Jump to content

Enak'và (Gruppo 1)


Gerbit

Recommended Posts

Secondo Giorno dell'Aria, Athray, 128 N.C.

Le avide braccia della notte si ritirano lentamente dalla città di Enak'và. L'alba di un nuovo giorno sorge sopra gli edifici ramati della Città Alta; con il passare dei minuti, la luce si stende pigramente fino alle estremità dei quartieri bassi, fino a toccare la alte mura. La gente si alza distrattamente dai letti: l'orologio di Piazza Mercato rintocca la Sveglia. Una scarpa dopo l'altra, le strade si riempiono di cittadini indaffarati.

Dagli altoparlanti si sente un annuncio:

"Il Nostro Signore il Console e Sole di Enak'và invia la sua benedizione a tutti i cittadini per mano della gloriosa dea Sarenrae. Questo è il Secondo Giorno dell'Aria, il mese di Athray, 128 anni dalla fondazione della nostra grandiosa città."

La gente di Enak'và prosegue senza distrazione la sua flemmatica routine.

"Annunci giornalieri: Il Nostro Signore il Console e Sole di Enak'và invita tutta la cittadinanza allo spettacolo 'La Caduta dell'Eroe' al Teatro Grande questa sera all'ora quattordicesima. Si attende una fluente partecipazione." Le parole uscirono dall'altoparlante prive di alcuna tonalità, piatte e lucide.

Tre dozzine di carri, trainati da cavalli marroni, sfilano verso il Mercato dalla Città Alta. Sono i carri del Sole: portano il pane e l'uva di stagione che i cittadini posso procurarsi a poche monete di rame.

La Guardia Bianca, terminato il turno notturno, si avvia verso il centro della piazza per il cambio.

Enak'và non è ancora consapevole che questo sarà il giorno in cui la curva del suo destino avrà un improvviso punto di inflessione.

@londa

Spoiler:  
Per Pix Garp oggi è giornata di lavoro. Il Giorno dell'Aria è il giorno del mercato della verdura, e la sua famiglia ha bisogno del suo aiuto in Piazza Mercato. "Sveglia Pix!" urla Ray dalla cucina, suo padre. "E' ora di tirare fuori le casse!"

Fuori dal letto, ti accorgi del Sole, già sorto da una buona mezz'ora. E' tardi! Il Tram sarà sulla via fra solo venti minuti, e devi ancora preparare tutto!

@My Mind's

Spoiler:  
Questa notte Lili è stata svegliata da uno strano sogno: un drago volava basso in una foresta; una nebbia accecante si abbassava sul verde, e il drago cadeva in una profonda buca. Scossa da queste visioni, non è riuscita a tornare a dormire.

Come se non bastasse, questo è il grande giorno: per la prima volta Lili potrà recitare in un vero teatro, e per di più il Teatro Grande a Piazza Mercato! La sua parte è quella di una serva, una comparsa, in realtà. Fortunatamente ha deciso di conservare la mattinata per distrarsi; prima di un'occasione così enorme non bisogna mai avere appuntamenti importanti.

@Ghilead

Spoiler:  
Le parole del capo inquisitore rimbombano nella testa di Meredith: "Il Raggio di Fuoco", la taverna dove si dovrà recare allo scattare di Solealto. Oggi è un giorno davvero importante: Meredith non sa ancora quale sarà il suo compito arrivata alla locanda, ma sente che sarà un compito di grande rilevanza. Le è stato detto che riceverà una nota nella mattina a Piazza Mercato... l'unica opzione è affidarsi alle regole.

@Darth Ronin

Spoiler:  
Nathaniel ha trascorso una nottata non serena: le sue riflessioni si fanno di giorno in giorno più profonde. Il Sole è un agente deviante o un individuo centripeto come vuole far credere? Questi tormenti lo hanno assilato voracemente, e ora si trova ad osservare deluso l'alba, privo di una risposta. Il Tram dovrebbe passare fra poco sotto la locanda dove Nathaniel ha preso temporaneamente dimora.

Ma ha un presentimento: qualcosa sta per succedendo, e lui deve farne assolutamente parte.

