Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1C: Fazioni dei Personaggi

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni, finendo di parlare delle fazioni presenti a Waterdeep.

Read more...

In arrivo la Guida di Van Richten a Ravenloft, la Guida Omnicomprensiva di Xanathar e lo Schermo del Dungeon Master Reincarnato

Sono stati annunciati ufficialmente dalla WotC tre nuove localizzazioni italiane di prodotti per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #13: Le Quattro Fasi della Magia - Parte 3

Lew Pulsipher ci propone una serie di domande circa la diffusione della magia nel mondo di gioco, offrendo spunti di riflessione sui quali costruire campagne e ambientazioni più interessanti. 

Read more...

Classe Armatura in Dungeons & Dragons 5E

In questo articolo analizziamo i maggiori cambiamenti alla Classe Armatura nella Quinta Edizione di Dungeons & Dragons.

Read more...

Personaggi di Classe #2 - Collegio Bardico: Collegio del Metal

Nel secondo appuntamento con HicksHomebrew conosceremo un collegio bardico che insegna a cantare in growling e a realizzare potenti assoli. Preparatevi a pogare!

Read more...

Mammina, mi compri il Beholder?


II ARROWS
 Share

Recommended Posts

Funziona così, uno gnomo di non così alto livello (5) ottiene come capacità speciale, dovuta più che altro al suo grado di Capitano nell'esercito, di evocare una bestia infernale di basso livello con una semplice azione standard. Il tutto è in realtà un artificio per far apparire un beholder e rendere più complicato un incontro con pochi nemici.

Di per sé non è questo grande mostro, è un Gauth apparso nel Manuale dei Mostri 2, di LV 5 e descritto come pavido, cioè una volta uccisi i suoi alleati dovrebbe scappare. Uno dei giocatori, un Tiefling Warlock che è uscito 5 giorni fa da Fossa Nera, una profonda spaccatura che porta fino alle viscere di Eberron e che per la prima volta mette piede in superficie, fallisce il tiro per individuare la magia lanciata dal mago, ma becca giusto per conoscere un mostro che per il suo background ha probabilmente incontrato molte volte durante la sua giovinezza... quando si dice il "cuore dei dadi", il caso che casualmente è perfetto (tuttavia l'organo dei dadi verrà censurato dalla censura automatica, quindi ne ho scelto un altro).

Tuttavia quando l'evocatore muore, con sorpresa di alcuni il mostro rimane sul campo di battaglia. Dunque il tiefling lo brama, vuole un beholder con sé e decide di farselo amico e addestrarlo.

Prova prima con le cattive, cercado di metterlo a cuccia come con un cane, allo stesso modo nessuno conosce il Gergo delle Profondità quindi nessuno può parlare con lui. Tuttavia le cattive non funzionano, il tutto porta la palla con gli occhi a centrare tutti i suoi 3 raggi su di lui. Al turno successivo rimane solo una guardia forgiato in vita, e dove non arrivano le cose arriva la figaggine: il warlock blasta l'"ultimo" nemico senza guardarlo fissando il beholder negli occhi... un "tiro percentuale per vedere quanto sei figo" del 94%*, danni imponenti al nemico non guardato e una buona impressione lo hanno reso neutrale, al turno successivo lo psionico ha proiettato la sua mente per fargli credere che lo vogliono riportare da dove è venuto. Scettico, comunque per ora li segue in attesa di vedere cosa fare.

Però ora avrei alcuni dubbi: come gestire un mostro del genere come un "compagno animale"?

Se riescono a conquistare la sua fiducia, ed è una cosa che mi piacerebbe davvero fare, darei al tiefling la scheda del beholder e sarà lui a gestirlo, il punto è: come fare questa scheda?

Il gauth è un Artigliere d'Elite di LV 5 (lo stesso livello dei personaggi) ma essendo Elite ha il doppio dei punti ferita. Lo considererei per 2 nella costruzione degli scontri, perché comunque fa 2 attacchi a round+l'occhio per immobilizzare, ma i PF di un Elite sono TANTI: 102. Neanche il guerriero Forgiato, che è di LV 7 per varie ragioni e ci rimarrà fino a quando lo raggiungono i giocatori, ci si avvicina: 67 PF.

