Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Anteprima Mordenkainen's Tome of Foes #3 - L'abissale Sibriex

Nathan Stewart della Wizards of the Coast ha deciso di rilasciare una nuova anteprima di Mordenkainen's Tome of Foes, il nuovo supplemento per D&D 5e in arrivo il 29 Maggio 2018 (il 18 Maggio nei negozi del circuito Wizards Play Network). Questa volta si tratta della creatura abissale chiamata Sibriex.

Fonte originale:
Twitter di Nathan Stewart
Leggi tutto...

Sondaggio: Dominio dell'Ordine

L'ultima volta, gli Arcani Rivelati hanno presentato una nuova opzione per il Chierico da Playtestare: il Dominio dell'Ordine (Order Domain). Ora che avete avuto la possibilità di leggere e di riflettere su queste regole, siamo pronti per conoscere la vostra opinione su di esse nel seguente Sondaggio. Il Sondaggio rimarrà aperto per circa tre settimane.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: dominio dell'ordine
sondaggio: dominio dell'ordine
Leggi tutto...

The Faerie Ring per D&D 5e e per Pathfinder

The Faerie Ring è uno stupendo manuale che esiste in 2 versioni, una è dedicata a Pathfinder e l’altra a D&D 5E, queste due versioni sfruttano le OGL (Open Game License) dei due famosissimi GDR appena citati!
Versione per D&D 5e
Versione per Pathfinder
Se siete curiosi e volete informarvi direttamente dalla fonte, sappiate che i designer hanno rilasciato gratuitamente la parte introduttiva del manuale (uguale per entrambi sistemi).

Nato da un progetto Kickstarter creato da Scott Gable, la Zombie Sky Press è orgogliosa di presentarvi Il Cerchio delle Fate: Lungo la Via Tortuosa, Guida all’Ambientazione (The Faerie Ring: Along the Twisting Way Campaign Guide, traduzione non ufficiale), un manuale che permette ai Dungeon Master di poter utilizzare all’interno delle proprie campagne gli esseri fatati… Avete capito bene: fate! Questo manuale mira a mettere in risalto il piccolo popolo: ricostruendo il loro mito, concentrandosi sulla personalità dei potenti signori delle fate e permettendovi di immergervi nei loro misteri. Vi sarà data la possibilità di viaggiare in strane terre lontane che superano i limiti di ogni immaginazione, potrete addirittura non solo incontrare i signori delle fate (come già abbiamo accennato) ma persino coloro che li servono. Tutto questo sarà “condito” da un’atmosfera che prende spunto direttamente dai miti e dal folclore dei più reconditi angoli del mondo, non solo quelli di origine Europea. La scoperta degli aspetti più oscuri, le diverse filosofie e le abitudini sociali di questi mostri mitologici vi permetteranno di vivere storie come quelle che avete visto in Jonathan Strange & Mr. Norrel, Il labirinto del Fauno, Peter Pan, Storia di una Notte di Mezza Estate, le miniserie a fumetti scritte da Neil Gaiman e quelle di numerose favole classiche (ad esempio, quelle dei famosi fratelli Grimm).
Essendo questo un supplemento ricco di luoghi e tradizioni fantastiche, potrete pensare di ambientare una parte della vostra campagna all’interno di queste bizzarre e curiose terre! Questo corposo manuale (di oltre 300 pagine) introduce nuovi mostri che appartengono al tipo fata o folletto (ben 45), nuovi sottotipi per i folletti, potenti artefatti, le città dei folletti presenti nel loro piano, 30 personaggi non giocanti che appartengono alla stirpe dei folletti, diversi signori dei folletti benevoli o meno (come ad esempio Hob, Mab, Korapira o Manitou) e le loro dimore.
Insomma, vista la quantità di materiale questo manuale non presenta un’unica ambientazione, bensì una cassetta degli attrezzi: una serie di mini-ambientazioni! - per aggiungere più fate alle vostre campagne preferite, portando una ventata di follia che può originarsi solo da questi esseri.
Come se tutto questo non bastasse sono già stati annunciati 2 supplementi:
La Guida del Giocatore (The Player's Guide, traduzione non ufficiale): essa conterrà almeno 11 razze fatate interpretabili dai giocatori, cosi come delle opzioni per i giocatori a tema folletto (archetipi, talenti e oggetti). Le razze presenti in questo manuale sono già state annunciate e includono: Kitsune, Matabiri, Black Hats e i Far Darrig, Changeling, Putti, Fir Bolg, Goodfellow, Darkling, Wyrd e i Bitterclaw.
  La Guida alla Magia (The Magic Guide, traduzione non ufficiale): contiene la magia del mondo delle fate, dettagliando le Corti Seelie e Unseelie delle fate, ovvero la corte delle fate "buone" e quella delle selvagge fate dell'oscurità; presenta nuovi incantesimi (rituali e non); oggetti magici strani e unici; nuovi sistemi per la magia (come il “moonshadow”, che spiega come incorporare l'influenza della luna sulle vostre fate), e tanto altro. Giocatori di Pathfinder e D&D, siete pronti a saltare dentro un albero che potrebbe condurvi verso una nuova avventura extraplanare?

