Sign in to follow this  
Followers 0

[Fading Suns] L'ultima alba [Sempre aperto per nuovi PG da inserire]

463 posts in this topic

Posted

Bene Sam, Duke aiutatemi a sgombrare un po di detriti così potremo entrare nell'infermeria e vedere se troviamo qualcosa di utile....

Comincio a sgombrare i detriti per poter entrare

@master

Spoiler:  
sposto i detrite come posso facendomi aiutare...appena si libera una via d'accesso entro e cerco di usare il comunicatore per fare luce..e cercare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Ascolto quanto ha da dire Padre Nespola: D'accordo, signor Nespola. Mi giro verso il primo dei risvegliati: Sam, restiamo in contatto con i comunicatori. Scendiamo di due piani e vediamo che si trova, in caso scenderemo fino al magazzino più grande... A dopo signori. e con un inchino del capo saluto coloro che rimangono a perlustrare l'infermeria.

Una volta che il compagno combattente si avvicina però all'ascensore, lo blocco con un braccio e gli dico Occhio... indicandogli appunto gli spazi dell'ascensore più divelto e da cui può vedere le scalette di emergenza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Annuisco verso Sam e Alexander. Mi avvicino verso i detriti ed aiuto i due a smuoverli per fare uno spazio abbastanza largo da poter passare agevolmente. Questa volta, lavoro abbastanza di buona lena, volenteroso.

X DM

Spoiler:  
io vado verso l'infermeria. non mi ricordo una cosa: le nostre tute avevano delle tasche? Giusto per sapere se c'è un posto dove riporre in sicurezza la mia arma mentre sto aiutando a liberare l'area

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Aiuto come posso con i detriti, non mi risparmio, sono fermamente convinto di trovare qualcosa dentro l'infermeria.

@Tutti

Spoiler:  
La mia proposta era:

Io, Savoy e Alexander in infermeria

Gli altri 4 al piano -8 o al massimo 2 al piano -2 e 2 al piano -8 ma sembra che mi stiano ignorando volutamente dirigendosi tutti e 4 al piano -2... bha!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Tutti

Spoiler:  
Innanzitutto un saluto a tutti, una 4 giorni a Napoli mi aspetta, quindi nel periodo (se non avrò la connessione), il mio personaggio sarà da considerare un po' un automa che segue gli altri, oppure sarà controllato dal master.

Ciò detto, per quel che mi riguarda il mio pg è pronto a scendere le scale e sarebbe d'accordo con Sam nel dividersi in due gruppi e cercare nei due posti indicati in basso, il primo dovrebbe essere più piccolo e quindi rapido da controllare, quindi il primo gruppo potrebbe poi unirsi a quello che scende più in basso, o in caso di successo immediato tornare rapidamente al piano di sopra e aiutare Alexander nella discesa.

Ma, più in generale, dato che il tempo stringe non vede l'ora di cominciare la ricerca.

Per il resto, mi è appena venuta un'idea

Bene, se voi due, dico rivolgendomi a John e Padre Nespola, scendete alla stiva, io e sorella Hitomi possiamo controllare il magazzino due ponti più in basso, e poi raggiungervi o avvertirvi di un nostro eventuale successo.

Che ne dice?, chiedo rivolgendomi a Sorella Hitomi, mi accompagna in questa ricerca? Potrebbe andarne della vita di tutti coloro che sono sopravvissuti a quest'inferno, e senza la nostra sopravvivenza, le migliaia di nostri compagni sarebbero perite invano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Tutti:

Spoiler:  
Non prendertela Magoselvaggio :/

Visto che tu e Demian proponete la stessa cosa, e il personaggio di Demian ha appena parlato, se per Mautoa e Darkstar sta bene, si può anche fare cosi (2 gruppi da due, uno scende di otto piani, l'altro si ferma a -2 piani) però cosi ci dividiamo troppo e secondo me non è buona cosa... comunque:

Guardando prima Derek e poi Padre Nespola, dicendo a quest'ultimo: Per me va bene, basta muoversi. Speriamo che i comunicatori funzionino a dovere e non ci regalino brutte sorprese... Andiamo... e muovo i primi passi verso le scalette, stando attento a dove metto i piedi e se possibile, agrappandomi a qualcosa di "stabile" con le mani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@tutti

Spoiler:  
forse vi è sfuggito un particolare: i comunicatori funzionano anche con dislivelli di SISTEMI STELLARI:)

Ad ogni modo, se ho capito bene tre vanno nell'infermeria, due scendono due piani e altri due provano ad arrivare fino in fondo, 8 livelli più in basso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Tutti:

Spoiler:  
@tutti: forse vi è sfuggito un particolare: i comunicatori funzionano anche con dislivelli di SISTEMI STELLARI:)

LOL! mi era sfuggito infatti! :doh:

Ad ogni modo, se ho capito bene tre vanno nell'infermeria, due scendono due piani e altri due provano ad arrivare fino in fondo, 8 livelli più in basso?

