Jump to content

Das Leben - Carne da macello


darteo

Recommended Posts

[ATTACH=CONFIG]11811[/ATTACH]

Il sole emana una debole luce pallida in questa mattina di ottobre. La foschia inoltre, rende il tutto più evanescente. I contorni degli alberi e del suolo sono così sfumati dei loro contorni.

Da tempo avete trovato una baracca di legno al centro di una foresta di conifere non molto fitta. Ciò che vi offre il paesaggio è solo neve e alberi. Non incontrate un uomo (vivo o morto) da parecchi giorni, forse mesi, il che vi da la sensazione di essere rimasti gli ultimi uomini sulla terra.

Non vi siete potuti trasferire in una città o un paese per due motivi; o sono affollate da morti o sono state conquistate da bande di criminali numerosi e armati fino ai denti.

Spoiler:  
Una città è un ottimo posto come rifugio, ecco perchè in passato, i predoni si fecero guerra tra di loro per ottenere il controllo di questi luoghi. Di conseguenza, solo le bande più numerose, armate e violente riuscirono ad ottenere il controllo dei centri abitati

Questa mattina però segna l'ultimo giorno in cui resterete nella vostra baracca. Il legno infatti è marcio, gonfio, umido e pieno di muffa. Questa casa crollerà da un momento all'altro.

C'è un altro problema; non avete ancora mangiato, ma nella cassa dei beni di prima necessità c'è cibo per sfamarvi tutti per due giorni.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 801
  • Created
  • Last Reply

Andrej si strofina le mani per il freddo...

Non so come la pensate voi, ma a mio parere ora come ora raggiungere l'Italia è l'unica possibilità di salvezza! Chi se ne fotte del potere clericale! Per salvarmi la pelle pregherei tutti i giorni anche Satana in persona, figuratevi se mi pesa pregare Dio...

Disse sbuffando tra le mani a coppa.

Link to comment
Share on other sites

Nel sentire le parole di Andrej, Arianna rabbrividisce.

Non so se sia una buona idea tornare in Italia... Borbotta tra sè e sè, stringendo istintivamente tra le mani un crocefisso che porta al collo dal giorno in cui venne esiliata.

Link to comment
Share on other sites

Dante, impegnato a fare la punta con un coltellaccio arrugginito ad un ramo, risponde guardando torvo Andrej

"L'Italia è lontana" taglia corto. "Forse sarai al sicuro, là, se sei disposto a calare le braghe a inquisitori ed excubitores e a baciare crocifissi. Ma ti assicuro che se arrivi là, lo farai grugnendo e sbavando."

"Io dico di continuare a cercare in questa zona un'altra baita, o un rifugio magari. Potremo risistemarla e andare avanti un altro pezzo, e se intorno è abbastanza pianeggiante potremmo provare a coltivarci qualcosa. Ma stiamo lontani dalla civiltà, dico io. Convincetevi che siamo noi l'unica civiltà rimasta."

- - - Aggiornato - - -

@DM:

Spoiler:  
La mia idea è farmi un paio di rozzissimi giavellotti per andarci a cacciare. Ho anche dato per scontato di avere qualcosa con cui intagliarli ma dimmi te^^
Link to comment
Share on other sites

Per niente disturbata dal freddo continuo a guardare fuori dalla finestra di legno marcio il magnifico paesaggio esterno: la vista della neve e degli alberi mi fa tornare in mente vecchi ricordi, poi ascolto il mio compagno e senza girarmi dico

belle parole, per me andrebbe anche bene ma dove vorresti passare di grazia?

Intanto abbiamo solo 2 giorni di razioni, quindi non possiamo programmare uno spostamento troppo lungo. In secondo luogo la strada è obbligata: andare fino al confine sud della Polonia, possibilmente continuare fino all'Ungheria. Aggirare l'Austria e passando per la Croazia arrivare in Italia, a meno che non vogliate rischiare di incontrare una pattuglia del IV Reich in ricognizione.

Terzo ma non meno importante: quei papalini non sono un tantino severi su chi entra nei loro territori? Io non mi fido ad andare incontro al boia.

Se proprio non sopportate il freddo potremmo sempre fare il percorso che ho detto io ma proseguire fino alla Francia occidentale, al confine con la Spagna.

Continuando a passare per boschi, montagne e piccoli borghi, sempre che non siano pieni di morti, e affidandoci alla caccia e alla pesca riusciremo a sopravvivere senza problemi... Dopotutto ci sono io con voi quindi non avremo problemi di sorta

Prendo la mia ascia e ne guardo lama e l'asta per saggiarne l'integrezza

allora, quando avete intenzione di partire?