@Gogeth

Spoiler:  
Al tempio la giornata comincia presto. Questo temporaneo rifugio offre un'instabile dimora a Rev. Reminghton, ma per ora le poche comodità e la libertà che offre sembrano essere sufficienti. La noiosa routine giornaliera viene spudoratamente rovinata dall'ingresso di un giovane cappellano nella sua stanza. Sembra che sia in seria fretta: "Presto, Reverendo! L'Illuminato Signor Haberr vi chiama nel suo ufficio!

L'aria ufficiale del ragazzino tradisce una certa umorosità nel quadretto. Ancora ansimante, rimane in attesa sullo stipite della porta. Cosa potrai mai avere da dirgli quell'omone di Haberr di tanto urgente? Non sembra si sia mai preoccupato di disturbarlo specificatamente prima d'ora.

@xxalex

Spoiler:  
Le parole di padre Thomas non hanno reso facile la notte a Drothe. Che quei ragazzini siano entrati veramente fra le fila delle Nuvole? Il ragazzo non ha potuto fare a meno di restare sveglio per tutta la durata della notte a riflettere.

Il sole è già spuntato nel cielo, ma Drothe non sembra avere una gran voglia di alzarsi. Ad un tratto, qualcuno bussa vigorosamente alla porta della sua camera.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 101
  • Created
  • Last Reply

@Tutti

Spoiler:  

post-17356-14347051984027_thumb.jpg

NB: naturalmente non ha ne la spallina con il teschio, ne quella specie di Mylittlepony sulla testa u.u

Alta circa 85 cm,17 kg, Liliha un fisico invidiabile da gran parte degliesseri femminili.

i suoi lunghi capelli viola rispecchianola bellezza di un prato in fiore; una lunga treccia, che evidenzia lacaoticità del suo animo, si posa sulla parte sinistra del viso,caratterizzato da un nasino piccolo, due occhi verdi come l'acqua diun laghetto e una piccola bocca.L'aspetto ingenuo e timido è in perfettocontrasto con la sua passione per gli abiti particolari, corti eprovocanti, ma allo stesso tempo simbolo della sua curiosità:sebbene appaiano come abiti abbastanza poveri, piccoli particolaricome le pezze sui seni, ricordano le foglie degli alberi, mentre lefoglie che vanno a coprirne il posteriore evidenziano il suo amoreper la natura e per il proprio corpo.

Capricciosa e narcisista per natura, Liliha pochi concetti che rimangono inalterati: l'amore per sé stessa equello per la natura.

Adora mettersi in mostra e si sente a suoagio man mano che la folla di spettatori aumenta, le piace lasciarsulle spine ed insinuare dubbi maliziosi ai più curiosi.

La incuriosiscono gli eventi particolarie gli imprevisti, la magia, i colori brillanti e gli oggetti di cuinon conosce l'utilizzo.

La sua passione cresce al presentarsi dinuove sfide, ed ama prendersi gioco degli uomini, principalmentedegli esseri umani, sfruttando la sua bellezza ed il suosavoir-faire.

Le piacciono le feste ed i piccolimercatini, gli oggetti non comuni ed i gioielli più esotici.

Ama passare ore a discutere con glianimali: pensa che un animale abbia molto più da dire di unqualunque altro essere vivente, od almeno sia sicuramente piùinteressante e non ripeta le solite ciance.

Non ha un compagno con cui condividere legioie del mondo e non ne vuole uno: il carattere e la curiosità leimpongono una vita ricca di cambiamenti.

Chiama famiglia tutto il popolo fatato eciò che concerne la natura: figlia degli alberi, sorella dell'acqua,forgiata dal fuoco, portata dal vento, sulla terra riposa.

Il suo retaggio draconico fuoriesceraramente, di solito nei momenti di grande passione o di granderabbia, nei quali diventa intrattabile.

Detesta la mancanza di pulizia piùd'ogni altra cosa, il suo senso di pulizia è quasi maniacale.

@DM

Spoiler:  
Che nottataccia!

Mi alzo dal letto sul quale stavo riposando con uno sbadiglio e prendo il mio specchio rimanendo in contemplazione sul mio viso dopo una nottata insonne

Quella povera creatura... chissà come sta

Il mio viso si fa visibilmente preoccupato, mentre mi sistemo i capelli, nella mia mente l'immagine della creatura rimane indelebile

Fin troppo dettagliato come sogno... e questa preccupazione...è reale!

