Jump to content

Avatar e Aspetto Divinità - Differenza?


Lollinus
 Share

Recommended Posts


  • Replies 16
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Mah da manuale non ho letto nulla..........però ricordo che in Neverwinter Nights si vede l'avatar di Helm che è una figura umanoide però con la testa di falco.......mentre l'aspetto di Helm stesso non è così ma credo che sia stato un umano che durante il periodo del disordine sia diventato divinità.

E comunque l'avatar è un emanazione della divinità sul piano materiale (cioè non è la divinità in se ma una sua emanazione) e può essere ucciso.

Mentre forse l'aspetto è la divinità che si manifesta nel primo piano come è realmente.

Link to comment
Share on other sites

Se non erro gli aspetti sono presentati in Dragonlance come alternativa agli avatar.

Nello specifico, in Dragonlance non ci sono gli avatar standard in stile Dei e Semidei, ma gli aspetti appunto; essi sono "incarnazioni" di alcune delle sue caratteristiche, e diversi aspetti possono essere molto differenti fra loro.

Ad esempio, alcuni dei hanno aspetti sia mostruosi e distruttori che carismatici e ingannatori, saggi o fracassoni.

L'idea è più simile a quella della religione classica, dove le stesse divinità erano adorate in maniera diversa con tratti diversi.

Link to comment
Share on other sites

L'Aspetto è un concetto abbstanza metafisico: in generale un Aspetto di una divinità è una specie di "sottodivinità", spesso con nome, simbolo e clero differenti, che incarna solo alcuni tratti di quella vera.

Ad esempio, nei FR mi pare che il culto di Entropia avesse come oggetto un Aspetto di Tiamat.

Gli Avatar invece sono qualcosa di molto più concreto, una specie di "guscio" materiale in cui le divinità mettono molto del loro potere per agire direttamente.

Le uniche cose in comune sono che nè un Avatar nè un Aspetto sono la vera divinità (anche se nel caso dell'aspetto non è poi molto differente) e che allo stesso tempo ne sono un espressione.

Link to comment
Share on other sites

L'Aspetto è un concetto abbstanza metafisico: in generale un Aspetto di una divinità è una specie di "sottodivinità", spesso con nome, simbolo e clero differenti, che incarna solo alcuni tratti di quella vera.

Ad esempio, nei FR mi pare che il culto di Entropia avesse come oggetto un Aspetto di Tiamat.

Gli Avatar invece sono qualcosa di molto più concreto, una specie di "guscio" materiale in cui le divinità mettono molto del loro potere per agire direttamente.

Le uniche cose in comune sono che nè un Avatar nè un Aspetto sono la vera divinità (anche se nel caso dell'aspetto non è poi molto differente) e che allo stesso tempo ne sono un espressione.

Questo nei manuali è vero quando dicono frasi tipo: "Pincopallino è un aspetto di Tizio".

Quando invece dicono: "Tizio ha l'aspetto di un umano canuto" parlano proprio dell'aspetto fisico. ;-)

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Se non erro gli aspetti sono presentati in Dragonlance come alternativa agli avatar.

Nello specifico, in Dragonlance non ci sono gli avatar standard in stile Dei e Semidei, ma gli aspetti appunto; essi sono "incarnazioni" di alcune delle sue caratteristiche, e diversi aspetti possono essere molto differenti fra loro.

Ad esempio, alcuni dei hanno aspetti sia mostruosi e distruttori che carismatici e ingannatori, saggi o fracassoni.

L'idea è più simile a quella della religione classica, dove le stesse divinità erano adorate in maniera diversa con tratti diversi.

Scusa, puoi spiegarmela meglio? Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Scusa, puoi spiegarmela meglio? Grazie.

In pratica, nella realtà storica, popolazioni diverse adoravano divinità dal nome diverso, con qualche differenza nei culti e nelle tradizioni, ma che in pratica erano sovrapponibili e venivano identificate a tutti gli effetti come le stesse divinità.

Tradotto, ad esempio, nei FR, significa che lo stesso dio risponde sia ai chierici che lo adorano con il suo nome e i suoi riti "standard" sia ad altri fedeli che lo adorano con nome diverso, praticano riti un po' differenti e lo rappresentano diversamente.

Ad esempio: nel periodo dei disordini Shar ha ucciso Ibrandul, una divinità delle caverne, assumendone l'area di influenza. La fede in Ibrandul non è morta, ma persiste: i chierici di Ibrandul continuano a praticare i loro riti e a lanciare i loro incantesimi, solo che Ibrandul è diventato un aspetto di Shar. A tutti gli effetti chi risponde ai chierici è Shar.

Oppure: Tiamat ha il suo culto, ma nel Chessenta è diffuso il culto di Tchazzar, un eroe di guerra che era riuscito a riunificare lo stato, che in realtà non era altri che Tiamat. O allo stesso modo, il casato Karanok a Luthcheq adora una gigantesca sfera annientatrice, che conferisce incantesimi ai chierici e risponde come una divinità, che in realtà è ancora Tiamat.

Link to comment
Share on other sites

Da Forgotten Realms Wiki

---------

Talos, also known as The Storm Lord (and long ago as Kozah), is the Faerûnian greater deity of storms and destruction. His dogma is self-serving, demanding utter obedience from his priests and instructing them to spread destruction where they may. His followers of are known as Talassans. Although often assumed to be a true god, Talos is, in fact, an aspect of the orcish god Gruumsh.

Link to comment
Share on other sites

Da Forgotten Realms Wiki

---------

Talos, also known as The Storm Lord (and long ago as Kozah), is the Faerûnian greater deity of storms and destruction. His dogma is self-serving, demanding utter obedience from his priests and instructing them to spread destruction where they may. His followers of are known as Talassans. Although often assumed to be a true god, Talos is, in fact, an aspect of the orcish god Gruumsh.

Non so chi abbia scritto sul wiki: fatto sta che, a meno che non si tratti di una modifica della 4E, ha sbagliato. Talos è stato creato ai primordi di Toril dallo scontro Shar/Selune. Ti cito una fonte al volo: Fedi e Pantheon. Di Talos e di Gruumsh vengono fatte due descrizioni distinte, vengono riportate vicende diverse, e le due divinità vengono date come residenti su piani differenti (Cuore della Furia Talos, Nishrek Gruumsh).

:bye:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Although often assumed to be a true god, Talos is, in fact, an aspect of the orcish god Gruumsh.
Credo che D&D wiki si riferisca alla quarta edizione, dove pare abbiano fuso le due divinità (discussione originale; obiezioni).

Gruumsh killed him and took his stuff aka he was an aspect of Gruumsh that was merged with him during the Spellplague, since every deity needed all the power they could get.

a meno che non si tratti di una modifica della 4E
Precisamente.
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.