Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Un annuncio ufficiale riguardo il canone di Dungeons & Dragons 5E

Dopo le dichiarazioni di Jeremy Crawford sul canone di Dungeons & Dragons i D&D Studios hanno rilasciato un post pubblicato sul loro blog in merito a ciò che viene considerato canonico per il gioco.

Read more...

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

A Tale of Gods and Blood [TdG]


Huriel
 Share

Recommended Posts

PROLOGO

Scáthach

Spoiler

La foresta è in fiamme. Lingue di fuoco si innalzano verso il cielo nero come la pece illuminandolo a giorno, mentre la luna e le stelle sono coperte di nere nuvole. Corri, nella tua forma di lupo assieme al tuo branco, per cercare di sfuggire alla devastazione delle fiamme che avvolgono e consumano prima gli alberi più bassi, poi anche le piante più antiche. Le riconosci, le hai viste crescere una ad una, e loro conoscono te. Ti hanno vista crescere e cacciare, diventare un grande e potente, un capo rispettato e temuto, una signora della foresta, e ora lambiscono nel fuoco.

Poi, all’improvviso, la pioggia. Solo che non è la pioggia che hai imparato a rispettare come portatrice di vita. E’ una pioggia scarlatta, lacrime di sangue che colorano la terra dello stesso colore. Il tuo pelo candido viene violato da quella precipitazione malsana, grosse macchie che bruciano la tua pelle come fossero d’acido.
La pioggia spegne le fiamme, ma non si arresta. Comincia a riempire ogni foro, ogni conca, accumulandosi e crescendo come un onda di marea. Continui a fuggire, verso l’alto, verso la salvezza, ma ad uno ad uno tutti i membri del tuo branco vengono inghiottiti dalla marea rossa.
In lontananza lo vedi. Il guerriero dall’armatura scarlatta, che ti guarda da lontano camminando sul sangue , che ride della tua impotenza, dei tuoi compagni. Dei tuoi Dei.
Ormai allo stremo delle forze, ti accasci al suolo, gli occhi chiusi per non assistere a quel tremendo scempio che ha cancellato la tua terra, nel cuore una preghiera di rabbia selvaggia e di vendetta.
Passano dei secondi, lunghi come secoli. Quando trovi il coraggio di riaprire gli occhi però non è il rosso scarlatto del sangue che vedi.
Ti trovi in una radura, mentre di fronte a te si taglia una quercia mastodontica, più grande delle più alte montagne di Karanos, avvolta da un fittisimo groviglio di muschi e licheni.
Alla base dell’albero un enorme fauce irta di zanne acuminate si spalanca, ma non per mangiarti.
Riconosci quell’apparizione non grazie alla sapienza, ma nell’intimo del tuo spirito. L’Antico, il Supremo Capobranco, il Signore della Bestialità, si erge in tutta la sua maestosità davanti ai tuoi occhi increduli. Infinite volte a lui hai rivolto i tuoi canti, innumerevoli vittime sono state divorate nel suo nome, e ora è li di fronte a te. Ti senti schiacciata anche solo dalla sua presenza, impotente davanti a tanta possanza.
Ti scuote una voce, più potente del rombo del tuono.

Alzati, creatura di carne. Tu sei debole. Debole e misera. Ma per quanto debole e misera sarai strumento della mia gloria.

Una enorme radice spunta dal terreno, allungandosi come un serpente verso il tuo volto. Senti la punta legnosa incidere la tua pelle della zampa destra con un simbolo.

Una grande minaccia si staglia su questo mondo. Una minaccia a cui tu dovrai porre termine. Raccogli alleati potenti e ferma il Signore del Sangue, e io ti farò rinascere, ti donerò la forza di distruggere i tuoi nemici e un branco cosi grande e potente che gli Dei stessi tremeranno sotto il suo ruggito.

All’improvviso la radice ti stringe e ti getta nella enorme fauce. Senti gli intestini del dio riplasmarti, ricrearti, e risputarti fuori. Quando finalmente rivedi la luce sei… diversa. Una creatura leggendaria, fatta di squame dure come adamantio e zanne di mithril. Sotto di te un orda di creature come mai avevi visto, talmente ampia che prosegue anche dopo l’orizzonte. Tutte ruggiscono il tuo nome , ti implorano di guidarle nel sanare questo mondo perverso dalle civiltà che si definscono superiori in modo che tutti possano conoscere la felicità e la giustizia della natura.

----
Ti svegli, in un lago di sudore, nella grotta dove ti eri addormentata. Un sogno. Solo uno stupido sogno. Stai per alzarti per schiariti le idee quando il tuo sguardo cade sulla tua mano destra. La luce della luna ti rivela una cicatrice a forma di zanne nel palmo, che riflette debolmente i pallidi raggi lunari. Un segno di benevolenza, una missione.
Uno scopo.
Ma sei sola al mondo, non hai alleati. Come fare a compiere la volontà del tuo Dio?
Quando stai per disperare, sul piccolo altare che tieni nella grotta noti qualcosa. Una lucente moneta d’argento, che un anno prima avevi donato come pegno all’Antico in cambio della sua benevolenza nella caccia. Come un lampo il ricordo della battaglia e del paladino della vendetta ti attraversano la mente, lucidi come se fossero accaduti pochi minuti prima. Afferi il monile e lo sotterri, sotto la calda terra. Per la prima volta sai che dovrai lasciare la tua foresta e partire. Ma non hai paura. Ora l’Antico stesso veglia su di te.

 

Kerogash

Spoiler

Sai cosa ti ha portato in quei lidi lontani. Sai cosa ti ha spinto a rinunciare al tuo compito di guardiano della vendetta per recarti in quei luoghi. Lo hai sentito come un fremito nella tua spina dorsale, che si espandeva nelle tue ossa e raggiungeva la tua mente. Hai visto la mano argentea stagliarsi sopra le cime più alte delle montagne, coprendo tutto il cielo e indicando te, solo te, come suo portavoce. L’hai vista lanciare in aria una moneta argentea come la luna che lentamente atterrava ai tuoi piedi. Come se anche tu fossi presente in quel luogo hai visto la druida a cui avevi donato il Segno della Vendetta compiere il rito per evocarti a lei. Normalmente averesti lasciato che qualche altro membro dell’ordine portasse a compimento il rituale, ma tu sai che Hoar non avrebbe mai agito cosi senza uno scopo più profondo. Non ti era mai successo di sentirti cosi.

Ogni volta che un malvagio periva sotto il tuo maglio, tu gioivi, ma non cosi.

Ogni volta che vedevi negli occhi di una persona la gratitudine infinita al tuo Dio per i tuoi servigi gioivi, ma non cosi.

I tuoi occhi si sono spalancati alla sapienza e alla saggezza, ma non ne hai mai voluto fare tesoro.
Ogni mese, ogni giorno, ogni ora tu hai sognato un solo momento. Quello in cui il tuo Dio finalmente ti avrebbe considerato pronto e degno di compiere la TUA di vendetta.
Il momento in cui il male che pendeva come una lama sulla testa del mondo intero si sarebbe scagliata con furia terribile per spargere il sangue di ogni creatura.
Il momento in cui tu saresti stato scelto come baluardo per resistere al male.

Quando hai raccontato la tua storia e la tua visione al Priore della chiesa di Hoar all’inizio non voleva capire. Ti ha dato del pazzo, del visionario, dell’esaltato. Ha minacciato di cacciarti dalla chiesa, espellerti e renderti feccia. Ma tu non hai vacillato. Saldo nella tua fede hai spiegato le tue ragioni, raccontato ogni dettaglio, negli occhi la furia vendicativa che per anni era rimasta sopita sotto le ceneri del tuo dovere. Sopita si, ma mai domata.

