Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Esposizione sul mondo musicale


Lorenzo_l
 Share

Recommended Posts

Dopo questo bel titolo pomposo facciamoci due risate ;-):-):-D:-p:lol:

apro questo thread perchè sono curioso di sapere quale è il percorso musicale

di ognuno di noi... senza dare una sfilza di nomi di band, proporrei che ognuno di noi (quelli ai quali interessa chiaramente) riassumano il proprio percorso musicale.

Magari citando qualche video dal "TuTubo" che ritiene un buon esempio... e se ce la fa anche un piccolo commento critico al brano...

forse è un po' impegnativo, ma tredetelo come un compito per casa dal vostro maesto di musica delle medie ;-)

il mio percorso è:

ascolti vari da bambino, ma il primo brano di cui ho memoria è:

mi ricordo che era bellissimo... e ad un certo punto tanti ucellini cantavano e io mi muovevo animatamente e saltellavo...

poi... nulla d'interessante...

primo diaco in assoluto: Slayer - reign in blood ('86 o giù di li...)

quindi dal Thrash Metal sono passato al Punk; da questo all'Ambient e la Word Music, con un passaggio che non ho ancora capito (qualche disco di musica indiana, i CD di della RealWorld di peter gabriel)

Quindi sono passato alla Psicadelia (http://www.youtube.com/watch?v=2iA7wdO00VIsoprattutto) e un bel giorno ho capito che cavolo cercavano di dirmi i Beatles... la loro pichedelia allegra... essere felici... non cupi o malinconici a 17 anni! ;-)

Ora ascolto, tra le altre cose (Stoner, KrautRock...), Elettronica... a me piace... ho scoperto che mi piace ballare ...e che oltre al bumci bumci da celebrolesi che ci dicono essere l'elettronica vi sono artisti molto validi, anche con la cassa in battere! ...e che come altre espressioni musicali dire Elettronica non significa nulla, perchè è un genere troppo vasto.

A differenza di quanto si crede, l'Elettronica è una musica difficile da apprezzare nelle sue sfumature. Un po' come il Blues. Bisogna liberarsi di qualche preconcetto (se lo si ha) ....

è una musica ccelebrale... mentre certo rock risuona nelle braccia,

il reggae nelle gambe, quella latino-americana nel bacino... e via così

Qui vorrei proporvi due tre brani :

Fourtet - Unspoken

è un elettronica raffinata e ricca d'emozioni, di facile ascolto. Il disco è di qualche anno fa.

Fourtet - Hands

qui la manipolazione elettronica si fa più presente, il brano non è semplicissimo, ma molto carino e si rifà sempre a sonorità riconoscibili e a strumenti "classici"

questa è invece una HIT, utilizzata anche per una pubblicità:

un gran bel brano, tutto al posto giusto... raffinato anche l'utilizzo del basso la storica TB-303 Roland (quella cosa che gorgoglia un po' distorta). Come capita con i migliori brani è impeccabile, scritto da musicisti che sanno quello che fanno!

E questa un altra HIT, super commerciale POP, pure questa di qualche anno fa':

Sebastian Tellier - La Ritournelle

voce perfetta... un crescendo continuo... suoni che spariscono e che tornano al momento giusto... si sente il tintinnio dei soldi... brano impressionante. Basso funk, sviolinate... I francesi attualmente sono i migliori per quanto riguarda l'elettronica!

più avanti se interessati vi proporro ascolti più impegnativi... ;-)

tipo questo:

Siral Tribe - Desert Storm

:lol:

caos e delirio... ma ben strutturato, ispirato.... sono veri delinquenti.

:bye:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 43
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Uhm...Percorso musicale interessante, anche se non condivido tutti i tuoi gusti.

Il mio è un po' più "banale"

Ho iniziato a dare peso alla musica verso le scuole medie. Non avevo gusti musicali, e anzi ricordo che per un certo periodo ho ignorato fieramente e volutamente la musica anche se non ricordo i motivi. Come molti bimbetti ho iniziato ad esplorare la musica partendo dai dischi e musicassette (o si esistevano ancora :D) che ascoltavano i miei genitori, soprattutto mio padre: America, Dire Straits, Beatles, Queen, qualcosa di italiano...Verso la fine delle medie iniziai a giocare ad Ad&d e a disegnare fantasy, ma il metal non sapevo nemmeno cosa fosse..

