Jump to content

Chierico Combattente 3.5


 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti, 

Sono qui per chiedervi qualche consiglio più o meno a 360 gradi. Io e il mio gruppo di gioco, ad eccezione del master, siamo alla seconda nostra quest (che dovrebbe durare parecchio tempo) dopo più di due anni dall'ultima; con altre parole siamo dei principianti con la P maiuscola. 
Al momento siamo alla seconda giocata e nel party siamo un chierico (io), un mago ed un druido. Avrei bisogno di qualche consiglio per tirar su il chierico al meglio, contando il fatto che l'ho già costruito sulla base di informazione reperite dal manuale e da questo forum. Purtroppo sono costretto ad aprire un post nuovo poiché la mia situazione è un pelo differente e cercherò di essere più limpido possibile. Ora proverò a fornirvi più informazioni possibili e alla fine vi spiegherò di cosa avrei bisogno. Ringrazio in anticipo chiunque abbia la pazienza di aiutarmi un poco :) 

Edizione: 3.5

Manuali a disposizione: Manuale del Giocatore, Manuale del DM. 

Ambientazione: al momento siamo nella nostra città di partenza con una zona boschiva, ma non sappiamo cosa ci aspetterà una volta lasciata tale città.

Informazioni sul mio personaggio (se manca qualcosa di utile provvederò ad aggiornare su vostro consiglio):
- Chierico umano di secondo livello
- Domini del Viaggio e della Conoscenza 
- For:19 ; DES:11 ; COS:15 ; INT:12 ; SAG:16 ; CAR:11. 
- Allineamento: Neutrale.
- Talenti: attacco poderoso e incalzare

Il chierico che ho in mente di fare è un chierico da mischia. Dal basso della mia ignoranza ho pensato "mi piacerebbe molto fare un chierico che si buffa e mena le mani come un fabbro". Quindi leggendo la guida presente sul forum e chiedendo consigli è venuto fuori questo personaggio. Per questo motivo vorrei cercarlo di ottimizzarlo più possibile per il combattimento tenendo conto che i manuali a disposizione sono parecchio restrittivi (quindi, ad esempio, mi scordo metamagia divina come invece viene consigliato a tutti i chierici). Dunque vorrei chiedervi: il personaggio al momento, considerando i manuali a disposizione, potrebbe andare bene? Come avrei potuto farlo eventualmente? Come posso raddrizzare il tiro per raggiungere il mio scopo? Quale cdp consigliate?

Considerazione manuali: il master ci ha concesso così pochi manuali per cercare di imparare al meglio essendo noi principianti. Nonostante ciò per la cdp possiamo guardare un pò su qualsiasi manuale. Per questo ho visto due cdp intriganti (bone knight e ordained champion, però sono ignorantissimo in materia e non ho trovato una cdp che mi abbia fatto dire "basta vorrei questa" a causa della mia ignoranza. Ad esempio il bone knight ho letto che è ottima per i chierici combattenti ma io non ci ho visto nulla di speciale). Inoltre per i requisiti di accesso, vista la situazione, il master ha detto che ci si può ragionare. 

Mi auguro di essere stato sufficientemente chiaro e vi ringrazio in anticipo per i vostri preziosi consigli😄

Edited by DrMarshall
Link to comment
Share on other sites


47 minuti fa, DrMarshall ha scritto:

Dunque vorrei chiedervi: il personaggio al momento, considerando i manuali a disposizione, potrebbe andare bene? Come avrei potuto farlo eventualmente? Come posso raddrizzare il tiro per raggiungere il mio scopo? Quale cdp consigliate?

Non capisco bene la connessione tra i domini e quello che picchia come un fabbro.
Comunque dato che siete principianti e quindi non penso nemmeno gli altri siano super-ottimizzati, non credo tu abbia bisogno nulla di particolare per fare un buon picchiatore.
Qualunque CdP non ti faccia perdere livelli da incantatore ci sta bene.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, KlunK ha scritto:

Non capisco bene la connessione tra i domini e quello che picchia come un fabbro.
Comunque dato che siete principianti e quindi non penso nemmeno gli altri siano super-ottimizzati, non credo tu abbia bisogno nulla di particolare per fare un buon picchiatore.
Qualunque CdP non ti faccia perdere livelli da incantatore ci sta bene.

