Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Salvatore e Lockwood parteciperanno a un Seminario sui Forgotten Realms al Lucca Changes

Verso fine ottobre potrete seguire online, durante la fiera in streaming di Lucca, l'intervento di due mostri sacri che hanno contribuire a dare forma al mondo dei Reami Dimenticati.

Read more...

Gli autori di Dragonlance fanno causa alla WotC

Margaret Weis e Tracy Hickman, i pluriacclamati autori di Dragonlance, hanno intentato una causa per milioni di dollari contro la Wizards of the Coast riguardante una nuova trilogia di Dragonlance che era in cantiere.

Read more...
By senhull

Giocare a D&D su Eberron

Eccovi alcuni consigli su come usare Eberron: Rising From The Last War e Exploring Eberron per le vostre campagne

Read more...
By aza

Origini delle classi in D&D

Diamo uno sguardo alle origine delle classi attuali in D&D.

Read more...

Recensione: Rick & Morty Starter Set

Oggi vi vogliamo parlare dello Starter Set di Rick e Morty in arrivo per D&D e di cosa vi offre come spunti di riflessione dal punto di vista del DM. Essenzialmente una guida per torturare i vostri amati avventurieri nello stile di Rick and Morty.

Read more...

Sheoc I - Lasciare l'ombra per seguirne le orme.


Recommended Posts

Sheoc I - Lasciare l'ombra per seguirne le orme.

Il fragore delle risate che tu e tua sorella eravate soliti creare di certo non lo scordesti mai. Anche quando in barba ai genitori tu e Lilia decideste di avventurarvi, fuori dagli spazi protetti e recintati costruiti attorno all'Elysium, avventurandovi nel bosco in una calda giornata d'estate. Il sole faceva il suo largo a malapena, bloccato dalla densità della vegetazione di quella foresta, illuminando piccoli sprazi di terreno come faretti nel buio. Certo buio non era, ma la vegetazione che cresce attorno all'albero della vita è sorprendente tanta.. Ma certamente questo non era il tuo primo pensiero quando ancora dovevi raggiungere Lilia per correre.. Gambette decisamente più corte delle tue vista l'età, ma ancora ti era incredibile capire come facesse a muoversi così tanto velocemente.. Almeno finché non si impuntò di colpo.. Tu la raggiunsi, praticamente fiacco e ignaro che creare rumore in quel momento era davvero una pessima idea.. Una scena che rivista ancora una volta ti scalda il cuore e gela il sangue nello stesso momento: un piccolo cucciolo di leone che si era frapposto tra la madre, stesa a terra dilaniata da graffi e morsi e quella creatura che ad un primo sguardo avresti detto fosse il meticcio di un lupo ed una iena solo più grosso. I movimenti che lenti circolavano attorno a quelle che ormai erano prede facili si irrigidirono con l'arrivo tuo e di tua sorella, stando sull'attenti, però senza indietreggiare. Eravate comunque piccole creature, facile prede.. La creatura era grossa, ferale e con un semplice contrazione del viso quel meticcio assunse addirittura una spaventosa sfaccettatura, digrignando i denti mentre il muso della creatura si faceva ossuto ed i muscoli parevano esposti sotto un raggio di sole.. Eppure dinanzi alla paura rimasi lì a proteggere il leoncino.. Sperando di salvare sia lui che la sorella.. Un gesto coraggioso.. Ma enormemente sciocco.. E poco dopo aver stretto gli occhi, come per proteggerti dalla bestia che avevi davanti, l'urlo di Lilia, un fragore di passi rapidi e pesanti e.. un momento di silenzio seguito dalla voce di un uomo..  Hai avuto fegato.. Ragazzo.. 

X Sheoc

Spoiler

In questo ricordo si agisca come si preferisca

@DaoSeeker

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 15
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sheoc

Sheoc poteva quasi sentire sulla lingua l'odore metallico del sangue delle ferite della leonessa. Percepiva chiaramente il tappeto erboso sotto i suoi piedi che gli avvolgeva i piedi, come per dargli supporto. Aveva appena chiuso gli occhi, ma poteva immaginare i prossimi attimi vividamente, forse troppo. La bestia avrebbe attaccato e di lui, del piccolo, coraggioso leoncino e di Lilia sarebbero solo rimasti brandelli di carne e qualche osso sparso. L'urlo della sua amata sorellina echeggiò nell'aria e il giovane si costrinse ad aprire gli occhi. La bestia era ancora lì e dalla tensione delle sue zampe posteriori il ragazzo notò che l'assalto stava per avvenire. Quando gli sguardi dell'animale e dell'halfling si incontrarono, quest'ultimo diede uno spintone alla sorella senza guardarla "Lilia, corri e non voltarti indietro!". La voce stridula e tremolante del ragazzino tradirono la paura schiacciante del ragazzino, ma il suo corpo si mosse per posizionarsi a fianco del cucciolo e davanti alla leonessa dietro di loro. Scheoc poi si connesse alla mente del leoncino "Proteggiamo insieme ciò che ci è caro! A costo della vita!". La determinazione infantile e crescente del ragazzo risuonò con quella del cucciolo, il quale produsse un grido carico di sfida alla bestia, ancora molto lontano dal ruggito possente della sua specie, ma nonostante tutto carico della volontà di proteggere la sua famiglia. Il gigantesco avversario, quasi rispondendo alla provocazione del leoncino, lanciò un ululato, come a schernire i patetici sforzi dei suoi sciocchi avversari.

