Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Parnassus


viridiana
 Share

Recommended Posts


  • Replies 51
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sono appena tornata dal cinema e se posso dire la mia... ecco, diciamo che mi aspettavo di più. Anche le persone che erano con me hanno avuto più o meno la mia stessa impressione: diciamo un film da 6 o al massimo 6.5 ma non di più. La storia non è neanche banale e i personaggi sono anche ben fatti... è che dal trailer mi aspettavo qualcosa di diverso, qualcosa di più.

Aspetterò le opinioni degli altri, vediamo se sono io a non averlo capito/apprezzato nel modo giusto o se è davvero meno di quanto ci si aspetti.

Link to comment
Share on other sites

Se non fosse per la tragedia di quel pover uomo del protagonista avrebbe fatto 2 lire di incassi sto film. Ci hanno montato dietro troppa roba alla fine e' venuta fuori una mezza ciofeca. Grandissimi attori, dal punto di vista di recitazione ineccepibile come film, peccato la sceneggiatura sia fallace, confusionaria e spesso priva di senso con un accozzaglia di scenografie fantastiche e dialoghi sconclusionati. Una rivisitazione decisamente rivisitata del Faust, ma io preferisco di gran lunga l'opera originale. COmplessivamente io rimpiango i suoi vecchi film, quelli si che erano dei bei film, non certamente questo che a mio modo di vedere non vale nemmeno il biglietto del mercoledì.

Link to comment
Share on other sites

Allora non sono l'unica a vederla così! Non so se la morte dell'attore possa aver gonfiato la pubblicità o se il mega-cast che l'ha sostituito abbia richiamato l'attenzione ma ricordo che vedendo il trailer ero rimasta a bocca aperta e aspettavo questo film come mi capita con pochi... mentre usciti di sala ci siamo accorti che gli unici due commenti che abbiamo fatto durante il film sono stati:

"È la voce di Gandalf!"

"Eh già..."

"Ecco a cosa serve quel coso..."

"Eh già..."

Inoltre ritengo che Jude Law non sia riuscito a mettersi in linea come gli altri due, con il personaggio principare he andava a sostituire. Deep e Farrel li ho trovati molto vicini, Law sembrava totalmente un altro personaggio.

Link to comment
Share on other sites

Credo che effettivamente gran parte degli spettatori siano andati a vedere il film prevalentemente perché attratti dal solito effetto "è morto il protagonista quindi diventerà un cult, quindi deve piacermi!".

Io sinceramente sono stato atratto dall'ambientazione "onirica" visibile nei trailer, ma...

Spoiler:  
tale ambientazione è solo una misera cornice, poco presente e poco "esagerata". Secondo me si poteva calcare molto di più la mano, realizzare situazioni veramente assurde e al limite del paradosso, sfruttando il fatto che Tony è sostanzialmente un farabutto dai mille volti, capace di raccontare bugie sempre diverse e passandole per credibilissime (questo quando ovviamente la storia è ambientata nell'immaginario di Tony).

Lo stesso trio "Parassus-Diavolo-Tony" secondo me poteva essere sfruttato meglio, invece il Diavolo praticamente non dice e non fa nulla con Tony.

Quando il diavolo, sotto forma di serpente, osserva Tony praticamente rapinare la donna, ho pensato "Ecco, Tony sa tutto, oppure il diavolo ne sta pensando una delle sue" e invece...niente.

Link to comment
Share on other sites

Sono daccordo con Ser Sylverblade, probabilmente mi aspettavo qualcosa alla Mirrormask e ne sono rimasta delusa.

Per quanto riguarda quanto detto da Aerys, ti dirò... sapevo che il tipo fosse morto ma se notate, nel mio precedente post non l'ho nominato neanche una volta... perchè non mi ricordo neanche il nome! Per me era quello che ha fatto il Joker e (scoperto giusto ieri sera) quello de Il destino di un cavaliere. Tutto qui. Sono andata a vederlo perchè mi aspettavo un mondo immaginario e onirico e questo c'è stato poco: da qui la mia delusione.

