Jump to content

Path of War! I manovristi arrivano su Pathfinder!


Jes
 Share

Recommended Posts

Oggi la Dreamscarred Press, conosciuta come una dei migliori 3rd party publisher di Pathfinder RPG, e per aver concesso ai giocatori di Pathfinder di prendere nuovamente in mano le arti psioniche, ha rilasciato codesto messaggio sulle boards e facebook.

Dreamscarred Press ha scritto:
We are proud to present a new line of products, called the Path of War, introducing martial classes and disciplines once popularized by the Tome of Battle: Book of Nine Swords.

The Path of War will take our dedication to balance and functionality that has graced Psionics Unleashed, Psionics Expanded and Ultimate Psionics and apply that to one of the most loved and controversial systems from the Dungeons & Dragons-era.

Chris Bennett has been brought in as Lead Designer for this ambitious project which will go into Alpha Playtesting as soon as possible. We believe in the spirit Paizo set fort when it playtested the Pathfinder Rules and we followed in their footsteps with everything we have produced since.

We look forward to your thoughts and ideas and hope that the Path of War will introduce you to new and interesting mechanics for your Pathfinder game. Naturally, there will be some new psionic material in these releases as we strive towards material that supports eachother.

"Siamo orgogliosi di presentarvi una nuova linea di prodotti, chiamata la Via della Guerra, che intrude classi marziali e discipline una volta popolarizzate dal Tome of Battle: Book of Nine Swords.

La Via della battaglia porterà la nostra dedizione al bilanciamento e funzionalità che ha benedetto Psionics Unleashed, Psionics Expanded e Ultimate Psionics e l'applicherà ad uno dei più amati e controversi sistemi dall'era di Dungeons & Dragons.

Chris Bennet [NdT: Alcuni lo conosceranno su Giant in the playground come ErrantX, che si stava occupando del Libram of Battle] è stato raccolto come Lead Designer per questo ambizioso progetto che arriverà all'Alpha playtesting appena possibile. Crediamo nello spirito che la Paizo ha settato quando ha playtestato le regole di Pathfinder e abbiamo seguito le loro orme con tutto ciò che abbiamo prodotto finora.

Aspetteremo i vostri pensieri e idee e speriamo che Path of War vi introduca a delle nuove e interessanti meccaniche per le vostre partite di Pathfinder. Naturalmente, ci sarà anche nuovo materiale psionico in queste uscite, dato che cerchiamo di creare materiale che si supporti a vicenda."

http://dreamscarredpress.com/dragonfly/ForumsPro/viewtopic/t=2948.html

Edited by Nereas Silverflower
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 41
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

in che senso distruggere? non sono un gran fan della dreamscarred [nè degli psionici se è per questo], cmq per chi gli interessa tanto di guadagnato, a me sinceramente dà poco fastidio, tanto io nelle mie campagne ignoro tutto quello che non è nei core rulebook (a parte il tome of horrors quello è un gran lavoro)

Link to comment
Share on other sites

Questa scelta di distruggere Pathfinder come è stato fatto in passato con D&D comincia a darmi sui nervi...

sia in 3.5 che in PF mettere un manuale o meno è scelta del master :rolleyes1

Btw i manovristi se sono importati esattamente come i 3.5 ( o meccaniche simili) saranno probabilmente al livello degli incantatori questa volta, senza ma.

Link to comment
Share on other sites

Ovvio che resta una scelta del master, non credo ci sia neanche bisogno di specificarlo, ma ovviamente quando c'è qualcosa di nuovo i PG tendono a volerlo esplorare ed utilizzare, con conseguente malcontento se gli si nega questa opportunità.

Non vedo la necessità di percorrere un sentiero che già in 3.5 si è dimostrato fallimentare e che ha contribuito ad amplificare la fama di d&d di gioco per powerplayers.

Poi ovviamente ogni master fa come vuole, figuriamoci.

Link to comment
Share on other sites

Meh. Cercando di non andare troppo fuori, il tob è stato interpretato solo come aiuto per i combattenti. Ma la personalizzazione è il punto forte del tob, non il pp. Infatti in ogni caso, tranne le solite manovre WTF, il tob era superiore si ai normali combattenti, ma non al di fuori di ogni logica. Come invece è sempre rimasto un incantatore arcano.

