Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

[Sir Daeltan Fernagdor] Volti Nuovi


Sir Daeltan Fernagdor

Recommended Posts


  • Replies 122
  • Created
  • Last Reply

È una bella giornata di primavera, a Yerburg; il sole splende, caldo ma gentile, alto nell’azzurro pulito e lindo del cielo. Sola, una piccola nuvoletta bianca, ostinata e caparbia, immobile, s’intravede in un angoletto lontano dal sole. È da poco passato il mezzodì; le strade sono quasi deserte, pochi passanti frettolosi si avviano verso le loro case. Il Castello Ducale sovrasta con la sua mole la città, e le guglie che coronano i tetti delle sue torri brillano al sole.

La Locanda del Drago Zoppo, dove vi trovate, si affaccia su una piccola piazzetta con una graziosa fontana in pietra al centro; tutti i pannelli che, nella brutta stagione, chiudono il lato sud della locanda – quello sulla piazza, costituito da un largo arco in pietra – sono stati tolti e appoggiati da un lato; Kurt il locandiere, di buon umore, sta tediando un forestiero con la storia, ormai nota e arcinota a tutti, di quando, da giovane, combatté contro un cucciolo di drago, e gli taglio una zampa: “così quel rettile, ora, anche se sarà diventato grosso e spaventoso, sarà di certo zoppo, e si ricorderà sempre di Kurt, stanne certo!”. Pochi avventori abituali bevono in tranquillità, chiacchierando senza alzare la voce, pacatamente.

Un giovane uomo, sui vent’anni, o poco meno, con indosso l’uniforme dei paggi di Palazzo, entra nella locanda; domanda a Kurt il permesso di attaccare un bando fuori dalla locanda e, ottenutolo, appende con un chiodo una vecchia e lisa pergamena, più volte grattata e ripulita, su cui è scritto, in caratteri maiuscoli, chiari e semplici:

AVVENTURIERI

IL BARONE DI FOERJAAD

IN OCCASIONE DEL MATRIMONIO DI SUA FIGLIA

E DEL CONTE DI MEGELEYR

ORGANIZZA UN GRAN TORNEO, CON GIOSTRE E TENZONI

ALLA PRESENZA DI SUA ALTEZZA IL DUCA

I PREMI SARANNO RICCHI E GENEROSI

Quindi torna dentro la locanda, ordina un boccale di birra, prontamente servito, e, appoggiato al bancone, comincia a sorseggiarlo.

Link to comment
Share on other sites

Come vedo il paggio che appende l'avviso, mi alzo dall'angolo dove sono seduto ed una volta letto l'avviso, mi avvicino tranquillamente al paggio che sta bevendo e mi siedo vicino a lui: Ciao amico, posso offrirti ciò che stai bevendo? Senti, ho appena letto l'avviso che hai poc'anzi affisso e sono sinceramente interessato a partecipare. Sai a chi mi devo rivolgere? Da chi devo andare? Cosa devo fareper iscrivermi? A proposito, non è che tu hai qualche consiglio da darmi.....

@Tutti

Spoiler:  
Quello che pochi minuti fa era seduto ad un angolo della taverna, è un nano molto particolare. Dallo zaino che ha alle spalle spuntano tutta una serie di armi molto affilate ed una pesante armatura. Al fianco ha assicurato uno scudo su cui sbatacchia un'ascia. Il nano in se ha la corporatura di un carrarmato, è basso (1,35m) e tozzo, ma non per via della pancia ma per via dei muscoli. Ha barba e capelli lunghi castani entrambi raccolti in trecce tenute insieme da anelli. Ha la pelle marroncina tipica della sua razza e un paio di occhi neri molto penetranti che non dano assulutamente l'idea di un guerriero solo muscoli....tutt'altro. Nell'insieme però non ha assolutamente un aspetto trasandato, ne cencioso, ne trascurato come la quasi totalità degli avventurieri. Bensì il suo aspetto è marziale, militaresco. Ogni parte dei suoi vestiti è curata maniacalmente. Ogni piega è al suo posto. Tutte le armi in suo possesso sono tirate a lucido e affilate. L'insieme si ha tutta l'idea di una persona molto determinata in quello che fa.

post-14275-14347051217788_thumb.gif

Link to comment
Share on other sites

Paggio:

Nulla di più semplice, amico... è sufficiente che tu ti trovi a Foerjaad in tempo per il matrimonio, fra una settimana, credo. Il Duca partirà domattina con la sua famiglia, i più importanti dignitari e la sua scorta. Potresti aggregarti alla carovana che certamente seguirà la sua, con tutti i curiosi che si affolleranno al matrimonio e gli avventurieri che vorranno partecipare al torneo.