In quel momento dei suoni, che sembrarono rimbombare nel corpo pieno di adrenalina del ragazzo. Passi. Rapidi come una lepre, ma pesanti, simili a quelli di un bufalo che caricava. Una dualità incoerente, ma che, per qualche motivo, funzionava. Poi la voce, calda e rassicurante, che dava la sensazione di un raggio di sole che ti illumina il viso.

Davanti ai suoi occhi si stagliò una schiena possente, che dava la sensazione di essere una montagna che avrebbe sostenuto qualsiasi peso e affrontato ogni intemperia senza mai crollare.

Sheoc capì in quell'istante che la sua vita non sarebbe terminata oggi, né quella di sua sorella, né tanto meno, quella del coraggioso leoncino.

E le lacrime cominciarono a scorrere copiose e incontrollate sulle sue guance.

 

 

Link to post
Share on other sites

DM

La figura di un uomo dalle spalle larghe, scaldate da una folta pelliccia bruna, rinfoderò la lama che un secondo, forse a causa della lacrime, parve più lucente dell'argento stesso. La creatura era distesa a terra, il colpo subito talmente preciso da non aver nemmeno sporcato gli abiti del figuro. La piccola Lilia, corse immediatamente in tua direzione, stringendoti la testa con un abbraccio, quasi soffocante, mentre il pargolo di leoncino, dopo una frazione di secondo connesso col giovane Sheoc, cercò di spingere col proprio muso il corpo immobile della madre, emettendo lievi e soffocati versi.. D'altro canto l'uomo, poggiando le mani ai fianchi voltò il proprio corpo in direzione del giovane.. Un sorriso nascosto dalla barba che ormai era ingrigita dal tempo. "Ragazzo, come ti chiami?" Chiese con voce decisa, senza lasciarsi scomporre dal crollo del giovanotto, chinandosi e cedendogli un fazzoletto con quale asciugarsi, tuttavia noti un velo di imbarazzo, quasi come se parlarti fosse più difficile che sconfiggere la bestia.."Vedo che.. Uhm.. Hai molto rispetto per la natura.. Ragazzo.." Disse cercando di rimettere in piedi il bambino, accorgendosi solo ora della reale stazza e della diversità della razza. "Venite bambini, vi riporto a casa.. Forse dovresti prenderlo con te. Sembra che tu gli piaccia.." Disse alludendo al piccolo cucciolo di leoncino che, seduto guardava intensamente Sheoc, come aspettandosi qualcosa.. 

X Dao

Spoiler

In questo ricordo si agisca come si preferisca

 

Link to post
Share on other sites

Sheoc

Spoiler

Grassetto: dialogo normale a voce

Giallo non grassetto: pensieri o esclusivamente telepatia;

Giallo in grassetto: parole dette a voce e nella mente tramite la telepatia

"Waaah!!!" 

il ragazzino non riusciva a fermare le lacrime, le quali scorrevano incontrollate sul suo giovane volto. Strinse forte a sé il corpo della sorellina per assicurarsi che lei stesse bene, ma sopratutto per sorreggersi in quanto, ora che la scarica di adrenalina era finita, il suo corpo era sull'orlo del collasso. Quando l'uomo gli porse il fazzoletto si districò a fatica dalla sorella e lo accettò. *Sniff* "Grazie mille signore!" *Sniff* Le lacrime a quel punto si erano fermate e Sheoc sentì l'ondata della stanchezza inondarlo, tanto da barcollare e doversi appoggiare con tutto il suo insignificante peso all'uomo. " Ah... *Sniff* mi scusi... ma... riesco a malapena *Sniff* a reggermi in piedi..." "Mi chiamo Sheoc... e questa è..*Sniff*.. mia sorella Lilia..." La voce calda e sicura dell'uomo riuscirono a calmare il cuore del ragazzo che si ricompose un minimo. Lo sguardo del giovane si posò sulla triste vista del leoncino che cercava di rianimare sua madre, leccando le ferite e dandole piccole spinte col muso, come per svegliarla. Strinse i denti e facendo appello a tutta la sua forza di volontà rimasta si diresse verso il cucciolo. il piccolo halfling si trovò di fronte al corpo della leonessa martoriato da lacerazioni provocate dagli artigli e dalle zanne della bestia. A quella vista gli occhi del ragazzino si riempirono nuovamente di lacrime "Ah... piccolo cucciolo.*Sniff*.. tua madre..." il leoncino si voltò verso di lui, e nei suoi occhi Scheoc riuscì a scorgere tristezza per la morte della madre, rabbia e odio verso la bestia, e quella che sembrava supplica per una qualsiasi forma di supporto, o aiuto. "Non preoccuparti! Puoi venire *Sniff* con noi! Uh... non so neanche se riesci a comprendermi ora ... ahah" il giovane ridacchiò imbarazzato mentre parlava al leoncino. Quando l'uomo disse di volerli riportare a casa si affrettò a rialzarsi e si diresse verso sua sorella, prendendola per mano. "Non potremo mai ringraziarla abbastanza signore! Grazie per riaccompagnarci a casa!" Poi si volse per guardare il leoncino, ancora fermo a fianco del corpo della madre. "Vieni anche tu? Insieme potremmo essere una coppia niente male ahahah!" Gli occhi del leoncino divennero pensosi, e dopo un ultimo sguardo alla madre e un buffetto sulla guancia ormai fredda dell'animale, trottò a fianco del ragazzino, il quale viso si aprì in un sorriso smagliante come un raggio di sole "Benvenuto nella famiglia!"