Ancora incredulo vi siete rivolti a Hoar con preghiere e suppliche per capire la sua volontà, perché vi guidasse nel prendere la giusta decisione.
Quando ti venne annunciato che il Rituale della Vendetta era stato eseguito e che tu eri stato scelto avresti potuto riempirti d’orgoglio. Avresti potuto screditare il Priore davanti ai suoi sottoposti, smascherare il suo vile egoismo e ricerca di un patetico quieto vivere. Ma non lo hai fatto, perché non era quello il tuo scopo. Il tuo scopo era metterti in viaggio.
Con questi pensieri ti muovi rapidamente per le pianure di Karanos a bordo di un carretto, nascosto dal tuo nero mantello agli occhi della gente comune. Come potrebbero anche solo comprendere cosa sta per accadere? Come potrebbero anche solo concepire quali forze si stanno per scontrare?
Loro non sanno, loro non possono capire la sofferenza alla quale sei stato sottoposto, alle visioni terrificanti a cui hai dovuto sottostare. Gli incubi, le notti insonni, i tormeni interiori che per tutta la tua vita ti hanno inseguito senza mai darti tregua, senza mai darti la possibilità di VENDICARTI di ciò che ti è stato ingiustamente strappato.
Li puoi quasi vedere intorno a te. I tuoi fratelli e sorelle, e torreggiante sopra di loro il grande Miriorunas. Tutti ti fissano, senza giudicarti. Il loro sguardo è severo ma fiero. Silenziosamente ti indicano una direzione il punto in cui incontrerai colei che ti ha affidato una missione.
E’ da quando vi siete incontrati per la prima volta che hai percepito qualcosa in lei. Sapevi che i vostri destini prima o poi si sarebbero incrociati di nuovo. Quando le diedi quell’avvertimento, un anno fa, eri certo che anche lei, prima o poi, avrebbe chiesto vendetta.

Per questo le donasti il monile con il simbolo di Hoar.

Di certo non ti saresti mai immaginato che lei sarebbe stato il tramite per il tuo scopo ma si sa, le vie degli Dei sono infinite e imperscrutabili per i mortali.
Non sta a noi cercare di capire perché abbiano fatto qualcosa.
A noi, loro emissari, sta solo eseguire la loro volontà e ottenere la giusta ricompensa.

Samael

Spoiler

I tuoi passi risuonano come colpi dei cannoni di Rinkerton nell’antico tempio. Ti ci sono voluti due anni di ricerche e buona parte della tua fortuna per trovare quel luogo, e ora che sei li non ti senti felice come vorresti.
Tutto è cominciato quando il tuo signore ti è apparso indicandoti un modesto mercante di mappe che viveva nei bassifondi. Senza capire il perché, come da quando sei nato, seguisti le indicazioni di quella misteriosa entità che ti accompagna, che tu nutre, che ti da potere.
Trovasti quel misero halfling nella sua dimora, mezzo morto di paura, che scongiurava di avere salva la vita. Come se sapesse che eri li per lui. Dopo che la tua magia ebbe spento la sua patetica esistenza, cercasti nel suo negozio… qualcosa. Fu sempre il tuo patrono a indicarti cosa cercare: un antico tomo, conservato in uno strano involucro di pelle nera vergato con fili d’oro purissimo. Al suo interno, dei racconti su un antico grande essere e del culto a lui indirizzato. Tu sapevi di chi parlasse quel libro e perché era cosi importante. Dopo immensi sacrifici riuscisti a tradurre le indicazioni per raggiungere il sacro tempio di quel culto e, dopo aver fatto sparire tutti quelli che avevano collaborato con te e sistemato i tuoi affari lasciasti la tua vita precedente per concederti al servizio del tuo patrono.
Il tempio era una struttura sotterranea con l’ingresso perso nelle foreste intorno alla Montagna Silente. Senza la guida del libro chiunque si sarebbe smarrito in quell’intricato miasma di piante e vegetali. Ma tu non sei chiunque.
La porta risuonò alla tua semplice presenza, come se avesse aspettato li per tutti quegli anni solo per il tuo arrivo.
All’interno i muri di marmo nero assorbivano qualsiasi tipo di luce, in modo che dentro, anche tentando di accendere un fuoco o altro, vi rimanesse perennemente completa oscurità. Ma il tuo signore ti aveva molto tempo prima dato occhi che ti permettessero di vedere anche li.

Ti sei addentrato nei meandri di quei luoghi, conscio che quello che avresti trovato avrebbe ripagato tutta quell’attesa, tutte quelle spese, tutto quel tempo.

Infine hai fato breccia nel Sancta Sanctorum. Una sala gigantesca, riempita da un enorme statua.
Le sembianze della marmorea figura sono inquietanti: un cadavere rinsecchito in posizione eretta, completamente inerte, con le orbite vuote e la bocca trattenuta in un grido parossistico. Sotto lo srato epiteliale, vagamente traslucido, si intravedono delle appendici nere armate di fauci, ce sembrano muoversi senza mai fermarsi.

Un brivido ti percorre la schiena. Sebbene tu lo abbia visto sempre come un vecchio severo e gelido, con lo sguardo ferreo le mani scarne e il volto ossuto, sai che quella stauta rappresenta il tuo signore, solo in un altra delle sue molte forme.

E li lui ti apparve. Diverso dal solito, ma avvolto in tutta la sua potenza, come un sole che invece di illuminare oscura il mondo.

Mi hai servito bene, mio prediletto, e in te mi sono compiaciuto.
Un male antico sorge ad Est, nelle terre Esterne dimenticate dagli uomini, ma non dagli Dei.
Tu sarai colui che agirà in mia vece per scacciare il male da queste terre. Ma non sarai solo.
Va nella città di Labers, li troverai alleati che voterai alla tua causa.
Una druida, serva di un Dio selvaggio.
Un paladino, votato alla vendetta.

Convincili di poterli aiutare. Offri i tuoi servigi e raggiungi il tuo scopo.
Fallo, e io ti innalzerò sopra tutti gli esseri viventi.
Un Dio fra le creature mortali
Il mio vessillo in questo mondo.


Pieno di questa conoscenza fuggisti dal tempio. Il tuo destino era deciso, la tua strada tracciata.
Senza indugiare, ti muovesti verso la tua meta. Dentro di te sai che il tempo scorre veloce...

--------------------------

Karanos , Anno 30 della 4 Era

Samael &Kerogash - Nella carovana

Spoiler

Vi trovate in una carovana diretta a Labers, una delle tante che fa la spola commerciale fra le città marittime e quelle agricole per trasportare merci e non rifiuta qualche moneta per trasportare eventuali viandanti. 
Attualmente state attraversando una zona leggermente boschiva che dovrebbe portarvi alla città nel giro di mezza giornata, se non ci sono intoppi.

Le giornate sono passate pigramente tra il rollio dei carri e le pause per sgranchirvi le gambe, l'unico momento animato in cui avreste potuto fare conversazione sono state le sere passate intorno ai fuochi a bere e mangiare in compagnia.
Tutto starebbe andando secondo i piani se non fosse che, proprio in mezzo alla strada, si trova un grosso albero che impedisce il passaggio dei carri.
Vi fermate bruscamente, con grosse lamentele di quelli più dietro che non capiscono il motivo della sosta, mentre il capo della carovana cerca di capire che diavolo ci è finito a fare quel coso li e come fare per poterlo spostare in tempi brevi.

Info

Spoiler

Potete decidere liberamente  se avete già parlato tra voi o no. in caso ruolate in flashback

 

 

Scáthach - limitare del bosco

Spoiler

Hai vagato per diversi giorni da foresta a foresta, cibandoti di quello che riuscivi a cacciare e dormendo in ripari di fortuna. Una forza invisibile ti spinge ad avanzare in direzione Nord, come se qualcosa ti stesse aspettando li. 
Ora sei nel mezzo di una zona leggermente boschiva, a qualche metro da un largo sentiero. In mezzo alla strada vi è un grosso albero che blocca la via a una discreta carovana di merci .

