Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

I Racconti di Arthaleorn

Andiamo a scoprire una serie di romanzi fantasy italiani intimamente intrecciati con il mondo dei GdR.

Read more...

Akatsuki I - Il prezzo della libertà.


Recommended Posts

Akatsuki I - Il prezzo della libertà.

Un'odore a dir poco sgradevole, soffocante.. Il fumo che si spunta dalle finestrine di piccole case, il fuoco che brucia perfino la terra e non lascia traccia alcuna.. I pochi sopravvissuti, gente con cui sei cresciuta e con cui hai passato buona parte della vita, piangono chi non c'è più.. Non c'è modo di controllare le fiamme.. Si estingueranno soltanto quando non sarà rimasto più nulla.. E tu, che eri di ritorno dal tuo pellegrinaggio, inizialmente col cuore più leggero, la mente finalmente sgombra da ogni preoccupazione, ti ritrovi dinanzi ai resti, prima trafitti da frecce, poi epurati col fuoco, di un uomo che diresti avesse ormai una certa età, che poco prima di cadere brandiva una katana tra le sue mani, un viso in realtà familiar.. Il simbolo sull'elsa della tua casata.. Takumi.. Padre..

L'unico sollievo, l'unico barlume di speranza che ti parve di scorgere in mezzo a quelle macerie, erano le sagome dei tuoi due fratelli Kaito e Misaki, con ovviamente il suo compagno Zeshin. Se loro erano sopravvissuti, potreste ricominciare da capo, forse riavvicinarvi dopo tutto il tempo che è passato.. Ti avvicinasti a loro, per sapere, per capire.. Rendondoti conto che gli occhi di tutto il villaggio ora erano puntati su di te, non con sollievo, non con lutto.. Bastard* assassina! Senti gridare.. Ha portato il generale di Himawari dritto nelle nostre case! Ancora.. E' una spia di Sotatsu! Ancora, sempre più forte.. Guardate i suoi capelli! Ci ha maledetti per sempre! Voci cariche d'odio, cariche di rabbia che si accalcano e rimbombano nella tua testa.. E a quelle si aggiunge pure quella di Misaki.. Perché ci hai fatto questo? 

Già, perché Akatsuki? Perché lo hai fatto? Una voce che non appartiene ai tuoi ricordi, una voce che scruta e legge perfino dentro la anima.. 

X Nilyn

Spoiler

@Nilyn

In questa fase di ricordo/sogno si agisca come si preferisca..

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 29
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Akatsuki

Nonostante sia il passato, questo si ripropone notte dopo notte per essere ancora una volta ben vivido nella mente della ragazza dai capelli bianchi e dagli occhi rossi che ha scelto un esilio forzato dagli eventi che l'hanno portata ad essere considerata una traditrice della propria patria.
Il respiro è affannato per la corsa che ha fatto nel raggiungere il cuore del proprio villaggio e la sua reazione non cambia ogni volta che incontra il corpo di suo padre, steso a terra, privo di quella vita che ha donato per difendere il proprio villaggio, per cercare di donare un futuro che è stato completamente spazzato via dalla furia di Himawari.

I suoi occhi cercano e cercano fino a trovare le figure di alcuni sopravvissuti, ancora una volta il sollievo di vedere che qualcuno della sua famiglia si è salvato. Suo fratello, sua sorella, l'uomo che in realtà ama e che non potrà mai avere.. I loro occhi sono su di lei, ma non vi è sollievo in questi, piuttosto una carica di disprezzo che va a colpire direttamente l'anima della ragazza.. Quell'anima a cui vengono sussurrate quelle parole di una voce completamente estranea a lei.

Aggrotta un poco le sopracciglia, cercando di capire momentaneamente chi sta parlando, ma è questione di brevi attimi, prima di tornare a guardare gli elementi della propria famiglia, soffermandosi principalmente su Misaki.
Misaki.. Io.. Non credevo.. Non sapevo che faceva parte dell'armata di Himawari. Devi credermi.. Stavo cercando solamente me stessa e ho incontrato Sotatsu e credevo che mi avrebbe aiutata che..
Si ferma, passando lo sguardo su Zeshin, il suo amato Zeshin, non riuscendo a parlare di ciò che ha fatto con Sotatsu, sentendolo come un vero e proprio tradimento nei confronti di quei sentimenti che continua a coltivare per lui. Rimane con quella mano destra protesa leggermente in avanti, accompagnando le sue spiegazioni. Quest'ultima viene portata indietro ad accarezzare i suoi capelli, notando quel colore come se fosse la prima volta.

I suoi occhi si aprono con una certa sorpresa, quasi non credendo a quel cambio repentino che crede di aver avuto. Che realmente qualcosa abbia contaminato il suo animo? Che sia una maledizione di qualche kami? O la possessione di uno di questi? Non riesce a comprenderlo, semplicemente tornerebbe a guardare con una certa preoccupazione, accorgendosi solo adesso che pure i suoi occhi hanno preso una colorazione diversa.. Non lo riesce a vedere, ma è come se la realtà avesse preso un breve contatto con il sogno per ricordarglielo.
Sei.. Sei tu che mi hai portata a fare questo?
Risponde solo ora a quella voce, cercando di capire se si tratta proprio dello spirito in questione.

Link to post
Share on other sites

DM

Non incolpare altri dei tuoi errori, bambina.. Il tono è servero, cattivo, dal timbro maschile, per quanto lievemente distorto.. Le domande qui.. Le faccio io.. Ringhiò nuovamente col proprio tono minaccioso come quasi a volerti schiacciare.. Facendoti sentire piccola, come allo stesso modo in cui ti sentivi dinanzi a tutti loro.. Misaki aggrottò il viso con l'espressione quasi sul punto di piangere, mentre Zenshin.. Zenshin.. Il suo sguardo si abbassò, impotente nel semplicemente dire qualcosa, incredulo se non deluso.. Eppure era l'unico privo di collera, assieme forse Kaito, il quale però aveva pagato a caro prezzo la perdita del braccio destro per il tuo "tradimento".. Allora la folla non volle sentire ragioni.. Volti di conoscenti, amici, familiari che maledicevano il tuo nome, lo gridavano a gran voce con estremo disprezzo e repellevano la tua figura.. Poi la prima pietra venne scagliata.. Un acuto dolore alla scapola destra, seguito poi da un secondo lancinante colpo al fianco opposto. Numerosi furono i colpi ed accerchiata da quella folla la via di uscita pareva impensabile, la coscienza che ad ogni pietra ti scivolava via dalle dite, fino a che.. Fumo, poi panico.. Un'occasione per scappare.. Correre il più lontano possibile e non guardarsi mai indietro, nemmeno dopo aver incrociato il delicato viso dell'amore della proprio gioventù che, in mezzo tutto quel fumo, notasti chiaramente sorridere e sussurrare.. Sii libera.. 

E continuasti a correre in quella nuvola di fumo opprimente, senza mai guardarti indiet.. No, ti voltasti a guardare indietro ricordando chiaramente cosa stavi lasciando alle tue spalle, mentre in quel corridoio infinito offuscato dalla nebbia vedevi ne vedevi le immagini.. Il viso di Sotastu che sorride, che ti stringe la mano, che ti narra di lui e del suo passato incerto.. La notte stellate e le promesse di amore eterno, legate per sempre da quell'indissolubile incantesimo che.. che..

Sotastu

Spoiler

4206842ddd4712fb3cde2d1c62ffc9f7--long-h

Era tutto quanto una bugia? A cosa credi ora? Qual'è il tuo posto in questo mondo.. Rivuoi indietro ciò che hai perso? Magari il tuo onore intatto? Oppure brami solo..

Vendetta..

 

Senti una mano poggiarsi alla tua spalla.. Con un notevole sforzo apri gli occhi, inspirando con le narici l'afosa sensazione di caldo che permea qui, ad Al Masiaff. Il sole non è mai gentile in questa città, senza contare che la stanza non dispone nemmeno di un minimo sistema di schermatura dal sole. Hai un breve istante in cui fai fatica a mettere tutto a fuoco, sentendo nelle tue orecchie un fastidioso brusio di voci, soltanto donne. Una schiera di una dozzina di letti sia dal tuo lato, che dal lato opposto alla stanza ti ricorda l'ambiente a cui ora appartieni, così come il passare di alcune giovanissime fanciulle le cui doti vengono coperte con il giusto necessario per lasciare intendere la fantasia.. E come ogni nuovo sole vedi un viso che con un triste sorriso ti attende il tuo risveglio.. Ehy Aki.. Vieni a vestirti forza, il padrone non tarderà molto a fare l'appello.. 

Primrose

Spoiler

03a.jpg

X Nilyn

Spoiler

Si agisca come si preferisca. Puoi descrivere un abito da danzatrice personale in linea con le descrizioni e l'esempio di Primrose.

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Akatsuki

Che sia sogno o che sia realtà, la giovane non può far altro che aggrottare nuovamente le sopracciglia quando quella voce risponde alle sue domande, negando qualsiasi informazione che possa assopire la sua curiosità e riportandola in quella "realtà" che in questo momento la circonda. Un passato che la insegue senza fine, portando i suoi occhi scarlatti sulla figura della sorella in procinto di piangere e sull'uomo deluso dal suo comportamento. Quelle due reazioni sono come un'ennesima pugnalata al cuore, tanto da farle comprendere che le sue parole sono rimaste completamente vuote alle orecchie dei suoi ascoltatori che continuano a vedere d'innanzi una traditrice, nient'altro che un frutto marcio di cui bisogna sbarazzarsi. L'espressione ancora più devastata nel vedere il braccio del fratello maggiore completamente amputato a causa degli scontri e le voci, le grida, tutto questo si abbassò per divenire una zona di silenzio, priva di suoni, riacquisendoli alla prima pietra che le viene scagliata contro.