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

DM

Il ritorno a casa fu decisamente più lungo dell'andata, complice forse il passo calmo, oppure l'adrenalina che man mano, finalmente, scemava e riportava il cuoricino battere normalmente. Durante il ritorno notasti spesso che il vostro salvatore osservava molto incuriosito come l'animale rispondesse così naturalmente ai vari segnali che gli lanciavi.. E appena usciti fuori dalla foresta, il sole che inizialmente svettava alto nel cielo ora era ormai al suo giungere nell'orizzonte, mentre il cielo prendeva i colori più caldi e stanchi.. I vostri genitori erano ormai all'uscio del villaggio con al seguito un paio di uomini robusti, decisamente armati, ma al vostro ritorno i volti dei presenti si schiarirno.. E volarono un paio di man rovesci da parte di Irinia, tua madre. Ricordi sicuramente i toni di preoccupazione di tuo padre e tua madre, ma faresti fatica a ricordarti le parole esatte, però al contrario hai un ricordo nitido, sicuramente più di altri.. L'uomo, vostro salvatore, che prese un momento in disparte i tuoi genitori..  E dopo un buon lasso di tempo tornare ed inginocchiarsi dinanzi a te.. Ehm.. Ragazzo.. Sbuffò, quasi come se non fosse pronto ad una situazione simile, per poi guardare il leoncino che da lì in poi ti sarebbe sempre rimasto accanto.. Sei stato davvero coraggioso là fuori e.. C'è qualcosa in te che ha conquistato il cuore di questa piccola creatura, così come.. Il mio.. Io non ho queste sensazioni spesso.. Allude quasi come se in realtà tu avessi dovuto già sapere chi fosse costui.. Ormai ho una certa età come vedi e questo luogo, questa casa.. Elysium è quanto di più prezioso abbiamo, come le nostre famiglie, le persone a cui vogliamo bene.. E credo che tu abbia ciò che basta per protegerre tutto questo.. Si prese un bel respiro prima di.. Vorresti diventare un cacciatore? E tu ricordi perfettamente cosa gli rispondesti..

Scopristi solo più tardi che lui era "il Cacciatore" di Elysium, Joel Kor, impareggiabile in abilità quanto nel rispetto che lui avesse della natura. 

Joel Kor

Spoiler

jf1dkm3kdj851.jpg

Nei giorni, mesi, anni successivi venni iniziato alle arti che la natura aveva sopito dentro di te, sotto la tutela e protezione di Joel. Eri e sei ancora troppo giovane per essere ufficialmente un cacciatore, ma pian pian iniziavi a capire che tipo di mansioni e pericoli fossero tenuti ad affrontare quali sfide avresti dovuto superare e perfino come farlo.. Effettivamente bruciasti le tappe, ma ne guadagnasti un mentore ed un amico per la vita. Un mentore che adorava raccontare storie nei momenti di pausa delle sue più grandi imprese, cambiando versione della stessa storia di volta in volta e che non permetteva nemmeno ad un granello di polvere di sporcargli la sua chitarra fatta a mano.. Un amico che hai visto crescere, decisamente più di quello che hai fatto tu e che ti ha sempre aiutato.. La notte porta consiglio.. A te buoni ricordi.. 

Ti svegli nella tua stanza col rumore scrosciante della pioggia, una delle rare occasioni in cui sei riuscito a far visita alla tua famiglia dopo cinque anni. E' tutto come l'avevi lasciato da quando sei partito, i tuoi genitori ne hanno avuto molta cura.. Ai piedi del letto Aslan riposa beato, ronfando di gusto e riempiendoti le coperte di pelo. In teoria è giorno, ma il cielo è troppo grigio per far spirare un minimo di luce.. Ultimamente ti casa, da due settimane a questa parte, poiché dopo la visita di alcuni Paladini inviati da Pontesacro è stata richiesta la presenza di Joel per un lavoro e tu, sotto sua insistenza, sei rimasto a.. Proteggere il fortino.. Od almeno è così che avete battezzato la città di Elysium. Ormai sei sveglio e senti dal piano di sotto un piacevole aroma di.. Frittelle?!

