Jump to content

Consigli campagna giocatori inesperti


NecroShadow91
 Share

Recommended Posts

salve a tutti...a breve mi accingerò a masterizzare una campagna per 4 giocatori

ho scelto di utilizzare l'ambientazione greyhawk per avere una libertà di gestione migliore usando solo l'atlante come base storica e evitando di trovarmi a far fronte alla voglia di videogames collegata ai forgotten

ecco il problema... i 4 giocatori hanno un'esperienza di GdR prossima allo 0 e tendono a orientarsi sui soliti (diablo, baldru's gate, neverwinter) quindi dovrò cercare di indirizzarli verso il gdr senza però rendergli il gioco troppo pesante e complesso

mi consigliate di cercare di costruire qualcosa ad hoc (anche se non so quanto riuscirei a costruire un'avventura adeguatamente facile e non banale visto che non ho mai masterizzato se non sessioni rapide)

oppure conoscete qualche avventura adatta ad avvicinarli all'idea del ruolo (se recuperabile via internet meglio)che li spinga a imparare ad usare ogni abilità del loro personaggio?.......inutile dire che quando gli ho consigliato di mettere conoscenze o intrattenere mi hanno riso in faccia pensando che non servissero a nulla in combattimento

posseggo:

-la forgia della furia ma l'ultima volta che l'ho provata con alcuni di loro è caduta in un...entra sfonda ed esci

- ritorno al tempio del male elementale (mi sembra esagerata per loro anche data la lunghezza abnorme XD)

-più qualche avventurina su dragon ma la parte ruolabile in quelle è alquanto limitata a meno di rifacimenti più o meno marcati

grazie a tutti:bye:

ps.aggiungo che i pg saranno 2 chierici (tank e curatore) 1 ladro/warrior e 1 stregone blaster

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 12
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Consiglio:

se a loro attira l'idea di "pikkiare" non è bene fare loro un'avventura principalmente volta al ruolo. non sarebbe quello che cercano e non si divertirebbero.

Se tu DM vuoi cercare di far loro scoprire la bellezza e la possibilità di godere del gioco di ruolo narrativo o interpretativo devi comunque considerare che per ora a loro piace picchiare e tu devi dare loro quello che vogliono: fai una bella avventura semplice e vecchio stile dove possano abbondantemente picchiare! nel frattempo ci piazzi anche ogni tanto delle situazioni interpretative, delle scelte morali, dei PNG ben caratterizzati che tenderanno a stimolare in loro il piacere del giocare di "ruolo". Se si divertiranno avrai raggiunto il tuo scopo e potrai diminuire il fattore "picchiamento puro" nelle prossime avventure in favore di trame più complesse. se invece vedi che proprio è un genere che non li attira...bhè almeno si saranno divertiti a picchiare.

Link to comment
Share on other sites

probabilmente hai ragione...non mi resta altro da fare che inventarmi una quest che unisca la guerra vera e propria all'investigazione

stavo pensando di farli giocare nelle terre degli scudi e trovarsi a difendere la città da un attacco di orchi provenienti dalle terre di Iuz

in seguito a questo li farei assoldare per recuperareinformazioni sul nemico e cercare supporti militari....se tutto va come deve si troveranno a sabotare i piani delle armate oscure per poi dare il colpo di grazia in una battaglia campale....dovrebbe esserci un pò di tutto no?

Link to comment
Share on other sites

Falli finire in un simpatico labirinto pieno di mostriciattoli vari ma non troppi, mostri più imponenti ma con i quali è possibile parlamentare (vedi le sfingi), trabocchetti, porte con enigmi, porte che si aprono solo al suono melodioso del violino che si trova al centro della stanza su un piedistallo...

Come ci sono finiti e perché dipende da te, ma sarebbeun ottimo campo di prova dove puoi fargli fare molte esperienze di ruolo e di combattimento.