Link to comment
Share on other sites

Sono ancora steso a terra, dormiente, con le braccia dietro la testa che è rivolta verso le malandate assi del soffitto. Penetrando da una delle piccole finestre le prima luci del mattino e un leggero brusio di chiacchiericcio mi svegliano come tutte le mattine. Ascoltanto i miei coinquilini mi stropicco lentamente gli occhi appiccicaticci cercando di svegliarmi. Parlano prima i due italiani i soliti chiacchieroni! mentre lentamente mi rialzo iniziandomi a grattare l'inguine Qui c'e' bisogno di un bel bagno, e magari anche di altro... poi inizia a parlare il russo seguito dalla crucca. Ormai sveglio esco dal casolare lasciandoli tutti alle loro chiacchiere per liberare la vesciaca sul tronco di una pianta. Al ritorno, notando che ormai il discorso sta contagiando tutti decido di dire la mia Sempre a dire stron*ate voialtri! Anche io ho le pa*le piene di questo posto ma non possiamo di certo arrivare ne in francia ne in italia, non vivi almeno! Siamo qui, ogniuno ha superato chissà quali difficoltà per arrivare e già volete mandare tutto a put*ane perche nell'orticello dietro casa non cresce più niente? Siamo in terre libere, qui possiamo imporci e fare il necessario per sopravvivere senza limitazioni! Certo i pericoli ci sono, ma ora queste sono le uniche terre veramente libere. Abbiamo poco cibo, non possiamo spostarci molto... ma la fot*uta mappa magari puo' darci un saggio consiglio invece di fantasticare su terre irraggiungibili!

Finendo il discorso con il mio solito tono iroso e arrabbiato raccolgo il mio grosso spadone che testimonia il mio passato tra i ribelli russi, metto a tracolla il fucile e prendendo la mappa A voi che avete studiato... che cosa c'e' qui vicino di interessante?

Link to comment
Share on other sites

Pensano troppo al futuro, dovrebbero puntare a mete più vicine e ad obbiettivi più prossimi.

Acqua e cibo come prima cosa, un rifugio sicuro con una buona via di fuga come seconda, il resto sono solo bei sogni...

Seduto vicino ad un muro pulisco la mia mitragliatrice e controllo che sia a posto mentre ascolto i discorsi degli altri.

Sembra che Craig sia più o meno del mio stesso parere.

Quando viene presa la mappa alzo lo sguardo dal mio lavoro e guardo gli altri.

@Tutti

Spoiler:  
Aleksander non parla.

Per chi volesse aver perso del tempo cercando di farsi spiegare a gesti parte del suo passato mi contatti via pm xD

Link to comment
Share on other sites

Spostarci è essenziale! Non importa dove, anche vicino l'Italia mi sta bene, basta che andiamo via da qui e che troviamo un riparo, l'importante è che sia lontano dalla crucconia.

Detto questo, esco fuori a prendere della legna, non voglio abbattere un albero, raccolgo solo i rami caduti.

Non mi allontano dalla casa.

@Master

Spoiler:  
se c'è qualcos'altro oltre neve e legna, mi fai una prova di osservare per vedere se riesco a vederla, altrimenti non pescare nessuna carta
Link to comment
Share on other sites

@tutti

Spoiler:  
Fate i buoni, non sbiarciate. Pesco i tarocchi maggiori per tutti voi ...si chiamano tutor?

@Mastro cecco

Spoiler:  
IL DIAVOLO

@Mr.Death

Spoiler:  
L'EREMITA

@Chelirra

Spoiler:  
LE STELLE

@Ilnando

Spoiler:  
LA MORTE

@Lelith

Spoiler:  
LA PAPESSA

@MetalG

Spoiler:  
LA TORRE

@Zell

Spoiler:  
IL SOLE

@Masto cecco

Spoiler:  
Se vuoi creare dei giavellotti puoi ovviamente usare tutto il legno preso dagli alberi, purtroppo non hai un coltello per affilare i bastoni. Puoi sempre usare una delle armi bianche dei tuoi compagni.

Per il tempo che hai a disposizione e per la facilità della prova hai un bonus di +2 al check, ma data la scomodità degli strumenti che usi hai un malus di un punto.

Quindi ---> +2 -1 +(Des/2) = 2

pesco la carta ---> 2 di quadri ---> hai fabbricato tre giavellotti

Improvvisamente sentite un rumore simile ad un tuono in direzione nord-ovest, seguito da dei suoni di spari!

(secondo voi, è a circa 300 metri di distanza, forse più)

Link to comment
Share on other sites

buzzurri ignoranti... Sia tu uomo-selvaggio che tu uomo-donna... Fortuna che so cavarmela da sola il più delle volte...

se non è troppo lontano per te Craig ci sarebbero questi due posti utili: il Lago Powidzkie e il Lago Goplo... Non sono molto distanti dalla nostra posizione e potremmo rifornirci di pesce... Sempre grazie a me, ma non dovete ringraziarmi: lo faccio per il bene comu...