Su uno dei carri noti una figura che decisamente conosci: nonostante sia passato un anno dal vostro primo incontro noti distintamente il nero mantello che risalta con le scaglie dorate del paladino draconide. E' lui che stai cercando.
Per ora nessuno sembra averti notato

Info

Spoiler

Attualmente sei in forma LUPO senza aver speso utilizzi.

 

TUTTI

Spoiler

Benvenuti nel topic di gioco
@Midnight12@Karsh@Guorrilla

Si seguono le regole di scrittura classiche del PbF
Grassetto per il parlato
Corsivo Blu per i pensieri
Normale per le azioni (preferirei in prima persona)
Rosso grassetto per le cose scritte che leggete

Mi raccomando usate gli spoiler se vi trovate in una zona diversa da almeno un altro membro del gruppo, specificando dove vi trovate prima del post come ho fatto io

Se avete dubbi chiedete pure nel topic di servizio.
Che dire 
Buon divertimento ^^

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Spoiler

Che diavolo è successo? Perché ci siamo fermati?
La mia voce suona roca, strana; d'altronde è da molto che non parlo.
Da quando sono partito ho cercato di tenere un basso profilo, non ho parlato con nessuno, e ora ecco un imprevisto; e gli imprevisti, si sa, raramente portano a qualcosa di buono.

Mentre attendo una risposta, alzo lo sguardo per osservare i miei compagni di viaggio.

Probabilmente è la prima volta che li guardo con attenzione.

Durante tutto il viaggio ho cercato di non farmi notare e non ho prestato attenzione agli altri.

Spoiler

Mentre aspetto una risposta dal carovaniere, check di percezione/investigazione, fai tu (mi interessa capire se tutti sono contadini umani o ci sono altri elementi) sugli altri sul carro con me

 

Kerogash e Samael- nella carovana

Edited by Guorrilla
Link to comment
Share on other sites

Scathach (xDM)

Spoiler

 

La foresta e il monte Uriken sono ormai lontani. In vita mia non mi sono mai spinta così tanto distante dalla terra dei miei Avi.

Sangue chiama sangue. Non avrei mai pensato di compiere un simile viaggio, ma le circostanze sono ... quanto mai urgenti. Mi sento ancora confusa, ma un lato di me, quello più vero, che risuona del rumore della Caccia, alimenta l'adrenalina del mio spirito. L'Antico si è svelato e ho toccato con mano i suoi misteri. Ho visto ...finalmente ho visto, senza echi e fumo. Ma carne e sangue.

La mia terra è un ricordo e non ho versato alcuna lacrima d'addio. Non ho mai avuto tempo di piangere e non credo di sentirne il bisogno, meno che mai ora. Solo ferocia e rabbia dentro di me. Brucia il fuoco della rivalsa e la Grande Bestia guida i miei passi, come è giusto che sia. E risveglierò l'anima addormentata di queste terre. Porto con me il "seme" della Fame ed è mio compito piantarlo in profondità. 

In forma di lupo sento e vedo meglio, sono tutt'uno con la Terra. Il mio sguardo scivola lungo la strada principale e non posso non notare la carovana bloccata dal tronco d'albero caduto. Mi avvicino con cautela ed è a quel punto che mi accorgo di ... lui. 

Il vendicatore  ... 

Non potrei mai dimenticare il suo volto, le sue fattezze e la sua armatura. Così come ho ben presente la sofferenza che percepii scorrere nelle sue vene. 

Mi faccio leggermente più vicina al limitare del sentiero boschivo, non molto distante dalla carovana. Ancora però non mi rivelo, preferisco osservare ... 

Il lupo in me sussurra di aspettare. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Samael

Dm, Kerogash

Spoiler

Alla fine ci siamo, non dovremmo essere molto lontani dalla città. L'energumeno a scaglie davanti a me cerca di tenersi distante dagli altri e rimanere nell'ombra, ma i miei occhi scrutano ogni ombra, ha subito destato il mio interesse. Le sere le ha passate in silenzio non parlando con nessuno. Io invece mi sono dilettato a fingermi un mercante. Il carro interrompe improvvisamente la sua corsa, a quanto pare un enorme tronco d'albero blocca la strada. Ebbene, abbiamo tutti degli affari da sbrigare. Tu, vista la tua stazza potresti dare una mano. Indico il dragonide. Vieni andiamo a vedere che succede. Rompo gli indugi e lo invito a scendere con me dal carro.

Aspetto

Spoiler

Samael è un mezzelfo di bell'aspetto e di corporatura slanciata con una carnagione chiara. I suoi occhi sono alquanto strani, sono completamenti neri, sicuramente inusuali in una persona della sua razza. I suoi capelli anch'essi neri, sono lunghi e lisci e Samael li tiene quasi sempre legati dietro la testa. Veste con abiti tendenti al grigio scuro e di buona fattura e porta una cappa di colore blu con cui si copre il capo. Alla cintura è legato un libro nero rilegato con un'apposita imbragatura per non farlo cadere, ed una particolare asta nera, un piccolo arco invece è allacciato al lato di uno zainetto.

 

Link to comment
Share on other sites

 

Kerogash

Dm, Samael

Spoiler

Una voce dal carro mi risponde e mi invita a scendere con lui per sistemare il problema. Sembra che ci sia un tronco in mezzo alla strada.
Beh, pensavo peggio, nulla che non si possa risolvere
Mi alzo lentamente, il pianale di legno del carro scricchiola mentre mi assesto in piedi e mi giro verso la voce.
Proviene da un mezz'elfo, pelle chiara e capelli scuri, vestiti di buona fattura, sembra un normale mercante; guardandolo meglio noto però un tomo rilegato al fianco, insieme a un'esile asta nera. Mi colpiscono gli occhi però, neri, completamente: a quanto ne sapevo non è un colore molto comune tra i discendenti degli elfi.
Il padre avrà avuto un seme particolarmente forte, chissà
Mi sta ancora guardando e tornando al mondo reale gli dico
Ah, si, buona idea. Prima ripartiamo prima arriviamo a Labers
Mi avvicino verso di lui, pronto a scendere dal carro per andare a controllare
 

Aspetto

Spoiler

Alto più di 2 metri, muscoloso, sul volto ricoperto di scaglie color oro risaltano i 2 occhi di un giallo acceso. I barbigli sulla parte posteriore della testa si scuriscono verso le estremità fino a divenire color carbone, mentre quelli sul mento rimangono dorati. Due corna nere si allungano tra le arcate sopraccigliari e le tempie seguendo il profilo della testa, divaricandosi lievemente. Il resto del corpo è coperto da un mantello nero che arriva fino alla testa con un cappuccio, anche se alzandosi l'armatura a strisce argentata si intravede, insieme a un lungo manico nero che spunta dalla schiena. Al fianco porta un martello da guerra, molto segnato.

Risalta la mano destra, che a differenza dell'armatura argentata è avvolta in un guanto di maglia nero.

 

Edited by Guorrilla
Link to comment
Share on other sites

Kerogash

Spoiler

Sul tuo carro non vi sono molte persone. Di spicco noti una coppia di nani taciturni quanto te. Sono un ragazzetto sbarbato di non più di 60 anni accompagnato da un ben più anziano, con la fluente barba bianca annodata alla maniera dei nani di Orabaas, una treccia per ogni nemico ucciso. Probabilmente è un mercante, in quanto vedi solo una decina di nodi adornare il suo volto. 
Non avendoci mai parlato non hai però idea di cosa commercino o dove siano diretti.
Gli altri sono un contadino umano del sud (cosa che deduci dalla pelle bruciata dal sole) e un pescatore mezz'uomo con tanto di arpione alla mano e cesto di vimini, probabilmente da qualche villaggio del nord.