Spero vivamente che altri possano apprezzarlo più di quanto abbia saputo fare io, e spero non solo perchè il protagonista (che poi scusate, ma non è Parnassus il protagonista?) è morto...

Link to comment
Share on other sites

Anche la mia opinione del film non è enorme... con gli altri abbiamo supposto che sia stato il dover stravolgere tutto a metà delle riprese per la scomparsa del protagonista che ha, come dire, "assottigliato" la trama.

Nel complesso è carino, mi ha fatto piacere vederlo, ma non è un capolavoro.

Meglio Mirrormask, quoto Chaya ;)

Link to comment
Share on other sites

Per quanto riguarda quanto detto da Aerys, ti dirò... sapevo che il tipo fosse morto ma se notate, nel mio precedente post non l'ho nominato neanche una volta... perchè non mi ricordo neanche il nome!

Ma lo so, non alludevo certo a te. :-D

Credo che però ci sia una certa "colpa" nei distributori, che hanno fatto leva sull'ennesimo morto illustre per tentare di vendere il film in modo sleale.

Link to comment
Share on other sites

Immagino intendesse mettere a confronto la dimensione onirica di mirrormask e quella che si aspettava da parnassus. Io non li avrei comunque messi in paragone. Gaiman ei suoi deliri (che adoro), sono totalemente differenti da quelli di Gilliam (che adoro) e non sono affatto paragonabili e soprattutto antitetici (non posso e non voglio scegliere fra i due). Gilliam è anche di un'altra generazione, non me ne voglia Chaya, ma detto come lo dice lei mi sembra che voglia mettere Gilliam in un Angolo, quando ben altre sono le persone che dovrebbero starci. Più che paragonare Gilliam con Gaiman, cercherei di affrontare, a prescindere dalla "delusione" rispetto alle aspettative , se esista un reale motivo per criticare l'opera di Gilliam. E' un discorso generico, che avrei fatto per qualunque altro film. Un conto sono le aspettative e le eventuali delusioni in relazione ad esse, un altro le effettive e ipotetiche mancanze dell'opera e/o del regista.

ciao

Link to comment
Share on other sites

Immagino intendesse mettere a confronto la dimensione onirica di mirrormask e quella che si aspettava da parnassus. Io non li avrei comunque messi in paragone. Gaiman ei suoi deliri (che adoro), sono totalemente differenti da quelli di Gilliam (che adoro) e non sono affatto paragonabili e soprattutto antitetici (non posso e non voglio scegliere fra i due). Gilliam è anche di un'altra generazione, non me ne voglia Chaya, ma detto come lo dice lei mi sembra che voglia mettere Gilliam in un Angolo, quando ben altre sono le persone che dovrebbero starci. Più che paragonare Gilliam con Gaiman, cercherei di affrontare, a prescindere dalla "delusione" rispetto alle aspettative , se esista un reale motivo per criticare l'opera di Gilliam. E' un discorso generico, che avrei fatto per qualunque altro film. Un conto sono le aspettative e le eventuali delusioni in relazione ad esse, un altro le effettive e ipotetiche mancanze dell'opera e/o del regista.

ciao

Parto col dire che ancora non ho capito se il film tu l'abbia visto o meno (ma suppongo di si, viste le lodi) e poi preciso che non voglio assolutamente paragonare i due registi (anche perchè non li conosco) bensì due film con dei contenuti onirici, tutto qui. Non me ne intendo di regia, fotografia, sceneggiatura e cose simili e non ho mai detto che Mirrormask sia milgiore (non ho le conoscenze per dirlo) ma che mi aspettavo qualcosa di simile e così non è stato. Per ciò che so, posso solo dire quale mi sia piaciuto di più (Mirrormask) ma non quale sia il migliore, ne tantomeno affermare quale dei due registi sia più bravo, visto che non so a menadito tutti i titoli dell'uno o dell'altro.

