Jump to content

armi a distanza e bonus


DTM
 Share

Recommended Posts

c'è un mio "compagno d'arme" che sostiene questo:

il mod di destrezza si applica sia al TxC sia ai danno se usi un qualunque attacco basilare a distanza.

ora premettendo che mi sembra davvero assurdo (ma stiamo parlando di D&D) ha davvero ragione o ha capito fischi per fiaschi?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 12
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

c'è un mio "compagno d'arme" che sostiene questo:

il mod di destrezza si applica sia al TxC sia ai danno se usi un qualunque attacco basilare a distanza.

ora premettendo che mi sembra davvero assurdo (ma stiamo parlando di D&D) ha davvero ragione o ha capito fischi per fiaschi?

Si ha ragione.

Fanno eccezione le armi con la capacità lancio pesante

Link to comment
Share on other sites

Perchè scusa? Se il modificatore di destrezza ti aiuta a colpire bene a distanza non è assurdo pensare che ti possa anche aiutare nel colpire una parte più vulnerabile o dove semplicemente "fa più male".

perchè farlo con le balestre che sono armi meccaniche a penetrazione fissa data appunto dalla meccanica della balestra stessa è assurdo. il tuo ragionamento potrebbe valere se:

A) possa utilizzare a scelta per far male qualsiasi caratteristica che mi possa dare un vantaggio "logico", su tutte le armi senza dover prendere un talento.... perchè non posso usare una spada facendo appello alla mia saggezza (intuisco il punto migliore dove colpire) o la mia int (so qual'è il punto migliore per far male)?

B) questo non si applichi a creature che non hanno una fisionomia distinguibile. un'ammasso di tentacoli dovrebbe negare questa opportunità.

non credi?

Link to comment
Share on other sites

ma in realta' anche con la balestra se ti prendo una gamba o il petto il danno è differente quindi uno con piu' destrezza semplicemente ha piu' probabilita' di prendere una parte vitale motivo per cui applicchi al danno anche il modificatore

questo in parte lo puoi fare sulle difese visto che hai a disposizione due diverse caratteristiche da dover scegliere per quanto riguarda i tiri per colpire quello che dici tu eliminerebbe del tutto le classi e le varie caratteristiche chiave , cioe' è normale per un guerriero usare la forza per combattere , pero' il gioco non ti vieta di usare un altra caratteristica pero' spendendo un talento quindi è corretto cosi...

allora con questo ragionamento nemmeno la forza va applicata su creature che non hanno fisionomia distinguibile
Link to comment
Share on other sites

chiariamo una cosa.... la regola è quella fa parte della struttura del gioco e così deve andare intesa. su quyesto non ci piove.

sto solo parlando dell'assurdità logica della regola stessa dato che non si puo' colpire parte del corpo specifica e da questo punto di vista anche l'int di base e senza talento potrebbe servire allo scopo........

per quello che dicevi sulla fora non ha senso... un colpo dato con forza taglia di più e causa più dolore qualunque fisionomia tu abbia. un colpo dato con mira precisa ha senso solo se sai dove colpire per far più danno un colpo dato con forza squarta un'arto come il corpo

Link to comment
Share on other sites

Dipende dal tipo di arma. qui si entra nel campo del "pettinamento bambole"

Ad esempio un ascia, per la sua forma arreca più danno quando è mossa con maggior velocità (destrezza), invece un coltello conta la forza con cui penetra.

Per un'arco conta la destrezza (velocità) mentre la balestra conta solo la fisionomia (quindi hai ragionissima). Ora o si studia la cosa in base a, come funziona un'arma, cosa voglio colpire ecc.

Oppure si fa una tabella con forza se fai attacchi in corpo a corpo e destrezza se li fai a distanza.

Legare un tiro per colpire ( e di danni) a una sola caratteristica è molto riduttivo e fortemente impreciso, ma è tremendamente più semplice e veloce.

Link to comment
Share on other sites

Dipende dal tipo di arma. qui si entra nel campo del "pettinamento bambole"

Ad esempio un ascia, per la sua forma arreca più danno quando è mossa con maggior velocità (destrezza), invece un coltello conta la forza con cui penetra.

Per un'arco conta la destrezza (velocità) mentre la balestra conta solo la fisionomia (quindi hai ragionissima). Ora o si studia la cosa in base a, come funziona un'arma, cosa voglio colpire ecc.

Oppure si fa una tabella con forza se fai attacchi in corpo a corpo e destrezza se li fai a distanza.

Legare un tiro per colpire ( e di danni) a una sola caratteristica è molto riduttivo e fortemente impreciso, ma è tremendamente più semplice e veloce.

infatti il succo è proprio questo. tra parentesi non capisco perchè abbiano tolto gli archi compositi.....

Link to comment
Share on other sites

Si ma ragazzi il punto è: forza serve ad un guerriero perchè si presuppone che una creatura che si ha di fronte la si colpisca sempre e quindi il colpo più è forte e più possibilità ci sono di penetrare armature o di rompere uno scudo. Questo è sensato.

