Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Avatar Legends

Andiamo ad approfondire i dettagli di questo Kickstarter di grande successo, di cui avevamo già parlato in anticipo su questo forum. 

Read more...

Un annuncio ufficiale riguardo il canone di Dungeons & Dragons 5E

Dopo le dichiarazioni di Jeremy Crawford sul canone di Dungeons & Dragons i D&D Studios hanno rilasciato un post pubblicato sul loro blog in merito a ciò che viene considerato canonico per il gioco.

Read more...

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Terra Nova


DJ ROSBIFF
 Share

Recommended Posts

Non scrivo tanto su questo forum, ma vi leggo tanto perché trovo tanti spunti!

Subito dopo aver visto il primo episodio di Terra Nova, però, ho pensato che sarebbe stata un'idea grandiosa scrivere un topic su questa serie TV!!!

164091-g.jpg

Iniziamo subito a presentare un po' il contesto: DINOSAURI! Si esatto, quelli veri, quelli di Spielberg!

Occorre aggiungere altro? Per quanto mi riguarda no, ma per qualcuno di voialtri che non è un superappassionato come me forse si.

In breve (e senza spoiler) ecco le premesse: nella Terra del futuro la vita risulta difficile, l'inquinamento ha raggiunto livelli insopportabili e la crescita incontrollata della popolazione non è più sostenibile. Grazie ad alcuni esperimenti, però, gli scienziati sono riusciti a scoprire un modo per compiere viaggi di sola andata per il passato. Non un passato qualsiasi, bensì la Terra di 85 milioni di anni prima. Un mondo incontaminato e pronto per essere colonizzato: ricco di risorse e di vita, ma anche di insidie e di difficoltà.

I vincitori di una lotteria o chi viene reclutato perché ricopre incarichi utili alla nuova colonia (ad esempio un medico) può fare domanda per il viaggio temporale e troverà dall'altra parte una casa accogliente nel campo base e una vita che riparte da zero.

Il campo è una sorta di Jurassic Park all'incontrario, con recinti e sistemi difensivi pensati per tenere i dinosauri fuori, mentre all'interno le famiglie dei coloni coltivano i campi e si danno da fare per rendere quel paradiso un luogo abitabile.

L'azione la fa da padrona, ma non solo per via dei lucertoloni. Non tutti nella comunità, infatti, vanno d'accordo e quindi i protagonisti dovranno affrontare anche un fronte interno. Le ragioni di questa spaccatura e altri riferimenti più o meno oscuri lasciano aperte molte possibilità alla trama della serie oltre a tenere ben alta, com'è giusto, la suspance!

Un tale mix di avventura e fantascienza non può che essere esplosivo, soprattutto se arrichito con... DINOSAURI!!!

Tra il cast menziono soltanto Stephen Lang (il duro di Avatar per intenderci) nel ruolo del capo della colonia. Inoltre ci sono anche un paio di belle pulzelle, che non guastano mai. :D

La prima impressione che mi sono fatto è positiva. Nella trama c'è ampio spazio per diversi possibili sviluppi e i temi proposti sono decisamente appassionanti. Credo, comunque, che sia presto per emettere giudizi definitivi. Per fare un esempio se nel prossimo episodio mi tirano fuori gli alieni del caspio dal nulla.... non lo guardo più! :D No dai scherzi a parte, secondo me è una serie che merita di essere vista.

Se devo essere sincero, ho trovato diversi punti in comune con un altra serie (cioè Outcasts) ovvero la colonizzazione di un "nuovo mondo" e altre cose secondarie. All'inizio ci sono rimasto un po' male perché quella serie mi ha proprio deluso (infatti l'hanno cancellata), ma per fortuna ci sono ben 2 cose che rendono Terra Nova diversa da Outcasts:

1) l'assenza (almeno per la prima puntata) di vaccate inverosimili,

2) i DINOSAURI!!!!! :D

Tornando serio concludo con un altro paio di osservazioni tecniche. Gli effetti speciali sono di tutto rispetto e non vengono abusati. Inoltre sono presenti anche alcuni dettagli secondari che conferiscono realismo al tutto: ad esempio, il fatto che alcuni dinosauri sono rappresentati piumati.

Il Voto per la prima puntata che mi sento di dare è 8/10, poi si vedrà!

Cosa ne pensate? A voi la parola.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Hanzo, non vorrei dire ma, salvo credenze talmente ascientifiche da rivaleggiare con la supposizione di poter evocare qui e ora Cthulhu solo infilandomi il calzino destro al piede, gli ominidi dovrebbero essere assenti dato che nel periodo in questione ci sono i dinosauri. E gli antenati degli ominidi dovrebber essere, sempre che ci siano già (non sono un grande esperto di zoologia antica), dei minuscoli mammiferi.

Poi certo, è una produzione statunitense e gli statunitensi fra le loro tante lacune e imbarazzanti supposizioni culturali hanno anche la convinzione che gli ominidi siano vissuti assieme ai dinosauri, però se già si parla di un vaggio indietro nel tempo di 85 milioni di anni tenderei a escludere il creazionismo, e mi aspetterei un peluzzo di scientificità almeno da questo punto di vista.

Link to comment
Share on other sites

Esatto! Ha ragione FeAnPi! Prima di arrivare agli ominidi bisogna aspettare un'altra sessantina di milioni di anni.... ;)

E' un errore comune che molti fanno quello di pensare che dinosauri vivessero assieme agli "uomini delle caverne". In realtà i mammiferi esplosero dopo l'estinzione dei grandi rettili!

Link to comment
Share on other sites

E' un errore comune che molti fanno quello di pensare che dinosauri vivessero assieme agli "uomini delle caverne".

A parte la scientificità della cosa (su cui si potrebbe discutere, anche se la maggior parte della comunità scientifica data la comparsa dei primi ominidi entro i 2 milioni di anni circa), a me garbava sapere come avrebbero gestito le relazioni tra questi nuovi uomini giunti dal futuro e i loro bis-bis-bis-bis-bis (elevato all'ennesima potenza) nonni, che potranno essere sì anche piccoli mammiferi, ma generano non pochi problemi. Determinarne l'estinzione o anche solo la selezione non farebbe scattare il classico paradosso temporale?

O tireranno fuori la menata con le dimensioni parallele?

Link to comment
Share on other sites

Beh intanto già nella prima puntata hanno precisato che i coloni sono su una linea temporale differente dato che la sonda che è stata il primo oggetto mandato nel passato non è più stata ritrovata nel futuro.

Nulla assicura, però, che in una prossima puntata non salti fuori la sonda e quindi si dimostri che la linea temporale è la stessa.

In secondo luogo la vedo dura che un gruppo di coloni (quanti saranno? 100/200) possa far estinguere o modificare sensibilmente una popolazione a livello planetario con decine di milioni di anni di anticipo.

Link to comment
Share on other sites

Dopo tutto il circo che avevano montato per la prima di questa serie, mi aspettavo un po' di più. In alcune parti sembra di rivedere Lost... Comunque aspetto fiducioso le prossime puntate per decidere se vale la pena continuare a vedere questa serie.

Link to comment
Share on other sites

Beh intanto già nella prima puntata hanno precisato che i coloni sono su una linea temporale differente dato che la sonda che è stata il primo oggetto mandato nel passato non è più stata ritrovata nel futuro.

Nulla assicura, però, che in una prossima puntata non salti fuori la sonda e quindi si dimostri che la linea temporale è la stessa.

In secondo luogo la vedo dura che un gruppo di coloni (quanti saranno? 100/200) possa far estinguere o modificare sensibilmente una popolazione a livello planetario con decine di milioni di anni di anticipo.