@tutti

Spoiler:  
i posti che ho detto sono questi:

http://it.m.wikipedia.org/wiki/Lago_Powidzkie

http://it.m.wikipedia.org/wiki/Lago_Gopło

Contate che noi siamo verso il centro

Non faccio in tempo a finire la frase che sento degli spari provenire dal bosco, al che balzo in piedi avviandomi alla porta

persone? Qui? E hanno delle armi da fuoco!!! Meglio andare ad eliminare il motivo per cui stanno sparando, e se non faremo in tempo magari avrò un nuovo fucile...

Mi fermo all'ingresso come se mi fossi ricordata qualcosa e poi mi volto verso i miei compagni

chi viene con me?

Link to comment
Share on other sites

Mentre Cinthya parla faccio palesemente finta di ignorarla, anche se in realtà ascolto con attenzione le mete che sta promuovendo, quando il rumore di una sparatoria a noi vicina mi coglie di sorpresa. Sono alcuni mesi che non partecipo ad una vera battaglia, l'emozione e' forte e vado subito in botta adrenalinica ansioso di uccidere qualcuno Bene bene! Una grande occasione... potremo trovare armi, rifornimenti e forse anche un mezzo! L'esplosione deve essere sicuramente stata una mina il che può significare due cose, ribelli che attaccano un convoglio -positivo, fratelli!- predoni che si fanno la guerra o attaccano un convolgio -caz*i amari-

Impugno lo spadone e corro fuori dal rifugio in direzione della battaglia urlando ai compagni che decidono di seguirmi oltre alla donna tedesca Finche non capiamo chi sta combattendo rimaniamo nascosti nella boscaglia e cerchiamo di capire che succede... non volgio brutte sorprese e combattere senza conoscere "cosa" non e' il mio forte!

Sono ancora vivi quindi sanno badare a se stessi, non serve aggiungere che se fanno un passo falso saranno destinati a morire...

Link to comment
Share on other sites

Appena sento il rumore degli spari carico la mitragliatrice e me la metto in spalla.

Spari qui? Meglio muoverci...

Mi alzo e prendo la ronca prima di avvicinarmi a Cinthya e farle segno di uscire.

Forse lasceremo questo posto in anticipo rispetto a quanto avevamo pensato, tutto dipende da chi sta sparando a chi.

@DM

Spoiler:  
Le munizioni sono a nastro oppure ho uno di quei caricatori cilindrici?

Ho qualcosa per tenere la ronca in spalla senza doverle portare? Perchè potrei aver attaccato all'MG un pezzo di corda o di tessuto per poterlo portare se già non ce l'ha, ma l'altra arma?

Immagino non abbiamo uno zaino o qualcosa del genere vero? Quindi se dovessimo prendere le scorte di cibo per allontanarci dovremmo portarci dietro la cassa, o no?

Le mie solite domande extra xD

Link to comment
Share on other sites

Beh meglio un prete italiano che un crucc...

Sentendo il botto Andrej si alza di scatto

C***o!

Poi verso i suoi compagni che fremono per raggiungere il luogo del combattimento

Abbiamo bisogno d'aiuto, ma dobbiamo stare attenti: Esplosione = morti, morti = problemi!

E anche senza morti se fossero predoni a combattere sarebbero comunque cavoli amari...

Noi che siamo più veloci nella corsa ci avvicineremo di più, gli altri restino un po' più indietro attendendo un nostro segno!

Dice indicando Aleksander

@Tutti

Spoiler:  
Immagino che il mio pg conosca le doti atletiche del gruppo, quindi se qualcuno che non ha riportato la scheda avesse comunque un buon valore nelle prove di corse si consideri additato da Andrej
Link to comment
Share on other sites

Al primo suono Dante scatta come una molla e si porta ad una delle finestre per controllare che non vi siano persone all'esterno del rifugio (quantomeno non vicine alla porta). Mentre lo fa accenna un: "...eccola, la civiltà."

Dopodiché esce all'esterno senza dire altro, con in mano i rozzi giavellotti che stava affilando, l'ascia ancora saldamente legata al suo zaino.

Appena fuori cerca un luogo dove nascondersi in attesa di decidere cosa fare e cerca di individuare il compagno Yuri.

@DM

Spoiler:  
...se Yuri non è in vista provo subito a seguirne le tracce
Link to comment
Share on other sites

Come sento il botto, il cuore sussulta.

morti... sussurro. Mi lancio verso la porta preoccupata per Yuri e sfruttando la protezione di Cinthya.

