Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

[Avventura] Fallout - ''Nuka-Cola, a refreshing Nuka-lear Taste''


Faoba

Recommended Posts

[iNTRODUZIONE]

Ieri...

Circa tre secoli fa, nei lontani anni '50 del XX secolo, gli USA, e con essi il mondo, scelsero di puntare sull'energia nucleare, sperando di trovare il mitologico distacco dalla schiavitù del petrolio e le immense problematiche che questa comportasse.

Dopo quasi 100 anni di passi avanti, questioni ambientali, politiche, economiche e sociali, l'obiettivo fu raggiunto, e un futuro abissalmente opposto a quello in cui viviamo si prospettava per il mondo, se non fosse stato per l'esplosione del nuovo e più apocalittico conflitto nucleare, che vide ovviamente poli negli USA e Cina. Le ragioni non furono mai chiare, così come nebbiosi furono i risultati sulle inquisizioni relative a chi avesse scatenato la guerra.

Il poco che sappiamo, è che il governo americano iniziò già negli anni '30 del nuovo millennio la costruzione di centinaia di enormi ''bunker sotterranei'', chiamati Vault, destinati più ad esperimenti antropologici di ''futura vita in ambienti limitati in caso di emergenze'' che alla preservazione della specie umana. Ne vennero costruiti infatti solo 122, mentre per il solo salvataggio della popolazione statunitense ne sarebbero occorsi oltre 400.000.

Ad ogni modo, esplode il conflitto, il pianeta subisce in toto danni di proporzioni bibliche, ma sopratutto, ovviamente, le aree centrali delle popolazioni, tra le quali appunto, l'intera distesa degli USA.

E' qui, tuttavia, che sono stati costruiti quasi tutti i Vaults, ed è qui che i principali germogli della nuova umanità hanno iniziato a crescere.

Molti Vaults non hanno idea di ciò che esista al di fuori delle loro enormi porte d'acciaio spesse 1 metro, altri ancora sono collassati in se stessi, ma pare che circa una decina di quei famosi 122 iniziali sia stato aperto, liberando la propria popolazione nel nuovo territorio post-apocalittico, intorno al 2100.

Un ambiente ostile, livelli di radiazioni altamente nocivi, cibi e bevande contaminati, animali mutati, assenza di elettricità, acquedotti, centri urbani, sono solo un misero cenno di ciò che affrontarono i primi ''pellegrini'', che con sofferenze, sudore e sangue, hanno fatto loro piccole aree, rivendicando a nome del genere umano piccole aree urbane, edifici, sorgenti d'acqua e ristrutturando, per quanto malamente, centrali elettriche di fortuna e vecchi ospedali.

Ma l'uomo non è più il padrone, in questa terra.

L'ambiente ha forgiato nuove forme di vita, come Super-mutanti umanoidi, Goul, aberrazioni animali d'ogni genere, selezionando così un ampia gamma di macchine di morte, creature vive solo grazie al fatto di essere più forti e resistenti di un ambiente già mostruoso di suo, armate contro qualunque minaccia.

Facile intendere come l'uomo, nella sua fragilità, possa solo fare affidamento alla propria creatività ed astuzia per sopravvivere nelle minuscole cittadine-fortezza che ha arrabattato come poteva in questa nuova realtà.

Oggi...

Corre l'anno 2296.

Sebbene il mondo sia sempre un'insalata d'avversità, e l'uomo sia sempre relegato ad una sopravvivenza, più che una vita, la civiltà ha un arma in più: l'abitudine.

Un'arma portentosa, in grado di permettere la speranza in un futuro, chissà quanto lontano, ma di certo più favorevole. L'ottimistica speranza di un domani in cui le cose possano tornare come si narra siano state.

Detto questo, si, qualche cittadina in più si è consolidata, ma è sempre sperduta e isolata.

Qualche invenzione in più è stata raggiunta, ma quasi sempre dallo scienziato disperato e delirante chiuso in qualche topaia di lamiera in qualche monte.

Le cose hanno preso una velocità di crociera, sono nate alcune rudimentali istituzioni di difesa, sanità e ricerca, ma tutte ovviamente indipendenti, egoiste e irregimentate.