Beh direi che sono un po' più di 100/200... nella prima puntata hanno specificato che la famiglia Shannon arriva con il 10° pellegrinaggio e ad ognuno di questi vengono inviate circa 100 persone = 100x10= 1000 persone... escludendo quelli che fanno parte del 6° pellegrinaggio perchè sono diventati Sixers si arriva a 900 persone circa

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente ho visto le prime due puntate e la trovo abbastanza mhe...

Spoiler:  
Lui che scappa da una prigione di massima sicurezza a caso.

Lui che si infiltra in un edificio di massima sicurezza a caso.

Hanno a disposizione mega-super cannoni futuristici e non riescono neanche a colpire un dinosauro

Siamo già al solito wee... wee.. mio papà mi ha abbandonato per 2 anni e ora sono arrabbiato con lui.

Quando il padre è stato incarcerato e il figlio aveva già un'età adatta a comprenderne i motivi.

Sostanzialmente, la solita serie americana fatta a caso e senza idee originali, a mio parere fà coppia con falling sky, sembra quasi che sia la stessa fiction

Link to comment
Share on other sites

Beh direi che sono un po' più di 100/200... nella prima puntata hanno specificato che la famiglia Shannon arriva con il 10° pellegrinaggio e ad ognuno di questi vengono inviate circa 100 persone = 100x10= 1000 persone... escludendo quelli che fanno parte del 6° pellegrinaggio perchè sono diventati Sixers si arriva a 900 persone circa

Hai ragione amico! Devo avevo fatto male i conti!

Per tutti gli altri: boh alla fine un po' tutte le serie televisive richiamano gli stessi elementi. Anche Star Wars ha gli stessi elementi classici comuni a tutte le fiabe....però almeno Terra Nova ha... I DINOSAURI!!! :D

Link to comment
Share on other sites

Comincio dicendo che ho visto le prime tre puntate di Terranova e che, per ora, la serie mie sta prendendo abbastanza. Sì, ci sono delle situazioni che magari non mi hanno convinto del tutto, alcuni dialoghi che magari non mi sono piaciuti ed anche a me in alcuni punti la serie ha ricordato Lost, mentre mi era sfuggita la somiglianza con Falling Sky (ma magari sono io che non ho colto i segnali). Come serie non mi sta dispiacendo troppo, però. Certo, ne ho viste solo tre puntate ed è ben presto per dare un giudizio, ma per ora sono abbastanza intrigato.

Ci sono però alcuni "dettagli" a livello di trama che mi sono del tutto sfuggiti. Non saprei se sia il caso di chiamarli direttamente plot holes o se siano cose che verranno successivamente spiegate (o che, invece, saranno il pretesto per qualche rivelazione inattesa).

Spoiler:  
Prendiamo un attimo in considerazione il portale. Un giorno, nel futuro, alcuni scienziati scopriranno che sarà possibile viaggiare indietro nel tempo, ma esclusivamente verso un "punto" preciso del tempo. Nessuna delle persone che è andata è mai tornata indietro (nella prima puntata mi pare venga detto esplicitamente che è un "viaggio di sola andata") e la stessa sonda che è stata inviata non è mai stata ritrovata, portando alla conclusione che quella che si è generata con il portale sia in realtà una timeline differente. Ora, mi sorge spontaneo il dubbio: ma se nessuno è mai tornato per raccontarlo e se la sonda non è mai stata ritrovata, come cavolo fanno a sapere che quel portale conduce indietro nel tempo di ottantacinque milioni di anni, che sia effettivamente utilizzabile in relativa sicurezza e che non stiano, invece, gettando gente a caso in un supposto portale temporale? Voglio dire, mettiamoci nei panni della gente del futuro: loro hanno aperto questo portale, ma non hanno nessuna testimonianza diretta (nè umana, nè meccanica) di gente che sia andata e tornata indietro. Però sono tutti belli convinti che il portale funzioni e conduca in quel luogo ed in quel tempo. Mi sorgerebbe poi il dubbio su come la gente su Terra Nova e quelli nel futuro possano comunicare. Poniamo, ad esempio, che un improvviso cataclisma uccida tutti gli esseri umani su Terra Nova. Quelli nel futuro immagino non lo verrebbero a sapere, non essendoci apparente modo di comunicare fra il passato ed il futuro. I poveretti nel futuro, allora, penso invierebbero la missione successiva, ignari dell'accaduto agli sventurati delle missioni precedenti. Questi si troverebbero da soli in un ambiente ostile, rendendo seriamente ardua la sopravvivenza del progetto Terra Nova. Forse sono solo congetture, ma non essendosi visto un qualche tipo di canale di comunicazione fra Terra Nova ed il futuro, ho come l'impressione che le missioni rischino di venire spesso inviate un po' "alla buona", nella speranza che su Terra Nova tutto stia comunque funzionando bene.

La seconda questione (mi è stata fatta notare dalla mia ragazza, ammetto che a me non era venuta in mente) riguarda uno dei due capi del portale. Noi sappiamo che il portale collega il futuro con "un preciso momento ottantacinque milioni di anni nel passato". Le varie missioni inviate a Terra Nova, tuttavia, sono state mandate lungo gli anni. La cosa che non mi convince è come però il tempo sia passato anche a Terra Nova. Ho paura che la questione possa essere un po' difficile da spiegare. Il portale aperto nel futuro non conduce in un preciso momento nel passato, ma "trasla" lungo la linea temporale esattamente come fa l'estremo "del futuro" del portale. Per banalizzare la cosa, facciamo finta che il portale sia un filo e conduca da un estremo F (quello del futuro) ad uno P (quello del passato). F si sposta nel tempo, perchè più missioni sono state inviate in tempi diversi. Anche l'estremo P sembra però traslare: i partecipanti delle varie missioni, infatti, non arrivano tutti nello stesso istante a Terra Nova. Il personaggi di Stephen Lang, infatti, dichiara nella prima puntata di essere arrivato "sette anni prima", dimostrando infatti che anche l'estremo P del "filo" si sia mosso lungo il tempo, probabilmente come ha fatto l'estremo F.

Questo ragionamento mi ha portato ad una congettura. E' una congettura e si basa sul poco che abbiamo visto fino ad ora, ma vorrei comunque cercare di spiegare queste cose.

Spoiler:  
Il portale, almeno secondo me, non permette di viaggiare nel tempo, ma solo nello spazio. Terra Nova non si trova sulla terra del passato, ma su un altro pianeta. I disegni che si vedono sulle rocce potrebbero essere una sorta di abbozzo di mappa stellare (almeno, è ciò che erano sembrati inizialmente a me), come se qualcuno, arrivato su Terra Nova, avesse cercato di capire la propria posizione utilizzando, ad esempio, le stelle come riferimento. Questo spiegherebbe anche il perchè le stelle siano in posizione differente. La figlia del protagonista dice che è perchè l'universo si sta ancora espandendo, ma un'altra spiegazione potrebbe essere che da Terra Nova si veda un cielo diverso semplicemente perchè non si trovano sulla Terra, ma in un altro luogo da cui, probabilmente, non si vedrebbe la stessa disposizione delle stelle che si vedrebbe dalla Terra. Questa teoria spiegherebbe anche perchè ci sono dei dinosauri che noi, al giorno d'oggi, non conosciamo. Credo che gli Slasher siano stati inventati per la serie e, se ben ricordo, nella terza puntata viene detto che i piccoli rettili volanti (quelli simili a dei piccoli Pterodattili) erano sconosciuti ai ricercatori del futuro. Ma sarebbe anche ragionevole l'obiezione di chi potrebbe dire "al giorno d'oggi è probabile che non tutte le specie di dinosauro esistite nella preistoria siano note". Verissimo anche quello.