Link to comment
Share on other sites

Magnifico Sire ha ragione: spesso all'inizio i giocatori sono molto picchia picchia, e forzarli serve a poco. Secondo me, l'appetito al ruolo si sviluppa col tempo ;)

Perciò inizia pure con avventure e trame semplici, mettendoci intermezzi caratterizzanti. Fai dei png molto caratterizzati, che si facciano notare ed escano dallo "sfondo". E man mano che giocate, aumenta di complessità. L'abbozzo di trama che ci hai dato mi sembra un buon inizio!

PS: io invece il labirinto lo eviterei: quello è un tipo di ambiente che in effetti, a mio parere, se i giocatori sono inesperti, incita al picchia-picchia (e fin qui nessun danno), ma rende più difficile creare intermezzi per variare la situazione.

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Se abituati da nwn2 andranno dal fruttivendolo chiedendo spade vorpal!

Se ti vanno bene i negozi di magia&affini ok, se no diglielo subito, chiaro e tondo.

Io non l'ho fatto nella mia prima campagna e via col casino:banghead:.

verissimo...e avendo iniziato da giocatore conosco la bramosia che gli inesperti hanno nel recuperare la super spada fracassaspezzammazzaconquistailmondovincil'avventuradasolo:lol:

quindi porrò dei limiti agli oggetti che possono recuperare...

soprattutto visto che devono imparare ad usare il pg prima degli oggetti li farò trovare in un territorio scosso dalle guerre dov recuperare anche oggetti magici minori sarà complicato...

la scelta dei nemici stessi sarà incentrata su pg con armi naturali o armi semplici. inoltre proporrò da subito scontri proibitivi se affrontati a testa bassa altrimenti con le classi non propriamente prive di opzioni che giocano mi sfondano l'avventura senza provare nemmeno un pò di tattica

inoltre il dover combattere in ambienti inospitali e senza conoscere le capacità effettive dei nemici forse gli farà rimpiangere l'avere disprezzato le abilità accessorie come conoscenze :lol: si sta accendendo in me il sacro fuoco sadico :cool:

Link to comment
Share on other sites

soprattutto visto che devono imparare ad usare il pg prima degli oggetti li farò trovare in un territorio scosso dalle guerre dov recuperare anche oggetti magici minori sarà complicato...

Nella mia seconda campagna ho fatto più o meno la stessa cosa.

inoltre il dover combattere in ambienti inospitali e senza conoscere le capacità effettive dei nemici forse gli farà rimpiangere l'avere disprezzato le abilità accessorie come conoscenze :lol: si sta accendendo in me il sacro fuoco sadico :cool:

Ricorda; molti mostri con RI ed anche dei bei campi antimagia:evilhot:.

Un consiglio, nelle terre selvagge ricordagli che devono cacciare per mangiare.

Link to comment
Share on other sites

Un consiglio, nelle terre selvagge ricordagli che devono cacciare per mangiare.

beh posson portarsi il pranzo al sacco:lol:

però gli faccio sicuro tirare per non perdersi...

voglio proprio vedere come agiranno di fronte a un accampamento di 200 mostriciattoli armati:cool:

per il resto almeno all'inizio userò i classici orchi, hobgoblin, coboldi ecc

poi pensavo a qualche bel non morto che non guasta se si parla di Iuz e salendo di livello troll e giganti governati da esterni malvagi:lol:

Link to comment
Share on other sites

ecco giusto: altra cosa.

fai sì che il mondo intorno a loro sia "vivo" e non "da videogioco".

l'avventura potrà anche essere "pikkia pikkia" ma il mondo è vivo, i mostri si spostano, hanno i loro obiettivi, i loro interessi, se sono intelligenti possono venire a patti, ingannare i PG, chiedere pietà, cercare di fuggire.