Link to comment
Share on other sites

Mentre il paggio rientra mi alzo dal tavolo, al centro della stanza, ed esco dalla locanda ed assieme ad altri uomini mi fermo a leggere l'avviso.

Un torneo.. non ho le capacità per riuscire a disarcionare nemmeno uno di quei cavalieri, ma mi servono soldi. Forse potrei andare a cercare un lavoro come servo o scudiero, so lucidare le armi e strigliare i cavalli, in più ad un torneo gira un sacco di gente ricca.. no, la paga per il lavoro mi basterà.

Ritorno nella locanda, e ritorno alla mia sedia, guardando l'uomo in uniforme, che sta discutendo con un nano.

@DM:

Spoiler:  
Prova in ascoltare per sentire ciò che il nano ed il paggio stanno dicendo, in modo da non dover rifare la stessa domanda. Ho ascoltare 5.

@Tutti, descrizione:

Spoiler:  
Anthon è un uomo giovane, di statura e parvenza nella media. I capelli castani gli arrivano alle spalle, poco curati. Non da l'impressione di una persona forzuta, e nulla farebbe presupporre che è qualcosa di più di un contadino tranne, seminascoste fra le sacche che porta a tracolla, due spade corte di cui si scorgono solo i foderi logori. La giubba di cuoio che indossa è anch'essa lacera e sbiadita dal sole. Si nota tuttavia che la sua trascuratezza è involontaria. Barba e baffi sono infatti rasati, seppur approssimativamente, ed i suoi vestiti sono, per quanto possibile, puliti.
Link to comment
Share on other sites

Edit

Molte grazie amico, forse è proprio quello che farò...unirmi alla carovana...certo sono solo soletto.....ma spero di incontrare qalche altro amico lungo la via....o chissà, anche prima....a proposito che tipo è la principessa, è bella? C'è qualche nana nella sua corte? Magari potrei trovare compagnia femminile.....eh eh eh....ehi barista dammi una birra per favore, in modo che posso brindare con il mio nuovo amico...a proposito amico, come ti chiami? Io mi chiamo Mautoa e vengo da molto lontano..ho fatto parecchie avventure in giro sai? Ho combattuto e lottato per il mio re....ho ricevuto un lungo addestramento......duro, è vero, ma un'ottima scuola di vita....

Link to comment
Share on other sites

Sono due giorni che viaggio senza sosta senza trovare nemmeno una fonte dove bere. Mi sa che mi tocca scendere in quel villaggio per vedere se trovo qualche locanda.

Inizio a scendere da una collinetta e mi dirigo nel ducato di Yerburg. Poco prima di arrivare metto via qualche amuleto prezioso e qualche pelle più vistosa, per evitare di dare troppo nell'occhio. Mi era già capitato più volte di avvicinarmi in alcuni villaggi per ragioni simili, era la parte della mia vita che odiavo di più. Ho sempre disgustato il modo in cui gli uomini si accampano in questi villaggi, non fanno che distruggere la natura e pensano solo alla loro ricchezza.

Arrivo di fronte al portone della locanda e noto un manifesto affisso nella parete della locanda, una cosa ha attirato la mia attenzione: il nome "Foerjaad".

Avevo già sentito questo nome, è un luogo non molto distante da dove mi trovo, ho saputo che ci sono delle montagne molto affascinanti che circondano questo posto.

Decido di entrare e di bere qualcosa.

Mi riempia questa borraccia.

Nella borsa ho qualche spicciolo, capita spesso che i viandanti vengano aggrediti dalle bestie selvatiche che vi sono nella foresta e io frugo nella loro roba per vedere se trovo qualcosa di interessante.

Poggio le monete che servono per pagare il locandiere e mi volto. Noto un paggio e un nano, non molto lontani da me, intenti in una discussione che richiama nella locanda molta attenzione sui viandanti, cerco di capire di cosa parlano.

@DM

Spoiler:  
Ascoltare +3 sulla conversazione

@Tutti, Aspetto

Spoiler:  
Un mezz'elfo di media statura. E' abituato a vivere nei boschi, non è molto loquace, non cura molto il suo aspetto fisico e odia gli umani e gli esseri che vivono accampati nelle città. La sua corporatura non è molto pronunciata, si mantiene bene, d'altronde è sempre in movimento. Ha dei capelli lunghi legati a codino, biondi. I suoi occhi sono azzurri. Va in giro con degli abiti rudimentali creati dal suo maestro, fatti con pelli di animali. Porta molti amuleti addosso, segni dei suoi rituali e della sua indole per il druidismo.

@mautoa

Spoiler:  
Non so quanto sia conveniente finire il dialogo adesso, stiamo tutti aspettando di fare dei tiri sull'ascolto della discussione xD Ti conviene modificare, a mio parere
Link to comment
Share on other sites

Tutti:

Spoiler:  
Tutti riescono a sentire il discorso tra Mautoa e il Paggio, semplicemente volendolo; stanno parlando a tono di voce normale, e non c'è rumore né in strada né nella locanda.