X Dao

Spoiler

Agisca come preferisca

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Ricordo

Spoiler

"I-Io? Un cacciatore?" Scheoch non capì subito a cosa l'uomo si stesse riferendo. "Beh, mio padre è già un cacciatore, quindi credo di dover portare avanti la... tradizione...?" Quando pronunciò queste parole, però, notò tutto attorno a lui come gli sguardi delle persone diventarono...strani. La madre e i due uomini armati provarono a trattenere le risate, fallendo miseramente e facendo risuonare le loro voci nell'aria. Il padre, invece, arrossì furiosamente. Il leoncino, chiamato Aslan in ricordo di una vecchia leggenda, diede un colpetto alla mano del ragazzino "Rarw!" "Uh? Aslan? C-C-Circolo dei Cacciatori? EEEHHH?" Il giovane, avendo finalmente capito, grazie all'intervento del cucciolo, strabuzzò gli occhi e volse lo sguardo stralunato all'uomo che aveva salvato loro la vita, rimanendo imbambolato per un periodo indefinito di tempo. Aslan gli diede un altro colpetto, e il ragazzo si riscosse dallo stupore. "AH! C-C-Certo! Voglio diventare un Cacciatore!"

Scheoch sentì una lingua umida e calda leccargli il viso, interrompendo il sogno che stava facendo "Uuuuh...Ancora cinque minuti..." Tentò di girarsi nel letto, ma il peso di un leone adulto che saliva sulla sua pancia lo riportò alla bruta realtà costringendolo a svegliarsi e a muoversi in fretta, per evitare di essere schiacciato dall'animale "AH! Polvere di fata, che intenzioni hai Aslan?! Volevi per caso uccidermi?! ME? Il tuo padrone, compagno di mille avventure? Davvero riusciresti a sopportare la mia scomparsa?!" Il leone, davanti a quelle parole, sentite innumerevoli volte durante il tempo passato insieme, si limitò a roteare gli occhi, per poi dirigersi al piano inferiore per la colazione "Dannato gatto troppo cresciuto, la prossima volta gliela faccio vedere io..." borbottò il giovane "Uh...? Frittelle! Yay!"  giovane si vestì in fretta con una maglia verde e dei pantaloni marroni, colori tipici di chi passa la sua vita nella foresta, e si precipitò giù per le scale "Mamma! Papà! Impedite a quel maledetto gatto ingordo di mangiare tutta la mia colazione!"

Link to post
Share on other sites

DM

Scendi le scale di tutta corsa inseguendo il tuo amico peloso ed arrivando così alla mansarda, dove è allestito un tavolo da pranzo. Gli arredi sono stravanganti, tuttavia semplici nel loro insieme, un mix floreale e di erbe aromatiche che percorre le travi di sostegno degli interni, mentre sulle varie mensole numerosi ed etoregenei ninnoli contornano le pareti, il frutto di anni di collezionismo di tuo padre e tua madre. Il profumo di lavanda in questo momento è secondo unicamente alle pietanze servite sulla tavolata, dove tuo padre Poffinbur Woodrinic sta sorseggiando un infuso preparato da Irinia, sua moglie. Capelli bruni ed un naso all'insù, da più giovane dava l'idea di essere un bellissimo Halfling, per quanto non si fosse mai tolto l'abitudine di girare scalzo sempre, in qualsiasi occassione, mostrandone i dorsi dalla folta peluria. Dall'altro lato della stanza tua sorella Lilia, decisamente un po' più cresciuta rispetto allora, non ha perso tempo e sta ingordamente versando un mare di sciroppo sopra la propria frittella. Lei è ancora più è piccolina rispetto a te, con una lunga chioma bionda ed il portamento di una che non mangia da mesi.. Aslan è seduto con il muso puntato a terra mugulando nei confronti di tuo padre, accorgendoti solo in quel momento della presenza sulla tavola di un giornale un po' stropicciato.. Figliolo, dovresti educare meglio la tua bestiola, per poco non agguantuava l'ultimo pezzo di frittella del mio piatto! Disse Poffinbur con un espressione da vittima, per poi accarezzando il leone sul naso.. E se continui a rifilargli cibo da sotto il tavolo diventerà obeso! I leoni devono essere animali scattanti, sempre in forma. Aggiunse, guardandosi poi attorno, più precisamente cercando di non farsi vedere da Irinia, per poi rifilargli un pezzetto di frittella, come uno spacciatore rifila della droga ad un suo cliente. Tua madre finalmente si mostra portando un altro piatto di squizitezze. In quel momento è vestita con un grembiule bianco ed un pigiama da notte sotto, i capelli biondissimi legati con una coda di cavallo le illuminano il viso che già di per se è raggiante. Ehy tesoro, buongiorno. Dormito bene? Chiede candidamente. Su siediti, così cominciamo a mangiare. Una bella giornata di famiglia, se non che la pioggia rende l'atmosfera un po' spenta.. Eppure il suo fragore non maschera quello che si direbbe un rumore costante seguito da diverse grida di incitamento..

