Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...
By Lucane

The Wild Beyond the Witchlight uscirà a Settembre

Scopriamo le ultime novità riguardanti la nuova avventura per D&D 5a Edizione. 

Read more...

Fizban's Treasury of Dragons uscirà ad Ottobre

Scopriamo i nuovi dettagli rivelati in questi giorni sul futuro manuale di D&D 5E.

Read more...

Khayr al-Din Mercante Della Strada del Re. (dark sun)


Costantine10
 Share

Recommended Posts

Gli al-Din sono sempre stati una famiglia di dragoni e di mercanti onesti, che commerciavano sulla strada dei Re portando alle tre città stato sempre quello di cui abbisognavano. Khayr non sa nemmeno lui dove sia nato di preciso. Suo padre gli aveva sempre raccontato che era nato mentre si trovavano vicino alla Conca del Dragone e che quella notte le stelle erano più luminose e splendendi del solito e che sembravano voler accogliere il nuovo nato. Di sua madre ricorda solo il profumo e gli splendenti occhi oro. Era morta quando aveva tre anni, in seguito ad un avvelenamento molto serio. Suo padre aveva pianto per due lunghe settimane, e da allora era diventato più premuroso nei confronti del suo unico figlio. Della sua carovana mercantile facevano parte suo zio, un tipo simpatico e vivace, un umano, che sapeva far di conto, ed un nano che era riuscito a liberarsi dall'arena e aveva deciso da fare da guardia del corpo al ricco mercante. Khayr imparò dal nano alcune arti del combattimento e dall'umano a far di conto e a scrivere e a leggere. Dal padre aveva imparato l'onestà e la forza d'animo. Inoltre il piccolo dragonide aveva sempre manifestato delle attitudini alle arti magiche, gli altri tre sembravano preoccupati di questo e quindi cercavano sempre di nascondere queste capacità ad occhi indiscreti. Jhayr, comunque, imparò a padroneggiare la magia, per compiere alcuni piccoli trucchi col suo liuto, nelle lunghe notti del deserto di nascosto. Una notte vicino alla conca del drago, l'ormai ventenne dragonide venne svegliato da grandi frastuoni e cozzare di armature e spade. Uscì subito dalla sua tenda. Era in corso una guerra, due eserciti dei re-stregoni si contendevano il territorio, sembravano giocattolini in mano a vecchi pazzi viziati che si scannano per mezzo centimetro di terra. Cercò di trovare gli altri, suo padre e gli altri due sembravano però scomparsi. Ad un certo punto tutto divenne nero. Si risvegliò alle prime luci dell'alba con un forte mal di tesa. Cercò tutto il giorno i suoi compagni di viaggio ma non li trovò, venne sopraffatto dal quando trovò il nano e l'umano morti stesi a terra, ma suo padre poteva essere sempre vivo. Doveva essere vivo. Passò tutta la notte a cercarlo, quando si imbatté in una figura stesa a terra, la rigirò era sua padre colpito a morte al viso. Era lì davanti a lui, morto e sfigurato, come il più vile degli schiavi. Un odio montò nell'animo di Khayr, e giurò a se stesso di vendicare la morte dei suoi cari e di riportare in auge il nome degli al-Din. Il suo piano era semplice accumulare una ricchezza tale, grazie a raggiri,tranelli, furti ed avventure per potere permettersi di mantenere un esercito ribelle così da epurare tutto il mondo dal giogo dei re-stregoni. Razziato il campo di battaglia e la sua ormai distrutta carovana, si incamminò verso Tyr, unico posto sulla terra in cui le persone avevano avuto le palle di ribellarsi alla tirannia.

Dragonide bardo/condottiero, mercante delle dune.Lv 1.

Aspetto: 1,85 m di altezza, 115 kg peso,scaglie color sabbia, occhi oro.

Usando il sistema dei 22 punti queste dovrebbero essere le caratteristiche.

