Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Red Giant e Thurian Adventures

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Avventure Investigative #8: Un Tocco di Spoiler

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi l'ottavo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sondaggio sugli Incantesimi

I giocatori di D&D 5E sono chiamati a fornire la loro opinione sugli incantesimi del Manuale del Giocatore.

Read more...

West Marches: Creare la Vostra Campagna

Dopo una lunga pausa torniamo a parlare di West Marches: dopo aver visto come era organizzata la campagna di Ben Robbins, creatore originale di questo stile di gioco, vedremo come poterne creare una nostra ed imparare a gestirla.

Read more...

Operazione YANKEE IREM

In questo nuovo articolo Gareth Ryder-Hanrahan fornisce un nuovo spunto di avventure a tema lovecraftiano, unendo l'ambientazione di due GdR basati su GUMSHOE

Read more...

[D&D 4ed] - La lunga Notte


oneshow

Recommended Posts

Situazione Impero

L’impero ha vissuto un lungo periodo di prosperità, le popolazioni convivono in pace tra loro, il numero di scontri e dissidi tra razze differenti è paragonabile al numero di scontri tra le stesse razze.

Una notevole crescita demografica, principalmente della razza umana, ha permesso la creazione di nuovi villaggi e la colonizzazione di tutte le terre ad oggi conosciute.

Negli ultimi anni una piaga ha iniziato a mietere vittime in tutte le regioni dell’impero.

Questa strana malattina è apparsa per la prima volta in alcune regioni remote, ove ha causato moltissime vittime, queste regioni restano tutt’oggi quasi disabitate. Dopo qualche mese di “pausa” la piaga è improvvisamente apparsa in ogni regione dell’impero; i migliori maghi non sono in alcun modo riusciti a comprendere cosa ha scatenato questa malattia e neppue quale sia il metodo di trasmissione della stessa.

Alcuni sommi studiosi ritengono che il contagio avvenga tramite l’acqua mentre altri sostengono che sia trasmessa tramite aria. Ogni rispettivo gruppo ha prove a sostegno della propria tesi al punto che alcuni hanno iniziato a ipotizzare che si comporti in modo differente tra regione e regione.

Panegix, un uomo alto e con il capo totalemente calvo, è riuscito ove molti hanno fallito. Una cura miracolosa viene tutt’ora prodotta dai suoi alchemici. Questa cura ha posto Panegix al capo della più ricca gilda dei mercanti che Gorland ha mai visto nelle sue terre la Gilda della Luna.

Il periodo di crisi scaturito dai lunghi mesi di agonie ha lasciato traccie indelebili, una crisi profonda ha colpito tutti i settori. Parte dei popoli, in maggioranza Uomini, cappeggiano piccole insurrezzioni per mostrare all’impero il loro malcontento. Molte persone si sono indebitate ed alcuni sono addirittura diventati schiavi per permettere alla proprie famiglie di ottenere la cura alla malattia.

L’imperatrice Elinel, nonostante cerchi di aiutare la sua popolazione, non riesce in alcun modo a riguadagnarsi la fiducia delle persone che indirittemanete le attribuiscono tutte le colpe legate a questa crisi.

Un nuovo faro di speranza è necessario per ricompattare la popolazione, nuove terre da colonizzare, terre vergini, sono ora indispensabili all’impero per poter sanare il popolo. Elinel ha deciso di iniviare navi di esploratori nel grande mar nero nell’intento di trovare nuove terre e ricchezze per riconquistare la fiducia del proprio popolo.

x Eris

Spoiler:  
Un altro piccolo villaggio sperduto ed anche qui come in tutto il resto dell’impero la piaga ha sconvolto la vita di tutti. Nella piazza principale del paese restano ancora le traccie delle cataste di corpi bruciati.

Sono passati già alcuni mesi da quando è iniziato il tuo pellegrinaggio, raramente hai incontrato altre sorelle e non avrei mai immaginato di incontrarne una qui, una che è sulle tue traccie con una missiva per te.

Da molti mesi ormai le Sorelle di Cristallo non si ritrovavano più in una riunione ufficiale; molte sorelle sono impegnate nei pellegrinaggi, la comunità ha sempre più bisogno di aiuto e non c’è tempo per i formalismi.