Mi vesto e scendo a fare colazione

@DM

Spoiler:  
Questo bosco lo conosco? Conosco la sua posizione? Oppure non sono riuscita a distinguerlo? Ho distinto il colore del drago? (sono uno che fa molte domande xD, ma mi piace avere un quadro il più chiaro possibile di ciò che so :)!

Link to comment
Share on other sites

@My Mind's Circus

"Lili! La tua macedonia è pronta!" La voce di Jilizib, la madre di Lili, rimbomba dalla tromba delle scale.

La piccola gnoma scende pigramente le scale.

"Pronta per la grande performance di stasera? Io sarò in prima fila!" dice sorridendo Jilizib. "Non mi voglio perdere la scena con te e tua padre!"

Ceto, da brava scimmietta giocosa, inizia a giocare con la ragazza girandole attorno alle spalle alla velocità di un treno. Kalenpof, il padre di Lili, cerca di attenuare l'eccitamento della moglie:

Jili, lasciala respirare! Non ci ha ancora detto cosa ha deciso di fare per il suo Respiro.

Era quello il modo in cui Kalen chiamava il momento rituale prima della grande performance: le ore in cui ogni teatrante deve prendere distacco dallo spettacolo.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  

fisso il ragazzo con gli occhi ancora pieni di sonno

chissà che diavolo vuole a quest'ora del mattino... la notte sta ancora finendo di strisciare via... Sarenrae non è ancora sorta completamente... bha...

"puoi riferire all'onorevole illuminato che lo raggiungerò a breve"

dico tirandomi a sedere e stiracchiandomi per scuotere via gli ultimi residui di sonno

"giusto il tempo di togliermi gli abiti da camera ed indossarne di più adeguati

quindi aspetto di essere solo per cambiarmi e dare la quotidiana dose di olio alla mia fedele pistola; finita la preparazione mi dirigo verso le stanze dell'illuminato

Link to comment
Share on other sites

@Tutti

Spoiler:  
Artemis_Entreri_by_aditya777.jpg

immagine più simile aquello che avevo inmente che ho trovato, ignorate le spade, i vestiti son quelli, un po più giovane in viso, capelli e barba corta

@DM

Spoiler:  

La mattina mi ritrova sveglio nel letto, quais nella stessa posizione in cui sono steso la sera precendente, la preoccupazione di padre Thomas non mi ha lasciato chiuder occhio

"Poche volte l'ho sentito cosi preoccupato, non era cosi agitato nemmeno quell'inverno in cui molti di noi eravamo quasi deliranti dalla febbre"

Mormoro tra me e me nel letto.

Però ha ragione, le voci sulle nuvole diventano ogni giorno più concrete e se veramente i ragazzi scomparsi sono stati reclutati da loro....

Un bussare improvviso interrompe il filo dei miei pensieri

Chi può essere, non aspettavo nessuno

"Arrivo"

Scendo dal letto e mi dirigo alla porta, guardo dallo spioncino prima di aprire.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Buongiorno mamma

rispondo sbadigliando

Arrivo, arrivo

Quanta fretta

Buongiorno papà...si mi sento abbastanza preparata... e poi... vi ho mai delusi?

Il mio stato d'animo è visibilmente preoccupato

Ceto! Vieni piccolino...

Accarezzo un pò la piccola scimmietta, gesto che mi tira leggermente su il morale, mentre mi gusto la mia fresca macedonia, osservando il nulla, con l'immagine ben chiara della creatura in mente

Chissà che le è successo...la cosa mi preoccupa.

Forse mi sto facendo paranoie inutili, in fondo poteva essere un semplice sogno.

Link to comment
Share on other sites

@Gogeth

Spoiler:  
Apri la porta dello studio di Haberr. Un uomo evidentemente sovrappeso è sprofondato su una poltrona in pelle. Veste una lunga toga gialla, bracciali dorati e una grossa pesante collana. La stanza è illuminata di luce propria: i muri rispecchiano i raggi dorati che emanano dagli oggetti, creando un atmosfera di serenità.

"Finalmente è arrivato, Reverendo! Vedo che ha ricevuto il mio messaggio. Si domanderà la causa di tanta fretta."