Fo 14 + 2 bonus dragonide 16

Cos 13

Des 10

Int 15

Sag 10

Car 14 +2 bonus dragonide 16

Privilegi di razza.

Furia dragonide,Retaggio draconico, Soffio del drago.

Privilegi di classe.

Condottiero: Guida in combattimento, Parola ispiratrice (ibrido).

Bardo: Abilità versatile, Parola maestosa(ibrido).

Privilegi del Tema: Formazione Rapida.

Poteri a volontà: Colpo del Canto di Guerra(bardo), Urto Furioso(condottiero)

Poteri a incontro: Ritornello ispiratore(bardo).

Poteri giornalieri: Guidare l'attacco(condottiero)

Talenti: Factotum.

Abilità con addestramento: raggirare, diplomazia, intuizione, percezione.

Tutte le altre abilità hanno +1 grazie ad abilità versatile e +2 grazie a Factotum. Grazie al background della Strada del Re il personaggio ottiene anche un +2 a raggirare.

Consigli commenti?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Administrators

Ciao, così su due piedi mi vengono in mente due cose:

- la distibuzione delle caratteristiche non mi fa impazzire. Hai due caratteristiche primarie diverse, che già non è il massimo ma con gli ibridi tocca, però la cosa si complica con le secondarie. Puoi sopravvivere con i due 16, ma abbasserei l'intelligenza e alzerei la costituzione, a meno che tu non voglia sviluppare il lato warlord tattico.

- Con due 16 nelle caratteristiche primarie hai bisogno di alzare il bonus di attacco, quindi usa armi con competenza +3 (solitamente spade) e prenditi il talento corrispondente il prima possibile.

Ci sarebbe un'altra cosa, ma è presa da un dragon e leggevo nell'altro topic che non sei un fan. In quanto mezzo bardo puoi accedere a Bard of All Trades, talento che funziona come factotum ma con un bons di +3.

A parte questo, altre cose si possono vedere ma dipende un po' da come vuoi sviluppare il personaggio.

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente stavo ripensando di farlo totalmente Condottiero il Pg, ma purtroppo anche se grazie al Bg raggirare diventa un'abilità di classe, non ho il +1 a tutte le altre, e questo mi da parecchio noia, perchè non ho bassfondi, natura e manolesta a +3, ma solo a -2 e oltretutto percezione non è più tra le abilità di classe. Come potrei fare? Anche per le caratteristiche te come faresti?

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente stavo ripensando di farlo totalmente Condottiero il Pg, ma purtroppo anche se grazie al Bg raggirare diventa un'abilità di classe, non ho il +1 a tutte le altre, e questo mi da parecchio noia, perchè non ho bassfondi, natura e manolesta a +3, ma solo a -2 e oltretutto percezione non è più tra le abilità di classe. Come potrei fare? Anche per le caratteristiche te come faresti?

Il talento multiclasse del bardo ti darebbe l'accesso ai talenti e ai cammini del bardo. Quindi io opterei per condottiero biclassato a bardo

Link to comment
Share on other sites

Sembra stupido ma non avevo pensato ai talenti multiclasse. Quindi voi come lo fareste? E se prendessi umano invece che dragonide?

In questo forum ci sono altri molto più ferrati di me sul condottiero, sicuramente lo farei con un 18(16+2) in forza, il talento bonus lo giocherei su factotum (ovviamente il talento normale quello di multiclasse bardo) poi alzerei il carisma almeno a 14/15 così da avere anche un carisma decente per poter scegliere attacchi del bardo.

Link to comment
Share on other sites

il mio Pg vorrei che fosse il classico arruffone e imbroglione per ruolarlo al di fuori del combattimento, mentre in combattimento un Pg quasi completamente diverso, che aiuta i compagni rispetta l'avversario, a volte usa anche qualche furbata ecc ecc. E' per questo che avevo pensato condottiero/bardo. Ma forse è meglio fare condottiero puro multiclassato bardo come mi avete fatto notare voi, visto che il bardo ibrido perde motlo del suo potenziale e anche il condottiero forse non ne vale veramente la pena. Quando arrivo a casa mi mette subito a pensare.