Ti dico personalizzazione perchè praticamente con le rispettive scuole si può creare qualsiasi tipologia di personaggio, che sia inventato che sia di qualche anime/manga/altro

Link to comment
Share on other sites

si può creare qualsiasi tipologia di personaggio, che sia inventato che sia di qualche anime/manga/altro

Questo non è un aspetto positivo.

Comunque la Paizo già si sta dando da fare da sola per rovinare Pathfinder, i manuali assurdi del 90% delle terze parti sono tipo rametti in un altoforno.

Link to comment
Share on other sites

Questo non è un aspetto positivo.
Non sono d'accordo, credo che un'ampia possibilità di personalizzazione del proprio PG (che sia di tipo inventato, o ispirato a qualcosa di preesistente) sia assolutamente un punto a favore.

Per il resto del discorso, io sono tutto fuorché un esperto di PF quindi non posso esprimermi molto.

Tuttavia non vedo come si possa "distruggere" o "rovinare" Pathfinder aggiungendo manuali e opzioni per i giocatori.

Se un manuale o delle regole non piacciono basta non implementarle...

non credo si possa parlare di "distruzione" di un prodotto "multistrato" (non mi sovviene un termine più centrato sorry xD).

Finché le regole base e la struttura centrale (manuali core e supplementi principali) restano le stesse il prodotto è identico al solito,

solo con diverse opzioni (tutto il corollario di manuali) che sono per l'appunto "opzioni" e quindi non intaccano la solidità del prodotto.

Ben diverso sarebbe il discorso se invece che offrire opzioni ai giocatori si andasse a rivedere/rimodellare le fondamenta del gioco,

quelle cose che si è costretti ad utilizzare se si vuole giocare. Allora si potrebbe parlare eventualmente di "rovinare", ma anche lì sarebbe

una valutazione prettamente soggettiva.

Link to comment
Share on other sites

Credo sia abbastanza innegabile che chi si è rifugiato in Pathfinder (come il sottoscritto) lo ha fatto per sfuggire ad una logica che è cominciata con i vari "Complete" della 3.5 per poi culminare nella 4.0, ovvero una logica del personaggio come protagonista di un videogame/anime/manga. Tu reputi la possibilità di riprodurre ogni personaggio di anime/manga una cosa positiva, per me, invece, è l'apice della sconfitta per un gioco di ruolo, ma qui si entra troppo sul personale e non è proprio quello di cui vorrei parlare.

Le opzioni che tu dici sono sì opzioni e come tali possono non essere usate, ma, per come la vedo io, se tu Paizo costruisci un nuovo prodotto devi cercare di mettere su un qualcosa che sia il più possibile equilibrato e utilizzabile. E quando dico equilibrato non mi riferisco al bilanciamento in gioco (cosa di cui non sono un grande sostenitore), ma proprio ad un modo di intendere il gioco che non viri troppo sull'arcade.

Comunque sono visioni di gioco differenti e lungi da me dire che la mia è quella giusta, in un campo complesso come il gdr si può parlare solo in base alla propria esperienza personale e solo esprimendo un parere decisamente soggettivo.

Link to comment
Share on other sites

Credo sia abbastanza innegabile che chi si è rifugiato in Pathfinder (come il sottoscritto) lo ha fatto per sfuggire ad una logica che è cominciata con i vari "Complete" della 3.5 per poi culminare nella 4.0, ovvero una logica del personaggio come protagonista di un videogame/anime/manga.

Bè i complete ci sono anche in PF :lol:

Tu reputi la possibilità di riprodurre ogni personaggio di anime/manga una cosa positiva, per me, invece, è l'apice della sconfitta per un gioco di ruolo, ma qui si entra troppo sul personale e non è proprio quello di cui vorrei parlare.

Attenzione a differire il gdr da videogame al fatto di fare un personaggio degli anime o altro che ci piace. Non è detto che vediamo il gioco come se fosse un videogame, ma lo vediamo come una possibilità di dare un senso originale alle nostre avventure (che poi ci si può riferire solo all'abilità, non al personaggio in sè ^^

Comunque sono visioni di gioco differenti e lungi da me dire che la mia è quella giusta, in un campo complesso come il gdr si può parlare solo in base alla propria esperienza personale e solo esprimendo un parere decisamente soggettivo.

Si ma questo non spiega totalmente il perchè non ti vanno bene i manovristi :). Sono un'opzione e le opzioni sono importanti per dare una personalizzazione anche nel gioco di ruolo (anche in 3.5 non bisogna per forza scadere nel pp)

Link to comment
Share on other sites

Non sono d'accordo, credo che un'ampia possibilità di personalizzazione del proprio PG (che sia di tipo inventato, o ispirato a qualcosa di preesistente) sia assolutamente un punto a favore.