Poi sono arrivate le superiori, Mtv (ahimè), e le prime influenze da altri coetanei... Ho iniziato ad ascoltare Rem, U2, roba commerciale diciamo Pop Rock che filtrava da Mtv e iniziai ad ascoltare anche un po' di Led Zeppelin e Pink Floyd (non abbadonando comunque i Queen e i Dire Straits). I giorni della mia adolescenza scorrevano sereni e rilassati fino a quando... "ehi ti passo questo, ascoltalo..." Sul cd masterizzato c'era scritto a pennarello: METALLICA Black Album"... Ed è così che ho iniziato ad apprezzare e conoscere i metallica ascoltando tutti i loro album (Uno dei miei preferiti rimane comunque Master of Puppets, e dopo il Black Album solo delusioni). Con i Metallica mi sono aperto al metal in generale, iniziando poi ad esplorare la musica semplicemente per il gusto di farlo e senza ricercare precisamente qualcosa.

Parallelamente al metal continuavo ad ascoltare i vecchi gruppi e ..... Branduardi *__*. Con l'aggiunta di musica etnica.. O_o vabè...

Dal thrash sono passato ad ascoltare Iron Maiden, Judas Priest poi anche roba epic e power ( gruppi tamarrissimi come Man'o'war, Stratovarius, Dragonforce...) A 17 anni ho iniziato a suonare la chitarra e a cantare da autodidatta e intanto continuavo ad esplorare tutto il metal nelle sue varie sfumature (non sto a dire tutti i nomi dei gruppi più rappresentativi che sicuramente conoscerete).

In questi ultimi anni sto cercando di esplorare l 'hard rock più datato.

Cosa odio? tutto ciò che è banale e scontato e che non mi trasmette emozioni. Odio chi addormenta la gente con testi che sembrano impegnati e invece non dicono nulla. Odio i daRi, i Lost, i tokyo hotel, i finley, i cantanti italiani che circolano adesso, odio i Shonononora, odio quelle sgualdrine che cantano tutte allo stesso modo e che se Dio vorrà tra un mese avranno smesso di vendere dischi... Non sopporto tutte queste pseudo espressioni musicali che sono solo delle trovate commerciali per vendere e per rincitullire i ragazzi che adesso pensano che il Rock siano i finley, e i Tokyo Hotel...

Odio anche la musica da discoteca, la musica con i bassi a palla e i truzzi che l'ascoltano...

N.B. anche se il mio è un percorso puramente da metallaro ascolto tutto ciò che mi trasmette un emozione (apprezzo un gruppo che si chiama Ratatat di new york che fa un genere che non saprei definire http://www.youtube.com/watch?v=odNde8wQ5uA

Link to comment
Share on other sites

Da piccolo ascoltavo fondamentalmente pochi cd. Quelli di musica classica e tre raccolte di rock, blues e jazz. Più il live a Wembley dei Queen.

Questo circa fino alle medie quando mia madre mi porta un cd comprato a poco prezzo: Pump degli Aerosmith.

Ho iniziato ad apprezzare questa band (ho quasi tutti i cd) e ho iniziato a cercare altro da sentire. Sempre a quel periodo risale il primo cd comprato con i miei soldi (Americana degli Offspring). Il primo contatto con il metal l'ho avuto con l'uscita di Brave New World dei Maiden. Mi comprai la cassetta a Londra nell'estate tra la prima e la seconda liceo. Poi ebbi il mio periodo Rhapsody (nessuno conosce i Domine e non capisco perchè) che per fortuna è finito da tanto tempo (per inciso: in quel periodo iniziai a giocare a D&D, anche se avevo già apprezzato molto Baldur's Gate 2 su suggerimento di un amico).

Verso la fine del liceo mi avvicinai a ciò che ora non oserei mai definire musica: house, disco, techno e roba simile (anche se la techno mi ha influenzato positivamente).

Poi durante il primo anno di università inizia a frequentare di più un mio amico e ad addentrarmi di più nel metal (power, epic, trash, black, death, industrial; se mi piace lo ascolto, non mi limito ad un genere) e ad andare a qualche concerto (uno dei primi furono proprio i Maiden con i Gamma Ray).