Sto pensando di multiclassarlo artefice, però non so se a dark sun l'artefice può essere giocato. Voi che ne pensate?

Di preciso come funziona la restrizione del potere di multiclasse, cioè le sue restrizioni su infusione curativa, non ho capito bene?

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Allora ieri sera abbiamo fatto le schede, partendo da lv 6 e questo è il mio pg.

Nome: Khayr al-Din

Razza: Dragonide.

Tema: Mercante delle Dune.

Classe: Condottiero.

Commanding Presence:inspiring presence.

Leader Feature: Battlefront Leader

Abilità con addestramento: endurance, diplomacy, Intimidate, history.

Allineamento: nessun allineamento.

BG: strada del re - mercante ( +2 a bluff)

Strength 18

Constitution 12

Dexterity 10

Intelligence 12

Wisdom 8

Charisma 18

+1 di 4° a carisma e forza, che quindi vanno a 19.

Talenti:Inspiring Breath,Armored Warlord,Improved Inspiring Word,Saving Inspiration.

Racial Powers:

Dragon Breath (Fire)

At-Will Attack Powers:

L1 - Wolf Pack Tactics

L1 - Direct the Strike

Encounter Attack Powers:

L1 - Hammer and Anvil

L3 - Warlord's Strike

Daily Attack Powers:

L1 - Lamb to the Slaughter( ommiddio cosa non è questo atacco)

L5 - Stand the Fallen

Utility Power:

L2 - Inspired Belligerence

L6 - Rousing Words

Come equip iniziale, prenderei una frusta, armatura a scaglie, spada lunga e scudo leggero ( comuqnue l'equip il dm ce lo da la prossima volta.

Già che ci sono pubblico anche il BG:

Gli al-Din sono sempre stati una famiglia di dray e di mercanti onesti, che commerciavano sulla strada dei Re portando alle tre città stato sempre quello di cui abbisognavano. Khayr non sa nemmeno lui dove sia nato di preciso. Suo padre, l'onesto Ujail al-Din, gli aveva sempre raccontato che era nato mentre si trovavano vicino alla Conca del Dragone e che quella notte le stelle erano più luminose e splendendi del solito e sembravano, quasi, voler accogliere il nuovo nato. Di sua madre, Jayle al-Dine, ricorda solo il profumo e gli splendenti occhi oro. Era morta quando aveva tre anni, in seguito ad un avvelenamento molto serio. Suo padre aveva pianto per due lunghe settimane, e da allora era diventato più premuroso nei confronti del suo unico figlio. Della sua carovana mercantile facevano parte suo zio Jualir al-Din, un tipo simpatico e vivace, un umano Marcus Gustavus, che sapeva far di conto, ed un nano Antonius Magnus che era riuscito a liberarsi dall'arena e aveva deciso da fare da guardia del corpo al ricco mercante. Khayr imparò dal nano alcune arti del combattimento e dall'umano a far di conto, a scrivere e a leggere. Dal padre aveva imparato l'onestà e la forza d'animo, e dallo zio invece aveva imparato qualche piccolo trucchetto per "contrattare" con gli altri mercanti.