Tra due settimane sei stata invitata al consiglio delle Sorelle di Cristallo, la tua madre superiore sarà presente all’incontro. Perchè sei stata invitata?Intraprendi il tuo viaggio per raggiungere la città di Agonas, la città portuale dell’imperatrice, famosa per la mitica torre della pace, simbolo della pace e della linea politica di Elinel. Sei attesa alla taverna della terza stella dove una camera è stata prenotata per te.

x Ladin

Spoiler:  
In lontanaza intravedi una colonna di mercanti, le loro vesti non sembrano appartenere alla Gilda della Luna. Le piccole compagnie commerciali sopravvissute alla piaga ed al predominio della gilda di Panegix non raggiungono le dimensioni di questo gruppo.

Per semplice curiosità ed anche per la possibilità di disporre di un un ampio pubblico (e ricompense) al prossimo accampamento del mercanti decidi di seguirli.

Indubbiamente di spirito cordiale e di compagnia questo gruppo di mercanti si rivela un ottimo incontro e una bella opportunità. Stanno tutti viaggiando verso Agonas, apprendi con stupore che molte persone si stanno incammiando verso la città, da molto tempo non hai la possibilità di girare tra taverne affollate e la speranza di trovare nuove avventure stuzzica la tua creatività, chissà di quali strofe il De Ladini Vita potrebbe arricchirsi.

x Fitz

Spoiler:  
La città di Agonas, la città dell’imperatrice è uno dei centri di maggior cultura dell’impero, sicuramente è una delle poche città dove poter approfondire la storia di Arkhosia. E’ una città aperta alle varie razze ed in questo periodo di crisi può essere un buon punto d’incontro per trovare il proprio cammino.

Una spedizione che vuole lasciare un segno nella storia è in preparazione, perchè rimanere ancora in una terra devastata quando si può trovare una terra nuova ove lasciare una propria impronta.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 162
  • Created
  • Last Reply

Bene ci siamo, posso approfittare di questa spedizione per dirigermi ad Agonas. Sicuramente lì troverò ulteriori informazioni e la mia ricerca storica potrà fare un bel passo avanti. E poi sono stanco di questa desolazione, una terra nuova significa anche far conoscere ad altri la grandezza dei miei avi e perchè no, magari ricostruirne la civiltà... vedremo... per ora conviene informarsi di più su questa spedizione.

@GM

Spoiler:  

Cerco in giro notizie su questa spedizione, (ipotizzando che mi trovi in una qualche città)

e cerco di sapere in che modo posso aggregarmi ad essa.

Link to comment
Share on other sites

Ma guarda quanta bella gente... e anche simpatica! Ma perchè vanno tutti ad Agonas? C'è un solo modo per saperlo...

@DM

Spoiler:  

comincio a discutere un pò con tutti, cercando di raccogliere più informazioni possibili, (se ce n'è bisogno diplomazia +10) Se sento qualcosa di interessante, provo ad origliare senza farmi notare (se ce n'è bisogno furtività +7)

@tutti: descrizione fisica

Spoiler:  
Ladin è uno gnomo, alto circa 107 cm. Ha una folta chioma rossastra che gli copre parte della fronte, gli occhi neri e una carnagione chiarissima; dall'aspetto sembrerebbe molto giovane. Indossa una cotta di maglia "a misura di gnomo" ed attaccato alla cinta ha un fodero che sembra contenere una spada.
Link to comment
Share on other sites

Eris aveva iniziato a trovare un po' complicato riuscire a presentarsi in tempi brevi alla città di Agonas. Il suo concetto di pellegrinaggio, almeno fino ad ora, contemplava viaggiare a piedi, approfittare talvolta dei passaggi di qualche anima buona con un carro, e ovviamente dare quanto più possibile il proprio aiuto dove necessario. In particolare assistere i malati, con una piaga così terribile in giro per l'impero anche una semplice febbre faceva preoccupare.

Non intendeva certo rinunciare a farsi riconoscere, in particolare non toglieva il copricapo a velo, tipico delle Sorelle di Cristallo, con la placca metallica sulla fronte rappresentante l'icona del santo a cui il suo ordine faceva riferimento. Farlo l'avrebbe certamente fatta viaggiare più in fretta, in particolare se avesse aprofittato del suo charme...

