Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa fare quando non si riesce ad aprire una porta

Articolo di J.R. Zambrano del 04 Febbraio
Lo so, ci siamo passati tutti. Tutto sta andando perfettamente, non solo sono venuti tutti quanti a giocare, ma non si stanno neppure facendo distrarre dal video sul cagnolino carino. I telefoni e i laptop sono lontani e, sorpresa delle sorprese, i PG vogliono davvero andare avanti nell'avventura che avete creato per loro invece che spendere metà del tempo facendo spese, mentre l'altra metà sta litigando su quale sia il modo migliore per arrivare al dungeon. Infatti, sono già nel bel mezzo del dungeon quando arrivano di fronte a lei...la temibile porta chiusa a chiave.

E certo, volevate che fosse un po' impegnativa. Perciò la CD per aprirla è un po' più alta, ma dovrebbe essere abbastanza facile per il ladro da apr...ops, come non detto, non riesce a fare un tiro al di sopra del 3. Okay. Bene, adesso la serratura è rotta, ma il resto del dungeon sta chiamando gli avventurieri all'esplorazione. OPPURE, il gruppo potrebbe solamente starsene lì impalato per le successive tre ore cercando di capire come "hackerare la porta" in modo da attraversarla.
Sapete, vero, quale di queste due opzioni sceglierà il gruppo, nove volte su dieci? Ecco perché oggi parleremo di come riprendersi dopo un fallimento, e di cosa fare quanto il gruppo sembra non riuscire ad andare oltre una determinata porta.

Adesso, giusto per intenderci, questa non deve essere necessariamente una porta reale, potrebbe essere una porta metaforica. Per alcuni, la porta che non riescono ad aprire potrebbe essere la timidezza, per altri una mancanza di educazione...ma per noi la porta che non possiamo aprire è una porta reale. E stiamo per parlare di di come riuscire ad attraversarla.
Un fallimento solo da un certo punto di vista

La prima cosa di cui dobbiamo parlare è cosa rappresenti quel tiro abilità. D&D funziona come un sistema binario. Avete due situazioni quando fate un tiro in scassinare per aprire la porta: o ce la fate o fallite. Se ce la fate, la porta si apre. Se fallite, non si apre. Se fallite alla grande non potete più riprovarci, mi dispiace ragazzi, vi hanno bucato il pallone.
Altri giochi di ruolo fantasy non hanno questo problema. Che sia il metodo del D20 System di avere successo ad un costo o l'idea del successo parziale delle regole di Apocalypse World, non c'è un aut aut. Non c'è una gamma che misuri successi o fallimenti. Il che non è necessariamente una brutta cosa, ma pone alcune limitazioni nel vostro modo di pensare. Dopo tutto, se la porta si apre o non si apre, quel tipo di struttura Successo/Fallimento inquadra la situazione in una questione di sì o no.
Ma la questione è che, come DM, voi potreste volere che i giocatori entrino nella stanza. Specialmente se ne hanno bisogno per avanzare nell'avventura. La stessa cosa accade nel caso debbano assolutamente acchiappare un ladro o trovare una certa reliquia. Cosa fare allora? Riformulare l'intero concetto.

Invece di guardare alla porta come un tiro in arnesi da scasso, o come qualcosa che i giocatori devono sfondare, pensate a cosa quel tiro rappresenti. Invece di fallire ad aprire la porta, pensatela come un fallire ad aprire la porta nel modo che sia più conveniente per loro. Ci dovrebbe comunque essere un modo per aprire la porta, ma magari adesso significa trovare la persona o mostro che ne possiede la chiave. O trovare una pergamena di Scassinare in un laboratorio da Mago da qualche parte nel dungeon.
Nessuna conseguenza

Ora che avere riformulato il dilemma, pensate a quali potrebbero essere le conseguenze di un fallimento. Se scassinare la serratura vuol essere un modo facile e silenzioso per entrare, magari adesso quell'approccio non è più disponibile per i personaggi e tutti gli altri modi di entrare dentro la stanza comportano fare rumore o attirare attenzioni indesiderate.
O magari potrebbe costargli qualche risorsa extra. In pratica pensate a quali costi/risorse i giocatori potrebbero avere, in modo da spenderli per aprire la porta. Potrebbero essere oggetti magici, potrebbero essere punti ferita, se stanno combattendo un nemico che custodisce la chiave. Potrebbe persino essere l'elemento sorpresa: adesso che le persone nel dungeon sanno dei PG prenderanno delle precauzioni extra. Potete rendere un tiro fallito portatore di conseguenze indesiderate senza interrompere il flusso di gioco.
Un altro punto di svolta, una biforcazione della strada

Un altro modo di considerare come entrare nella stanza potrebbe essere trovare un'entrata alternativa. C'è una consuetudine che si trova in certi giochi come Skyrim e Fallout quando una porta è bloccata da un lato, di solito c'è un altro modo per entrare. Bisogna solo trovarlo. Se non riescono ad aprire la porta dal lato in cui si trovano, magari buttate lì qualche indizio su un'altra entrata. Magari una porta segreta o, meglio ancora, se riuscite a farli proseguire all'interno del dungeon preparate un percorso che torni indietro fino a un passaggio segreto che porta all'interno della stanza.
Circolare prego

Questo è l'altro grande trucco. Cercate modi per incoraggiare il gruppo a proseguire quando non riescono ad oltrepassare la porta. Potete indicare dettagli come l'ornamentazione della serratura e del buco di quest'ultima, o parlare di come potrebbe esserci un'entrata segreta più avanti nel dungeon. Se questo non funziona, potete sempre fare affidamento sulla vostra fidata tabella degli incontri casuali per avere qualcosa che vagherà proprio dove si trovano i PG. Qualunque cosa serva per evitare che finiscano impantanati su un particolare ostacolo.
Dategli degli amici dall'altro lato

Naturalmente, parlando di conseguenze e mostri erranti, se i giocatori sono veramente bloccati, è probabile che faranno rumore. L'attenzione può sempre arrivare dall'altro lato della porta invece che da un mostro errante. Io userei questo trucco con parsimonia però, o i giocatori si abitueranno al fatto che le cose siano facili e tutto vada liscio, e questa è l'ultima cosa che volete. Idealmente, stanno facendo una partita a un gioco che è organizzato interamente per loro, ma che deve sembrare non lo sia.
Buone Avventure! Cosa fate quando il vostro gruppo è bloccato in un impasse? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-what-to-do-when-you-cant-get-through-that-door.html
Read more...

Old School Essentials sarà pubblicato in Italia da Need Games

Old School Essentials è basato sulla versione B/X (Base/Expert) di Dungeons&Dragons a cura di Tom Moldvay (Base) e David Cook (Expert) rilasciata nel 1981 dalla TSR. Per chi non lo sapesse la B/X è la versione di Basic D&D precedente al BECMI (quella con la famosa Scatola Rossa, anche se sarebbe più corretto parlare di BECM visto che l'Immortal Set non fu mai tradotto in Italia), il quale fu la prima versione ad arrivare in Italia.

Le differenze tra le due versioni sono minime e ciò permette a Old School Essentials di essere compatibile anche col materiale che fu pubblicato in Italia all'epoca dalla Editrice Giochi.

Old School Essentials, nella sua versione originale, è un gioco modulare composto da 7 supplementi:
Core rules: con le regole base del gioco. Genre Rules: dove si trovano le classi giocabili (Guerriero, Mago, Chierico, Ladro) assieme ad Elfo, Nano ed Halfling (che sono classi e non razze in questo regolamento). Treasures: con la descrizione di tesori ed oggetti magici. Monsters: il Manuale dei Mostri. Advanced Fantasy Genre Rules: con le regole per emulare la prima edizione di Advanced Dungeons&Dragons, scindendo le razze dalle classi ed aggiungendo classi come il Paladino, l'Assassino, il Bardo, il Ranger, l'Illusionista e il Barbaro. Cleric and Magic User Spells: il libro degli incantesimi di Maghi e Chierici. Druid and Illusionist Spells: il libro degli incantesimi di Druidi ed Illusionisti. Oltre alla versione in 7 supplementi esiste anche la versione in tomo unico, al momento non si sa quale delle due versioni verrà pubblicata dalla Need Games.

Per celebrare l'evento, Gavin Norman, il creatore di Old School Essentials, sarà presente alla NeedCon (ribattezzata quest'anno NeedPunk) la convention organizzata dalla Need Games per presentare i suoi prodotti e le sue novità. L'evento si terrà il 22 Febbraio 2020 presso la Casa dei Giochi a Milano, in Via Sant’Uguzzone 8 con il seguente programma:
Ore 10:00, apertura porte Ore 15:00, presentazione di Old School Essentials Ore 15:30 -19:00, partita a Old School Essentials con Gavin Norman come DM. Old School Essentials sarà disponibile in Italia a partire da Settembre 2020.

Annuncio ufficiale del NeedPunk sul sito della Need Games: https://www.needgames.it/eventi/needpunk2020/
Read more...