La proprietà di diritto è ancora assente: se hai qualcosa, lo devi difendere con le armi. E se non hai quelle, spera di essere abbastanza astuto e carismatico da trovare chi le usi per te. E anche in quel caso, sicuro di poterti fidare?

Insomma, si va avanti, si va un pò meno peggio, il mondo è sempre un inferno, ma almeno il domani è il domani, e si vive in un era nuova, senza pensare al ''com'era'', e pensando al ''che si può fare per andare avanti''.

Dove...

Ci troviamo sulla East Coast degli antichi USA, in quel che fu lo stato di New York.

La desolazione è scontata, ma l'immensa distesa di edifici che una volta copriva queste terre, ne ha fatto un paradiso per ogni essere vivente, fornendogli l'imbarazzo della scelta per ciò che riguarda una tana, una casa o, perchè no, una cittadina.

E' proprio in una di queste micro-città, Taden, che vi trovate.

Chi...

Circa due mesi fa, a Trenton, cittadina a sud di Taden, un intraprendente soggetto di nome Chris, strappò dalla bacheca delle commissioni private dello sceriffo un'offerta di lavoro, comprò due Bramini (esatto, 0 veicoli in questo mondo, solo BRAMINI per quanto riguarda i trasporti, almeno per quanto ne sappiate voi) convinse il fratello Brandon a fare un tentativo nel settore dei trasporti, ovviamente uno dei più redditizi in questo mondo, in quanto necessario, in quanto rischiosissimo, in quanto è come lanciare una coscia di pollo fritta su un divano in cui siede una famiglia di colore americana standard.

Insieme convinsero l'apprendista smanettone-riparatore Joe, del magazzino di Trenton, e Lukas, un ramingo tuttofare che aveva passato due giorni a bere nella locanda della zona, a coalizzarsi nell'azienda, se così possiamo definirla.

Che ci crediate o no, i 4 allegri compagni sono ancora tutti vivi, e hanno appena concluso il loro terzo trasporto, un carico di manuali di ingegneria danneggiati da recapitare a dei ricercatori vicino Taden.

Compiuto il vostro lavoro, sono due giorni che siete senza nulla fare in questo agglomerato urbano, che vede unica possibilità ricreativa nel bar al centro dell'ambiente principale, in una cozzaglia di lamiere e cartone.

[MAPPA - 1] MONDO

luoghia.jpg

[MAPPA - 2] TADEN

inizios.jpg

[LEGENDA MAPPA - 2]

1. Impianto riserva d'acqua.

2. Centro ricerche.

3. Cellule abitative.

4. Centro-città / Bar / Sanità.

5. Magazzino e mercanti.

6. Sceriffo e prigione.

7. Guardia Nord.

8. Guardia Sud.

post-14026-14347051064764_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 92
  • Created
  • Last Reply

[NARRAZIONE - 1]

CHRIS, entri nel bar spingendo la porta rugginosa con la spalla, mentre sventoli un pezzo di carta sul quale è scritto:

''5 giorni.

3 unità, materiale sanitario.

Da: Taden.

A: Electan.''

L'hai appena staccato dalla bacheca dello sceriffo. Finalmente un nuovo lavoro, finalmente qualche tappo.

Entri nel luogo e raggiungi al tavolo BRANDON, LUKAS e il ''festeggiato'', JOE, che oggi compie 31 anni, ragione per la quale ognuno di voi ha davanti a se, sul tavolo, un bicchiere e LUKAS regge una bottiglia di tequila quasi del tutto piena.

Il bar è pieno, ci saranno si e no 20/25 persone, anche perchè è l'ora di pranzo di un pigro mercoledì di Settembre.

[PRECISAZIONI INVENTARIO]

Spoiler:  
NON avete veicoli.

Avete 4 Bramini, che ovviamente vanno nutriti.

Avete le armi che leggete nelle vostre schede.

Avete armature GIACCA DI CUOIO (leather jacket, CA 8).

Avete gli oggetti scritti in scheda.