Paggio:

(ridendo, dopo aver bevuto un poco) Non penso vi siano delle nane, nel seguito della principessa, amico... (serio) Dicono che sia molto, molto bella, e suo padre lo sa bene. Inoltre questo matrimonio, che molti definiscono felice per gli sposi, e senz'altro anche un successo per il Barone: sua figlia sposerà un nobile assai altolocato, con un feudo prestigioso, anche se in un altro ducato; il Conte di Foerjaad è un po' contrariato da questa fortuna capitata al suo siniscalco, dicono... Pare che non sia stato molto felice di concedere il permesso di svolgere così grandi festeggiamenti. Comunque credo che non vi saranno solo tornei, giostre e tenzoni per cavalieri, ma anche molte sfide diverse... Qualcuno mormora che addirittura vi saranno grandi duelli di magia, e una sfida speciale per le compagnie di avventurieri. Quanto invidio quelli che seguiranno il Duca! Loro sì che potranno vedere questa magnifica festa!

Tutti:

Spoiler:  
Vi raccomando il rispetto delle linee guida da me definite. In particolare, ve ne riporto un brano, che è importante teniate bene a mente.

Nessun giocatore ha il diritto di assumere preminenza all'interno della campagna. Si noti che la preminenza del giocatore è cosa distinta dalla preminenza del PG (accettabilissima per ragioni interpretative). Pertanto, a meno di particolari indicazioni da parte del DM, ogni giocatore è pregato di badare a non scrivere più di 3 (tre) messaggi senza che tutti gli altri abbiano scritto almeno una volta nel lasso di tempo che intercorre tra il primo dei tre messaggi e l'ipotetico quarto messaggio. Il DM, invece, interviene a sua discrezione. Se il DM non interviene per un periodo di tempo superiore ai due giorni indicati senza preavviso, a meno di gravi imprevisti, ciò capita perché la situazione è tale da non richiedere un suo intervento (per esempio, situazione in cui la compagnia dialoga al proprio interno). Nessuno è autorizzato a sollecitare l'intervento altrui (ovvero, di altri giocatori o del DM) nel Topic di Gioco o nel Topic di Servizio, attraverso nessun mezzo, in nessun luogo (no a messaggi nel topic di servizio o in quello di organizzazione della campagna, no a messaggi privati, no a messaggi in bacheca) a meno che non supponga una violazione delle regole del Forum, delle regole della Sezione o delle linee guida della campagna. Il DM provvederà a sollecitare se necessario.
Link to comment
Share on other sites

Magia?

Non mi esalta molto l'idea di andare in una specie di grande raduno di umani, ma... Credo che se c'e di mezzo la magia, potrei imparare molte cose.

Drizzo le mie orecchie per metà appuntite e incuriosito mi avvicino. Bevo a sazietà prima di raggiungere i due interlocutori e inizio a parlare.

Salve, vorrei chiedere delle delucidazioni per quanto riguarda il torneo, non volendo, ho sentito che ci saranno dei tornei di magia. Ero incuriosito per quanto riguarda questo aspetto del torneo.

Link to comment
Share on other sites

Vedendo la massa di gente davanti la locanda di Kurt mi precipito preoccupato pensando che ci fosse stata qualche rissa, ma quando mi avvicino leggo l'avviso del Duca;

E se qualcono si facesse male? é solo una manifestazione ma ci si può ferire comunque, è pericoloso.

Decido di entrare e chiedere al caro Kurt chi e quando ha affisso l'avviso. Appena avvicinatomi al bancone vedo un nano e un paggio che discutono e intuisco che sia stato proprio quel paggio ad affiggere il manifesto. mi avvicino e chiedo al paggio:

Salve buon uomo! Mi stavo chiedendo se in questa manifestazione ci sia chi si prende cura dei valorosi guerrieri feriti in battaglia?

Descrizione:

Spoiler:  
Takklin è un uomo di media statura, capelli tagliati corti, neri come pure gli occhi. E' un uomo solare e simpatico, spesso preferisce vivere da solo, ma quando viene invitato a stare a casa di un qualche suo "cliente" lui accetta ben volentieri, specie se è inverno. porta sempre con se il suo equipaggiamento, lo scudo sulle spalle, la mazza legata al fianco destro sotto la tunica e la balestra nello zaino che porta sempre in spalla sotto lo scudo; è da sottolineare che Takklin non ha mai utilizzato questo equipaggiamento, anche se numerose volte, dopo che è stato attaccato da qualche brigante nella notte, la gente gli suggerisce di usarli, ma lui non ne ha mai avuto il coraggio
Link to comment
Share on other sites

Calma calma ragazzi, non c'è bisogno di importunare così da vicino il mio amico, gli stavo chiedendo informazioni proprio su questo torneo quando siete arrivati....a proposito visto che stiamo parlando delle stesse cose perché non vi sedete con noi che chiacchieriamo meglio. Pensate che io invece ero più interessato alla parte di torneo dedicata alle compagnie di avventurieri anche se purtroppo sono solo...ma contavo nel viaggio di conoscere qualcuno per condividere gloria e onore.....ehi...rivolto a Takllin ma tu per caso sei un chierico guaritore? avrei proprio bisogno di un guaritore.....