X Dao

Spoiler

Si agisca come si preferisca

 

Link to post
Share on other sites

Scheoch

"Mamma, papà, Lilia! Buongiorno!" il giovane entrò nella stanza sfoggiando un sorriso smagliante alla vista della sua famiglia tutta riunita "Oh non preoccuparti per Aslan papà! Questa bestia può è tra la più veloci quando si tratta di arraffare del cibo... Pensa che una volta ha addirittura battuto in una gara uno spirito della foresta quando c'erano in palio delle leccornie..." A ricordarsi quella scena, il ragazzo sorrise e scosse la testa, mentre l'ingordo leone gli lanciava un'occhiata fulminante "Uh? Come mai mi guardi in quel modo? Ho forse detto una bugia? Tch" "Growl!" "AH? il tuo orgoglio? Ma per favore Aslan! Quando c'è di mezzo del cibo non c'è orgoglio che tenga per te!" Il giovane halfling diede una pacca amichevole sulla schiena del felino "Dai non prendertela! Stavo scherzando!" e si sedette a tavola "Grazie mille mamma, ho dormito come un ghiro! Ma cosa è tutto questo rumore fuori, a quest'ora del mattino?"

Link to post
Share on other sites

DM

Buongiorno fratellone! Giosce contenta Lilia, almeno in apparenza, poiché è questione di pochi istanti che con sguardo subdolo punta la confezione di sciroppo contro di te spremendola e sparando un getto contro di te! Conoscendo tua sorella ti aspettavi un attacco a sorpresa del genere e ti basta inclinare un po' la sedia per scansarti col busto ed evitare la sciroppata.. Che però finisce sul muso di Aslan.. Per carità, lui pare abbastanza contento visto che comincia a leccarsi. Lilia! Ti sequestro lo sciroppo! Disse Irinia fulminando con lo sguardo tua sorella, facendo però partire una risata trattenuta da vostro padre. Alla tua domanda Poffinbur osserva fuori dalla finestra, di casa, per poi contraendo un po' le labbra dirti.. Credo che i Cacciatori abbiano un certo da fare.. E' strano, quale assurda stregoneria avrà causato tale trambusto? Disse dando, come per scontato ormai, colpa alla magia in generale.. Suvvia non pensiamoci adesso! Finiamo di mangiare. Incitò tua madre.. Tutto sembrava comunque condurre ad una giornata tranquilla, finché alla porta non si sentì un frettoloso bussare.. Tutta bagnata per via del diluvio, fuori dalla porta, vi era.. Gracidea, una giovane ninfa.. 

X Dao

Spoiler

Sheoc Riflessi 8+4=12

Si agisca come si preferisca.

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Scheoch

Dopo aver schivato abilmente il getto di zucchero concentrato il giovane ridacchiò in modo arrogante “Ahah Lilia! È inutile, il tuo fratellone si sta addestrando con un Cacciatore, attacchi di questo genere ormai non possono più colpirmi!” Per poi avvicinarsi al leone per pulirgli il muso “Sta fermo Aslan! Non mangiare tutto quel caramello o ti verrà di nuovo il mal di pancia!” “Roar!” “Cosa vuol dire che sei disposto a pagarne il prezzo? Non ti ricordi l’ultima volta?” A quelle parole il felino fu percorso da un brivido freddo e si  fece obbedientemente pulire il muso. Quando sentì bussare alla porta Scheoch corse alla porta, per trovarsi davanti alla ninfa. “Sorellona Gracidea! Sei completamente inzuppata! Entra pure non fare complimenti! Cosa ti porta qui?”

Link to post
Share on other sites

DM

Gracidea come tu ben sai era la figlia di una delle amiche di Joel e spesso avevi modo di vederla quando loro due avevano da discutere.. E' una creatura fatata dalla carnagione verde chiaro, qualche lettiggine qua e là e dagli occhi azzurri. I capelli sono anchessi verdi, sebbene un po' più scuri, tuttavia se osservati alla luce del giorno hanno una brillantezza che quasi richiama la vegetazione che cresce attorno al lago ove le ninfe si sono stabilite nei territori dell'Elysium.

Gracidea

Spoiler

ddgocfq-6f4c2a39-fac8-49a1-854f-22142444

La graziosa creatura con fare timido accetta l'invito e posa i suoi piedi scalzi all'interno della casa, mentre vedi tua madre andare a prendere qualcosa con cui asciugarla. E'-è permes-so? Chiede con voce abbastanza tremula.. Non ti è mai parsa una figura molto sicura di se.. Io avrei bisogno del.. del tuo aiuto Sheoc.. Disse con imbarazzo, mentre Irinia accorsa ad aiutare la ninfa si rende conto che pur essendo di giovane età la ninfa era decisamente più alta dell'interno nucleo familiare, Aslan escluso. Vedete.. Mastro Joel non è pres-ente e mia madre mi ha detto di ve-nire da voi.. Nel caso lui non ci fosse.. Disse accettando l'asciugamano dandosi così una tamponata, anche se come sai il freddo ed il bagnato hanno poco effetto sulla sua razza.. Pur nella tua "candidezza" scorgi una bellezza naturale in lei, una purezza cristallina come le acque che lei abita, accentuato dalla pochezza degli abiti con cui le ninfe sono solite indossare.. Tuo padre in quel frangente accavalla le gambe e si gira col busto in direzione opposto, verso Lilia, dando anche un colpetto di tosse. Ma-mma mi ha detto di venire qui, visto che il Signor Joel non c'era.. Hai visto no? Qualcosa di strano sta succedendo nel bosco.. Perfino i Cacciatori sono in allerta.. Ma nessuno dice nulla. Alcune delle nostre sorelle sono scomparse.. Non è che pot-resti.. Accompagnarmi? Nel bo-sco.. A cercare.. Alla domanda si fece si fece un po' più piccola.. Alché tuo padre, ripresosi dalla sorpresa, volto lo sguardo proprio su di voi.. Uhm.. Se sta succedendo qualcosa.. Non è meglio lasciare fare ai Cacciatori? Loro sono professionisti, insomma avranno le loro ragioni per non far allarmare i cittadini. Si aggiunse contemporaneamente anche tua madre. Cipollino, so che ti sei allenato a lungo con il maestro.. Ma da solo.. Non vorrei che ti succedesse qualcosa come.. Interrompe il discorso la piccola Lilia, correndoti incontro quasi lanciandosi quasi in picchiata di testa contro il tuo sterno e dopo lo schianto ti osserva con un sorriso. Per me Sheoc può farcela! Disse guardandoti con un po' di adorazione.. A quel punto mancava solo la tua parola. 

