Jump to content

Denaro e oggetti 5 edizione


Paladino ignorante
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti ho un piccolo problema :

voi come gestite il denaro nella 5a edizione? Venendo dalla 3.5,io e i miei pg siamo abituati a comprare e potenziare le armi nelle botteghe,comprare pozioni un pò ovunque e così via...
Ora,gli oggetti magici da ciò che ho capito sono molto più rari,e non sono semplice mercanzia da trovare al mercato di un qualsiasi villaggio(in effetti non hanno nemmeno un prezzo le armi magiche)..e allora i pg che se ne fanno delle monete d'oro?Quante dovrebbero averne? Se non oggetti magici,cosa potrebbero acquistare? Voi come avete gestito la cosa? 

 

Link to comment
Share on other sites


A pagina 38 della DMG c'è una tabella di riferimento e indicazioni per campagne a tasso variabile di magia: questo è un buon punto di partenza (e ovviamente perfettamente personalizzabile).

Rispetto al discorso di cosa farne dell'oro, il tutto dipende molto anche dal tono della campagna e dalle peculiarità dell'ambientazione.

Con l'oro puoi comprare privilegi sociali (titoli, ecc. ecc.), persone (mercernari, ecc. ecc.), servizi (spionaggio), costruire e manutenere fortezze ed eserciti e chi più ne ha più ne metta....!

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Paladino ignorante ha scritto:

Ciao a tutti ho un piccolo problema :

voi come gestite il denaro nella 5a edizione? Venendo dalla 3.5,io e i miei pg siamo abituati a comprare e potenziare le armi nelle botteghe,comprare pozioni un pò ovunque e così via...
Ora,gli oggetti magici da ciò che ho capito sono molto più rari,e non sono semplice mercanzia da trovare al mercato di un qualsiasi villaggio(in effetti non hanno nemmeno un prezzo le armi magiche)..e allora i pg che se ne fanno delle monete d'oro?Quante dovrebbero averne? Se non oggetti magici,cosa potrebbero acquistare? Voi come avete gestito la cosa? 

 

Nella 5a Edizione gli Oggetti Magici sono opzionali, ovvero non sono conteggiati nella matematica di base e i Master possono decidere di organizzare campagne in cui simili equipaggiamenti nemmeno esistono.

Nella 3.x, invece, gli Oggetti magici erano considerati nella matematica di base, ovvero era previsto dalla matematica che un personaggio di tot livello avrebbe necessitato di tot bonus da oggetti magici per sopravvivere agli scontri di quel livello. Nella 3.x, insomma, gli oggetti magici erano obbligatori, perchè altrimenti i PG sarebbero morti.
E' per questo che nella 3.x esisteva una tabella che indicava la ricchezza obbligatoria per un PG di un dato livello. Una simile tabella serviva per consentire ai PG di ottenere l'equipaggiamento necessario a sopravvivere.

Nella 5e questa logica smette di esistere. I DM sono liberi di creare campagne senza oggetti magici, i giocatori sono liberi di chiedere al DM di sperimentare campagne Low Magic (con, insomma, una magia molto rara). Non è impedito di giocare a campagne High Magic (ovvero dove la magia è ovunque e dove si trovano oggetti magici dietro ogni angolo). Semplicemente non è più obbligatorio e il sistema non si aspetta che i PG debbano per forza esserne carichi. Anzi, inserire una grande quantità di oggetti magici richiede al DM di stare un po' più attento nel bilanciamento degli scontri, visto che per i PG potrebbe diventare più facile eliminare i nemici tipicamente previsti per il loro livello.