Kerogash e Samael

Spoiler

Scendete assieme dai rispettivi carri, mentre le prime lamentele cominciano a trasformarsi in un vero e proprio disordine, con sempre più persone che si sporgono dai carri per capire il perché di quella sosta prolungata. 
Avvicinandovi notate le bizzarre dimensioni dell'albero sulla strada: sembra che abbia circa un metro di raggio, ed era sicuramente molto alto, in quanto inizio e fine si perdono nella boscaglia ai lati del sentiero.
Vi dirigete verso quello che riconoscete come il capo della carovana, un mezz'orco vestito con eleganti abiti e dallo sguardo furbesco.

Merchant.jpg

Al momento lo vedete impegnato a discutere con una delle guardie della carovana, un elfo silvano con verdi tatuaggi sul viso e vestito di un rozzi abiti di pelle. Appese ai fianchi ha due lunghe lame ricurve che pendono inerti nei loro foderi. Ha l'aria molto annoiata.

M-o:Allora quanto ci vorrà per rendere di nuovo la strada agibile? Stiamo perdendo troppo tempo, dobbiamo essere in città prima di notte!
E: Te l'ho già detto Gorth, i miei uomini stanno lavorando per capire come spostarlo. Pensi che sia facile muovere un tronco simile?
M-o: Non mi interessa quanto è difficile. Io vi pago, voi eseguite. Altrimenti che vi pago a fare? Bah, avrei dovuto assoldare quei mercenari goliath, loro lo avrebbero spostato in men  che non si dica.
E: E probabilmente si sarebbero cibati dei tuoi cavalli durante la notte. Sai benissimo che eravamo i migliori nella piazza, quindi lasciaci lavorare.

Gorth sta per ribattere qualcosa quando vi vede avvicinare. Strofinandosi le mani con fare mellifluo vi viene incontro.
Siamo spiacenti per l'inconveniente, stiamo lavorando per risolvere il problema. Tornate pure ai vostri carri e riposate , in men che non si dica arriveremo in città.

Da dietro il tronco sentite una risata trattenuta a stento.

TI HO SENTITO ELFO! Meno risate e più lavoro. La prossima insubordinazione e vi dimezzo la paga!


 

Scathach 

Spoiler

Osservi il paladino avvicinarsi ad un particolare mezz'elfo vestito come un mercante, e insieme dirigersi verso il tronco abbattuto. 
Assisti al dialogo tra il capo della carovana, un mezz'orco vestito con eleganti abiti e dallo sguardo furbesco e un elfo silvano con verdi tatuaggi sul viso e vestito di un rozzi abiti di pelle dall'aria molto annoiata.
Vedi poi l'elfo muoversi per aggirare il tronco a terra e i due andare a parlare col mezz'orco che si avvicina ai due con fare sottomesso.
Sei troppo lontana per capire cosa si stiano dicendo.

Merchant.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Kerogash

Dm, Samael

Spoiler

Non pensavo esistessero tronchi così grossi
Il tronco che vedo sulla strada è enorme, persino con la mia altezza non riesco a vedere dietro. Mentre mi avvicino insieme al mezzelfo vedo un mezzorco, che da vestiario sembra essere il capo della carovana, discutere insieme a un elfo silvano su come rimuovere l'ostacolo. Le due spade ricurve al fianco dell'elfo mi fanno portare istintivamente la mano al martello da guerra, ma poi riesco a controllarmi. Quella Vendetta di sei mesi prima da parte di un fabbro nanico nei confronti di un silvano me la ricordo ancora bene, e spade come quella tagliano maledettamente bene.
Quando siamo ormai vicini il mezzorco ci nota, e dice qualche frase di circostanza, collaudata dopo tanti anni a discutere con i clienti.
Il risolino di un elfo alla certezza del mezzorco di ripartire a breve mi indispone abbastanza
Maledetti commercianti, pensano sempre di avere a che fare con contadini e di riuscire ogni volta a rabbonire chi sta loro davanti
Quello che state cercando di far passare come un piccolo problema a me sembra un tronco con 2 metri di diametro e abbastanza lungo da essere scambiato per una torretta di osservazione dico avanzando di qualche passo verso il carovaniere Ora, io ho molta fretta di arrivare in città e intendo velocizzare il più possibile le operazioni, anche perché, senza offesa, non mi pare che voi elfi siate naturalmente "equipaggiati" per questo tipo di problemi continuo girandomi verso il capo della scorta, incrociando le braccia sul petto in modo da far vedere i grossi avambracci
Se si riesce a trovare un'accetta, o ancora meglio un'ascia, taglierò questo tronco a metà e dopo averlo spostato potremo passare
Concludo rimanendo con le braccia incrociate fissando a turno il mezzorco e l'elfo
Ho esagerato? ... Bah no non posso lasciarmi rallentare mentre devo compiere il mio dovere, preferisco passare per un arrogante piuttosto che perdere tempo
Mentre li guardo cerco anche di capire la condizione del legno

Spoiler

Check di intimidire (+6) e se posso provo a capire se il legno è marcio/secco/verde guardandolo

 

 

Link to comment
Share on other sites

Kerogash e Samael

Spoiler

I due guardano il draconide leggermente basiti per un secondo. Poi scoppiano a ridere all'uniscono. L'elfo ride talmente forte che si deve tenere la pancia con entrambe le mani. E' il mezz'orco a riuscire a riprendere la parola per primo

Bella battuta, per un secondo avevo pensato foste serio messere. 

Poi lo fissa. Evidentemente il paladino è maledettamente serio, perché l'espressione sul volto cambia dal riso a una smorfia accondiscendente. 

Si certo, non ho un accetta con me, ma se ne trovate una siete libero di tentare.  Si rivolge all'elfo Almeno qualcuno qui dimostra un minimo di intraprendenza.

L'elfo è in piedi e si sta asciugando le lacrime con il torso della mano. Oh certo. Amico ti giuro che se trovo un ascia te la vengo a portare solo per vederti provare, sarebbe esilarante.

Il mezz'orco sembra scandalizzato Sirrius! Che maniere sono queste! Scusati con i nostri passeggeri. Sono tremendamente mortificato per l'increscioso comportamento del mio DIPENDENTE!

Sottolinea la parola fissando l'elfo negli occhi. 

A lavoro ora , su!

Vedete Sirrius alzare le mani al cielo e arrampicarsi agilmente sul tronco, saltando dall'altra parte.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Kerogash

Dm e Samael

Spoiler

Ah ah ah, davvero divertente che qualcuno abbia qualcosa più importante da fare che portare tutto l'anno dei carri avanti e indietro da Labers 
Alla fine del mio discorso sono scoppiati a ridere entrambi, ma hanno smesso appena hanno sollevato lo sguardo: non devo avere una bella espressione in effetti.
A zanne strette dico Molto bene, vado a cercare un accetta!
Voltandomi dico al mezzelfo Tu cosa fai, rimani a parlare o vieni con me a cercare una soluzione?

 

Link to comment
Share on other sites

Scathach (xDM)

Spoiler

 

Rimango nascosta e celata nella mia forma di lupo. Ancora non è il momento per rivelarmi. Non me la sento attualmente di far fronte ad eventuali provocazioni da parte degli altri membri della carovana. "La selvaggia", così mi chiamano spesso le persone profane. Non ho voglia di discorrere. Le parole mi appartengono solo quando necessarie ... ed è da così tanto tempo che non parlo con qualcuno. Ricordo come si fa solo perché mi sforzo di pensare costantemente. La Caccia non smette mai di pensare perché la ferocia è letale solo se saputa dosare ... goccia dopo goccia.  Immobile e silente studio i membri della carovana intenti a rimuovere il tronco. 