Vediamo di portare via le suole da questa baracca! E senza lasciarci la pelle!

Istintivamente metto una mano nella mia borsa e tasto gli strumenti medici per essere sicura di averli a portata di mano. Ha una brutta sensazione e si mette a pregare Dio.

Link to comment
Share on other sites

Andrej, infilatosi i suoi tirapugni, corre a perdifiato verso la fonte degli spari, cercando di muoversi più velocemente possibile passando da una pianta all'altra e cercando di rimanere nascosto.

@Narratore

Spoiler:  
In correre ho 5 gradi, quindi un +2, ma nell'abilità intrufolarmi non ne ho quindi dimezzo...
Link to comment
Share on other sites

Fate fatica a correre verso il luogo degli spari, che ora sono cessati, data la quantità di neve al suolo. Alzando la testa al cielo, mentre avanzate nel bosco, potete vedere un denso fumo nero salire al cielo. Nascondendovi dietro una linea di alberi, ecco cosa vedete;

Di fronte a voi, distanti diversi metri, ci sono diversi morti. Alla vostra sinistra ci sono due auto militari naziste ribaltate. Quella più lontana a voi è divorata dalle fiamme (ecco l'origine del fumo). La seconda auto sta iniziando a prendere fuoco. Questo mezzo è ribaltato su un fianco.

Potete vedere il tettuccio dell'auto verso di voi. Proprio in questo momento, un soldato delle ss si è appena ripreso dal colpo subito, e si trascina sullo sportello superiore del mezzo, dove c'è un mitragliatore ancora collegato all'auto.

Il soldato sistema l'arma e inizia a far fuoco verso i morti, che intanto si stanno avvicinando verso di lui. Questi morti hanno le divise delle ss, sono morti di recente e alcuni di loro hanno sul corpo dei fori di proiettili.

Tra le due auto c'è una buca annerita e fumante, ciò vi suggerisce che le due auto naziste sono saltate in aria passando su una mina anticarro.

Alla vostra destra c'è un morto che non si sta dirigendo verso il soldato rimasto in vita. Questo è a quattro zampe per terra e scava e morde freneticamente la neve, i suoi movimenti sono molto più rapidi e feroci rispetto gli altri zombie.

Oltre questa scena, a più di venti metri da voi, si erge una cisterna d'acqua.

Tutta la zona è prima di alberi ma non è lineare.

A destra il terreno si alza di tre metri, mentre poco prima della cisterna, il terreno si abbassa drasticamente di tre metri (in altre parole non vedete la base della cisterna).

Spoiler:  
Cisterna = Quadrato con il rombo

Le linee azzurre sono le discese e le salite di 3 metri

gli alberi sono quelle nuvolette blu

Carri = quadrati grigi

Il soldato delle ss è in D-12

Morti = neri

Morto feroce = nero con la "F" scritta

In S-9 c'è un grande masso

Yuri = rosso

Andrej = Blu

Arianna = rosa

Dante = viola

Aleksander = marrone

Cinthya = arancio

Craig = verde

[ATTACH=CONFIG]11820[/ATTACH]

[ATTACH=CONFIG]11819[/ATTACH]

Andrej (lui inizia per prima perchè è stato il più veloce di tutti ad arrivare qui)

yuri

Aleksander

Craig

Dante

Arianna

Cinthya

-postate tutti tranquillamente, penso io a calcolare le azioni in rispetto all'ordine della risoluzione -

Link to comment
Share on other sites

cosa ci fanno qui le SS? E perché quel morto là scava per terra? Io avrei una idea ma è meglio lasciare tutto il divertimento a lui...

Sussurro ai miei compagni

l'SS non ci ha visto: lasciamogli scaricare il caricatore sui morti, così non dovremo sprecare proiettili. Io gli andrò alle spalle.

Quel morto là in fondo mi puzza: sono quasi sicura che sotto di lui ci siano i colpevoli di questo macello, e sono vivi a quanto pare.

Detto questo mi muovo dietro Andrej, diretta oltre il campo visivo del soldato nemico

@DM

Spoiler:  
vado in D21
Link to comment
Share on other sites

Quelle anime vanno salvate! Dice con voce rotta.

Spero che quel povero soldato non sia ferito.. O peggio, non si faccia ammazzare, ma lui sì che sta dando una mano alla Missione! Pensa tra sè.

Poi il suo sguardo si volge al morto che si avvicina velocemente. Un brivido le scorre lungo la schiena.

Si muove di scatto per vedere la scena più da vicino, sembra quasi volesse iniziare a correre verso la mischia, ma poi retrocede.

Spoiler:  
Arianna si sposta in F20

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.