Jump to content

Capitolo II: Nell'Abisso


Bellerofonte
 Share

Recommended Posts

Spoiler

Giorno -343, ore 22:55

Taverna del Cigno, Capo Ventura

Sono passati più di venti giorni da quando sei diventato a tutti gli effetti un Pioniere. Che sia chiaro, per te le cose non sono cambiate tantissimo, e prima di partire, Kiltus ti ha perfino lasciato una lettera in cui ti spiegava in maniera piuttosto accurata come infrangere il regolamento senza subire conseguenze - evidentemente frutto di anni e anni di sperimentazione.

La vita in città è piuttosto interessante quando non hai le manette e le cose non vanno a fuoco. Tra un paio di lavoretti e qualche inganno ben riuscito, sei riuscito a racimolare più o meno lo stesso equipaggiamento che avevi prima che quei traditori della Abisso di buttassero su un'isola deserta a morire - e guarda un po', proprio a loro stavi pensando! E' proprio in questo periodo che le correnti del sud e del nord puntano tutte verso Est, allontanando le navi dalla stagione dei monsoni dell'Ovest. E ovviamente, se si va ad Est, quale miglior posto di Capo Ventura per fare attracco? L'eremo degli avventurieri, dove la Loggia fornisce impieghi, compra e vende bottini ed equipaggiamento, e magari qualcuno prova anche ad arruolarsi come Pioniere.

Il luogo di ritrovo di tutti è la taverna del Cigno, una locanda di dubbia fama gestita da quell'alcolizzato di Ferdinand Fortlake, un vecchio bacucco che si diceva avesse solcato il mare per anni prima di aprire quel posto. Mentre ti avvicini all'ingresso, hai un nostalgico deja-vù: l'odore di pipa accesa e Kiltus sul tetto della taverna a salutarti facendoti cenno di entrare. Ma stavolta il tetto è vuoto e l'odore è solo quello di piscio e pesce andato a male.

L'interno è piuttosto spoglio, ma ci pensano i numerosi marinai a riempirla d'alcol di scarsa qualità, risse e soprattutto canzoni di mare. A quest'ora della sera è piuttosto piena, e senti la baldoria provenire già dall'esterno. All'ingresso, alcuni tizi già ubriachi boccheggiano accasciati a terra come sacchi di patate, mentre il resto della città sembra dormire beatamente. Non si vedono guardie nei dintorni; da quando Josephine ha lasciato il comando, le misure di sicurezza si sono allargate un bel po'...

Spoiler

La lettera di Kiltus:

Cita

Capitan Biscottino,

mi dispiace non poterti salutare di persona, ma la partenza è improvvisa e segreta, per i motivi che puoi immaginare. Starò via un anno intero cercando di nascondere madre e figlia dai loro persecutori e magari insegnar loro qualcosa sul mare. In mia vece, lascio a voi quattro tutto quello che c'è da decidere sulla Eurus, fidandomi delle vostre (tue!) capacità. Prima di partire però voglio darti qualche dritta sul regolamento: non ti avrei chiesto di entrare nella Loggia sapendoti attaccato alla tua libertà, ma forse ho dato troppo per scontato il fatto che sapessi muoverti in un ambiente che effettivamente non hai mai frequentato. Ecco perché meglio tardi che mai: la guida di Kiltus a come fottersene del regolamento e farla franca!