Veglierò sul vendicatore. Questo è il titolo che ho dato a lui. Questa è la promessa che ho fatto. E la manterrò. 

 

Aspetto.

Spoiler

 

Forma umana: donna dall'altezza statuaria e maestosa di 190 cm, quasi al limite dell'anomalia per la razza umana. Cipiglio severo, espressione dura, lineamenti aguzzi e tirati. Fisico temprato e scattante. Occhi azzurri. Capelli lunghi, folti, biondi e crespi tenuti spostati all'indietro da un cerchietto con delle piccole corna di cerva. Indossa una rudimentale armatura di cuoio borchiato, un mantello di pelliccia di lupo bianco e una collana di piume di corvo. 

Forma di lupo: un lupo di dimensioni classiche con il manto candido come la neve e gli occhi azzurri ... retaggio della sua forma umana. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Samael

DM, Kerogash

Spoiler

Divertito dal breve battibecco del mezz'orco con il suo dipendente evito di metter bocca. Ma vedendo il dragonide inalberarsi cerco di placare gli animi. Il suo dipendente sottovaluta le possenti braccia del mio amico e in più lo deride, ma mettiamoci una pietra sopra purché la faccenda si concluda in fretta. Il tono dell'ultima frase è abbastanza secco, come a dare un monito a quelle persone. A quel punto mi metto in contatto con la mente del dragonide comunicando telepaticamente con quest'ultimo. Ehi amico, questi scherzano con il fuoco, ho capito benissimo che non sei un viaggiatore qualunque. Avrai il mio pieno supporto se decidessi di agire in modo meno diplomatico. Rivolgo il mio sguardo al dragonide facendogli un lieve cenno con il capo e seguendolo. Arrivo, arrivo. Una volta più vicino faccio le presentazioni. In ogni caso, io sono Samael. 

DM

Spoiler

Va bene se cambio il colore quando interagisco telepaticamente? E' l'abilità di primo livello del patto dell'Old One

 

Edited by Karsh
Link to comment
Share on other sites

Kerogash 

Dm e Samael

Spoiler

Rallentando l'andatura, mi volto con la testa verso Samael Io sono Kerogash, grazie per le parole di prima dico prima di tornare a guardare avanti. Inclinando poi leggermente la testa verso l'interlocutore, con un volume di voce più basso continuo Anche tu non sei quello che si potrebbe definire un tipico mercante mezzelfo faccio una pausa prima di continuare Ho combattuto molti nemici e visto molti tipi di persone nei miei viaggi, ma non avevo ancora trovato qualcuno che riuscisse a comunicare così "direttamente" come te concludo accennando un sorriso.
Comunque nel mio carro c'erano dei mercanti nani, forse riusciremo a farci prestare un'accetta dico dirigendomi verso il carro su cui ero

 

Link to comment
Share on other sites

Kerogash

Spoiler

Stai cominciando a camminare verso il carro quando qualcosa ti blocca a metà strada. Senti un calore sulla tua schiena che conosci fin troppo bene. Pericolo imminente. Ti guardi nervosamente intorno per capire che cosa stia per succedere, ma non noti nulla fuori dall'ordinario. Che per una volta ti stia sbagliando?

Samael

Spoiler

Dopo aver cominciato a camminare vedi il draconide bloccarsi e cominciare a guardarsi intorno nervoso. Cerchi di capire cosa stia cercando, ma non percepisci nulla di particolare. Cosa avrà da agitarsi tanto?

Spoiler

Si va bene il colore diverso, cosi mi regolo. Ricordati solo di specificare sempre a chi stai parlando.

 

Scathach

Spoiler

All'improvviso qualcosa risveglia i tuoi sensi. Odori, forti, provenienti da sud. Un miscuglio di fetori dei tipi più disparati in veloce avvicinamento verso la vostra posizione. Anche il draconide sembra essersi accorto che qualcosa non va, perché lo vedi guardarsi intorno con aria nervosa. 
Percepisci numerose presenze non ben identificate ma qualcosa ti turba. Sono odori troppo diversi tra di loro. Di solito un branco, anche di esseri non selvaggi, ha un odore distinguibile e quasi uniforme. Quello che si sta avvicinando non è per niente di quel tipo. 

 

Edited by Huriel
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Kerogash

Dm e Samael

Spoiler

Qualcosa non va.
Il Maglio di Hoar, che ormai è con me da un anno, inizia a scaldarsi e a illuminarsi: per la magia e il potere divino di cui è infuso avverte il suo custode di ogni pericolo imminente.
Qualcosa non va! dico bruscamente a Samael mentre impugno il maglio spostando il mantello e facendo risplendere la mia armatura; continuo il movimento girandomi e cerco di percepire cosa si stia avvicinando.

Dm

Spoiler

Impugno l'arma, mi giro e utilizzo Percezione Divina, feature di classe del Paladino

 

 

Edited by Guorrilla
Link to comment
Share on other sites

Samael

DM, Kerogash

Spoiler

Qualcosa turba il guerriero, tanto da fargli mettere mano all'arma. Scruto i dintorni, ma al momento non c'è nulla che desti preoccupazione. Per sicurezza estraggo l'asta nera dal fianco, e ricontrollo aguzzando un po' i sensi. Predoni? Dici che l'albero serviva come imboscata? Fammi un cenno del capo se è così. Comunico a Kerogash.

DM

Spoiler

Prova di percezione +4 verso la zona che sta fissando il dragonide.

 

Link to comment
Share on other sites

Scathach

Spoiler

 

Pericolo. Questo urlano i miei sensi da lupo: lo sento nella terra e nel vento. Fetore ... c'è qualcosa di sbagliato nei movimenti in avvicinamento. Che il tronco in mezzo alla strada sia solo un espediente per un'imboscata? Probabile. Come è pure probabile che io sia incappata al momento giusto non solo per mera coincidenza. La Caccia insegna che le coincidenze non esistono. Ci sono innumerevoli strade percorribili, nel ciclo della vita, tutte diverse tra loro ... imboccatane una puoi sempre cambiarla, ma non puoi modificare le strade in sé, solo la tua scelta. 

Mi avvicino di solo pochi passi, cercando di rimanere quanto più celata e silenziosa possibile. Interverrò solo se ce ne sarà bisogno, ma nel frattempo aguzzo i miei sensi in direzione sud, il punto d'origine da cui percepisco avanzare quella presenza a me tanto sgradita.

Nessuno lorderà questa terra in mia presenza. Nessuno

Spoiler

Percezione da lupo +3 per prova

 

 

Edited by Midnight12
Link to comment
Share on other sites

Voi siete pronti ad un eventuale scontro, ma gli altri membri della compagnia decisamente no. All'improvviso, dalle fronde intorno a voi cominciano a spuntare creature. Quattro coboldi  armati di corte lame spuntano vicino al primo carro a sinistra, mentre uno appare sopra al grosso tronco, armato di una fionda . Due se la prendono con Gorth, mentre gli altri tre si infilano nel carro. Urla di dolore provengono dall'interno. State per intervenire quando vi accorgete che anche nel carro più dietro sta avvenendo qualcosa. Vi voltate per guardare.... GOBLIN??!?! 
Che voi sappiate goblin e coboldi si odiano visceralmente, non è mai successo che collaborino..... figurarsi fare qualcosa di cosi complesso come un imboscata. Mentre siete ancora tormentati dai dubbi, con un ululato un grosso Gnoll armato di una palla con catena sbuca fuori e vi fissa minaccioso.

Sentite che anche dietro al grosso tronco si sta svolgendo un combattimento, ma la mole dell'albero vi impedisce di vedere che cosa stia effettivamente succedendo la dietro.