  Link ai siti ufficiali: Progetto Kickstarter
Versione D&D 5e (drivethrurpg)
Versione per Pathfinder (drivethrurpg)
 
Leggi tutto...
DarkFisher

Personaggio Doveri del Perfetto Healer

Messaggio consigliato


5 minuti fa, DarkFisher ha scritto:

Quali classi sono idonee per essere un buon healer oltre al classico chierico e l'insolito druido?

Cosa deve tenere a mente un buon healer? E sopratutto, quale altro ruolo potrebbe svolgere?

Beh a livello di classi quella di prestigio più indicata a tale scopo è il Servitore Radioso di Pelor che trovi qui: http://dnd.arkalseif.info/classes/radiant-servant-of-pelor/index.html

C'è anche la variante Anima prescelta però non l'ho mai giocata: http://dnd.arkalseif.info/classes/favored-soul/index.html

Detto questo un buon healer deve tenere a mente soprattutto una cosa a parer mio: prevenire è meglio che curare, da qui si evince che la risposta alla domanda seguente è che l'altro ruolo che potrebbe svolgere è quello del buffer. In definitiva meglio fare qualcosa che prevenga i danni potenziando gli alleati piuttosto che doverli curare dopo.

In base poi alla disponibilità di materiale che hai si posso creare soluzioni più o meno performanti ma qui deve essere tu a darci qualche indicazione in più :) 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per i link alle classi di prestigio e al consiglio del "prevenire è meglio che curare". 

Chiedevo più informazioni riguardo a questo ruolo per un team che sto gestendo insieme al mio gruppo. A tale proposito: il GOD può mettere da parte le sue capacità di buff per concentrarsi sul debuff e sul controllo del territorio affidandosi quindi all'healer? O è utile che entrambi si concentrino sul buff degli alleati? 

E l'Healer, secondo te, deve concentrarsi sulla retrovia (caster e support), per via dei loro pochi pf, oppure sul tank e lo striker? Immagino che la sua scelta dipenda da come si svolge il combattimento, ma quindi su chi dovrebbe prevenire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh... il gioco è dinamico quindi dovrai decidere di volta in volta su chi concentrarti, come risposta generica ti direi "sul più esposto!" e quindi può essere il mago che va fuori posizione per un incantesimo di contatto piuttosto che il guerriero che ha su di sè 2 o più avversari... quello lo stabilirai tu di volta in volta

Di norma è proprio quello che fa il god, non buffa (non di base almeno) bensì si occupa delle altre 2 cose, sono ruoli complementari ed è bene che siano diversi imho

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In 3.5 curare è inutile. Al più se non si è persone ignobili e non si è una persona deprecabile si può buffare il proprio barbaro stando tranquilli per non farlo sentire inutile.

