Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

[CoC] The Dreaming Stone


Horace de Vere

Recommended Posts

Prologo

Boston, 22 febbraio 1926

@Benedit Snow

Spoiler:  
Sono le sei di sera quando un fattorino ti recapita a casa una lettera.

La cosa che ti sorprende è il mittente, Byron Humphrey. Di lui sai che è un cultore dell'occulto che ha messo in piedi una teoria che unisce i miti e le supersitizioni di diverse civiltà evidenziandone le molte similitudini. Ti ricordi che durante alcune sue conferenze aveva criticato il tuo resoconto dell'esperienza con il giovane Roger Barner, descrivendo i metodi usati per l'indagine "dozzinali e ridicoli". Questo aveva portato spesso ad accese discussioni le volte in cui vi incontravate.

Curioso di sapere cosa voglia da te apri la lettera e inizi a leggere.

Spoiler:  
Mio Caro Benedit Snow, le porgo i miei più cordiali saluti. Sarà sorpreso di ricevere questa lettera, dati i nostri precedenti trascorsi, ma ho un piccolo progetto che potrebbe essere di suo interesse. Per dirla in parole povere, ho bisogno del suo aiuto. Le chiedo di mettere da parte le nostre divergenze passate e di aiutarmi a risolvere questo rompicapo.

Ho scoperto un oggetto incredibilmente antico che potreste essere in grado di aiutarmi ad identificare. Si tratta di un pezzo di pietra piatto, probabilmente granito, con un singolo simbolo inciso sulla superficie.

Ho allegato un disegno di questo simbolo. Può essere che nelle vostre ricerche siate incappato in un simbolo simile? Io non ho trovato nessun riscontro.

L'origine della pietra è misteriosa, ma posso dirle questo: la pietra è stata trovata nella tomba di un sacerdote Inca nelle rovine scoperte recentemente di un piccolo villaggio a nord est di Cuzco, in Perù. Questo villaggio Inca risale circa al 1200-1300 d.C., ma il nome del sacerdote è sconosciuto. L'abbiamo identificato dalle sue vesti e i suoi gioielli.

Nonostante sia vagamente simile, il simbolo sulla pietra non è di origine Inca. La pietra sembra essere molto più antica e questo rende il tutto ancora più curioso, se consideriamo che gli Inca erano appena capaci di produrre degli strumenti in bronzo. Com'è possibile che abbiamo inciso quel simbolo? Sembra quasi fuso più che scavato.

Un mistero intrigante, non è vero? Sfortunatamente queste sono tutte le informazioni che ho a disposizione.

Se siete interessato, passate alle otto di sera di dopodomani e le farò vedere la pietra. Potremmo bere qualcosa e discutere di unire le risorse per pubblicare la scoperta insieme. Le chiedo inoltre di mettersi in contatto con chi l'aiutò nel caso del giovane militare. Potremmo parlare anche di quello e vedere se ci sia la possibilità di scoprire altro a riguardo.

Spero di vederla presto.

Distinti saluti, Byron Humphrey

Nella busta assieme alla lettera trovi un pezzo di carta, con un disegno fatto a mano, raffigurante l'incisione sulla pietra.

Spoiler:  
jZVPb.jpg

Interessato soprattutto per il discorso riguardate il giovane, rintracci i numeri di telefono delle tre persone che potevano avere maggior interesse a saperne di più e li inviti ad andare insieme a casa del signor Humphrey.

@Alexander Kay

Spoiler:  
Sono circa le sei e mezza di sera quando il centralinista della base ti passa la telefonata di Benedit Snow. Ti ricordi che era il parapsicologo che aveva fatto quelle sedute con il soldato Roger Barner. Ti parla di una lettera di un tizio che chiedeva il suo aiuto per identificare un sasso e aggiunge che costui si è pure offerto di discutere di Roger per vedere di capire cosa gli fosse successo esattamente. Interessato più a questo che ad una pietra, ti accordi per andare da tale signor Humphrey due giorni dopo. Alla fine è un po' che non ti prendi una serata di licenza e male non può farti

@Jake Long

Spoiler:  
Sono quasi le sette di sera quando ricevi la telefonata di Benedit Snow, il medium che aveva cercato di aiutare quel povero soldato che era impazzito. Ti invita ad andare a casa di un signore che, oltre a richiedere il suo aiuto per una pietra, si è offerto di analizzare quanto successo a Roger per vedere di capire cosa gli fosse successo. Accetti di partecipare due sere dopo, sperando che la conclusione sia che fosse semplicemente impazzito e non che fosse effettivamente posseduto da qualche entità mlavagia

@Greg Hollyster

Spoiler:  
Sono le sette di sera, ti stai per mettere a tavola quando suona il telefono. All'altro capo del filo c'è Benedit Snow, il parapsicologo con cui ti ritrovi ogni tanto a collaborare. Ti invita a partecipare ad un incontro con il signor Humphrey dopo due giorni. Costui ha bisogno di una mano ad identificare una strana pietra trovata nelle rovine di un antico villaggio Inca in Perù. Inoltre si è offerto di analizzare ciò che era successo a quel giovane militare, Roger Barner, per cercare di capire cosa l'abbia portato a quel folle gesto.