Il fatto che siano su un altro pianeta, in realtà, potrebbe giustificare anche il fatto che la sonda non sia mai stata ritrovata. Non c'è una timeline diversa, semplicemente la sonda non si trova più sulla Terra. Si potrebbe obiettare che sarebbe un po' improbabile trovare così facilmente un pianeta così simile alla Terra, ma, ragazzi, penso che la fantascienza viva anche di questo.

Link to comment
Share on other sites

Comincio dicendo che ho visto le prime tre puntate di Terranova e che, per ora, la serie mie sta prendendo abbastanza. Sì, ci sono delle situazioni che magari non mi hanno convinto del tutto, alcuni dialoghi che magari non mi sono piaciuti ed anche a me in alcuni punti la serie ha ricordato Lost, mentre mi era sfuggita la somiglianza con Falling Sky (ma magari sono io che non ho colto i segnali). Come serie non mi sta dispiacendo troppo, però. Certo, ne ho viste solo tre puntate ed è ben presto per dare un giudizio, ma per ora sono abbastanza intrigato.

Ci sono però alcuni "dettagli" a livello di trama che mi sono del tutto sfuggiti. Non saprei se sia il caso di chiamarli direttamente plot holes o se siano cose che verranno successivamente spiegate (o che, invece, saranno il pretesto per qualche rivelazione inattesa).

Spoiler:  
Prendiamo un attimo in considerazione il portale. Un giorno, nel futuro, alcuni scienziati scopriranno che sarà possibile viaggiare indietro nel tempo, ma esclusivamente verso un "punto" preciso del tempo. Nessuna delle persone che è andata è mai tornata indietro (nella prima puntata mi pare venga detto esplicitamente che è un "viaggio di sola andata") e la stessa sonda che è stata inviata non è mai stata ritrovata, portando alla conclusione che quella che si è generata con il portale sia in realtà una timeline differente. Ora, mi sorge spontaneo il dubbio: ma se nessuno è mai tornato per raccontarlo e se la sonda non è mai stata ritrovata, come cavolo fanno a sapere che quel portale conduce indietro nel tempo di ottantacinque milioni di anni, che sia effettivamente utilizzabile in relativa sicurezza e che non stiano, invece, gettando gente a caso in un supposto portale temporale? Voglio dire, mettiamoci nei panni della gente del futuro: loro hanno aperto questo portale, ma non hanno nessuna testimonianza diretta (nè umana, nè meccanica) di gente che sia andata e tornata indietro. Però sono tutti belli convinti che il portale funzioni e conduca in quel luogo ed in quel tempo. Mi sorgerebbe poi il dubbio su come la gente su Terra Nova e quelli nel futuro possano comunicare. Poniamo, ad esempio, che un improvviso cataclisma uccida tutti gli esseri umani su Terra Nova. Quelli nel futuro immagino non lo verrebbero a sapere, non essendoci apparente modo di comunicare fra il passato ed il futuro. I poveretti nel futuro, allora, penso invierebbero la missione successiva, ignari dell'accaduto agli sventurati delle missioni precedenti. Questi si troverebbero da soli in un ambiente ostile, rendendo seriamente ardua la sopravvivenza del progetto Terra Nova. Forse sono solo congetture, ma non essendosi visto un qualche tipo di canale di comunicazione fra Terra Nova ed il futuro, ho come l'impressione che le missioni rischino di venire spesso inviate un po' "alla buona", nella speranza che su Terra Nova tutto stia comunque funzionando bene.

La seconda questione (mi è stata fatta notare dalla mia ragazza, ammetto che a me non era venuta in mente) riguarda uno dei due capi del portale. Noi sappiamo che il portale collega il futuro con "un preciso momento ottantacinque milioni di anni nel passato". Le varie missioni inviate a Terra Nova, tuttavia, sono state mandate lungo gli anni. La cosa che non mi convince è come però il tempo sia passato anche a Terra Nova. Ho paura che la questione possa essere un po' difficile da spiegare. Il portale aperto nel futuro non conduce in un preciso momento nel passato, ma "trasla" lungo la linea temporale esattamente come fa l'estremo "del futuro" del portale. Per banalizzare la cosa, facciamo finta che il portale sia un filo e conduca da un estremo F (quello del futuro) ad uno P (quello del passato). F si sposta nel tempo, perchè più missioni sono state inviate in tempi diversi. Anche l'estremo P sembra però traslare: i partecipanti delle varie missioni, infatti, non arrivano tutti nello stesso istante a Terra Nova. Il personaggi di Stephen Lang, infatti, dichiara nella prima puntata di essere arrivato "sette anni prima", dimostrando infatti che anche l'estremo P del "filo" si sia mosso lungo il tempo, probabilmente come ha fatto l'estremo F.

Questo ragionamento mi ha portato ad una congettura. E' una congettura e si basa sul poco che abbiamo visto fino ad ora, ma vorrei comunque cercare di spiegare queste cose.

Spoiler:  
Il portale, almeno secondo me, non permette di viaggiare nel tempo, ma solo nello spazio. Terra Nova non si trova sulla terra del passato, ma su un altro pianeta. I disegni che si vedono sulle rocce potrebbero essere una sorta di abbozzo di mappa stellare (almeno, è ciò che erano sembrati inizialmente a me), come se qualcuno, arrivato su Terra Nova, avesse cercato di capire la propria posizione utilizzando, ad esempio, le stelle come riferimento. Questo spiegherebbe anche il perchè le stelle siano in posizione differente. La figlia del protagonista dice che è perchè l'universo si sta ancora espandendo, ma un'altra spiegazione potrebbe essere che da Terra Nova si veda un cielo diverso semplicemente perchè non si trovano sulla Terra, ma in un altro luogo da cui, probabilmente, non si vedrebbe la stessa disposizione delle stelle che si vedrebbe dalla Terra. Questa teoria spiegherebbe anche perchè ci sono dei dinosauri che noi, al giorno d'oggi, non conosciamo. Credo che gli Slasher siano stati inventati per la serie e, se ben ricordo, nella terza puntata viene detto che i piccoli rettili volanti (quelli simili a dei piccoli Pterodattili) erano sconosciuti ai ricercatori del futuro. Ma sarebbe anche ragionevole l'obiezione di chi potrebbe dire "al giorno d'oggi è probabile che non tutte le specie di dinosauro esistite nella preistoria siano note". Verissimo anche quello.

Il fatto che siano su un altro pianeta, in realtà, potrebbe giustificare anche il fatto che la sonda non sia mai stata ritrovata. Non c'è una timeline diversa, semplicemente la sonda non si trova più sulla Terra. Si potrebbe obiettare che sarebbe un po' improbabile trovare così facilmente un pianeta così simile alla Terra, ma, ragazzi, penso che la fantascienza viva anche di questo.

:eek::eek::eek: Non ho notato tutti questi "difetti" e ammetto che la tua supposizione sia esatta... mi sono scervellato cercando di capire cosa potessero significare quelle equazioni sulle pietre...

Link to comment
Share on other sites

Comincio dicendo che ho visto le prime tre puntate di Terranova e che, per ora, la serie mie sta prendendo abbastanza. Sì, ci sono delle situazioni che magari non mi hanno convinto del tutto, alcuni dialoghi che magari non mi sono piaciuti ed anche a me in alcuni punti la serie ha ricordato Lost, mentre mi era sfuggita la somiglianza con Falling Sky (ma magari sono io che non ho colto i segnali). Come serie non mi sta dispiacendo troppo, però. Certo, ne ho viste solo tre puntate ed è ben presto per dare un giudizio, ma per ora sono abbastanza intrigato.