5 Cose che Fortunatamente D&D si è Lasciato alle Spalle

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Febbraio
Al giorno d'oggi se entrate in un negozio di giochi potete godervi l'enorme gamma ed evoluzione dei giochi moderni. Volete darvi alle avventure fantasy? Potete scegliere quello che volete, con Pathfinder e D&D presenti praticamente ovunque, ma con svariati altri sistemi disponibili. Non vi ispira il fantasy? Ci sono una gran varietà di giochi sci-fi. Non siete ancora soddisfatti? Perché non provare un gioco dove siete dei punk che distruggono dei centri commerciali? O magari dove interpretate un lavoratore part-time? O ancora potreste esplorare le stranezze degli anni '80 di una linea temporale alternativa.
A qualunque cosa decidiate di giocare, non ci sono dubbi che l'hobby in generale abbia fatto passi da gigante. E perché possiate meglio apprezzare cosa abbiamo a disposizione al giorno d'oggi, diamo uno sguardo alle cose che fortunatamente ci siamo lasciati alle spalle.
Doversi Colorare i Propri Dadi

Questa categoria potrebbe anche chiamarsi set incompleti, alternative cartacee ai dadi o in generale scarsità di prodotti. Nel momento in cui erano arrivati alla quarta ristampa, se volevate comprarvi un set di OD&D era probabile che sareste diventati gli orgogliosi possessori di un sacchetto con sei dadi non colorati e una matita di cera bianca o nera da usare per delineare voi stessi i numeri.
Già questa cosa non era il massimo. Ma man mano che gli anni passarono le cose non migliorarono certamente e, anzi, la cosa divenne ancora più comune. Si poteva praticamente vedere la scorta di dadi della TSR diminuire a vista d'occhio. Nel 1979 le scorte finirono e dovettero includere dei cartoncini con dei "dadi da ritagliare", dei foglietti di cartone con quadratini con sopra vari numeri da ritagliare e pescare casualmente

Al giorno d'oggi o prendete un set completo della Chessex o li ordinate a peso. Si possono comprare dadi di ogni forma e dimensioni, con simboli speciali di ogni genere. Io stesso possiedo un set di dadi con simboli di ossa per quando gioco un necromante o per generiche cose da cattivo. Viviamo davvero in un'epoca di abbondanza.
Requisiti Differenziati per Salire di Livello

Qui sopra ne ho inclusi solo due di esempio, ma 'c'è stato un tempo (AD&D) durante il quale ogni classe cresceva di livello ad un ritmo differente. Quindi anche se riuscivate a fare sì che tutti i giocatori si presentassero ad ogni sessione finivate comunque ad avere delle discrepanze di livello. Perché niente è così divertente come rimanere uno o due livelli indietro rispetto al resto del gruppo e rischiare di morire ancora più facilmente.
Vale lo stesso discorso con i limiti massimi di classe/razza. Certo le prime edizioni del gioco erano volutamente umanocentriche, ma questo limitava anche in parte il divertimento. Al giorno d'oggi si può scegliere una qualsiasi combinazione di razze e classi, e si sale di livello tutti allo stesso ritmo. Il che implica doversi preoccupare solo di assegnare al meglio le caratteristiche.
THAC0

Parlando di matematica prendiamo la cosa "preferita" di tutti riguardo a D&D, ovvero il determinare quali numeri sommare tra di loro. Assicuriamoci, quindi, che i giocatori debbano fare un ulteriore passaggio di calcolo da poi confrontare con un altro valore.
Siamo sinceri, la questione è ancora presente (anche se non così terribile alla fine, solo noiosa). Semplicemente quel passaggio di calcolo ulteriore viene saltato visto che la CA è presentata come numero bersaglio invece che calcolata a livello astratto da uno 0. Questo ha anche il bonus aggiunto di fare sì che tutti i bonus che ottenete salendo di livello siano ad incrementare. E d'altronde ottenere dei numeri sempre più grandi non è forse da sempre alla base del voler salire di livello?
Miniature di Piombo

Le miniature sono molto migliorate con gli anni. Certo c'è comunque un certo fascino nostalgico nelle miniature "vecchia scuola" di piombo. Forse è il peso o il chiedersi se potrebbe essere il caso di farsi un richiamo del tetano se ci si graffia sopra un dito cercando di montare le ali ad un gargoyle.
Per il resto di noi ci sono tantissime miniature di plastica leggere, dettagliate e soprattutto (relativamente) economiche a disposizione sul mercato al giorno d'oggi. Che si tratti di miniature già dipinte (che è sicuramente l'andazzo del futuro) o dei prodotti della Reaper's Bones, le miniature moderne sono molto più variegate e particolari e sono più semplici da gestire.
Satana

Nessuno oggi pensa che il nostro hobby sia satanico, ma c'è stato un periodo in cui c'era chi lo pensava Che si tratti della volta in cui D&D ha traumatizzato Tom Hanks...

O di quella volta che i giornali hanno deciso che D&D era roba da stregoni...

C'è stato un periodo in cui giocare a D&D implicava essere un adoratore del diavolo e un membro degli Illuminati. Come per ogni altro franchise che è stato travolto da un panico moralista, tutto quello che queste notizie fecero fu rendere miserabile la vita di molte persone per un lungo tempo e non aiutarono certo chi pretendevano di voler aiutare.
Ad ogni modo al giorno d'oggi il futuro del nostro hobby appare radioso.
Ci sono altri aspetti del nostro hobby che siete contenti siano caduti in disuso? Pensate che ci siamo sbagliati e che la THAC0 fosse in realtà una gran cosa? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-five-trends-gaming-left-behind-for-good-reason.html
Read more...
By Psyco

Retrospettiva: AD&D 1E Monster Manual

Il Manuale dei Mostri di AD&D è stato il primo manuale a copertina rigida per Dungeons & Dragons ed è stato un enorme passo avanti, sia per il gioco che per la TSR (l’editore originale di D&D – NdR). Nelle sue 112 pagine troviamo stipati oltre 350 mostri per il nuovo gioco “Advanced” Dungeons & Dragons, e la loro presentazione e il loro layout furono rivoluzionari.
La maggior parte dei giocatori oggi non ha idea di come i mostri venivano presentati nei manuali originali di D&D: sotto forma di lunghe tabelle e, nelle pagine seguenti, c’erano dei paragrafi che descrivono e spiegavano le forme speciali di combattimento che sfruttavano. Il Manuale dei Mostri ha cambiato questo approccio: ogni singolo mostro aveva ora le sue statistiche insieme alla sua descrizione e normalmente anche una illustrazione. Avere le immagini della maggior parte dei mostri fu un grande passo avanti rispetto ai manuali originali di D&D e ha aiutato molto sia DM che giocatori.
Questo manuale è stato “il primo” di tante cose che oggi diamo per scontate: il primo manuale a copertina rigida, il primo dedicato interamente ai mostri e il primo manuale di AD&D.
Se Eldritch Wizardry ci ha dato i demoni, il Manuale dei Mostri ci ha dato i diavoli e i Nove Inferi, i draghi metallici, i non morti più potenti e molti altri mostri. Inoltre ha aggiunto molte sottorazze agli elfi, nani ed halfling: Elfi dei Boschi, Acquatici, Mezzelfi e Drow; Nani delle Colline e delle Montagne; Halfling Alti e Tozzi. Quindi non solo più mostri, ma anche più dettagli sui quelli che già conoscevamo.

Copertine rispettivamente del: 1977, 1983, 2012
Le illustrazioni sono state fatte da David C. Sutherland III, David Trampier, Tom Wham e Jean Wells, con la copertina originale di Sutherland. Jeff Easley ha illustrato la copertina rivista alcuni anni dopo. Mentre la copertina originale non vincerà mai alcun premio per l'abilità tecnica, l'idea di mostrare le creature sia sopra il suolo che in un tunnel sotto terra è stata sicuramente un'idea eccellente – anche se ha dato agli addetti al layout della TSR un problema su dove mettere le scritte del prodotto!
Sutherland e Trampier hanno realizzato la maggior parte delle illustrazioni, ma la più memorabile per me è la vignetta di Tom Wham riguardante un gruppo di avventurieri che incontra una lince in un deserto innevato. È abbastanza in contrasto con il modo relativamente serio in cui quasi tutto il resto viene disegnato e descritto.

I mostri sono descritti in base a: N. per incontro (nelle terre selvagge), Frequenza, Classe armatura, Movimento, Dadi vita, % in Tana, Tipo di tesoro, Numero di attacchi, Danno/Attacco, Attacchi speciali, Difesa speciale, Resistenza magica, Intelligenza, Allineamento, Taglia e Capacità psioniche.
In teoria, la frequenza veniva utilizzata per determinare il loro numero sulle tabelle degli incontri casuali e sul terreno, ma non conosco molti che l’abbiano usata in quel modo. N. per incontro era un valore problematico, poiché raramente corrispondeva a qualcosa di utile: quanti se ne potevano incontrare in un dungeon sarebbe stato un valore decisamente più importante, ma quel valore si trovava nella GdDM. Lo scopo di % in Tana era per capire se (a) avevate incontrato il mostro nella sua tana in un incontro casuale nelle terre selvagge, e (b) vedere se aveva qualche tesoro.
C'è una certa propensione delle statistiche verso il rendere i mostri utili per un gioco nelle terre selvagge. È qualcosa che non ha avuto un grande utilizzo nei successivi supplementi di D&D, i quali tendevano ad essere ambientati in sotterranei o in luoghi più controllati, ma almeno l'opzione c’era per quelli che la volevano!
Gary Gygax ha tratto i mostri da Original D&D e dai suoi supplementi, dalle riviste (Dragon e Dungeon) e in parte ne ha creati di nuovi. Nella prefazione per l'ispirazione/creazione di nuovi mostri, infatti, ringrazia Steve Marsh, Erol Otus, Ernie Gygax e Terry Kuntz, anche se è improbabile che siano entrati inalterati nelle pagine del manuale: praticamente ogni mostro è stato cambiato nelle statistiche e nell’aspetto rispetto alla versione originale (se non altro perché il sistema AD&D, pur attingendo da Original D&D, era in realtà un nuovo sistema con parametri diversi).

