites

DM

Il termine degli improperi contro Xrovinsharaz corrisponde all’arrivo di Zekaun, il quale bofonchia i suoi saluti mentre finisce la sua colazione Bene! Guarda, guarda! commenta il nano, ignorando i draghi e dirigendosi verso il mezzelfo, fino a pararsi di fronte a lui Abbiamo una persona importante qui, un principe, il soldato Azzurro! esclama Io ammiro le persone che sanno prendersi il loro tempo commenta, per poi annuire Sì, sì! Tu mi piaci, vieni alla mia montagna che ti faccio sc***re mia sorella! esclama, per poi assestare un pugno sul fianco destro di Zekaun, appena sotto le costole, all’altezza della milza. Un colpo volto non certo a uccidere e nemmeno a incapacitare, ma quel tanto che basta per piegare il giovane cavaliere e portarlo all’altezza del Capo Istruttore, il quale ricomincia con il suo fiume di insulti BRUTTO SACCO DI M***A ELFICA! IO TI METTO SOTTO! TI FACCIO UN C**O COSI’! tuona, per poi puntargli il dito contro più e più volte QUI TU NON RIDERAI! QUI TU NON PIANGERAI! QUI SI RIGA DRITTO E BASTA! TI FACCIO VEDERE IO! urla, per poi fargli cenno con il pollice Alzati in piedi e tirati su! esclama Datti subito una regolata, amico mio! Sennò ti svito il cranio e lo do da mangiare al mio drago! Zundirth sbuffa, come a confermare le parole del suo cavaliere. A quel punto il Bronzeborn si avvicina proprio al suo compagno di battaglie e ne sale in groppa Andiamo! Non perdiamo ulteriore tempo! ordina. Con un possente colpo di ali, talmente forte da generare una raffica di vento in direzione dei presenti, il possente drago di bronzo si leva in cielo, spianando la strada al gruppo.

Il viaggio dura circa quattro ore, permettendo al gruppo di draghi di sgranchirsi ampiamente le ali mentre sorvolano le ampie aree a ovest di Orlanis, principalmente composte da brughiere e zone collinari, puntellate di piccoli villaggi. Sebbene diverse siano le città della nazione, la tradizione popolare ancora forte, anche se negli ultimi anni i più giovani stanno lasciando le aree rurali per concentrarsi verso le città, in cerca di fortuna. Vinhas è un esempio di ciò, un piccolo borgo di circa una cinquantina di anime distribuite in poco più di una dozzina di case in legno e pietra, dal tetto di paglia o di terriccio, laddove un paio di famiglie di halfling hanno insediato le loro dimore direttamente nella collina.

Vinhas

Spoiler

ab67706c0000da8440d5051865aba13f02676ef1

Hedec atterra nei pressi di quella che è la piazza… o perlomeno l’area centrale attorno alla quale vengono sbrigati gli affari cittadini e dove si trova il pozzo principale I DRAGHI!! esclama un anziano sdentato, affacciato alla finestra della sua mansarda, sventolando un bastone Muoriamo! Tutti muorti! La rovina è sù per noi! urla, per poi essere apostrofato da un fischio di un grassone a piedi nudi, in salopette e con una spiga di grano in bocca Aiò! Amos! E stattene zitto! Questi sono i cavallieri! Le persone che ci possono fare l’aiuto contro i pelleverde! esclama. Alcuni villaggeri sembrano interrompere le loro attività, all’arrivo di quella spedizione dei Draghieri: una vecchia con un fazzoletto in testa e una gerla d’acqua sopra la testa, un paio di bambini sporchi di fango, un uomo che impreca parecchio mentre porta dei panni a stendere sul filo vicino a casa. Il maniscalco locale invece non smette di battere sulla sua incudine, scandendo il tempo. Solo due insegne sembrano distinguersi nella massa di case: il maniscalco, la cui attività si chiama “Il chiodo rovente” e una bottega, dal nome di “Cassaforte Straordinaria di Gylex”

Per chi si infila (o cerca di infilare il muso) a “Il chiodo rovente”

Spoiler

Il negozio è un edificio in legno e mattoni a due piani, con un pavimento in pietra liscio. Il negoziante è un alto uomo di nome Adan. Sembra conoscere il nome di tutti coloro che entrano nel suo negozio Armi. Posso procurarle nei tempi necessari, ma se cercate qualcosa di speciale ho solo un articolo spiega

1.       Sword of Vengeance (spada lunga) – 500mo

Commento di Adan Ogni colpo di quest'arma è accompagnato da un ringhio selvaggio!