@xxalex

Non appena la porta si spalanca alle spalle del giovane, una figura in ombra è in piedi contro la faccia del sole. I raggi accecano Drothe; il suo sguardo si focalizza gradualmente: è padre Thomas. Il chierico si addentra garbatamente nell'appartamento, pulendosi le scarpe sulla soglia. Con un paio di accorte parole, si dirige verso una sedia.

"Ho un importante favore da chiederti, ragazzo mio."

Il chierico ha un cipiglio preoccupato. Fa cenno a Drothe di sedersi su una sedia di fronte a lui. Con la manica sposta briciole di un pasto avanzato sul tavolo, posandovi il capello a falde larghe.

@My Mind's Circus

Spoiler:  
Non sembri ricordare dettagli precisi del sogno, né la foresta ha qualche somiglianza con qualche posto che conosci.

"Delusi noi? Mai in questa vita, almeno!" Urla Jili.

Kalen si avvicina a sua figlia, toccandole la spalla:

"Che ne dici di andare a farsi un giro insieme in città per la mattinata?"

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Mamma non ti arrabbiare...volevo solo sentirmelo dire, è una cosa che fa piacere

Le sorrido e la abbraccio, poi mi volto verso mio padre

Si papà, volentieri...un pò di svago mi farà bene

Chissà...magari riuscirò a scacciare via questo brutto sogno che mi tiene tanto in ansia

Vado a vestirmi e prepararmi...aspettami qui papà

Salgo di sopra e mi metto un bel vestito verde, con una scollatura nella norma, ma abbastanza corto, abbinato con un cappello nero con una piuma verde sopra; mi trucco in modo adeguato e "in tinta" col vestito, e nel giro di una mezzoretta scendo per uscire con mio padre.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  

i suoi giorni migliori sono passati da tempo, poverino... mi chiedo come abbia fatto a lasciarsi andare a quel modo...

"Se devo essere sincero, illuminato, si, me lo stavo chiedendo" - dico accomodandomi - "la dea stava ancora sorgendo quando ho ricevuto la sua chiamata, ed essendo la cosa abbastanza inusuale, non le nascondo che in cuor mi è nata qualche preocupazione"

cerco di lasciarmi pervadere dalla serenità della stanza, per far si che lo spirito avventuriero rimanga il più possibile sopito in me

altri problemi con le nuvole? a volte penso che se si permettesse a chi vuole andarsene di farlo, tanti problemi finirebbero...

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  

Mi faccio da parte immediatamente appena lo riconosco e lo faccio entrare con un sorriso nonostante la notte insonne.

"Padre! Si accomodi"

L'espressione preoccupata che vedo sul suo viso mi contagia e mi faccio subito serio, sedendomi prontamente di fronte a lui.

"Padre, sa bene che lei può chiedermi qualunque cosa, mi dica tutto, è per i ragazzi scomparsi? Non sono riuscito stanotte a chiuder occhio pensandoci"

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Corrucciato, decido alla fine di vestirmi e di scendere al piano di sotto; l'incarico assegnatomi, apparentemente facile e di routine, si sta rivelando più intricato del previsto, e non riesco a venirne a capo.

Cercando di mascherare i miei turbamenti, sfoggiando un cordiale sorriso, raggiungo la sala comune dove ordino una abbondante prima colazione, che consumo seduto ad un tavolo isolato mentre sfoglio distrattamente il rotocalco locale, nella vana ipotesi di scorgere una notizia che attiri la mia attenzione.

Osservo di sottecchi gli altri avventori della locanda, ascoltando le loro conversazioni come di consueto, isolando le facezie dai racconti importanti; rimpiango di non avere con me una macchina analitica del Prof. Babbage, renderebbe più semplice districarsi tra tutte le informazioni che ricevo e metterle in relazione, per capire come muovermi. Sfortunatamente, il "viaggio" non permette di portare con sè apparecchiature così delicate, per cui dovrò arrangiarmi alla vecchia maniera, facendo domande e affidandomi al mio intuito.

Prima di iniziare una nuova giornata di lavoro, però, mi concedo alcuni minuti di riposo, finendo con calma la mia colazione.

Link to comment
Share on other sites

@Dm

Spoiler:  
Cammino lentamente tra la gente, dirigendomi verso Piazza Mercato.