Boston, 24 febbraio 1926

@Tutti

Sono da poco le otto e siete arrivati davanti alla casa di Byron Humphrey.

Spoiler:  
Le regole sono quelle classiche, blu per i pensieri, grassetto per il parlato, rosso se scrivete, spoiler per dirmi esattamente cosa fate per le azioni o per fare delle prove di abilità. Nei casi dove si renderà necessario vi avviserò quando mettere sotto spoiler i discorsi tra di voi. In bocca allo shoggoth a tutti:lol:
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 136
  • Created
  • Last Reply

Arrivato di fronte al luogo dell'appuntamento mi risistemo leggermente la mia uniforme curandone ogni minimo dettaglio quindi mi guardo attorno alla ricerca degli altri 3 partecipanti a quella piccola riunione fuori programma.

" Speriamo solo che ci fornisca informazioni un po' piu' utili di quelle baggianate che ci ha rifilato la medium. Spiriti e demoni pensa te "

Noto quindi il sopraggiungere di quegli altri 3 invitati e con un cenno della mano li saluto attendendo che mi raggiungano.

Link to comment
Share on other sites

Raggiungo il luogo puntuale, e trovo il signor Kay già sul luogo, quindi mi fermo a salutarlo Salve signor Kay! Tutto bene? Cosa ha fatto in questo periodo? Magari questo Signor Humphrey sa qualcosa sul povero Roger...

Lei cosa ne pensa?

Attendo la risposta di Kay, mentre mi guardo intorno aspettando gli altri.

Link to comment
Share on other sites

Benedit Snow

Arrivo all'appuntamento, mentre mi avvicino noto con piacere il sig. Long e il sig. Kay già presenti sul posto e con fare amichevole mi avvicino a loro salutandoli

"Che piacere rivedervi! Che piacere!

Siete qui da molto? Scusate il ritardo, ma come al solito non riesco mai a essere puntuale a nessun appuntamento..."

Dicendo ciò allungo la mano per stringere calorosamente quelle dei presenti.

L'altra mano stringe una valigetta in pelle, dentro cui ho la lettera di Humphrey e il disegno della pietra.

Link to comment
Share on other sites

Annuisco appena al dire dei due conoscenti e con voce pacata rispondo loro:

" Ho continuato a lavorare come sempre, e dubito foremente questo tizio abbia qualche informazione utile per capire perche' Roger sia impazzito in quel modo, ma tentar non nuoce "

Link to comment
Share on other sites

Buona sera signor Snow! Il piacere è tutto mio! No, non stavamo aspettando da molto. Io invece spero che questo signore abbia una spiegazione valida per la pazzia di Roger...

Comunque non ci resta che scoprirlo, ma prima aspettiamo l'arrivo del signor Hollyster!

Aspetto mentre cerco di riscaldarmi con il giubbotto, poi aggiungo Certo che fa proprio freddo.

Link to comment
Share on other sites

Greg arrivò alla porta portato da un taxi. Scese dal Taxi e vide un piccolo gruppetto in cui riconobbe Benedit Snow. Si avvicinò e poi con voce tranquilla salutò prima l'unico conoscente porgendogli la mano e poi tutti gli altri con un leggero e formale inchino.

Signor Snow buongiorno. Signori buongiorno anche a voi. Mi scuso per il mio ritardo, ma ho avuti alcuni problemi in facoltà.

Link to comment
Share on other sites

Buonasera a lei signor Hollyster e piacere di conoscerla! Il signor Snow ci ha accennato che sarebbe venuto anche lei.

Vogliamo bussare alla porta di questo signor... Mi fermo un secondo a pensare il nome, poi aggiungo Humphrey, giusto?

Link to comment
Share on other sites

Annuisco a Long e dico:

"Si, Humphrey, ora che ci siamo tutti direi di entrare... E comunque in questi giorni si gela davvero!"

Nel mentre busso vigorosamente alla porta.

Mentre aspettiamo continuo la discussione abbassando un poco la voce.