Ciao KlunK intanto grazie per la risposta. Ho scelto quei due domini poiché nella guida sul forum erano tra i pochi del manuale del giocatore contrassegnati come migliori. Effettivamente a rigor di logica avrei dovuto prendere qualcosa come il dominio della guerra o similari, ma venivano "sconsigliati" nella stessa guida. 
Mi sarebbe piaciuto magari ricevere anche consigli su eventuali futuri talenti, equipaggiamento, ecc per riuscire a mettermi meglio nel ruolo di tank/picchiatore.

Vero, anche i miei compagni sono principianti ma ho avuto come l'impressione di dover darmi una marcia più per essere in pari. Nel senso che il mago, più va avanti coi livelli, più sbloccherà incantesimi clamorosi. Per quanto riguarda il druido ho comunque letto che a prescindere sarà sempre un ottimo personaggio. 

Per la cdp invece volevo affidarmi alla vostra esperienza per avere un indirizzamento verso una cdp che mi avvantaggiasse a livello di combattimento. Purtroppo, data la mia ignoranza, non ho trovato una cdp che mi abbia fatto dire "fighissima, opto per questa" (un po' come mi era successo nella precedente quest da druido con la cdp maestro delle molte forme).

Link to comment
Share on other sites

Se del dominio di Viaggio avessi scelto altro ti avrei consigliato di fare la CdP del Cercatore dell'isola Brumosa, in questo caso posso dirti di fare il Esorcista sacro.
Cerca di migliorare la COS in modo da poter rimanere concentrato sugli incantesimi di buff personali oltre che avere qualche PF in più, quindi mantieni alta l'abilità concentrazione e prendi appena puoi il talento Incantare in combattimento.
Altri talenti utili sono scacciare extra e Incantesimi estesi.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Per me questo e' un chiaro caso di "Quando le guide consigliano male..." 😄

Fare un buon Pg non significa mettere insieme le cose considerate piu' performanti. Non si ottimizza una classe, si ottimizza l'idea (possibilmente orginale) di Pg.

Comunque, il chierico base per la mischia e' ben attrezzato. Con quei due talenti, un'arma a due mani e' meglio ma in verita' dipende dalla divinita' scelta, ciascuna ha la sua arma di riferimento. Un chierico che usa un'altra arma e' come un marito infedele 😀

19 in forza al livello 2 e' un'autentica benedizione, un fatto prodigioso, direi che merita attenzione. Oltre ai talenti citati sopra, io guarderei anche ai talenti che hanno Poderoso come requisito, in particolare Oltrepassare Migliorato. Poveretto, sempre snobbato. E invece un chiericozzo puo' caricare la linea nemica, sfondarla, attirare su di se' l'attenzione e fare macello anche con incantesimi ad area centrati su di se'. E quando ha finito, curarsi i due graffi che avra' subito.

In tutto cio' concordo che quei domini stonano: dal MdG, Distruzione, Fuoco, Guarigione, Protezione, Forza e naturalmente Guerra sono quelli a cui guarderei. Naturalmente dipende dlla divinita'.

PS so che i chierici possono in teoria adorare degli "ideali"... pero' dai su... 😂

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Grazie mille a @Dmitrij e @Hero II per le dritte. Purtroppo il personaggio l'ho creato basandomi principalmente sulla Guida al Chierico 3.5 che ho trovato all'interno del forum e, da ignorante in materia, mi sono buttato su tutto ciò che veniva contrassegnato come più performante. Molto probabilmente avrei dovuto agire diversamente. Per questo mi sono affidato al creare un nuovo post per cercare di capire come "raddrizzare il tiro" per farlo crescere al meglio nonostante la creazione del personaggio non sia stata delle migliori 😔

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, DrMarshall ha scritto:

Grazie mille a @Dmitrij e @Hero II per le dritte. Purtroppo il personaggio l'ho creato basandomi principalmente sulla Guida al Chierico 3.5 che ho trovato all'interno del forum e, da ignorante in materia, mi sono buttato su tutto ciò che veniva contrassegnato come più performante. Molto probabilmente avrei dovuto agire diversamente. Per questo mi sono affidato al creare un nuovo post per cercare di capire come "raddrizzare il tiro" per farlo crescere al meglio nonostante la creazione del personaggio non sia stata delle migliori 😔

Mica ti devi scusare! Il forum è apposta per scambiarsi idee.