Il nuovo AD&D, quando uscì il Manuale dei Mostri, non era ancora da considerarsi come “definitivo”. La cosa si evince anche da un fatto curioso: non c'è nessun mostro nel manuale con una CA di 10. In OD&D, una CA di 9 era considerata la peggiore (nessuna armatura). Nel Manuale del Giocatore di AD&D, Gygax ha aumentato questo valore a 10, ma la cosa non si riscontra nel Manuale dei Mostri, che è stato rilasciato, ricordiamolo, un anno prima del Manuale del Giocatore.
La filosofia alla base del design dei primi mostri di AD&D era semplice: mostri stimolanti da sfidare e con caratteristiche derivate dalle leggende. In effetti, la maggior parte dei mostri era semplice e in realtà possedeva solo valori di CA, DV, #AT e danno. Tuttavia, alcuni piccoli cambiamenti hanno avuto un grande impatto: un Gargoyle era una bestia abbastanza standard, ma il fatto che fosse necessaria un'arma +1 o migliore per ferirlo lo trasformò in un temibile nemico per i gruppi impreparati o di basso livello. I ghoul paralizzavano con un colpo le vittime, i wight avevano la spaventosa capacità di risucchiare i livelli. E visto che gli incantesimi per ripristinare quei livelli persi erano di alto livello e difficili da acquisire, questi non morti di basso livello diventarono un incubo per i giocatori.
I mostri che hanno ricevuto maggiore attenzione sono stati gli umanoidi – come orchi, goblin, coboldi – assieme ai pezzi grossi di D&D: demoni, diavoli e draghi. Questi ultimi tre avevano ciascuno una sezione descrittiva generica prima delle voci dei singoli mostri che componevano tale sezione. Ci sono alcune regole interessanti qui che chiariscono cose non descritte altrove. Ad esempio, "Tutti i diavoli possono dirigere i loro attacchi contro due o più avversari se ne hanno modo", un chiaro caso de "l'eccezione che conferma la regola" visto che implica il fatto che normalmente un mostro non possa dividere i propri attacchi contro più avversari. Molti dei demoni e diavoli più potenti avevano la possibilità di lanciare incantesimi, con vari incantesimi di esempio. I draghi avevano una probabilità di poter parlare e lanciare incantesimi – oltre a poter essere scoperti mentre dormivano nelle loro tane e a poter quindi usare attacchi non letali su di loro (il che dava adito alla possibilità di rivenderli in seguito!)

Il Manuale dei Mostri di AD&D presenta un'omissione importante: i PE e il livello dei mostri. Questi valori verranno forniti – talvolta in modo abbastanza impreciso – in una tabella riassuntiva nella GdDM. Soltanto nei successivi manuali dei mostri di AD&D verranno inclusi questi valori. Quindi non c'erano all'epoca regole rigide e veloci per determinare una sfida corretta per un gruppo di avventurieri di un certo livello. La GdDM dava alcune linee guida, che spesso non funzionavano. Il modo migliore per giudicare la difficoltà di un incontro era dato dall'esperienza acquisita durante il gioco. La cosa all’epoca non mi disturbava; ci sarebbero volute le successive edizioni per farmi comprendere l'utilità di un Grado di Sfida – specialmente con molti nuovi mostri mai usati prima.
La resistenza alla magia era uno di quei valori che, per la sua poca chiarezza, causava molte discussioni. La percentuale di base (quella indicata) era riferita ad un utilizzatore di magia di 11° livello; questo valore veniva incrementato o decrementato del 5% per ogni livello di differenza dell’attaccante. È una regola piuttosto goffa che per fortuna AD&D 2E ha reso una percentuale secca.
Nonostante questi difetti, la qualità del manuale non ne risente. I piccoli problemi riscontrati non adombrano le novità che ha introdotto e la natura generalmente poco complessa dei mostri è apprezzabile. Questo non vuol dire che i mostri di D&D non possano diventare complessi, ma gestire un Orco in AD&D è sicuramente una cosa semplice e ha portato a partite emozionanti.
Questo Manuale dei Mostri certamente non vi travolge con i dettagli: il Doppleganger ha solo poche righe di descrizione e non ha nulla sul suo habitat e sulla sua società, ma già solo la sua capacità di mutare forma racchiude in sé i semi per un’avventura. E poiché la maggior parte dei mostri presenti deriva dalla mitologia, i giocatori già si potevano fare un'idea e immaginarsi di cosa si trattava (o potevano in ogni caso scoprire facilmente altri dettagli).

Alla fine, il Manuale dei Mostri è stato un lavoro eccezionale, facendo ciò che era necessario per permettere ai Dungeon Master di gestire al meglio il gioco. Le versioni successive avranno sicuramente fornito diversi livelli di complessità e dettaglio, ma sono ancora colpito da quanto sia eccellente il materiale fornito da questo manuale. È stato sicuramente il punto di partenza di molte avventure memorabili della mia giovinezza. Sfogliando una delle mie copie fisiche o sfogliando il PDF, provo lo stesso senso di meraviglia che ho provato 40 anni fa.
Articolo tratto da:
https://rpggeek.com/thread/711001/talking-lynx
http://theotherside.timsbrannan.com/2019/11/monstrous-monday-review-monster-manual.html

Questo manuale è disponibile in PDF sul sito DMGuild.com
Read more...

Registrato il primo calo di D&D su Roll20

Articolo di Morrus del 05 Febbraio
Le ultime statistiche di Roll20, relative a fine 2019, sono arrivate. In termini di partite giocate D&D ha mostrato la sua prima flessione dal mio ultimo resoconto su Roll20, passando dal 51,87% nel secondo trimestre del 2019 al 47,54% nel quarto trimestre (anche se risulta comunque leggermente più alto del 45% del terzo trimestre, le cui statistiche non avevo riportato!). Call of Cthulhu è passato dal 14,3% del secondo trimestre al 15,3%. Pathfinder è calato dal 6,5& a circa il 5% (ma si è ripreso da un pesante tracollo nel terzo trimestre, che era atteso vista l'uscita della nuova edizione). In termini di numeri totali di giocatori D&D è calato di circa l'1% mentre Pathfinder è aumentato del 2% circa. Call of Cthulhu ha visto un incremento notevole del 7%.
Quello che risulta strano sono i numeri di PF2. Solo poco sopra l'1% nel quarto trimestre del 2019 (che è comunque un incremento del 82% in proporzione). Mi chiedo se alcuni dei dati di PF1 e PF2 stiano venendo mischiati sotto la voce generica "Pathfinder".

Queste sono le statistiche legate al numero di partite giocate su Roll20 con un dato sistema

Queste sono le statistiche legate al numero di account su Roll20 legati ad un dato sistema
Il rapporto pubblicato dall'Orr Group (l'azienda che gestisce Roll20 - NdT) ci mostra anche un nuovo parametro interessante, ovvero i giochi in maggior crescita in questo ultimo trimestre.

Il forte incremento di Ironsworn RPG coincide con l'uscita della campagna in streaming interna di Roll20 che usa questo sistema, quindi non è strano che la cosa si rifletta sulle statistiche.
Eccovi la lista completa:







 
Qui invece abbiamo l'andamento, diviso per trimestri, dei tre principali GdR nel 2019:

Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/roll20-reports-first-drop-for-d-d.670107/
Read more...
Zellos

[Atto 3] Il sangue dei vinti, l’ira dei giusti

Recommended Posts

Quando uscite dalla taverna dal Gallo Nero, vi ritrovate direttamente in mezzo ad una foresta. L’ingresso è in una  foresta assai fitta. Nessuno di voi si è preoccupato di chiedere dove stesse andando ed effettivamente ci pensate quando la porta nella foresta svanisce nel nulla. 

Vi richiama immediatamente all’ordine la fila di cavallerizzi armati di pistole che avete sulla destra e sulla sinistra e che vi puntano. Sembra che tutti siano passati da una battaglia appena terminata, con ferite, armature un poco battute e ferite bendate in modo approssimativo. Le due unità di cavallerizzi sono composte da giovani uomini sulla ventina e vestono tutti comunque armature di ottima fattura ( solo al torace) ed abiti rinforzati di cuoio. Hanno elmi con un punteruolo sulla testa. Il maggiordomo alza la mano gridando qualcosa in una lingua dalla provincia dura e quasi crudele ed i cavallerizzi abbassano le armi con un poco di sollievo.

spacer.png

(Legenda)

Spoiler

Zona nel bosco con rettangolo con bordo nero: porta di accesso del Gallo Nero.

Parentesi con X vicino al rettangolo a bordo nero: unità di cavallerizzi.

Fila di piccoli cerchi: zona terrapiano e lance contro cavalleria.