X Dao

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Scheoch

il giovane, di fronte allo charme fatato emanato dalla ninfa, rimase incantato per un instante per poi riprendersi quando la ragazza parlò, esponendo il motivo della sua visita. “Come dici? Qualcosa sta disturbando il bosco e alcune delle tue sorelle sono scomparse?” Il viso del ragazzo, prima attraversato da un sorriso smagliante si fece più serio e corrucciato e la sua mente fu attraversata da mille pensieri  “Che qualche bestia che vive nelle profondità del bosco si sia avvicinata troppo..? Certo è possibile, ma non spiegherebbe tutta questa agitazione da parte dei Cacciatori e degli abitanti... O forse qualche entità si è risvegliata dal suo sonno? Improbabile...” “Roar!” “Hai ragione Aslan! Meglio andare a controllare, in modo da poter assestare la situazione e agire di conseguenza!” Il ragazzo poi si voltò verso sua madre mentre accarezzava la testa di sua sorella, la quale si era lanciata tra le sue braccia “Non preoccupatevi! Io e Aslan andiamo a vedere si cosa si tratta e poi torneremo più veloci di una lepre!” Poi si rivolse alla ninfa “Sorellona Gracidea verremo con te nel bosco per aiutarti! Facci strada!” Si staccò dalla sorellina per poi darle una carezza sulla testa “Lilia, il tuo fratellone ora va in missione, tocca a te proteggere mamma e papà!”. Il giovane, dopo aver salutato i suoi genitori uscì dalla casa, affiancato dal suo compagno felino per risolvere il mistero che era giunto con l’arrivo della ninfa “Come dice il maestro, è tempo di proteggere il fortino con tutte le nostre forze!” “Roar!”.

Link to post
Share on other sites

DM

Il viso di Gracidea si schiarì visibilmente nel vederti coinvolto in questa faccenda Gra-zie Sheoc.. Disse timidamente, mentre i tuoi familiari, in particolare tua madre ancora preoccupata, si avvicinarono a te prima di uscire in un abbraccio di famiglia.. Fa attenzione.. Aspetta portati dietro da mangiare! Disse per poi staccarsi e correre in cucina, tornando con poi con una tovaglia rossa a quadretti bianchi avvolta a fagotto, il cui contenuto celava tutte le specialità fatte in casa di tua madre.. Pane rustico, un barattolo di marmellata di pesche, una vascetta di umus di ceci, una decina di biscotti scavati e l'occhio ripieno o di cioccolato o di marmellata ai frutti di bosco ed un paio di mele verdi..  Sapevi benissimo che della cucina Irinia ne aveva fatto una passione ed un lavoro, tanto che era sempre la prima a presentarsi e molto spesso a classificarsi alle gare di dolci del paese..

Hai finalmente modo di uscire di casa sotto la pioggia scrosciante che ora che senti sulla tua stessa pelle, seguita da Gracidea e dal tuo fidato compagno Aslan che neanche fa tempo a mettere zampa fuori di casa che il suo pelo e la sua criniera perdono volume diventando fradici.. Il cielo grigio non rende giustizia al paese che sorge sotto l'immenso albero, costringendo i paesani a dover illuminare delle lanterne per dissipare il buio dovuto alla fitta vegetazione.. Come ben sai è un paese edificato a stretto contatto con la natura dove le sono state realizzate case esclusivamente in legno e tessuti animali. Il paese percorre il gentile scorrere di un ruscello, cui più a valle si estende in un ampio fiume; il paese dispone di tutti i principali servizi primari tra cui sartoreria, artigianato, alimentari vari, una piccola fucina, svariate erboristerie e laboratori alchemici. Tuttavia non è mai risultato un luogo ricco di articoli esotici o beni lussuosi, neppure ricco di strumenti magici che non riguardassero la natura o l'alchimia. Di certo non è un luogo in cui è possibile reperire molte armi da guerra, tuttavia può vantare la produzioni di moltissimi archi e balestre fatte a mano e il più delle volte perfino intrisi di magia, i cui principali fruitori sono, ovviamente, i Cacciatori. La sede dei Cacciatori vanta la costruzione più grande dell'Elysium e tu hai avuto modo di visitarla qualche volta assieme a Joel. Appena entrati è presente un tavolone immenso che percorre da un lato all'altro la sala principale, imbastito con tantissime pietanze dove usualmente i Cacciatori si incotrano per banchettare assieme. Al centro della stanza vi è un immenso camino dove viene arrostita la selvaggina e scalda l'intera sala, le cui pareti sono ornate da trofei di parti o teste di animali e perfino alcune armi commemorative utilizzate da alcuni Cacciatori ormai in missione o che perirono in servizio. Per quanto riguarda le altre stanze non hai avuto modo di accederci gran che, ma presumi che parte di esse siano dormitori..