Ma no, non era quello il modo in cui intendeva usare la propria forza di personalità. Fortunatamente aveva abbastanza risorse da potere anche permettersi di pagare i propri viaggi. Aveva ormai esaurito le icone, ma aveva ancora una discreta riserva di contanti, e di certo non si poteva dire che non fosse equipaggiata per il viaggio: oltre al borsone con gli attrezzi da guaritore aveva anche un pratico zainetto da tenere a tracolla, dove teneva effetti personali e l'indispensabile per accamparsi.

Sì, una Sorella di Cristallo in pellegrinaggio aveva un sacco di equipaggiamento con sè. Compresa la spada al fianco, perché non si può mai essere sicuri quando si fa affidamento sugli sconosciuti.

Eris ancora faticava a comprendere appieno lo stile delle Piume del Diavolo Scarlatto, l'arte marziale che la superiora le aveva insegnato per prepararla al pellegrinaggio, in particolare le sfuggiva ancora il concetto del respiro esterno, sebbene avesse padroneggiato quello del territorio e dei fili del destino. Nella capitale avrebbe rivisto la sua superiora, chissà che cosa le avrebbe detto?

Si fermò un attimo, togliendosi il copricapo per lavarsi la faccia con l'acqua di un ruscello e passandosi le mani tra i capelli grigio-azzurri, che arrivavano al più poco sopra l'altezza delle spalle. Era ancora scossa dalla sua miracolosa guarigione dalla piaga, e sicuramente si stava preoccupando per troppe cose.

Fece giusto qualche minuto di pausa, dopodiché riprese il cammino. Ormai era quasi alle porte di Agonas. Certo, sarebbe arrivata prima se avesse accettato o pagato un altro passaggio, ma aveva bisogno di stare da sola e riflettere, almeno nell'ultimo tratto.

Link to comment
Share on other sites

@Tutti

Spoiler:  
perfavore inserite il nome del vostro pg nel titolo del post ;)

x Fitz

Spoiler:  

La spedizione inviata qualche mese fa con il compito di esplorare il mar nero alla ricerca di nuove terre è finalmente tornata con notizie promettenti.

L'imperatrice Elinel stà organizzando una spedizione per colonizzare Lost Stone. Un ambizioso obbiettivo, la colonizzazione di un isola così lontana, verrà ripagato con una nuova casa, un piccolo appezzamento di terreno verrà regalato ad ogni colone.

x Ladin

Spoiler:  

Ti avvicini con circospezione al gruppo di mercanti, sul loro volto noti alcune espressioni che non vedevi da tempo, felicità forse? probabilmente è più un misto di stanchezza ed eccitazione...

Un animata discussione è in corso, piani fantasiosi e semplici sogni riepioni le discussioni. Sembra che tutto parta da Agonas.

Lo spirito allegro dei mercanti ti porta a prender contatto con loro senza troppi timori.

La lira è visibile sul tuo zaino, avvicinandoti ancora un po' vieni notato dai mercanti che si dimostrano subito disponibili ed anche un po' oppressivi nell'insistere per poter godere della compagnia di un bardo al prossimo accampamento.

La curiosità ti stuzzica, una notte con la loro compagnia non potrà farti male.

Tutti i mercanti condividono un sogno comune, partecipare alla spedizione che Elinel stà organizzando per colonizzare Lost Stone. Rivalsa sulla Gilda della Luna, fuggire dalla piaga, nuove terre, avventura... diversi motivi stanno portando tutti nella città di Agonas.

x Azrael

Spoiler:  

L'amata torre e la passione per la conoscenza, purtoppo tutto ha un prezzo. Sono passati soltanto un paio di mesi da quando hai iniziato a studiare le pergamena trafugata dalla biblioteca dell'impero; quel mercante... che canaglia... riesce sempre a portarti delgi scritti interessanti. Forse avresti dovuto uscire di più negli ultimi giorni.. o forse no.