Effettua un passo indietro, guardandosi velocemente intorno per vedere la folla che sta iniziando ad essere sospinta dalla violenza e a lei non resta che fuggire, dando un ultimo sguardo a Zenshin. Non le resta che correre via con tutta l'energia che riesce a trovare, cercando di trattenere le lacrime per tutto ciò che sta perdendo.. Parenti, amici, il villaggio contro cui ha combattuto per le sue ferree regole.. Adesso inizia a mancarle tutto, adesso vorrebbe tutto indietro per tornare ad un'esistenza sicuramente più pacifica.

Non lo so.. Non lo so.. NON LO SO!
Io voglio solo.. Giustizia.

Spalanca gli occhi per ritrovarsi in quel luogo di schiavitù, cercando di muovere velocemente la mano sinistra nel tentativo di bloccare il polso di Primrose. L'espressione è ovviamente turbata, spaventata, appena ripresa da quello che è un incubo. L'espressione si tranquillizza abbastanza velocemente nel momento in cui incontra il volto di Primrose, distendendosi e sospirando per un breve attimo. Annuisce in direzione di Primrose.. Non è mai stata una tipa di molte parole da quando ha lasciato la sua terra natia, non sa cosa effettivamente pensa quella donna di lei, ma Akatsuki non può fare altro che rispettarla per ciò che le ha insegnato.. Sopravvivere in quel posto di schiave.
Si alza lentamente dal letto per dare un'occhiata alle sue "colleghe", senza interessarsi troppo alle vite altrui e sapendo che ben poche lì dentro sono posseditrici di una vita felice e di un passato sereno. Ognuno ha i suoi scheletri nell'armadio da affrontare e lei non ha intenzione di scaricare i propri a nessuno per il momento. Agli occhi delle altre potrebbe apparire come una ragazza fredda, distaccata, poco interessata al prossimo, ma non è ciò che brucia all'interno del suo animo. E' disposta ad aiutare coloro che sono in difficoltà e rischierebbe la vita per la libertà altrui, se fosse necessario.. Ma in quel luogo, la situazione è ben più difficile di quello che sembra.
Quindi mantiene l'immagine della ragazza distaccata, colei che è stata la "novellina" e cocca di Primrose, fino a diventare abbastanza rinomata tra le sue colleghe. Nessuno sa molto di lei, mantenendo l'aria esotica e misteriosa che già trasmette con i tratti della sua etnia.
Decide di vestirsi quindi con quegli abiti da danzatrice che sono composti principalmente da veli che lasciano gran parte della pelle scoperta, mentre la restante effettua un gioco di vedo e non vedo al di sotto di quei veli viola. Volto e capelli scoperti, alcuni fili di seta che passano sulle braccia, mentre alcuni veli coprono il suo seno, sebbene gran parte viene notato dall'effetto trasparente di quel tessuto. La schiena mostra il suo tatuaggio formato da una testa di tigre con le proprie fauci spalancate, come se stesso ruggendo contro la propria preda, mentre sulla fronte presenta quello che è un sole nero. Una cinta che lascerebbe scendere una gonna dal taglio obliquo che permette una maggior visione della gamba destra. I piedi nudi, privi calzature.

Link to post
Share on other sites

DM

Vedi sul volto della giovane uno sguardo attonito per un istante, ma non sorpreso.. Non si aspettava forse che le prendessi il polso così d'isitnto.. Hai.. Hai avuto un altro incubo.. Ti chiese retoricamente, in realtà con la risposta già servita sul piatto, data la tua espressione sconvolta. Ma non appena ti ricomponi e le fai un cenno col capo ha modo di tranquillizzarsi, passando ad un'espressione mite ed un po' scavata nei lineamenti.. Primerose è esattamente la donna che vedi, una figura molto slanciata in altezza, con un fisico sodo che ne risalta sopratutto le gambe ed il ventre. Ha il viso di una bellezza matura, non perché vecchia, anzi dovrebbe avere sui vent'anni, però l'espressione ed i gesti hanno quello charme da donna che ha il costante controllo della situazione, anche se nella realtà dei fatti non è così..

Hai modo di indossare i tuoi veli, riprendere fiato e guardarti intorno osservando le altre dieci ragazze: quattro umane, tre Yuan-Ti, una tiefling, due halfling, che come al solito le vedi divise in due gruppetti, con un atteggiamento che tutto sommato ti pare non afflitto, ma gioviale.. Da queste parti si direbbe fare "buon viso a cattivo gioco". Ormai questa è la vita quotidiana di tutte loro,una realtà alla stregua di un normale lavoro, nei suoi momenti di quiete non è forse salubre cercare di trovare un po' di gioia nelle piccole cose, nei piccoli momenti preziosi? Eppure, l'unica che davvero non ti è mai parse partecipe di questi momenti è proprio Primerose.. Anzi, ora che ci pensi sai ch.. 

SLAM! Un tonfo secco proviene dal lato opposto della stanza. L'unica porta del vostro dormitorio si spalanca e, con passo arrogante e spocchioso, una figura con al seguito due "gorilla" si acciglia i baffetti biondi, picchietta il proprio bastone da passeggio un paio di volte sul pavimento per richiamare l'attenzione, come se non l'avesse già fatto.. Sono venuto a controllare il mio raccolto! Inizia sempre con questa battuta.. Tutte le donne si mettono in riga, una affianco all'altra e Primerose cerca con un minimo e delicato contatto di chiederti di fare altrettanto. Colui che è entrato non è nient'altro che Simpsar il vostro padrone, uno Yuan-Ti purosangue, quindi con la fiseologia praticamente umana se non per le pupille lunghe e verticali nei suoi occhi ed un piccolo accenno di scaglie sul collo.. Si presenta bene, con abiti estremamente sfarzosi, una capigliatura invecchiata precocemente, però estremamente curata, un paio di baffettini a manubrio appunto biondi come i suoi capelli. Non è altissimo, ha un fisico molto secco, compensato dagli abiti leggermente più larghi per dargli un minimo di salubre volume. Sapete che ora è no? Le ragazze fanno un cenno col capo, senza proferire una parola..Oh cielo! Non vedo entusiasmo questa mattina.. Come farò mai a gestire il mio locale con delle sgualdrin* così frigide.. Il tono giocoso, da finto offeso. Inizia a passare in rassegna donna dopo donna per controllarne le qualità.. Le osserva, le tocca come fossero soprammobili, arrivando quindi a Primerose e rivolgendole un ampio sorriso senza bisogno di posare un dito su di lei, mentre la donna gli rivolge uno sguardo mesto, con gli occhi che finiscono velocemente sul pavimento.. Sino a giungere a te, la chiudifila.. Nervosa per sta notte? Questa notte, in prima serata, si sarebbe svolta la tua prima esibizione da danzatrice solista..

X Nilyn

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Akatsuki

Tiene saldo il polso di Primrose, osservandola ancora per un breve istante, prima di rilasciarlo ed abbassare leggermente lo sguardo nel comprendere che quel brusco risveglio non è stato il massimo per la ragazza che le sta dando una mano dal primo giorno che ha messo piede all'interno di quella prigione.
Scusami
Risponde semplicemente Akatsuki, passandosi la mano destra su quei capelli bianchi e osservandoseli un poco durante la prova del proprio vestito, come se fosse la prima volta che li nota o come se ogni giorno si aspettasse di ritrovare un colorito più naturale.. Un colorito scuro che un tempo le apparteneva. Lo stesso riguarda per i suoi occhi rossi, sebbene non si soffermi molto a studiarli come ha fatto con i suoi capelli.

Lo sguardo si sposta sulle altre danzatrici intente a cercare di trovare un po' di gioia. Cerca di fare mente locale sulle informazioni che possiede su di loro, sebbene non sia mai stata una persona molto socievole e questo l'abbia generalmente portata ad essere al margine anche di quei gruppetti che si sono venuti a formare, essendo principalmente da sola o in compagnia di Primrose. Proprio su quest'ultima lo sguardo si sofferma, pensando a qualcosa in particolare, un pensiero che le sta per sfiorare la mente prima che la porta riceva un colpo nel far entrare quello che è il loro padrone.

Si appresta a seguire Primrose per mettersi di fianco a lei, nel completare quella fila che mette in evidenza le varie schiave che possiede lo Yuan-Ti purosangue. Attende in totale silenzio, osservando i movimenti dell'umanoide che esamine la propria "merce", trovando alquanto insopportabile tutto ciò.. Trovando alquanto ingiusto che delle vite siano sotto la totale custodia di un uomo che non ha alcuna cura verso di queste, se non per farle esibire davanti ad una massa di persone disposte ad osservare e ad appagare le proprie perversioni. Lo osserva in silenzio, senza dare alcuna risposta, almeno fino a quando non arriva di fronte a lei ed i suoi occhi incrociano proprio quelli di lui. Vi è un lungo attimo in cui gli occhi rossi della ragazza paiono voler continuare a sostenere lo sguardo di Simpsar, mentre le mani si chiudono lentamente in un paio di pugni, ma alla fine sente la presenza di Primrose al suo fianco.. Sarebbe troppo rischioso per tutte quante..
Abbassa lo sguardo lentamente, fessurizzando le palpebre, prima di proseguire con un semplice movimento della testa per negare quello stato di nervosismo, terminando nel mantenere il volto inclinato in basso a destra per osservarsi il rispettivo braccio disteso lungo il fianco.
Perchè mai dovrebbe essere nervosa? Non è il suo pubblico, non prova alcuna particolare emozione nel danzare di fronte a quelle persone.. L'unica cosa che le interessa è fare bene il proprio lavoro ed evitare spiacevoli conseguenze su se stessa o sulle proprie compagne. 