  1. La fratellanza e tutto quanto: non è una vera legge, ti dice solo di litigare il meno possibile con i tuoi compari Pionieri. In verità puoi sempre appellarti al fatto che Morris Burglar ci ha paragonati ad una famiglia. E nelle famiglie si litiga. Per esperienza personale, questa frase ha sempre funzionato.
  2. La seconda regola non si può eludere: sei un cittadino di Capo Ventura, ma porta più benefici che altro. Se ti dovessero arrestare in terra straniera, la Loggia può reclamare il diritto di giudicarti in patria. E non paghi le tasse.
  3. Non uccidere/ferire altri Pionieri: questa è la regola che tendo a rispettare di più, e che finora non ho mai infranto. Ma se dovesse essere necessario...la regola dice esplicitamente di alzare le armi contro altri Pionieri, ma non accenna a nulla che riguarda le morti indirette, come per esempio il mancato soccorso, o il mettere nei guai qualcuno. Se un Pioniere dovesse per caso capitare in una buca e tu per caso non ti fossi accorto di lui o non avessi sottomano la corda per tirarlo su e lui dovesse morire, non ti potrebbero fare niente. Ti consiglio comunque di evitare, finché puoi.
  4. La parte che più ci interessa, la questione del bottino. Le regole vogliono che ogni bottino raccolto debba essere dichiarato e consegnato sotto la tutela della Loggia. Come se noi fossimo api e la Loggia l'alveare, siamo operosi e comunisti, e diamo tutto alla nostra regina (mio padre) che usa le risorse per farci felici. Qui la cosa è semplice: non devi farti beccare. Se per caso dovessi trovare per strada un ciondolo d'oro, o se qualche zia dovesse lasciarti eredità, quei beni non derivano dalle tue missioni e quindi appartengono di diritto a te. Il trucco è che quando trovi qualcosa mentre non sei in missione, te lo puoi tenere. E se trovi qualcosa in missione, lo nascondi, e lo fai saltare fuori a missione finita dicendo che l'hai trovato da qualche altra parte, allora ti puoi tenere anche quello.
  5. Se ti serve di far entrare qualcuno in Loggia, dovrai aspettare il mio ritorno ahimè. So come convincere mio padre, ma al contrario è molto restio ad ammettere membri, a meno che non portino soldi e fama alla Loggia.

Sperando di esserti stato utile, ti auguro buona fortuna. Saluti da tutti e tre. dal tuo capitano.

Kiltus Fuinur

 

 

Edited by Bellerofonte
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Spoiler

Ritenuto più che necessario travestirmi per evitare di far sapere che sono vivo a chi è convinto del contrario e potrebbe agire per portare a termine il lavoro, mi sono camuffato come segue:

Cappello Tricorno in cuoio come la lunga veste.
Una camicia in seta il cui colletto viene accerchiato da un laccio con una bussola attaccata che arriva fin al gilet di stoffa.
Bandoliera in cuoio come gli stivali, dotati di imbottitura confortevole all'interno, per mantenere i piedi soffici e felici.
Tre grandi orecchini d'oro a cerchio: due a sinistra e uno a destra.
Tutti i vestiti sono neri, la bussola è color ottone.
Nello stivale destro si trova il piccolo coltellino.

I capelli sono tinti di Nero, mentre in faccia porta una finta barba nera.

Ha con se un particolare pappagallo, con in testa una bandana rossa e una mini camicetta marinaresca a bande orizzontali azzurre e bianche.

Ha raccontato all'oste di essere il famoso Capitan Tempesta, di avere una nave ed essere in cerca di una ciurma, avendo perso la sua in un terribile scontro contro un mostro marino. La sua storia è breve ed intensa: unico superstite sembra abbia vagato per giorni in balia del mare usando come zattera i suoi uomini affogati, con la cui pelle ha tessuto una vela e sia così riuscito a salvarsi.

Ahh Kiltus penso con un sospiro Amico mio, mi manca la tua compagnia.. E anche l'odore dell'erba pipa dico mentre evitando i mortoni boccheggianti a terra entro nel locale per accendere la mia pipa e coprire l'odore di sudore e piscio.

Mi avvicino al mio solito tavolo nell'angolino FERDY! LA BOTTIGLIA! Urlo all'oste per farmi sentire in quel caos di festa e botte promesse che sta divampando attorno a me, riferendomi alla mia solita bottiglia di Rhum, lottando con i marinai per riuscire a passare in quella bolgia Hey tu dico ad un tizio davanti a me fammi passare!

@Bellerofonte

Spoiler

Punto al tavolo nell'angolino per leggermi la lettera di Kiltus, bere e fumare.

Se è già occupato, prendo una sedia vuota random, la porto lì e mi siedo lo stesso, mettendo i miei piedi sul tavolo :D!

 

Edited by The Machine
Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:05

Taverna del Cigno, Capo Ventura 

Come succede (fin troppo) spesso all'interno delle taverne, accade a volte che una storia inizialmente convincente, se passata di bocca in bocca, diventa leggenda in maniere piuttosto imprevedibili. Quando hai convinto Ferdinand di essere Capitan Tempesta, quest'ultimo, ubriaco come al solito, aveva a sua volta raccontato ad alcuni lacchè dei suoi debitori che in taverna c'era un pirata temibilissimo che aveva ucciso il mostro della Kraken Bay a bordo di una goletta con a bordo soltanto lui, un pappagallo ed un cane zoppo. Questi, impauriti, avevano a loro volta raccontato la storia ai loro capi per giustificarsi di non aver riportato una moneta bucata dalla taverna, ma avevano aggiunto qualche dettaglio; e i loro capi, a loro volta, erano andati alla ricerca di questo pirata famigerato spargendone la voce che di storia in storia era infine diventata un miscuglio di fatti incredibilmente inverosimili collegati da un filo logico ancora più improbabile.