Avvolta nel mantello recante il simbolo del Sole, con le mani appoggiate sui pomoli delle Gemelle, comodamente infilate nella loro fodera, osservo la gente che mi circonda senza dar loro troppa attenzione. Ad alcuni faccio un cenno con la testa, venendo ricambiata da impercettibili segnali. Sono i miei informatori e mi piace tenerli sulle spine. Lasciar loro troppa corda rischierebbe di far loro credere di potermi fregare, di ribellarsi.

La mente continua a vagare sulle parole del capo inquisitore. Non mi piace non sapere in anticipo quale sarà la mia missione... se un tempo non sarebbe stato un problema, da quando aveva abbracciato il cammino di Colui che Cammina nel Sangue l'operato del signore della città stava assumendo colori differenti.

E ancora nessuna missione dalle Mantidi...

Link to comment
Share on other sites

@My Mind's Circus

Spoiler:  
"Pronta allora?" chiama tuo dal padiglione.

La ragazza scende rapida dalle scale.

"Sei favolosa, piccolina mia!" ti apostrofa tuo padre con un largo sorriso sulle labbra.

"Fate i bravi!" raccomanda Jili. Strizza un occhio alla figlia, facendoti cenno di prendersi cura di suo padre.

Non appena fuori di casa, non potete fare a meno che grugnire alla uggiosa giornata autunnale. Non soffia un alito di vento e il vapore dei macchinari forma una fitta coltre sopra alle vostre teste. Dal fondo della strada si sente un profondo rumore fischiettante; il Tram si ferma al centro della via, sbuffando gas bianco dal suo comignolo. Un nano si affaccia dal posto del guidatore, urlando: "Piazza Mercato!".

Salite nel veicolo, accomodandovi sui solidi sedili di legno. Come ogni giorno, il Tram è imbottito di passeggeri; un uomo grasso e pelato si siede accanto alla gnoma, facendo cadere le braccia sui fianchi. Il nano alla guida tira una leva, e il veicolo inizia a prendere velocità. Fuori dalla finestra l'ambienta cambia velocemente; dopo il primo gruppo di case popolari iniziano a spuntare negozi ovunque: un barbiere, un negozio di dolciumi, un alchimista, un cartolaio, un fabbro, un artimago. Lo spento giallo degli edifici si illumina sempre di più. Dopo alcune fermate, il Tram rallenta all'avvicinarsi della piazza.

Il Giorno dell'Aria è l'occasione del mercato popolare: l'arena sabbiosa del mercato è stracolma di cittadini che vendono ceramiche, antiquariato, frutta, verdura, pesce e carreli pieni di merci di poco valore. Camminare per i vicoli stretti che si formano fra le bancarelle è particolarmente stressante. Cerchi di seguire tuo padre il più stretto possibile.

"Bracciali di cuoio, splendida fanciulla, bracciali di cuoio! intima un vecchietto dietro un banco di legno. Ha un assortimento di braccialetti in cuoio lavorati con estrema curezza.

Tuo padre si avvicina curioso.

"Che ne dici Lili? Vuoi prenderne uno? Sarà un regalo per un'occasione speciale come oggi. Scegli pure quello che vuoi. sorride gesticolando verso l'ampia gamma di scelta. Sembra essercene veramente per tutti i gusti.

@Gogeth

Spoiler:  
Il chierico sorride sornione, evidentemente compiaciuto di una risposta tanto prevedibile.

"Non vi avrei fatto chiamare se non per una notizia della massima importanza. inizia paziente. "Vede Reverendo, la mia persona si è trovata recentemente di fronte a una questione che va al di là delle mie competenze; sembrerebbe tuttavia che un individuo capace ed affidabile come voi possa risultare idoneo per un tale compito."

Il vecchio pancione prosegue senza attendere commenti.

"Si tratta di un riferimento aggiornatomi da uno dei nostri informatori in città. Si tratta di un individuo conosciuto con il nome di "Loto Vermiglio". Come sa bene, Reverendo, la Chiesa di Serenrae ha nobili connessioni con la Guardia Bianca. Dal momento che il compito di trovare maggiori informazioni riguardo questo individuo sono state richieste al mio ordine, non ho potuto fare a meno di pensare a quanto atto a tale esercizio sareste potuto essere. Cosa ne pensa? Si tratta di un compito di grande rilevanza che rivelerebbe sincera devozione alla Chiesa; un atto che non verrà lasciato non premiato, indubbiamente."