Link to post
Share on other sites

DM

Il tuo silenzio non frena l'uomo dall'esaminarti da testa a piedi, come se fossi un trofeo posato sul suo piedistallo, camminando sul fianco sinistro sino a raggiungere la parte del corpo che più di tutte voleva avere sotto gli occhi.. Non ho sentito nessuna risposta.. Disse col proprio tono saccente, consapevole di avere il coltello dalla parte del manico viste le sue personalissime guardie del corpo, per poi posare ambo le mani sulle tue spalle, scostandoti i capelli e scendere con esse avidamente sulla tua schiena tatuata.. Devo dire che sin dal primo momento in cui ho posato gli occhi su di te, ho respirato un che di esotico.. Disse inspirando forzatamente vicino al tuo orecchio, per poi concedersi una toccata fugace più in basso rispetto alla tua schiena.. Sai? Potresti farmi visita questa notte.. Per ringraziarmi dell'opportunità ricevuta.. A fianco a te Primrose, che sino a quel momento stava guardando con un misto di disgusto e preoccupazione la scena, afferra con molta, se non violenta rapidità il polso destro dell'uomo, cambiando in un lampo atteggiamento, passandosi una mano tra i capelli ed usando un tono molto più suadente.. Padrone.. Sicuro di non voler rivolgere il suo sguardo a qualcuna che conosce già come darle piacere che merita? Simpsar volta il suo sguardo, togliendo la presa che aveva sul tuo corpo in direzione dell'altra donna, posandogli una mano sulle labbra e facendosi strada col pollice. Come posso resistere ai tuoi guaiti così bisognosi.. Il suo sguardo si posa nuovamente su di te.. Verrete entrambe.. Sono sicuro che potrai insegnarle come.. Eccellere.. Perfino nella cura dei miei bisogni. Primrose, fece per controbattere, venendo però fulminata con lo sguardo del padrone.. E' deciso, ora, torniamo a parlare delle vostre mansioni.. Simpsar si avvicina quindi ad uno dei due suoi "gorilla" ordinandogli qualcosa sottovoce.. L'omaccione porta quindi su un tavolo alcuni diverse scatole piene di oggetti.. Diverse piene di Depliant che pubblicizzavano la serata che sarebbe svolta oggi, con nella descrizione citato "La regina del deserto e la tigre dell'oriente si esibiranno in un solo questa notte, non mancate!", mentre un'altro scatolone era colmo di utensili per il cucito. L'ultima cosa disposta sul tavolo era un altro foglio, tuttavia non uno qualsiasi.. Una lista di sei nomi, indirizzi ed orari, che sapevi bene essere clienti che avevano pagato profumatamente per passare qualche momento di intimità con una delle danzatrici. Un lavoro che andava eseguito entro la fine della giornata tassativamente, tuttavia volontorario ed a discrezione della decisione di tutte le ragazze.. Sai che generalmente due, la tieflieng ed un'umana spesso si occupano dell'onere, mentre a te non è ancora capitato. Facce sorridenti e visi carini, voglio che convinciate un sacco di gente a venire sta sera. C'è anche del lavoro ai ferri da fare prima di sta notte, le toppe onorarie per i clienti più affezzionati non si cuciranno mica da sole.. Non c'è bisogno che vi dica nulla per la lista,no? Potresti già fare un po' di pratica.. Disse guardando in tua direzione, per poi voltarsi in direzione dei suoi uomini. Passerò questa sera per fare l'appello.. Griz, la porta prego.. E facendosi aprire l'uscio da uno dei suoi sgherri si apprestò all'uscio.. 

Appena uscito alcune delle donne fecero per avvicinarsi ai tavoli, Prim compresa, se non fosse che una delle compagne la oltrepassò con una voluta spallata, mentre una seconda la spinse a terra dal lato opposto.. Queste due donne erano: Colette, un'umana dai capelli corvini, non molto alta, il corpo allenato per quanto non avesse molti pregi nelle sue forme e nemmeno troppo, oggettivamente, bella di viso, con in quella situazione l'espressione estremamente irritata, seguita da Elsy una piccola halfling bionda, alta circa settanta centimentri, con un seno che avrebbe fatto invidia a qualunque donna di qualunque razza, le labbra voluminose decorate da un lieve neo sull'angolo sinistro. Anche oggi hai fatto di tutto per metterti in mostra eh? Dice Colette con tono aspro, incalzando poi la sua compagna.. Non ne hai abbastanza di gioielli? Oppure deve essere davvero un gran amatore se lo supplichi tutti i giorni.. In quel frangente Prim era muta.. I capelli castani che le cascavano davanti al viso con espressione nera e sguardo puntato al pavimento, mentre restava seduta, male, sul pavimento di quel dormitorio.. Alcune delle altre ragazze condividevano lo stesso sguardo di irritazione, mentre altre semplicemente non dicevano nulla, chi con sguardo dispiaciuto, chi con sguardo indifferente..  

X Nilyn

Spoiler

Si agisca come si preferisca.. 

Tendenzialmente le attività di oggi riguardano:

-Volantinaggio per le strade di Al Masiaff

-Lavoro ai ferri

-Lista di nomi di persone con cui doversi appartare

-Esercitazione nella danza, senza contribuire ai lavori giornalieri

 

Link to post
Share on other sites

Akatsuki

 

E difatti nessuna risposta arriva dalle labbra dell'esotica che continua a mantenere lo sguardo basso per evitare problemi alle altre ragazze che le stanno intorno, per essere finita all'interno di un luogo dalla quale non sa come uscire senza creare problemi alle altre persone che le stanno intorno. Non si tratta di salvare la sua sola anima, ma anche quella delle altre "schiave".
Sente le mani di lui che percorrono le sue spalle, la sua schiena, i suoi glutei e le mani si stringono ancora più forte in due pugni che vorrebbero essere assestati da un momento all'altro, poi la richiesta della visita notturna, dell'avere a che fare con quell'uomo in un rapporto privato e profondo, non può far altro che farla sentire ancora più in difficoltà in tutta quella situazione.

Il fare di Primrose riesce in una qualche maniera ad evitare il peggio, sebbene l'orientale non possa far altro che rimanere in silenzio ed aspettare che l'intera scena si consumi, fino a quando il padrone non decide di andarsene e lasciare gli incarichi in mano alle ragazze. Un sospiro da parte di Akatsuki che cercherebbe di avvicinarsi a Primrose dopo che ha ricevuto un trattamento ben poco gradevole da alcune sue colleghe.
Si inginocchierebbe per cercare di aiutarla ad alzarsi.
Va tutto bene?
Domanda semplicemente, controllando che non si sia fatta troppo male per quella spintonata, cercando di farla tornare in piedi, prima di voltarsi ad osservare le due ragazze che hanno portato a quell'ulteriore scambio di battute denigranti.

Non dovreste prendervela con lei. Ha semplicemente cercato di aiutarmi. 
Poche e semplici parole per far comprendere la situazione alle altre ragazze, anche se dubita che capiranno dopo tutto questo tempo che hanno passato con lei.. Se non ci sono arrivate prima, dubita che lo faranno adesso.
...
Scuote semplicemente la testa per poi assicurarsi ancora una volta che Primrose stia bene, prima di dirigersi verso uno degli incarichi da effettuare nell'arco della giornata: il lavoro ai ferri. Una scelta che si basa sulla possibilità di contribuire al gruppo e, allo stesso tempo, evitare ciò che per il momento per lei è un argomento divenuto distante a causa di ferite subite.
 

Link to post
Share on other sites

DM

Quando ti avvicini per aiutarla Primrose non dice nulla, lo sguardo è completamente sottomesso, lo sguardo ancorato al pavimento.. Ci credo che ti abbia aiutato, sei la sua cocca. Risponde Colette, per poi prendere parola la piccola Elsy. Pff.. Chissà quante scopat* le saranno valse la tua esibizione. Ehy Akatsuki mi raccomando fai un buon lavoro sta notte col padrone, non vorrei mica che domani si alzi con la luna storta. Colette riprese il discorso. Tranquilla è assieme al "buco portatile", sono sicura che riceveranno tutti i favoritismi che meritano.. Pasti ampi, gioielli, prodotti per la pelle e tutti i cazz* che vogliono. Alché, detto questo, dopo qualche sbuffetto divertito, le due donne farebbero per disperdersi, così come il resto delle altre ragazze.. Primrose, avvicinandosi al tavolo dove erano stati poggiati i vari strumenti per svolgere gli incarichi, prese una scarsella ed un bel plicco di volantini da distribuire.. Notando come tu ti fossi appropinquata dei materiali utili al cucito.. Scusa Aki, ho bisogno di prendere un po' di aria.. E detto questo, fa per varcare l'uscio.. 

