Jump to content

Punti Incantesimo


lloyd_88

Recommended Posts

Salve a tutti, ho letto da poco questo sistema ma non c'ho capito molto. Uno stregone resta spontaneo e fin qui tutto ok, ma cosa succede ad un mago? E sopratutto mi spiegate cosa cambia fra la variante che ti da affaticamento ed esaurimento ed il sistema normale? Grazie in anticipo!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 5
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Prendi la tabella degli incantesimi al giorno del mago (e aggiungici gli slot bonus per l'int), piazza un incantesimo diverso in ogni slot, quella è la tua lista di "incantesimi conosciuti" per quel giorno. Divertiti a lanciare quegli incantesimi in qualsiasi combinazione ti soddisfi di più utilizzando i punti incantesimo come più ti aggrada.

Per la variante che dà affaticamento ricordo solo che se scendi sotto una certa percentuale di punti diventi affaticato prima ed esausto poi, ma che comunque con tipo un'ora di riposo i punti ritornano a 3/4 del totale. A questo proposito ricordo poco e non credo di poter essere d'aiuto.

Link to comment
Share on other sites

Nel nostro gruppo abbiamo da poco cominciato a usare entrambe le varianti (Punti magia + variante affaticamento/esaurimento) e ci stiamo trovando bene.

Rispondo nel topic anche per controllare di avere capito io bene come funzionano.

Come funziona la preparazione l'ha già detto Ash, ovvero se con il mago hai, per dire, 3 slot di 1° e 2 di 2° livello, scegli 3+2 incantesimi dal tuo libro e per quella giornata puoi lanciare quelli, finché hai punti magia a sufficienza per farlo. Una cosa: Da come l'ho capita io, con la variante non si ottengono incantesimi preparati bonus per un alto punteggio di intelligenza, ma punti magia bonus.

Per quanto riguarda la variante che rende affaticati/esausti:

Quando hai usato almeno 1/2 (ma meno dei 3/4) dei punti magia totali a tua disposizione diventi affaticato. Se ne usi almeno i 3/4 diventi esausto.

Viceversa, se per qualche motivo diventi affaticato, il tuo massimale di punti magia viene dimezzato. Se diventi esausto, il tuo massimale di punti magia si riduce a un quarto del normale.

Se la condizione di affaticamento (o esaurimento) viene rimossa, questo riporta (potenzialmente) il massimale di punti magia a dov'era prima, ma non ti restituisce i punti usati nella giornata:

Esempio:

Supponiamo che tu hai 40 punti magia, in totale, e che durante la giornata ne hai usati 12.

A un certo punto qualcosa ti rende affaticato, questo vuol dire che il tuo massimale di punti magia scende a 20. Poiché ne hai già utilizzati 12, finché resti affaticato te ne restano soltanto 8, e se ne userai almeno 3 diventerai esausto.

Se qualcuno ti rimuovesse la condizione di affaticamento il massimale tornerebbe a 40, quindi lasciandoti 28 punti magia residui da poter usare.

Link to comment
Share on other sites

Per quanto riguarda la variante che rende affaticati/esausti:

Quando hai usato almeno 1/2 (ma meno dei 3/4) dei punti magia totali a tua disposizione diventi affaticato. Se ne usi almeno i 3/4 diventi esausto.

Non voglio fare il pignolo, ma certe volte è utile esserlo. Sarebbe meglio dire che quando ti rimangono metà (1/2) punti magia o meno, diventi affaticato, poi quando scendi a un quarto (1/4) del tuo totale di punti magia, diventi esausto.

Viceversa, se per qualche motivo diventi affaticato, il tuo massimale di punti magia viene dimezzato. Se diventi esausto, il tuo massimale di punti magia si riduce a un quarto del normale.

Se la condizione di affaticamento (o esaurimento) viene rimossa, questo riporta (potenzialmente) il massimale di punti magia a dov'era prima, ma non ti restituisce i punti usati nella giornata:

Esempio:

Supponiamo che tu hai 40 punti magia, in totale, e che durante la giornata ne hai usati 12.

A un certo punto qualcosa ti rende affaticato, questo vuol dire che il tuo massimale di punti magia scende a 20. Poiché ne hai già utilizzati 12, finché resti affaticato te ne restano soltanto 8, e se ne userai almeno 3 diventerai esausto.

Se qualcuno ti rimuovesse la condizione di affaticamento il massimale tornerebbe a 40, quindi lasciandoti 28 punti magia residui da poter usare.

