Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

In arrivo la Guida di Van Richten a Ravenloft, la Guida Omnicomprensiva di Xanathar e lo Schermo del Dungeon Master Reincarnato

Sono stati annunciati ufficialmente dalla WotC tre nuove localizzazioni italiane di prodotti per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #13: Le Quattro Fasi della Magia - Parte 3

Lew Pulsipher ci propone una serie di domande circa la diffusione della magia nel mondo di gioco, offrendo spunti di riflessione sui quali costruire campagne e ambientazioni più interessanti. 

Read more...

Classe Armatura in Dungeons & Dragons 5E

In questo articolo analizziamo i maggiori cambiamenti alla Classe Armatura nella Quinta Edizione di Dungeons & Dragons.

Read more...

Personaggi di Classe #2 - Collegio Bardico: Collegio del Metal

Nel secondo appuntamento con HicksHomebrew conosceremo un collegio bardico che insegna a cantare in growling e a realizzare potenti assoli. Preparatevi a pogare!

Read more...

Il Manuale dei Sandbox

In questo articolo di Gareth Ryder-Hanrahan vedremo un metodo particolare per la creazione di un sandbox. 

Read more...

Modificatori di caratteristica e abilità per sesso


MadLuke
 Share

Recommended Posts

Una cosa che mi piace del mondo fantasy è la maggiore parità sessuale, non mi piace però che questo vada a scapito della eterogeneità. Per questo motivo volevo introdurre i seguenti modificatori:

Maschi: For +1 (come è noto a chiunque)

Femmine: Des +1 (forse non tutti sanno che il tiro con l'arco è l'unico sport in cui le donne sono in assoluto più forti degli uomini, oltre ad essere comunemente più leggiadre e agili nei movimenti).

Sebbene i precedenti bonus già contribuiscano a concedere un bonus di mezzo punto alle abilità afferenti quelle caratteristiche, io propendo per concedere comunque i seguenti ulteriori bonus/malus di abilità:

Maschi: Artigianato, Disattivare congegni, Scassinare serrature +1 (i maschi hanno maggiore attitudine nei lavori manuali);

Maschi: Nuotare, Scalare, Saltare +1 (i maschi sono comunemente più atletici);

Femmine: Equilibrio, Intrattenere Danza (le femmine sono comunemente più leggiadre e gareggiano in discipline di atletica leggera come la sbarra precluse agli uomini);

Femmine: Intimidire -1 (le femmine vengono comunemente sottovalutate);

Femmine: Percepire intenzioni (le femmine hanno una sensibilità comunemente maggiore dei maschi per cui riescono a cogliere meglio le sfumature d'atteggiamento di chi gli sta di fronte);

Femmine: Raggirare: +1 verso i maschi (le femmine raggiungono la maturità prima degli uomini, e non hanno difficoltà ad adottare un po' di malizia per ottenere ciò che desiderano).

Non tutte queste abilità hanno la stessa frequenza di utilizzo e credo nel complesso non sbilancino il gioco, solo diversificano lievemente i personaggi.

Che ne pensate?

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites


Una nota su intimidire. Ti posso dire che le donne sanno intimidire bene chi vogliono (per esperienza diretta XD) detto ciò più che a destrezza il bonus femminile lo metterei a intelligenza perchè donne spiccano più nelle zone intellettive. detto ciò complimenti per l'idea, ci voleva ;)

Link to comment
Share on other sites

non mi piace però che questo vada a scapito della eterogeneità.
Tu lo dici!

Se è vero che i tiri di dado per le caratteristiche sono uguali per tutti, non è vero che tutti debbano avere le stesse caratteristiche.

Del resto è l'ambientazione e l'impronta che dà il master a rendere le cose più o meno eterogenee: i valori di caratteristica/abilità sono tutti potenziali; a parte i pg che tirano i dadi e gli eventuali png presenti in ambientazioni già esistenti, gli altri valori li gestisce il dm vero gestore del concetto di "media nazionale" o "valore statistico medio".

Ciò detto non mi piacciono bonus/malus sessuali laddove non sono motivati da specifici riferimenti di ambientazione.

Se fai un discorso simile allora dovresti rivedere se tali bonus/malus hanno una coerenza di tipo razziale, se non addirittura rivedere gli stessi punteggi che il MdGiocatore dà alle singole razze (ad esempio potrei dire che tutti i nani avranno -1 a scalare e -4 a nuotare; tutti i mezzorchi +2 ad intimidere...), discorsi molto personali.

E tutto ciò senza fare un discorso sui bonus/malus proposti, su cui potrei argomentare anche qualcosa a livello matematico e regolistico.