Elysium

Spoiler

df210bf3e63f559bd7143ae849b0fa91.jpg

Ciò che rende speciale questa città e che ha creato una gilda votata alla sua protezione è sicuramente l'immenso albero che sorge come suo pilastro centrale. Questa immensa forma di vita è saldamente ancorata al terreno con radici spesse quanto busti di uomini e svetta verso l'altro con un tronco sul quale fioriscono alcuni tipi di edere e muschi arrivando poi ai suoi massicci rami. A differenza di qualunque altro albero presente nel continente questo è l'unico che generato da una ghianda d'oro produce questi frutti dello stesso colore, ma luminosi, dal sapore dolciastro e di certo ineffabile rispetto a qualsiasi altro frutto presente in nauta. I frutti d'oro, perfettamente coglibili quando questi una volta che sono perfettamente maturi si staccano autonomamente dai rami, sono la specialità dell'Elysium e ce ne sono in abbondanza per chiunque. Detto ciò è severamente vietato nuocere all'albero o perfino strapparne i rami.. La crescita e lo sviluppo di questa pianta risultano perfettamente autonomi.. Frutto della velata, ma esistente magia presente nel nucleo dell'albero.. 

L'albero

Spoiler

trees-forest-fantasy-fantasy-world-wallp

Il lago è da è da quella parte del bosco.. Disse Gracidea prendendoti per mano ed indicando la strada alla vostra sinistra.. 

X Dao

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

Se si vuole entrare subito nel bosco si indichi una serie di abilità/azioni che si vuole intraprendere per seguire tracce.

Se si vuole entrare in un esercizio commerciale si indichi cosa si cerca, così come se si vuole entrare nell'edificio dei cacciatori.

 

Link to post
Share on other sites

Sheoch

La vista del villaggio e del gigantesco albero che torreggiava sopra di esso era una vista che non avrebbe mai cessato di riempire il cuore del ragazzo di un miscuglio di sentimenti, tra cui orgoglio, affetto e determinazione di proteggere quel luogo da ogni male che non facevo altro che crescere ogni volta che con il suo maestro, Joel, incontrava situazioni che potevano mettere in pericolo i suoi cari e il luogo che lui chiamava casa. Aslan, completamente inzuppato dalla pioggia, fece eco al suo sentimento con debole ringhio. "Se andassimo alla loggia dei Cacciatori probabilmente non ci farebbero mettere un piede fuori dal villaggio... Gracidea probabilmente ha già chiesto aiuto, ma non sono stati in grado di aiutarla... Tu cosa dici Aslan? Dovremmo chiedere aiuto ai Cacciatori?" "Roar!" "Hai ragione, di certo non può essere più pericoloso di quella volta con il gruppetto di banditi no? Siamo dovuti scappare per un pomeriggio intero prima di riuscire a seminarli e tornare da Joel ahah" Scheoch ridacchiò mentre ricordava la scena di lui in groppa ad Aslan che fuggivano a gambe levate da un gruppetto di banditi che stavano molestando delle ninfe. "Mi hai convinto! Procederemo da soli!" Avendo confermato la strada da prendere Scheoch si diresse nella direzione indicata da Gracidea e si mise a cercare qualsiasi traccia che potesse aiutarlo a localizzare le ninfe disperse "Quando è stata l'ultima volta che hai visto le tue sorelle Gracidea? Ogni informazione potrebbe essere fondamentale per ritrovarle"

Spoiler

Aggiornamento lista incantesimi: Ho sostituito Lesser vigor e Cloudburst (visto che sta già piovendo) con "Produrre fiamma", Pelle coriacea con Intralciare esteso e Lesser vigor mass con Thunderous Roar.

Sopravvivenza: +12

Osservare: +4

Ascoltare: +9

Conoscenze (natura): +10

Aslan ha anche olfatto acuto nel caso possa servire.