Yep, è esatto: scendiamo io e Padre Nespola fino all'ottavo livello inferiore... (sempre che Manutoa non abbia da ridire al riguardo e voglia agire diversamente).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Tutti

Spoiler:  
A me non cambia niente basta che vi siete decisi e si va...vi ricordo che abbiamo "le ore contate"...eh eh eh

A questo punto annuisco a John e lo seguo nella discesa dei pioli fino al livello -8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@ Primo gruppo: infermeria

Spoiler:  
Arrivati all'infermeria riuscite a spostare le molte macerie senza troppe difficoltà: quasi tutti i materiali sono in plastica o in leghe molto leggere. Da quello che riuscite a capire, l'infermeria conteneva tre postazioni mediche, composte da lettino e servo-assistente, due grossi tavoli e una sezione analisi, che occupava l'angolo della stanza in corrispondenza della grossa macchia nera che annerisce il muro. Alle pareti erano disposti parecchi scaffali e mobiletti, che sono ormai tutti caduti a terra e andati per la maggior parte in frantumi.

Rovistando in giro trovate molti strumenti medici, molti dei quali dalla funzione per voi completamente ignota, e medicinali e medicamenti vari sparsi per ogni dove. Anche senza la scansione di Atena, capite da soli che dopo tutto questo tempo non possono essere utilizzati.

@Sam Dardan

Spoiler:  
Tra i vari medicinali trovi alcune boccette molto piccole, alcune in frantumi, altre ancora integre, contenenti un liquido blu scuro, etichettate semplicemente come Prox-04. Tenerle in mano ti fa avere un senso di deja-vù, anche se non riesci a ricordare con preciso a cosa si riferisca. Tuttavia, hai la quasi certezza che quel liquido dovrebbe essere azzurro chiaro, e non blu scuro.

State per lasciare la stanza rassegnati, ma prima date un'occhiata alla grossa macchia che ha carbonizzato la parete. Da quello che riuscite a capire la fiammata che ha bruciato tutto non è partita dall'interno della stanza, bensì è fuoriuscita dalla parete. Probabilmente in seguito ci devono essere stati altri scoppi più piccoli, forse bombole di gas medici o sostanze particolari, ma tutto sembra aver avuto origine da quel punto.

@ Secondo gruppo: vano ascensore

Spoiler:  
Prima di iniziare la discesa, la scansione di Atena vi rivela che i pioli della scala sono ancora solidi e non usurati, anche se leggermente arrugginiti. Confortati da questa notizia, muovete il primo passo, cautamente, nella cabina... appena il peso e la pressione aumentano sul pavimento, buona parte di esso si stacca e precipita nel vuoto rimbalzando tra una parete e l'altra per diversi, interminabili secondi!

A parte lo spavento, l'incidente non ha conseguenze, anzi adesso vi risulta più facile raggiungere le scale. Notate anche che le scale in realtà sono due, una è quella che vedevate sulla parete di fronte a voi, l'altra è proprio di fronte, in corrispondenza della porta.

Con la massima cautela, uno dopo l'altro iniziate la discesa, cercando di non guardare nell'abisso di tenebre sotto di voi: scendere non è per niente facile, spesso le mani sudate per la tensione scivolano e rischiate di perdere la presa, ma lentamente raggiungete il livello della stazione di manutenzione indicata da Atena.

