Jump to content

D&D con un tocco di Sine Requie


Randagio
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti, per la prossima campagna che mi vedrà coinvolto come DM sto scrivendo un'ambientazione tutta mia, abbastanza lunga e voluminosa ma per renderla bene avrei bisogno di qualche consiglio...

Partiamo dal fatto che la campagna si giocherà in un'evoluzione di questo presente, in quest'evoluzione l'unica chiesa a prendere il sopravvento è quella cristiana e vengono ristabiliti gli ordini crociati (Paladini e Chierici) mi servirebbero dei consigli su come modificare queste due classi (paladini e chierici appunto) per adattarle alla religione Cristiana (incantesimi, abilità e cose del genere)...

Poi nella campagna volevo aggiungere dversi elementi macabri e vorrei creare qualche regola alla Sine Requie per dei tiri a determinare quanto sconvolgente sia per un pg vedere un cadavere aperto con le budella di fuori ^^...

Sia tiri per quanto imprssionante sia la cosa sia tiri di fede, perchè se un bimbo muore tra le braccia di un chierico è ovvio che la sua fede vacilli...

Con ciò vi chiedo un aiuto! Grazie in anticipo!;-)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 26
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Come Domini per Dio ci vedrei bene Guerra e Legge, per rimanere in linea con la definizione di 'Dio degli eserciti' presentata nell' Antico Testamento e tanto cara ai crociati.

Come allineamento proporrei LN ma con una tendenza spiccata alla repressione sistematica di qualsiasi cosa considerata 'sacrilega'.

Gli incantatori arcani e gli psionici, se intendi riproporli nella tua ambientazione, dovrebbero essere perseguitati ferocemente poichè considerati 'figli del demonio'.

Secondo me ogni città, dalla più piccola alla più grande, dovrebbe essere controllata e amministrata da chierici parecchio invasivi che lucrano su qualsiasi cosa sulla quale riescano a mettere le loro mani ingioiellate.

Ricorda di far si che i chierici predichino l' astenersi dai piaceri della vita mondana ma poi conducano una vita peccaminosa circondati dal lusso sulla falsariga del periodo della cattività Avignonese;-)

Questo è quello che mi è venuto in mente sul momento, ma ci penserò su ancora un po' :-D

P.S. Complimenti per l'idea, è davvero carina.

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille dei consigli, avevo pensato al Dio del nuovo testamento ma guardando la cosa da un ottica diversa ci può stare anche quello dell'antico perchè come ci sono gli innovatori ci sono anche i conservatori! ^^

Difatti nei primi secoli dopo la cosiddetta apocalisse è stata la linea più conservatrice a riportare l'ordine in Europa, ma col susseguirsi dei secoli e delle battaglie contro i non morti (c'è una trincea che divide da nord a sud la penisola eurasiatica) la chiesa ha capito che la repressione avrebbe portato a un indebolimento e ha quindi accettato tra le fila dell'esercito un pò tutte le classi perchè contro un nemico comune tutto fa brodo!

Comunque come concept per i sacerdoti alla Antico testamento hai azzeccato abbastanza la mia idea, ma volevo inserire anche i preti "caritatevoli" come opzione! ^^

Link to comment
Share on other sites

Comunque come concept per i sacerdoti alla Antico testamento hai azzeccato abbastanza la mia idea, ma volevo inserire anche i preti "caritatevoli" come opzione! ^^

Beh si certo, come del resto al giorno d' oggi la Chiesa si compone di correnti più innovative e 'concilianti' nei confronti di ciò che le è estraneo e di altre un po' più ancorate alle Sacre Scritture.

Anche se a mio avviso il fatto che la parte conservatrice abbia sempre l' ultima parola aggiungerebbe non poco spessore e divertimento alla trama :-D

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti, per la prossima campagna che mi vedrà coinvolto come DM sto scrivendo un'ambientazione tutta mia, abbastanza lunga e voluminosa ma per renderla bene avrei bisogno di qualche consiglio...

Partiamo dal fatto che la campagna si giocherà in un'evoluzione di questo presente, in quest'evoluzione l'unica chiesa a prendere il sopravvento è quella cristiana e vengono ristabiliti gli ordini crociati (Paladini e Chierici) mi servirebbero dei consigli su come modificare queste due classi (paladini e chierici appunto) per adattarle alla religione Cristiana (incantesimi, abilità e cose del genere)...