Silohuette di nave Grigia: galeone su ruote con strano macchinario sopra.

Rettangoli neri:porte degli edifici.

Rettangoli cancellati: pontili da porto distrutti.

Rettangolo fra terra ed acqua cancellato: torre distrutta.

Quando vi avviate verso il “corridoio” fra gli alberi, arrivando ad uno spiazzo che vi lascia leggermente stupiti: sulla terra ferma vi sono edifici che appaiono essere parte di un porto. È evidente che sono però moderni e non parte di qualcosa di antico e riemerso. I feriti sono ovunque, radunati anche all’aperto, così come i corpi. Pochi i cerusici, con vesti sacerdotali nere e rosse, accompagnati da servi simili a quelli con cui siete . I feriti sono tutti in condizioni per niente buone, a vederli ad una primissima occhiata. Il “lazzaretto” a prima vista ospiterà l’equivalente di due compagnie di un esercito: fanti di ogni tipo sono sdraiati urlanti, feriti da fuoco, quelle che sembrano pustole di chissà che malattia, oltre che le ferite più varie. Per Lily è una visione agghiacciante, terribile per Koen, ma un pugno allo stomaco per Valena, che rivede qualcosa di orribile e già, ahimè, visto. 

Oltre ai vari feriti di guerra, vi sono anche popolani denutriti, doloranti ed affranti. Tutti i popolani hanno una atmosfera intorno a loro di pura disperazione e di paura. 

I meno feriti fra tutti sono degli ogri abbigliati in modo assai strano e curioso

spacer.pnged alcuni soldati completamente intabarrati di nero, le armature impenetrabili alla vista. Gli ogri portano teste umane ( barbari della terra dei mammut o dei l’onore direste) come decorazioni crudeli e procedono solitamente da soli od in due, a volte accompagnati da grossi felini dai denti a sciabola, mentre i soldati in nero si muovono silenzioso e sempre in gruppi da cinque. Le porte del “porticciolo” sono aperte, rivelando all’interno una stalla improvvisata, ma con cavalli magnifici, una mensa dove alcuni grassi Halfling stanno preparando da mangiare per la metà in fila ad aspettare un pasto. Notate che ci sono anche dei nani, barbe nere e rosse, che danno ordine a servi in livrea su come riparare alcune cose mentre loro lavorano ad altro.

@Nilyn

Spoiler

Cosa assai curiosa: i servi in livrea sono tutti...deformi: chi in parte pelato e gobbo, chi con un arto più piccolo o più lungo, chi zoppo, chi con sei o sette dita. Sono anche loro mal nutriti, ma in misura minore degli altri, come se ci fossero abituati e non avessero smesso di colpo di mangiare, oppure le loro condizioni fossero migliorate.

Un giovane dall’incarnato pallido, somigliante al maggiordomo di palazzo si avvicina al vostro gruppo, mentre le casse vengono aperte rivelando preparati alchemici di cura, impacchi e derrate alimentari in quantità. I due si abbracciano brevemente.

<<I lupi pattugliano il bosco incessantemente come aveva consigliato sua Eminenza. Le staffette vi aspettavano, una rimarrà a guardianare la magica soglia, l’altra esplorerà questa luogo un poco di più nell’entroterra. Le altre...>> guarda voi attentamente <<...unità procedono in direzione dell’isola qui di fronte. Se come crediamo è un centro magico.>>

<<Silenzio figlio. L’acclimatamento planare ti sta facendo parlare la lingua di questo luogo.>> 

Il giovane si morde il labbro e vi fa un leggero inchino. <<Scusatemi. Il mio nome è Shrieke. La mia famiglia non ha cognome, poiché essendo l’unica famiglia al servizio dell’Ultimo Drago non ha bisogno di riconoscimento. Seguitemi vi prego. E vorrei mi insegnaste come usare i primi rudimenti di medicina. Abbiamo bisogno di cerusici.>> 

@tutti:

Spoiler

Benvenuti @Nilyn, @Ian Morgenvelt E @Pippomaster92

A guardare il lago, sembra che siate dal lato sud est del lago dell’area a voi “concessa” ( quindi tecnicamente fuori dai vostri confini immediati).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lily

Non appena la ifrit esce dal Gallo Nero, si ritrova circondata da armigeri che puntano su di lei e sui due suoi compagni, finendo per alzare le braccia allarmata e attendere che la situazione si risolva con qualche parola da parte del loro accompagnatore. Un sospiro si sollievo per poi proseguire lungo il corridoio alberato e raggiungere la zona dove è richiesto il loro intervento e dove rovine e feriti sembrano animare quello spettacolo orribile agli occhi della giovane barda.
La sua espressione parla da sola.. Non è sicuramente la prima volta che vede dei feriti, d'altronde le prigioni di Razmiran parlano chiaro, ma vedere ciò che può portare una guerra o una presunta tale.. Sì.. E' sicuramente una cosa nuova per la seguace di Desna e Chadali.
C-che è successo?..
Chiede indirizzato a nessuno in particolare e, allo stesso tempo, a chiunque possa dar lei una risposta, mentre i suoi occhi arancioni passano in rassegna tutto ciò che la colpisce, come i servi deformati, storcendo un poco il nasino nell'osservare meglio la loro condizione.
Perchè i vostri servi sono.. Così?
Chiede senza scendere troppo nei dettagli.
x DM

Spoiler

Percepire Intenzioni nel caso dicesse menzogne +8

Annuisce quindi in direzione del giovane dall'incarnato pallido.
Il mio nome è Lily, sono una barda dedita a Desna e Chadali.. Non posso insegnarvi molto sulle arti mediche, ma sono in grado di utilizzare la mia magia per guarire i feriti più gravi. Mi dispiace di non poter essere d'ulteriore aiuto.
Ammette per poi cercare la propria statuita all'interno dello zainetto, evitando ancora di tirarla fuori. Gli occhi finiscono irrimediabilmente anche sugli ogre dai vestiti stravaganti, ma quelle teste che si portano appresso non sono certo un'altra magnifica visione per lei che, velocemente, scosterebbe lo sguardo per evitare di vedere quelle espressioni di morte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

Al nostro arrivo valuto con occhio esperto le forze qui schierate, mantenendo un atteggiamento impassibile...almeno finché non vedo feriti e malati.

Senza molte cerimonie mi avvicino ad essi, e solo l'intervento di Shrieke mi impedisce di precipitarmi subito dai moribondi "Valena Aurica, ho qualche competenza in campo medico, ma soprattutto ho poteri taumaturgici. Posso insegnarvi qualcosa, con l'esempio. Seguitemi, e intanto ditemi che cosa è successo...come si è presentata la malattia?"

DM - all

Spoiler

Ho 5 usi di channel energy da 2d6, e guarire +7, se serve.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Pippomaster92

Spoiler

Dai tuoi studi di tattica e da ciò che hai visto in prima persona, questi uomini erano preparati ad una ultima resistenza contro un nemico che non avrebbe concesso alcun quartiere. I popolani stremati e terrorizzati, i soldati che continuano a pattugliare incessantemente, stanchi e provati, gli occhi spenti e vuoti. Questi uomini pensavano di esser tutti morti. Dal primo all’ultimo.

sei abbastanza convinta che a breve potrebbero esserci casi di isteria o simili, se qualcuno non prende le redini della situazione in fretta. C’è da dire che per adesso il “maggiordomo di palazzo” ed i servi in livrea stanno tenendo la situazione compatta ed anche i nani, che sembrano essere molto ben visti dagli umani ( quasi con riverenza) sembrano cercare di mantenere la situazione calma.

<<Alcuni soldati nemici adoravano una divinità maligna della pestilenza e della malattia. Trasportavano con loro piaghe orrende ed erano anche accompagnati da demoni manifestazioni del loro oscuro signore demoniaco.>> dice il giovane uomo a Valena, ma anche agli altri. <<Non sappiamo come, ma la malattia adesso sembra non espandersi più, solo far soffrire gli infetti. Il contagio è fermo.>> 

Shriek si volta poi verso Lily, come se all’inizio non capisse, poi invece sembra comprendere.

<<È una naturale occorrenza per coloro che nascono nella nostra terra d’origine. Quelli “strani” fra i servi dell’Ultimo Drago siamo io e mio padre.>>

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koen

Mentre usciamo dal locale estraggo un pezzo di carboncino, attendendo che la porta venga attraversata per creare un rozzo foglio di carta con una formula magica. Sono però costretto a fermarmi: un gruppo di cavalieri armati di pistole ci ha circondato e ci sta puntando le loro armi con fare minaccioso. C'è stata una battaglia... Ma dove siamo di preciso? Il nostro accompagnatore calma gli animi dei cavalieri, dandomi quindi modo di iniziare a scrivere quanto avevo stabilito in precedenza, approfittando di questo brevissimo viaggio.