Negli ultimi mesi una piaga ha sconvolto l'impero, un solo giorno di viaggio ed è già evidente di come le cose siano degenerate. L'unica cura è quella di Panegix? sembra impossibile che tutto questo sia successo in così poco tempo... molte persone sono morte e Panegix ha rafforzato il potere della sua gilda a dismisura lucrando il più possibile su questa terribile tragedia.

Gli studiosi di Agonas dell'imperatrice non hanno potuto far nulla? sembra impossibile.

Molti villaggi sono vuoti, nuovi cimiteri sono stati costruiti in fretta e furia.

Alcuni villeggiani sopravvissuti si stanno preparando per andare ad agonas, sprerano di riuscire ad imbarcarsi per Lost Stone.

Lost Stone? un atollo sconosciuto nel mar Nero? non hai mai trovano nulla del genere nei tuoi tomi.. forse dovresti tornare a controllare...

Agonas è soltanto a pochi giorni di cammino, puoi trovare qualche informazioni in più li.. oppure potresti fare un salto nella biblioteca imperiale..

Una leggera collinetta preannuncia l'arrivo ad Agonas, ancora pochi passi e la città più famosa dell'imperò apparirà alla vostra vista.

Una torre splendende sovrasta il porto, la torre dell'imperatrice illumina la città ed irradia un senso di calma e tranquillità piacevole.

Più di cento anni fà Elinel portò sicurezza e pace nell'impero riportando l'antico anello della concordanza alla luce.

La torre è la sua dimora, un altare di cristallo permette all'anello di estendere la sua infulenza in tutta la città. Tutti i viaggiatori che sono passati per Agonas possono raccontarvi con trasporto il clima di pace che regna in città.

Le vostre aspettative vengono deluse quando arrivate in cima alla collina... anche qui al piaga ha commesso il suo scempio.

La città è circondata di numerosi cimiteri, un aura di tristezza aleggia fuori dalla città.

Come una nota stonata in una ballata famosa, notate tre splendide navi attraccate al porto. Non avete mai visto nessuna nave di queste dimensioni, tre giganteschi alberi e decine di vele quadre si distingono alla perfezione anche da distanza.

La città sembra divisa in due, la parte esterna rispecchia le terre che avete affrontato fin ora, solitarie e cupe, il porto e la torre che lo sovrasta sembrano incarnare l'impero che conoscevate. Avete sentito della spedizione, voluta da Elinel per infondere nuova speranza nella sua popolazione, un idea che forse ritenevate bizzarra ma che ora, davanti a questa vista, inizia a svelarsi nelle vostre menti.

Una ventata di speranza sembra irradiarsi nell'aria, Elinel si stà dimostrando ancora una volta saggia, il primo passo per ricostruire un impero florido è nel rinfrancare i cuori di chi deve viverci.

Link to comment
Share on other sites

FITZ

Bene è ora di partire, e in quella terra lontana potrò ricostruire anche la civiltà dei miei antenati.... Andiamo

Continuo a viaggiare assieme alla compagnia, cercando di capire chi altri è intenzionato a partire per la nuova isola. Una volta individuato cerco di parlarci e capirne le intenzioni che lo spingono

@DM

Spoiler:  

Seguo la compagnia verso la città, ponendo particolare attenzione alle cose che mi circondano. Inoltre una volta individuato chi ha le stesse mie intenzioni cerco di parlarci e capirne cosa lo spinge a partire per la nuova isola.

Spoiler:  

Diplomazia +9, intuizione +2 se dovessero servire

@Tutti

Spoiler:  

Fitz è un dragonide dalle scaglie color dorate, il suo aspetto e il suo passo mostrano tutta la fierezza che ha nell'appartenere alla sua razza. Indossa una corazza di piastre con uno scudo pesante e ha con sè un'ascia da battaglia.

Al collo ha un ciondolo nel quale è incassato un pezzo di un guscio di uovo.

Link to comment
Share on other sites

Mentre rido e scherzo con i miei compagni di viaggio, promettendo loro un piccolo spettacolo per la sera, il mio volto si fa improvvisamente triste e lo sguardo serio.

La piaga... Tutte queste risate me l'avevano quasi fatta dimenticare... Quella dell'imperatrice è stata un'ottima idea, spero di poter partire anch'io, e troverò il modo di farlo! Spero si siano prese le dovute precauzioni nel selezionare i possibili coloni...