Sta di fatto che quando intimi a Ferdinand la tua bottiglia di rum, quest'ultimo te la passa come al solito; e quando ordini al tipo di spostarsi, anche se inizialmente sta per risponderti male, la visione del pappagallo conciato in quel modo lo terrorizza, riconoscendoti come il famigerato capitan Tempesta. Tutti al tuo passaggio ti guardano e mormorano, e mentre punti il tavolo in fondo, occupato, gli inquilini si alzano e ti puliscono perfino la sedia. 

Leggi con tutta calma la lettera di Kiltus, e poi puoi guardarti intorno: una quantità esagerata di gente ubriaca, arti di legno e volgarità. Ah, casa dolce casa! In mezzo a quel casino infernale, ti si avvicina un uomo con il volto coperto da un cappuccio e vestito di abiti lerci - e dall'odore altrettanto discutibile; inizialmente senza proferire parola si piazza al tuo stesso tavolo guardandoti dall'alto in basso. Nell'ombra che avvolge il suo volto, riconosci tratti a te stranamente familiari, che ti tornano in mente mano a mano che l'uomo inizia a mormorarti enigmatiche parole.

"Si raccontano storie su di te" la voce! Quella voce...sai di averla già sentita. Roca, consumata dai vizi e con un alone di infinita tristezza mista ad autorità sbiadita. "Troppe per essere tutte vere. Ma una di queste...dice che tu sei il nuovo Flagello dei Mari. Io ci credo…c'ero la notte dell'incendio, ho visto il palazzo del governatore crollare e ho sentito le urla di chi era ancora lì dentro. Nessuno ha più visto Nero da quel giorno, e la sua ciurma è sparsa ai quattro angoli del globo. E poi...l'ho vista. La Jocasta al molo di Capo Ventura. Sparita un'ora più tardi. Non ho più dubbi: tu sei il suo nuovo capitano, vero?" e dopo questo, appoggia il suo braccio destro sul tavolo. Una protesi di ferro al posto della mano destra.

Ora ricordi. L'uomo si toglie il cappuccio ma tu sai già chi c'è sotto. "Io mi chiamo John Ferrell. Ho sentito che stai arruolando gente...io ci sto. Non chiedo oro, solo pane ed acqua ogni giorno. Ma mi unisco a te ad una sola condizione: devi affondare una nave in particolare."

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Troppe storie sul mio conto...secondo chi? Secondo te marinaio? Alzo la mano FERDY, DUE BICCHIERI!

Vere o non vere come affermi...se quelle non vere fossero peggiori di quanto si racconta? Te lo sei mai chiesto mozzo? Il mio sguardo si fa intrigante e particolare come quando qualcuno sta per raccontarti i peggiori segreti della sua vita, quelli che nessuno deve sapere, MAI Il Flagello dei Mari, bel nome dico con un sorriso anche se preferisco Capitan Tempesta.

Prendo i bicchieri e verso il Rhum in entrambi, porgendone uno al mio interlocutore C'ero anch'io la notte dell'incendio, ma immagino tu questo lo sappia già.

Salute! e mi scolo il mio bicchiere Mi spiace informarti amico mio che Nero non è morto, ma ha rinunciato alla pirateria per sempre quello si. La Jocasta, la nave fantasma...solo il nome è una leggenda. Devi sapere che non si diventa capitani della Jocasta possedendola: è la nave stessa che deve sceglierti come suo capitano...quella nave è viva!

Mi servo un altro bicchiere e comincio a berlo Interessante dico guardando il suo braccio che ti è successo alla mano? Uno squalo forse? O qualche scommessa andata male?

Affondare una nave? Quale caro John Ferrell e per quale motivo esattamente? Il mio sguardo sembra seriamente disposto ad accontentarlo, mentre la mia mente si preoccupa della sua determinazione che, talmente forte è, dal spingerlo a rischiare tutto, anche la vita, per la vendetta.

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:10

Taverna del Cigno, Capo Ventura 

Ferdinand è troppo sbronzo per portarti i bicchieri, ma uno dei precedenti inquilini del tavolo ti fa immediatamente da cameriere e ti porta tutto il necessario per bere - perfino una fetta di limone! Dove l'avrà presa?!

