Jump to content

Guardian's counter


Aleph
 Share

Recommended Posts

ho un piccolo dubbio su questo potere:

Guardian's Counter

Immediate Interrupt, Close burst 2

Trigger: An ally within 2 squares of you is hit by an attack and you are not included in the attack.

Effect: You and the ally shift up to 2 squares as a free action, swapping positions. You become the target of the triggering attack, in place of the ally. After the attack is resolved, you can make a basic attack against the attacker.

ora, quello che mi chiedo è: una volta che io divento il bersaglio dell'attacco, che come ho sottolineato avrebbe colpito il mio alleato, si considera automaticamente colpito o c'è bisogno di confrontare il medesimo tiro per colpire contro le mie difese? ad occhio dire che l'attacco deve prima essere confrontato contro le mie difese, ma non è specificato, e non vorrei che fosse "vieni automaticamente colpito perché ormai il suo colpo era un colpito"...

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 13
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ciao!

Si può riassumere così: Se LUI viene colpito, tu becchi l'effetto, i danni e tutto quello che comporta.

eh, ma non è questo quello che c'è scritto. c'è scritto che divento bersaglio, non che subisco gli effetti del colpito.. boh, sarà che mi sbaglio io, fa nulla..

quello che intendo è che, diventare bersaglio di un attacco, non mi rende automaticamente colpito, e questo potere tutto quello che fa è rendermi bersaglio di un attacco, non di un colpito.

Link to comment
Share on other sites

ok, ho cercato un po' su internet sui siti in altre lingue, in pratica questo potere si intromette esattamente dopo che il bersaglio ha confermato il proprio tiro per colpire. essendo una interruzione, questa si attiva e costringe il bersaglio a riconfermare il suo tiro per colpire (mantenendo il medesimo tiro, semplicemente confrontandolo con le nuove difese)..

Link to comment
Share on other sites

Fate come credete più giusto, ma continuo a non essere convinto. :)

Se fosse come dite voi, sarebbe stato scritto "quando un nemico ATTACCA un alleato". Il "colpito" indica che l'interruzione si insinua tra il COLPITO e l'attribuzione dei danni. Vuol dire che colpisce lui, poi l'attacco si risolve su di te (eseguendo ogni eventuale indicazione con "the target" diretta a te).

Link to comment
Share on other sites

no, non è esatto. essendo una interruzione non si insinua tra il colpito ed il danno, ma si insinua prima del colpito. dal compendium:

Interrupts: An immediate interrupt jumps in when its trigger occurs, taking place before the trigger finishes. If an interrupt invalidates a triggering action, the triggering action is lost.

quindi, effettivamente anche se viene attivata dall'attacco, questo attivatore viene interrotto, e riprende successivamente alla reazione, ripetendosi..

Link to comment
Share on other sites

no, non è esatto. essendo una interruzione non si insinua tra il colpito ed il danno, ma si insinua prima del colpito. dal compendium:

quindi, effettivamente anche se viene attivata dall'attacco, questo attivatore viene interrotto, e riprende successivamente alla reazione, ripetendosi..

Secondo me hai ragione te. Si attiva solo se l'alleato sarebbe stato colpito, ma poi tu diventi bersaglio, non vieni automaticamente colpito.

Link to comment
Share on other sites

no, non è esatto. essendo una interruzione non si insinua tra il colpito ed il danno, ma si insinua prima del colpito. dal compendium:

quindi, effettivamente anche se viene attivata dall'attacco, questo attivatore viene interrotto, e riprende successivamente alla reazione, ripetendosi..

Premettendo che non sto facendo polemica, ma sto cercando di approfondire, ti faccio una domanda: nella vostra intrerpretazione, non ci sarebbe differenza tra le diciture "quando un alleato viene colpito" o "quando un alleato diventa bersaglio di un attacco". E' nella seconda che, secondo me, per com'è scritto il potere, accade quanto affermate.

Non dico che state interpretando male il gioco e ripeto, voglio soltanto approfondire: penso soltanto che, per com'è scritto il potere, applicarla come dite voi, significa porre sullo stesso piano due diciture di gioco molto diverse.

Link to comment
Share on other sites

Premettendo che non sto facendo polemica, ma sto cercando di approfondire, ti faccio una domanda: nella vostra intrerpretazione, non ci sarebbe differenza tra le diciture "quando un alleato viene colpito" o "quando un alleato diventa bersaglio di un attacco". E' nella seconda che, secondo me, per com'è scritto il potere, accade quanto affermate.

Non dico che state interpretando male il gioco e ripeto, voglio soltanto approfondire: penso soltanto che, per com'è scritto il potere, applicarla come dite voi, significa porre sullo stesso piano due diciture di gioco molto diverse.

Secondo me si intende fare attivare il potere quando un avversario viene colpito, non "semplicemente" attaccato.

Per differenziarlo da furia del guardiano nell'utilizzo e per renderlo più potente (l'altro è un at-will).

Quando un alleato viene colpito ti consente di valutare se prenderti il colpo o mento. Poi comunque la scritta "after the attack is resolved" a me fa pensare che tu debba confrontare il risultato di attacco e difesa.

In altri poteri vengono menzionati direttamente i danni e gli effetti dell'attacco, non che l'attacco debba essere risolto o meno.

My two cents

Link to comment
Share on other sites

Premettendo che non sto facendo polemica, ma sto cercando di approfondire, ti faccio una domanda: nella vostra intrerpretazione, non ci sarebbe differenza tra le diciture "quando un alleato viene colpito" o "quando un alleato diventa bersaglio di un attacco". E' nella seconda che, secondo me, per com'è scritto il potere, accade quanto affermate.

Non dico che state interpretando male il gioco e ripeto, voglio soltanto approfondire: penso soltanto che, per com'è scritto il potere, applicarla come dite voi, significa porre sullo stesso piano due diciture di gioco molto diverse.

in realtà c'è una grossa differenza tra "quando la creatura diventa bersaglio" (o più semplicemente "quando la creatura viene attaccata") e "quando la creatura viene colpita", per il seplice fatto che nel primo caso si attiva PRIMA che il nemico effettui il tiro per colpire, mentre nel secondo caso avviene DOPO, poichè deve aver colpito. è questa la piccola differenza che rende però questo potere molto più utile, in quanto ti permette di mandare a vuoto un attacco colpito (se ad esempio il nemico ha colpito il mio alleato di 1 o 2, ed io ho 5 in più nella difesa attaccata..)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.