@xxalex

Spoiler:  
Padre Thomas sembra reagire con particolare scomodità al sentir nominare i ragazzi scomparsi.

"Temo proprio di sì, figlio mio, si tratta dei poveri fanciulli rapiti dal male. Oh! Non posso che essere severo nel parlare di tale tragedia! Mi cruccia che tu debba sentirmi pronunciare verdetti tanto dolorosi, Drothe."

Un doloroso sorriso appare sul viso del padre.

"Ho appena ricevuto una notizia tramite un messaggio scritto su pergamena lasciato sulla soglia del mio studio. Non sai quanto mi duole aver dovuto riversare l'affanno di tale faccenda sulle tue spalle! Ecco! Leggilo pure! Pregherò che tu possa essermi d'aiuto!"

Padre Thomas appoggia una striscia di pergamena sul tavolo dondolante. Recita: Ragazza conosce la sorte dei bambini. Chiedere di Nekla, Distretto delle Arti Blu, intorno Piazza Tyrraeh.

@Darth Ronin

Spoiler:  
Al Raggio di Sole la colazione è decentemente piacevole. Prima che riesci a uscire dalla locanda, il barista, un affabile umano sulla quarantina, grida alle tue spalle:

"Torna per pranzo all'ora di Solealto! Abbiamo un'offerta speciale per il Giorno dell'Aria!"

Il Giorno dell'Aria è l'occasione del mercato popolare: l'arena sabbiosa del mercato è stracolma di cittadini che vendono ceramiche, antiquariato, frutta, verdura, pesce e carreli pieni di merci di poco valore. Camminare per i vicoli stretti che si formano fra le bancarelle è particolarmente stressante.

Piazza Tyrraeh, proprio fuori dalla locanda, non sembra molto occupata. E' come se una solenne atmosfera di noia incombesse su ogni abitante.

Sembra che non ci sia veramente nulla di speciale da fare questa mattina, a meno di non inventarsi programmi speciali per negozi.

La gente ti passa accanto senza notarti veramente. La sensazione di essere ignorato, come una pedina insignificante in mezzo a un immenso gioco, si fa sempre più vivida.

@Ghilead

Spoiler:  
Il Giorno dell'Aria è l'occasione del mercato popolare: l'arena sabbiosa del mercato è stracolma di cittadini che vendono ceramiche, antiquariato, frutta, verdura, pesce e carreli pieni di merci di poco valore. Camminare per i vicoli stretti che si formano fra le bancarelle è particolarmente stressante.

Mentre giri fra l'atmosfera uggiosa del mercato, respirando l'area rarefatta e appesantita dai vapori dei macchinari, continui a scrutare i dintorni alla ricerca di un segno.

Ad un tratto scorgi una figura chiusa in un mantello rosso in un vicolo sendondario. Per un attimo non le dai molto caso, ma appena volti la testa, la figura è apparentemente scomparsa dal vicolo.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Wow! Grazie papà!

Il mio sguardo salta rapidamente da un bracciale all'altro, infine si sofferma su un bracciale finemente lavorato a forma di giglio

Prenderò questo! Che ne dici papà?!Lo prendo tra le mani, mostrandoglielo. Visibilmente eccitata attendo una sua risposta.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  

ascolto con attenzione le parole dell'uomo mentre cerco si assimilare informazioni utili

e ti pareva, lui si fa assegnare gli incarichi, e poi li sbologna sugli altri così non è costretto a muoversi... in fondo riesco a spiegarmi come ha fatto a ridursi così...

"Certamente La Dea l'ha ben consigliata, illuminato, facendo ricadere la sua scelta su di me" - dico parlando sereno - "sovente i fedeli cercano in noi umili pastori una parola di conforto o qualcuno a cui chiedere consiglio, non osando disturbare le vostre somme meditazioni"

mi tiro a sedere in maniera più composta

"quindi non penso avrò troppe difficoltà a scoprire ciò che si dice in giro su questo individuo, almeno tra le brave ed oneste persone... per le altre..."

lascio la frase in sospeso ed accarezzo leggermente l'arma a doppia canna che porto nella fondina

...la sola vista della vecchia pyton è un buon incentivo a sciogliere la lingua"

termino ridacchiando

e per i più restii, un paio di buchi sulle ginocchia sono ancora meglio... ma questo non è bene dirlo all'illuminato... non so come la prenderebbe... in fondo quei delinquenti sono comunque cittadini... bha...