Per chi si infila (o cerca di infilare il muso) a “Cassaforte Straordinaria di Gylex”

Spoiler

Il negozio è un edificio in legno e mattoni a due piani, con un pavimento in pietra liscio. È debolmente illuminato da alcune candele e abbastanza squallido. Il bottegaio è un halfling con una mano sola, l’altra sostituita da un uncino Benvenuti nel mio negozio saluterebbe i visitatori, illustrando le sue merci, apposte sul bancone stesso.

1.       Moon-Touched Sword (spada lunga) – 100mo

Commento di Gylex Si dice che quest'arma decorata conduca chi la maneggia in ricchezza e gloria, sapete?

2.       Pipes of Haunting – 500mo

Commento di Gylex Questo oggetto distintivo è stato preso dal tesoro del dr-beh… da una creatura molto potente, ecco!

3.       Pozione dell'arrampicata – 50mo

Commento di Gylex Questo elisir ha lo strano controeffetto di far illuminare il possessore di una tenue luce. Ma in fondo non può essere un male, no?

4.       Spell Scroll (eroismo) – 50mo

Commento di Gylex Aiuta sempre una pergamena in più, no?

Hedec rimane in silenzio, lasciando al gruppo l’azione. Essi sono già capi di loro stessi, fosse anche solo per quella missione.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 22 e il 23 novembre

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Tleughesshaggar

Il viaggio mi fa dimenticare (almeno in parte) le sfuriate del nano e mi godo ogni istante del volo guardando tutto con estrema curiosità e "avidità" sperando sempre di trovare particolari interessanti e degni di nota.

Cavalieri. Con una "l" sola. Borbotto a bassa voce mentre atterro. ...e sarebbe "dare aiuto", ma...vabeh ho capito. Mi zittisco da solo cercando di tenere a freno la lingua. Leggere un po' di più non gli farebbe male di certo.

Buongiorno. Saluto gli abitanti rivolgendo uno sguardo a ciascuno dei presenti. Come giustamente detto, siamo il gruppo di Draghieri giunti per dare soccorso visti i recenti problemi con i goblin. Cosa potete dirci a riguardo? Domando. Qualsiasi particolare potrà tornarci utile.

Prima di passare a dare un'occhiata alla bottega e dal maniscalco, finisco però di parlare con gli abitanti. Uh, chissà se il maniscalco ha una di quelle strane armi di cui ho letto in quel racconto "L'unica luce di speranza". Non posso nel frattempo fare a meno di domandarmi. Com'è che si chiamavano? Ah, sì: mazzafrusti doppi. Ce n'erano così tanti lì...

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Zekaun Baenrahel

Durante tutto il volo mi godetti il panorama suonando la bandola, allietando così l'atmosfera per tutti i presenti.
Musica che accompagna anche il nostro arrivo nel villaggio.

Buon giorno cittadini di Vinhas. Il mio nome è Zekaun Baenrahel e assieme ai qui presenti draghi sono qui per aiutarvi. esordisco cercando di farmi sentire da più abitanti possibile.
Come già detto dal mio amico Tleughesshaggar, abbiamo bisogno che ci diciate tutto ciò che sapete su questi goblin. Per evitare confusione però vi chiedo di scegliere uno tra voi per riportarci tutte le informazioni che avete. aggiungo sempre con tono di voce molto alto per farmi udire da tutti. Grazie per la collaborazione, faremo di tutto per risolvere la questione nel modo più rapido possibilie. concludo infine avvicinandomi alla bottega, che avrei visitato non appena raccolte le informazioni dai paesani.

@DM

Spoiler

Permormance +7 (non mi ricordo mai se la competenza nello strumento dia qualche bonus), così tanto per XD

 

Edited by Von
Link to comment
Share on other sites

Gixcaririxen

Quando fu il momento di partire, spalanco le mie ali e spicco il volo verso il villaggio Vinhas, godendo la brezza che accarezza le mie squame e la membrana delle mie ali, mentre guardo intorno a me e con la mia mente già penso ad una bozza di piano "mmm, conosco le capacità dei draghi e il drago argento, se mi ricordo bene, ha un soffio che può paralizzare chi viene colpito, quindi può bloccare i nemici in caso di necessità. Io direi di metter d'avanti il drago d'argento... Tleughesshaggar se mi ricordo bene... e farlo usare il suo soffio paralizzante, così noi tre possiamo attaccare i goblin senza problemi, beh, questa è solo una bozza, prima bisogna ascoltare cosa dicono gli abitanti del paese". Infine il resto del viaggio lo faccio senza pensare, godendo a pieno il viaggio ed ascolto la musica di Zekaun, pensai che forse sarebbe meglio che fosse lui l'interlocutore, mi sembra uno che ci sa fare con la gente.