Gli anni successivi mi hanno portato alla (ri)scoperta di gruppi e artisti classici e, allo stesso tempo, a gruppi più moderni.

L'unico link che mi sento di inserire spero che verrà apprezzato

Link to comment
Share on other sites

N.B. anche se il mio è un percorso puramente da metallaro ascolto tutto ciò che mi trasmette un emozione (apprezzo un gruppo che si chiama Ratatat di new york che fa un genere che non saprei definire http://www.youtube.com/watch?v=odNde8wQ5uA

i Ratatat sono Indie Rocker...

dovrebbero quindi piacerti anche:

Arcade Fire... non grandi, ENORMI:

Dodos... tumpa ciumpa aOaOOO http://www.youtube.com/watch?v=YhLRxui7vXU

Grezly Bear ... particolari

(anche se la techno mi ha influenzato positivamente).

+1

L'unico link che mi sento di inserire spero che verrà apprezzato

ahaha Dio! ;-)

Rock'n'Roll

Link to comment
Share on other sites

Dopo questo bel titolo pomposo facciamoci due risate ;-):-):-D:-p:lol:

Ho iniziato ad ascoltar assiduamente musica nella prima adolescenza.

A quell'epoca era appena da poco uscito Innuendo e la vicenda piuttosto

tragica dei Queen, la solidarietà generalizzata del mondo artistico,

mi aveva toccato profondamente.

Poi come i gamberi ho iniziato a risalire ai primi dischi di questa band,

accorgendomi che adoravo particolarmente il glam rock di QueenII.

Dopo di che un amico mi passo' un disco dei Pink Floyd (Wish you were here)

che consumai di ascolti... Da li, sempre a ritroso, risalii a Dark Side of the moon,

ma arrivato ad Ummagumma mi si apri' un mondo... non so che successe...

Ma niente fu come prima! :)

Iniziai a suonare la tastiera, col sogno di moog e organi hammond...

Fortunosamente tenendomi ben distante dal prog (una deriva pericolosissima)

e mantenendomi in ambito psichedelia spinta...

Tramite qualche catalogo per corrispondenza, fiere e soprattutto mio fratello,

mi sono procurato i primi dischi di rock tedesco (il cosiddetto kraut):

dai Popol Vuh, ai piu' cosmici http://www.youtube.com/watch?v=QOSrvDmcHtM, i Tangerine Dream di Zeit e Phedra, Klaus Schulze di Irrlicht...

fino al motorik cose come http://www.youtube.com/watch?v=qcAe0jNiyqE, i Neu o La Dusseldorf.

Affiancati in parallelo ascolti piu' "easy" e quotidiani...

Una buona conoscenza del rock psichedelico sfocia inevitabilmente verso

la west-coast americana: Doors, Grateful Dead, Spirit, Love... o qualche

must come i Velvet Underground, i Gong di Daevid Allen, Syd Barrett e varie

pietre miliari di stampo soprattutto UK.

L'amore verso i Beatles è cresciuto nel tempo ad ogni ascolto di piu'

(ovviamente nel periodo piu' psichedelico da Revolver in poi...).

Ormai associo i Queen ad ascolti adolescenziali, ma la passione per il glam

non è mai passata, divorando volentieri http://www.youtube.com/watch?v=louXPUW7tHU...

Oggi giorno potrei definirmi un indie-rocker, anche se in realta' sono un

residuato bellico hippy

:bye:

Link to comment
Share on other sites

il mio percorso musicale inizia dalla fine della 3° media(13/14 anni), a quei tempi non ascoltavo molta musica e quella poca non era un gran'chè (OMG gli Aqua!!).