Ma il Chierico e il druido sono i combattenti da mischia più forti del gioco. Molto più di inutili barbari e simili. Tra incantesimi e forza bruta, è difficile contrastarli. Il fatto che serva un combattente da mischia "vero" è solo uno stereotipo.

Per farti capire, noi vincemmo contro 3 epici tarrasque con un party di livello 15 formato da un doppio chierico, un druido e un mago...

In definitiva, il miglior modo per curare è ammazzare tutti quelli che possono danneggiare i nostri compagni, facendo in modo che non ci siano danni da curare.

Ma è normale che se c'è un barbaro nel gruppo, magari è meglio stare tranquilli per fargli pensare si essere utile

Modificato da Kamthalian

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, Kamthalian ha scritto:

In 3.5 curare è inutile. Al più se non si è persone ignobili e non si è una persona deprecabile si può buffare il proprio barbaro stando tranquilli per non farlo sentire inutile.

Ma il Chierico e il druido sono i combattenti da mischia più forti del gioco. Molto più di inutili barbari e simili. Tra incantesimi e forza bruta, è difficile contrastarli. Il fatto che serva un combattente da mischia "vero" è solo uno stereotipo.

Per farti capire, noi vincemmo contro 3 epici tarrasque con un party di livello 15 formato da un doppio chierico, un druido e un mago...

A parte il fatto che questa affermazione diventa più valida a livelli medi (ai primi i combattenti "veri" si fanno più sentire) tieni comunque conto che non tutti giocano con un'ottimizzazione spinta e che non per forza tutti gli incantatori devono andare a fare gli spacconi in mischia.

Detto questo sì il concetto generale che sia meglio prevenire che curare è sicuramente vero, ma in ogni campagna (specie ai bassi livelli) ci saranno sempre momenti in cui una cura al momento opportuno farà la differenza tra la vita e la morte di un personaggio e allora lì non si dirà più che curare è inutile. Situazionale e sub-ottimale in generale certo, ma una manna dal cielo al momento opportuno.

C'è anche da considerare un semplice fattore di specializzazione, ovvero che piuttosto che avere un chierico/mago/druido che picchiano come fabbri (spendendo comunque una parte discreta delle proprie risorse) e poi usano il resto degli incantesimi anche per altro sarebbe magari più conveniente avere un guerriero/barbaro/martial adept che si occupa principalmente della mischia e lasciare gli incantatori liberi di dedicare tutte le loro risorse al resto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Parlo di medi livelli, anche in base all'abitudine di ottimizzare tutto in tutto. Piacere personale.

Comunque che l'healing sia inutile, credo che sia condivisibile. Prevenire il danno causato dai nemici è decisamente meglio rispetto ad un semplice heal...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Kamthalian ha scritto:

Parlo di medi livelli, anche in base all'abitudine di ottimizzare tutto in tutto. Piacere personale.

Fin qui ci sta, ma attento a non presumere che anche tutti gli altri si divertano così.

2 ore fa, Kamthalian ha scritto:

Comunque che l'healing sia inutile, credo che sia condivisibile. Prevenire il danno causato dai nemici è decisamente meglio rispetto ad un semplice heal...

Inutile come dicevo prima mi pare troppo, situazionale sono d'accordo. Se non sei mai stato nella situazione in cui una cura tempestiva faceva la differenza tra la vita e la morte del tuo PG sei un caso raro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/11/2017 alle 13:36, DarkFisher ha scritto:

Quali classi sono idonee per essere un buon healer oltre al classico chierico e l'insolito druido?

In base al party, una buona idea per un healer potrebbe essere il Necromante del Terrore (di Eroi dell'Orrore) con il talento Anima Sepolcrale (che però dovrebbero prendere anche gli alleati perché diventi efficace) o essendo non morti in qualche modo: in questo modo, il tocco necromantico diventa una cura gratis out of combat, mentre la gran mole di spell di energia negativa permettono di curare gli alleati e ferire i nemici più o meno indiscriminatamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.