Una volta arrivato nel luogo atterro nell'area centrale del villaggio, per poi chiudere le ali, mentre sento un anziano che parla, non capisco quello che dice, come non capisco neanche la risposta da parte del grassone a piedi nudi, poi mi rivolgo verso Tieghesshaggar che cerca di spiegare chi siamo e gli dico "non credo che conoscono la nostra lingua, quindi è improbabile che ti capiscono, comunque penso che sia meglio l'elfo Zekaun a fare l'interlocutore con la popolazione, mi sembra più adatto tra tutti noi". Per fortuna, come se ha sentito le mie parole, c'è l'elfo che fa da intermediario, non capisco che cosa dice ma spero che egli parlava la stessa lingua degli abitanti del villaggio, quindi attendo la reazione degli abitanti e l'elfo che traduce le parole per noi draghi.

Link to comment
Share on other sites

Xrovinsharaz

Lasciai perdere le provocazioni del nano, trattenendo anche i sospiri e le esalazioni venefiche dalla bocca.

<<Parlo anche io la lingua comune dei popoli senza scaglie, qualora ce ne fosse bisogno…>> dico in draconico ai miei compagni scagliosi, con un tono meditabondo che è leggermente divertito. <<…ma non credo sia male far finta di niente, no? Anzi, fingerci ignoranti potrebbe persino tornare utile in futuro.>> 

 

Link to comment
Share on other sites

La presenza di quattro draghi e due cavalieri (contando pure gli ora silenziosi Zundirth ed Hedec) è sufficiente a richiamare via via gran parte della popolazione, le poche persone che vengono ben presto raggiunte da un’altra dozzina di presenti, tutti accomunati dallo sguardo perso nel vuoto, un abbigliamento povero e il fatto che gran parte di loro sono scalzi, con duroni dei piedi che probabilmente potrebbero competere in durezza con l’adamantio.

I villaggeri presenti nella piazza hanno bisogno di più di qualche minuto per smettere di osservare i draghi e quindi radunare le menti più raffinate tra di loro per fornire a Zekaum e Shaggar le informazioni necessarie Che ci penso io! prorompe infine il grassone in salopette e scalzo, rigirandosi tra le labbra la sua spiga di grano Che io che sono Crisippo ci ho fatto le scuole buone, a differenza di voi bifolchi! grugnisce. A quel punto però si prende più di qualche secondo per battere il piede al ritmo della bandola di Zekaum e accompagnare il tutto con un battito di mani Oh sì, che tu la conosci la canzone “Vendemmiando al chiaro di lun”-ah già, il racconto bercia. A quel punto si schiarisce la voce  Allora noi ci siamo partiti con grande deterriminazione e fiduciosa nella missione di liberare Untino, che è il nipote di Untone, oltre alla piccola Piattola, che è la figlia del conciatore esordisce Eravivamo un gruppone di valorosi contadini, avevamo armati fino ai denti, poi. Falci, forconi, torce e pure i denti d’oro del vecchio Girlo. Che quindi eravamo convinti di poter sconfiggiare qualsiasi sfida ci ci si presentasse. Che però noi ci siamo giunti alla tana dei goblin, siamo subito notato che le nostre informazioni erano strane, colpa di averci forse fatto fare la vedetta a Sangio, l’ubriacone del villaggio si gratta la nuca  La tana si dimostrata avere un intricato labirinto sotterraneo, con passaggi stretti e larghi e insidie nascoste sia sopra che di sotto. I goblin avevano più numerosi di quanto ci si che potessimo aspettassimo, erano organizzati e prontissimi con trappole ingeniose. I goblin sembravano avere essere e conoscere ogni angolo della loro tana. Forse perché che ci vivono. E erano preparato un'imboscata per ogni passo che avrebbimo fatto. Le loro frecce pungenti e le trappolerie ci hanno causato numerose ferite e ci sono costretti a ritirarci, lasciando i goblin ancora aventi nella loro tana