Iniziativa e Danni

Spoiler

Usiamo iniziativa a blocchi, se non sapete cos'è chiedete nel Tds

Samael
Nemici
Scathach
Kerogash

Mappa

Spoiler

Map1.png

Note:

Spoiler

Ovviamente quelli dentro i carri non li vedete, ve li ho messi solo per comodità. per vederli dovete stare in linea con il loro carro al di sotto.

 

Link to comment
Share on other sites

Samael

Coboldi e goblin, insieme? Interessante, avranno forse congiunto le forze per non dover lottare per un bottino così buono. Non importa, saranno presto nell'oblio. Impugnando l'asta nera la punto verso i coboldi che stanno attaccando il mezz'orco e con un rapido incantesimo faccio saettare due scariche di energia arcana. Bene amico mio, non abbiamo trovato l'accetta però di sicuro possiamo darci da fare per non crepare. Incito Kerogash alla battaglia.

DM

Spoiler

Eldritch Blast su C1 e C2, txc +8 danni 1d10+4 da forza ciascuno

 

Link to comment
Share on other sites

Kerogash

Dm e Samael 

Spoiler

Appena voltatomi, vedo subito dei coboldi combattere col mezzorco e sento urla provenire dal carro alla mia destra, vicino al quale è comparso uno gnoll ululante
Le cose si fanno movimentate dico stringendo la presa sul maglio. Con la coda dell'occhio vedo del movimento anche nel carro più avanti, non riesco a capire bene cosa siano, sembrano...Goblin?! Goblin e Coboldi insieme per un'imboscata: strano, molto strano
Sento che di fianco a me Samael mi parla, e gli rispondo Non crepare? Con dei nemici così è più pericoloso andare a caccia. Godiamoci la festa piuttosto! Il fuoco nei miei sta tornando a splendere sempre più acceso.
Camminando lentamente verso lo Gnoll, uno scudo dorato si materializza ruotando intorno a me, fino a quando fermandomi a qualche metro dallo gnoll urlo in draconico Venite a prendermi, lucertoline!

Dm

Spoiler

Casto scudo di fede (+2 Ca), vado in N11, preparo l'azione di 1 attacco+smite (il trigger è "appena lo gnoll mi arriva in range")

Difesa: Ca 19, DR3 bludge, slash e pierce

Attacco: +7 a colpire, danno 2d6+2d8+4 (reroll once 1's And 2's)

 

 

Edited by Guorrilla
Link to comment
Share on other sites

Scathach

Sotto i miei occhi, sciamano in quantità coboldi e goblin assieme ad uno gnoll, nemici storici che paiono essersi uniti per sciamare come un'unica vile orda, emblema della feccia. Creature che pretendono di seguire la fierezza della Caccia, ma che miseramente falliscono a causa della loro stessa insulsezza. Viscidi, vermi. Sono solo prede per me, sono io l'animale più forte e fiero. È ora di intervenire. 

Lancio un ululato, ben udibile da tutti nei dintorni. È la mia dichiarazione di guerra: la Caccia è aperta e non mi fermerò fino all'ultimo respiro. 

Prendo la rincorsa e rapidamente aggiro la prima carovana difronte a me. Arresto la mia avanzata e il Lupo lascia spazio alla Donna. C'è ghiaccio nei miei occhi. La durezza della montagna è la mia pelle. 

Rimango accucciata a terra e affondo le dita nel terreno, disegnando frenetiche linee su di esso. Percepisco la Terra sotto le mie unghie ... sento l'odore delle sue Creature. 

"Prendi da me così come io prendo da te. Chiamo le bestie della Caccia, per Sangue e Fame" Parole che urlo in druidico. Dure e criptiche per orecchie profane. 

La terra pulsa sotto di me e proprio vicino allo gnoll, un turbinio di foglie e terriccio si dipana: le bestie stanno arrivando. 

"Vi convoco per distruggere questa feccia!" 

Spoiler

Mi sposto in K 11, riprendo la forma umana e casto Evoca Animali frazionandolo per due creature di range 1 o inferiore a scelta del DM e posizionandole in P 11 e Q 12

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Grimorio
      Dopo le dichiarazioni di Jeremy Crawford sul canone di Dungeons & Dragons i D&D Studios hanno rilasciato un post pubblicato sul loro blog in merito a ciò che viene considerato canonico per il gioco.
      Articolo di Chris Perkins del 29 Luglio 2021
      Sono Chris Perkins, uno dei principali designer del D&D Studio. Potreste conoscermi per prodotti come Curse of Strahd, Icewind Dale: Rime of the Frostmaiden e The Wild Beyond the Witchlight. Sono anche un esperto in materia quando si tratta delle storie di D&D.
      In questo breve post, descriverò la posizione del nostro studio sulla canonicità. Quando ci riferiamo al canone di D&D, stiamo parlando di verità a cui ci aggrappiamo in D&D 5E o di cose che sappiamo essere vere in qualche altra espressione di D&D.
      Quindi, cosa è considerato canonico in D&D? Vediamolo subito.
      Ogni Espressione di D&D ha il suo Canone
      Il nostro studio tratta D&D più o meno allo stesso modo in cui i Marvel Studios trattano le loro proprietà. L'attuale edizione del gioco di ruolo di D&D ha il suo canone, così come ogni altra espressione di D&D. Ad esempio, ciò che è canonico nella quinta edizione non è necessariamente canonico in un romanzo, un videogioco, un film o un fumetto e viceversa. Questo è vero non solo per storie e fatti, ma anche per le illustrazioni.
      Questo approccio consente a R.A. Salvatore di scrivere i romanzi di Drizzt senza doversi preoccupare se la sua versione dei Forgotten Realms corrisponde perfettamente a ciò che facciamo nel gioco di ruolo. Significa che un videogioco di D&D può prendere elementi da una serie di romanzi e presentarli in un modo che soddisfi le esigenze del gioco, piuttosto che aderire alla sequenza di eventi narrati nei romanzi stessi. Creativamente, è liberatorio. Questo approccio riconosce anche che i diversi media hanno sfide e requisiti unici.
      Ogni edizione del gioco di ruolo ha anche il suo canone. In altre parole, qualcosa che potrebbe essere stato trattato come canonico in un'edizione non è necessariamente canonico in un'altra. Ad esempio, la Succube è stata classificata come un diavolo nella quarta edizione, anche se nelle precedenti edizioni era un demone.
      Si può anche dire che ogni campagna che sia mai stata giocata in una delle nostre ambientazioni pubblicate ha il suo canone. La vostra versione dei Forgotten Realms ha il suo canone, il che non la rende meno valida della versione di chiunque altro. Nella vostra campagna nei Forgotten Realms Elminster potrebbe essere un lich. Nella mia Elminster potrebbe essere un criceto spaziale gigante in miniatura: entrambi sono accettabili e fantastici.
      La chiave del nostro approccio è la convinzione che la storia appartenga al DM e ai giocatori, non a noi. Facciamo uno sforzo consapevole per preservare quante più opportunità possibili per i DM di giocare con le proprie idee. Ecco perché non produciamo manuali che raccolgano un sacco di informazioni di background. Il DM o il giocatore rimane l'ultimo arbitro di ciò che è vero nelle sue espressioni di D&D.
      Perché non Adottare il Canone delle Precedenti Edizioni e Chiuderla Qui?
      La ragione più importante per cui manteniamo la nostra continuità, separata dalle altre espressioni e dalle edizioni precedenti di D&D, è ridurre l'onere per i DM. Non è che insistiamo nel creare tutto da soli; piuttosto, non vogliamo che i DM o i giocatori si sentano come se dovessero leggere un romanzo, giocare a un videogioco o acquistare un manuale della 3E per godersi il nostro gioco e ottenere il massimo dalla nostra attuale linea di prodotti. Siamo prudenti nell'introdurre alcuni tipi di nuove storie ed informazioni per lo stesso motivo: DM e giocatori dovrebbero essere in grado di utilizzare i nostri contenuti senza dover tenere il passo con una metatrama che si estende attraverso romanzi, fumetti e videogiochi.
      Il Canone della Quinta Edizione Inizia con i suoi Manuali Base
      Il canone della 5E include ogni frammento di storia che appare nelle edizioni più aggiornate del Manuale del Giocatore, del Manuale dei Mostri e della Guida del Dungeon Master della 5E. Al di là di questi manuali di base, non abbiamo un resoconto pubblico di ciò che è canonico nella 5E perché non vogliamo sovraccaricare i nostri colleghi creativi e i nostri partner commerciali.
      Se non siete sicuri di cos'altro sia canonico nella quinta edizione, lasciate che vi dia una rapida introduzione. Strahd von Zarovich dorme canonicamente in una bara (come fanno i vampiri), Menzoberranzan è canonicamente una città sotterranea drow sotto il dominio di Lolth (come è sempre stato), e Zariel è canonicamente l'arciduca di Avernus (almeno per ora). Al contrario, tutto ciò che accade durante una partita live di Acquisitions Incorporated non è canonico nella 5E perché viene trattata come qualsiasi altra partita casalinga (anche quando sono coinvolti membri dei D&D Studios).