 

Link to post
Share on other sites

DM

Gracidea ti accompagna facendoti uscire dalla sicurezza delle mura della città, iniziando così ad inoltrarvi nella foresta.. Questo lato del bosco è sicuramente unico.. Le corteccie degli alberi assomigliano a grovigli fittissimi e spessi di radici che prendono la forma consueta di un albero, con le appendici dei rami ornate da un fitto fogliamame blu e violaceo. L'erba in questa zona supererebbe in altezza il ginocchio di un umano, non un grosso problema per Gradidea quindi, mentre per te è come attraversare un piccolo bosco nel bosco. La giovane fata ti porta dunque a vedere in lontananza quello che dovrebbe essere il lago delle ninfe, ora però spoglio delle sue creature sensuali, probabilmente a causa delle intemperie che non accennano a diminuire, proseguendo poi per una via secondaria, che tu hai percorso in varie occasioni col tuo maestro, riuscendo ad intuirne la destinazione.. Il meraviglioso giardino di Hemerocallis, o meglio chiamati "Occhi di Fuoco": fiori dal sottile gambo che sboccia in tre o quattro petali rosso cremesi alla radice e gialli sulle punte. Il posto è principalmente famoso per le dichiarazioni d'amore, oppure è il luogo in cui una o più ninfe conducono vari "campioni", o persone degne di stima e fiducia o comunque i loro innamorati per un "rituale" cui Joel, o i tuoi genitori, non ti hanno mai troppo specificato nei dettagli.. Uno di quegli eventi per solo i grandi.. C'è da dire che questa volta è stata proprio una ninfa a portarti qui.. Mia madre doveva essere qui.. Ho cercato in largo lei ed alcune altre sorelle, ma non sono riuscita a trovarle.. P-poi ho sentito qualcosa di strano.. Ho come percepito come una.. Una.. Natura sbagliata.. Qualcosa che mi faceva venire i brividi.. Quando sono arrivata alle porte della città ho sentito parlare alcuni cacciatori di.. Creature pericolose.. Ho paura di cercare da sola.. Disse la ninfa, quasi rendendosi piccola piccola.. 

Tu cominci ad analizzare il luogo.. Attivi i tuoi sensi e studi l'area circostante.. Sul tuo udito non puoi fare molto affidamento visto quanto frastuono produce la pioggia, quindi cominci a guardarti intorno.. Ed effettivamente noti qualcosa di strano. Un indizio forse! Vicino ad un albero, quasi al limite del giardino, trovi qualcosa di sospetto.. Si tratta di una busta di un materiale plastico (ed il solo fatto che sia qui ti reca non poco fastidio), dalla forma oblunga diresti, però annodato su se stesso per chiuderne il contenuto.. Sembra un liquido? La pioggia crea non poco fastidio nell'analizzarlo, tuttavia diresti che è di colore.. Uhm.. Bianc.. Questo lo prendo io! Ti toglie con rapidità il sacchettino dalle mani con la faccia che da verde diviene bordeaux.. Mia madre era venuta qui a pulire.. Se le è sfuggito vuol dire che.. Ehm.. Sicuramente è andata via dalla fretta.. Disse dando un lieve colpo di tosse.. Aslan strizza stranamenteil naso alla vista del sacchetto, per poi voltarsi in direzione opposta.. Perfino tra l'odore di acqua di cumulonembi ed il profumo dolce degli "Occhi di Fuoco" Aslan parrebbe sentire qualcosa dal lato opposto di dove siete ora. Non solo, dando un'occhiata ben più attenta al giardino noti un'area ove i fiori sono stati schiacciati da un notevole peso sempre congruente a dove Aslan sta annusando.. La pioggia non ti permette di identificare che tipo o forma di peso, tuttavia sembra suggirire due strade.. Una che ricordi portare ad una zona più spoglia di vegetazione, molto più vicina alla costa dalla sabbia rocciosa.. Una che, invece, porta direttamente in direzione del lago delle ninfe, un'altra strada da quella che voi avete percorso per giungere lì e che sembrerebbe essere stata solcata di recente..

X Dao

Spoiler

Sheoc

-Sopravvivenza 12+12=24

-Osservare 1+4= Fallimento Critico

-Ascoltare 2+9=11

-Conoscenze (natura) 13+10=23

Si scelga se prendere una strada oopure effettuare altre prove per avere più indizi. Tra le possibili due direzioni si scelga:

-Strada che riporta al lago delle ninfe

-Strada verso la costa

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Sheoch

“Fulgik! Dannati visitatori! Inquinano ovunque vadano! Sarà modo di comportarsi in casa altrui!” Il ragazzo borbottò qualche imprecazione prima di rivolgere la sua attenzione alla vegetazione schiacciata “Uhm... Qualsiasi cosa sia passata di qua è di certo enorme...” “Hai detto una sensazione di Natura Sbagliata? Mmh..” “Non morto? Qualche esterno di un piano negativo? La situazione si fa più complicata...” “Growl!” “...E anche più interessante, sì. Però abbiamo due strade e ogni minuto che passa le ninfe potrebbero essere sempre più in pericolo! Aslan, Gracidea! Dobbiamo trovare più indizi!” Sheoch incitò i suoi compagni a cercare indizi sulla strada presa prima di mettersi anche lui al lavoro.

Spoiler

Proviamo ancora! Questa volta si cerca di trovare qualsiasi cosa riguardante alla traccia lasciata dalla “cosa”

Osservare +4

Sopravvivenza +14

Conoscenza (natura) +12

Aslan ha olfatto acuto. Chiedo a Gracidea di aiutare a trovare qualsiasi cosa possa aiutare. 
Riguardo a Sopravvivenza e Conoscenze mi ero dimenticato di aggiungere il +2 di Senso della Natura😅

 

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.