Nel dormitorio sono rimaste giusto tre delle ragazze, oltre a te: una delle Yuan-Ti purosangue di nome Sumire, una ragazza umana di nome Kaetlin e Colette. Come ti aspettavi perfino loro sono rimaste dentro il dormitorio per i svolgere i lavoretti ai ferri. Si dispongono più o meno a semicerchio, lasciando il posto per una sedia, la tua, vuoto in caso volessi cucire con loro..  Sì insomma cioè.. Il mio ultimo cliente era proprio un porco.. Dice Sumire, mentre gesticola con la mano un segno di fcastidio.. Stavo servendo ai tavoli i drink quando ad un certo punto mi sento arrivare una manata sul sedere.. Lamenta, mentre Kaetlin che pare presissima dalla storia, tanto da non svolgere nemmeno con tanta cura i ricami replica: Auch! Era quell'uomo serpente un po' in carne vero? Alché la Yuan-Ti replica.. Sì, proprio lui.. C'è mancato poco che non rovesciavo a terra cinque monete d'oro di drink.. Il problema è che quello era il fratello del padrone? Allora Colette, più concentrata sul lavoro abbassa un attimo i ferri e la osserva meglio in viso.. Scherzi? Sumire scosse la testa.. No, non scherzo! Si chiama Salsar ed è un imprenditore.. Gestisce alcuni dei più pregiati artisti del momento.. Se ne è vantato un po', ma non ricordo onestamente chi.. Volevo che la serata finisse velocemente.. E' un uomo un po' disgustoso.. Sussurra flebilmente.. 

Indipendentemente da dove deciderai di sederti, svolgi ai ferri un lavoro abbastanza preciso, d'altronde non è la prima volta, tuttavia non essendo qualcosa in cui tu abbia mai voluto cimentarti fai sempre presto a pungerti con l'ago per cucire le toppe sopra le magliette.. Magliette che tra l'altro sono del merchandise per i clienti più fedeli al club.. 

X Nilyn

Spoiler

@Prove Abilità:

Akatsuki

-Professione(Cucito) 9+3=12

Si agisca come si preferisca. Si può interagire, intrapendere nuove azioni, come uscire ect.. oppure attendere fino al momento dell'appello e giungere così all'introduzione della gran serata.

 

Link to post
Share on other sites

Akatsuki

 

.... Non le ascoltare.. Non sanno quello che dicono...
Risponde la ragazza dai lineamenti esotici a Primrose, cercando di distrarla con l'ombra di un sorriso che vorrebbe cercare di farle capire che lei apprezza il suo comportamento e che apprezza tutti i sacrifici che ha fatto per lei.
Prima che tutto sia finito, ti prometto che questi sacrifici non saranno stati vani..
Sì, perchè lei è sicura che una fine ci sarà sicuramente. Che sia tramite le sue mani o meno, riuscirà in una qualche maniera ad uscire da quel luogo e non ha intenzione di lasciare indietro altre schiave, specialmente Primrose. La lascerebbe così andare per prendere un po' d'aria, osservandola con un poco di preoccupazione, prima di passare lo sguardo sul cerchio di sedie dove altre "colleghe" hanno deciso di iniziare con i propri lavori ai ferri.
L'esotica decide quindi di unirsi a quel cerchio, utilizzando la sedia che le è stata lasciata libera e cercando di ascoltare i discorsi che vengono portati avanti mentre le sue mani cercano di comporre un lavoro quantomeno accettabile, così da aver effettuato la propria parte. I suoi occhi scarlatti passano tra le varie partecipanti a quella conversazione, cercando di ottenere più informazioni possibili, ma senza richiederle a quelle donne, preferendo rimanere concentrata anche sul proprio lavoro e non perdere eccessivo tempo.
Una volta terminato con le proprie mansioni, cercherebbe di riordinare il tutto, così da prepararsi velocemente e provare ad uscire da quella stanza nella speranza di seguire la via che conduce verso l'esterno. La sua intenzione sarebbe quella di cercare Primrose, basandosi principalmente sulla sua percezione visiva e uditiva, nel caso dovesse sentire la sua voce durante la possibile opera di volantinaggio.
Sente che ha bisogno di starle vicino in questo momento, in questo lungo periodo.
 

Link to post
Share on other sites

Ti focalizzi sul portare a termine il lavoro, dando giusto un orecchio alle altre donne che continuano a parlare di questo fratello del padrone e degli artisti che lavorano per lui in città.. Diceva addirittura che avrebbe omaggiato il califfo con un'opera di uno dei suoi migliori artisti! Continua Sumire.. Ogni tanto qualcuna delle tre ti osserva, una addirittura sembrerebbe voler dire qualcosa in tua direzione, trattenendosi e ritornando poi a lavorare a maglia.. Riesci a liberarti, dovendo prendere anche dai mucchietti delle altre ragazze per fare in modo di concludere il lavoro definitivamente, quando il sole è ancora alto ed il pomeriggio picchia sulle fronti dei cittadini. Ti rialzi sgranchendoti un po' le giunture e le muscolature, mentre Kaetlin ti osserva stupita.. Wow sei stata velocissima! La prossima volta posso consegnarti i capi che non riesco a finire? Chiede, nel mentre la tua testa è altrove e ti stai appropinquando per uscire dal dormitorio.. Le guardie palestrate ti osservano con occhi strizzati, mentre sorvoli il corridoio che conduce alla porta di servizio verso l'esterno.. Al Masiaff, la Città d'Oro.. 

L'architettura è presicisa, compatta per buona parte, non ci sono molti vicoli che separano una casa dall'altra. I tetti lisci con quel marmo giallo che un po' abbaglia alla luce del sole, dove spesso vengono sistemati numerosi appendi abiti, bacinelle d'acqua e così via.. Il caldo si fa sentire sotto i raggi solari, che però sembrano essere al limitare dell'orizzonte, in questo caso, le alte e perfette mura della città, che ne delineano la vastità e ne intrappolano le genti.. L'architettura cambia di netto quando si passa nel distretto agiato, ove le costruzioni assumono un valore artistico non idifferente. I tetti bulbosi, molto affusolati rispetto ai quartieri più disagiati, vi è perfino una ricerca di "bassorilievi" nelle mura, con intarsi e fantasie fatte a mano dai migliori e più pregiati artisti che tu abbia mai conosciuto. La ricerca del bello, dell'aggraziato è qualcosa che viene tramandato da ere in questa città, sopratutto ora che il nuovo Califfo punta a raggiungere la propria utopia di bellezza.. Per Al Masiaff l'arte è il suo sangue..

Una scorcio su Al Masiaff

Spoiler

fa7cd272aeb3777998a3ab03c4991e95.jpg

bfd2e4c6d7fe664b3f59ab3543fd7cd4.jpg

Ma l'arte non è solo qualcosa di materiale, no no.. Il concetto di "bello", il concetto di "eleganza" o di "raffinatezza" lo si può trovare in molti dei locali notturni oppure delle associazioni teatrali o di danza che sono solite fornire svariati impieghi, tutti volti alla soddisfazione del popolo.. Ma principalmente del Califfo. Eppure, tutta questa bellezza, questo romantismo che aleggia nell'aria inamovibile della città viene tristemente infranto da una singola struttura.. "Il palcoscenico della morte". Non poteva essere nome più azzeccato a quell'enorme e disgustoso palco costruito all'unico scopo di giustiziare gente.. Ghigliottina e cappio sono solo due delle attrazioni per il pubblico, probabilmente le più caritatevoli, ove consumare la vita dei tre prigionieri del mese.. Ed ogni mese, ogni mese.. Tre vite si spengono.. Non importa chi fossero, non importa cosa avessero fatto.. Tre vite dovranno salire sul palco e morire per la gioia e la paura del popolo..  

Ed a tal proproposito la vita della città al momento non potrebbe essere più fiorente, nel pieno della propria economia commerciale con le altre grandi città, che però, come ben sai, hanno diritto ad entrare ed uscire dalle mura cittadine a piacimento grazie ad un "permesso di traffico" e che tu in quanto schiava difficilmente potresti ottenere. Le genti sono delle più svariate etnie, con una prevalenza Yuan-Ti e poi umana.. 

Ed infine, la più grande dimostrazione del potere folle che ha il Califfo su questa città. L'emblema dell'edonismo e della superbia che la generazione di regnanti ha edificato in proprio nome. Il castello d'oro. Il pavimento dello stesso colore che riflette i passi di chi lo sta solcando, statue di dee della bellezza che sollevano le loro aggraziate mani al cielo, la benché minima traccia di una parete liscia, intonsa o che comunque non sia stata ornata da una delle fantasie dei grandi artisti di Al Masiaff.. Insomma è un capolavoro d'arte, dedicato al più grande oppressore che il continente abbia mai conosciuto..