il villaggio (se c'è il classico villaggio) è vivo, succedono cose, la locandiera si sposa, il negozio del fabbro cambia di proprietà, il prete viene accusato di adorare dei malvagi, la zingara fa le carte, l'oste chiede al bardo se vuole lavorare nella sua taverna, l'avventuriero rivale si fa dare informazioni dai PG e poi cerca di precederli al tesoro in fondo al dungeon, i mercanti si imbrogliano a vicenda e chiamano i PG a testimoniare, la fanciulla di buona famiglia scappa di casa per non dover sposare il vecchio e laido riccone, e se i PG l'aiutano a sfuggire agli uomini del padre lei aiuterà loro, o se ne innamorerà. Insomma i PNG non se ne stanno lì a dire: "hallo good master, welcome to the tavern of the Rising Sun" ogni volta che i PG ci cliccano sopra. il villaggio non è un posto dove i PG vanno a curarsi e a comprare full plate e basta. ...e se chiedono armi troppo potenti i mercanti li indirizzano a città grandi e lontane. qui occorre che ti studi un minimo l'ambientazione per far capire che il mondo è animato. ci sono nobili locali, città, dicerie su paesi lontani, tradizioni, culti, costumi, proverbi, ecc...

fagli scoprire l'ambientazione gradatamente.

eh...mica tutta 'sta roba in una volta sola eh? sono solo esempi. l'avventura in sè è pikkia pikkia.

Link to comment
Share on other sites

Io eviterei di metterli in mezzo ad un conflitto avviato e che va aventi da tempo... Per rendere un conflitto realistico devi studiare strategie di guerra di eserciti, economia, potenza bellica delle citta ma soprattutto il motivo che le porta a rischiare una guerra... I pg se inesperti secondo me rishieranno di trovarsi di fronte ad un esercito in marcia oppure a dire cose contro il regnante della citta in cui sono o in mezzo a problemi che si possono affrontare solo con esperienza o sballottati in giro perdendo di vista i loro obiettivi... io proporrei una avventura piu semplice... Tipo il capo dei banditi ha rapito la figlia del sindaco del villaggio e chiede riscatto... Cosi potranno sia interagire con i banditi (che saranno umani e quindi in grado di trattare in modo intelligente molto piu dei semplici orchi che vengono considerati solo carne da macello da pg inesperti) che picchiare e risolvere la quest in svariati modi... Considera che la guerra è una ambientazione stupenda (io al momento sto masterando una campagna che vede sullo sfondo una guerra tra citta stato scoppiata all'apparenza per l'aumento della tensione razziale tra una di queste citta e una citta elfica... All'apparenza:-D) ma molto molto complicata... Se vuoi mettere una guerra mettila sullo sfondo e che gli echi di questa giungano alle orecchie dei pg a non metterli in mezzo... Cerca di fare in modo che ci caschino nel mezzo quando saranno pronti sia per quanto riguarda il livello sia e soprattutto per quanto riguarda l'esperienza...

Spero di essere stato utile;-)

:bye:

Link to comment
Share on other sites

ecco giusto: altra cosa.

fai sì che il mondo intorno a loro sia "vivo" e non "da videogioco".

l'avventura potrà anche essere "pikkia pikkia" ma il mondo è vivo, i mostri si spostano, hanno i loro obiettivi, i loro interessi, se sono intelligenti possono venire a patti, ingannare i PG, chiedere pietà, cercare di fuggire.

Parole sante. Regola numero 1: il mondo va avanti anche se i pg si fermano. Perchè non tutto gira intorno ai pg, e la gente ha obbiettivi esattamente come i pg.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

be se come hai detto tu all'inizio hanno giocato a baldur's gate 2, direi che proprio a digiuno di gdr non sono...

parlo da dungeons master con un po di esperienza, gioco a ded da 14 anni e masterizzo da 7 anni... le avventure picchia picchia dopo un po stufano, non sono da gdr, mettete avventure all'aperto, senza dungeon chiusi, mettete avventure serie con trame non semplicissime dove i pg devono sbattersi per risolvere il tutto, e non avete paura di mettere sfide difficili, impareranno a comportarsi di squadra per risolvere ogni sfida...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.