Un'ampia possibilità di personalizzazione è positiva. Se subordinata alla contestualizzazione. E "qualsiasi personaggio di anime/manga" è l'apoteosi della disintegrazione di qualsiasi contestualizzazione. Posto che, naturalmente e fortunatamente, "qualsiasi" è comunque molto più limitato di quanto il termine non implichi.

Come è successo in 3.5, con avventure popolate da improbi quanto improbabili figuri che sembravano usciti dai peggiori anime per bambini, generati nelle loro forme abiette unicamente perché le regole lo consentivano.

Tuttavia non vedo come si possa "distruggere" o "rovinare" Pathfinder aggiungendo manuali e opzioni per i giocatori.

Se un manuale o delle regole non piacciono basta non implementarle...

E questo vale limitatamente al proprio gruppo casereccio già rodato e navigato, ammesso che tutti i membri siano concordi sull'uso o il non uso di determinati elementi. Fuori da lì, però, purtroppo diventa un'affermazione ingenua.

Link to comment
Share on other sites

A me sembra che qua ci sia intanto un inutile attacco verso publisher di Terze Parti, gente che dice "tanto io nelle mie campagne ignoro tutto quello che non è nei core rulebook", come se tutto il materiale Terze Parti fosse cacca assoluta e sbilanciata. La 3.5 mi ha insegnato che la cacca e la roba sbilanciata la puoi trovare tranquillamente nei manuali ufficiali, basta vedere i vari perfetti. Se un vostro giocatore vi chiedesse un archetipo, un talento o qualcosa proveniente da un manuale o qualcosa Terze Parti? lo escludereste a priori?

Vero è, si può trovare TANTA cacca nei publishers minori in particolare, ma comunque ogni opzioni va prima letta e valutata dal master.

Ora io apprezzo il lavoro di molti publishers Terze Parti di Pathfinder, in particolare la Dreamscarred Press, La Rite Publishing, la Jon Brazer Enterprises, La Frog God Games, la Super Genious Game, la Legendary Games e molte altre, perché il loro materiale è davvero di alta qualità e non è sbilanciato come tutti possono pensare.

Per Quanto riguarda Path of War, apprezzo lo sforzo della Dreamscarred da uscire dallo schema degli Psionici intanto e poi voglio dire, c'è a chi erano piaciute le classi del Book on Nine Swords, ci sta rifarle e bilanciarle magari meglio, dietro questo manuale ci sono un paio di menti abbastanza conosciute nel panorama delle terzi parti di Pathfinder.

Link to comment
Share on other sites

aspetta nella mia frase non c'era certo l'intenzione di dire che tutta la roba di terze parti fa schifo (anzi tanto più che ho detto che trovo il tome of horrors un gran bel lavoro), solo che avendo io poco tempo a disposizione preferisco tagliare via a priori tutto quello non core (e questo non vuol dire solo le terze parti ma anche quelle cose nei manuali paizo che non fanno parte della linea core), per evitare discussione del tipo a lui sì a me no, di base perché il materiale core viene playtestato e presenta molti meno problemi di integrazione/giocabilità.

Link to comment
Share on other sites

Infatti la strada presa dai manuali ufficiali Paizo di sole regole è quella.

vuoi metterlo in proporzione alla 3.5? Che ci sia un pò di Power Creep è naturale data la stessa natura del sistema. Ma viene tenuto sotto controllo in Pathfinder, mentre in 3.5 bastava aggiungere i 4 complete per creare mostri terribili, cosa che non ho visto nelle mie campagne Pathfinder neanche con base+APG+2 Ultimate

Link to comment
Share on other sites

Scusa ma vorrei capire quali sono queste opzioni super sgrave che vedi? io non le vedo neanche con tutti e due gli ultimate (Ultimate combat mi è arrivato proprio oggi), se qua e la c'è qualche talento o archetipo leggermente più forte degli altri? te lo dico io che comunque ci tengo abbastanza che con l'andare dei manuali si tenga un certo equilibrio. Poi non so, magari hai giocatori tutti PP che tendono a cercarsi le build più sgrave esistenti, ma io tutto sto grande squilibrio non lo vedo. Non come era evidente e palese in 3.5. C'è nessuno lo nega, ma è inevitabile e intrinseco al sistema stesso, è una eredità del d20 system

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.