"Conosco Humphrey di fama e ho avuto con lui molte... chiamiamole 'Discussioni di lavoro'. E' molto in gamba e dubito che ci abbia riunito per fare una semplice bevuta e una buona fumata di burley.

Staremo a vedere."

Link to comment
Share on other sites

Non credo sia normale che non sia in casa sapendo che ha un appuntamento con noi...

Ha per caso qualche problema di memoria o comunque ha la testa tra le nuvole?

Chiedo al signor Snow e mentre attendo una risposta, guardo se c'è un qualche appiglio per arrampicarsi e controllare la casa ed entrarci, nel caso la risposta del signor Snow è negativa.

Link to comment
Share on other sites

Greg ricambiò le parole con un sorriso poi seguì gli altri fino sulla soglia rimando indietro silenzioso. Il bussare non diede i suoi effetti e Greg osservò la casa pensando ad alta voce.

La cosa sembra alquanto strana signori, la casa non ha delle luci all'interno e se il signor Humphrey doveva attenderci avrebbe tenuto le luci accese. Questo mi fa pensare a due cose: o il signor Humprey non è in casa, oppure non vuole far sapere di essere a casa...

...mi sa che ho parlato troppo...

Greg si rese conto che forse aveva parlato troppo, ma era normale dato che questa situazione così imprevista, così inusuale lo metteva in felice agitazione...

Ehm... scusate signori forse ho parlato a sproposito...

Link to comment
Share on other sites

Mi guardo attorno incamminandomi lentamente lungo il lato destro della casa per cercare se per puro caso qualche finestra sia aperta o dia la possibilità di guardare all'interno della casa cosa accade e se vi e' qualcuno.

" Spero per questo Humphrey che abbia una valida spiegazione per questo comportamento "

Link to comment
Share on other sites

Guardate signori, alla nostra destra c'è un cancelletto che forse porta ad un giardino o ad un ingresso secondario.

Poi mi riscaldo un po i muscoli anche se con questo freddo potrei prendermi un accidente...

Cercherò di vedere in una delle finestre rialzate...

Spoiler:  
Dopo essermi riscaldato un po, faccio una prova di Saltare (65%) per aggrapparmi ad una finestra e vedere all'interno della casa.
Link to comment
Share on other sites

Jake si prepara e salta ma le sue dita arrivano solamente pochi centimetri sotto il davanzale. Ci riprova e questa volta riesce ad aggrapparsi. Dopo qualche sforzo riesce a portare la testa all'altezza necessaria per guardare dentro.

@Jake Long

Spoiler:  
Ti sei appeso ad una delle due finestre a sinistra della porta. Le tende ti impediscono di vedere chiaramanete, tuttavia non sono state tirate completamente, lasciando una spazio sufficente a vedere qualcosa. Dentro ti sembra di intravedere un tavolo con alcune sedie; inoltre ti pare di vedere un luce provenire da un'altra stanza che dovrebbe trovarsi in posizione opposta rispetto a quella che stai guardando.

@Alexander Kay

Spoiler:  
Il giardino è leggermente rialzato rispetto alla strada, questo per effetto della conformazione del terreno. Appena svolti l'angolo vedi una luce uscire da tre finestre, la centrale molto ampia. Dentro intravedi degli scaffali pieni di libri e paccottiglia varia. Alla scrivania vedi seduto un uomo, immobile e con la testa reclinata in avanti. Non riesci a vederlo in volto dato che ti da le spalle, tuttavia si tratta evidentemente del padrone di casa.

Più in la si trova la porta posteriore della casa

Link to comment
Share on other sites

Tornando sui miei passi richiamo l'attenzione dei presenti:

" Ho trovato sia il padrone di casa che una porta secondaria. "

Detto questo ritorno verso la porta secondaria bussando un paio di volte con forza:

" E' permesso? Signor Humphrey siamo noi. Possiamo entrare?"

Se non sento risposta provo ad aprire la porta lentamente,guardando cautamente all'interno della casa.

Link to comment
Share on other sites

Con un agile saltello scendo a terra e racconto quello che ho visto

Signori, non posso esserne certo, ma mi è sembrato di vedere una luce nella parte destra della casa, purtroppo le tende erano semi chiuse...

Poi dopo aver sentito l'affermazione del signor Kay lo seguo.

Link to comment
Share on other sites

Mi unisco al sig. Kay e con evidente preoccupazione chiamo il proprietario di casa ad alta voce:

"Signor Humphrey sono Benedit Snow, possiamo entrare?"

Poi mi rivolgo agli altri:

"A questo punto è impossibile che non ci abbia sentito... dev'essere successo qualcosa"

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.