Il palazzo d'oro 

Spoiler

dbuxh2d-a9d421b0-aa0a-4b92-aea3-96d254ca

Girare per la città è sempre un po' labirintico per chi non è abituato, però sai che nel distretto agiato, o meglio noto "artistico", ovvero quello in cui il tuo locale si trova, arriva spesso gran parte della clientela. Passeggi per le strade alla ricerca della tua amica, venendo fermandoti solo per un istante quando ti accorgi che ad un negozio di seta una piccola bimba umana in compagnia del padre ti osserva con occhi affascinati.. Papà, papà! E' bellissima! L'uomo si volta, lo riconosci chiaramente come appartenente ad una famiglia nobile dati i capi di abbigliamento di estremo fino, e con un sorriso, un pelo forzato forse, saluta in tua direzione. E' una danzatrice piccola, loro sono bellissime, ma tu lo sei di più amore mio!  La piccola sfoggia un sorriso ampissimo al padre.. Se da grande divento una danzatrice sarò quindi super super bella? L'entusiasmo innocente della bambina è candido, tuttavia a quelle parole il viso dell'uomo sbianca.. T-tesoro suvvia, n-non dire.. Andiamo via.. E così facendo l'uomo prende la figlia e la porta velocemente via, allontandosi dalla tua figura.. Questo fatto non è particolarmente nuovo per te, essere danzatrice è indice di un determinato livello sociale, tuttavia quando li vedi andare via noti altri due individui, molto singolari.. Sono vestiti di nero, con molti ricami rossi e forma di fiore e stanno passeggiando molto distanti da dove ti trovi adesso.. Ma, oltre agli abiti, noti dei particolari tratti somatici completamente alieni agli umani del posto.. Ti ricordano molto.. Jujiro? Loro non ti vedeno e presto li perdi di vista..

Tuttavia, con le luci arancioni del pomeriggio, finalmente riesci a trovare la voce di Primrose ...ro di vedevi questa sera, magari anche in altre occasioni.. E seguendola ritrovi la "Regina del Deserto" quasi istantaneamente, con giusto un paio di manifesti tra le mani, mentre un uomo dai capelli corvini ormai lontano imboccava una via secondaria.. Oh! Ehy Aki, mi stavi cercando? Ti chiede, mentre col suo sorriso malinconico ti osserva negli occhi. Vogliamo incamminarci al dormitorio? Non manca molto prima che il Padrone torni per la seconda ispezione.. 

 

X Nilyn

Spoiler

@Prove Abilità:

Akatsuki:

Ascoltare 18+7=25

Osservare 17+7=24

 

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Akatsuki

Continua il proprio lavoro, continuando ad ascoltare e andando a ricambiare lo sguardo di chi volesse cercare il suo volto, ma.. Nessuna parola esce, nulla di nulla. Non si sarebbe aspettata altrimenti, d'altronde è la prima che ha deciso di rimanersene in disparte da tutto e da tutti. La sofferenza di aver donato la fiducia alla persona sbagliata è un qualcosa che.. Non riesce assolutamente a togliersi dalla testa.
Primrose è stata la prima con cui ha deciso di aprirsi un po' di più, arrivare a parlarle, ma nonostante tutto il suo passato è ancora avvolto nella nebbia per chiunque di loro. Non parla di sé, non dice nulla del suo passato o di ciò che riguarda la sua vita. Tutto ciò che si conosce è ciò che si riesce a vedere di Akatsuki, nulla di più.
Una volta terminato, andrebbe ad osservare Sumire e annuisce appena nel rivelare come potrebbe rivelarsi ben disposta ad aiutare una delle sue colleghe con i propri lavoretti, almeno una di quelle che non le pare essere una completa str***a come le altre..

Passeggia quindi per la città di Al Masiaff per ammirare ciò che rappresenta il potere del Califfo. Un pezzo di vita quotidiana che oramai sta imparando a conoscere bene, passando tra quelle strade labirintiche e facendo saettare i suoi occhi nelle varie direzioni per ricercare la figura di Primrose.
L'unica cosa che la ferma, pare che sia proprio una ragazzina.. O meglio.. Una bambina. Ferma i passi in quel momento per puntare i suoi occhi su di lei nel ricevere quel complimento sul suo aspetto. Solo in quel momento decide di voltarsi per cercare di tagliare le distanze tra le due, accovacciandosi e cercando di guardare in volto la bambina con un'espressione che non è più neutrale, bensì un sorriso accogliente.
Devi dare retta a tuo padre, tesoro. La bellezza non è solo ciò che si vede, ma anche ciò che è dentro di noi. E su questo, sono sicura, che tu sia molto più bella di me.
Proferisce per poi cercare di avanzare la mano destra nel tentativo di accarezzarle appena la guancia destra, prima di rilasciare quel tocco e tentare di rialzarsi per riprendere i propri passi. Lasciare che tutta la situazione prosegua e che l'imbarazzo del padre li convinca ad allontanarsi da lei.

Torna quindi nelle vie della città per cercare Primrose e, ben presto, si accorge due individui che sembrano appartenere a Jujiro. Gli occhi dell'esotica si aprono leggermente di più per via di quella sorpresa che non sembra essere particolarmente gradita. Che la stiano cercando? O che ci sia qualche altro strano affare? Ma non le viene in mente molto che possa allontanare degli abitanti dell'isola per condurli fino a qua.
Taglia dritto, cerca di non farsi vedere e quindi si allontana fino a quando non incontrerà Primrose.

Appare pensierosa Akatsuki, non sapendo che cosa pensare di quei due individui che ha visto.. Non sa quanto può essere pericolosa questa situazione e il motivo per cui siano lì.
Osserva attentamente la figura che ha di fronte, non sapendo bene come mettere in gioco quelle informazioni.
Prim.. Ascoltami bene. Se la situazione dovesse peggiorare, promettimi che seguirai le mie istruzioni. D'accordo?
Queste sono le uniche parole che le rivolge, guardandola attentamente con un'espressione che vuole lasciare ben poco ad altre chiacchiere e convenevoli.
Annuisce infine per quanto riguarda il tornare al dormitorio.
Va bene, sbrighiamoci.
Vuole tornare in fretta in quel luogo, così da essere lontana dai troppi sguardi di quella città.

Link to post
Share on other sites

DM

Primrose è chiaramente confusa, non era preparata ad una frase così poco rassicurante.. Mentre ripercorrete a ritroso la strada tornando nei vostri dormitori la "Regina del Deserto" ti osserva con espressione preoccupata.. C'è qualcosa che non va? Ehm.. So che non ami molto parlare, ma.. Se ci sono problemi.. Potresti parlarmene.. Ti chiede, mentre si aggiusta una ciocca di capelli che le copriva lievemente il viso.. Il vostro ritorno al dormitorio procede senza alcuna nuova sorpresa, tornando quindi alla vostra stanza di reclusione per il pomeridiano appello dopo le mansioni.. Tutte le danzatrici si dispongono in fila, notando che una delle vostre compagne, la tiefling, ultima ad essere entrata, aveva diverse lesioni e lividi su tutto il corpo.. L'espressione elusiva, come se non volesse rispondere alle evidenti domande delle sue camerate.. Quando il padron Simpsar fece il proprio trionfale ingresso per il consueto appello Sono venuto a controllare il mio raccolto! notò immediatamente lo stato della donna.. Si avvicinò con aria fredda, ma furente, gli occhi semichiusi e le labbra serrate in una smorfia insoddisfatta. Chi ti ha conciata così? Disse, per poi col proprio bastone colpirle con una certa forza il lato del ginocchio destro e costringendola a chinarsi a lui.. UHHRG! I-il s-s-signor Brus.. Brusr.. Cercò di replicare la donna tremante.. Uhmp.. Meraviglioso, a cosa mi serve una danzatrice se non posso esporla nel mio locale? A cosa mi serve un mastino se non può cacciare? Le domandò osservandola dritta in viso.. Certo è che il signor Brusringer avrà un conto salatissimo.. Tsk.. Griz, gentilemnte potresti buttare via la signorina Agnes? La danzatrice sbiancò.. A-aspetti.. P-posso con del trucco.. Simpsar scattò, l'espressione completamente tirata mentre il suo bastone collideva col pavimento con uno schiocco netto.. Cosa? Trucco e magia, sì perché no? Quei pesti e tagli non si nasconderanno mica con del fard.. Ed io non ho intenzione di sprerperare in cure mediche per della.. Mediocrità.. Griz prese quindi sottobraccio Agnes, portandola fuori dalla porta.. Un altro dei vantaggi dell'essere una delle preferite di Simpsar? Non essere trattate come fazzoletti usa.. E getta.. Voi altre è bene che vi prepariate.. E' una serata importante questa.. 

La pressione a quanto pare è alta e bene o male tutte si preparano velocemente sino a che, coll'avvicinarsi del calar del sole il locale notturno "Velo Notturno".. L'edificio per il quale lavori è imponente, impressionante per un locale serale, poi è abbellito all'esterno da questi veli rossi che congiuno una finestra dall'altra dandogli un che di molto invitante.. L'entrata è sempre sorvegliata da un buttafuori dalle dimensioni non indifferenti, d'altronde gli Yuan-Ti Abominio non sono troppo rinomati per essere esili.. Osservando dall'interno da una delle finestre ti accorgi che sin dall'apertura c'è un discreto numero di persone davanti al locale, disposte in fila, non serrata, che aspettano il loro turno per entrare dentro. Sicuramente sarà una serata molto impegnativa.. 