L'ex capitano Manodiferro scola il suo bicchiere insieme a te. "Mi sono sempre chiesto come faceva Bolero Jack a scomparire così in fretta, o Nero ad affondare così tante navi senza mai un graffio addosso. La nave è magica, ovvio! Come ho fatto a non pensarci prima?"

E quando gli chiedi invece della mano, la sbatte sul tavolo come per ricordarsi se sia ancora di ferro. "La storia di questa mano è uguale a quella di molti capitani traditi dal proprio equipaggio e lasciati a morire in mare, con una ferita in cancrena e un nient'altro che un chiodo di ferro appuntito per staccarla dal resto del braccio." forse i dettagli poteva risparmiarseli. "La Abisso. Tutto l'equipaggio, a partire da Boccamarcia. Devono tutti crepare sul fondo dell'oceano. E' questa la ricompensa per i traditori."

Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Guardo l'uomo che mi porta i bicchieri - e diavolo anche una fetta di limone!!! - e il mio animo vorrebbe ringraziarlo di cuore, ma il mio istinto di sopravvivenza è più forte e me lo fa guardare in cagnesco Quell'idiota di Ferdinand non si regge in piedi vero?

Beh Nero ha affondato la sua ultima nave temo, ora è prigioniero. A proposito, in che rapporti sei con lui?

Quando sbatte la mano sul tavolo lo guardo con rabbia, come per capire se volesse minacciarmi, poi ascolto la macabra storia carpendo i particolari che mi mancavano E sia rispondo a Mister Ferrell sei un combattente, proprio come me. Penso che ti prenderò nella ciurma e posso prometterti che tutto l'equipaggio e il suo Capitano moriranno in maniera orrenda. Per la nave non posso prometterti di affondarla, ma si vedrà nelle circostanze...potendo la recupererei, sai per coprire i costi e quant'altro.

Dimmi piuttosto, eri un capitano dunque...te la cavi ancora bene su una nave? Mentre inizio a guardarmi attorno, comincio pian piano a bevacchiare la bottiglia, dopo aver servito l'ultimo bicchiere a Ferrell, conscio che tra poco, con l'oste fuorigioco, avrebbe avuto inizio una di quelle spettacolari risse da taverna: in fondo gli "onesti" ospiti erano degli ottimi bevitori... e quando l'oste è a terra si ci serve da soli...finché non rinsavisce.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:10

Taverna del Cigno, Capo Ventura

E' quasi iconico che le parti siano ribaltate; il karma colpisce tutti egualmente, come la pioggia che cade sui giusti e sugli ingiusti nella stessa misura. Quando era il tuo capitano e regnava sulla Abisso con violenza inaudita e gratuita, tutti lo volevano morto; ma lui era tornato contro ogni aspettativa, come un fantasma dal mondo dei morti. E quasi quasi, hai il dubbio che sia solo il filo della vendetta a tenerlo ancora in vita: glielo leggi nel volto usurato dalla sete di vendetta, negli occhi dove lo spirito di sopravvivenza che aveva sormontato ogni parvenza di umanità pur di resistere al richiamo dell'abisso ancora balenava come i lampi nella peggiore delle tempeste.

Il tuo ex-capitano tracanna ancora senza pudore. "Devono tutti morire. E di quella nave puoi farne quel che vuoi, ma sta' attento: è maledetta, ti dico! Troppi capitani sono stati mandati a morire sulle sue assi!" e tu ne sapevi qualcosa!

"Ti servono uomini, quindi? Se hai abbastanza denaro possiamo mettere le mani sulle ciurme mercenarie dei Grandi Pirati. Posso portarti dai loro quartiermastri, se mi dici a quale ciurma sei interessato." 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Maledetta? Dico guardandolo negli occhi C'è chi afferma lo stesso della Jocasta...dicono sia impossibile che quella nave non affondi...parlano di patti stretti dal Capitano con esseri oscuri, le vele si dice siano anime di fantasmi e che sotto la chiglia vi siano dei demoni a trainarla Man mano che racconto il mio tono si fa sempre più tenebroso Ne ho sentite di storie, ma non sarò io a dire cosa è o cosa non è dico tracannando gli ultimi sorsi dalla bottiglia, mentre le mie guanciotte arrossiscono per il Rhum E MORIRANNO, PAROLA DI CAPITAN TEMPESTA! Dico battendo la bottiglia sul tavolo.