Link to comment
Share on other sites

per le caratteristiche sono daccordo sulla for, ma la des non mi piace troppo, dato che si parla di caratteristiche generiche (e quindi applicabili a TUTTI i soggetti di quella razza o sesso), mi spiego meglio, può darsi che alcune donne riescano meglio degli uomini nel tiro con l'arco (sfruttando il tuo esempio), ma non è così per tutte le donne. per esempio se dai un'arco in mano a mia sorella... bè hai presente willie il coyote che si spara lui al posto della freccia? ecco...

e la stessa cosa se pensiamo alle altre caratteristiche, l'unica in cui le donne potrebbero superare in genere gli uomini a mio avviso sarebbe la COS, sembra strano a dirsi perchè magari le pensiamo più fragili e delicate di noi maschietti, ma la verità è che le leggiadre pulzelle ci massacrano quando si parla di sopportazione del dolore, infatti molti non lo sanno ma le donne hanno un'innata sopportazione del dolore molto superiore alla nostra, questo le renderebbe secondo me migliori nell'incassare i colpi in termini di D&D quindi più COS.

per le abilità io non modificherei niente, dato che ci sono già i bonus di circostanza per questo. es. una donna attraente raggira un uomo, ottiene un bonus di circostanza +2. ma se lo fa con una donna (a meno che questa non abbia gusti insoliti) non avrà quel bonus di +2, quindi è sbagliato considerarlo generico secondo me.

Link to comment
Share on other sites

...avevo già lanciato una discussione simile una volta...non ricordo se in questo forum, risultato?

non si riesce a trovare un approccio condiviso alla cosa. ognuno ha le sue opinioni riguardo i bonus e i malus da dare.

io alla fine ho lasciato perdere e non uso questa variante

1)personalmente trovo quelli alle caratteristiche accettabili, pur quotando febo sulla possibilità di scambiare il bonus di des con quello di cos.

2) i bonus alle abilità credo che derivino dalla visione del mondo odierno, e che siano ricavati non da effettive differenze "genetiche", ma da un complessi di condizioni socio-culturali.

ricordiamo che fino a una-due generazioni fa c'erano le separazioni tra maschi e femmine a scuola. se non proprio per tutta la durata della giornata, almeno per una parte. qui venivano insegnate ai maschi le cose da maschi e alle femmine le cose da femmine. inoltre, fino a 2-3 generazioni fa, le donne non lavoravano praticamente mai "fuori". c'erano casalinghe, c'era chi stirava (o simili) in casa di conoscenti,ecc.

tutto questo si riflette nel mondo odierno, portando quelle differenze di "abilità" cui alludevi.

/femminismo mode on

inoltre ritengo che le donne siano reduci di 3000 (non sono un antichista, magari la cifra si può correggere) anni di oppressioni, vessazioni, e in generale limitazioni al proprio sviluppo. non sarebbe equo fare un confronto basato sulla situazione attuale. almeno non prima che le donne abbiano recuperato una parvenza di parità. /femminismo mode off

3) ricordati anche che esistono razze (alcuni pesci, per esempio) in cui è la femmina ad essere più grande del maschio. o ricordiamo i leoni e le leonesse, in cui sono queste ultime a cacciare. questo per dire che, mentre per gli umani (o al limite gli umanoidi base), può essere reletivamente facile costruire questa differenza, esistono un infinità di razze...come intendi comportarti con queste? sugli ettin (per dire un nome a caso) come influisce la differenza sessuale? sui draghi? sui beholder? ecc ecc ecc ecc ecc ecc... ... ...

4)vaglielo a dire tu a una così che deve avere il -1 in for (^_^)!post-2636-14347050734947_thumb.jpg

(era solo per sarcasmo, so che sono i maschi ad avere il record di sollevamento pesi ecc ecc)

Link to comment
Share on other sites

le donne hanno un'innata sopportazione del dolore molto superiore alla nostra, questo le renderebbe secondo me migliori nell'incassare i colpi in termini di D&D quindi più COS.

Giustamente loro devono partorire, noi no :P

Più che altro alle donne metterei un malus a tutte le prove 5 giorni al mese...specialmente quelle diplomatiche >__>

Link to comment
Share on other sites

inoltre ritengo che le donne siano reduci di 3000 (non sono un antichista, magari la cifra si può correggere) anni di oppressioni, vessazioni, e in generale limitazioni al proprio sviluppo.

Guarda che le donne vengono da 3.000 anni di oppressione proprio perché erano fisicamente deboli, mica perché così hanno voluto i sindacati. E sono sempre riuscite comunque a cavarsela proprio perché innatamente più smaliziate, mica perché difese dalla Bindi e Pannella.

Le mie modifiche anzi sono proprio da intendersi con riferimento al periodo medievale, il più simile al fantasy, non certo a quello contemporaneo dove a parte i muratori, nessun maschio fa più lavori pesanti mentre le donne si scannano in palestra.