Il resto dei popolani annuiscono d’assenso Portate la giustizia! E riportatacci loro quei poveri bambinelli! esclama una donna dai capelli neri e ricci, la quale viene quindi oltrepassata da un paesano moro, dal naso adunco e avvolto in una mantellina di lana A proposito della giustizia! esclama, rivolto ai draghieri Che io sono il Frodegario Pascolari spiega E ci chiedo la giustizia perché quel figliaccio di una orchessa del Sangio ha rubato una delle mie pecore! tuona, sventolando un sottile bastone di legno. A quel punto un avvinazzato grasso e ciondolante, dal naso rubizzo, emerge sventolando una bottiglia di vino Shhoono shtronzellateh! esclama Che io non ci ho avuto hienthe a che fare con le pecoreh del Pashcolari! gracchia. Frodegario Pascolari però non pare di questo avviso Che quindi tu ci neghi che l’altra sera eri vicino allo confine dello mio recinto? Che ti ci hanno visto la Lanna e il Girlo e Pustolino oltre al mio figlio Flurio! E che quella sera ce l’ho sentito pure io che dalla tua casa ci veniva un sospetto odore di arrosticini! Io che ci chiedo l’indaghine ai cavallieri! ringhia. Sangio ciondola per qualche secondo Le tue narici mi sha che non ci funzionanoh, Frodegario! Che mi ci metto ioh a shishtemartele a shuon di pugni! esclama, ruotando i pugni davanti a sé mentre i giovani del villaggio già si dispongono attorno a loro al grido di BOTTE! BOTTE! BOTTE! l’attenzione dei popolani sembra essere stata distolta dai cavalieri, sebbene essi abbiano ricevuto molte (sgrammaticate) informazioni.

x tutti

Spoiler

Prossimo post nella notte tra il 24 e il 25 novembre. Per chi è interessato ad andare nei negozi, può tenere conto degli spoiler del post precedente.

 

Edited by Bomba
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Tleughesshaggar

Rischio una sincope ad ogni singola parola di Crisippo, ma stoicamente resisto. E senza commentare. Santo cielo... Penso scuotendo il capo scaglioso per riprendermi. Ehm...d'accordo. Tutto sufficientemente chiaro. Dico infine. Faremo assolutamente in modo di fare giustizia e riportare Untino e...Piattola a casa sani e salvi. Termino in tono fiero alzando anche un poco la testa. Non dovete preocc...

Vengo bruscamente interrotto dall'inizio di un diverbio a proposito di tutt'altre faccende. Ma che cosa..? Lancio istintivamente uno sguardo interrogativo verso Hedec non sapendo bene cosa fare. Non credo che questa cosa sia di nostra competenza. Tento invano di dire. Cioè...siamo...siamo qui per altro. Cercate di calmarvi!

Link to comment
Share on other sites

Gixcaririxen

Ovviamente io non capisco niente di quello che hanno detto le persone del luogo e mi rivolgo a Xrovinsharaz che ha detto che lui conosce il comune "scusami, che cosa hanno detto queste persone? io il comune non lo conosco proprio" gli dico in draconico. Poi nottai che due paesani stavano iniziando ad azzuffarsi la cosa mi irritò un poco, visto che se ci fossero altre domande da fare sarebbe stato impossibile a causa della possibile rissa, per provare a calmare la situazione mi alzo sulle mie zampe posteriori, con le ali aperte mentre ruggisco e sputo fuoco a cielo. Poi ritorno sulle mie quattro zampe e dicco all'elfo in draconico con tono chiaramente irritato e ringhioso "Zekaun dì di smettere con queste stupidaggini, grrr anche se non so perché litigano, digli che ora la cosa più importante è salvare le vite delle persone rapite, grrr se ci vogliono aiutare in qualunque modo che lo fanno, altrimenti possono levarsi dalle zampe perché sono inutili e creano solo confusione grrr"

Link to comment
Share on other sites

Zekaun Baenrahel

Gli halfling sono piuttosto confusionari e decisamente poco istruiti. Nonostante ciò le informazioni che ci danno sono piuttosto esaustive. sarebbe stato bello sapere anche in modo approssimativo  quanti siano i goblin, ma non credo riescano a far di conto. penso una volta ascoltato il racconto.
Non faccio nemmeno a iniziare a rispondere che nasce un battibecco inutile per una pecora.
Signori una questione alla volta! esclamo per interrompere gli incitamenti alle botte.
Grazie alle informazioni che ci avete dato sistemeremo i goblin più facilmente. dico cercando di rincuorare i presenti e riportare l'attenzione sulla questione per cui siamo qui.
La questione della pecora può aspettare, oltre a non essere affar nostro... penso sperando che la questione non si ripresenti. Tornate pure alle vostre faccende, noi ora dobbiamo decidere come agire...grazie ancora per la collaborazione concludo infine prima di rivolgermi ai draghi.