Ci sono però alcuni "dettagli" a livello di trama che mi sono del tutto sfuggiti. Non saprei se sia il caso di chiamarli direttamente plot holes o se siano cose che verranno successivamente spiegate (o che, invece, saranno il pretesto per qualche rivelazione inattesa).

Spoiler:  
Prendiamo un attimo in considerazione il portale. Un giorno, nel futuro, alcuni scienziati scopriranno che sarà possibile viaggiare indietro nel tempo, ma esclusivamente verso un "punto" preciso del tempo. Nessuna delle persone che è andata è mai tornata indietro (nella prima puntata mi pare venga detto esplicitamente che è un "viaggio di sola andata") e la stessa sonda che è stata inviata non è mai stata ritrovata, portando alla conclusione che quella che si è generata con il portale sia in realtà una timeline differente. Ora, mi sorge spontaneo il dubbio: ma se nessuno è mai tornato per raccontarlo e se la sonda non è mai stata ritrovata, come cavolo fanno a sapere che quel portale conduce indietro nel tempo di ottantacinque milioni di anni, che sia effettivamente utilizzabile in relativa sicurezza e che non stiano, invece, gettando gente a caso in un supposto portale temporale? Voglio dire, mettiamoci nei panni della gente del futuro: loro hanno aperto questo portale, ma non hanno nessuna testimonianza diretta (nè umana, nè meccanica) di gente che sia andata e tornata indietro. Però sono tutti belli convinti che il portale funzioni e conduca in quel luogo ed in quel tempo. Mi sorgerebbe poi il dubbio su come la gente su Terra Nova e quelli nel futuro possano comunicare. Poniamo, ad esempio, che un improvviso cataclisma uccida tutti gli esseri umani su Terra Nova. Quelli nel futuro immagino non lo verrebbero a sapere, non essendoci apparente modo di comunicare fra il passato ed il futuro. I poveretti nel futuro, allora, penso invierebbero la missione successiva, ignari dell'accaduto agli sventurati delle missioni precedenti. Questi si troverebbero da soli in un ambiente ostile, rendendo seriamente ardua la sopravvivenza del progetto Terra Nova. Forse sono solo congetture, ma non essendosi visto un qualche tipo di canale di comunicazione fra Terra Nova ed il futuro, ho come l'impressione che le missioni rischino di venire spesso inviate un po' "alla buona", nella speranza che su Terra Nova tutto stia comunque funzionando bene.

La seconda questione (mi è stata fatta notare dalla mia ragazza, ammetto che a me non era venuta in mente) riguarda uno dei due capi del portale. Noi sappiamo che il portale collega il futuro con "un preciso momento ottantacinque milioni di anni nel passato". Le varie missioni inviate a Terra Nova, tuttavia, sono state mandate lungo gli anni. La cosa che non mi convince è come però il tempo sia passato anche a Terra Nova. Ho paura che la questione possa essere un po' difficile da spiegare. Il portale aperto nel futuro non conduce in un preciso momento nel passato, ma "trasla" lungo la linea temporale esattamente come fa l'estremo "del futuro" del portale. Per banalizzare la cosa, facciamo finta che il portale sia un filo e conduca da un estremo F (quello del futuro) ad uno P (quello del passato). F si sposta nel tempo, perchè più missioni sono state inviate in tempi diversi. Anche l'estremo P sembra però traslare: i partecipanti delle varie missioni, infatti, non arrivano tutti nello stesso istante a Terra Nova. Il personaggi di Stephen Lang, infatti, dichiara nella prima puntata di essere arrivato "sette anni prima", dimostrando infatti che anche l'estremo P del "filo" si sia mosso lungo il tempo, probabilmente come ha fatto l'estremo F.

Questo ragionamento mi ha portato ad una congettura. E' una congettura e si basa sul poco che abbiamo visto fino ad ora, ma vorrei comunque cercare di spiegare queste cose.

Spoiler:  
Il portale, almeno secondo me, non permette di viaggiare nel tempo, ma solo nello spazio. Terra Nova non si trova sulla terra del passato, ma su un altro pianeta. I disegni che si vedono sulle rocce potrebbero essere una sorta di abbozzo di mappa stellare (almeno, è ciò che erano sembrati inizialmente a me), come se qualcuno, arrivato su Terra Nova, avesse cercato di capire la propria posizione utilizzando, ad esempio, le stelle come riferimento. Questo spiegherebbe anche il perchè le stelle siano in posizione differente. La figlia del protagonista dice che è perchè l'universo si sta ancora espandendo, ma un'altra spiegazione potrebbe essere che da Terra Nova si veda un cielo diverso semplicemente perchè non si trovano sulla Terra, ma in un altro luogo da cui, probabilmente, non si vedrebbe la stessa disposizione delle stelle che si vedrebbe dalla Terra. Questa teoria spiegherebbe anche perchè ci sono dei dinosauri che noi, al giorno d'oggi, non conosciamo. Credo che gli Slasher siano stati inventati per la serie e, se ben ricordo, nella terza puntata viene detto che i piccoli rettili volanti (quelli simili a dei piccoli Pterodattili) erano sconosciuti ai ricercatori del futuro. Ma sarebbe anche ragionevole l'obiezione di chi potrebbe dire "al giorno d'oggi è probabile che non tutte le specie di dinosauro esistite nella preistoria siano note". Verissimo anche quello.

Il fatto che siano su un altro pianeta, in realtà, potrebbe giustificare anche il fatto che la sonda non sia mai stata ritrovata. Non c'è una timeline diversa, semplicemente la sonda non si trova più sulla Terra. Si potrebbe obiettare che sarebbe un po' improbabile trovare così facilmente un pianeta così simile alla Terra, ma, ragazzi, penso che la fantascienza viva anche di questo.

Spunti molto interessanti amico! :)

Spoiler:  

Io la vedo così: loro non hanno nessuna prova diretta che il portale conduca effettivamente 85 milioni di anni nel passato e non sanno nemmeno se il luogo di arrivo sia sicuro oppure no. Posso presumere, però, che abbiano una scienza abbastanza avanzata da fornire loro delle prove indirette, grazie a calcoli opportuni. Faccio un esempio banale: al tempo di Colombo nessuno aveva una prova diretta che la terra fosse tonda; nessuno era uscito nello spazio per fotografarla e nessuno l'aveva ancora circumnavigata. C'erano, però, sufficienti prove indirette come il fatto che all'orizzonte era possibile vedere gli alberi delle navi prima dello scafo o come i conti di Eratostene. Esse bastarono a Colombo per partire "all'avventura".

Posso immaginare, quindi, che anche i coloni di Terra Nova abbiano fatto una dose sufficiente di conti per sapere che il viaggio era fattibile anche senza una ptova diretta.

L'assenza di comunicazione bidirezionale complica tutta la vicenza senza ombra di dubbio. L'unica cosa che si può supporre è che abbiano programmato i viaggi in modo sufficientemente dettagliato e "robusto" fornendo ai coloni abbondanti mezzi (cibo, armi, strumenti, ecc.) per cavarsela "in ogni situzione" prevedibile. Certo, restano quelle imprevedibili.. che non si possono gestire senza feedback, ma forse tutto ciò porterà colpi di scena nelle prossime puntate. chi lo sa?

Queste sono tutte congetture, ovviamente, perché fino ad ora la serie non ci ha spiegato molto a riguardo.