In ogni caso, per ora siamo 2 - 4 con i "Non mi è piaciuto granchè" in vantaggio...

--EDIT--

Ho dimenticato di rispondere alla tua richiesta/domanda:

Dal trailer mi pareva che fosse un film con tantissime scene girate nell'immaginazione delle persone, in un mondo di sogni e immaginazione e così non è stato, visto che tali scene erano pochine... praticamente solo - o quasi - quelle del trailer. Da qui la mia delusione. ^^

Link to comment
Share on other sites

Un buon film, immaginifico e godibile, ma effettivamente anche io speravo in qualcosa di più. La sceneggiatura in alcuni passaggi risulta confusionaria e debole, forse si è voluta mettere troppa carne al fuoco, e i personaggi sono un po' piatti e per nulla memorabili.

Ma la regia e la fotografia sono splendide, Tom Waits è perfetto, e in uno dei sogni c'è un "momento Monty Python"

spoiler

Spoiler:  
il balletto dei poliziotti in minigonna che cercano di convincere i criminali ad arruolarsi perché "We love violence"

che vale assolutamente la pena vedere :-D

Link to comment
Share on other sites

Visto ieri, alla fine del film solo due parole sono uscite dalla mia bocca: che noia!

E' un film lento, che non prende mai ritmo, dalla trama traballante e dalla storia poco sfruttata. Il diavolo (tom waits) sembra quasi buono, parnassuss passa tutto il film a lamentarsi e a bere, Ledger fa una parte davvero esecrabile (probabilmente una delle sue peggiori interpretazioni, ma tant'è) e soprattutto mi ha deluso il fatto che è ambientato nei tempi moderni, soprattutto perchè il trailer non l'aveva lasciato trasparire. Diciamo pure che mi sono fatto prendere in giro da un trailer ben realizzato e dal mito dell'ultimo film di Ledger. Voi che potete restate a casa, fatelo, non vi perderete nulla...

Link to comment
Share on other sites

Visto ieri, alla fine del film solo due parole sono uscite dalla mia bocca: che noia!

E' un film lento, che non prende mai ritmo, dalla trama traballante e dalla storia poco sfruttata. Il diavolo (tom waits) sembra quasi buono, parnassuss passa tutto il film a lamentarsi e a bere, Ledger fa una parte davvero esecrabile (probabilmente una delle sue peggiori interpretazioni, ma tant'è) e soprattutto mi ha deluso il fatto che è ambientato nei tempi moderni, soprattutto perchè il trailer non l'aveva lasciato trasparire. Diciamo pure che mi sono fatto prendere in giro da un trailer ben realizzato e dal mito dell'ultimo film di Ledger. Voi che potete restate a casa, fatelo, non vi perderete nulla...

Amen.

Link to comment
Share on other sites

Che cattiveria..

ha più trama dei g.i.joe o transformers, meno pagliacciate/errori che il spettatore pensa "ma cosa, ma come, ma perchè", fotografia ottima e anche l'interpretazione, insomma non ha nessun campo criticabile.. l'unica cosa vera è che ci si aspettava di più, ma raramente escono film del genere, se poi sappiamo emozionarci solo davanti ad esplosioni ecc vuol dire che magari siamo noi mentalmente chiusi.. (e se notate mi sto includendo)

Spoiler:  
Certo il diavolo sembra quasi buono.. ma è ovvio che faceva vincere Parnassus perchè è l'unico amico che ha, ed in fin dei conti anch'io se avessi i suoi poteri ma nessuno accanto mi sentirei solo.. ma dire che è buono proprio no eh..

io comunque gli do un 7.5-8 perchè non ho mai visto nulla di simile, mi ha intrippato, mi interessava sapere come andava a finire e pochi film che vedo mi lasciano con questo dubbio.. molti li sgammi già a metà film.. se non addirittura prima.

Non è questo capolavoro annunciato, ma comunque un buon film.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.