Non mi hai ancora detto in che rapporti sei con Nero Ribadisco la domanda con lo sguardo di chi non piace quando gli si fanno ripetere le cose Lo conosci di persona? Ci hai mai navigato? O solo di fama?

Si cerco una ciurma...ne cerco una incorruttibile dall'oro, per il viaggio che mi aspetta non posso rischiare un sorrisetto scaltro Tu che hai da propormi?

 

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:15

Taverna del Cigno, Capo Ventura 

Entrambi continuate a bere come se non ci fosse un domani: occhio al fondo del bicchiere, Vuldo! 

L'uomo si lascia prendere da un brivido di terrore quando racconti quelle terribili dicerie, tanto da costringerlo a sputare per terra quando pronunci la parola "demonio". Lui con questo genere di cose non vuole avere niente a che fare.

"Ho visto i suoi ritratti sui manifesti dei cacciatori di taglie, mai andato più vicino di così. Perfino gli altri pirati si tengono a distanza da lui." e poi si lascia andare in una risata ironica quando parli di ciurme incorruttibili. "Tutto si compra a questo mondo. Non ti posso garantire la fedeltà eterna di nessuno, nemmeno la mia. Però è gente che sa fare il suo lavoro."

Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

A distanza...già lo guardo come se stessi ragionando Beh adesso è nostro prigioniero.

Si capisco...hai ragione, la fedeltà si guadagna ed a volte si perde...a volte senza neanche preciso motivo pare. Beh confido nel fatto che basti sapere che fine ha fatto la mia ultima ciurma...penso tu conosca già la storia.

Bene Mister Ferrell, ti do il tempo di organizzare gli incontri...mi troverai qui, vengo quasi ogni sera mentre gli lascio la bottiglia vuota davanti Forse ti servirà e mi guardo attorno per capire a che punto della serata siamo.

@Bellerofonte

Spoiler

Il prossimo passo sarà visitare la Jocasta:D

 

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:20

Taverna del Cigno, Capo Ventura  

"Vostro...prigioniero?" Negli occhi di Manodiferro vedi i pezzi del puzzle che si mettono improvvisamente insieme. "Sei un Pioniere!" afferma, guardandoti con occhi insolitamente diversi. "I Pionieri in genere danno la caccia ai pirati, non li arruolano come se nulla fosse. Ma sai che ti dico? Non m'importa più. Puoi anche essere sua maestà, se mi garantisci la fine di quella ciurma, io sto con te." 

Si alza dal tavolo, aiutandosi con la mano buona. "Tra sei giorni si riuniranno tutte le ciurme per i combattimenti tra galli giù al porto. Scegli gli uomini di cui fidarti e io ti porterò da loro. Prepara le monete d'oro. E grazie per la bevuta." L'uomo si allontana, confondendosi con il resto della folla.

La serata procede sommariamente bene: la taverna è piena come i calici dei suoi avventori. La leggenda di capitan Tempesta ti è tornata parecchio utile.

[…]

La città a quest'ora della sera è parecchio silenziosa, così come il porto. Sai che la Jocasta non è più tenuta lì, poiché dava troppo nell'occhio. C'è un vecchio capannone una volta appartenente ad un lestofante del posto che Kaleb aveva sistemato, dato in gestione alla Loggia dopo quell'impresa. E' lì dentro che hanno nascosto la nave, tenendola lontana dal mare finché Isaac non si fosse deciso a iniziare a costruire la Eurus. Non dista molto dalla taverna, circa quindici minuti a piedi. 

Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Mai detto d'esserlo...ma partirò con loro, questo si lo guardo interrogativo Anche tu sembra stia dando la caccia ai pirati...sei forse un Pioniere John Ferrell? Io non combatto affatto la pirateria...io sono la pirateria...sopratutto adesso che Nero è prigioniero e sembra voglia rinunciarvi per sempre faccio di si con la testa Eh già, hai sentito bene...il figlio di Bolero Jack è un traditore...oppure un'astuta canaglia...non lo so ancora. Quel che è certo è che se è prigioniero è solo perché è questo che vuole.

D'accordo, sei giorni da oggi, non mancherò mi allontano a mia volta, diretto al capannone dove si trova la Jocasta, deciso ad esplorarla per la prima volta avendone sentito solo storie.