Mentre penso queste cose un ragazzino, alto più o meno quanto me, mi si avvicina chiedendomi di cantare un pò per lui.

Che faccia che hai... Si vede la paura nei tuoi occhi: anche se non ne ho voglia, non posso che accontentarti!

Certo Piccolino!

Sorridendogli, estraggo la lira dallo zaino e intono delle divertenti strofe...

Link to comment
Share on other sites

Doveva essere la città più grande che Eris avesse mai visto. Non che ne non ne avesse mai viste, di grandi, ma paragonarle alla capitale sarebbe stato ingiusto ed eccessivo.

Qui si trovavano alcuni dei luoghi più importanti della sua religione, compresi gli artefatti come l'anello della concordia. Beh, in realtà non era proprio il campo della sua chiesa, ma era opinione diffusa che fosse qualcosa da tenere in grande considerazione, quasi come se lo fosse.

Probabilmente è per via della sua maggiore empatia o sensibilità al divino, ma Eris riesce a sentire quasi a tatto la ventata di speranza emanata dalla capitale. C'erano pochi dubbi che l'imperatrice fosse una figura così riverita, e il primo impatto con la città le fece improvvisamente capire le ragioni di coloro che sostenevano che fosse una buona idea elevarla a santa.

In realtà non sarebbe mai successo, non finché fosse stata viva, così almeno le era stato spiegato. Eris di certo non voleva la morte dell'imperatrice, per quanto apprezzasse la sua figura.

Si sistemò il copricapo, il suo ordine non era famoso per occuparsi di retorica, il suo obiettivo era contribuire allo sviluppo delle comunità... Anche se in questo periodo era più un lavoro di tamponamento delle perdite.

E ora? Ora sarebbe entrata in quella città, avrebbe cercato la locanda e...

E non aveva la più pallida idea di cosa sarebbe successo dopo.

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Azrael nota intorno a se tutta questa piaga, la disperazione e la morte. Volendo capire di più a riguardo si sofferma nel solitario viaggio per porre alcune domande a viandanti e popolani di passaggio.

Fermo un popolano e pongo le mie domande:

Buongiorno buon uomo, giungo da una torre lontana e la mia solitudine è stata smossa dalla curiosità e, motivata dalla mia passione per la conoscenza, sono qui a cercare informazioni su questa piaga. Conosco i sintomi ma vorrei conoscere qualche cosa in merito alle precauzioni che intende prendere la signora della città di Agonas, sapete rogliermi il peso della curiosità?

Spoiler:  
vorrei utilizzare una prova di bassifondi in quanto chiedo cosa capita alla città e come si vuole affrontare il pericolo in base alle voci che girano per la città, se non va bene utilizzo Diplomacy.

Bassifondi +9

Diplomazia +6

@Tutti: la descrizione è estratta dal BG che se volte potete leggervi per capire la personalità del personaggio

Spoiler:  
Azrael era vestito di un'armatura leggera in cuoio, sulla quale vi erano degli intricati disegni che ricordavano le fiamme degli inferi, le spalle dell'armatura erano ricoperte di cinghie in modo da aderire bene al corpo, proprio come i suoi bracciali e i guanti.

I pantaloni erano in pelle scura, probabilmente di un animale selvatico, anche questi molto leggeri che coprivano le caviglie e gli stivali anch'essi di pelle.

Tra le mani robuste stringeva una Verga di ebano, scura quanto le scaglie della testa nera di Tiamat. Il viso del Tiefling era piuttosto spigoloso, con una barba ispida che terminava sul mento in tre piccoli spuntoni. Il naso era regolare e gli occhi di colore rosso come il fuoco dell'inferno e lunghe corna che lasciavano poi spazio ai capelli, questi erano sciolti, piuttosto lunghi e lisci di colore nero corvino, quasi blu scuro. il suo corpo era coperto poi da un mantello in tessuto con diversi disegni e intrecciature sul bordo, era dotato anche di un cappuccio con due fori per le corna.

Link to comment
Share on other sites

Il giovane drow percorreva un piccolo sentiero che costeggiava la strada principale, meglio evitare strade troppo trafficate. Il volto ben nascosto dal cappuccio nero ed i capelli bianchi ben nascosti sotto di esso, di certo non passava inosservato ma preferiva essere riconosciuto da decine di metri troppo facilmente.