All'interno il locale è un ampio, molto ampio stanzone ricco di tavoli disposti come una fantasia a pois di un indumento, infatti i tavoli sono di forma circolare, un bancone grande il doppio quello di una normale taverna ed al servizio come bargirl la bionda e formosa Hafling Elsy che appena sopra il banco, probabilmente sollevata grazie ad alcuni sgabelli per aiutarla, poggia il proprio esagerato seno sopra il bancone aspettando che il locale si riempia. E, puntuale come sempre, uno dei primi clienti che è solito avvicinarsi al bancone da bere è un.. Un Goblin(?), barbuto e pizzuto, stempiatello un po' come tutti i goblin raggiunti i diciotto anni e che come ogni sera ha occhi solo per.. Ehm.. Il davanzale.. Ai tavoli ovviamente vi è un numero indefinito di umani, serpentoidi e altre razze, principalemnte uomini, ma anche donne.. Diresti che nella minoraza vi sia un afflusso maggiore di Tiefling, razza che al di fuori di Gran Crepa ed Al Masiaff non è riuscita a farsi molto spazio nel continente, visto anche quanto la Dottrina Sacra ed il Convento non la vedano di buon occhio e non le permettano di essere parte della comunità ecclesiastica. Ai piani superiori sulle balconate raggiungibili tramite le scale accostate nel corridoio vi è l'area VIP, e numerosi privé presenti sia al primo, che al secondo piano.. Proprio come un re che osserva il proprio regno è possibile trovare Simpsar, sempre affacciato sul bancone più ampio e con piena visibilità del locale, sempre ligio ad osservare la situazione, mentre si concede una conversazione con un individuo molto, molto corpulento.. Uno Yuan-Ti mezzosangue, dal corpo praticamente umano e flaccido, mentre dalla testa completamente rettiloide, uguale a quella di un serpente, vestito di un velluto morbido ed aperto sul parte del petto, per lasciare a tutti la possibilità di ammirare le sue quattro scaglie.. 

E l'elemento più centrale, importante e vitale del locale, dove hai versato il tuo impegno e sudore nel tuo lungo periodi di permanenza ad Al Masiaff.. Un immenso palcoscenico rivestito di moquette, ornato da tendoni rossi come il sangue, minimalisti vista l'assenza di decorazioni artistiche, forse perché lo sguardo non deve essere rivolto alle tende, ma a chi governa lo spettacolo.. A fianco ad esso una piccola orchestra che in questo momento non sta suonando nulla di impegnativo, se non un simpatico accompagnamento per la serata.. Il palco al momento non è occupato, o meglio non vi sono danzatrici, poiché alcuni lavoratori stanno rimuovendo alcuni elementi di scena, tra cui un palo, lasciandolo privo di ogni cosa.. Sai che è in programma l'esibizione di Primrose come apertura della serata..

Quando una danzatrice non è chiamata a danzare sul palcoscenico deve intraprendere i suoi ruoli da "donna di taverna", ovverso prendendo le ordinazioni ai tavoli e servendoli, oppure donando spettacoli spettacoli per chi paga al tavolo, spondandosi poi nel privé per chi decida di pagare ulteriormente (anche se quest'ultima mansione questa sera è meglio rimandarla ad un altra serata o dopo la programmazione del tuo spettacolo succevviso a Prim). Poco prima di intraprendere le tue mansioni Prim ti prende un attimo da parte.. Ogni tanto durante il lavoro dai un occhiata ai miei movimenti.. Devi cercare di essere meno rigida e di lasciarti andare sul palcoscenico.. E vedrai che sarai perfetta. Un piccolo consiglio per la serata.

X Nilyn

Spoiler

Si agisca come si preferisca, se si vuole intrattenere un dialogo con Prim pre-ritorno al dormitorio si indichi sotto spoiler.

 

Link to post
Share on other sites

Akatsuki

Prima del dormitorio

Spoiler

Compie qualche passo, cercando di tenere il polso di Primrose e di guidarla sulla via di ritorno che risulta più veloce, soffermandosi solamente un istante per voltarsi in sua direzione. La osserva con attenzione con i suoi occhi scarlatti, chiedendosi davvero fino a quanto sia disposta a fidarsi nuovamente di qualcuno o a rischiare di mettere in pericolo il prossimo con delle informazioni che non dovrebbe avere.
Non posso Prim.. Apprezzo tutto ciò che hai fatto per me sinora, ma davvero.. Proprio per questo.. Non posso parlartene.
Andrebbe ad afferrare entrambe le mani di lei per unirle, così da racchiuderle all'interno delle proprie.
Ti chiedo solo di fidarti di me.

Dormitorio

Cercherebbe di portarsi di fronte a Griz ed Agnes per bloccare la strada che conduce verso la porta e l'esterno dei dormitori. Rimane in silenzio per qualche istante, osservando la guardia e successivamente il loro padrone.
Non vi è la possibilità di far pagare un conto maggiormente salato a questo signor Brusringer? Così che possa corpire le spese per Agnes? Durante la sua assenza, cercherò di coprire i suoi turni.
Fletterebbe infine la testa in avanti per cercare di apparire bendisposta e non troppo scontrosa, sebbene la sua reazione iniziale sarebbe proprio quella di opporsi a tutto ciò. I capelli bianchi ricadono verso il basso per la sua posizione, attendendo una risposta da parte di colui che, attualmente, la possiede.

Spoiler

Diplomazia -1

La serata quindi prosegue all'interno della sala principale, Akatsuki si ritrova ad eseguire le proprie mansioni in attesa del suo spettacolo da danzatrice. Viene attirata per un breve istante da Primrose, ascoltando le sue parole ed andando ad osservare il luogo dell'esibizione, prima di tornare a guardarla.
Non desidereresti andare via di qui..?
Solo questo le chiede, iniziando ad avere fin troppi dubbi e troppe perplessità. Quel luogo era considerato un rifugio, sebbene fosse anche una prigione.. Dopo l'aver visto alcuni appartenenti a Jujiro, la ragazza ha iniziato a dubitare anche la sicurezza di quel posto. Ha intenzione di andarsene, fuggire ancora dal suo passato e non dover incontrare ancora una volta le proprie colpe, la propria maledizione. E' ancora giovane, inesperta, sebbene la voglia di vendicarsi ci sia tutta, ma.. Non ne trova ancora il coraggio.
Potremo trovare un luogo dove vivere più.. Pacificamente
Una volta terminata quella breve discussione riprenderebbe con il suo servizio, controllando i vari clienti e pronta ad eseguire i suoi servizi.

Link to post
Share on other sites

DM

Come intervieni dentro la stanza si genera un certo nello sguardo delle altre tue camerate, esclusa Prim, che lascia trasparire invece un'abbondante preoccupazione. Alché Simpsar fa qualche passo in tua direzione, mentre Griz aspetta fedele al suo datore di lavoro un comando. Poggia il pomolo del proprio bastone sulla tua guancia destra, aggrottando le sopracciglia, mentre ti osserva in quella tua dimostrazione di sottomissione.. Cara Akatsuki, tu non devi preoccuparti del conto che faccio spendere ai miei clienti, o di come gestisto il mio denaro.. Se ritengo inutile continuare ad investire denaro su una sguattera simili ho le mie ragioni.. Il tono era acido, incattivito.. MA! Esclamò voltandosi di colpo in direzione di Agnes ed afferrandole con forza il viso ponendo la mano destra sul collo e le dita sulle guance.. Siccome io sono un uomo buono e riconosco l'impegno nelle persone, se sei davvero disposta a promettere ciò per questo "soprammobile" allora decretiamola in questa maniera: questa notte e le successive dovrai regalre al pubblico delle perfomance ineccepibili sul mio palcoscenico e dopo l'orario dovrai passare nel mio studio per delle.. Mansioni aggiuntive.. E da domani dovrai soddisfare le richieste dei clienti speciali della nostra lista.. Almeno finché questa non starà meglio.. Oh e miraccomando, vedi di non rimanere gravida nel mentre, non me ne faccio nulla di chi non può lavorare.. E con questo patto non scritto, Agnes sembra essere salva dalla strada, per il momento.. 

Primrose ti osserva, le parole che si interrompono e lo sguardo di chi vorrebbe esprimersi, ma ha un nodo alla gola.. Come citi la possibilità di tornare ad un luogo pacifico, abbassa lo sguardo, le labbra assumono una strana smorfia sorridente, mentre le sopracciglia esprimono affranto.. I-io.. Desidero con tutta me stessa riavere la mia vita pacifica.. Quello che ho perso e mi è stato portato via.. M-ma.. Aki n-non posso andarmene adesso.. Ho.. Ho.. Passato troppo tempo.. Dopodiché osservò il palcoscenico, stringendo i pugni con forza, per la prima volta percepisci in questa donna.. Rabbia.. Donna che hai visto sempre lasciarsi scorrere addosso qualunque tipo sopruso, insulto o provocazione tenendo sempre lo sguardo puntato verso il basso, senza mai controbattere.. D-dovresti andare in servizio adesso, io.. Io devo prepararmi, a breve tocca a me.. La Regina del Deserto si volta quindi, inspirando su col naso per un istante..

Nel mentre aspetti l'esibizione hai modo di poter servire ai tavoli come cameriera, portando qualche drink ai tavoli, il più famoso che avete è certamente il "Sorpresa servita Fredda" un cocktail versato in bicchiere lungo, di un azzurro brillante, ma trasparente e con due cubettini di ghiaccio posati sul fondo del bicchiere per mantenerlo in temperatura.. In molti fanno apprezzamenti sul tuo aspetto, qualcuno si propone anche di chiederti di passare del tempo con lui, ma prima della tua esibizione sai bene di non poter aver il permesso.. Come servi qualche ordinazione al pianterreno, l'area comune, cogli qualche dettaglio in più rispetto poco prima.. Oltre all'abituale goblin che si gode il panorama. hai modo di riconoscere alcuni figuri dentro la marmaglia: noti ad un tavolo assieme ad un altro individuo suo coetaneo un pittoresco tiefling esponente d'arte di nome Henwik, estremamente celebre per i suoi lavori che utilizzano tasselli del domino colorati. Più che lasciare opere lui viene commissionato per creare scene impattanti per presentazioni o feste, non vivendo nel lusso più sfarzoso di sempre, però ha raggiunto una solida stabilità qui ad Al Masiaff.. E' di bell'aspetto, slanciato e di carnagione violacea, con una capigliatura nera, rasata ai lati mentre il sopra pettinato per formare una cresta. L'altro individuo che ti salta all'occhio, dopo averne sentito parlare proprio qualche ora fa, è il Signor Brusinger.. Non hai idea di che svolga nella sua vita, tuttavia è esattamente come te lo avevano descritto: stempiato e brizzolato tenuti a mo di riporto per coprire parte dei capelli mancanti, con una pancetta da birra abbastanza importante ed un tatuaggio sul dorso della mano di un simbolo particolare.. Un'ancora incatenata ad una bussola(?). Ma la cosa che più ti perplime.. E' che assieme a lui è presente anche la sua famglia.. Moglie e figlio.. 