Master

Spoiler

Casto Prestidigitazione per creare un foglio di carta. La "lettera" è la seguente:

Cara Lily,

Credo di doverti delle spiegazioni e delle scuse. Quanto successo oggi a Valena mi ha fatto riflettere e prendere una decisione: non posso continuare a tenervi tutto nascosto. E tu hai il diritto di essere la prima a saperne di più.
Il mio passato è burrascoso, come quello di tutti voi, ed è la ragione per cui fino ad ora non mi sono mai fermato o unito a qualcuno. Sono ricercato da delle persone molto pericolose, i Giardinieri Grigi del Galt. Uomini senza scrupoli, che potrebbero colpire le persone a me care per catturarmi. Non voglio coinvolgervi in questa storia e usarvi come scudo: per questo ti ho scacciata in malo modo. Ti chiedo scusa per quella sciocchezza, ma ti chiedo anche di non parlarne in giro e non dirlo agli altri: voglio rivelarglielo con calma. So di potermi fidare di te.

P.S: questa lettera verrà distrutta tra un'ora, per evitare di fornire delle prove ai Giardinieri Grigi.

Arriviamo in un accampamento militare, pieno di feriti, facce scure e impregnato del puzzo di morte e sofferenza. Il lago mi dà un indizio sul luogo in cui ci troviamo: oltre ai nostri confini, che sono separati da questi orrori dalle sole acque del bacino. Com'è possibile che una battaglia così grande non abbia avuto risonanza? Che nessuno nella locanda ne parlasse? In mezzo ai feriti, noti chiaramente degli uomini infetti da un qualche malanno: peste, a giudicare dalle pustole. Guardo ad occhi sgranati l'enorme numero di feriti e malati, osservando poi stranito gli ogre dall'abbigliamento tanto particolare. Ascolto poi quanto viene detto da quello che si rivela essere il figlio del "maggiordomo", che proviene da un altro piano, a quanto pare. Mentre cerco di capire se abbia letto da qualche parte di questo "Ultimo Drago" e delle altre cose nominate da Shriek, inizio quindi a studiare i malati, cercando di capire quale sia il loro male. Creo poi magicamente un fazzoletto, che bagno con parte dell'acqua della mia borraccia per metterlo attorno alla mia bocca, come cautela. Il contagio si è fermato? Questo è assurdo, le malattie, anche quelle magiche, non funzionano in questa maniera! Siete sicuri che gli altri uomini non siano malati in stadio di incubazione? Avete provveduto ad isolare gli infetti dagli altri, soprattutto dai feriti, e ridotto i contatti con loro? Dico elencando le prime nozioni lette sui testi sacri di Aesocar, per poi aggiungere Io invece sono un chirurgo nel senso più tradizionale del termine, posso insegnarle qualche precetto. Se possibile, vorrei visitare un infetto. E, sempre se ne siete in grado, avrei bisogno di altri dettagli su questi cultisti demoniaci: capire chi sia il loro signore potrebbe darci indizi sul contagio. Guardo quindi Lily, consegnandole la lettera arrotolata Dopo, quando avrai tempo, potresti leggerla?

Master

Spoiler

Percezione +8 e Guarire +8 sui malati. Conoscenze (Storia) e (Piani) +11, Arcane e Religioni +12 per capire se io abbia mai sentito parlare di una malattia simile. Ripeto poi le prove su quanto mi viene detto, per capire se io possa riconoscere il culto demoniaco.
Faccio le prove di Conoscenza di qui sopra anche sull'Ultimo Drago

 

Edited by Ian Morgenvelt

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Prima li tenevano separati. Poi, il nostro...esperto della questione ci ha spiegato che quella piaga è estremamente connessa al Dio che la ha inflitta e senza il suo contatto ha perso la possibilità di far alcunché a parte far soffrire le vittime.>>

La giornata si rivela essere...infernale. Ne più, ne meno. I malati sono molti, la maggior parte soffrono discretamente ed il fatto che la battaglia che aspettavano non è più imminente ha portato alcuni a “cedere” invece di tener duro, peggiorando la situazione. Alla fine della giornata Valena è colei che ha salvato la situazione nel vero senso del termine: la sua possibilità di curare ad area si rivela enormemente utile e quando almeno ognuno dei feriti non è più in imminente pericolo di vita è come se una canicola, un aura che dominava l’intera zona si sciogliesse. Sentite qualche risata, vedete deche bambini giocare e correre. Notate che, durante il pomeriggio gli uomini salvati dalle cure di Valena e Lily e lasciati andare ( nonostante qualche invito aggiuntivo al riposo da parte di Koen) vanno a lavorare direttamente con i nani. Con asce tagliano alberi ed iniziano a preparare costruzioni di legno, mentre i nani, nel pomeriggio hanno eretto un forno per mattoni e convinto i bambini ad aiutarli con argilla ed altro, quasi fosse un gioco.

@Pippomaster92

Spoiler

Vengono sicuramente da una cultura guerriera. I bambini sono docili ed infantili, ma molto obbedienti. O forse la guerra li ha formati prima, chissà.

@Nilyn

Spoiler

I nani sono effettivamente molti, più di quelli che ti aspettassi. Tutti lavorano alacremente per costruzioni e ricostruzioni, molti cercando di recuperare materiali. Portano armature e vestiti con uno stile che non hai mai visto. Rimani interdetta dai comportamenti di molte madri quando ti avvicini ai figli per curarli o vedere come stanno: paura e terrore sono i primi a balenare negli occhi, ma rimangono stoiche quando poi una delle guardie in nero oppure uno dei servi in livrea nera e rossa passano vicino, quasi tenessero d'occhio la reazione della gente.

@Ian Morgenvelt

Spoiler

La malattia che stai esaminando non ha alcun senso medico o magico: adesso sono solo una serie di pustole che sei costretto ad estrarre velocemente perché si stanno...solidificando? Noti poi che i servi in livrea nera e rossa passano con bottiglie con decorazioni di teschi e di comete e versano l’acqua santa sulle pustole solidificate che si sciolgono, per poi buttarci del sale sopra. Scaramanzie, pare, che però non spiegano o smettono di eseguire.

È effettivamente una malattia che non si espande e che non infetta più e non decorre più normalmente, fa solo soffrire e credi, ad una prima analisi, che sfruttasse la disperazione di chi la contrae. 

Dopo averci lavorato a fianco, anche tu noti che i servi in livrea sono deformi ( gobbe, calvizie, maggiori o minori dita alle mani, braccia più o meno lunghe...) e che sono spesso vicino a te quando esamini i civili, che effettivamente sembrano preoccupati al tuo arrivo. 

 

//per le prove, nulla di nulla. È alquanto evidente che sono visitatori...esterni.

La sera venite portati a mangiare in una zona lontana dall’ospedale a cielo aperto, la struttura simile ad una L. Un grosso tavolo viene approntato fuori da esso è venite messi a mangiare con dei nani ed alcuni dei soldati. Ringraziamenti, pacche sulle spalle, complimenti di altro genere ( a Valena) si sprecano, ma mai volgari o troppo spinti. 

Il cibo è non troppo e non troppo buono e vi pare di notare che le vostre porzioni siano leggermente meno generose di quella degli altri. 

Koen viene poi scortato nell’edificio ad L per parlare del culto demoniaco responsabile della infezione.

@Ian Morgenvelt e chi segue curioso dei demoni 

Spoiler

Venire fatti entrare nell’edificio, che si rivela essere stato un tempio dedicato ad Abadar ( visto la chiara iconografia sul denaro, anche se collegata anche al mare). Nonostante non ci sia stata sconsacrazione, l’edificio è stato destinato ad altro: sono stati erette  mura interne per creare più spazi. 

Dopo essere entrati venite spostati in una stanza laterale che si rivela essere una serie di celle, più o meno vuote. Con un laboratorio d’alchimista assai primitivo, c’è un giovane uomo imprigionato. 

Massimo sedicenne, è a torso nudo, con pantaloni di cuoio tipici per produzione delle terre dei mammut. I capelli mossi gli arrivano all’osso sacro e quando si volge notate qualche osso decorato usato come gioiello. Ha una espressione furba ed intrigante, un sorriso dai denti bianchi contagioso ed occhi di un bellissimo e curioso color oro. Il fisico è tornito e perfetto, allenato ed asciutto ma al contempo tondeggiante ed acerbo come quello di un adolescente che non ha abbandonato la totalmente la fanciullezza. Porta delle catene e ceppi ai polsi che in realtà non gli intralciano i movimenti delle mani, mentre altro sole caviglie gli intralciano un poco di più le gambe, ma si muove quasi non li avesse. 

<<Ah, gli ospiti di un altro mondo. Anche se in realtà per loro siamo noi gli stranieri. Spero che il puzzo di sudore, sangue e polvere non vi abbia infastidito il naso. Il mio nome è Baldr.

Credo siate qui per sapere del Signore della putrefazione, per Nonno Peste. Molti nomi, sempre lo stesso orrore di marcescenza, decadimento e divertimento degli ultimi istanti di vita. Qui le sue malattie, create per portar morte contro i nemici dei suoi figli ed eletti, non funzionano perché il suo sguardo paterno non arriva...almeno per ora.>> 

Si mette a sedere sulla brandina, come aspettasse qualche domanda ed a sorridere.

@Ian Morgenvelt

Spoiler

Ti ritrovi ad indugiare sulle forme del suo corpo, sul suo sorriso ed a pensare che stare al suo fianco a spiegare ed essere aiutato con le sue conoscenze ti piacerebbe.

A chi non piacerebbe una relazione paritaria con qualcuno di intelligente e bello? Gli stanno bene persino i ceppi.

Immagini persino lui che si sposta i capelli per rivelare in parte il collo slanciato, il suo ed il tuo arrossire al toccarsi delle vostre mani.