Pensavo quindi di togliere la dicitura "elite" e portarlo ai più normali 51.

Oltre a questo la sua crescita: dovrebbe crescere in modi diversi oltre che ai PF e alle difese, in fondo è un mostro, una "Bestia Magica Aberrante" (e a tal proposito dovranno stare attenti quando torneranno al castello della Fiamma Argentea... Voglio proprio vedere come se la cavano, già stavano per uccidere il tiefling). Pensavo quindi di applicare le regole per la crescita normale dei mostri, magari dandogli la possibilità di imparare il comune dopo un po' di tempo che passa sulla superficie e comunicare con gli eroi dopotutto ha 18 di intelligenza...

Poi di aggiungere ad alcuni livelli opzioni per i raggi oculari, prese dagli altri beholder di livello pari al suo (per esempio a LV 13 potrebbe ottenere il raggio di paura, del beholder Occhio di Fiamma, MM1).

Cosa ne pensate?

*Pari a Fonzie che fa "Hey!" :thumbsup:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 22
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Forse sarebbe più semplice trattarlo come un artefatto in termini di regole per la concordanza così magari dai più personalità al mostro ed il tuo tiefling non si dovrà sottoporre a prove con abilità in cui non è addestrato e otterrebbe risultati troppo bassi. Per portarlo sotto il livello elite te lo consiglio molto altrimenti per bilanciare gli scontri rischi di mettere mostri troppo potenti contro cui i tuoi pg avrebbero troppe difficolta uscendone frustrati. Per la crescita sono daccordo anche se secondo me la creatura dovrebbe essere assoggettata al pg da un rapporto di stima/paura e quindi dovrebbe essere più debole di lui e crescere più lentamente.

Per le publiche realazioni del pg inoltre io gli darei un bel -2 a diplomazia così che risenta della presenza della creatura che si porta dietro.

inoltre il trattarlo in termini di regole come un artefatto servirebbe anche a capire come il mostro si relaziana al suo padrone e magari se il tiro e basso prova ad ucciderlo la notte o lo attacca in combattimento se vede una possibilità di sfuggire al suo dominio. Inoltre io rifarei il tiro per la concordanza ad ogno nuovo livello del mostro

ps è davvero molto figo!

Link to comment
Share on other sites

Per portarlo sotto il livello elite te lo consiglio molto altrimenti per bilanciare gli scontri rischi di mettere mostri troppo potenti contro cui i tuoi pg avrebbero troppe difficolta uscendone frustrati.

[...]

Per le publiche realazioni del pg inoltre io gli darei un bel -2 a diplomazia così che risenta della presenza della creatura che si porta dietro.

[...]

inoltre il trattarlo in termini di regole come un artefatto servirebbe anche a capire come il mostro si relaziana al suo padrone e magari se il tiro e basso prova ad ucciderlo la notte o lo attacca in combattimento se vede una possibilità di sfuggire al suo dominio. Inoltre io rifarei il tiro per la concordanza ad ogno nuovo livello del mostro

ps è davvero molto figo!

No, beh. Ne metterei di più.

Il gruppo al momento è composto da 5 personaggi, + il beholder che non farà un singolo attacco per almeno 3 sessioni.

Potrei fare un aura abbastanza grande. Sarebbe una cosa che penso vada a sfavore di tutto il gruppo. O più semplicemente lo considero io per ogni scena in cui il beholder è presente.

Ovviamente, direi che il tutto vada controbilanciato con un +5 a intimidire. :D

Sì, potrei trattarlo come un artefatto... vediamo. Magari salendo di concordanza ottiene abilità speciali. Tanto devo farmi già la tabella per un artefatto che ho dato a un altro PG, così ne faccio due in una e a posto. Una di queste sarà l'apprendimento del Comune.