arrivato al liceo conobbi alcuni amici metallari e da li iniziai col loro contributo ad ascoltare questo tipo di musica. Il periodo metal durò all'incirca 4 anni (in cui nello stesso periodo iniziai a giocare a D&D) durante il quale ascoltai dal trash all'epic/power metal. Tuttavia un giorno mi capitò sottomano il Cd omonimo dei doors e rimasi incantato dal loro tipo di musica pscichedelico/"onirico" specilamente dei pezzi come: The end,soul kitchen e When the music over; da li scoprii la mia passione per la musica rock in generale tant'è che oggi ascolto tutta la musica di questo genere (dagli anni sessanta fino agli ottanta). Oggi che di anni ne ho 21 non ascolto solo rock ma anche blues, jazz, punk e tutte le loro varianti mischiate. Presto molta attenzione anche al come ascoltare la musica che mi piace infatti tengo sempre a ritagliarmi del tempo libero dedito all'ascolto, di solito la sera quando mi stendo sul letto e faccio partire LP o il cd che ho scelto.

parlare dei gruppi musicali che mi piacciono per me è sempre un problema perchè ho sempre paura di dimenticarmene fuori qualcuno, comunque a chi fosse interessato metto qui i link alle canzoni dei gruppi che più mi hanno affascinato.

Doors The End:http://www.youtube.com/watch?v=NoBFhdeR9PE&feature=related

Neil Young MY MY Ehy Ehy:http://www.youtube.com/watch?v=WDzpD_p1A8w&feature=related

Simon and Garfunkel Sound of Silence:http://www.youtube.com/watch?v=sjzdI440W6U

Lynard Skynard Free Byrd:

The Bealtes fanno eccezione perchè sono così tante le canzoni che mi affascinano che riempirei le pagine di liks;-)

sono sicuro che ho laciato qualcuno fuori...

Link to comment
Share on other sites

Doors The End:

Neil Young MY MY Ehy Ehy:

Simon and Garfunkel Sound of Silence:

Lynard Skynard Free Byrd:

.

Ah bei ascolti... anch'io alla tua età (ora ne ho 38) ascoltavo le stesse cose!!

ti linko i SPIRIT, un grande gruppo della fine '60. I loro primi 2 dischi sono ottimi! Particolare curioso: il loro chitarrista Randy California era uno dei chitarristi più talentuosi della sua epoca. Suonava assieme a Jimi Hendrix prima che questi diventasse famoso, anzi Jimi l'aveva invitato ad andare con lui a Londra per fondare gli Experience... ma a quell'epoca randy aveva solo 16 anni ;-) Poco dopo però ha formato gli Spirit con il suo patrigno alla batteria! Mi dicono che il soprannome California gli è stato apioppato da hendrix stesso per distinguerlo da un altro...

poi i LOVE... il loro formidabile secondo album Forever Changes!! Disco da avere!!!!

questi invece sono un po' più di nicchia, a me ricordano un misto tra i Doors e i Velvet Underground... sommati a influenze orientali, qualcuno di loro era di origine egiziana mi sembra

Questo è invece il disco solista del batterista dei Moby Grapes... un disco particolarmente psichedelico...

Buon ascolto e sogni colorati ;-)

Link to comment
Share on other sites

whoa! fantastic! il pezzo dei Kaleidoscope mi piace un sacco, mi hai dato lo spunto per conoscere un altra band. Dei Love conoscevo proprio quella canzone ci hai beccato!.

ecco un altro gruppo che aprezzo e che ho lasciato fuori i Velvet Underground, altra band che butto subito dentro sono i memorabili Pink Floyd , dannato me che me li son dimenticati prima!.

per rimediare ecco tre pezzi famosi della band:

wish you were here

Money

http://www.youtube.com/watch?v=HxsexRjNcb4&feature=related the Wall

Link to comment
Share on other sites

Io non ho molto da dire, ho 13 anni e il mio percorso musicale è appena iniziato, ma siccome nel giro di un anno sono stato travolto da un'ondata di musica e ho cominciato a suonare la chitarra mi sento di postare le mie esperienze fino a questo momento. Scoprire il blues per me è stato un grosso passo avanti, soprattutto hanno influenzato molto il mio stile chitarristico buddy guy, clapton, bb king, hendrix ( vi consiglio vivamente di ascoltare il cd "Blues", una raccolta postuma di jam session di famosi blues con una fantastica versione acustica di hear my train a'comin').