Ecco un ultimo commento su questo argomento. Supponiamo che quello che ho detto fin'ora sia corretto: ovvero che, conti alla mano, i viaggi indietro nel tempo sono sicuri e portano effettivamente nel periodo calcolato. La gente rischierebbe lo stesso di andare? E gli quelli che restano nel futuro, rischierebbero lo stesso di mandare gli altri?

Io credo di sì. Mettetevi nei panni di quelli che abitano nel futuro, in un mondo invivibile e sovraffollato. Sareste comunque condannati ad un'esistenza precaria e di sofferenza, perché non provare?

Viceversa, siete un'autorità del futuro (un governante, amministratore o che altro) e dovete risolvere il problema della sovrappopolazione che è costoso da gestire perché dovete controllare che la gente non faccia più di tot figli ecc. ecc.. Non potete ammazzare la gente per far posto a quelli nuovi e allora li spedite indietro nel tempo con un rischio relativamente contenuto, con una probabilità relativamente alta che trovino un posto migliore dove vivere e il tutto ad un costo relativamente basso (mezzi sufficienti a garantire l'inizio della colonizzazione).

Del resto in passato c'è stata molta gente (e ce n'è molta tutt'ora) che ha lavorato molto per imbarcarsi per un viaggio senza ritorno (non senza attrezzarsi adeguatamente) verso una meta da cui nessuna prova diretta è mai giunta a confermarene la sicurezza: l'aldilà. Pensate agli egizi, a quante cose si portavano ecc. Ecco magari questa gente, semplicemente, crede.

Per quanto riguarda il fatto che anche gli arrivi sono distanziati come le partenze, non trovo contraddizioni. Semplicemente il portale porta 85 milioni di anni indietro nel tempo.

La tua congettura sul viaggio spaziale anziché temporale è stuzzicante! Però, secondo me, ci sono troppe cose che la rendono poco probabile.

Io credo che sia molto (ma molto molto) più improbabile trovare su un pianeta diverso gli stessi animali che c'erano sulla Terra, piuttosto che non trovare sulla terra i resti di tutti quelli che vissero 85 milioni di anni fa.

Le probabilità di trovare un pianeta "così uguale" alla Terra di un tempo, mentre credi di viaggiare indietro proprio di quel periodo di tempo, sono infinitesime.

Link to comment
Share on other sites

ho iniziato la serie su consiglio dell'apprezzatissimo djrosbiff, che per gli esperti va con due effe. ad ogni modo trovo che nella trama ci siano tante mancanze e troppe banalità. e sinceramente proiettare degli sviluppi per la trama futura mi fa paura, sopratutto per l'aspetto della prevedibilità

Spoiler:  
gia alla terza puntata non sanno piu che pesci pigliare e tirano fuori uccelli assassini a caso (cavolo hanno scoperto un nuovo dinosauro, che aspettano ad aggiornare il pokedex??) che imho non danno alcuna informazione sullo sviluppo delle vicende dei personaggi se non la scontata storia di josh e skye. la chitarra si sapeva fin da subito che gliel'avrebbe regalata lei con un'artifizio idiota da donna ultra banale, addirittura scontato per lo stesso josh lol. sempre in tema della prevedibilità, nella prima puntata non c'è stato qualcosa che mi abbiamo minimamente stupito; principalmente si sapeva fin da subito che i poliziotti avrebbero trovato zoe che qualcuno sarebbe finito dentro. e guardacaso proprio jim finisce dentro, e riesce a scappare da un carcere di massima sicurezza. mah. come poi d'altronde ci riesce anche ad entrare. c***o ma son l'unico a pensare che in un dannato edificio RISERVATO solo ed esclusivamente a alcuni prescelti per lo loro capacità, riescano ad entrare cani e porci? e ok, jim avrà trovato chissa quale artificio per riuscire nella sua impresa suicida,ma non potete venirmi a dire che un condannato non risulta su nessun dannato database!! nessuno sistema di controllo automatico, nessun match con un condannato, nessun niente di niente. quando passa la tessera alla tizia dello scan,lei lo fa entrare come se niente fosse, che poi...jim non era nemmeno in lista, non si sa quindi perchè riesce a passare il primo controllo. poi altro punto, gli agenti del posto in un edificio per pochi prescelti vedono un tizio che gira per aree riservate con uno zaino grande come una casa e a pochi metri dal portale, accertata la sua "intrusione", lo fermano e gli chiedono che ci faceva in una zona riservata?? ma stiamo scherazando? per quanto ne può sapere uno di quegli agenti jim poteva avere una bomba nello zaino e far saltare il portale. insomma sicurezza ZERO, sorveglianza inutile mi chiedo dove sia finita la coerenza. insomma il portale rappresenta L'ULTIMA speranza umana e l'unica esistente, un agente all'ultimo stadio di sorveglianza del portale dovrebbe come minimo mettere fuori gioco qualsiasi sospetto, o proprio allontanarlo dalla zona, non ALLONTANARSI DALLA FILA, cioè a pochi metri piu in la. no invece si è tenuto un comizio proprio li in parte con l'agente che ripeteva sempre la stessa domanda e jim, palesemente fraudolento, continuava a guardare verso quelle persone così misteriose con cui era prima che gli agenti lo fermassero. non ha senso. non ha nemmeno senso come riesce ad entrare nel portale, facendosi una 20 di metri in corsa con tutti quegli agenti che se ne stanno a guardare sorpresi che un'infiltrato visto in un area sorvegliata e ristretta stia rovinando il lolloso orrizzionte degli eventi. ma dai. per favore. veniamo all'aldilà del portale: diamine nessuno di voi si è chiesto perchè quel recinto non è elettrificato? ci sono dinosauri li fuori gente! ok alle torrette soniche ma se un gruppo di carnotauri affamati una palizzata di legno non li ferma! e siamo nel 2149. insomma costava troppo portare dall'altra parte dei cavi da elettrificare? celle solari ultravanzate che danno ad un veicolo pesante autonomia di ore, vuoi che non abbiano la possibilità di mantenere sotto tensione un recinto? vabbè, poi la storiella di josh con i ribelli è abbastanza scontata e prevedibile, fin dal primo momento quando iniziano a parlare dell'andare oltre il perimetro si poteva prevedere che succedeva qualcosa e che sarebbero dovuti andare a riprenderli. e chissa mai chi poteva dare problemi a questo manipolo di ragazzi ? sapevi che sarebbero stati gli slasher non appena skye ne parlò a josh, con quel "tranne che di notte" o non so cos'altro, che aveva un eccezzionale capacità spoilerativa confermatasi qualche minuto dopo.]

a parte quello scritto nello spoiler, trovo gli effetti speciali di questo telefilm (che dovrebbero essere punto di forza visto che fanno uso massimo di computer grafica per tutto, dai panorami ai dinosauri.) osceni. jurassic park tiene testa mille a zero, ed era il 94. ok è un film con un budget molto piu alto per carità, ma dietro a tutta questo ambaradan c'è sempre spielberg, e siamo nel 2012 (tra un po) signori, fare effetti speciali decenti non penso sia un problema.

gli slasher sono osceni, e tra le foglie quando compaiono in agguato sembrano pupazzi che solo king kong degli anni venti può tener testa.

il carnotauro si salva dai, almeno la scena era movimentata e non si vedeva troppo.