Una notte vicino alla conca del drago, l'ormai ventenne dragonide venne svegliato da grandi frastuoni e cozzare di armature e spade. Uscì subito dalla sua tenda. Era in corso una guerra, due eserciti dei re-stregoni si contendevano il territorio, sembravano giocattolini in mano a vecchi pazzi viziati che si scannano per mezzo centimetro di terra. Cercò di trovare gli altri, suo padre e gli altri tre sembravano però scomparsi. Ad un certo punto tutto divenne nero. Si risvegliò alle prime luci dell'alba con un forte mal di tesa. Cercò tutto il giorno i suoi compagni di viaggio ma non li trovò. In una pozza di sangue giaceva inerme Antonius e al suo fianco Marcus. Venne sopraffatto, ma non perse le speranze suo padre e suo zio dovevano essere sempre vivi. Doveva essere vivo. Passò tutta la notte a cercarli, quando si imbatté in una figura stesa a terra, la rigirò era sua zio colpito a morte al viso, lì vicino c'era un altro dragonide, era suo padre. Era lì davanti a lui, morto e sfigurato, come il più vile degli schiavi. Un odio montò nell'animo di Khayr, e giurò a se stesso di vendicare la morte dei suoi cari e di riportare in auge il nome degli al-Din. Il suo piano era semplice accumulare una ricchezza tale, grazie a raggiri,tranelli, furti ed avventure per potere permettersi di mantenere un esercito ribelle così da epurare tutto il mondo dal giogo dei re-stregoni. Razziato il campo di battaglia e la sua ormai distrutta carovana, si incamminò verso Tyr, unico posto sulla terra in cui le persone avevano avuto le palle di ribellarsi alla tirannia.

Kahyr è un personaggio schietto e diplomatico, che non si tira mai indietro se c'è da guadagnare qualcosa. Non è solito usare raggiri e stratagemmi per accaparrarsi soldi, ma ogni tanto la discendenza dello zio si fa sentire e diventa bugiardo, subdolo e persino un imbroglione. Non prova alcun sentimento per le persone che appoggiano le tirannie, ma tende ad affezionarsi molto ai suoi compagni di viaggio, quasi in modo insano( non vuole provare l'esperienza di perdere altri amici), per questo il suo stile di combattimento si è incentrato sull'aiutare i compagni.