La maggior parte della roba è in armadietto con chiave, in camera vostra affittata nella cittadina, per la quale state pagando 12 tappi ciascuno a notte.

Oggi avete mangiato e bevuto.

[TURNAZIONE]

Spoiler:  
fino a nuovo ordine, la sequenza di turni sarà:

1. DM

2. CHRIS

3. LUKAS

4. JOE

5. BRANDON

(sorteggiati a dadi)

e via in repeat.

(quindi ora sta a CHRIS)

1 post ogni due giorni ALMENO, per cortesia.

Signori, buon gioco.

Link to comment
Share on other sites

Camminando, a passo lento, mi dirigo verso il tavolo dove sono seduti i miei compagni. Mi siedo scostando bruscamente la sedia.

Ho appena trovato questo nuovo incarico nella bacheca d'annunci, finalmente un lavoro! Cominciava a stancarmi passare le mie giornate in questo bar. Come prima cosa però, propongo di farci un giro di tequila per festeggiare il compleanno di JOE.

Avvicino il bicchiere a Lukas facendogli segno di versare il forte distillato.

Link to comment
Share on other sites

(Lukas si trovava sempre a suo agio nei bar, specialmente quando aveva una bottiglia in mano.)

"Questo è potere, avere la bottiglia in mano!"

dico alzando lievemente la bottiglia.

"Che io sia dannato se questa notizia non vale un secondo giro!!!"

riempo il suo bicchiere, il mio ed eventualmente anche quello degli altri.

Link to comment
Share on other sites

Me ne sto seduto al tavolo alternando lo sguardo per lo più tra gli altri avventori e il bicchiere, forse nel tentativo di mascherare un certo grado di disagio dovuto probabilmente al trovarmi al centro dell'attenzione. Per questo quando Chris appare con il suo annuncio, il sollievo che traspare non è dovuto solo alla bella notizia del nuovo incarico.

"E altro giro sia allora!"

Se il bicchiere viene riempito lo prendo con la destra attendendo gli altri per bere o brindare

"Ma piuttosto, di che lavoro si tratta? Dove andiamo?"

Link to comment
Share on other sites

Rido di gusto guardando i miei compagni avvicinare con entusiasmo i bicchieri alla bottiglia:

<<Amici! >> interrompendo il tavolo con tono solenne <<Mi sono permesso di portare un omaggio in onore del nostro festeggiato! >>

Stacco, quindi, un sacchetto di cuoio tintinnante dalla cintura e ne rovescio il contenuto sul tavolo:

<< Bulloni e chiodi in quantità direttamente dal magazzino di Taden!>>

<< Ho trovato solo questo, spero vadano bene! >>

Appoggio, dunque, il mio bicchiere in direzione di Lukas, concludendo: << Secondo giro sia, allora ! >>

Link to comment
Share on other sites

[...]

Spoiler:  
Mi spiego: spesso accadrà che il mio intervento nella narrazione sia del tutto superfluo, dato che la scena si sta svolgendo tra voi, quindi, dato che comunque è importante scandire il ''ritmo'' della musica con la turnazione, io, nei detti casi, mi limiterò a postare un ''[...]'', e il giro dei turni ripartirà come di norma. Quindi, ottime prime narrazioni, tutti quanti, e continuiamo con CHRIS.
Link to comment
Share on other sites

Finisco di bere la mia tequila e poggiando sul tavolo il pezzo di carta, con su scritto l'incarico, rispondo alla domanda di Joe.

Dobbiamo consegnare, entro 5 giorni, del materiale sanitario in una piccola cittadina di nome Electan. Propongo di metterci al lavoro prima possibile!

Pensavo che potremmo metterci in moto oggi stesso.

Link to comment
Share on other sites

Per un istante osservo i bulloni rotolare sul tavolo prima di prenderne uno tra indice e pollice e osservarlo per bene. E' in tono soddisfatto che parlo

"La filettatura è ancora ottima e non sono nemmeno ammaccati, grazie ragazzi, direi che ci si può imbastire qualcosa"

Raccolgo il mio regalo nel sacchetto e me lo infilo in tasca, pronto per alzarmi insieme agli altri

"Mi sta bene partire subito, anzi, forse prima torniamo sulla via meglio è."