      Il Canone Riguarda meno il Vostro Divertimento e più il Nostro Voler Essere Internamente Coerenti
      Il fatto che una rappresentazione artistica o delle storie siano canoniche o meno nella 5E dovrebbe avere poca o nessuna incidenza sul modo in cui la maggior parte delle persone interagisce con il gioco. Se vi dicessi che Markham Southwell è canonicamente lo sceriffo di Bryn Shander intorno al 1492 CV, questo avrebbe davvero un impatto sulla vostra esperienza come master o giocatori a Icewind Dale: Rime of the Frostmaiden? Spero di no. Tuttavia, utilizziamo internamente il questo canone per mantenere la coerenza tra i nostri prodotti di 5E. Sapere che i giganti del fuoco sono canonicamente più bassi, ma più potenti dei giganti del gelo significa che non abbiamo bisogno di ripensare a quella parte di storia nei prodotti in arrivo. Allo stesso modo, sapere che tutti i troll si rigenerano rende più facile la progettazione di nuove varianti di troll.
      Siamo a Conoscenza della Lunga Storia del Gioco
      Quelli tra noi che hanno la fortuna di diventare guide o ambasciatori del gioco di D&D devono allenarsi per diventare esperti delle storie, retroscena ed illustrazioni del gioco, in modo da sapere quando siamo fedeli al passato del gioco e quando ci stiamo muovendo in una nuova direzione. Decidiamo, in base alla nostra comprensione della storia del gioco e del pubblico, quali rappresentazione artistiche o narrative portare avanti, quali rappresentazione artistiche o narrative devono cambiare e quali rappresentazione artistiche o narrative dovrebbero essere sepolte così profondamente da non vedere mai più la luce del giorno. Abbiamo un paio di principi guida:
      Se la rappresentazione artistica regge ancora o la narrativa è stata vera e coerente in ogni edizione passata del gioco, ci pensiamo due volte prima di cambiarle. Se la rappresentazione artistica o la narrativa non hanno retto bene al trascorrere del tempo, possiamo aggiornarla o scartarla. Il numero di occhi di un Beholder è stato costante nella storia di D&D. Non c'è bisogno di immischiarsi con la perfezione, penso io. D'altra parte, se avete familiarità con le vecchie mappe di Waterdeep, potreste ricordare che una delle sue strade più squallide si chiamava Slut Street (Strada delle Puttane). Quando abbiamo aggiornato la mappa per Waterdeep: Il Furto dei Dragoni, abbiamo dato a quella strada un nuovo nome. Il vecchio nome non era mai stato eccezionale e non ha retto bene al trascorrere del tempo.
      Rispondete al Quiz Rapido sul Canone di D&D 5E!
      Probabilmente sapete più fatti canonici sulla 5E di quanto pensiate! Cliccate qui per rispondere al nostro quiz, che include cinque domande a risposta multipla.
      Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/dndstudioblog/dnd-canon
      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Articolo di Chris Perkins del 29 Luglio 2021
      Sono Chris Perkins, uno dei principali designer del D&D Studio. Potreste conoscermi per prodotti come Curse of Strahd, Icewind Dale: Rime of the Frostmaiden e The Wild Beyond the Witchlight. Sono anche un esperto in materia quando si tratta delle storie di D&D.
      In questo breve post, descriverò la posizione del nostro studio sulla canonicità. Quando ci riferiamo al canone di D&D, stiamo parlando di verità a cui ci aggrappiamo in D&D 5E o di cose che sappiamo essere vere in qualche altra espressione di D&D.
      Quindi, cosa è considerato canonico in D&D? Vediamolo subito.
      Ogni Espressione di D&D ha il suo Canone
      Il nostro studio tratta D&D più o meno allo stesso modo in cui i Marvel Studios trattano le loro proprietà. L'attuale edizione del gioco di ruolo di D&D ha il suo canone, così come ogni altra espressione di D&D. Ad esempio, ciò che è canonico nella quinta edizione non è necessariamente canonico in un romanzo, un videogioco, un film o un fumetto e viceversa. Questo è vero non solo per storie e fatti, ma anche per le illustrazioni.
      Questo approccio consente a R.A. Salvatore di scrivere i romanzi di Drizzt senza doversi preoccupare se la sua versione dei Forgotten Realms corrisponde perfettamente a ciò che facciamo nel gioco di ruolo. Significa che un videogioco di D&D può prendere elementi da una serie di romanzi e presentarli in un modo che soddisfi le esigenze del gioco, piuttosto che aderire alla sequenza di eventi narrati nei romanzi stessi. Creativamente, è liberatorio. Questo approccio riconosce anche che i diversi media hanno sfide e requisiti unici.
      Ogni edizione del gioco di ruolo ha anche il suo canone. In altre parole, qualcosa che potrebbe essere stato trattato come canonico in un'edizione non è necessariamente canonico in un'altra. Ad esempio, la Succube è stata classificata come un diavolo nella quarta edizione, anche se nelle precedenti edizioni era un demone.
      Si può anche dire che ogni campagna che sia mai stata giocata in una delle nostre ambientazioni pubblicate ha il suo canone. La vostra versione dei Forgotten Realms ha il suo canone, il che non la rende meno valida della versione di chiunque altro. Nella vostra campagna nei Forgotten Realms Elminster potrebbe essere un lich. Nella mia Elminster potrebbe essere un criceto spaziale gigante in miniatura: entrambi sono accettabili e fantastici.
      La chiave del nostro approccio è la convinzione che la storia appartenga al DM e ai giocatori, non a noi. Facciamo uno sforzo consapevole per preservare quante più opportunità possibili per i DM di giocare con le proprie idee. Ecco perché non produciamo manuali che raccolgano un sacco di informazioni di background. Il DM o il giocatore rimane l'ultimo arbitro di ciò che è vero nelle sue espressioni di D&D.
      Perché non Adottare il Canone delle Precedenti Edizioni e Chiuderla Qui?
      La ragione più importante per cui manteniamo la nostra continuità, separata dalle altre espressioni e dalle edizioni precedenti di D&D, è ridurre l'onere per i DM. Non è che insistiamo nel creare tutto da soli; piuttosto, non vogliamo che i DM o i giocatori si sentano come se dovessero leggere un romanzo, giocare a un videogioco o acquistare un manuale della 3E per godersi il nostro gioco e ottenere il massimo dalla nostra attuale linea di prodotti. Siamo prudenti nell'introdurre alcuni tipi di nuove storie ed informazioni per lo stesso motivo: DM e giocatori dovrebbero essere in grado di utilizzare i nostri contenuti senza dover tenere il passo con una metatrama che si estende attraverso romanzi, fumetti e videogiochi.
      Il Canone della Quinta Edizione Inizia con i suoi Manuali Base
      Il canone della 5E include ogni frammento di storia che appare nelle edizioni più aggiornate del Manuale del Giocatore, del Manuale dei Mostri e della Guida del Dungeon Master della 5E. Al di là di questi manuali di base, non abbiamo un resoconto pubblico di ciò che è canonico nella 5E perché non vogliamo sovraccaricare i nostri colleghi creativi e i nostri partner commerciali.
      Se non siete sicuri di cos'altro sia canonico nella quinta edizione, lasciate che vi dia una rapida introduzione. Strahd von Zarovich dorme canonicamente in una bara (come fanno i vampiri), Menzoberranzan è canonicamente una città sotterranea drow sotto il dominio di Lolth (come è sempre stato), e Zariel è canonicamente l'arciduca di Avernus (almeno per ora). Al contrario, tutto ciò che accade durante una partita live di Acquisitions Incorporated non è canonico nella 5E perché viene trattata come qualsiasi altra partita casalinga (anche quando sono coinvolti membri dei D&D Studios).