Errato, è vero che se sei affaticato e ti curano da quello status i punti magia risalgono, ma risalgono a valori ben definiti: se sei esausto e ti curano l'esaurimento o riposi per un ora i tuoi punti magia salgono fino ad 1/3 del totale, e quindi essendo i tuoi punti magia minori della metà rimani comunque affaticato, mentre se sei affaticato e ti curano l'affaticamento o riposi per un'altra ora ritorni a 2/3 del totale di punti magia. Non so Auredia dove hai preso la questione che se ti rimuovono l'affaticamento o l'esaurimento di ridanno tutti i punti magia ma non quelli spesi.....a meno di HR sul libro non c'è scritto così.

Poi lloyd_88 ti consiglio di utilizzare anche la variante a questo sitema dell'incantatore disperato. Ovvero, se non ai abbastanza punti magia per castare un incantesimo, tu lo casti comunque, ma devi fare una prova di concentrazione con CD 20+livello dell'incantesimo che vuoi castare e se la fallisci ricevi sia danni letali che danni non letali pari al livello dell'incantesimo che vuoi castare. Per me la CD è bassa ed infatti il nostro DM ha creato una HR che dice che la CD per quasta prova aumento di 1 per ogni tentativo dopo il primo, quindi se casti il primo senza p.i. (punti incantesimo) la CD è 20 +livello incantesimo, ma se casti un secondo incantesimo a 0 punti magia la CD è 20+blablabla +1, per il terzo inc che lanci diventa +2 e così via. La variante dei P.I. secondo me incarna meglio il significato di magia in D&D.....perchè un mago d1 1° potrebbe lanciare solo un dardo incantato al giorno? cosa significa che se lo dimentica come fa? XD

Link to comment
Share on other sites

Dunque, io ho dato per scontato quel funzionamento, perché nel caso del chierico altrimenti si riuscirebbero ad avere sempre spell point a disposizione per tutto il giorno, senza potenzialmente rischiare di finirli

Se il chierico ha, mettiamo, 42 SP totali e ne usa 21 (gliene rimangono 21, diventa affaticato), poi lancia ristorare inferiore (andrebbe a 18) e ritorna a due terzi del totale, cioè 28. Non mi sembra equilibrato, sto sbagliando io qualcosa?

Quello che voglio dire è che la variante "vitalizing" io l'avevo vista solo come una penalizzazione (che ricorda il sistema di magia arcana in Dragonlance), però forse è anche giusto, come effettivamente il testo su Unearthed arcana sembra spiegare, che con la variante vitalizing sia possibile recuperare SP spesi durante la giornata senza dover aspettare per forza le famose 8 ore di riposo.

Forse sarebbe più giusto stabilire che se vuoi recuperare gli SP spesi, fino ad averne i 2/3 del totale, bisogna riposare 1 ora? Cioè che rimuovere magicamente l'affaticamento non restituisce gli SP spesi?

Altra domanda: usando la variante vitalizing sarebbe anche opportuno alzare il livello degli incantesimi che infliggono le condizioni affaticato/esausto? (visto che aumentano la loro potenza sensibilmente)

Link to comment
Share on other sites

Se il chierico ha, mettiamo, 42 SP totali e ne usa 21 (gliene rimangono 21, diventa affaticato), poi lancia ristorare inferiore (andrebbe a 18) e ritorna a due terzi del totale, cioè 28. Non mi sembra equilibrato, sto sbagliando io qualcosa?

Quello che voglio dire è che la variante "vitalizing" io l'avevo vista solo come una penalizzazione (che ricorda il sistema di magia arcana in Dragonlance), però forse è anche giusto, come effettivamente il testo su Unearthed arcana sembra spiegare, che con la variante vitalizing sia possibile recuperare SP spesi durante la giornata senza dover aspettare per forza le famose 8 ore di riposo.

Forse sarebbe più giusto stabilire che se vuoi recuperare gli SP spesi, fino ad averne i 2/3 del totale, bisogna riposare 1 ora? Cioè che rimuovere magicamente l'affaticamento non restituisce gli SP spesi?

Altra domanda: usando la variante vitalizing sarebbe anche opportuno alzare il livello degli incantesimi che infliggono le condizioni affaticato/esausto? (visto che aumentano la loro potenza sensibilmente)

Hai perfettamente ragione, infatti (colpa mia) mi sono dimenticato di dire una seconda HR che ha fatto il nostro DM proprio per evitare l'abuso dei ristorare ecc... La Home rule del nostro DM dice che ogni incantesimo "ristorare" i chierici ne posso usufruire solo 3 volte al giorno.

Per qunto riguarda il fatto degli incantesimi che danno la condizione di affaticato/esausto sono per lo più 2 (onde di affaticamento ed onda di esaurimento) per quelli il mio DM non ha fatto nulla, ma almeno in questo modo ha reso tutti gli incantaori lievemente meno "sgravi" del solito in quanto posso essere "fragati" da questo unico difetto, visto che ci sono anche alcuni oggetti magici se non errò che causano l'esaurimento. XD

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...