E poi i Beatles (quando ero alle elementari mi ricordo che avevo un greatest hits che ho logorato con gli ascolti), i Rolling Stones, Bob dylan (in prima media, prima di avere la chitarra elettrica, passavo serate intere a suonare e cantare le sue canzoni con l'acustica), i Dire Straits e Mark Knopfler, Joe Cocker. Ultimamente sto scoprendo a fondo anche il jazz, avendo scovato una raccolta di vinili di mio padre, con John Coltrane, Miles Davis, Django reinardht, Stephan Graphelli, Count Basie, Ella fitzgerald e molti altri... Recentemente ho preso anche un live di jeff beck essendo incuriosito da ciò che mi aveva fatto sentire il mio maestro di chitarra.

Ma se c'è un artista che davvero mi ha fatto fare una svolta, e a cui devo molto è Stevie Ray Vaughan. Non c'è una sua canzone che non mi piaccia.

Un po'di link

Little Wing/Third stone from the sun live- Stevie ray v.

http://www.youtube.com/watch?v=zAG-kX_IlUw

Voodoo Chile (slight return)- Stevie ray v.

http://www.youtube.com/watch?v=1GSpbuFSr2o&feature=related

Hear my train a'comin'(acoustic)- Jimi hendrix

http://www.youtube.com/watch?v=wCQBbgb_Lvo

Your latest trick- Dire straits

ciao ciao:bye::bye:

Link to comment
Share on other sites

SPIRIT

LOVE

Velvet Underground...

KALEIDOSCOPE

SKIP SPENCE

Buon ascolto e sogni colorati ;-)

Bellissimi tutti! Love!!! ... e poi i Velvet Underground!!!

Visto che anche Morvelion mi sembra appassionato al periodo,

ripropongo i

di cui parlavo in un altro thread,

altra band di quell'epoca che adoro... bucolici come si confà.

Una delle più importanti band del folk-rock...

Ma mi fermo qua, senza divagare sulle band inglesi

Tornando agli USA: i GRATEFUL DEAD e JEFFERSON AIRPLANE

ovviamente, ma questi sono dei must del genere floreale.

Per cose piu tostine, in zona psichedelia folle alla 13th FLOOR ELEVATOR,

ci stanno i http://www.youtube.com/watch?v=qteFf8uQ_MQ... qui il pH è bassissimo

Non a caso queste ultime due band vengono fuori entrambe dal Texas.

Strano a dirsi, da quei posti di ultraconservatori armati fino ai denti,

verso la fine dei sessanta, sono uscite un sacco di garage band.

Un rock psichedelico parallelo e decisamente meno rilassato di quello californiano

Link to comment
Share on other sites

è un piacere sentire che un ragazzo di 13 anni si sia interessato a band blues-rock e ad artisti Jazz, insomma musica impegnata ascoltado anche musicisti di "nicchia" come Mark Knopfner,Django reinardht e C..

se ti piace il blues "ruvido" niente è meglio di Tom Waits!

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi tra un po' arrivo anch'io. Ho problemoni su un altro forum ed allora son poco presente.

Però da disperso qual'ero tra le lande musicali svedesi e norvegesi Four tet è stato una scoperta fantastica. Ho già prenotato i cd...

Grazie lorenzo...

Link to comment
Share on other sites

visto che si sta divagando nei consigli... ma è giusto così ;-)

propongo qualcos'altro...

mi fa molto piacere che un ragazzo di 13 anni, Vedalken Wizard, ascolti tanta bella musica... purtroppo nel blues non sono ferrato...

ma tra le varie cose Jazz che potrei consigliare...

E.S.T:

http://www.youtube.com/watch?v=EBLJmO6A3FQ

http://www.youtube.com/watch?v=vz0Wlnwzxyk

... erano il presente e il futuro del nuovo jazz... erano :-(:-(

qui invece un ascolto più elettronico, sempre "jazzistico",

piacerà a quelli ai quali è piaciuto Fourtet (bravo cyrano...)

http://www.youtube.com/watch?v=3t7mqUN6NU8

o questa (credo sia una cover) http://www.youtube.com/watch?v=DqF4xeJc1JI

quindi si può passare ai cari vecchi AIR (chi non li conosce, Moon Safari è un disco imprescindibile) o gli elettronici Jaga Jazziat (ma dal vivo è lo

è così!!)