Come vogliamo agire? Li staniamo o attendiamo che escano dai loro tunnel, magari con qualche incentivo? chiedo agli scagliosi.

Link to comment
Share on other sites

DM

BOTTE! BOTTE! BOTTE! gridano i più giovani abitanti di Vinhas, mentre Frodegario Pascolari e il Sangio iniziano a studiarsi, camminando di lato e compiendo un cerchio tra di loro, l’allevatore di pecore che impugna il proprio sottile bastone con entrambe le mani, mentre il secondo si spacca la bottiglia (vuota) in testa, per poi impugnare il moncherino affilato AHIA! Che mi ci sono fatto male! Che ora però tu la pagherai! esclama l’avvinazzato, iniziando la colluttazione dal tono drammatico. 

Questo almeno finchè Gixcaririxien non ruggisce e soffia fuoco al cielo, gettando la popolazione nel panico AHHHHH!!! CHE I DRAGHI CI SONO INC*****I! CHE CI MANGERANNO TUTTI!!! urlano i villaggeri. Le donne iniziano a strillare, i bambini a piangere e gli adulti ad abbracciarsi, perfino il Pascolari e Sangio. La voce di Zekaun, per fortuna, riesce a imporsi su quelle dei presenti, portando a una più placida calma gli abitanti di Vinhas i quali, dopo aver lanciato varie occhiate preoccupate ai draghi, iniziano a tornare alle loro faccende. L’unico a porre un’ultima domanda è l’anziano Frodegario Pascolari, il quale si rivolge direttamente all’elfo Che magari posso pure passarci di sopra con di sotto alla questione della pecora che mi si manca, ma che magari potrebbe essere in interesse per una monta del suo animale ad una delle mie pecore? Che magari ci potrebbe venire fuori una pecora d’argento che vola che ci sarebbe una cosa che potremmo vincerci ogni concorso, sa spiega, indicando Shaggar.

Solo quando la calma è ristabilita, Hedec si intromette nella situazione. Ma ligio al suo ruolo super partes, parla il minimo possibile Prendete la vostra decisione sul come e sul quando e gestitevi i tempi come c***o ritenete opportuno opina. Alla luce di quella elegante indicazione, i draghi e il cavaliere elfo erano liberi di esplorare Vinhas come meglio ritenevano, oltre ad approntare (se lo desideravano) un piano d’azione.

Per chi si infila (o cerca di infilare il muso) a “Il chiodo rovente”

Spoiler

Il negozio è un edificio in legno e mattoni a due piani, con un pavimento in pietra liscio. Il negoziante è un alto uomo di nome Adan. Sembra conoscere il nome di tutti coloro che entrano nel suo negozio e il suo cipiglio è arcigno mentre vede entrare i Draghieri Commercio armi. Ho molto da fare e al momento non posso procurarle brontola Se cercate qualcosa di speciale ho solo un articolo spiega, osservando con sospetto i potenziali acquirenti.

1.       Sword of Vengeance (spada lunga) – 600mo

Commento di Adan Ogni colpo di quest'arma è accompagnato da un ringhio selvaggio! Ma immagino che per seminare il terrore tra le persone siate già equipaggiati sibila

Per chi si infila (o cerca di infilare il muso) a “Cassaforte Straordinaria di Gylex”

Spoiler

Il negozio è un edificio in legno e mattoni a due piani, con un pavimento in pietra liscio. È debolmente illuminato da alcune candele e abbastanza squallido. Il bottegaio è un halfling con una mano sola, l’altra sostituita da un uncino, il quale osserva preoccupato gli aspiranti Draghieri B-benvenuti nel mio negozio saluterebbe i visitatori, tremebondo, per poi illustrare le sue merci, apposte sul bancone stesso P-per favore, niente fiammate, eh?