Link to comment
Share on other sites

ho iniziato la serie su consiglio dell'apprezzatissimo djrosbiff, che per gli esperti va con due effe. ad ogni modo trovo che nella trama ci siano tante mancanze e troppe banalità. e sinceramente proiettare degli sviluppi per la trama futura mi fa paura, sopratutto per l'aspetto della prevedibilità
Spoiler:  
gia alla terza puntata non sanno piu che pesci pigliare e tirano fuori uccelli assassini a caso (cavolo hanno scoperto un nuovo dinosauro, che aspettano ad aggiornare il pokedex??) che imho non danno alcuna informazione sullo sviluppo delle vicende dei personaggi se non la scontata storia di josh e skye. la chitarra si sapeva fin da subito che gliel'avrebbe regalata lei con un'artifizio idiota da donna ultra banale, addirittura scontato per lo stesso josh lol. sempre in tema della prevedibilità, nella prima puntata non c'è stato qualcosa che mi abbiamo minimamente stupito; principalmente si sapeva fin da subito che i poliziotti avrebbero trovato zoe che qualcuno sarebbe finito dentro. e guardacaso proprio jim finisce dentro, e riesce a scappare da un carcere di massima sicurezza. mah. come poi d'altronde ci riesce anche ad entrare. c***o ma son l'unico a pensare che in un dannato edificio RISERVATO solo ed esclusivamente a alcuni prescelti per lo loro capacità, riescano ad entrare cani e porci? e ok, jim avrà trovato chissa quale artificio per riuscire nella sua impresa suicida,ma non potete venirmi a dire che un condannato non risulta su nessun dannato database!! nessuno sistema di controllo automatico, nessun match con un condannato, nessun niente di niente. quando passa la tessera alla tizia dello scan,lei lo fa entrare come se niente fosse, che poi...jim non era nemmeno in lista, non si sa quindi perchè riesce a passare il primo controllo. poi altro punto, gli agenti del posto in un edificio per pochi prescelti vedono un tizio che gira per aree riservate con uno zaino grande come una casa e a pochi metri dal portale, accertata la sua "intrusione", lo fermano e gli chiedono che ci faceva in una zona riservata?? ma stiamo scherazando? per quanto ne può sapere uno di quegli agenti jim poteva avere una bomba nello zaino e far saltare il portale. insomma sicurezza ZERO, sorveglianza inutile mi chiedo dove sia finita la coerenza. insomma il portale rappresenta L'ULTIMA speranza umana e l'unica esistente, un agente all'ultimo stadio di sorveglianza del portale dovrebbe come minimo mettere fuori gioco qualsiasi sospetto, o proprio allontanarlo dalla zona, non ALLONTANARSI DALLA FILA, cioè a pochi metri piu in la. no invece si è tenuto un comizio proprio li in parte con l'agente che ripeteva sempre la stessa domanda e jim, palesemente fraudolento, continuava a guardare verso quelle persone così misteriose con cui era prima che gli agenti lo fermassero. non ha senso. non ha nemmeno senso come riesce ad entrare nel portale, facendosi una 20 di metri in corsa con tutti quegli agenti che se ne stanno a guardare sorpresi che un'infiltrato visto in un area sorvegliata e ristretta stia rovinando il lolloso orrizzionte degli eventi. ma dai. per favore. veniamo all'aldilà del portale: diamine nessuno di voi si è chiesto perchè quel recinto non è elettrificato? ci sono dinosauri li fuori gente! ok alle torrette soniche ma se un gruppo di carnotauri affamati una palizzata di legno non li ferma! e siamo nel 2149. insomma costava troppo portare dall'altra parte dei cavi da elettrificare? celle solari ultravanzate che danno ad un veicolo pesante autonomia di ore, vuoi che non abbiano la possibilità di mantenere sotto tensione un recinto? vabbè, poi la storiella di josh con i ribelli è abbastanza scontata e prevedibile, fin dal primo momento quando iniziano a parlare dell'andare oltre il perimetro si poteva prevedere che succedeva qualcosa e che sarebbero dovuti andare a riprenderli. e chissa mai chi poteva dare problemi a questo manipolo di ragazzi ? sapevi che sarebbero stati gli slasher non appena skye ne parlò a josh, con quel "tranne che di notte" o non so cos'altro, che aveva un eccezzionale capacità spoilerativa confermatasi qualche minuto dopo.]

a parte quello scritto nello spoiler, trovo gli effetti speciali di questo telefilm (che dovrebbero essere punto di forza visto che fanno uso massimo di computer grafica per tutto, dai panorami ai dinosauri.) osceni. jurassic park tiene testa mille a zero, ed era il 94. ok è un film con un budget molto piu alto per carità, ma dietro a tutta questo ambaradan c'è sempre spielberg, e siamo nel 2012 (tra un po) signori, fare effetti speciali decenti non penso sia un problema.

gli slasher sono osceni, e tra le foglie quando compaiono in agguato sembrano pupazzi che solo king kong degli anni venti può tener testa.

il carnotauro si salva dai, almeno la scena era movimentata e non si vedeva troppo.

Concordo in pieno.

Inoltre aggiungo una mia riflessione. Da quello che ho letto in questo topic mi è parso di capire che l'argomento più interessane e coinvolgente della serie Tv sia il problema viaggio temporale. Cioè la base di fantascienza della serie. Personalmente anche per me è questa la caratteristica più (o l'unica?) interessante di Terra Nova. Putroppo, secondo me, questa verrà messa da parte e ripresa solo alla fine della stagione. In mezzo prevedo solo 20 puntate della solita, tipica, noiosa, action series americana.

Link to comment
Share on other sites

Comincio dicendo che ho visto le prime tre puntate di Terranova e che, per ora, la serie mie sta prendendo abbastanza. Sì, ci sono delle situazioni che magari non mi hanno convinto del tutto, alcuni dialoghi che magari non mi sono piaciuti ed anche a me in alcuni punti la serie ha ricordato Lost, mentre mi era sfuggita la somiglianza con Falling Sky (ma magari sono io che non ho colto i segnali). Come serie non mi sta dispiacendo troppo, però. Certo, ne ho viste solo tre puntate ed è ben presto per dare un giudizio, ma per ora sono abbastanza intrigato.

Ci sono però alcuni "dettagli" a livello di trama che mi sono del tutto sfuggiti. Non saprei se sia il caso di chiamarli direttamente plot holes o se siano cose che verranno successivamente spiegate (o che, invece, saranno il pretesto per qualche rivelazione inattesa).

Spoiler:  
Prendiamo un attimo in considerazione il portale. Un giorno, nel futuro, alcuni scienziati scopriranno che sarà possibile viaggiare indietro nel tempo, ma esclusivamente verso un "punto" preciso del tempo. Nessuna delle persone che è andata è mai tornata indietro (nella prima puntata mi pare venga detto esplicitamente che è un "viaggio di sola andata") e la stessa sonda che è stata inviata non è mai stata ritrovata, portando alla conclusione che quella che si è generata con il portale sia in realtà una timeline differente. Ora, mi sorge spontaneo il dubbio: ma se nessuno è mai tornato per raccontarlo e se la sonda non è mai stata ritrovata, come cavolo fanno a sapere che quel portale conduce indietro nel tempo di ottantacinque milioni di anni, che sia effettivamente utilizzabile in relativa sicurezza e che non stiano, invece, gettando gente a caso in un supposto portale temporale? Voglio dire, mettiamoci nei panni della gente del futuro: loro hanno aperto questo portale, ma non hanno nessuna testimonianza diretta (nè umana, nè meccanica) di gente che sia andata e tornata indietro. Però sono tutti belli convinti che il portale funzioni e conduca in quel luogo ed in quel tempo. Mi sorgerebbe poi il dubbio su come la gente su Terra Nova e quelli nel futuro possano comunicare. Poniamo, ad esempio, che un improvviso cataclisma uccida tutti gli esseri umani su Terra Nova. Quelli nel futuro immagino non lo verrebbero a sapere, non essendoci apparente modo di comunicare fra il passato ed il futuro. I poveretti nel futuro, allora, penso invierebbero la missione successiva, ignari dell'accaduto agli sventurati delle missioni precedenti. Questi si troverebbero da soli in un ambiente ostile, rendendo seriamente ardua la sopravvivenza del progetto Terra Nova. Forse sono solo congetture, ma non essendosi visto un qualche tipo di canale di comunicazione fra Terra Nova ed il futuro, ho come l'impressione che le missioni rischino di venire spesso inviate un po' "alla buona", nella speranza che su Terra Nova tutto stia comunque funzionando bene.