Non mancava molto all'entrata in scena di Primrose, mentre in zona VIP pare esserci un piccolo trambusto..

X Nilyn

Spoiler

@Prove Abilità:

#Akatsuki:

-Diplomazia 17-1=16

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Akatsuki

Ascolta in silenzio le parole di Simpsar, lasciandosi toccare la guancia senza alcuna reazione, semplicemente distogliendo lo sguardo dal proprio padrone ed evitando di incontrare quello di qualunque altra collega. Tutto ciò è umiliante, fin troppo umiliante, ma sa che lo sta facendo per una buona causa e per salvare un'anima dalla strada dove avrebbe trovato facilmente una fine miserabile.
D'accordo..
E' l'unica parola che fuoriesce dalle labbra della ragazza esotica, lasciando che l'incontro possa finire all'interno di quei dormitori e facendo in modo che tutto possa tornare alla "tranquillità", se tale la si può definire. Una volta che Simpsar se n'è andato, insieme alle proprie guardie, Akatsuki si guarderebbe un po' intorno, lasciando fuoriuscire un sospiro dalle sue labbra e decidendo di sedersi per un breve istante.
Dovremo essere unite, invece di farci la guerra tra di noi.. Abbiamo già delle persone verso cui riversare il nostro odio. Vi trattano come oggetti, quando siete persone. Non è possibile cambiare le cose in questo luogo, me ne rendo conto, ma è possibile andarsene. Chiunque voglia semplicemente avere una possibilità, me lo dica.
E solo in quel momento che si rende conto di quanto lei stia continuando a scappare, ma allo stesso tempo non le resta altro da fare adesso che ha visto quelle persone di Jujiro. Solo che non riesce ad andarsene da sola, nonostante si senta costantemente sola nel tenere segreto il suo passato, la sua identità, tutto il possibile.. E' un fardello enorme che si sta portando dietro e lo sente gravare sempre di più su quella schiena.

Cercherebbe di afferrare Primrose per le spalle, guardandola dritta negli occhi.
Quindi è così che getti via la libertà? Solo perchè è passato troppo tempo?.. Prim, non voglio lasciarti qua dentro, così come non posso lasciare Agnes dopo quello che ho deciso di fare.. Così come non vorrei lasciare nessuna delle ragazze qua presenti. Ma non posso trascinarvi con la forza, ho bisogno che anche voi lo vogliate..
Questo direbbe alla ragazza, prima di lasciarla andare a prepararsi e lasciarla riflettere sul da fare, così come sta lasciando riflettere anche le altre ragazze dopo il suo discorso fatto precedentemente nei dormitori.

Il servizio prosegue tra i tavoli, evitando di rispondere in direzione dei propri clienti che richiedono determinati servizi e lasciandosi semplicemente vedere come una ragazza dall'aspetto esotico, misterioso, distante e allo stesso tempo lì vicina e pronta a servire i clienti che richiederanno determinate bevande e pasti per lo spettacolo. Ogni tanto cerca di riprendersi un po' da quella recita che la mette alla prova, una recita costante che le provoca fin troppo stress nel ripensare a come era un tempo e a come era più facile essere se stessa, anche se ribelle. Un'occhiata di riguardo viene lanciata verso i due ospiti più distinti, specialmente verso il Signor Brusinger, decidendo che, in un modo o nell'altro, avrebbe dovuto pagare per ciò che ha fatto, sebbene quel quadro di famiglia felice a seguito riesca a rendere il tutto stranamente... Complicato.
Si avvicinerebbe verso la famiglia di lui, quindi, puntando i propri occhi rossi sull'uomo e la propria moglie.
Buona serata.. Desiderate qualcosa?
Domanda per studiare con attenzione le loro reazioni, i loro modi e concentrandosi successivamente sulla figlia, rivolgendole un sorriso più dolce, più caloroso, sebbene debba pensare al padre che si ritrova.. A quanto complicata dovrebbe essere la situazione.
??
Un ultimo sguardo viene lanciato in zona VIP per cercare di capire ciò che sta succedendo.
 

Spoiler

Osservare +7
Ascoltare +7

 

Se dovesse servire Diplomazia con le ragazze: -1


 

Edited by Nilyn
Link to post
Share on other sites

DM

La tua dichiarazione generò un certo vociare all'interno del gruppo delle donne.. Un vociare piuttosto perplesso e per nulla fiducioso.. Diciamo che dopo aver passato così tanto tempo in silenzio, per poi fare un uscita simile.. Che qualcuno ti desse della stramba era da preventivare.. Le danzatrici si disperderono nei loro compiti, mentre Prim non disse nulla in quel frangente.. L'unica che dopo un po' parve avvicinarsi era anche l'unica a rimanere esclusa dai compiti della serata corrente.. Agnes. Con nonchalance cominciò a prendere alcuni vestiti accanto a dove ti stavi preparando, fissandoti poi in volto.. Grazie.. Per prima.. Ma come pensi di uscire dalla città? E' una prigione d'oro.. Se ci prendessero, ci giustizierebbero per il mese.. Chiese, buttando lì un "ci"..

Agnes

Spoiler

comm___bellydancer_tiefling_by_yokoboo_d

Nel bene o nel male per una danzatrice camminare in mezzo ai tavoli richiede una certa dose di postura ed avvenenza.. Qualità che è una fortuna tu abbia coltivato per non ritrovarti nella miseria più nera.. Fortuna che però non ti è parsa essere dalla tua parte quella sera, almeno non dopo esserti accorta che la clientela di quella serata non aveva occhi se non per il tuo lato B, il quale, ad un certo momento, senti schioccare da una manata di un umano un po' brillo sotto le ghigna soddisfatte della sua tavolata di amici. Neanche da dire sembri un nobile, ma pare di più un operaio in compagnia per godersi la serata tra bellezze esotiche e forme avvenenti.. Nel momento in cui raggiungi il signor Brusinger e la sua famiglia ha l'impressione che la tua situazione non pare nemmeno lontanamente vicina a riacquisire un briciolo di onore.. L'uomo sbeffeggia un ampissimo sorriso, scrutando ogni centimetro di pelle esposta, mentre il figlio, molto giovane, pare anche molto, molto annoiato, tanto da disturbare la madre in continuazione per chiederle di vedere la propria collezioncina di carte.. Caro, ordina tu perfavore.. Dice al marito, mentre asseconda il figlio.. Uhm, ma ceeerto.. Allora ci porti una "Sorpresa servita Fredda" ed un bicchiere di "Vino Cortese" e qualcosa da spizzicare, salatini cose così.. Il drink che devi servirgli, "Sorpresa servita Fredda", lo definire molto, molto buono nel momento in cui si apprezzano le bevande allungate col tonico: ha un sapore frizzantino ed è un mix aspro amaro, lievemente alcolico che non dà una botta troppo pesante con un solo sorso, di color azzurro acceso, ma trasparente, con sul fondo del bicchiere due cubetti di ghiaccio. Il "Vino Cortese" invece, è un vino tipo di Altacorte ed è chiato così anche perché è il vino tipico da distribuire nei galà o nelle feste di corte delle varie città.. Come riesci a servirlo, dopo circa sei/sette di minuti, il nobil'uomo ti risquadra per bene.. Mi era parso di averti visto altre volte passare.. Posso sapere il vostro nome, per cortesia? Intanto pare che in zona VIP si sia sedato il tutto, con una delle tue colleghe che scende dalle scale che portano alla balconata un po' di fretta.. 