Per essere un dragonide è molto esile e slanciato a causa della sua giovane età, la sua altezza non supera il metro e 85 e pesa poco più di 110 kg. La sua pelle è color sabbia e gli occhi sono neri intensi, caratteristica ereditata dal padre.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By -Feanor-
      Buondi!
      Come accennato dal titolo volevo chiedervi un consiglio riguardo alla creazione di un personaggio, prendendo ispirazione da un npc di Dark Souls 3, Siegward di Catarina.
      Ovviamente non vuole essere un copia incolla o un "come creare quel personaggio in d&d 5e", ma solo una fonte di ispirazione. 
      L'idea del personaggio è infatti un nano abbastanza in là con l'età, non molto brillante o intelligente ma con un cuore buono e pronto a proteggere e sacrificarsi per gli altri, che ama bere e festeggiare, sempre ottimista.
      Mi piace che, come appunto il cavaliere dall'armatura a cipolla, non sia un rissoso/guerrafondaio, ma che quando la situazione lo richieda si sappia rivelare un potente alleato, in poche parole, che al bisogno sappia menare le mani e fermare chi minaccerà i suoi compagni o i suoi ideali. 
      Sono indeciso tra paladino e chierico perché da BG mi piace che abbia anche un legame con il divino.
      Per concludere, lo vorrei giocare, almeno principalmente dato che entrambe le classi ricoprono comunque bene questo ruolo, non come support/healer (escluderei dominio vita del chierico o protezione come stile di combattimento del paladino), ma come un combattente che senza indugio si butta in prima fila per proteggere chi gli sta accanto (vedasi Sieg contro il demone di fuoco in DS3) che sappia incassare e soprattutto abbattere i suoi nemici, con un tocco di "legame divino" (guardiani spirituali e punizione divina sono le cose che più adoro delle rispettive classi, pensando a come le ruolerei)
      Mi scuso per il poema ma spero di aver reso l'idea!
      Grazie mille per tutti i consigli e opinioni che avrete da darmi
    • By THORVALL
      Salve a tutti, col mio Party per agevolare il Master abbiamo deciso di ripassare alla 3,5 da Pathfinder, devo quindi approntare il nuovo PG, in Path giocavo un Convocatore Sintetista con 2 livello da Paladino mezzoelfo di 9° livello inspirato a Naruto. Ora tornando in D&D 3,5 volevo provare a ripetere una cosa simile giocando un PG di 9° livello Mago6/Sentinella di Barray3 o Mago5/SoB3/altra cdp1. Talenti oltre i prerequisiti per la Sentinella???? Sono indeciso se specializzarmi in Evocazione per i Teletrasportini immediati o in Trasmutazione o lasciarlo Universale. Come Razza avrei pensato allo Gnomo del Sussurro voi che dite i punteggi sono 10/13+1/16/17+1/10/10. I manuali permessi sono i seguenti: Base, Tutti i Perfetti/Completi, I Races, Liber Mortis, Imprese Eroiche, Nephandum, Spell Compendium, Eroi orrore, ToB e ToM, Abissi ed Inferi, Draconimicon, Dragon Magic, Dungeonscape, Heroes of Battle, Lord of Madness, Sandstorm, Frostburn, Elder Evils, Drow of the Underdark, Cityscape e quelli di Forgotten e poi qualcosa di Arcani ma va approvata e già mi ha cassato Mago del Dominio. Sto aspettando se approva Tratti e Difetti e le varianti degli Specialisti(ragiono come se non ci fossero). Cosa mi suggerite anche come ulteriore CDP, il nostro party conta un Tank(mix di classi picchione di ToB), un Gish Arcano un Necromante del Terrore, uno skill Monkey furtivo ed un Chierico(Healer-Buffer).  Grazie in anticipo.
    • By Atlhas
      Sono arrivato al terzo livello col monaco e ho scelto la Via dell'Ombra come tradizione monastica, non mi è chiaro un'aspetto degli incantesimi. di solito gli incantesimi hanno una CD da superare ma quelli della via dell'ombra non è indicata nessuna CD. Vi chiedo se non c'è o se va usata la CD dei punti Ki? 
    • By Calidone 65
      Buon giorno cari avventurieri, volevo porvi una richiesta piuttosto bizzarra. In questo tempo pervaso dal caldo e dalla solitudine, il mio caro master mi ha permesso di portare avanti una trama di un mio pg. Delle piccole masterplayers utili anche per scoprire qualche piccolo aneddoto del mondo. Filava tutto liscio, finché non libero un dio (creature bandite e temute nel suo mondo) con cui stringo anche un patto, diventando il suo "Avatar". C'è chi urlerebbe "WARLOCK", ma non questa volta. La situazione stava andando piuttosto bene anche dopo tale avvenimento, finché, a fine masterplayer, non sento il master che fa "ok, personaggio livello 36"... Nella campagna è molto comune incontrare npc di livello alto, alcuni addirittura che superano il 40, perciò non mi sono spaventato più di tanto... Ma come cavolo lo buildo un personaggio che è mago/ladro/guerriero di livello 36? Certo, il mago livello 20 è la classe più rotta del gioco, ma vorrei sapere se dovessi continuare con quella classe, quindi superare il 20 con il mago o aumentare anche le altre 2  classi. Per non parlare delle magie... Contando che ora ad intelligenza ho 26...fortunatamente a quelle penserò io, vorrei solo un piccolo consiglio sui livelli, sapete, non ho mai avuto un personaggio di livello 36. Grazie mille per l'aiuto. 
    • By PioloHK
      Allora, fino ad adesso ho provato un po' tutti i ruoli di un party e quello ho preferito è quello del tank, quindi visto che io ed alcuni miei amici abbiamo deciso di iniziare una campagna più difficilotta io vorrei coprire il ruolo del tank. Visto che il master ci ha caldamente consigliato di fare dei pg belli forti nel loro ruolo visto che ci sarà un party abbastanza largo, avete qualche consiglio per una build che sappia tankare il più possibile? Tenete conto che contiamo di arrivare ad livelli alti e l'ambientazione è un gigantesco mondo sotteraneo in cui ci è stato detto che troveremo di tutto
      PS:la mia prima idea era il classico barbaro totemico/druido circolo della luna che era figo anche a livello di roleplay essendo due classi fortemente collegate alla natura
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.