Link to comment
Share on other sites

mmmm questo tizio mi vorrebbe nella sua compagnia come guaritore. L'idea di un'avventura non mi spaventa, mi spaventa di più il fatto che potrebbe non andare sempre in luoghi abitati e affrontare troppi pericoli per un semplice chierico come me, ma dopotutto la mia fede mi dice di aiutare chi mi chiede aiuto quindi penso proprio che accetterò anche questa sfida; il nano sembra anche molto robusto quindi non avrò di che preoccupparmi.

Si, signor nano, sono un chierico guaritore, e perchè no potrei anche accettare il suo invito ad unirmi alla sua compagnia, a patto che sia abbastanza loquace e che non insulti il mio Ilmatar, detto questo piacere di conoscerla sono Takllin da tutti detto il Sostenitore.

Link to comment
Share on other sites

Mi avvicino con calma al bancone dove il gruppo sta parlando

Mi dispiace interrompervi, signori, ma non ho potuto fare a meno di sentire la vostra discussione riguardo al torneo. In particolare - guardo Mautoa - La sua proposta di formare una compagnia di avventurieri per la sfida del torneo. Non sono molto adatto ai combattimenti, ma potrei forse aiutarvi comunque, anche solo come servo o scudiero... signor?

Link to comment
Share on other sites

Già, di solito ci si presenta. Peccato che l'ultima volta che ho parlato con un umano è stato, una decina di anni fa.

Porgo la mano al chierico che sembra avere un rispetto verso il prossimo che supera di certo l'abnorme.

Scusa, non ci ho fatto caso, sarà la fretta della partenza. Mi sono lasciato prendere dalla fretta, sono Tharialis Il viandante.

@DM

Spoiler:  
Avevo scritto, se non sbaglio nel post della ricerca dei pg che avevo cambiato il cognome con il soprannome Il Viandante.
Link to comment
Share on other sites

Il mio sorriso si allarga vedendo che nel giro di pochi secondi ho fatto la conoscenza di diversi personaggi interessanti

Sono molto felice di fare la vostra conoscenza ragazzi, io sono Mautoa detto "il Legionario" per via della mia lunga esperienza fra le file della guardia d'Elite del mio re. Il piacere di conoscervi è sicuramente tutto mio. Non pensavo di entrar a far parte di una piccola compagnia in così breve tempo ma è molto meglio così....

Taklinn sono molto felice di fare la tua conoscenza. Sappi che da oggi in poi sarai il mio chierico di fiducia.....posso chiederti di quale divinità sei sacerdote?

Tharialis sono molto felice anche di fare la tua conoscenza. Sono molto felice di far parte di un gruppo che contenga un bravo incantatore, perché se la mia vista non mi inganna tu sei un incantatore vero? Sai che noi nani siamo molto diffidenti per natura di tutto ciò che è "strano", spero che mi farai cambiare idea...eh eh eh

Anthon sono felicissimo di fare anche la tua di conoscenza, penso che in una compagnia ci sia sempre bisogno di un "tuttofare"....spero che il tuo apporto nel gruppo sia più decisivo di un semplice scudiero......

Ma ragazzi, visto che ci siamo appena conosciuti, perché non ci raccontiamo un po della nostra vita?

Comincio io: sono cresciuto in una famiglia di fabbri nanici ma ho sempre avuto la passione delle armi tanto da arruolarmi nella guardia del re e ricevere un duro addestramento durato anni. Adessovado in giro per mettere alla prova gli insegnamenti ricevuti....ed ho trovato che fare l'avventuriero per un po sia la cosa migliore.

E voi?

Link to comment
Share on other sites

Mi allungo velocemente verso il mio tavolo per prendere il boccale di birra lasciato li, dunque ritorno al bancone

Dunque, vediamo.. - prendo una sorsata dal grosso bicchiere mezzo scheggiato - la mia vita non è così interessante, sono nato e vissuto sempre in questa città. Una famiglia povera, certo, ma dei genitori onesti.

@tutti:

Spoiler:  
ovviamente c'è di più, ma raccontarlo a della gente appena incontrata in una taverna non è il caso ;)
Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.