      Il Canone Riguarda meno il Vostro Divertimento e più il Nostro Voler Essere Internamente Coerenti
      Il fatto che una rappresentazione artistica o delle storie siano canoniche o meno nella 5E dovrebbe avere poca o nessuna incidenza sul modo in cui la maggior parte delle persone interagisce con il gioco. Se vi dicessi che Markham Southwell è canonicamente lo sceriffo di Bryn Shander intorno al 1492 CV, questo avrebbe davvero un impatto sulla vostra esperienza come master o giocatori a Icewind Dale: Rime of the Frostmaiden? Spero di no. Tuttavia, utilizziamo internamente il questo canone per mantenere la coerenza tra i nostri prodotti di 5E. Sapere che i giganti del fuoco sono canonicamente più bassi, ma più potenti dei giganti del gelo significa che non abbiamo bisogno di ripensare a quella parte di storia nei prodotti in arrivo. Allo stesso modo, sapere che tutti i troll si rigenerano rende più facile la progettazione di nuove varianti di troll.
      Siamo a Conoscenza della Lunga Storia del Gioco
      Quelli tra noi che hanno la fortuna di diventare guide o ambasciatori del gioco di D&D devono allenarsi per diventare esperti delle storie, retroscena ed illustrazioni del gioco, in modo da sapere quando siamo fedeli al passato del gioco e quando ci stiamo muovendo in una nuova direzione. Decidiamo, in base alla nostra comprensione della storia del gioco e del pubblico, quali rappresentazione artistiche o narrative portare avanti, quali rappresentazione artistiche o narrative devono cambiare e quali rappresentazione artistiche o narrative dovrebbero essere sepolte così profondamente da non vedere mai più la luce del giorno. Abbiamo un paio di principi guida:
      Se la rappresentazione artistica regge ancora o la narrativa è stata vera e coerente in ogni edizione passata del gioco, ci pensiamo due volte prima di cambiarle. Se la rappresentazione artistica o la narrativa non hanno retto bene al trascorrere del tempo, possiamo aggiornarla o scartarla. Il numero di occhi di un Beholder è stato costante nella storia di D&D. Non c'è bisogno di immischiarsi con la perfezione, penso io. D'altra parte, se avete familiarità con le vecchie mappe di Waterdeep, potreste ricordare che una delle sue strade più squallide si chiamava Slut Street (Strada delle Puttane). Quando abbiamo aggiornato la mappa per Waterdeep: Il Furto dei Dragoni, abbiamo dato a quella strada un nuovo nome. Il vecchio nome non era mai stato eccezionale e non ha retto bene al trascorrere del tempo.
      Rispondete al Quiz Rapido sul Canone di D&D 5E!
      Probabilmente sapete più fatti canonici sulla 5E di quanto pensiate! Cliccate qui per rispondere al nostro quiz, che include cinque domande a risposta multipla.
      Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/dndstudioblog/dnd-canon
    • By Picca87
      Buonasera a tutti,mi chiamo Federico e da poco mi sono avvicinato al mondo di Dnd, il gioco mi ha sempre affascinato sin da ragazzino,ma ahimè non ho mai avuto l'opportunità di avere la scatola di gioco è un gruppo di amici con cui condividere questa esperienza, cerco un gruppo di giocatori zona Roma o Frosinone (se c'è qualcuno, poiche sono di un paese in provincia di Frosinone), ma non è un problema per me spostarmi (impegni permettendo) in zona Roma e provincia, per poter giocare ed imparare  questo fantastico Gioco, poi una volta formato sono interessato anche a partire online, ma resto comunque sia a disposizione per qualsiasi consiglio da parte vostra che siete esperti e preparati in materia,nel frattempo mi sto documentando il più possibile sul gioco e capire qual'è l'edizione da acquistare tra le diverse scatole,un saluto Federico 😊
    • By Daimadoshi85
      Nonostante stia andando a rilento a leggermi i manuali, mi piacerebbe giocare un piccolo pbf demenziale, giusto per provare un po' le regole e tutto, la zappa e la spada, le singolar tenzoni, il furto epico alla Monte dei Fiaschi di Iena!
      Anche questa dinamica del lavoretto e dello sbraco (che a me ricorda molto blades in the dark con il colpo e il downtime) vorrei provarla un sacco! Chi ci starebbe? Io vorrei propormi come giocatore, sinceramente...Non ho la testa per gestire da master al momento un altro pbf 😭
      Non diludetemi!
      Ovviamente va benissimo anche partire con calma da settembre!
       
      Tutto ciò che serve per cominciare (Quickstart, schede bianche, pg preDEgenerati) si può trovare ufficialmente qui
    • By Grimorio
      Durante l'evento D&D Live tenutosi due settimane fa Jeremy Crawford, lead rules designer per D&D 5E, ha discusso con i media di ciò che può essere considerato canonico per D&D 5E.

      Crawford non si limita solo ai Forgotten Realms, anche i romanzi di altre ambientazioni come la saga di Dragonlance.

      Per fare degli altri esempi di collegamenti visti in passato tra romanzi e manuali per D&D basti pensare alla seconda edizione dell'ambientazione di Dark Sun, che è temporalmente collocata dopo gli eventi narrati nella Pentalogia del Prisma di Troy Denning, oppure ai Forgotten Realms con il Periodo dei Disordini, narrato nella Trilogia degli Avatar sempre di Denning ma sotto pseudonimo, che è stato una parte integrante del boxed set dei Forgotten Realms per AD&D 2E. Questo non vale solo per i prodotti creati sotto la TSR, ma anche quelli a marchio Wizards del passato, un esempio è il manuale d'ambientazione Forgotten Realms per la 3a Edizione, dove si vede il regno del Cormyr sotto la guida della reggente Alusair Obarskyr a causa delle scomparsa di Re Azoun IV, morto nei romanzi della Cormyr Saga scritti da Jeff Grubb, Troy Denning e Ed Greenwood.
      Crawford vuole che venga dato un maggiore rilievo alle storie narrate dai giocatori al proprio tavolo.
      Crawford ha inoltre spiegato come anche tutto ciò che è uscito prima della 5a Edizione di Dungeons & Dragons non venga più considerato canonico per la nuova edizione.
      Questo però non implica che gli sviluppatori della 5E non terranno a mente o non si faranno ispirare da questi prodotti e storie del passato. Sempre Crawford ha fatto notare come:
      Fonte: https://comicbook.com/gaming/news/dungeons-dragons-canon-roleplaying-game-novels/
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.