Per il PS, mi lamentavo che il mio gruppo agisse poco di interpretazione, quella volta mi ha davvero divertito... poi con lo psion che per cercare di far casino nell'accampamento faceva sentire le voci di un demone ai soldati nelle tende... :asd:

Link to comment
Share on other sites

beh, se lo vogliono così tanto.. e non sono due talenti sprecati, i talenti multiclasse son tra i migliori (infatti c'è il limite a 1), ed il famiglio fornisce bonus passivi che possono essere molto interessanti (anche perchè sono cumulativi con qualsiasi altro bonus.. un +2 al valore degli impulsi curativi, tipo, può essere molto interessante..)

Link to comment
Share on other sites

Scusate, ma lo scopo della discussione era un po' diverso... non che abbia qualcosa in contrario sul tema.

Comunque questa non è una cavalcatura... :D

Se intendi come cavalcatura qualcosa di strano come un beholder, cioè tipo un draghetto o roba del genere non cambia nulla... il punto è sempre il comportamento nei confronti del giocatore, le regole delle cavalcature sono spiegate nella guida del DM.

Link to comment
Share on other sites

intendevo proprio questo, cavalcature un po' particolari... Be dai comunque è un buono spunto il mio, prima o poi ti chiederanno di salirci e di direzionarlo tirandogli gli occhi!

Comunque pensavo che potresti inventare una specie di incantesimo combinato tra il pg ed il mostro:

esempio: il pg pone una mano sulla spalla del mostro e gli infonde il suo potere. Effetto: Uno degli incantesimi del pg da a "incontro" diventa giornaliero ma aumenta l'area o la distanza dall'emanazione ed il dado del danno aumenta di 1 (se è 1d10 diventano 2d10): Sia il mostro che il pg consumano una azione standard ed il mostro o il pg devono ritardare il proprio turno fino a trovarsi allo stesso livello di iniziativa.

Link to comment
Share on other sites

Ho buttato giù le regole del beholder:

CAPACITÀ DEL BEHOLDER

Il gruppo ottiene un malus di -2 alle prove di diplomazia contro chiunque sia in grado di vedere, sentire o sappia del beholder.

Il gruppo ottiene un bonus di +2 alle prove di intimidire contro chiunque sia in grado di vedere, sentire o sappia del beholder.

Il Beholder possiede un punteggio di concordanza che decide il suo comportamento nei confronti di personaggi, similmente agli artefatti. A differenza di un artefatto non passa oltre una volta raggiunto i 20 punti di concordanza, ma se ne va se il giocatore non lo vuole più o se porta a termine la sua promessa (riportarlo nel suo luogo di nascita). Tuttavia "passa oltre" nel caso il punteggio di concordanza arrivi a 0. Diversamente dagli altri artefatti parte con un punteggio di concordanza 1, e ottiene solo 1d6 all'aumento di livello (visto che non è previsto che passi oltre in 3 livelli).

CONCORDANZA

Punteggio di partenza 1

Il personaggio acquisisce un livello +1d6

Il personaggio uccide un umanoide naturale +1

Il personaggio uccide almeno 2 nemici nello stesso round +1

Il personaggio è colto di sorpresa -1

Il personaggio o un suo alleato uccide un beholder -2

Il personaggio o un suo alleato lo attacca volontariamente -3

AMICO (16~20)

“Io e te fianco a fianco: nessun nemico ci dividerà.”

Il personaggio e il beholder hanno instaurato un rapporto di fiducia e amicizia difficile da spezzare. Se il personaggio ha una buona nomea, anche il nome del beholder è conosciuto e la parlantina dei personaggi non sono influenzati dalla sua presenza.

A discrezione del DM il gruppo perde i malus alle prove di diplomazia.

Potere(Giornaliero): Interruzione immediata. Il beholder si muove della sua velocità in modo da offrire copertura a un alleato attaccato da un nemico, divenendo il nuovo bersaglio dell’attacco.

Potere (Incontro ✦ Guarigione): Azione standard. Gittata 5 (10 al 21° livello); Il beholder usa un raggio di cura su un alleato che può usare un impulso curativo e recupera 1d6 punti ferita aggiuntivi (2d6 al 21° livello).

