Jump to content

Mick

Ordine del Drago
  • Content Count

    87
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

5 Coboldo

About Mick

  • Rank
    Apprendista
  • Birthday 06/11/1976

Profile Information

  • Location
    Modena
  • GdR preferiti
    Hero System, D&D
  • Occupazione
    Responsabile Servizi Informativi
  • Interessi
    Cinema, Cooking, Role Playing Games, Contemporary history, Comic Books, Boxing, Reading, Powerlifting, Barbecue, cats Buffalo wings, Hypertrophy, Greg
  • Biografia
    Cominciato con Lupo Solitario nell'84, poi con I Signori del Caos e Uno Sguardo nel Buio... i
  1. My two cents, ho scritto un post sul mio blog se interessa (avendolo già letto forse per voi è poco rilevante). http://idiscepolidellamanticora.wordpress.com/2012/05/25/dd-next-prime-considerazioni/
  2. Scusate se sono andato un po' OT, ammetto che sono stato un po' appositamente malizioso perchè volevo sentire qualche opinione a riguardo, ma non volevo alzare nessun flame.
  3. Aha! Fantastico trovare altri seguaci di Greyhawk. Ho anche letto i registri su Ars Arcana, molto belle, e deliziosamente fedeli al canon di Greyhawk. Vorrei solo fare qualche commento: 1) Greyhawk non è una campagna low-magic, nonostante quanto se ne dica. Esistono esempi di magia immensa che permeano il mondo, come e piu di FR. Gugax stesso lo dice in uno dei primi manuali, anche se non ricordo bene quale (sono in ufficio adesso ), Greyhawk è un "high magic fantasy campaign setting". La differenza sta che questa magia non è mai stata stattata alla nausea come FR. Mi spiego meglio: non ci sono personaggi epici di 25esimo livello perchè non era necessario dare una traduzione precisa in termini di gioco di tutto come si fa al giorno d'oggi. Le regole erano leggere, e se un master voleva far fluttuare un disco di diamante grande 100 metri sulla locanda dei PG, questo succedeva e basta. Basta leggere i primi romanzi di Gygax (Gord) per vedere quanta magia ci fosse, ma era magia esotica, inspiegabile, distante. Il veggente di Urnst ad esempio non è mai stato stattato, ma se lo fosse sarebbe un mago di 30esimo, o magari di piu chissà. Su Oerth ci sono gate che portano nel futuro, sulla luna, astronavi, ghiacciai neri ecc. Mancano le statistiche precise che definiscono queste forme di magia, e questo aggiunge potere all'ambientazione. Poi Sargent, che fece la revisione della città di greyhawk e del setting in from the ashes, gli diede un'impronta molto piu medievale, inventò campagne militari, tensioni politiche ecc. che resero il mondo molto piu realistico - per questo si pensa che Greyhawk sia nato cosi, come ambientazione medieval-fantasy quasi alla Martin. In effetti però, il Greyhawk di Gygax e quello di Sargent sono distanti anni luce. Se poi vogliamo personaggi di alto livello, Gygax scrisse l'isola della scimmia, l'avventura dove i PG erano tutti al 18esimo livello. Anche leggendosi la GDQ 1.-7 si può capire che Gygax non trattenesse proprio i pugni quando si trattava di scrivere avventure di alto livello. 2) Nessuno ha menzionato Adventure Begins, che è stato un ottimo supplemento uscito tra FTA e il Gazetteer. Uscito per rilanciare il setting (rilancio che poi non c'è stato) negli ultimi anni della TSR, in realtà è un opera favolosa di rilettura e pulizia di FTA, con una timeline che finalmente includeva tutte le avventure "ufficiali" nella storia di Greyhawk. E' stato un supplemento notevole. Il gazetteer espande il setting fino al 596 e aggiorna un po' la timeline, ma diciamocelo non è fatto bene quanto quello di FR.
  4. Io ci gioco da fine anni '80, non sono un guru ma lo conosco abbastanza bene, se ti serve qualcosa chiedi. Non credo ci sia nulla di gratuto. Dipende in che anno vuoi giocare. Se ti serve un compendio piu o meno completo con l'ultima revisione del setting prenditi il Living Greyhawk Gazetteer (596 CY). Suggerisco anche il bellissimo From the Ashes per AD&D2E (586 CY). E ovviamente in primo Boxed Set di Gary Gygax (576 CY)
  5. No non ci sono piu, Pathfinder non ha un sistema che permette di giocare classi mostruose. C'è qualcosa sul bestiario a riguardo di mostri con livelli di classe, ma nulla di specifico per essere usato per dei PC. Occhio che i drow di Golarion non sono una razza... (spolier), per cui immagino giochi ad un'altra ambientazione. Io fossi i te prenderei semplicemente la descrizione degli elfi cosi com'è e scrivi solo che ha capelli bianchi e pelle nera, per le stat tieni quelle degli elfi, magari gicoando un po' con i modificatori razziali della APG.
  6. Yep hai ragione, mi ero confuso.
  7. Per me, con i pugni si, visto che sono opzioni che attivi su un attacco normale, con lo stile no perchè è esplicitamente scritto che rigchiede un round ed è "teoricamente" una specie di manovra in se. Ma credo che il discorso dei pugni sia simile a quello dello spring attack - cioè a giudizio del DM. Ma su questo non mi sbilancio, sono curioso di sentire le opinioni di altri.
  8. Piu forti in cosa? Perchè mi risulta che una sessione di GDR voglia dire ben di piu di mettersi attorno ad un mostro in una stanza di dungeon e tirare dadi su dadi di danno. Una classe può essere meno "forte" in combattimento (che comunque è solo una parte del gioco) ma essere forte in tante altre. Nelle mie campagne nessuna classe si è rivelata piu "forte" del bardo (vedi mille conoscenze). Detto questo facciamo finta che il gioco sia una specie di board game alla heroquest dove le classi sono piu o meno forti a seconda della sola potenza di fuoco - credo che l'unico modo di creare classi perfettamente bilanciate tra loro sia di farle tutte uguali. Tutte con gli stessi dadi vita, gli stessi potenziali di danno ecc. (che volendo è "quasi" quel che è stato fatto nella 4e) cambiando solo la descrizione dell'abilità: il mago ha il lampo d'energia che fa 2d6, il guerriero la spadata che fa 2d6, il chierico la mazzata sacra che fa 2d6 ecc. Ma se vogliamo che rimanga ancora un po' della tradizione di D&D di Gygax, certi "sbilanciamenti " alla fine non sono discutibili. Che ci vuoi fare la HASBRO è una corporazione "senza cuore" con dozzine di impiegati, alcuni dei quali non hanno neppure idea di cosa sia un gioco di ruolo. Le loro politiche sono molto diverse da una piccola casa editrice con un amore sviscerato per il fantasy e D&D come la Paizo. E il risultato si vede. Con questo sia chiaro non ho nulla contro la WOTC, non mi piace il loro nuovo gioco perchè non ha nulla a che vedere con D&D, e credo che anche gli sviluppatori siano tecnicamente bravi, forse, ma 1) abbiano le mani legate da politiche corporative e analisi di mercato riguardo tempi di rilascio e tiplogie di prodotti 2) è gente troppo giovane per avere amato il gioco nella sua tradizione e nelal sua storia. Si è visto piu volte sul forum della Paizo che stanno cercando un giusto bilanciamento tra fare scelte economiche giuste e fare le cose per bene - non credo faranno uscire 60 manuali dei mostri solo perchè sono le cose che vendono di piu al momento. Magari non possono fare solo quello che vogliono, perchè devono campare pure loro, ma finora hanno dimostrato di avere una cura e un amore per i propri prodotti che citando un post precedente, quella della WOTC si sognano.
  9. Non vedo perchè no. Smite Evil è un'abilità che attivi con un'azione veloce e che rimane attiva sul tuo PG per la durata del combattimento, e non una manovra di combattimento vera e propria, nel qual caso potrebbero esserci conflitti.
  10. La cosa buffa è che l'articolo è di Jeff Grubb (che tra l'altro scrisse una trilogia di FR che mi piacque un casino - Azure Bonds) che è stato uno dei padri di Forgotten Realms. Si ha sempre l'idea che quel mondo sia sfugggito un bel po' di mano agli autori.
  11. Ci sono alcune regole (come quelle per le malattie mentali) ma come detto è per lo piu un libro per il DM, asoslutamente superfluo portarselo al tavolo da gioco (come non era invece nella 3.5 e precedenti). Il manuale di gioco rimane il core. Sto leggendo adesso la gamemastery e vi assicuro, leggetela è favolosa. Io gioco/arbitro ormai dall'84 ma ho trovato talmente tanti spunti per la mia campagna che l'ho praticamente riscritta da zero. E' stata scritta con passione da veri amanti del genere , e soprattuto da gente con passioni anche al di fuori del gdr, che spaziano dalla letteratura pulp alla fisica, e si sente. Davvero bellissima. Se fossi un DM (opps... volevo dire GM) e ci fosse un solo manuale da leggere quest'anno, sarebbe questo. Da notare che il 99% del manuale è applicabile a qualsiasi sistema.
  12. Mick