P.S. non centra molto con il discorso "jazz" "NU-Jazz"... ma ho scoperto che una mia collega ventiduenne non conosce i Radiohead...

quindi linco qua 2 videi per quie pochi che non li conoscono: National Antem

e la vecchissima

(purtroppo stuprata da un nostro carizzimo "cantautore" italico)
Link to comment
Share on other sites

Ok io salto i link del tubo un po' perché lo odio e sopratutto perché scrivo da un netbook a connessione bassa e fare ricerche video mi porterebbe via il pomeriggio. ^^

Iniziai col metal come tutti ma avevo la predilezione per i gruppi scrausissimi come Hallowen e Manovar.

Il percorso che mi portò all'elettronica partì dal dark dei

Glood Gnosis

In seguito scoprii pureio la psicadelia ma in formato italico con i mitici

Premiata Forneria Marconi

Banco del Mutuo Soccorso

Seguendo questa traccia scoprii i

Kraftwerk

e da lì mi innamorai dell'elettronica che tutt'ora "suono".

I miei riferimenti sono:

Humcrusch

Eto

James Murray

Stephane Picq (Dune Spice Opera)

Robert Fripp

Digressioni sul tema

Erik Satie che adoro.

Link to comment
Share on other sites

Cyrano anch'io ascolto la PFM e siccome tu non puoi farlo posto io.

la canzone è Impressioni di settembre.

http://www.youtube.com/watch?v=TseOXVPzYlA

direttamente da Wikipedia un' pò di storia loro.

Nel 1971 uscì il primo disco della Premiata Forneria Marconi, il singolo Impressioni di settembre/La carrozza di Hans, seguito all'inizio del 1972 dall'album Storia di un Minuto. Il brano Impressioni di Settembre (di Mussida e Pagani su testo di Mogol) divenne presto uno dei loro cavalli di battaglia e un classico della musica italiana. Il gruppo decise di incidere il disco in presa diretta in studio, per non perdere l'impatto e l'energia trasmessa dalle loro già celebri esibizioni live.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Graham_89
      Evengard: 150 tracce musicali Fantasy, completamente Gratuite e senza alcun Copyright!
      Cosa succede quando mettiamo insieme la passione per la Musica e quella per i Giochi di Ruolo? A questa domanda potrà sicuramente rispondere Marco Cutini, compositore Romano - anno '99 - che con il suo grande talento e passione per Dungeons & Dragons ha deciso di fare un'enorme regalo a tutti i Giocatore di Ruolo!
      Il 17 Gennaio di quest'anno viene pubblicato un nuovo video sul suo canale YouTube (che a oggi conta più di dodicimila iscritti) intitolato "Evengard - Trailer (Original Music for Dungeons and Dragons)". In quei 51 secondi, con un sottofondo musicale da far accapponare la pelle, viene annunciato l'inizio di un nuovo e ambizioso progetto: Evengard!
      Evengard in breve: Una raccolta musicale Fantasy ENORME e completamente GRATUITA, senza alcun Copyright e utilizzabile liberamente su YouTube o Twitch. Nel momento in cui sto scrivendo queste righe l'album contiene già ben 44 tracce, ma l'autore ci ha promesso che arriverà a oltre 150 e saranno rilasciate con il tempo direttamente sul suo canale YouTube!
      Siete streamer alla ricerca di colonne sonore da usare per le vostre sessioni?
      Siete master che si sono stancati di far ascoltare la solita colonna sonora ai propri giocatori?
      O forse siete solo degli amanti del Fantasy che hanno voglia di rilassarsi ascoltare bella musica?
      In ogni caso Evengard, "dove magia e creatività si trasformano in musica", è ciò che fa per voi!
      Tutto questo lavoro e l'autore non chiede alcun pagamento? Ma com'è possibile?
      Certo che è così! Basta solo che gli vengano riconosciuti i giusti crediti!
      Di seguito tutti i Link utili per tenersi sempre aggiornati sul progetto!
      Link alla Playlist: https://bit.ly/3sBLKzQ
      Link al Canale YouTube: https://www.youtube.com/c/MarcoCutini/featured
      Link alla Pagina FB: https://www.facebook.com/evengardmusic/
      Visualizza articolo completo
    • By Graham_89
      Cosa succede quando mettiamo insieme la passione per la Musica e quella per i Giochi di Ruolo? A questa domanda potrà sicuramente rispondere Marco Cutini, compositore Romano - anno '99 - che con il suo grande talento e passione per Dungeons & Dragons ha deciso di fare un'enorme regalo a tutti i Giocatore di Ruolo!
      Il 17 Gennaio di quest'anno viene pubblicato un nuovo video sul suo canale YouTube (che a oggi conta più di dodicimila iscritti) intitolato "Evengard - Trailer (Original Music for Dungeons and Dragons)". In quei 51 secondi, con un sottofondo musicale da far accapponare la pelle, viene annunciato l'inizio di un nuovo e ambizioso progetto: Evengard!
      Evengard in breve: Una raccolta musicale Fantasy ENORME e completamente GRATUITA, senza alcun Copyright e utilizzabile liberamente su YouTube o Twitch. Nel momento in cui sto scrivendo queste righe l'album contiene già ben 44 tracce, ma l'autore ci ha promesso che arriverà a oltre 150 e saranno rilasciate con il tempo direttamente sul suo canale YouTube!
      Siete streamer alla ricerca di colonne sonore da usare per le vostre sessioni?
      Siete master che si sono stancati di far ascoltare la solita colonna sonora ai propri giocatori?
      O forse siete solo degli amanti del Fantasy che hanno voglia di rilassarsi ascoltare bella musica?
      In ogni caso Evengard, "dove magia e creatività si trasformano in musica", è ciò che fa per voi!
      Tutto questo lavoro e l'autore non chiede alcun pagamento? Ma com'è possibile?
      Certo che è così! Basta solo che gli vengano riconosciuti i giusti crediti!
      Di seguito tutti i Link utili per tenersi sempre aggiornati sul progetto!
      Link alla Playlist: https://bit.ly/3sBLKzQ
      Link al Canale YouTube: https://www.youtube.com/c/MarcoCutini/featured
      Link alla Pagina FB: https://www.facebook.com/evengardmusic/
    • By Nyxator
      Girovagando nel magico tubo delle meraviglie in cerca di musiche per gdr mi sono ritrovato in quel di Barovia.
      No, davvero, non scherzo. All'inizio ho pure pensato fosse qualcosa di ufficiale, alla chessò "levo la scatola bara kitsch e ci schiaffo il cd audio."
      Invece è una playlist fanmade con 13 (più una contenitore) musiche per Curse of Strahd.
      Siccome imho è assai azzeccata e magari torna utile, ve la segnalo. 
       