La destrezza indica la precisione e la velocità. Con un arco conta quanto si riesce a tendere il colpo (ne troppo perchè scappa la freccia ne troppo poco perchè avrebbe un urto troppo flebile) che sarebbe forza ma si presuppone anche qui che un arcere abbia forza a suficienza per utilizzare un qualsiasi arco della sua taglia. Qui entra in gioco la precisione che va a determinare se colpisci in pieno petto un numico oppure a un braccio o addirittura di striscio. Non regge il discorso dell'intelligenza in quanto io posso anche capire che se colpisco con un colpo preciso e forte la testa uccido un nemico con un colpo, ma devo anche essere capace di colpirlo. E se non sono preciso non ci riuscirò mai...

La costituzione penso sia inutile ai fini del colpire. Alcune classi la usano ma penso sia improprio.

L'intelligenza ci sta per i maghi & co(anche se sono stato dell'idea che sarebbe stata una questione di carisma. Ai bene da essere intelligente, ma se te la stai facendo sotto dalla paura l'incantesimo giusto non ti viene proprio in mente....). Sta di fatto che un mago che ha studiato molto si presuppone sia intelligente e viceversa, quindi i suoi poteri sono talmente perfetti che sono più potenti del normale.

La saggezza, mi sembra la più logica di tutte. Se una persona è saggia vuol dire che ha molta esperienza. Se ha molta esperienza riesce ad essere freddo e meticoloso e capisce quale colpo è meglio utilizzare in particolari situazioni. In questo caso è logico sommare la saggezza perchè si riesce a sfruttare il momento giusto.

Il carisma mi sembra quello un po' più complesso ma io la vedo così: se un incantatore utilizza un potere e per il suo carattere forte e acceso lo lancia, è facile intuire che quel potere potrà essere forse meno preciso ma talmente fuori dall'ordinario che copre questa pecca. Quindi ad esempio una deflagrazione (me la immagino come uno shadow bolt in WoW) sia una sfera più grande dell'ordinario e che quindi colpisca con maggiore facilità e sia più potente.

So di essere andato un po' OT, ma tornado al topic. Un attacco basilare a distanza (ammesso di farlo per esempio lanciando una sedia) potrebbe avere senso che il tiro per colpire (per quello che ho detto in precedenza) sia basato sulla destrezza, mentre i danni sulla forza. Però si può vedere anche in questo modo: se io sono un bestione forzuto che lancio molto forte una bottiglia addosso a uno, è probabile che lo colpisca sulla schiena o sul petto. Il colpo viene accusato ma fa meno male. Se invece sono preciso colpirò si più piano ma in punti più sensibili e quindi il dolore percepito è maggiore (così è spiegato il mod di destrezza).

in più, per lo stesso motivo, se io sono contro un essere informe (penso ad esempio ad un cubo di gelatina con qualche tentacolo) se non riesco ad individuare un punto dove colpire per fare abb. male, penso siano inutili ogni tipo di attacco che gli si sferra addosso (attacco fisico). Quindi tolto a priori la forza perchè si presuppone che il nemico senta poco più del solletico con quel tipo di attacchi, si può puntare solo sulla precisione.

Io la vedo così ma ovviamente è solo la mia personale opinione e trova il tempo che trova.

Link to comment
Share on other sites

Dipende dal tipo di arma. qui si entra nel campo del "pettinamento bambole"

Ad esempio un ascia, per la sua forma arreca più danno quando è mossa con maggior velocità (destrezza), invece un coltello conta la forza con cui penetra.

Per un'arco conta la destrezza (velocità) mentre la balestra conta solo la fisionomia (quindi hai ragionissima). Ora o si studia la cosa in base a, come funziona un'arma, cosa voglio colpire ecc.

Oppure si fa una tabella con forza se fai attacchi in corpo a corpo e destrezza se li fai a distanza.

Legare un tiro per colpire ( e di danni) a una sola caratteristica è molto riduttivo e fortemente impreciso, ma è tremendamente più semplice e veloce.

Ma veramente non è proprio cosi' un colpo dato con forza, è vero fa' piu' danni ma anche questo dipende sempre dove lo colpisco se prendo uno di striscio e ho tanta forza faccio molti meno danni di un colpo dato in pieno petto ma con meno forza, quindi se il problema è il punto dove si colpisce o il fatto di avere una fisionomia definita i malus vanno considerati sia sui colpi diretti sia su quelli a distanza...

poi non ho capito per quale motivo sulle balestre non andrebbe considerata la destrezza??? cioe' mi state dicendo che se io uso una balestra non ho bisogno di mirare perche' tanto colpisco sicuro??? direi di no quindi la destrezza va considerata come capacita' di mirare e quindi sia sui colpi con gli archi sia sui colpi con la balestra , ovvero piu' ho destrezza piu' ho possibilita' di colpire parti vitali in maniera precisa , l'unica critica puo' essere fatta sugli archi visto che prima esistevano i compositi che sommavano forza e qui ci posso stare pero' suppongo che hanno considerato che se sei competente con quell'arco in automatico riesci a tenderlo quindi le regole mi sembrano chiare e pure corrette....

Secondo me questo forum è stato aperto semplicemente perche' il tuo amico aveva un pg che combatteva a distanza e faceva gli stessi danni tuoi che combattevi in mischia e non lo tolleravi perche' magari facevate i combattimenti uno contro uno (scontri che si fanno spesso) e lui colpiva e si muoveva e tu non lo riuscivi mai a prende ve???:cool:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.