Potere (Incontro): Azione minore. Gittata 5 (10 all’11° livello, 15 al 21° livello). Il beholder proietta uno scudo magico che garantisce al bersaglio un bonus di +2 a tutte le difese fino all’inizio del turno successivo del beholder (+4 al 21° livello).

ALLEATO (12~15)

“Siamo una squadra formidabile, nessuno può batterci”

Il beholder si fida del gruppo e combatterà con loro contro qualsiasi nemico.

Accetta di fare la guardia quando gli altri dormono, svegliandoli in caso di pericolo, e il giocatore ha pieno controllo sul suo turno.

La prima volta che ottiene questo livello di concordanza, impara la lingua con cui di solito il personaggio comunica con lui.

Potere (Incontro): Azione minore. Ogni alleato adiacente al beholder ottiene un bonus di +2 a tutte le difese contro gli attacchi a distanza fino alla fine dell’incontro.

SODDISFATTO (5~11)

“Sei interessante! Forse possiamo divertirci insieme.”

Il beholder è affascinato dal comportamento del personaggio e lo accompagna nel combattimento. Capisce che in certi momenti deve nascondersi e lo accetta solo per godere della furia delle battaglie che seguiranno.

Non fa la guardia al gruppo mentre dormono, ma per il resto il giocatore ha pieno controllo sul’utilizzo dell’occhio centrale e di 1 raggio per turno, il beholder (controllato dal DM) decide per il secondo raggio.

NEUTRALE (1~4)

“Non so come comportarmi con te. Vediamo di capire bene...”

Il beholder è distaccato e sta studiando i personaggi. Può capitare che attacchi senza preavviso una creatura naturale che vede.

Durante il combattimento resta lontano e non attacca, a meno che non venga attaccato e in quel caso risponde per autodifesa solo contro chi ha sferrato l’attacco.

Il gruppo ottiene un malus di -5 alle prove di diplomazia contro chiunque sia in grado di vedere, sentire o sappia del beholder.

INFURIATO (0 O MENO)

“Traditore! Mi sono fidato e ora patirai le pene dell’inferno!”

Il beholder attacca immediatamente il personaggio o un suo alleato che l’ha attaccato. Se le cose si mettono male scappa continuando ad attaccare con i tentacoli.

I poteri come azione minore li ho dati per evitare che indebolisca sempre l'avversario con l'occhio, e per dare altre alternative all'attacco quelli standard. Immagino che un gauth possa arrivare a difendere gli alleati una volta ottenuta la piena fiducia reciproca.

Salendo di livello aumenteranno come già detto i tipi di raggi disponibili, senza aumentare il numero di attacchi con una azione standard. Otterrà Recuperare Energie immediatamente.

Link to comment
Share on other sites

Io, che di base preferisco non andare fuori dalle regole dei manuali lo avrei semplicemente trattato come un alleato. E lo avrei bilanciato nel calcolo del pacchetto di PE mostri degli scontri. E' la cosa più semplice... e quanto all'interpretazione del rapporto non avrei coinvolto i numeri.

Detto questo, Arrows se ti piace il materiale che hai prodotto applica la tua HR e facci sapere su come procede. : )

Link to comment
Share on other sites

mmmh al potere ad incontro del beholder che protegge lo metterei come "bonus di potere", giusto per non squilibrare troppo. anche a quello della versione "alleato".
Sì, intendevo così... ho sbagliato a scrivere.

Io, che di base preferisco non andare fuori dalle regole dei manuali lo avrei semplicemente trattato come un alleato. E lo avrei bilanciato nel calcolo del pacchetto di PE mostri degli scontri. E' la cosa più semplice... e quanto all'interpretazione del rapporto non avrei coinvolto i numeri.
Sì, era quello che volevo fare anche io.

Però volevo anche che "salisse di livello" e apprendesse poteri totalmente nuovi. È un lavoro che comunque ho fatto perché ho ricopiato la Cotta di Maglia di Arnd che ha un giocatore, e ho fatto una scaletta della sua concordanza, visto che devo segnare qualcosa anche del beholder l'ho fatto anche per lui. Non mi è costato praticamente nulla.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.