       
      (Nota: i titoli potrebbero contenere piccoli spoiler su nomi di png e location)
       
       
      P.S: sul canale ho visto che in questo periodo l'autore sta postando quelle per Rime of the Frostmaiden. 
    • By Alonewolf87
      La musica può essere un incredibile strumento per migliorare l'atmosfera di immersione in un gioco e oggi vi parleremo di una compagnia italiana che si prefigge di creare musiche apposite per i GdR.
      La Sonor Village è una compagnia di Roma che si occupa di sonorizzazioni e di creazione di colonne sonore, che lavora alla creazione di materiale per vari GdR.   Sentiamo cosa ha da dirci @Antonio Affrunti, il direttore di questa compagnia, in merito ai loro progetti legati al mondo del gioco di ruolo:   In questi anni Sonor Village ha lavorato per i seguenti editori: Upper Comics, Verbavolant, Fallvision, Acchiappasogni, Minos Game, Hyper Comix, I.D.E.A., A.P.S., Scuola di GdR, Dicegames Italia  e altri.

      Visualizza articolo completo
    • By Alonewolf87
      La Sonor Village è una compagnia di Roma che si occupa di sonorizzazioni e di creazione di colonne sonore, che lavora alla creazione di materiale per vari GdR.   Sentiamo cosa ha da dirci @Antonio Affrunti, il direttore di questa compagnia, in merito ai loro progetti legati al mondo del gioco di ruolo:   In questi anni Sonor Village ha lavorato per i seguenti editori: Upper Comics, Verbavolant, Fallvision, Acchiappasogni, Minos Game, Hyper Comix, I.D.E.A., A.P.S., Scuola di GdR, Dicegames Italia  e altri.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.