Jump to content

Dubbio attacco furtivo


Dulotio
 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti, ho un dubbio sull'attacco furtivo, o meglio sulla sulla sua utilizzabilità in combattimento.

Fondamentalmente il bonus fornito dall'attacco furtivo (inizialmente 1d6) si applica quando il ladro colpisce un avversario al quale viene negato il modificatore Destrezza alla CA. Ciò avviene in varie ipotesi: quando è indifeso, quando è soggetto ad alcuni status (es. accecato), quando è in lotta e soprattutto quando viene colto alla sprovvista.

è su quest'ultima condizione su cui vorrei concentrarmi, anche perché mi sembra anche l'ipotesi più frequente in combattimento. Mi chiedo, da Master, come dovrei gestire queste situazioni. Cioè come Mastero la conoscenza o meno della presenza del PG da parte di una creatura.

Sino ad ora ho sempre utilizzato un metodo, ma 1 non so se è corretto, 2 il fatto che sino ad ora i furtivi andati a termine in questo modo sono molti pochi (vuoi per tiri sfortunati, vuoi per una build del pg bizzarra) che mi stanno sorgendo dei dubbi.

Esempio: i pg entrano nell'atrio di un castello abbandonato, ci sono due file di colonne che arrivano al soffitto e ad impedire l'accesso alla porta successiva c'è una guardia

Il ladro dice "Mi avvicino furtivamente alla colonna più vicina alla porta, tiro fuori la balestra e provo a colpire la guardia". Ottimo, se va a segno, trovandosi entro i 9 metri, è un furtivo.

Questo è come ho gestito sino ad ora la situazione, ditemi se ho sbagliato: Ladro fa una prova di nascondersi, guardia fa una prova contrapposta di osservare. A seconda di come vada la prova contrapposta, saprò se la guardia prende coscienza della presenza del ladro nella stanza.

è corretto? Consigli? perchè non so mi sembra una meccanica troppo svantaggiosa per il ladro, fondamentalmente la sua abilità di classe principale in fight dipende da una prova, e ci sono creature che ad osseravre o ascoltare hanno +15. Ora ok il ladro è furtivo e deve dedicarsi ad altre cose, avere tante abilità, utilizzare oggetti magici, ma praticamenteda un punto di vista prettamente melee ha solo il furtivo.

Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator
22 minuti fa, Dulotio ha scritto:

Ciò avviene in varie ipotesi: quando è indifeso, quando è soggetto ad alcuni status (es. accecato), quando è in lotta e soprattutto quando viene colto alla sprovvista.

La condizione più comune con cui si fa solitamente il furtivo, come dice giustamente Lord Danarc, è il fiancheggiamento dell'avversario. Certo se si vuole fare il furtivo dalla distanza senza rischiare nulla bisogna puntare al colto alla sprovvista che risulta più difficile da mettere in pratica, ma è voluta la cosa.

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, Lord Danarc ha scritto:

Se non erro (è un po’ che non gioco alla 3e) fai il furtivo anche quando fiancheggi. È su questo caso che il ladro si dovrebbe concentrare per fare più furtivi possibili. 

Yes! C'è il fiancheggiamento .. è da un sacco che anche io non gioco alla 3-3/5, ma la condizione che viene più sfruttata è senza ombra di dubbio quella.

Link to comment
Share on other sites

28 minuti fa, Dulotio ha scritto:

Questo è come ho gestito sino ad ora la situazione, ditemi se ho sbagliato: Ladro fa una prova di nascondersi, guardia fa una prova contrapposta di osservare. A seconda di come vada la prova contrapposta, saprò se la guardia prende coscienza della presenza del ladro nella stanza.

È così, anche una di muoversi silenziosamente magari perché anche se non lo vede, se la guardia sente il ladro può mettersi a cercarlo (anche se resta colto alla sprovvista).

37 minuti fa, Dulotio ha scritto:

perchè non so mi sembra una meccanica troppo svantaggiosa per il ladro, fondamentalmente la sua abilità di classe principale in fight dipende da una prova, e ci sono creature che ad osseravre o ascoltare hanno +15.

In combattimento come detto è molto più semplice utilizzare il fiancheggiamento. Ci sono comunque incantesimi e capacità per cogliere alla sprovvista i nemici.

Link to comment
Share on other sites

Si, la regola del attacco ai fianchi la conoscevo. Il fatto è che il mio ladro è particolarmente cacasotto e si è buildato il PG in modo tale da utilizzare molto la balestra in fight (tiro ravvicinato, tiro rapido).

Perciò mi chiedo, per un attacco furtivo a distanza il metodo da seguire è quello che uso io (prova contrapposta nascondersi/osservare + muoversi silenziosamente/ascoltare)?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
2 minuti fa, Dulotio ha scritto:

Si, la regola del attacco ai fianchi la conoscevo. Il fatto è che il mio ladro è particolarmente cacasotto e si è buildato il PG in modo tale da utilizzare molto la balestra in fight (tiro ravvicinato, tiro rapido).

Perciò mi chiedo, per un attacco furtivo a distanza il metodo da seguire è quello che uso io (prova contrapposta nascondersi/osservare + muoversi silenziosamente/ascoltare)?

Intanto una prima considerazione è che nel primo round di combattimento chiunque non abbia ancora agito è considerato colto alla sprovvista (quindi Iniziativa Migliorata diventa un must), detto questo qui c'è una raccolta di possibili idee e modi per rendere un avversario Colto Alla Sprovvista

https://forums.giantitp.com/showthread.php?186283-Flat-footing-compendium-(3-5)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.