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:35

Taverna del Cigno, Capo Ventura

Le strade notturne di Capo Ventura sono illuminate solo dalle fiaccole appese di tanto in tanto agli edifici, e diventano man mano più rare quando ti avvii nella zona del porto. Le guardie perlustrano il perimetro - dopo il casino successo con l'evasione di Nero e l'abbandono di Josephine, il nuovo capitano delle guardie ha rafforzato di molto la sorveglianza notturna. Passi inosservato alla maggior parte degli ubriaconi che ancora vanno in giro a quest'ora della notte, e prosegui verso il tuo obbiettivo senza troppa difficoltà.

Il capannone è completamente di legno, e trovi l'ingresso solo grazie alla luce della luna. Si vede poco o niente, ma noti che c'è un grosso lucchetto a chiudere l'entrata. Prevedibile.

  • Sad 1
Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Le chiavi...le chiavi...la chiavi penso chi potrebbe avere le chiavi? La guardia! Mi tolgo rapidamente il mio camuffamento per evitare di farmi arrestare e mi avvicino alla guardia Buonasera, sono il Pioniere Pinklewhipper...avrei bisogno che gentilmente apriate la porta del capannone.

 

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:45

Porto di Capo Ventura 

Il problema vero è che per trovare una guardia, devi rifarti metà del porto a ritroso, e come si dice proverbialmente: oltre al danno, la beffa. "E perché mai dovrei avere io le chiavi, se il magazzino è della Loggia? Al massimo le dovresti avere tu." ottima osservazione, PNG guardia temporaneo a cui non ho dato un nome. Anzi, George. Sì, questa guardia si chiamerà George. "Io mi chiamo George" ecco, appunto, così adesso lo sa anche Vuldo. Perdonami la molestia, è l'orario. (?)

Qualcuno probabilmente avrà evitato di mettere una guardia all'edificio perché "se c'è una guarda, c'è qualcosa di valore dentro", e quindi meglio non attirare l'attenzione. D'altronde è un magazzino in disuso, perché mai dovrebbe essere sorvegliato? Andare a chiamare Isaac a quest'ora della notte non è una grande idea: chi sveglierebbe un mezzogigante che ha lavorato tutto il giorno per così poco? Alché, ti balena in mente un'idea: cosa farebbe Kiltus al mio posto…?

Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Mentre immagino Kiltus farsi largo nel capannone a colpi di spada e piroette, ritorno sui miei passi verso quella porta chiusa, guardando dall'esterno per capire se vi sia una finestra o qualcosa che vi assomigli.

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:45

Porto di Capo Ventura

Torni indietro,  e ti ritrovi di nuovo di fronte al portone d'ingresso al capannone di legno. Ahimè con solo la luna ad illuminare il posto, vedi a malapena la sagoma nera dell'edificio e il bagliore del lucchetto di metallo; la conformazione vera e propria non ti è nota, avrai bisogno di una fonte di luce - ma così attireresti anche l'eventuale attenzione di qualcuno.

Cosa farai?

Spoiler

Osservare: 8

 

Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Mi rimetto il mio travestimento da Capitan Tempesta, dopodiché mi guardo attorno per controllare non ci sia nessuno nei paraggi, constatando che se io non vedo una mazza al chiar di luna probabilmente sia stata un'azione eccessiva.

Tiro fuori il mio coltellino dallo stivale e tento di aprire il lucchetto.

Spoiler

Disable Device giusto? +5-2=+3

 

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Giorno -343, ore 23:55

Porto di Capo Ventura

Hai solo un coltellino con te, ma te lo fai bastare. Con una perizia di chi ha effettuato quel lavoro più e più volte in condizioni peggiori di quella, inganni il lucchetto facendolo schiudere tra le tue mani come solo un Halfling sa fare. Teniamo alti gli stendardi dei pregiudizi razziali! (?) La catena che tiene serrato il portone in legno scivola via, e riesci finalmente ad entrare nel grosso edificio in legno. Una volta dentro, il buio è pesto. 

Spoiler

//è Open Lock in realtà

Scassinare Serrature: 23

 

Link to comment
Share on other sites

Vuldo "Capitan Biscottino" Pinklewhipper - "Capitan Tempesta"

Accendo la mia pipa usando uno dei miei fiammiferi, e con la debole luce del secondo fiammifero guardo dapprima attorno a me, per terra alla ricerca di pagliuzza o qualcosa di infiammabile, poi vicino alla parete alla ricerca di un eventuale torcia o candela 

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.