Se non ti è mai capitato prova a leggere il fumetto 2700. Anche io mi sono ispirato a quello per sviluppare un'idea del genere ma in modo più drastico. La chiesa ha distrutto le altre religioni di fatto annullando la magia divina mentre ha assorbito quella arcana. Quindi maghi e stregoni o sono sotto lo stretto controllo ecclesiastico o sono cibo per l'inquisizione.

Per come la vedo io un solo dio potrebbe limitare fortemente la diversificazione dei vari chierici/paladini

Poi nella campagna volevo aggiungere dversi elementi macabri e vorrei creare qualche regola alla Sine Requie per dei tiri a determinare quanto sconvolgente sia per un pg vedere un cadavere aperto con le budella di fuori ^^...

Sia tiri per quanto imprssionante sia la cosa sia tiri di fede, perchè se un bimbo muore tra le braccia di un chierico è ovvio che la sua fede vacilli...

Con ciò vi chiedo un aiuto! Grazie in anticipo!;-)

Per questo prova a guardare su Arcani Rivelati dove puoi trovare una serie di regole sulla sanità mentale che dovrebbero fare al caso tuo

Link to comment
Share on other sites

Il problema è...

Se la Chiesa è quella cristiana (o comunque una versione medievale, oscura piuttosto che corrotta della stessa)... e tutti i chierici/paladini manifestano tranquillamente poteri clericali... si genera il problema del dover definire...che tipo di divinità è Dio. l'Allineamento di Dio!

Nel senso: i preti corrotti lanciano incantesimi? i crociati violenti o i chierici inquisitori lanciano incantesimi? tali poteri gli pervengono da Dio? allora Dio è davvero un dio punitivo, intransigente piuttosto che oscuro e corrotto....e Cristo allora?

...

a meno che tu non decida che Dio è invece bontà e amore e allora gli incantesimi sono concessi solo ai santi.

oppure che Dio non esista e che la Chiesa ricevi da qualcos'altro il suo potere "magico"...

insomma (tralasciando la delicatezza della questione) si tratta comunque di prendere una posizione.

Di solito la maggior parte dei GdR collocati in un universo dove è presente il cristianesimo eludono questo problema evitando che i fedeli o i preti lancino magie divine...e lasciando quindi l'allineamento di "Dio" in un imperscrutabile mistero.

Link to comment
Share on other sites

L'allineamento dei pg rispetto a chi dona loro la magia divina è un problema abbastanza risolvibile...

Tutte le persone di chiesa solitamente si iscrivono ai seminari poichè hanno una vocazione, una sorta di chiamata che sentono in se...

IG si potrebbe interpretare in questo modo, a mio avviso: quando un pg ha la vocazione, ovvero sente la chiamata e comincia a prendere LV della classe id chierico "paladino", in lui si apre un canale che permette la fuoriuscita di magia divina... sta poi al pg imparare a usare la magia per servire Dio come meglio crede, a seconda del suo allineamento!

Per fare un esempio, possiamo prendere la vocazione come il fatto che Dio doni del legno a due chierici, uno è legato all'antico testamento e uno al nuovo...

Quello del vecchio, userà il legno per costruire una lancia in quanto per lui servire Dio vuol dire combattere letteralmente per Lui, l'altro invece userà il legno per fare una stampella, dato che nella sua mente servire Dio vuol dire aiutare il prossimo...

E' abbastanza chiara l'idea?

Link to comment
Share on other sites

quindi il dio in questione dà i suoi poteri a chiunque indistintamente dal modo in cui crede di servirlo?

Per esempio se un pg che ha sentito la vocazione impazzisce e si convince che il modo giusto per servire il suo dio è distruggere tutto il dio continuerà a dargli poteri?

La domanda è: Se dio non approva quello che vuoi fare con i poteri clericali tu li hai lo stesso oppure no? Perchè se mi rispondi che toglie i poteri torna in gioco l'allineamento della divinità non per fatto scenico ma per sapere cosa approva e cosa non approva

Link to comment
Share on other sites

rendendo l'ambientazione coerente con alcuni dei racconti biblici oltre a Dio dovrebbe dunque esistere Lucifero... Volendo gestirla in un modo controverso potrei far sì che con determinati allineamenti sia possibile acquisire livelli da chierico, con altri no...

Mi spiego meglio:

Un chierico potrebbe partire con allineamenti: qualsiasi buono oppure LN... la vocazione arriva poichè, in diversi modi si vede che si rispecchia il Dio della tradizione comune

Con l'evolversi magari potrebbero succedere cose che fanno cambiare allineamento al chierico, ad esempio da CB potrebbe divenire CM e dunque Lucifero potrebbe usufruire del canale aperto dalla vocazione per far fluire il suo potere nel chierico...