1.       Moon-Touched Sword (spada lunga) – 100mo

Commento di Gylex S-Si dice che quest'arma decorata c-conduca chi la maneggia in ricchezza e gloria, s-sapete? P-posso vendervela s-se però non create casini, va bene?

2.       Pipes of Haunting – 500mo

Commento di Gylex Q-questo oggetto distintivo è stato... ah... ehm... mi è a-arrivato da un mercante itinerante!

3.       Pozione dell'arrampicata – 50mo

Commento di Gylex Q-Questo elisir ha lo strano c-controeffetto di far illuminare il p-possessore di una tenue luce. M-mi dispiace... n-non mi sfasciate il n-negozio per favore!

4.       Spell Scroll (eroismo) – 50mo

Commento di Gylex A-Aiuta sempre una p-pergamena in più, s-spero.... p-prego

X tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 26 e il 27 novembre per il proseguio. La scadenza vale anche per le seguenti votazioni di gruppo circa il piano d’azione. Vince la maggioranza relativa e in caso di pareggio chi ha votato per primo.

-Approcciarsi di giorno o approcciarsi di notte

-Attaccare direttamente il dungeon dei goblin o cercare di stanarli (indicare come)

Qualora il gruppo ritenesse di aver bisogno di più tempo per decidere il piano può farlo, ma vorrei evitare situazioni in cui ci si risponde ogni due giorni e ci si mette due settimane per elaborare un piano. Anche una decisione elaborata su discord e poi presentata qui con un buon post mi sta bene.

 

Edited by Bomba
Link to comment
Share on other sites

Zekaun Baenrahel

Gli abitanti di Vinhas finalmente si placano e tornano alle loro faccende.
È più probabile che la sua pecora venga mangiata, piuttosto che montata...inoltre si ricordi che i draghi capiscono quello che diciamo rispondo all'uomo sperando che capisca la follia della sua proposta.

Do un'occhiata veloce alla bottega, ma nulla cattura molto la mia attenzione...anche perchè le mie finanze al momento sono piuttosto scarse. Finito di curiosare, torno a rivolgermi ai draghi...cosa che effettivamente stavo già facendo, prima che mi interrompessero con bizzarre proposte.

Se siete d'accordo cercherei di attendere o stanare i goblin. Avventurarsi all'interno dei loro tunnel è l'opzione che preferisco meno. Potrei fare da esca se dovesse servire...propongo infine, sebbene mi sia quasi subito pentito della cosa. bella idea del cavolo...speriamo che la boccino...

Link to comment
Share on other sites

Xrovinsharaz

<<Zekaun, potresti rispondere in maniera leggermente irata all’anziano, visto la sua oscena e perniciosa proposta. In altri tempi e con altro temperamento sarebbe morto adesso, grazie.>> chiedo all’elfo con toni gentile, ma sicuramente abbastanza passivo aggressivo, unito al rumore degli artigli su una roccia, quando sento dell’oscena proposta. Risolta per me la faccenda, do voce ai miei dubbi.
<<…Non so voi, ma sono pensieroso. Abbiamo un problema: i prigionieri potrebbero essere usati come scudi dai goblin, di cui non sappiamo il numero perché è assai probabile che i più intelligenti fra costoro sappia contare al massimo al numero delle loro dita…e non con la giusta velocità per averlo fatto rischiando la vita>> dico pensieroso, mentre qualche esalazione velenosa mi esce dal muso mentre parlo. Lo strano accrocchio meccanico che indosso sfrigola leggermente, qualche rotella gira con un leggero sibilo. Ruoto una manovella ed i rumori si acquietano.  <<Proporrei di attaccare di notte, sperando che la maggior parte dormi, ma attendere o stanarli potrebbe risultare problematico per i prigionieri. Potremmo provare ad entrare ed ucciderli facendo attenzione a non farci sentire…o potremmo sviarne altri con illusioni o trucchetti vari. Hai qualche incanto del genere ai tuoi artigli, Tleughesshaggar? Oppure lo hai tu, Zekaun?>>

@master

Spoiler

Per adesso direi: attaccare di notte.

Stanare i goblin: utilizzando illusioni sonore e visive per attirarne alcuni fuori ed ammazzarli male. Se non avesse nessuno possibilità proverei io usando uno slot per creare una illusione visiva di un carro in difficoltà con un uomo sopra a cui “darei la voce” imprecando con tono alto ( per un umano). 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...