Il cammino prosegue in modo piuttosto tranquillo fino a vedere in lontananza la sagoma distintiva di una città, non ne conosceva il nome ne tantomeno sapeva con esatezza dove si trovava. Per nondestare troppi sospetti decide di tornare verso la strada principale prima di raggiungere il luogo abitato.

Descrizione fisica:

Spoiler:  
Fisico minuto ed particolarmente snello ed agile tipico dei Drow. Lunghi capelli bianchi come la neve ed occhi di un rosso intenso, sanguigno quasi. un'armatura in pelle piuttosto logora e di colore marrone scuro dipinta alla meno peggio di nero seppure molti graffi e l'usura ne abbia ormai scolorita gran parte. Ai fianchi porta le due asce un poco smussate e graffiate in vari punti. L'unica arma tenuta piuttosto bene e' il lungo arco che porta a tracolla assieme alla faretra delle frecce. Solitamente porta calato sul volto il cappuccio nero che prosegue in un lungo mantello logoro e sporco.
Link to comment
Share on other sites

x Fitz

Spoiler:  
Durante il tuo tragitto ti avvicini a tutte le persone che incontri per avere nuove informazioni sul viaggio verso LostStone e sui motivi che spingono molte persone verso Agonas.

Povere persone sono in viaggio nella speranza di trovare una nuova terra da lavorare e un nuovo caseggiato da chiamare Casa; queste persone hanno perso molto negli ultimi mesi ed inseguono quindi questo richiamo di speranza.

x Ladin

Spoiler:  
Il viaggio verso Agonas prosegue spensierato. Tutte le persone intorno a te fingono di non vedere il paesaggio desolato che talvolta siete costretti ad incontrare.

Nonstante il clima di spensieratezza rimani attendo e vigile e cogli una discussione tra i mercanti:

Le piccole gilde di mercanti sono preoccupati per l'enorme ascesa avuta dalla Gilda della Luna e stranamente nessun affiliato di quest'ultima sembra essersi messo in cammino per imbarcasi verso LostStone.

Finalmente il vostro gruppo giunge alla collina che precede l'ingresso di Agonas...

x Eris

Spoiler:  
Ti avvicinando alle porte della città, il tuo sguardo si sofferma brevemente sui nuovi cimiteri approntati fuori dalle mura. Delle enormi buche sono state riempite di corpi, un piccolo altare è stato posto vicino alla buca a segno della breve benedizione che questi corpi hanno ricevuto prima di essere depurati con le fiamme. Agli angoli dei cimiteri spunta qualche rara lapide a dimostrazione del fatto che la piaga non guarda necessariamente la borsa delle monete delle persone prima di colpire.

La zona portuale della città è molto affollata, la locanda che vai cercando è ad un solo isolato dalla torre.

La porta è socchiusa e un profumo di cibo e buon vino ti raggiunge già a pochi passi dall’ingresso.

L’arredamento del salone principale è semplice ma posizionato con gran garbo, poche persone dall’abbigliamento abbastanza distinto, sono sedute ai tavoli.

Lo sguardo pressante dell’oste ti fa subito capire perchè questa locanda è così vuota, evidentemente l’accesso non è permesso a tutti. Con il biglietto della madre supreriora ti viene assegnata una stanza per la notte, l’incontro si terrà domattina presto.

X Azrael

Spoiler:  
Il popolano è intento a spaccare della legna e si accorge della tua presenza quando sente la tua domanda.

Noti che il suoi occhi si sgranano vedendo le due corna che spuntano dal cappuccio, dopo un attimo d’esitazione sui suoi occhi scende un velo di tristezza. Un fendente preciso spezze un ceppo in due, qualche secondo di silenzio.... poi l’uomo inizia a parlare.

Tutti i miei famigliari sono morti sà? Deve ritenersi fortunato a non saper nulla di questa piaga.