"mi dica però... in che zone della città mi consiglia di iniziare le mie ricerche?"

@extra

Spoiler:  
una bella prova di diplomazia pro "leccaculaggine" :P grazie :D

Link to comment
Share on other sites

@My Mind's Circus

Spoiler:  
"Quello è solo tre pezzi d'argento, buonuomo." invita il mercante.

Tuo padre analizza con occhio esperto il pezzo di artigianato. Vedi che si gira e ti fa l'occhiolino.

"Tre pezzi d'argento vanno ben oltre del valore netto di un tale oggetto!"

La conversazione va avanti a lungo, cadendo quasi sul comico.

"E va bene prendilo! Mi hai rovinato!" conclude sfinito il mercante.

Due pezzi d'argento tintinnano sul bancone di legno.

"Tieni piccola. Indossalo" tuo padre ti osserva compiaciuto mentre lo indossi.

"E' perfetto. Vogliamo fare un giro a trovare gli altri teatranti?"

@Gogeth

Spoiler:  
Spoiler:  
Diplomazia 5

Il vecchio chierico sembra scomporsi rumorosamente.

"Vorreste forse insinuare che i più nobili pastori del nostro credo non danno un contributo alla Chiesa? Se fossi in voi non mi addentrerei in tali imprese!" sbotta irritato.

"Vi consiglio di partire presto per le vostre ricerche, Reverendo. L'individuo è un infiltrato di un oscura organizzazione come Cacciatore della Guardia Bianca; la sua inopportuna partecipazione ai sacri affari della Guardia potrebbe rivelarsi pericolosa per il nostro credo. L'individuo è stato avvistato in Piazza Mercato; è una femmina e ha due spade. Non ho ricevuto nessun'altra indicazione."

Link to comment
Share on other sites

@Dm

Spoiler:  
Camminare in mezzo alla folla non mi da particolarmente fastidio, sono sempre stata abile nel muovermi in mezzo alle masse e tutto quel caos fa sì che difficilmente mi si noti. In fondo, nonostante il mantello, non sono una che da nell'occhio e, sebbene non abbia da nascondermi per motivi particolari, fa sempre piacere sapere di poter osservare la situazione senza essere notati a propria volta.

Mi aggiro quindi per il mercato, in cerca della nota promessami dal capo inquisitore, quando scorgo una figura rossa sbucare da un vicolo. Mi volto velocemente per dare un'occhiata al resto della piazza e quando torno con lo sguardo al vicolo la figura non è più presente. Socchiudo gli occhi mentre le mani stringono momentaneamente i pomoli delle spade.

Chi diavolo...?

Muovendomi agile tra la gente mi dirigo verso il vicolo, mentre la mia mente spazia al passato, a ciò che ho imparato in collegio, alla ricerca di punti di riferimento per riconoscere qualcosa nella figura appena scorta, giusto per essere preparati a tutto.

Spoiler:  
Mentre mi avvicino provo Conoscenze (reilgioni) +7 e Conoscenze (locali) +4 per vedere se, in base a quello che ho intravisto, riesco a riconoscere un qualche tipo di religione o di organizzazione cittadina di cui potrebbe far parte la figura in rosso
Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  

chino il capo in segno di rispetto mentre replico all'uomo

"assolutamente non intendevo ciò, sommo illuminato" - dico cercando di scusarmi - "piuttosto che i vostri importanti incarichi, purtroppo, non vi lasciano il tempo per incontrare ed "accudire" la popolazione" - faccio un breve respiro prima di continuare "e di conseguenza tale onere ricade sulle spalle di noi semplici pastori di strada, tutto qui"

poi torno al discorso dell'infiltrato

"cacciatori della guardia bianca? chi mai potrebbe essere così crudele da voler far del male ai nostri coraggiosi protettori?"

dico sbigottito

"quanta malvagità che si annida nel cuore della gente... perché non accolgono la luce ed il calore della dea e del suo emissario?" - il tono è quasi triste - "farò del mio meglio per portarle quella donna, sommo illuminato, o almeno informazioni utili alla sua cattura"

attendo quindi il congedo del chierico per andarmene

Link to comment
Share on other sites

@Ghilead

Spoiler:  
Spoiler:  
Consoscenze (religioni) 22, Conoscenze (locali) 9. Riconosci la figura come un appartenente agli Adepti del Passo Rovente, un organizzazione esclusiva di Enak'và del credo di Sarenrae che effettua compiti di spionaggio.