Riguardo al come spendere i soldi, se non li si usa per gli oggetti magici, D&D 5e fornisce diverse soluzioni:

  • oggetti comuni e d'avventura: anche se spesso li si da per scontati, sono oggetti che comune possono sempre servire, soprattutto se non sono disponibili grandi quantità di oggetti magici. Tu come DM puoi anche spingere i tuoi giocatori a considerare meglio equipaggiamenti che un tempo si consideravano insignificanti, rendendoli più importanti. In particolar modo, puoi rendere più importanti gli oggetti di avventura, come rampini, fogli, lampade ad olio, corde, specchi, scale a pioli, trappole, bombe fumogene, ecc. Mentre nelle vecchie edizioni si consideravano questi oggetti irrilevanti (perchè tanto si aveva equipaggiamenti che consentivano di volare, arrampicarsi sulle pareti, ecc..). Al contrario, questa può essere l'opportunità per riscoprire il divertimento dell'uso di un equipaggiamento normale. Ad esempio, se un'avventura prevede che i PG debbano pianificarare un colpo per rubare oggetti preziosi in un palazzo, acquistare l'equipaggiamento sarà una fase fondamentale.
     
  • Attività di Downtime: Nella 5a Edizione sono presenti queste particolari attività che i PG possono praticare tra un'avventura e l'altra, come costruire un edificio (castello, locanda, gilda, casa, ecc.) praticare una professione, fare una ricerca, costruire oggetti, diffondere voci, ecc.. E' possibile trovare simili attività sul manuale del Giocatore, sulla Guida del DM e sul più recente supplemento Xanathar's Guide to Everything. Simili attività consentono ai PG di investire i propri guadagni per compiere attività che possono permettere loro di ottenere nuovi spunti d'avventura, sviluppare i loro contatti con il mondo immaginario, sviluppare i propri progetti personali e, cosa molto interessante, anche di realizzare progetti imprenditoriali e manageriali. Se permetterai ai tuoi giocatori di sfruttare con fantasia queste attività, potrebbero diventare un'ottima occasione di divertimento e di elaborazione creativa. ;-)
     
  • Premi Speciali: Si tratta di cose come un titolo, una carica, un terreno o proprietà, un diritto speciale (lo sfruttamento di una miniera, il diritto di cacciare in una foresta, ecc..), un favore speciale da parte di qualcuno in debito, ecc. Questo tipo di premi sono elencati nella Guida del DM e, di norma, non possiedono un prezzo. Tu, però, puoi decidere che i PG possano spendere il loro denaro per comprarsi alcune di queste cose (ad esempio, un terreno) o per corrompere qualcuno che possa fornirgliene (ad esempio, corrompere qualcuno per ottenere una carica, l'usufrutto di un terreno, un appalto, ecc.).
  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Allora, la prima cosa che puoi fare è dare un occhio alla tabella con i costi della vita (ci sono vari stili di vita squallido, povero, confortevole ecc) io per esempio giocavo senza prima e ora devo dire che aggiunge realismo a tutto il discorso dei soldi. all'inizio i giocatori opteranno per squallido per spendere meno, ma come c'è scritto in tabella adottare uno stile di vita squallido ti espone a pericoli, che possono essere malattie, livelli di sfinimento, aggressioni da parte di malintenzionati o bestie.

Seconda cosa la ricompensa per un'avventura potrebbe essere come dice Silent una proprietà: un castello, una fattoria....decidi tu. per mantenere questa proprietà visto che si presuppone che i pg non facciano i contadini 24/7 servono soldi.

Approfitto del discorso per chiedere una cosa a @SilentWolf: dove si trovano i costi di mantenimento degli edifici? Sono sicuro di aver visto una tabella da qualche parte ma non la trovo. In particolare cercavo il costo del mantenimento di una villa di campagna di dimensioni medie, con un solo uomo come servitù e due nani che ci vivono a sbafo, quindi probabilmente non ben messa. per dare un'idea:

 

Nottebohm.jpg

Edited by Anderas II
Link to comment
Share on other sites

@Anderas II la tabella sul mantenimento degli edifici la trovi a pagina 127 della Guida del DM. ;-)

Una villa nobiliare (per estate, però, s'intende una vera e propria tenuta) costa 10 monete d'oro al giorno e necessità di 3 Hirelings professionisti o di 15 hirelings non addestrati.

Edited by SilentWolf
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.