3) ricordati anche che esistono razze (alcuni pesci, per esempio) in cui è la femmina ad essere più grande del maschio. o ricordiamo i leoni e le leonesse, in cui sono queste ultime a cacciare. questo per dire che, mentre per gli umani (o al limite gli umanoidi base), può essere reletivamente facile costruire questa differenza, esistono un infinità di razze...come intendi comportarti con queste? sugli ettin (per dire un nome a caso) come influisce la differenza sessuale? sui draghi? sui beholder? ecc ecc ecc ecc ecc ecc... ... ...

Infatti per me era sottinteso mi riferissi alle razze del MdG o anche di altri manuali ma pur sempre standard per PG, le altre rimangano come sono.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

Maschi: Artigianato, Disattivare congegni, Scassinare serrature +1 (i maschi hanno maggiore attitudine nei lavori manuali);

Maschi: Nuotare, Scalare, Saltare +1 (i maschi sono comunemente più atletici);

Femmine: Equilibrio, Intrattenere Danza (le femmine sono comunemente più leggiadre e gareggiano in discipline di atletica leggera come la sbarra precluse agli uomini);

Femmine: Intimidire -1 (le femmine vengono comunemente sottovalutate);

Femmine: Percepire intenzioni (le femmine hanno una sensibilità comunemente maggiore dei maschi per cui riescono a cogliere meglio le sfumature d'atteggiamento di chi gli sta di fronte);

Femmine: Raggirare: +1 verso i maschi (le femmine raggiungono la maturità prima degli uomini, e non hanno difficoltà ad adottare un po' di malizia per ottenere ciò che desiderano).

Quanti stereotipi! Per quanto concerne artigianato, Disattivare congengni e scassinare, posso garantirti che le donne non sono seconde a nessuno. Ad esempio in grosse industrie, come Ferrari e Ducati, sono le donne ad assemblare i pezzi più delicati (ad esempio il cambio sulla Ducati) appunto perché maggiormente abili nell'effettuare lavori manuali che richiedano concentrazione e precisione (questo è quello che mi hanno detto durante la visita in entrambe le fabbriche).

Intrattenere Danza è un altro stereotipo agghiacciante da Regno Unito vittoriano. Avrebbe senso se non ci fosse la parità dei sessi, che invece in D&D è presente.

A mio avviso questo sistema non ha senso, se non nei suoi aspetti umoristici e semiseri.

Link to comment
Share on other sites

Credo che la "diversificazione sessuale" non abbia senso in un gioco come D&D (e non mi era piaciuta in Arcanum): le caratteristiche le decide il giocatore al momento della creazione; se vuole un umano di sesso maschile che sia debole e inadatto allo sforzo fisico, quel +1 è sbagliato!

Poi in questo modo si va a confondere la differenza tra "modificatori razziali" e "caratteristiche personali": il +2 alla costituzione dei nani è perché TUTTI i nani sono di corporatura più robusta rispetto agli umani; mentre non si può fare lo stesso discorso per quanto riguarda le differenze di sesso: almeno il 40% delle donne mi stenderebbe a cazzotti, eppure sono un maschio! :)

Link to comment
Share on other sites

il punto è che se ti riferisci al medioevo ti stai appigliando giocoforza a una società in cui la donna è in condizioni di inferiorità. trovo sia fuorviante assumerla come spunto per definire le caratteristiche sessuali in un mondo in cui questa disparità non c'è.

poi liberissimo di inserirla nella tua campagna. a stormbringer c'è l'isola di pan tang in cui le donne sono considerate feccia. si può fare una cosa simile.

ma, appunto, andrebbe differenziata da stato a stato (o da gruppo di stati a gruppo di stati): in certe zone le donne saranno sottomesse e al massimo emergeranno come ballerine, in certi altri magari è il contrario e i bonus andrebbero invertiti.

Link to comment
Share on other sites

Evito di commentare sul concetto di donna e sulla loro condizione dall'alba dei tempi ad oggi e punto alla visione d&distica

periodo medievale, il più simile al fantasy
A che epoca del medio evo ti vuoi riferire ed in quale zona geografica?

Un riferimento abbastanza presente al medioevo era nel vecchio d&d ed anche in ad&d in cui gli oggetti erano indicati in base al periodo storico.

Con la 3. se ne sono staccati e quindi le tue proposte possono essere valide sono se le vuoi impiantare in una tua ambientazione (nuova o meno).

Se invece lo fai per una mera aderenza storica, devi individuare un periodo più ristretto del medioevo, ritoccare così equipaggiamento, classi, abilità e talenti a disposizione nella tua ambientazione, magari prevedere bonus/malus non solo di tipo sessuale, ma di tipo geografico e culturale, classe sociale di provenienza e diversificare gli stessi in base alle varie razze non umane che ammetterai.

Senza far questo, introdurre bonus/malus unicamente basato su differenze sessuali è più illogico delle attuali regole paritarie (che ripeto dovrebbero valere rigorosamente solo per i pg, e solo potenzialmente per il mondo esterno, totalmente a disposizione del master, libero di generalizzare le "diseguaglianze" che reputa logiche).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.