La seconda questione (mi è stata fatta notare dalla mia ragazza, ammetto che a me non era venuta in mente) riguarda uno dei due capi del portale. Noi sappiamo che il portale collega il futuro con "un preciso momento ottantacinque milioni di anni nel passato". Le varie missioni inviate a Terra Nova, tuttavia, sono state mandate lungo gli anni. La cosa che non mi convince è come però il tempo sia passato anche a Terra Nova. Ho paura che la questione possa essere un po' difficile da spiegare. Il portale aperto nel futuro non conduce in un preciso momento nel passato, ma "trasla" lungo la linea temporale esattamente come fa l'estremo "del futuro" del portale. Per banalizzare la cosa, facciamo finta che il portale sia un filo e conduca da un estremo F (quello del futuro) ad uno P (quello del passato). F si sposta nel tempo, perchè più missioni sono state inviate in tempi diversi. Anche l'estremo P sembra però traslare: i partecipanti delle varie missioni, infatti, non arrivano tutti nello stesso istante a Terra Nova. Il personaggi di Stephen Lang, infatti, dichiara nella prima puntata di essere arrivato "sette anni prima", dimostrando infatti che anche l'estremo P del "filo" si sia mosso lungo il tempo, probabilmente come ha fatto l'estremo F.

Questo ragionamento mi ha portato ad una congettura. E' una congettura e si basa sul poco che abbiamo visto fino ad ora, ma vorrei comunque cercare di spiegare queste cose.

Spoiler:  
Il portale, almeno secondo me, non permette di viaggiare nel tempo, ma solo nello spazio. Terra Nova non si trova sulla terra del passato, ma su un altro pianeta. I disegni che si vedono sulle rocce potrebbero essere una sorta di abbozzo di mappa stellare (almeno, è ciò che erano sembrati inizialmente a me), come se qualcuno, arrivato su Terra Nova, avesse cercato di capire la propria posizione utilizzando, ad esempio, le stelle come riferimento. Questo spiegherebbe anche il perchè le stelle siano in posizione differente. La figlia del protagonista dice che è perchè l'universo si sta ancora espandendo, ma un'altra spiegazione potrebbe essere che da Terra Nova si veda un cielo diverso semplicemente perchè non si trovano sulla Terra, ma in un altro luogo da cui, probabilmente, non si vedrebbe la stessa disposizione delle stelle che si vedrebbe dalla Terra. Questa teoria spiegherebbe anche perchè ci sono dei dinosauri che noi, al giorno d'oggi, non conosciamo. Credo che gli Slasher siano stati inventati per la serie e, se ben ricordo, nella terza puntata viene detto che i piccoli rettili volanti (quelli simili a dei piccoli Pterodattili) erano sconosciuti ai ricercatori del futuro. Ma sarebbe anche ragionevole l'obiezione di chi potrebbe dire "al giorno d'oggi è probabile che non tutte le specie di dinosauro esistite nella preistoria siano note". Verissimo anche quello.

Il fatto che siano su un altro pianeta, in realtà, potrebbe giustificare anche il fatto che la sonda non sia mai stata ritrovata. Non c'è una timeline diversa, semplicemente la sonda non si trova più sulla Terra. Si potrebbe obiettare che sarebbe un po' improbabile trovare così facilmente un pianeta così simile alla Terra, ma, ragazzi, penso che la fantascienza viva anche di questo.

Ho torvato tre falle nella tua teoria:

Spoiler:  
1) Se la sonda non è mai stata ritrovata la tua teoria del viaggiare nello spazio va bene... ma ricordiamo ci dell' estinzione di massa che spazzò via tutte le forme di vita e presumo anche la sonda... quindi anche questa ipotesi andrebbe bene

2) La luna è uguale a quedlla terrestre seppur ingrandita

3) Come mai delle creature che vivevano sulla terra dovrebbero trovarsi pure su un altro pianeta... nel primo episodio vengono introdotti gli Slasher... ma come fanno gli Allosauri e i Carnosauri (animali preistorici che vivevano sulla terra) a trovarsi su un altro pianeta

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Nyxator
      "Spoiler": Geralt e Ciri arrivano a Kaer Morhen dopo metà dicembre.
       
      Ah, già...per i fans dell'animazione e dei prequel, la data per The Witcher Nightmare of the Wolf è il 23/8😄
    • By Nyxator
      Il grande ritorno? 
      Il meme (in)volontario definitivo?
      Skeletor riuscirà ad arruolare l'omino di pan di zenzero gigante per l'assalto finale al castello?
       
      Boh. Io intanto vi linko il trailer, poi vedete voi  😄
      https://youtu.be/JqQtma8P3fU
       
       
    • By Ian Morgenvelt
      La settimana scorsa sono stati rilasciati due annunci su dei futuri adattamenti per il piccolo e grande schermo di alcuni prodotti della fu White Wolf.
      In questo ultimo periodo sono stati rilasciati una serie di annunci riguardanti due delle più famose incarnazioni dello Storyteller System, Scion e il Mondo di Tenebra. Le compagnie che gestiscono i due giochi, rispettivamente la Onyx Path e la Paradox, hanno infatti stretto degli accordi per portare questi prodotti di grande successo su tutti gli schermi. Nel caso del Mondo di Tenebra si tratterebbe di un vero e proprio franchise cinematografico, con film e serie TV, mentre Scion si trasformerà in una serie per la televisione. I progetti sono ancora in fase embrionale e, infatti, il sito ufficiale dedicato al Mondo di Tenebra non riporta l'annuncio della serie.
      Andiamo quindi a scoprire cosa sappiamo su questi due adattamenti leggendo quanto è stato rilasciato fino ad ora.
      Scion

