Jump to content

consigli per campagna


TheKing
 Share

Recommended Posts


  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

allora..dopo 600anni di pace i demoni sono ritornati sulla terra attaccando gli umani.nella terra dei demoni c'e un portale che permette a loro di arrivare sulla terra.ci sono vari popoli(gli elfi hanno problemi con i nani) (gli umani con i demoni e i loro alleati) i nostri eroi erano dei potentissimi guerrieri(magari dei semidei o esagero?) che sono finiti in una guerra con i draghi cromatici (alleati con i demoni grazie ad un patto) .dopo aver ucciso i draghi una grossa esplosione gli colpi e persero la memoria e i poteri.(andando avanti con la storia avranno dei sogni e i loro poteri aumenteranno fino ad arrivare come erano prima)all'inizio le missioni saranno normali ( cercare di far pace tra gli elfi e i nani...) poi appena saranno piu forti andranno a caccia dei 5 draghi cromatici.

- - - Aggiornato - - -

una volta uccisi i draghi e indebolendo i demoni dovranno occuparsi dei demoni e chiudere il portale.per chiudere il portale dovranno affrontare(pensavo a orcus o demogorgon...so che sono gs28 e 33 ma anche i nostri eroi saranno veramente forti)

Link to comment
Share on other sites

Ciao, potresti cambiare un pò l'incipit per tenerti una via di fuga nel caso i tuoi giocatori facciano tutt'altro.

Per esempio gli eroi in una piccola avventura trovano un diario parlante che racconta loro una storia, una storia dimenticata nel tempo.

Il diario però non la racconta tutta e e si aprono le pagine sono tutte scritte in modo incomprensibile, pure la magia di lettura dei linguaggi non è utile allo scopo.

Il diario ama le avventure e darà agli eroi un nuovo pezzo di storia ogni volta che termineranno un'avventura, promettendo loro di dare degli indizi ogni tanto su dove si trovano i tesori nascosti in terra di alcuni eroi del passato.

Gli oggetti (decidi tu quali, non occorre che siano cose potenti, ma di emergenza finché sono di basso livello) si troveranno proprio nelle zone in cui sono nati i tuoi PG, ma non deve essere chiara l'associazione di idee.

Mantenere il mistero è importante, poiché gli eroi non si devono sentire predestinati, in tal caso potresti cadere in tentazione di fargliele andare tutte dritte.

Se i PG cresceranno e diverranno degni della loro storia passata scopriranno al termine di molte avventure che il diario parla di loro o di un loro antenato o qualcosa di simile,

Lasciando le origini nebbiose e non bruciandoti subito la storia, puoi cambiare il passato e le storie del diario a tuo piacimento adattandole a come procede la campagna.. esempio: due PG muoiono. Non erano chiaramente gli eroi del passato, se pensavano di esserlo si sono sopravvalutati.

Altro esempio, uno dei tuo giocatori vuole cambiare PG: Non era nemmeno lui uno degli eroi del passato.

Questo due semplici casi potrebbero già farti andare in pallone l'avventura, pertanto sii fumoso e tini sempre delle scappatoie per modificare la campagna e renderla avvincente costruendola attorno ai tuoi giocatori.

ciao ;)

Link to comment
Share on other sites

Fossi in te, con questi presupposti, invece di fare i personaggi degli eroi di lunga data che hanno perso la memoria potrebbero esser stati "scelti" dagli spiriti di questi, morti in un precedente scontro e che non intendono chiudere adesso la loro battaglia.

Con questo espediente risolvi l'annoso problema nel caso uno dei pg viene ucciso e si rifà la scheda da capo. Lo spirito dell'eroe leggendario si reincarna in un altro corpo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.