Con CN e NN direi che non si può far fluire del potere nei chierici poichè nessuno dei due è interessata a quel genere di persona come proprio portavoce...

La cosa seccante è che vorrei portare la campagna su piani filosofico-teologici abbastanza contorti e creare una divisione di questo tipo toglierebbe molto del mistero sulla volontà di Dio che mi serve... al contempo se non ci sono istituzioni religiose mi sorge difficilissimo trovare spunti dai quali far partire discorsi di quel tipo...

Link to comment
Share on other sites

Per esempio se un pg che ha sentito la vocazione impazzisce e si convince che il modo giusto per servire il suo dio è distruggere tutto il dio continuerà a dargli poteri?

Visto che anche saltare una messa è peccato mortale direi che un folle in pieno delirio mistico che volesse sterminare i peccatori potrebbe benissimo permettersi di distruggere il 99% degli esseri viventi continuando a seguire quanto detto dal suo Dio :-D

Link to comment
Share on other sites

ti consoglio allora di....mantenere il segreto! ;-)

ovvero:

alcuni uomini (prescelti) sviluppano una vocazione che li porta a prendere certi voti e a compiere un certo cammino di fede. Ad un certo punto del cammino spirituale tali individui manifestano certi poteri sovrannaturali sia che siano orientati alla preservazione/illuminazione che alla distruzione/punizione.

la Chiesa sostiene che tali poteri derivano da Dio nelle sue varie manifestazioni, e custodisce questo "potere" gelosamente associandolo a rituali, consacrazioni e culti misterici interni alla Chiesa (sacramento del sacerdozio ecc...).

chi manifesta poteri religiosi fuori dalla Chiesa viene tacciato di eresia.

la verità è che.....non si sa! ;-)

i progetti di Dio sono imperscrutabili. egli evidentemente (se esiste) concede poteri a degli eletti ma li lascia liberi di manifestarli a proprio piacimento per motivi ignoti alla limitata razionalità umana.

Sempre che i poteri vengano solo da Dio e non anche dalle potenze inferiche...

Visto che anche saltare una messa è peccato mortale direi che un folle in pieno delirio mistico che volesse sterminare i peccatori potrebbe benissimo permettersi di distruggere il 99% degli esseri viventi continuando a seguire quanto detto dal suo Dio

questo se però si caratterizza Dio come un essere LN o LM... ma, come dicevo, secondo me è meglio non caratterizzarlo affatto (è anche più "politically correct" nei confronti dei credenti)
Link to comment
Share on other sites

Insomma stiamo arrivando a "I Cavalieri del tempio", ma comprarisi il suddetto gioco direttamente? Trovi spiegato tutto quel che cerchi, il manuale cosa 25 euro ed è dettagliatissimo compresi i poteri "storicamente attendibili". A mio avviso puoi sia addattarlo alla tua ambientazione con le regole di D&D che usare il suo motore direttamente (lasciando perdere le regole sulle reincarnazioni).

Link to comment
Share on other sites

Infatti secondo me LN è l' allineamento più calzante;-)

questo però contrasterebbe con l'esistenza (suppongo) nell'ambientazione del gioco di religiosi "santi" che predicano il bene e il perdono e che manifestano poteri divini...un esempio è Cristo stesso (sempre supponendo che l'ambientazione contempli un mondo dominato o pervaso dalla Chiesa Cattolica).

se decidiamo che Dio è LN come spieghiamo Cristo che predica di sabato, perdona i suoi aguzzini, banchetta con i peccatori e nonostante questo miracola a gogò (e anzi è adorato come Dio stesso)?

insomma qui si rischia di complicarsi la vita oltre che di impegolarsi in discorsi un po' delicati (e ai limiti del regolamento...)

meglio lasciare Dio nell'imperscrutabile mistero... è anche più intrigante secondo me.

Link to comment
Share on other sites

se decidiamo che Dio è LN come spieghiamo Cristo che predica di sabato, perdona i suoi aguzzini, banchetta con le prostitute e nonostante questo miracola a gogò?

Leggendo la Bibbia? Deuteronomio se non erro ;)

Per riassumere in brevissimo il profeta che può accedere al volto dell'Eterno non è tenuto a rispettare la legge fatta per i figli di Israele che non riescono a vederlo in quanto dialoga direttamente con l'eterno stesso.