E rivolto a Lukas senza nascondere un sorriso obliquo, tono sicuramente ironico

"prendile pure, tanto non credo da ubriaco potresti sparare peggio di così, o si?"

Link to comment
Share on other sites

Dopo aver fatto un cenno con la testa a CHRIS in segno di complicità, sorrido guardando JOE soppesare il suo regalo.

<<Va bene anche per me, però prima penso sia il caso di passare a fare rifornimenti dal mercante, quelle dannate mucche sono senza fondo!>>

Detto questo, se sono tutti d'accordo, faccio segno all'oste di voler pagare il conto e mi alzo.

Do un' occhiata alla sala per vedere se qualcosa attira la mia attenzione.

Spoiler:  

PERCEPTION ?

Link to comment
Share on other sites

[NARRAZIONE - 2]

BRANDON: il tuo cenno è colto dal gestore (un robusto uomo bianco rasato in barba e capelli quasi del tutto e piuttosto unto in volto, chissà se di sudore o qualcos'altro. Gli abiti sono in pessimo stato, probabilmente molto vecchi), che annuisce e sorride, ma subito dopo torna serio, urlandovi:

''Hei, scusatemi, non mi sono accorto che stiamo ad Arcadia(1), ma c'era troppa terra sotto questi tavoli affinchè io ci pot... Allora, vi muovete o no?! Alzate il ****, si paga al bancone!

Si, sto arrivando, animale! (rivolgendosi ad altri clienti che lo chiamano)''

JOE: riponendo i tuoi bulloni, li conti e realizzi che sono 18. La qualità la conosci (ricorda mp).

CHRIS e LUKAS: narrazione a voi.

----

[TEST]

Spoiler:  
MP BRANDON

----

(1): Città nota per la sua ricchezza e notevole forza armata difensiva, forse l'attuale capitale, ai limiti del favoleggiante, demografica dell'area che una volta costituiva gli USA. La conoscete tutti. La conoscono tutti.

Link to comment
Share on other sites

Parlando ai miei compagni, dico in tono ironico:

I punti di forza di questo gestore sono sicuramente gentilezza e finezza!

Accompagno a questa frase un occhiolino, rivolto agli altri al tavolo. Mi alzo e mi dirigo verso il bancone, arrivato li, con la speranza di ottenere un piccolo sconto, chiedo:

Quanto le devono questi quattro pover'uomini? In pochi giorni le abbiamo già consumato tutte le provviste di tequila, sia buono con dei così assidui frequentatori del suo bar.

Spoiler:  
Speech 65%
Link to comment
Share on other sites

[NARRAZIONE - 3]

TUTTI: (a meno che uno di voi si opponga) vi alzate, in gruppo muovete verso il bancone e restate li per 1 o 2 minuti, prima che il Gestore vi raggiunga, si pulisca le mani sui pantaloni, vi dia un occhiata diffidente e vi dica:

''Voi siete quelli che girano con quelle quattro vacche, giusto? Filate, per voi ha pagato quello svitato del Prof. Howard. Ha detto di volervi parlare e vuole che lo raggiungiate nel suo... (alza un sopracciglio) laboratorio. La verità è che prima o poi ci farà secchi tutti con quelle diavolerie che prova in quel maledetto capanno.

Comunque, correte da lui. Era abbastanza... Insistente.

Ora scusatemi...''

E corre ai tavoli a lavorare.

Siete al bancone, avete ''pagato'', avete una bottiglia di tequila.

Siete liberi di fare quello che volete.

[NOTA]

Spoiler:  
Il Prof. Howard è il più giovane degli scienziati, o simil-tali, che trafficano in quella struttura evidenziata sulla mappa.

Sapete dove si trova, e ci avete già parlato appena giunti qui, per la commissione relativa al materiale scientifico.

Se volete interagire, basta che andiate li.

BRANDON: il medico ti vede di sfuggita, molto rilassato, ed altrettanto tranquillamente ti fa un cenno con il bicchiere in mano. Poi torna ad occuparsi del piatto.

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.