@tutti

Spoiler:  
non mi ricordo chi l'ha chiesto, ma le tute non hanno tasche di nessun tipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Setaccio col braccio fra i componenti medici...cercando di identificare quello che trovo...cerco accuratamente per vedere se per puro caso contengono qualcosa di utile...per vedere se per caso avevano cartelle mediche,informazioni e con un po' di fortuna protasi per arti mancanti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Aggrottando la fronte mi avvicino al muro carbonizzato. Con uno degli oggetti dell'infermeria o dei detriti, possibilmente lungo e resistente, provo a premere nei pressi della parete, per vedere se cede ed eventualmente scoprire se c'è dietro qualcosa. Provo in diversi punti, per vedere se c'è un punto più cedevole e premo con insistenza su quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Bene Atena, per cui adesso io e John siamo al livello -8, vero? se è così, indicaci la direzione da prendere e cosa dobbiamo fare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Padre Nespola, tutti

Spoiler:  
no, per il momento siete arrivati solo al livello -2, la discesa è molto difficile e lenta. Chi vuole procedere scriva semplicemente che continua verso il livello -8, chi si ferma qui scriva che esce dal vano ascensore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Continuo la discesa verso il livello -8, lentamente e faticosamente.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Per quelli nel vano ascensore, DM:

Spoiler:  
Sempre precedendo la fila discendente di persone, quando supero il "livello -2", esclamo a Derek e Hitomi: Buona fortuna ragazzi. buttando un occhio nella loro direzione, ma nel frattempo, cautamente, continuo la discesa, stando attento a non comettere passi falsi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@DM, Gruppo Infermeria

Spoiler:  
Ragazzi guardate cosa ho trovato. Queste fiale mi sembra di conoscerle ma la mia memoria mi dice che dovrebbero essere di un altro colore. Qualcuno di voi le riconosce?

@Tutti

Spoiler:  
Leggete lo spoiler diretto a me nel Post n° 210

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

X DM, Gruppo infermeria

Spoiler:  
Mi avvicino a Sam, dopo aver dato una ultima botta alla parete carbonizzata. Osservo con fare accigliato le fialette, piegando la testa di lato. Prox-04. Dico ad alta voce, sperando che questo possa servire a farmi venire in mente qualcosa. Portiamocele dietro, sperando che a qualcuno di noi venga in mente se ci possono essere utili. Concludo semplicemente, allargando appena le braccia. Mi riporto poi verso la parete carbonizzata, avvicinandomi e cercando di capire se la parete ha una intercapedine e se si possono trovare indicazioni utili sull'origine della fiammata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Osservando le fiale provo a fare uno sforzo di memoria e capire cosa possano essere....poi finisco di eaminare la stanza con cura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Primo gruppo, infermeria

Spoiler:  
Vi passate di mano in mano le fialette, ma nella vostra mente c'è buio totale... nonostante tutti gli sforzi non vi viene in mente niente, anzi, a parte Dardan, siete quasi sicuri di non aver mai visto o sentito nulla del genere.

Continuando l'analisi della zona incendiata, scoprite che la fiammata ha aperto uno squarcio nella parete: dall'altra parte vi è un condotto verticale che sale e scende nell'oscurità. Probabilmente si tratta di un altro condotto di servizio, visto che è abbastanza grande da contenere una persona comodamente... o meglio, era abbastanza grande: per quanto riuscite a vedere adesso è contorto in più punti, e ostruito da una massa informe di plastica, che probabilmente in origine erano cavi e tubature, fusi dal fuoco che è risalito lungo il vano. Ad ogni modo, potrebbe essere percorribile, e anzi a prima vista sembra più semplice scendere qui che usando le scalette del vano ascensore: la plastica fusa crea molti comodi appigli, utili per destreggiarsi nella discesa, sebbene più avanti il condotto potrebbe essere ostruito.

Spoiler:  
Vi ricordo che non avete tasche per riporre le fiale.

@Secondo gruppo, livello -2 (ponte 6)

Spoiler:  
Raggiungete senza problemi il corridoio del ponte numero 6: anche qui l'oscurità è completa, ma da quel che vedete con le torce dei comunicatori, capite immediatamente che la situazione è moto diversa.

Le pareti, il soffitto e in qualche punto anche il pavimento presentano, inequivocabili nonostante il trascorrere del tempo, i segni di una battaglia, o per lo meno di un violento scontro armato. Mentre avanzate seguendo le indicazioni del comunicatore verso la postazione di servizio, riconoscete fori di proiettile di grosso calibro, i chiari segni di armi laser e ad energia, in alcuni punti delle pareti netti squarci affilati, provocati senza dubbio dall'uso di vibrolame e spade monomolecolari. Molti detriti giacciono anche qui sul pavimento, ma contrariamente a quello che vi aspettate non vedete tracce di cadaveri o di sangue. In breve raggiungete la vostra meta, rischiarata da una debole luce rossa.