Comunque sono d'accordo col fatto che la cosa sia un pochino troppo delicata, si rischia di scivolare nello sgradevole.

Link to comment
Share on other sites

se decidiamo che Dio è LN come spieghiamo Cristo che predica di sabato, perdona i suoi aguzzini, banchetta con i peccatori e nonostante questo miracola a gogò (e anzi è adorato come Dio stesso)?

Il rovescio della medaglia: come possiamo giustificare la santificazione di san Paolo che approva la schiavitù e la sottomissione assoluta della donna eppure è venerato come santo?

Oppure la tanto discussa santificazione di Stepinac?

Questo era solo per ribadire ulteriormente che la Chiesa può vantare diverse figure molto differenti tra loro e sotto certi aspetti anche in 'contraddizione' :-D

Spero sinceramente di non offendere la sensibilità di nessuno con queste affermazioni perchè vorrei precisare che non è questa la mia intenzione quanto quella di adattare la religione cristiana alle esigenze del richiedente ;-)

Link to comment
Share on other sites

Il rovescio della medaglia: come possiamo giustificare la santificazione di san Paolo che approva la schiavitù e la sottomissione assoluta della donna eppure è venerato come santo?

Oppure la tanto discussa santificazione di Stepinac?

Questo era solo per ribadire ulteriormente che la Chiesa può vantare diverse figure molto differenti tra loro e sotto certi aspetti anche in 'contraddizione' :-D

ma appunto!

sono d'accordo, ma questo non fa che confermare che inquadrare Dio in un allineamento è pressochè assurdo se vogliamo che tutti i religiosi abbiano accesso a poteri clericali (e quindi se volgliamo che tutti, da S. Francesco a Papa Borgia, siano considerati eletti di Dio).

A meno di non stravolgere completamente il concetto di Dio associato alla Chiesa cristiana...ma a questo punto...giochiamo su Faerun. ;-)

Link to comment
Share on other sites

ma appunto!

sono d'accordo, ma questo non fa che confermare che inquadrare Dio in un allineamento è pressochè assurdo se vogliamo che tutti i religiosi abbiano accesso a poteri clericali (e quindi se volgliamo che tutti, da S. Francesco a Papa Borgia, siano considerati eletti di Dio).

A meno di non stravolgere completamente la Chiesa cristiana...ma a questo punto...giochiamo su Faerun. ;-)

Beh si certo io intendevo solo dire che nonostante quelli che ho citato io come esempi siano ideologicamente abbastanza distanti dalle predicazioni di Cristo sono comunque venerati come santi :-D

Link to comment
Share on other sites

Effettivamente la soluzione migliore sarebbe quella di eliminare semplicemente gli incantesimi divini in modo che la fede dei pg non abbia riferimenti "tangibili" e resti comunque un credo vero qualcosa di misterioso...

Ma ciò vorrebbe dire eliminare gran parte dei poteri dei chierici e togliere diverse abilità ai paladini...

La soluzione più semplice potrebbe essere eliminare i paladini e i chierici come classi base e in caso qualcuno voglia fare il sacerdote semplicemente sarà un pg con una fede particolarmente forte (come del resto i sacerdoti sono effettivamente dei comuni esseri umani con una forte fede religiosa) ed equivalentemente un personaggio che voglia essere considerato crociato potrà fare il guerriero che combatte per una causa religiosa...

che ne dite?

(wow, allora nella mia ambientazione non ci sono nè druidi, nè paladini, nè chierici e neppure razze diverse dall'umano! XD)

Link to comment
Share on other sites

Effettivamente la soluzione migliore sarebbe quella di eliminare semplicemente gli incantesimi divini in modo che la fede dei pg non abbia riferimenti "tangibili" e resti comunque un credo vero qualcosa di misterioso...

Ma ciò vorrebbe dire eliminare gran parte dei poteri dei chierici e togliere diverse abilità ai paladini...

La soluzione più semplice potrebbe essere eliminare i paladini e i chierici come classi base e in caso qualcuno voglia fare il sacerdote semplicemente sarà un pg con una fede particolarmente forte (come del resto i sacerdoti sono effettivamente dei comuni esseri umani con una forte fede religiosa) ed equivalentemente un personaggio che voglia essere considerato crociato potrà fare il guerriero che combatte per una causa religiosa...

che ne dite?

Magari potresti tenere la magia divina come prerogativa dei i santi o, in misura più ridotta, dei vertici della Chiesa ;-)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.