Ssssignori e ssssignorine! Guardando in direzione del palcoscenico, riconosceresti il presentatore del locale: un uomo Yuan-Ti mezzosangue, presumibile anche dall'accento, vestito con un pelliccioto bianco ed un gilé d'oro sgargiante, il quale al centro del palcoscenico e tenendo in mano quello che si direbbe un cristallo romboidale, fa risuonare la propria voce per tutto il locale. Non hai avuto modo di averci a che fare, ma sai da voci di corridoio che è spesso lui ad avere a che fare con le danzatrici.. Il momento che ssstavate assspettando con molta intrepidante attesssa: il gioiello di Al Masssiaff, la ssstella del cosssmo.. Come promesssso.. La Regina del Deserto. Lascia il palco con una teatralissima piroetta, stupendoti di come abbia pronunciato il nome "Deserto" senza ricadere nella difficoltà lessicale degli uomini serpente.. Si sarà allenato tantissimo! Alché il gruppo al lato del palco inizia a dare vita alla serata aprendo il numero con un violino piuttosto aggressivo, seguito da tamburi, un violoncello, piattelli a mano ed un liuto.. Dando una una forte entrata alla star della serata. E' vestista con questi veli rossi legati attorno i polsi, così come il perizoma lungo ai lati, i capelli tenuti da un cerchietto d'oro che le mette in risalto gli orecchini d'oro ed il collo contornato da una collana dello stesso colore.. Con passo scalzo si avvicina al centro del palco, mentre dietro di lei ed a distanza, alcune danzatrici tengono tra le mani questi ventagli di fuoco per creare atmosfera. Giunta al centro del palco, con gesto smuove i propri veli, avanza la gamba destra, staccando il piede dal pavimento, inarcando indietro il proprio corpo e testa, i capelli lunghi e lisci che sfiorano il suolo, mentre mantiene le braccia distese all'altezza delle spalle. Ed all'incalzare della melodia la danzatrice mostra all'intero locale il proprio talento.. E' grintosa, energica, ma allo stesso tempo i proprio passi sono più delicati di una piuma e le sue mani veicolano quei lembi di stoffa come spire di fuoco scarlatto che si avvolge e poi si dirada a piacimento. Quella esibizione non vuole essere né volgare, né volutamente espositiva del corpo della giovane, ma è una dimostrazione di forza e talento ineffabile, che lascia basiti perfino chi non è un esperto di balli o coreografie. Eppure è innegabile quanto le parti di corpo esposte e quelle negate alla vista della Regina in quel volteggiare, stedersi e slanciarsi, ne vengano risaltate e contemplate dal pubblico del locale.. L'esibizione vedrà la fine tra ancora diversi minuti..  

X Nilyn

Spoiler

DADO DEL FATO d12=1

Si agisca come si preferisca.

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Akatsuki

Le sue parole non sortiscono alcun effetto tra le varie danzatrici e Akatsuki finisce semplicemente per sedersi e tirare un profondo sospiro, non biasimando totalmente il fare di quelle donne.. D'altronde non è la prima volta che non viene ascoltata e tutto questo sta rendendo il suo lavoro ancora più complicato e difficile, ma una di loro pare volersi avvicinare e prendere parola.
Non mi devi ringraziare
Risponde semplicemente in direzione di Agnes, guardandola con i suoi occhi scarlatti con una certa insistenza, prima di tornare a guardare il pavimento con una certa riflessione.
Si tratta di aspettare il momento più opportuno.. Francamente non ho ancora un'idea ben precisa, ma la mia intenzione è quella di andarmene di qui e ti consiglio di fare lo stesso. Insieme abbiamo più probabilità che da sole.

Durante il servizio non può che proseguire con il proprio lavoro, sopportando le occhiate sul suo corpo, soffermandosi per un breve istante quando il suo fondoschiena viene schiaffeggiato da un umano un po' troppo brillo. Stringe le mani con una certa forza, ma riprende a camminare cercando di mantenere quella dignità che vede sparire ad ogni passo che continua ad effettuare, ad ogni sguardo che continua a ricevere, ad ogni sorriso che viene posto al suo indirizzo. Credeva che quel luogo potesse essere un ottimo posto dove ricrearsi una vita ed invece.. Invece ha scoperto un altro inferno in cui ricadere e in cui cercare di sopravvivere con tutta se stessa. Osserva con una certa serietà Brusinger, prendendo la sua ordinazione e, alla domanda che le viene posta non può che rispondere.
Akatsuki.. Si assicuri di ricordarsi bene questo nome
E cercherebbe di abbozzare un leggero sorriso, prima di voltarsi ed andare ad effettuare l'ordinazione, mentre quel sorriso torna a spegnersi per lasciare semplicemente la serietà sul suo volto. La fortuna vuole che il suo aspetto la rende abbastanza esotica da potersi permettere di mostrarsi ben meno "sorridente" rispetto alle loro colleghe, o almeno così crede, continuando a mettere in atto la scena della donna misteriosa e distante.

Rimane ad osservare per poco Primrose, giusto per comprendere come si dovrà comportare successivamente al suo turno al di sopra di quel palco, ma in quel momento è anche l'attenzione per la collega che si allontana dalla sala VIP in tutta fretta che le fa pensare che qualche altro problema potrebbe essere in atto. Sta ficcando un po' troppo spesso il naso negli affari altrui ultimamente, ma non può di certo lasciare che succeda qualcosa di simile ad Agnes.. Cercherebbe quindi di seguire la collega per comprenderne l'identità, così come cercare di capire che cosa sia successo dalle persone e dai volti che potrebbe notare nell'andare verso la direzione scelta dall'altra danzatrice. 
 

Link to post
Share on other sites

DM

Ohhh senz'altro tesoro.. Non vedo l'ora di vederla esibirsi.. "Tigre".. Dice, prendendo il drink con due dita e poggiandolo sul tavolino, curandosi di più di mettersi a fumare dentro, con un largo sorriso ed uno sguardo che.. Ti lascia presagire di essere entrata di mira negli occhi di un potente.. Quando noti la tua collega, per esattezza Sumire, la Yuan-Ti purosangue, la vedi uscire con passo svelto e stringendosi il vassoio vuoto per portare il servizio all'altezza del ventre, con espressione decisamente infastidita e dirigersi in direzione del bancone del locale. Non molto dopo, più o meno passato qualche minuto dall'inizio dell'esibizione della Regina del Deserto, vedi uscire un'uomo dai lunghi capelli corvini, che ti pare di avere già visto, con due cocktail, di cui uno ormai mezzo vuoto, tra le mani, dirigersi in direzione del palcoscenisco, presumibilmente per godersi lo spettacolo.. Seguendo un po' gli ordini accontenti qualche altro ospite, passi attraverso quella schiera di occhi languidi che non hanno altro se non segreto desiderio.. E vieni soprendentemente fermata, appena fuori dalla schiera di tavoli, ma non troppo distante dal balcone dei liquori, da un ragazzino.. Ad occhio e croce minorenne? Chissà come avrà fatto ad entrare? E' un sedicenne, un piccolo tiefling dalla carnagione rossa, vestito particolarmente bene ed in maniera curata, caratterizzato da svariati anelli che ne decorano le corna arricciate. Capigliatura scura, riccia e piena e ti osserva con i suoi due occhioni verdi. E' lievemente più alto di te.. Ehm.. Scusami.. So che questo è improvviso.. Ma ti osservo tutte le sere.. I tuoi capelli bianchi sono bellissime e.. Il suo viso è più rosso di quanto la sua carnagione non sia e sembra che il suo espirare condensi l'aria da quanto è caldo.. M-mi piaci moltissimo e v-vorrei chied.. 

Nel mentre ti occupi di normale routine.. Primrose termina la sua esibizione.. Non sei riuscita a vedere con quali passi abbia concluso, tuttavia riconosci una delle diverse pose di chiusura dello spettacolo.. Distesa di spalle sopra il palco, le mani intrecciate dentro i suoi fluentissimi capelli castani e le gambe accavallate, ben visibili.. Il suo sguardo che cerca costantemente in mezzo alla folla, senza fermarsi.. Dopo un po' però si rialza.. Ringrazia il pubblico ed esce di scena.. A breve sarebbe toccata la tua esibizione.

X Nilyn

Spoiler

Nel caso in cui si voglia debuttare si indichi il valore di Intrattenere(Danza)

 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Akatsuki

Una semplice espressione di disgusto che viene effettuata una volta che la nativa di Jujiro si allontana dal tavolo di Brusinger. Non ha molto altro da dirgli, semplicemente un tentare di inquadrare il volto del porco che ha ridotto la tiefling in uno stato pietoso.. Un quadro di famiglia modello che nasconde le perversioni di un uomo.. A quanto pare anche ciò che può apparire innocente alla fine può nascondere un vero e proprio diavolo.
Prosegue con le proprie mansioni, servendo i vari tavoli, avvedendosi dell'uomo dai capelli corvini e ritenendolo un volto familiare, sebbene non possa ricondurlo a nessuno in particolare. Il tempo passa, il lavoro prosegue senza sosta, così come l'esibizione da parte di Primrose. La nativa di Jujiro continua a riflettere da come poter uscire da quella situazione, iniziando effettivamente a pensare che, forse, non può salvarle tutte.. Sebbene le sue priorità siano Agnes e Primrose.
Tutti pensieri che passano per la mente della ragazza, almeno fino a quando non viene fermata da quello che pare essere un minorenne. Solleva lentamente lo sguardo rubino nei confronti del tiefling che non le stacca gli occhi di dosso. Lo ascolta attentamente, prima di abbassare leggermente lo sguardo nel sentir nominare i propri capelli bianchi. Per lui considerati una bellezza, per lei considerati una maledizione da portare appresso.. Proprio come i suoi occhi.. La giusta punizione per chi ha commesso, volente o nolente, un grave crimine.
Ascoltatemi, sono lieta di ricevere i vostri complimenti.. Se posso fare qualcosa per voi, sarò lieta di accontentarvi, ma.. Vi chiederei di non fare apprezzamenti sui miei capelli
Un leggero sorriso malinconico che si disegna sulle sue labbra, attendendo nel caso il ragazzino volesse chiedere qualcosa alla nativa di Jujiro e, nel caso, allontanarsi per riprendere con le proprie mansioni.

Il ballo di Primrose termina e gli occhi di Akatsuki si soffermano ad osservare quelle ultime movenze, la fine del suo spettacolo, prima di prepararsi per la propria esibizione. Un profondo sospiro che fuoriesce dalle sue narici, prima di avviarsi e lasciare il servizio alle proprie colleghe

 

Spoiler

Intrattenere (Danza) +6


 

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.