Sforzandoti di non sembrare ostile ti scusi per le implicazioni della tua domanda e mostri cordoglio per la perdita della famiglia dell’uomo. (7+6)(15+6)

Mi scusi per la reazione esagerata.. Questa piaga uccide.. pochi pochissimi sopravvivono senza poter comprare la cura della Gilda della Luna. Ma dov’è stato lei in tutto questo tempo? Ho sentito dire che ha colpito in tutto l’impero. E’ apparsa la prima volta nelle regioni più remote poi più nulla per qualche mese... dopo qualche secondo... e poi improvvisamente è apparsa ovunque e mi ha portato via mia moglie e la mia piccola....

Per adesso sembra finita, chissà per quanto...

X Elkantar

Spoiler:  
Ti stai riportando sulla via maestra in direzione di una città sconosciuta, le tre navi al porto catturano la tua attenzione e la torre... ti sembra di averne sentito parlare da Armilian (storia 7) ma purtoppo non riesci a ricordare.

Senti dietro di te un gruppo di mercanti, due carri coperti da teli sembrano offrire un passaggio sicuro per entrare in città senza essere visto.

Link to comment
Share on other sites

Soffermandomi per qualche secondo ad osservare le navi per qualche secondo scuoto lievemente la testa cercando inutilmente di ricordarmi notizie utili. Poi scrollo appena le spalle come a voler sottolineare quanto poco alla fine m'importi per il momento di quelle navi. COn la coda dell'occhio noto il mio " passaggio" verso la città e approfittando della lontananza mi siedo sul cigio della strada fingendomi un viandante che riprende fiato per il lungo viaggio.

@DM

Spoiler:  
Non appena i due carri mi stanno sorpassando se noto che i conducenti son distratti e non guardano nella mia direzione provo ad infilarmi sotto i teli del carro e nascondermi fra la meranzia per passare l'esame che potrei trovare alle porte della città. Non appena supero il posto di guardia salto giu' dal carro, una volta assicuratomi che non ci sono guardie intorno.
Link to comment
Share on other sites

x Elkantar (x Ladin in fondo)

Spoiler:  

Furtività 15+12

Dalla tua posizione a bordo strada vedi sfilare davanti a te la compagnia dei mercanti. Le voci sono pacate, noti un silenzioso tono di rispetto. La voce di un bambino impaziente esclama "Ladin Ladin Ladin... come metterai in versi il nostro arrivo a Agonas??" una voce molto più profonda, probabilmente quella del padre zittisce il piccolo intimandolo di non mancare di rispetto alle anime nei cimiteri poco più avanti.

Al momento giusto scosti leggermente il cappuccio per analizzare la situazione, camminano tutti a testa bassa in segno di rispetto, con un movimento fulmineo ti intrufoli sotto la coperta di un carro (Furtività 15+12)

Alle porte della città un guardiano consiglia al gruppo di dirigersi presso la zona del porto dove molte abitazione sono state adibite a camere per tutti i visitatori in arrivo.

Senti il carro che si ferma poco dopo, cerchi di visualizzare la situazione per uscire da sotto il carro, una mano ti scivola e rischi di cadere dal carro ma riesci all'ultimo a fermarti. Qualcuno si accorge del movimento.

Spoiler:  
furtività per scendere dal carro: 1+12

destrezza per non scivolare 10+5 (CD15)

Ladin Percezione Passiva 14

Ladin, siete appena entrati in città, vi fermate pochi metri dopo l'ingresso ed noti un movimento sospetto sotto il telo di un carro.

Link to comment
Share on other sites

Sono contento di sapere che la speranza alimenti ancora i cuori delle persone...cmq andiamo al sodo e informiamoci su queste navi

Mi avvicino alla città e mi dirigo subito verso il molo e la torre.

Della torre cerco di capire se è l'attuale residenza della regina e esamino le tre navi per capire la differenza fra esse, e se sono adibite tutte e 3 al trasporto di persone. E mi informo anche sull'eventuale carico.

@DM

Spoiler:  

Quando entro in città cerco subito informazioni inerenti le 3 navi che dovranno salpare per l'isola

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Stringendo l'impugnatura delle asce nelle mani mi cerco di nascondere verso il fondo del carro. Nel caso senta presumibilmente arrivare qualcuno dal fondo del carro, dove ho cercato di fuggire, cerco eventualmente di aprirmi un varco nel telo su di un fianco del carro e da li uscire ed allontanarmi velocemente dirigendomi verso una strada, o meglio un vicolo se c'e', che vedo una volta sceso.
Link to comment
Share on other sites

@DM:

Spoiler:  
mmm... la Gilda della Luna...appena arriverò alla città dovrò trovare qualche cosa a riguardo...