Ti rendi conto di essere un poco arrossito.

//sei sotto un effetto di charme meno potente di charme su persone. Diciamo che a primo istinto ti piace molto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

La giornata passa abbastanza rapidamente, e alla fine sono stanca ma soddisfatta di aver potuto aiutare queste persone. Sono anche lieta dell'aiuto di Lily e Koen, e a tavola non manco di farglielo notare "Mi complimento con voi. Koen, ti sei dimostrato un ottimo guaritore, e le tue capacità magiche sono più estese di quanto non avessi pensato all'inizio, Lily. Per me è un onore annoverarmi tra i miei compagni" 
Quando sento gli apprezzamenti degli uomini nei miei confronti faccio come ho sempre fatto...prima...quando non avevo le cicatrici sul volto: rispondo con battute salaci da soldato, ho sempre trovato che rispondere pan per focaccia sia la cosa migliore con gli uomini d'arme. Non se la prendono e spesso si guadagna un po' della loro stima. Spirito di corpo, si chiama. 
Mangio senza fare troppi complimenti, anche se il cibo non è molto. Anzi, vedendo questo a termine pasto prendo metà delle mie razioni e le poso sul tavolo "Non è molto, ma con i bambini è meglio non risparmiare sul cibo. Davvero, non fate complimenti. Una domanda, se me lo permettete" aggiungo prima che ci si rechi a parlare dei demoni "Vorrei sapere quanto contate di fermarvi qui. Non voglio sembrarvi ostile, ma il mio gruppo sta colonizzando il territorio adiacente a questo, e mi piacerebbe sapere se e per quanto avremo dei vicini..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il maggiordomo di palazzo lancia un’occhiataccia ai soldati, poi risponde a Valena. 

<<Non so cosa vorrà fare il lord. Credo che dipenderà dai responsi magici sulla zona. È comunque una possibilità. >>

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koen

Le cure di Valena sono miracolose e sembrano essere una secchiata di speranza per gli uomini, che corrono a lavorare nonostante le mie preoccupazioni. La malattia continua comunque a preoccuparmi, sebbene sembri essersi calmata, vista la stranezza dei dati raccolti (pochi, a dirla tutta, vista la ritrosia dei "maggiordomi"). 

Il pomeriggio è stato impegnativo, ma proficuo, soprattutto per gli sforzi fatti da Valena. Sorrido per il suo ringraziamento, rispondendole umile Ho fatto quello che potevo. Nulla in confronto a quello che hai fatto tu! Li hai fatti letteralmente rinascere. Mi complimento con la ragazza con evidente sincerità, un moto di ammirazione per quello che è riuscita a fare in un pomeriggio. Rifiuto la cena, dicendo di servirla ai bambini o ai feriti, mangiando le razioni che tengo nello zaino. Ascolto quindi la risposta alla domanda di Valena, interessato da questi nuovi nemici. E questi demoni... Anche loro si sono fermati qui? 

Ricerche sui demoni (chiunque arrivi)

Spoiler

Mi ritrovo in un tempio di Abadar ormai in disuso, dove vengo condotto vicino ad un laboratorio alchemico dove viene tenuto prigioniero un giovane (e affascinante) ragazzo. Un corpo perfetto, non posso negarlo. Volto il capo, prendendo un profondo respiro per calmarmi ed affrontare questo colloquio: non capisco cosa stia succedendo, ma i segnali che ricevo dal mio corpo non mi piacciono per niente. Sembra anche intelligente. Merita una conoscenza più approfondita. Cerco uno sgabello o qualcosa del genere dove sedermi, tirando poi fuori il mio taccuino e un pezzo di carboncino per prendere dei rapidi appunti. Parlo quindi con un sorriso radioso al ragazzo Koen, onorato di conoscerla. Mi dica, messer Baldr, qual é il collegamento tra i popoli delle terre dei mammuth e questo Nonno Peste? Specifico che, nel corso dei miei studi, non ho mai sentito di una simile entità. Sono certo che lei potrà aiutarmi con questo problema accademico. Chissà perché è imprigionato... Forse un errore giudiziario.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lily

E' stata una lunga giornata nel tentativo di curare i malati ed i feriti, controllare come stavano i ragazzini della sua età e i bambini più piccoli, finendo infine distesa sul terreno e a braccia completamente aperte per riprendere fiato e rilassarsi, nell'osservare il sole che oramai sta salutando il cielo per lasciare quell'ultima luce rossastra che darà inizio alla notte. I suoi stessi capelli stanno scemando, non più sospinti da quel vento magico che li anima ed iniziando ad accasciarsi sul terreno insieme al resto del corpo dell'ifrit. Il piccolo geco si sposta per andare ad insinuarsi dentro ad una delle tasche dei vestiti della barda.
La cena è già stata mangiata dalla ragazzina e ben si ricorda che i suoi impegni non sono ancora finiti, dovendo elargire il proprio ringraziamento alla dea Desna non appena la luna e la volta stellata saranno ben visibili, ma ancora non è giunto il momento.. Per adesso ciò che chiede è un po' di relax, mentre la sua mano destra cercherebbe nella sua borsa per tirare fuori la lettera ricevuta da Koen e rimanere un poco perplessa, oltre a mostrare un evidente colorito rossiccio sulle guance.
N-non sarà una lettera d'amore?.. Oddea.. Proprio in questo momento?
Si guarda un poco intorno per poi cercare di riportarsi seduta, a gambe incrociate, e quindi cercare di aprire quella lettera e passare i suoi occhietti su ogni parola scritta da lui, rimanendo in silenzio e mostrando un'espressione che, dal sorrisetto felice, divenne leggermente più spenta e preoccupata.. Un'espressione che ben presto lasciò sul suo volto un leggero sorriso di circostanza, annuendo.
Adesso ho capito..
Mormora in direzione del piccolo geco che fa spuntare il musetto dalla tasca, guardando la propria padroncina come se fosse in grado di capirla.
Anche se poteva dirmelo prima e non fare tutte queste storie.
Prosegue con un sospiro per poi vedere proprio Koen scortato chissà dove e, la piccola Ifrit, pare non perdere tempo nel seguirlo.

x Koen & DM

Spoiler

Entrerebbe anche la giovane barda all'interno del tempio in disuso e si troverebbe davanti proprio Koen e un altro.. Ragazzo? Sembra essere un adolescente e i suoi tratti sono alquanto particolari, sebbene anche lui sembra avere qualcosa in comune con Xhran: starsene a torso nudo.
Salve..
Si intromette quindi, non avendo ancora ben chiara la situazione.. Sentendo parlare un poco di un possibile Nonno Peste.
x DM

Spoiler

Conoscenze Religioni su questo "nonno peste" +9
Conoscenze Piani sul tizio per capire che cosa sia xD +9
Conoscenze Religioni per sapere di più sul culto di Abadar +9

L'orientamento sessuale di Lily non è ancora del tutto definito. Sicuramente le piacciono gli uomini, ma non è ancora sicura sul fatto che possano piacerle anche le donne.

 



 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Nilyn

Spoiler

Questo non è un tempio di Abadar, ma probabilmente di una divinità del commercio e del mare di un altro mondo. Ci sono porto alcune somiglianze nell’iconografica che ti porta a pensare che forse, in tutti i mondi, ci siano delle rassomiglianze su alcuni principi.

Per Nonno Peste non sai nulla e sei alquanto convinta che sia una minaccia in altri piani e che qui non sia mai giunta.

Quanto a lui pensi sia il più bel ragazzo che tu abbia mai visto, ma a vederlo diresti che è un normale umano, a parte il curioso colore degli occhi, così bello e splendido. Ti ci perdi un poco, così come sui muscoli, il sorriso furbo...per qualche istante va tutto a rallentatore. 

//benvenuta nella tua più violenta cotta adolescenziale!

@Nilyne @Ian Morgenvelt

Spoiler

Non ci vuole molto a Koen per notare il rossore paonazzo sulle gote di Lily, ne la fiamma dei suoi capelli avvampare con fuoco leggermente più vivace. 

Sembra che se ne accorga anche Baldr e gli esce un sorrisetto da canaglia. 

<<Norsca e la Desolazione. Non la terra dei mammut ( che credo sia di questo mondo, o sbaglio?). Nel mondo da cui proveniamo, i popoli del nord, il mio popolo, adora molti dei e spiriti. I più grandi di questi ( ed un poco mi duole ammetterlo) sono i quattro: signori demoniaci che tutto vedono e di tutto dispongono. Per quanto gli si scappi, non c’è modo di sfuggirgli. Ne esistono molti altri, minori e non... io non presto adorazione a nessuno di loro. Poco gli importa: tutti li serviamo, in un modo o nell’altro. Ma se sono qui e vivo... è perché io non servo nessun Dio. Io mi prendo ciò che voglio con la mia forza.>> dice stringendo il pugno ed alzandolo un poco.