Rovistate all'interno, e trovate una corda sintetica abbastanza robusta, lunga 5 metri, e dei ganci metallici per fissarla, oltre a due cinture con molte tasche piene di attrezzi di vario genere per riparazioni meccaniche. C'è anche una cintura simile senza attrezzi, che potrebbe comunque tornare utile: altri strumenti sono troppo grandi per essere trasportati agevolmente, e francamente a prima vista ne ignorate l'utilizzo.

@Terzo gruppo, vano ascensore.

Spoiler:  
Continuate la discesa, ma arrivati due livelli sotto quello dove avete lasciato i vostri compagni, la situazione diventa più complicata. Non c'è nulla ad impedirvi la discesa, ma le vostre forze sono quasi esaurite, il vostro fisico stressato dal lungo sonno criogenico è fuori allenamento, e anche la coordinazione è carente. Procedere senza una pausa sarebbe evidentemente un azzardo troppo elevato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

John, senti....soo molto stanco, il mio fisico è un pò debilitato, che ne dici se ci fermiamo un attimo al livello -4 per riposarci?

Detto questo cerco di trovare un'apertura per poter entrare in un corridoio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@Terzo gruppo, vano ascensore

Spoiler:  
Padre Nespola cerca di spostarsi verso l'uscita: la porta di questo livello è per metà divelta, lasciando uno spazio sufficientemente grande per passare agevolmente... ma l'ansia di uscire al sicuro, unita alla stanchezza, sono fatali: le mani scivolano dall'appiglio, un piede manca l'appoggio, e Padre Nespola perde l'equilibrio cadendo all'indietro!

Fortunatamente, per puro caso, il piede sinistro resta incastrato tra gli stretti pioli della scaletta: Padre Nespola resta agganciato a testa in giù, donodlando pericolosamente sospeso sull'abisso tenebroso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@DM, Padre Nespola:

Spoiler:  
Sbuffando e ansimando un pochino, anch'io sento una certa spossatezza: Certo... sono stanchetto anchio, forse è una buona idea riposarci un pò e magari buttare un occhio a questo piano, -MPF-chissa cosa riserva...

Visto che il più vicino all'uscita è Padre Nespola, mentre io sono sceso un pò di più essendo il primo a discendere, mi fermo e lo osservo, illuminandolo con il fascio di luce del mio comunicatore, per aspettare di risalire le scalette... ma tutto poi succede in un attimo e mi ritrovo il mio collega a testa in giù: DANNAZIONE Nespola, attenzione, fai uno sforzo con quelli addominali, riagrappati al piolo, presto! E mentre gli urlo, cerco di aiutarlo a risalire, usando una mano e tenendomi ben saldo con l'altra, mentre i piedi cercano di rimanere il più possibile stabili e li dispongo il più lateralmente possibile consentitomi dallo spazio del gradino/piolo, in maniera da incastrarli tra la scaletta stessa e in parte anche al muro, per avere cosi maggiore stabilità...

@DM:

Spoiler:  
Aiuto come posso Nespola e se riesce a tirarsi su piegando gli addominali (non so se in quella posizione riuscirebbe o meno, sinceramente), lo aiuto spingendolo per la testa, poi un pò le spalle e infine la schiena, finche lui non si riagrappa ad un piolo della scala... ovviamente se non usa quella tecnica, lo aiuto diversamente e come meglio posso!

PS: Bellino il nuovo avatar master! XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

@DM, Arkam

Spoiler:  
AOoooo.........Padre aiutami....Padre te ne prego aiutami....Padre...sono quì.....ho bisogno del tuo aiuto.....

Cerco come posso di flettere i miei muscoli addominali e cercare di riappendermi con le braccia agli ultimi pioli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

X DM, gruppo infermeria

Spoiler:  
Osservo con molta attenzione lo spazio che si sviluppa sotto di noi, nell'intercapedine della parete. Mi giro verso i miei compagni: Forse potremmo calarci con più facilità da qui. Potremmo dare una voce ai nostri compagni che abbiamo trovato un'altra via per scendere. Annuisco cercando di convincerli, nel frattempo cerco un modo di mettere in sicurezza la pistola e le fiale. Mi guardo intorno per cercare un pezzo di plastica nel quale infilare le fiale oppure una semplice fascetta per stringere. Se riuscissimo a trovare qualcosa per legarle intorno ad un braccio o ad una gamba, sarebbero più facili da trasportare, non credete? Dico ai miei compagni per spingerli a darmi una mano a cercare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0