Comunque sei messo bene, hai fatto delle scelte giuste e per quanto riguarda i domini, anche quelli che hai potrebbero avere un loro perchè.

Piuttosto, mi aiuterebbe capire chi è il tuo chierico.
Quando, come e perchè ha trovato la fede? Qual è il suo dio? Perchè ha scelto una carriera più militare rispetto al cenacolo? Come si relazione con i fedeli e con gli infedeli?

Se ti rispondi a queste domande, il tuo chierico diventerà più performante.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, Dmitrij ha scritto:

Mica ti devi scusare! Il forum è apposta per scambiarsi idee.

Comunque sei messo bene, hai fatto delle scelte giuste e per quanto riguarda i domini, anche quelli che hai potrebbero avere un loro perchè.

Piuttosto, mi aiuterebbe capire chi è il tuo chierico.
Quando, come e perchè ha trovato la fede? Qual è il suo dio? Perchè ha scelto una carriera più militare rispetto al cenacolo? Come si relazione con i fedeli e con gli infedeli?

Se ti rispondi a queste domande, il tuo chierico diventerà più performante.

Quindi mi sembra di capire che, a livello di impostazione di base, va discretamente bene. I domini invece avrei potuto fare scelte migliori 😂 (ovviamente segnerò tutto per avere più informazioni possibile da applicare a future quest.

Per aiutarmi a capire di più sul mio chierico, se hai 2 minuti, ti incollo qui sotto il background che ho scritto. Premetto che a inventare storie faccio schifo, per cui mi preparo tranquillamente agli insulti per il background stesso che per il fatto di aver deciso di non seguire nessuna divinità pur di prendere quei due domini che facevano tanto gola a livello di consigli sulla guida del chierico 😂

Background:

Dante nacque a Dolang da un'umile famiglia di mercanti di seta. Figlio unico, fu cresciuto da suo padre dopo la prematura scomparsa della madre. Dante era un bambino allegro e solare, uno come tutti gli altri, quantomeno fino alla fase adolescenziale. All'età di 14 anni, il padre rimase vittima di un furto da parte di un gruppo di compaesani dei quali mai avrebbe dubitato vista la sua enorme generosità nei loro confronti. Dante, rincasando trovò suo padre agonizzante, disteso in terra in una pozza di sangue con profonde ferite su tutto l'addome. Il ragazzino, vedendo il suo amato padre, urlò fino a non avere più un filo di voce e iniziò inutilmente a tamponare le gravi lacerazioni. Improvvisamente si sentì pervaso da una forza mai percepita prima, le mani bruciavano con lo stesso calore di mille soli ed i suoi palmi iniziarono a emettere una luce che avrebbe illuminato persino l'inferno. Le ferite si rimarginarono quasi istantaneamente e il bruciore che avvertì poco prima lasciò spazio a due mezzelune, una per mano, come se fossero state marchiate a fuoco. I segni erano evidenti e fu così che il padre, inondato da un misto di felicità e paura, decise di portare il giovane ragazzo dal chierico della città; le gesta ed i segni erano fin troppo evidenti ai sapienti occhi del gran maestro. Dante era stato scelto da Fharlanghn, il dio del viaggio e delle strade, l'abitatore dell'orizzonte. Fu così che [nome gran maestro chierico] lo prese sotto la sua protezione, lo crebbe come figlio proprio e lo indottrinò affinché potesse diventare suo successore come [massima carica del chierico in una città]. Il gran maestro spiegò a Dante che non sarebbe stato obbligato a venerare solo Fharlanghn, il dio da cui venne scelto, bensì avrebbe avuto la possibilità di perseguire un proprio credo; in questo modo avrebbe avuto l'opportunità di affidarsi a diverse divinità, purché il proprio credo fosse in qualche modo correlato all'allineamento di suddette divinità. Fu così che Dante, all'età di 35 anni, durante il proprio rito di iniziazione, fece voto di devozione al Dominio del Viaggio, per onorare la divinità che in lui vide qualcosa in più che un semplice umano, e al Dominio della Conoscenza, perché la sua fame di sapere era sempre stata insaziabile.
In questo modo Dante imboccò la via della neutralità. Il gran maestro gli insegnò ad essere sempre molto critico nei confronti delle estremizzazioni: c'è sempre un poco di male nel bene e, allo stesso modo, è sempre presente del bene all'interno del male. Per questo motivo la strada della neutralità gli avrebbe consentito di essere sempre al di sopra delle parti, buone o cattive che siano, affinché la sua capacità di giudizio non venga mai offuscata.
Dante è un uomo di 35 anni, alto 185cm per 87Kg di peso, muscoloso grazie al duro allenamento sostenuto per poter diventare un chierico a tutti gli effetti, carnagione molto chiara, capelli corti e grigi come la barba che porta sempre ben curata: d'altronde un sacerdote come lui non può girare trasandato per le vie della città. è facilmente riconoscibile dalla cicatrice che porta in volto e dalle mezzelune, presenti sui palmi, di Fharlanghn, al quale sarà per sempre riconoscente.
Dante, definito come l'emissario divino, ha un carattere molto diffidente, segnato dal tradimento che subì l'ormai defunto padre anni or sono. è un chierico che fa molto affidamento al giudizio delle divinità per capire quali persone meritano un aiuto e quali persone meritano di essere punite, tuttavia ciò non inibisce la sua ottima capacità di interpretazione della situazione che lo ha sempre portato a compiere gesti lodevoli, a detta del Gran Maestro.
La morte di suo padre lo segnò nel profondo: tutt'oggi non ha ancora elaborato a fondo il lutto. Proprio per questo motivo Dante, a volte, eccede nella punizione di chi commette un omicidio, o comunque un grave torto, ai danni di vittime senza colpa alcuna. Questo suo difetto lo porta a lavorare profondamente per raggiungere la perfetta neutralità divina, alla quale vuole riuscire ad arrivare.

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, DrMarshall ha scritto:

Grazie mille a @Dmitrij e @Hero II per le dritte. Purtroppo il personaggio l'ho creato basandomi principalmente sulla Guida al Chierico 3.5 che ho trovato all'interno del forum e, da ignorante in materia, mi sono buttato su tutto ciò che veniva contrassegnato come più performante. Molto probabilmente avrei dovuto agire diversamente. Per questo mi sono affidato al creare un nuovo post per cercare di capire come "raddrizzare il tiro" per farlo crescere al meglio nonostante la creazione del personaggio non sia stata delle migliori 😔

Aver scelto Fharlanghn non è stata una pessima scelta, sicuramente il dominio della conoscenza è più adatto se si hanno a disposizione anche altri manuali; mentre il dominio del viaggio è perfetto, ha un ottimo potere per un chierico che vuol fare il combattente, mai restare fermi. Inoltre ha anche ottimi incantesimi diversi da quelli che si ottengono dalla lista del chierico, di sicuro Velocità ti sarà molto utile per un chierico che vuol combattere in prima linea, e non sottovalutare quelli di teletrasporto, sono ottimi.
Appena puoi cerca di ottenere anche il dominio della fortuna dato che Fharlanghn te lo mette a disposizione, il potere che concede è davvero ottimo sopratutto quando vorrai ritirare un TS basso; per questo ti consiglio di prendere, dopo aver preso qualche livello nell'esorcista sacro, qualche CdP che ti consenta di ottenere dei domini bonus come il primo livello del Contemplativo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

45 minuti fa, Hero II ha scritto:

Aver scelto Fharlanghn non è stata una pessima scelta, sicuramente il dominio della conoscenza è più adatto se si hanno a disposizione anche altri manuali; mentre il dominio del viaggio è perfetto, ha un ottimo potere per un chierico che vuol fare il combattente, mai restare fermi. Inoltre ha anche ottimi incantesimi diversi da quelli che si ottengono dalla lista del chierico, di sicuro Velocità ti sarà molto utile per un chierico che vuol combattere in prima linea, e non sottovalutare quelli di teletrasporto, sono ottimi.
Appena puoi cerca di ottenere anche il dominio della fortuna dato che Fharlanghn te lo mette a disposizione, il potere che concede è davvero ottimo sopratutto quando vorrai ritirare un TS basso; per questo ti consiglio di prendere, dopo aver preso qualche livello nell'esorcista sacro, qualche CdP che ti consenta di ottenere dei domini bonus come il primo livello del Contemplativo.

Grazie mille per i consigli. A essere sincero il dominio del viaggio non lo avrei mai scartato perché mi sembra davvero molto utile (vogliamo parlare del potere sovrannaturale di agire indipendentemente per un tot di round/lv da incantesimi o situazioni che non permetterebbero un normale movimento?). Come secondo dominio, anche se avrei voluto davvero tanto quello del tempo (purtroppo non è nel manuale del giocatore), ero indeciso tra fortuna e conoscenza. Alla fine ho optato per quest ultimo solo per un feeling personale e, perché, ragionando da neofita, ho pensato che: 

- Il potere sovrannaturale non è il massimo. Lo puoi usare una volta al giorno e devi utilizzarlo prima che il DM dica che il tiro è stato un fallimento. Per cui, soprattutto per un principiante, è difficile andare ad "occhio" su un TS ,a meno che non fai un risultato catastrofico come 1, 2 o 3, ad esempio. 

- La lista degli incantesimi è tutto sommato buona, nonostante il primo incantesimo (scudo entropico), sia già presente nella lista degli incantesimi da chierico di livello 1

Link to comment
Share on other sites

18 ore fa, DrMarshall ha scritto:

Ciao KlunK intanto grazie per la risposta. Ho scelto quei due domini poiché nella guida sul forum erano tra i pochi del manuale del giocatore contrassegnati come migliori. Effettivamente a rigor di logica avrei dovuto prendere qualcosa come il dominio della guerra o similari, ma venivano "sconsigliati" nella stessa guida. 
Mi sarebbe piaciuto magari ricevere anche consigli su eventuali futuri talenti, equipaggiamento, ecc per riuscire a mettermi meglio nel ruolo di tank/picchiatore.

Vero, anche i miei compagni sono principianti ma ho avuto come l'impressione di dover darmi una marcia più per essere in pari. Nel senso che il mago, più va avanti coi livelli, più sbloccherà incantesimi clamorosi. Per quanto riguarda il druido ho comunque letto che a prescindere sarà sempre un ottimo personaggio. 

Come detto anche Dmitrij i domini sono ottimi dal punto di vista della performance meramente meccanica, ma il PG dovrebbe essere anche qualcosa di più. Chierico, Mago e Druido sono comunque le classi più forti, non sei sicuramente inferiore.

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, DrMarshall ha scritto:

- Il potere sovrannaturale non è il massimo. Lo puoi usare una volta al giorno e devi utilizzarlo prima che il DM dica che il tiro è stato un fallimento. Per cui, soprattutto per un principiante, è difficile andare ad "occhio" su un TS ,a meno che non fai un risultato catastrofico come 1, 2 o 3, ad esempio.

Vedrai che più avanti capirai come usarlo per i TS, e dato che puoi ritirare un qualsiasi tiro, lo puoi banalmente usare quando effettui un tiro per l'iniziativa se ti rendi conto che è importante iniziare prima dell'avversario (in questo caso sempre se hai effettuato un tiro di d20 basso). A me personalmente mi è capitato spesso di ritirare la conferma di un critico e con buoni risultati 😄

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.