<<Scusate se ho divagato...>> dice con una espressione un poco imbarazzata. <<...gli dei più potenti sono quattro, dicevo: Nonno Peste,  detto anche Signore del Contagio, il Signore del Mutamento o Architetto dei Destini, il Signore del Massacro o Collezionista di Teschi, ed il Principe Oscuro o Signore degli Eccessi. Scusate se non dico i nomi ma non vorrei...attirare il loro sguardo qui. Per quanto almeno io dovrei essere protetto.>> 

@Pippomaster92

Spoiler

Sei l’unica rimasta sola, al momento e noti come, nonostante tutto, la gente sembra d’acciaio: vengono accese varie luci ed i lavori per costruire quantomeno case di fortuna continuano alacremente.

Noti che il maggiordomo di palazzo ( di cui ancora non sapete il nome) viene attirato da un grosso rumoreggiare. Sembra che di gran fretta sia tornata una delle staffette di guardia. 

Sei poco lontana e senti tutto.

<<Siniscalco Orlock, un gruppo di banditi si sta avvicinando da sud est!>> 

<<A cosa è dovuto il tono allarmato? Sono una armata di banditi, grande quanto un esercito?>>

<<Sono composti in larga parte da goblin e comandati da strane creature, crediamo orchi smagriti...inoltre portano con loro bestie con molte teste, simili alle idre degli elfi scuri, ma meno smagrite ed incattivite.>>

Il siniscalco rimane in silenzio qualche attimo, pensieroso.

<<Avviserò subito il Lord. Ben fatto ragazzo, riposa tu e la tua bestia. Suona il corno!>>

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lily

x Koen & DM

Spoiler

Deglutisce la piccola Ifrit, mentre una strana sensazione pare colpirla dritta dritta al petto mentre i suoi occhi arancioni studiano la figura del ragazzo che sta di fronte a lei. Non è il semplice imbarazzato sentito con Xhran, così come non è la cottarella che si è presa per Koen quando le è stata regalata quella rosa che ha reputato sua.. Pare esserci qualcosa di più, qualcosa che le sta facendo palpitare forte quel cuore e sta riaccendendo la stessa fiamma che alimenta i suoi capelli arancioni.. Se questi si erano placati, adesso paiono riaccendersi e la situazione pare sfuggire completamente di mano alla giovane barda che cercherebbe proprio di andare a toccare i suoi capelli nel tentativo di "calmarli", ma questi pare non volerne minimamente sapere di tornare al proprio posto, mentre le guance della ifrit si colorano sempre più di rosso.
Per tutto il discorso di Baldr, la ragazzina non fa altro che ascoltarlo come se le sue parole siano fatte di miele colato, sentendo un brivido quando alza quel pugno e dichiara la sua decisione e determinazione che in una qualche maniera attirano ancora di più la ragazzina.. Come un vero uomo che sa quello che vuole e che sa come comportarsi con una ragazza e, in quel momento, quella ragazza DEVE essere lei.
Eheheheh..
Una risatina imbarazzata da parte di lei, cercando di prendere la parola.
N-non devi scusarti.. E' normale temere l'attenzione di certe divinità così orribili. Ma qui siamo al sicuro, come hai detto e quindi.. Beh..
Si perde nel discorso, grattandosi un poco la guancia destra con l'indice.
Ecco.. S-se ti dovesse servire una mano con qualcosa.. Io sono piuttosto brava in molti campi.. Riesco ad utilizzare la magia, posso curare, posso cantare e ballare.. Posso fare anche altre tante cose.
Aggiunge per guardare con la coda dell'occhio Koen e sentirsi ancora più imbarazzata, abbassando velocemente lo sguardo verso terra.
I-il mio nome è Lily comunque.
Ripete ancora una volta, come se non sia già chiaro a tutti, piegando il busto in avanti per fare una sorta di inchino rispettoso.
Al tuo servizio.
M-ma che dico? Al suo servizio?? Oddea.. Che idiota che sono.. Ma che sto facendo? ALZATI LILY!!
Tornerebbe velocemente in posizione eretta per portarsi la mano dietro la nuca e ridacchiare un poco.. Sì.. E' completamente andata.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

Spoiler

Davvero non c'è riposo per i giusti?

Sento parlare di banditi, goblin e mostri a più teste. Qui non ci sono solo soldati, ma anche dei civili.

Mi avvicino al maggiordomo "Permettetemi di aiutarvi. So usare una spada con abilità, e con voi ci sono dei bambini...non rientra negli accordi, aiutarvi, ma non temete: non vi chiederò un compenso questa volta" 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koen

Master, Lily

Spoiler

Una cosa mi cade immediatamente all'occhio: Lily è imbarazzata da Baldr, quasi completamente persa nell'ammirarlo. E come biasimarla, è affascinante... No, devo rimanere calmo e controllare il mio corpo. Baldr è semplicemente un ragazzo molto simpatico. La storia del ragazzo è interessante, anche se è costretto ad interromperla, ma ciò che è ancora più interessante è il comportamento di Lily, sempre più strano. Quasi come faceva con me dopo quella rosa... Hey, e se... Beh, Baldr la merita molto più del sottoscritto, sono certo che saprebbe renderla felice. Deve essere un ragazzo d'oro. Sì, le Terre dei Mammuth sono una nazione di Golarion. Quindi anche lei, comebm i nemici di questi seguaci dell'Ultimo Drago, viene da un altro piano... Oh, questo sì che è singolare. Affermo tra un appunto e l'altro, tornando poi a guardare il ragazzo con un sorriso Parli pure, non si preoccupi. Ogni parola può essermi utile a discernere delle informazioni. Magari potrà anche spiegarmi perché si trova in cella... È innocente, a quanto vedo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Nilyned @Ian Morgenvelt

Spoiler

Baldr sorride alle parole di Lily, osservandola attentamente e poi parando.

<<Se vorrai parlarmi di questo mondo sarò molto felice...io intanto finisco di parlarvi un poco del mio...>>

Per una decina di minuti vi parla del mondo che a visto cavalcando le onde alla drakkar del padre, di come ha abbandonato la sua famiglia per diventare ( volontariamente) schiavo di nani incantatori e crudeli e come durante una battaglia, dopo aver imparato la loro arte della forgia sia scappato portandosi dietro un importante pezzo dell’armata del temibile “Dominatore della fine dei tempi”.

<<Ho combattuto insieme a questi uomini del sud, gente in gamba e per niente mollacciona. Il conte, l’ultimo drago, mi ha detto di rimanere chiuso qui quando non c’è una battaglia, per il mio bene: la maggior parte della gente la fuori ha perso qualcuno per colpa della mia gente e potrebbero voler provare ad attaccarmi. Scoppierebbe un gran casino. Veramente grosso. Il mio cannone non la prenderebbe bene.>>

Sentite suonare un corno ed il ragazzo si fa raggiante.

<<C’è da combattere?! Di già! Ed io che pensavo che sarei dovuto andare in giro a cercar un combattimento!>> estrae dale pelli un anello di metallo con tre chiavi e si libera polsi e caviglie prima di uscire portandosi dietro buona parte della sua roba.

<<Venite anche voi? Una battaglia è sempre da non perdersi!!!>>

@Pippomaster92

Spoiler

Il maggiordomo di palazzo Orlock non sa come risponderti, quando una nuova voce lo “sostituisce”.

<<Dopo ciò che avete fatto tutto il giorno, sarebbe encomiabile un aiuto così grande.>> dice un uomo dalla voce suadente. Quando ti volgi, avvolto in ricche vesti rosse e bianche, c’è un uomo sulla cinquantina. Probabilmente è un alto prelato di qualche tipo, un uomo di ricchezza fatto e finito. Ti porge la mano per farsi baciare l'anello d’oro che porta. 

Spoiler

spacer.png

<<Sono il gran teogonista Esmer, la guida spirituale di questi sopravvissuti. Normalmente avrei avuto molte curiosità riguardanti una donna guerriera, ma a differenza dei miei subalterni non ho di questi pregiudizi: la mia guardia d’onore è costituita totalmente da guerriere.>> dice calmo e quasi benedicente, mentre benedice qualche bambino. È alquanto evidente che è molto benvoluto da buona parte delle persone che vedi lì intorno.

<<Il Conte sarà lieto di sapere che vi siete offerta volontaria. Ma come preferite combattere? In prima linea od in difesa dei più bisognosi? E soprattutto...vorreste parlarmi della vostra fede?>> ti domanda con un tono gentile ma estremamente autoritario.

Dopo almeno una mezz’oretta che siete impegnati con i vostri affari, suona un corno di guerra a cui fanno eco grida varie. Sembra che la misteriosa armata di banditi, orchi e goblin stia arrivando.

Sembra inoltre che, se non il Signore, un suo diretto servo stia per giungere per discutere con voi del vostro possibile dispiegamento...