    Chierico

    L'agathinon era un aasimon (cioè angelo) apparso nel Monster Manual II della 1 edizione (e forse anche nel manuale dei piani della 1e non ricordo). I guardinal apparirono nel secondo monster manual di planescape (che andrebbe visto anche solo per le illustrazioni). Hanno fatto un po' un mischione, forse hanno preso il nome dagli agathion del mondo "reale" (http://en.wikipedia.org/wiki/Agathion) e non da vecchi supplementi, spesso lo fanno dirivedere creature fantastiche da altre fonti come faceva Gygax (vedi i morlock, gli shoggoth ecc.).
  13. La cosa che mi ha lasciato un po' sorpreso è che neppure le sottorazze dei semiumani hanno piu modificatori. Non ci sono piu elfi alti, grigi e silvani ma solo una razza elfica. Si è tornati un po' indietro nel tempo (ma credo sia meglio cosi, con l'apg hai già abbastanza flessibilità con le abilità razziali).
  14. L'unica conversione pallosa da fare è quella dei domini degli dei, tutto il resto è abbastanza automatico. Io ho giocato per un po' a Forgotten Realms con il regolamento di Pathfinder e devo dire che convertire il chierico di Dumathoin/Runecaster e l'elfo selvaggio psionico è stata un po' macchinoso. Per il runecaster visto che non ci sono divinità razziali in Pathfinder (+ o meno) abbiamo scleto domini simili ma il risultato non è stato esaltante. Per le rune abbiamo inventato un sistema nostro (simile a quello delle scroll). L'elfo Psionico l'abbiamo convertito in sorcerer e abbiamo inventato una bloodline psionica. Se giochi in Golarion non hai problemi di sorta e come detto prima, tutte le avventure e i supplementi sono curatissimi. Adesso gioco a Greyhawk e qualche conversioncina per le religioni ho dovuta farla. Fortunatamente adesso c'è l'APG, ci sono domini e sottodomini aggiuntivi e un tot di abilità e classi nuove che permettono una conversione ancora piu curata (un mio npg "cavaliere dello scudo sacro" che era un semplice fighter adesso è diventato un cavalier.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.