La tua mente scava a fondo nel passato; hai come la sensazione di aver già visto l'individuo da qualche parte. In questo momento non ricordi l'esatto momento;

Spoiler:  
Intuizione 15

sembri intuire che ci possa essere qualcosa di furtivo nella sua continua ricomparsa nella tua vita.

Ti avvicini sicura di te al vicolo. Un cauto passo dopo l'altro, ti ritrovi all'imbocco della via, quando la voce dell'Adepto tuona alle tue spalle:

"Sono delegato a fornire informazioni per la tua missione."

La donna, perché tale si rivela dal tono di voce, sembra scrutarti con particolare attenzione.

@Gogeth

Spoiler:  
"Gli Adepti del Passo Rovente hanno richiesto una sua cattura viva, vorrei ricordarvi. Andate ora, Reverendo, e portate la luce di Serenrae a stanare la nostra nemesi." E' così che l'Illuminato si congeda.

Spoiler:  
Gli Adepti del Passo Rovente sono un organizzazione esclusiva di Enak'và del credo di Sarenrae che effettua compiti di spionaggio.

Ti dirigi fuori dal tempio, passando di fronte ad altri credenti occupati. Le bianche mura dell'edificio ti conducono verso le enormi porte di marmo. Sei all'area aperta; o meglio, all'area soffocante ed opaca, satura dei vapori cittadini che si alzano dalle macchine e dalle case. Una bassa coltre nebbiosa oscura a chiazze i monumenti di pietra giallastra che dominano nel centro di Enak'và.

Il Giorno dell'Aria è l'occasione del mercato popolare: l'arena sabbiosa del mercato è stracolma di cittadini che vendono ceramiche, antiquariato, frutta, verdura, pesce e carreli pieni di merci di poco valore. Camminare per i vicoli stretti che si formano fra le bancarelle è particolarmente stressante.

Ed è così che Piazza Mercato e le sue abluzioni quotidiane si affacciano ancora una volta sulla tua vita.

@My Mind's Circus

Spoiler:  
Vi dipartite felicemente dalla ormai stracolma Piazza Mercato, facendo rotta per il Distretto Blu, dove si trova il Teatro Grande. Camminate senza troppi pensieri in testa, osservando la pigra corrente di persone scorrere fra le vie.

Vi affacciate in Piazza Tyrraeh, il secondo spazio aperto della città. Accanto al Raggio di Sole, una locanda a volte molto frequentata e graziosa, si staglia il Teatro Grande. Il mastodontico edificio in pietra gialla del deserto è sempre stato nei tuoi sogni di attrice di strada. Ignorate l'entrata principale, introdotta da colossali pilastri in stile meridionale, ed entrate dall'entrata artisti.

"Ecco i nuovi ballerini!" vi saluta Gaeer Mallo, usando la parola 'ballerini' come nel gergo artistico, nel senso di attori.

Gaeer Mallo, uno gnomo di mezza età, è un vecchio amico ti duo padre. E' da lui che è partita l'iniziativa di riunire un discreto gruppo di artisti di strada e teatranti professionisti per un unico spettacolo. La piccola stanza fumosa è imbottita di persone: le assi di legno scricchiolano a ogni passo. Non conosci nessun altro, ma la ventina di teatranti presenti sembrano essere diversi e coloriti. C'è una ragazza particolarmente affascinante che ti colpisce in special modo: sembra come se non fosse consapevole della sua immensa bellezza.

"Fatti un giro fra gli altri, piccola."

L'esatta coordinazione di tutti i teatranti sarà decisa mezz'ora prima della performance: l'idea madre della commedia si basa sull'improvvisazione.

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.