"chiedo nuovamente perdono per la mia indiscrezione, le auguro una buona giornata e che gli dei siano con lei"

proseguo verso la città e appena arrivo cerco una guardia alla quale chiedere informazioni sulla biblioteca della città per poterla consultare a riguardo degli avvenimenti.

Spoiler:  
Diplomacy per la guardia +6
Link to comment
Share on other sites

X Fitz

Spoiler:  
Le 3 navi sono ad un primo sguardo uguali, tutti e tre i Clipper hanno 3 enormi alberi e decine di vele quadre.

Basta fare qualche domanda ai marinai al porto per capire che ogni nave è pressoche simile, tutte sono state appositamente costruite per questa spedizione, caricheranno persone di ogni sorta, agricoltori, taglialegna guaritori e attrezzi da lavoro. Tutto quello che può servire per fondare un piccolo insediamento a LostStone.

X Elkantar

Spoiler:  
Il canto spensierato di un bardo si avvicina alla tua postazione, hai la sensazione di essere osservato. Intorno a te senti un vociare caotico tipico delle strade affollate. Probabilmente potrai fuggire tra la folla ma difficilmente riuscirai ad uscire allo scoperto senza essere notato da qualcuno.

X Azrael

Spoiler:  
La guardia ti guarda leggermente sorpreso, Agonas è una città abbastanza aperta e in questa situazione di crisi si è costretti a fare gruppo tra tutti per aiutarsi.

Cerchi di porre delle domande in tono pacato e rispettoso per avere informazioni riguardo alla gilda della luna.

(diplomazia 2+6)

Una risposta secca dalla guardia ti invita ad entrare e a non fargli perder tempo.

Link to comment
Share on other sites

Spoiler:  
Cerco di valutare se eventualmente cercassi di fuggire se sarei facilmente raggiungibile prima di infilarmi fra la folla oppure verrei notato solopoco prima di infilarmi nella folla. Nel caso creda che anche se vengo notato comunque ho modo di sparire fra la folla allora rinfodero le armi e cerco di sgusciare fuori dal telo e filarmela il piu' velocemente possibile facendomi largo fra la folla.
Link to comment
Share on other sites

Beh, che diamine, come se non fosse già abbastanza nervosa. Ci mancava anche la locanda ad elevata sicurezza, con l'oste che la guardava male.

Chissà che cosa stava succedendo? Lei più di tutte si rendeva conto che la situazione fosse più delicata del previsto, ma non le piaceva questo modo di fare. Le dava l'impressione di essere sbattuta in giro come una vecchia bambola, mentre in un'altra stanza qualcuno discuteva se tenerla o buttarla.

Ma non era il caso di stare a scervellarsi inutilmente.

Il lato positivo di trovarsi in una locanda così riservata era che le dava un attimo la sensazione di essere una di quelle principesse delle storie, che vivevano in bellissime torri di castelli fantastici e... Si sentivano spaventosamente sole, in effetti.

Tuttavia, per un'orfana cresciuta tra orfani e divenuta missionaria a sua volta, un po' di spazio per riflettere e rilassarsi in completa solitudine era, ogni tanto, un lusso. A cui non si doveva abituare, certo, condividere le cose evitava di sviluppare pericolose forme di egoismo e avidità, però ogni tanto... Mica faceva del male a nessuno.

Doveva schiarire le idee, quindi per prima cosa decise di concedersi un bagno, che durante i pellegrinaggi in zone dove non erano presenti corsi d'acqua di una certa rilevanza diventava rapidamente una necessità impellente. A quel punto, non le restava che lasciare la maggior parte delle sue cianfrusaglie da viaggio e uscire, con la sua spada e la sua borsa da guaritrice (e molto poco altro), per visitare un po' la capitale.

Perché se dovesse succederle qualcosa di brutto il giorno seguente, avrebbe almeno voluto visitare Agonas prima...

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.