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

DM

Spoiler

Sollevo un sopracciglio quando mi chiede di baciargli l'anello, ma non faccio resistenza e accetto di salutarlo in questo modo inconsueto. Chiaramente fa parte della liturgia del suo clero. 
"Valena Aurica, un onore conoscervi. Se possibile vorrei combattere in prima linea: è lì che posso dare il meglio, ho già combattuto in scontri numerosi e con uomini al mio fianco. Per quanto riguarda la mia fede, sono investita del sacerdozio di Iomedae, l'Erede; come sacerdotessa posso certamente discutere con voi di fede e teologia...solo vi chiederei di attendere dopo la battaglia, se per voi fa lo stesso"

Al suono del corno afferro la mia spada, la estraggo e mi piego su un ginocchio lì dove mi trovo, tenendo l'arma per la lama con la punta rivolta verso il basso e l'elsa davanti al mio volto "Iomedae, protettrice dei valorosi e degli innocenti, dammi la forza di combattere. Dammi la forza di proteggere i miei compagni e le persone che mi sono care". Una preghiera per la battaglia, semplice ed efficace. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lily

x Koen & DM

Spoiler

I-io..
Balbetta un poco nel ricevere quel sorriso carismatico in sua direzione, alimentando la tempesta ormonale che sta vorticando dentro quel corpo adolescienziale, mentre il rossore delle guance e il movimento fluttuante dei capelli pare non arrestarsi. Il piccolo geco fuoriesce dalla tasca per osservare attentamente il volto della padroncina, quasi non comprendesse nemmeno lui quello che sta effettivamente accadendo.
Io..
Deglustisce con calma, prima di contare fino a tre per cercare la giusta dose di sicurezza e rispondere alla proposta del ragazzo di bell'aspetto e dal fare così carismatico.
M-mi piacerebbe molto parlare.. Magari davanti ad una cena..
Se ne esce quindi, abbassando lo sguardo e lasciando che un sorrisetto di circostanza fuoriesca dalle sue labbra, prima di scuotere velocemente la testa.
S-se sei lib- Siete libero!
Oddea.. Desna, Chadali vi prego aiutatemi.. Non so che fare
Si guarda i propri stivaletti, smuovendo un poco i piedi per l'imbarazzo, prima di risollevare lentamente gli occhi arancioni su di lui.
Però è proprio bello.. Chissà se ha già una fidanzata.. Speriamo di no.. Ma che sto pensando?!?! Dovrei concentrarmi su altro!.. Oh.. Cavolo..
Sempre che.. Non siate già impegnato con.. Qualcuno
Se ne esce infine, evitando nuovamente il contatto con gli occhi e attendendo una sua risposta.

La storia che racconta, per la giovane barda, suona come una storia avvincente.. Una storia di un uomo bellissimo che combatte per la propria vita, per i propri ideali, per raggiungere la propria libertà e infine incontrare la sua dolce metà. Chissà come mai la parte della dolce metà capita proprio alla Ifrit, un amore nato dentro quel tempio con un primo sguardo che passerà ad una cena romantica, ad una piacevole chiacchierata e chissà.. Magari ad un bacio.
Sono questi pensieri che continuano ad infiammare le guance e i capelli della ragazzina, prima di sentire il suono di un corno di battaglia che la mette sull'attenti, ascoltando le parole di Baldr e comprendendo che è il momento di combattere.. Non lo avrebbe lasciato da solo.
Certo che veniamo anche noi!
Accetta immediatamente la piccola Ifrit per seguire proprio la sua nuova cotta, lanciando una veloce occhiata a Koen per abbassare lo sguardo.. Se da una parte prova queste sensazioni per il nuovo conosciuto, dall'altra non riesce che provare vergogna per Koen.
 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koen

Master, Lily

Spoiler

La storia del ragazzo è naturalmente avvincente, ma la naturalezza con cui la racconta e il suo fascino carismatico la rendono ancora più epica, degna delle opere da me tanto amate. Sorrido dolcemente quando Lily si offre di raccontargli qualcosa in più del nostro mondo davanti ad una cena: starà benissimo con lui, ne sono certo. Anche se, forse, un ragazzo tanto perfetto avrà già una compagna. O un compagno. Oh, Aesocar benedetto, devo controllarmi! Certamente, ora ti raggiungiamo. Dico in risposta al ragazzo, annuendo sorridente allo sguardo di Lily, come a volerle dare la mia benedizione: Baldr è l'uomo di cui ha bisogno e che si merita. Poi dovrai spiegarci perché è sia stato dato questo titolo al conte, cosa sia il "Dominatore" di cui parlavi e approfondire la questione del cannone: sono tutte storie interessantissime, ma non mi sono molto chiare a livello di teorie accademiche. Lo sapevo che si trovava qui per un errore! Chi metterebbe in prigione un ragazzo come Baldr?

Esco dalla "prigione" con il fucile stretto in pugno, cercando Valena con lo sguardo. La trovo intenta a richiedere la benedizione della sua signora, come ormai le abbiamo visto fare più volte. Mi affianco alla ragazza appena termina la sua preghiera, presentandole il ragazzo a torso nudo che segue me e Lily Lui è Baldr, un ragazzo molto simpatico e intelligente che ci ha spiegato qualcosa in più su questa gente. Piacerà anche a Valena, ne sono certo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Pippomaster92

Spoiler

Massimo sedicenne, è a torso nudo, con pantaloni di cuoio tipici per produzione delle terre dei mammut. I capelli mossi gli arrivano all’osso sacro e quando si volge notate qualche osso decorato usato come gioiello. Ha una espressione furba ed intrigante, un sorriso dai denti bianchi contagioso ed occhi di un bellissimo e curioso color oro. Il fisico è tornito e perfetto, allenato ed asciutto ma al contempo tondeggiante ed acerbo come quello di un adolescente che non ha abbandonato la totalmente la fanciullezza. Ti coglie l’olfatto una nota di profumo ammaliante, ma dura solo qualche istante. Noti che Lily pare ( dagli sguardi, dal rossore delle guance e dalla fiamma che sono i suoi capelli) ne sembra invaghito, sei un poco stranita sala familiarità Chen gli riserva Koen.

@Ian Morgenvelt e @Nilyn

Spoiler

Poco prima di star uscendo, Baldr sorride a Lily.

<<Non sono un capo tribù od un prescelto, come ti ho detto. Non c’è bisogno di usare toni forbiti o simili. Se combattiamo insieme siamo tutti fratelli e sorelle d’arme! Chi versa il sangue e beve la birra insieme a me è mio amico! E poi così potrete vedere quello che sono riuscito a rubacchiare agli Dei prima di finire qui, no?! E di fronte ad una birra è più facile parlare di ogni cosa!>>

Quando vi riunite di nuovo, il maggiordomo di palazzo sembra “in ambasce”. È evidente che è straziato da quello che dovrebbe dirvi, ma che alla fine ci dice altro. A vederlo arrivare Baldr fa un poco di spazio.

<<Sarò sincero signori e signore...avete fatto molto per noi, degli estranei, e lady Valena si è offerta di combattere in prima linea con i nostri soldati...>> dice con un filo di apprensione <<...il problema è che non conosciamo le vostre usanze, le vostre religioni ed i vostri dogmi. La guerra ha unito noi disperati ed abbiamo tutti deciso di far buon viso a cattivo gioco: un ragazzo che ruba potere agli dei del caos, orchi mercenari, ogri più o meno civili e molto altro. Non vogliamo chiedervi più di quanto ci avete già concesso: noi non concederemo quartiere  perché abbiamo avuto conferma che qui possiamo riottenere qualcosa di...ciò che rimane del nostro mondo. Qualcosa che potrà essere portato qui dalla distruzione totale. Se vorrete aiutarci, il lord ha già detto che vorrà concedervi...offrirvi una alleanza.>>

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lily

Gli occhi arancioni della ragazzina si portano sul maggiordomo e successivamente su Baldr che sembra far posto al nuovo arrivato e, proprio la barda, segue i movimenti del ragazzo per mettersi al suo fianco con ancora il volto leggermente imbarazzato, sebbene la concentrazione su un'imminente battaglia riesca a controllare meglio la situazione. Si sente di dover parlare e di prendere parola in quel momento, forse non è ciò che pensano anche Koen e Valena, ma quella tempesta di ormoni e quei forti battiti del cuore, la spingono a far uscire quelle parole dalle sue labbra.
Come ho già detto, il mio nome è Lily. Sono una barda e la mia fede viene riposta a Desna e Chadali. Il nostro mondo è diverso dal vostro, non avrei mai immaginato di combattere al fianco di orchi e ogre, così come ritengo molto..
Gli occhi arancioni balzano su Baldr e vorrebbe proprio dire qualcosa riguardo a quelle divinità del caos e ai poteri rubati a queste, ma ciò che le esce è un pensiero contaminato dall'infatuazione.
Molto.. Avventato, ma anche molto coraggioso ciò che ha fatto Baldr e per questo.. Lo ammiro molto..
Aggiunge per abbassare lo sguardo e rendersi conto di ciò che sta dicendo davanti al presunto sedicenne per cui sta perdendo la testa, rialzandola velocemente con un'espressione ancora più imbarazzata che cerca di essere decisa e fiera.
M-ma io sono qui per aiutarvi! Perchè penso che sia giusto che difendiate la vostra libertà e ciò che è vostro e penso che sia sbagliato che cerchino di portarvelo via. Sì, lui ha rubato dei poteri dagli dei del caos, ma lo ha fatto per il bene di tutti e per raggiungere la propria libertà e quella delle persone che gli stanno accanto. Quindi contate su di me e vorrei un'alleanza con voi.
In quel momento osserva con la coda degli occhi Baldr, prima di voltarsi lentamente verso di lui e parlare con una voce più soffusa e bassa.
Se avrai bisogno di cure o di altra assistenza, chiamami per favore.. Vorrei festeggiare con te quando sarà tutto finito.
Conclude per poi riabbassare lo sguardo, lanciando giusto delle fugace occhiate a Valena e Koen, sperando che accettino la possibile alleanza.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.