      Leggiamo il comunicato stampa rilasciato dalla Onyx Path:
      Mondo di Tenebra

      Come abbiamo anticipato non è ancora stato rilasciato un annuncio ufficiale sul sito dedicato al Mondo di Tenebra, ma la notizia è stata riportata da fonti autorevoli come Deadline o Variety. Il team che lavorerà al progetto sarà composto da Eric Heisserer, sceneggiatore di Arrival e ideatore della serie TV Netflix Tenebre e Ossa, dalla sceneggiatrice Christine Boylan e da Hivemind, lo studio che ha prodotto The Witcher e The Expanse. Non sappiamo ancora quale parte del Mondo di Tenebra verrà espansa nel franchise o se si limiterà a sviluppare dei prodotti su una specifica parte, ma gli autori hanno già rilasciato delle dichiarazioni: Christine Boylan ha infatti dichiarato che la diversità è, a suo parere, un punto cardine del Mondo di Tenebra e che è "un gioco e un universo immaginario dove le donne, le persone di colore e la comunità LGBTQI si è sempre sentita accolta e, per questo, sono molto contenta di poter portare queste storie alla vita". Heisserer ha inoltre aggiunto che "Queste storie erano molto avanti per i loro tempi, mostrando problemi e prospettive che gli altri giochi ignoravano. Era il prossimo passo per il genere".
      Jason Brown, il presidente e co-fondatore di Hivemind, ha inoltre detto che "Eric e Christine sono i più straordinari creatori di contenuti attualmente al lavoro e, oltretutto, sono dei giocatori di lunga fama del WoD. Quando la connessione tra il narratore e la storia è tanto profonda si aprono prospettive uniche, è stata proprio questa l'alchimia che ha creato alcuni dei nostri franchise preferiti e che hanno avuto una maggiore risonanza culturale". 
      Attendiamo quindi ulteriori dettagli su questo progetto, che potrebbe rivelarsi decisamente interessante.
      Link utili: 
      Sito ufficiale del Mondo di Tenebra: https://www.worldofdarkness.com/
      Comunicato Stampa della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/announcement-scion-tv/
      Sito ufficiale della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/
      Visualizza articolo completo
    • By Ian Morgenvelt
      In questo ultimo periodo sono stati rilasciati una serie di annunci riguardanti due delle più famose incarnazioni dello Storyteller System, Scion e il Mondo di Tenebra. Le compagnie che gestiscono i due giochi, rispettivamente la Onyx Path e la Paradox, hanno infatti stretto degli accordi per portare questi prodotti di grande successo su tutti gli schermi. Nel caso del Mondo di Tenebra si tratterebbe di un vero e proprio franchise cinematografico, con film e serie TV, mentre Scion si trasformerà in una serie per la televisione. I progetti sono ancora in fase embrionale e, infatti, il sito ufficiale dedicato al Mondo di Tenebra non riporta l'annuncio della serie.
      Andiamo quindi a scoprire cosa sappiamo su questi due adattamenti leggendo quanto è stato rilasciato fino ad ora.
      Scion

      Leggiamo il comunicato stampa rilasciato dalla Onyx Path:
      Mondo di Tenebra

      Come abbiamo anticipato non è ancora stato rilasciato un annuncio ufficiale sul sito dedicato al Mondo di Tenebra, ma la notizia è stata riportata da fonti autorevoli come Deadline o Variety. Il team che lavorerà al progetto sarà composto da Eric Heisserer, sceneggiatore di Arrival e ideatore della serie TV Netflix Tenebre e Ossa, dalla sceneggiatrice Christine Boylan e da Hivemind, lo studio che ha prodotto The Witcher e The Expanse. Non sappiamo ancora quale parte del Mondo di Tenebra verrà espansa nel franchise o se si limiterà a sviluppare dei prodotti su una specifica parte, ma gli autori hanno già rilasciato delle dichiarazioni: Christine Boylan ha infatti dichiarato che la diversità è, a suo parere, un punto cardine del Mondo di Tenebra e che è "un gioco e un universo immaginario dove le donne, le persone di colore e la comunità LGBTQI si è sempre sentita accolta e, per questo, sono molto contenta di poter portare queste storie alla vita". Heisserer ha inoltre aggiunto che "Queste storie erano molto avanti per i loro tempi, mostrando problemi e prospettive che gli altri giochi ignoravano. Era il prossimo passo per il genere".
      Jason Brown, il presidente e co-fondatore di Hivemind, ha inoltre detto che "Eric e Christine sono i più straordinari creatori di contenuti attualmente al lavoro e, oltretutto, sono dei giocatori di lunga fama del WoD. Quando la connessione tra il narratore e la storia è tanto profonda si aprono prospettive uniche, è stata proprio questa l'alchimia che ha creato alcuni dei nostri franchise preferiti e che hanno avuto una maggiore risonanza culturale". 
      Attendiamo quindi ulteriori dettagli su questo progetto, che potrebbe rivelarsi decisamente interessante.
      Link utili: 
      Sito ufficiale del Mondo di Tenebra: https://www.worldofdarkness.com/
      Comunicato Stampa della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/announcement-scion-tv/
      Sito ufficiale della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/
    • By SilentWolf
      Lo sceneggiatore di John Wick ci aggiorna sui suoi piani riguardanti la Serie TV di D&D che gli è stata affidata.
      In una intervista su Collider, Derek Kolstad (sceneggiatore di John Wick) ha fornito alcuni aggiornamenti sulla serie TV di Dungeons & Dragons che gli è stata affidata. E', ovviamente, importante tenere in considerazione che la serie TV è ancora in pre-produzione e che, quindi, i dettagli che verranno forniti qui di seguito potrebbero ancora cambiare.
      Derek Kolstad, in particolare, ha dichiarato che molto probabilmente la serie avrà delle stagioni lunghe circa 6-10 episodi, sul modello delle serie TV di Disney+ (l'esempio di riferimento è The Mandalorian) e che la sua intenzione è quella di evitare un approccio troppo ampio riguardo alla storia dell'universo di D&D. Kolstad, piuttosto, vuole che la sua serie TV inizi in maniera più focalizzata, concentrandosi - almeno all'inizio - su una porzione ristretta del grande mondo di D&D. La sua serie, dunque, inizierà in maniera più intima e sarà incentrata sui protagonisti. Derek Kolstad spiega questa cosa usando come esempi i film Star Wars e Rambo:
      Riguardo alle storie note del mondo di D&D, Kolstad ha parlato degli incontri legali fatti per stabilire quali personaggi potrà usare e dell'approccio che vuole usare riguardo all'inserimento di quelle storie nella serie. Più precisamente, la sua intenzione è quella di non inserirsi nel bel mezzo della mitologia di D&D, ma introdursi in quelle storie verso la loro fine, così da mostrarli allo spettatore come qualcosa di canonico, di già avvenuto o che sta per avvenire. "In questo modo potete rivisitare certe sequenze e storie che tutti hanno amato nel passato attraverso dei flaskback, ma dove andiamo noi (con la storia della serie, NdT) è una novità", ha dichiarato Derek Kolstad.
      Kolstad ha lasciato intendere che il suo obbiettivo sia quello di ambientare la serie TV di Dungeons & Dragons all'interno dell'Underdark. Lo sceneggiatore, infine, ha dichiarato che - pur avendo la serie la sua dose di situazioni action - non vuole realizzarne una  caratterizzata solo da azione costante. La scene d'azione ci saranno sicuramente, ma la storia si focalizzerà anche sulle situazioni drammatiche, tranquille e incentrate sullo sviluppo dei personaggi. "In TV è necessario fare delle pause. E siamo onesti, i nostri episodi preferiti delle nostre serie preferite tendono ad essere quelle dove (la produzione) ha terminato i soldi e ci sono solo due personaggi in una stanza. Si tratta dell'episodio bottiglia e loro parlano, e loro approfondiscono e dicono 'Sono l'uomo che bussa" o qualunque sia la classica battuta di Breaking Bad che ora non riesco a ricordare. Quelli sono i vostri momenti preferiti. L'azione è azione e noi arriveremo a quella, e sarà fantastica, ma quando un tizio dice o fa una certa cosa, lì è dove la TV ha il suo punto forte", ha dichiarato Kolstad.
      Fonte:
      https://collider-com.cdn.ampproject.org/v/s/collider.com/dnd-tv-show-details-derek-kolstad-interview/amp/?amp_gsa=1&amp_js_v=a6&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D#amp_tf=From %1%24s&aoh=16166211638340&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&ampshare=https%3A%2F%2Fcollider.com%2Fdnd-tv-show-details-derek-kolstad-interview%2F
      Visualizza articolo completo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.