Jump to content

tyrtix

Circolo degli Antichi
  • Posts

    101
  • Joined

  • Last visited

About tyrtix

  • Birthday 01/07/1981

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

tyrtix's Achievements

Esperto

Esperto (6/15)

  • First Post
  • Collaborator
  • Conversation Starter
  • Week One Done
  • One Month Later

Recent Badges

11

Reputation

  1. Dovresti allora sapere che: 1) resurrezione, anche integrale, non funziona sempre... c'è sempre un check da fare in AD&D 2) gli incantesimi clericali hanno funzionamento subordinato alla volontà del Dio a cui si chiedono, ed è una condizione più che sufficiente già questa 3) nessuno dice che si lanciano incantesimi di resurrezione, ma di fatto è ciò che succede perfino nel signore degli anelli e nemmeno una volta sola, a conan il barbaro, e potrei continuare Capisco il discorso storia, ma non trovo nè necessario riadattare completamente un'edizione nata per fare altro, in special modo quando dello stesso gioco esistono edizioni che già praticamente fanno quanto cercato e lo facevano ben da prima, nè figuriamoci arrivare a livelli in cui si banna questo o quello per (per come la vedo io) incapacità di gestire la situazione altrimenti. Per quel che riguarda le meccaniche, per me sì, nella 3.5 e ancora di più nella 4, le classi sono sufficientemente equilibrate, il fatto che poi ogni classe abbia all'interno elementi che a mio modo di vedere sono fuori dal logico e sono ridicoli, è semplicemente dovuto al fatto che esistono una cifra di giocatori a cui piace così...tant'è che la 3 esiste non solo per arrivare al livello 20, ma anzi arrivare al 40° coi livelli epici e le classi di prestigio...tutta fuffa negli occhi dei giocatori nuovi per vendergli millemila manuali di niente. Infatti, si finisce col giocare (giustamente) ad una versione che è praticamente il vecchio old school, solo togliendosi la noia dei livelli bassi. Ps: attenderei risposta a questo quesito, per finire di schiarirmi le idee..grazie
  2. Visto come incominciano le discussioni lì e come si porta avanti questa qui, capisco tante cose, grazie. Continuo a trovare quantomeno curioso questo "hack", chiamiamolo così, ma adesso comprendo anche molti dei motivi che ci stanno alla base... Sono discussioni che già leggevo sui forum nel 97, quando si parlava di AD&D, stessi punti di vista, stessa roba e via dicendo...16 anni e ancora siamo qua.
  3. Che ritengo dovrebbe essere giustissimo...il succo della magia E' quello di stravolgere la realtà, sebbene dalla 3 in poi si sia abusato della magia per fare un regalo ai giocatori, di modo da spostare l'attenzione di vendita dal gruppo master/giocatori a solo giocatori (perchè si vende di più)...tutto il resto del gioco è montato su questa unica caratteristica. Ecco che a questo punto trovo davvero particolare voler tornare ad un gioco molto più simile all'old school, modificando così pesantemente un regolamento che è nato per esserne l'opposto. Tutti sono convinti che ci sia un divario grande fra le varie classi, ma io ritengo questo sia solo "invidia del giocatore", e in effetti la matematica appare mi dia un pò di ragione (per chi non lo sa, anche la 3.5 ha una precisa struttura matematica alla base della disponibilità di talenti/poteri/incantesimi...)... del resto, i talenti di metamagia sono un buon esempio di scelt-non scelta di questi regolamenti: eccetto alcune condizioni particolarissime, lanciare incantesimi estesi/massimizzati e quant'altro è praticamente inutile, visto che esisteranno sempre incantamenti dello slot occupato di pari potenza (e anche superiori). Chi ci ha già giocato, che mi dice della longevità? ho fatto un conto rapido e penso che circa in 6 mesi si raggiunga grossomodo il massimo potenziale, dopodichè si aumenta in potenza con una curva molto più schiacciata...è così?
  4. Mi spiego Bobon123, se la potenza fra castanti e non, non fosse equilibrata all'aumentare dei livelli, avremmo una scala di slot di memorizzazione sempre uguale, ma non è così... L'OS risolveva questa faccenda semplicemente imponendo caratteristiche particolari agli incantesimi ad esempio da te summenzionati, per cui un rianimare i morti ti ritirava sì su un pg, ma era menomato di brutto! Altri incantesimi come teletrasporto o peggio potevano essere estremamente pericolosi o costosi, comunque in AD&D un drago era capacissimo di uccidere un gruppo anche di livello molto elevato, da solo, figuriamoci nell'OS...quindi ecco la curiosa scelta di limitare gli incantesimi presenti, ma lasciare i talenti che danno potenza ai personaggi non castanti. Risulta per me una scelta curiosa, non trovo sia sbagliato tutto il concetto, solo quello di ridurre la magia come si potrebbe fare in una qualsiasi ambientazione con qualche accorgimento...mi sembra che questo sistema sia praticamente un rinverdire Advanced, senza la rottura di partire dal primo livello XD (sai, qualcuno si fece due conti e scoprì statisticamente che un pg della 3.5 ha grossomodo la potenza, al 1° livello, di uno di 3° in advanced...con una curva di progressione più acuta per la 3.5...)
  5. Come dovrebbe essere...ecco, ad esempio io mi aspetterei una cosa come questa, da un gigante (qui è un troll ma la cosa è simile...). Trovo che sia curioso come si sia scelto però di ridurre ancora la magia e di lasciare intatto il potenziale delle altre classi, e alla fine piuttosto che roba tipo questa, preferisco regolamenti ad hoc...d'altra parte la 4a edizione permette cose simili semplicemente stagliuzzando la sezione dei rituali...quindi boh...
  6. Come si dice dalle mie parti: non ne voglio sentì altre! hahahhaaha
  7. Sarebbe un pò come dire: ma se leggo il signore degli anelli in italiano, la storia è la stessa del signore degli anelli in inglese?
  8. Giocando sia a Cthulhu, sia a D&D, a volte sono incappato (anche da master) in descrizioni che mi rendevo conto essere un pò troppo sanguinolente o pressanti per alcuni giocatori. E' una questione di sensibilità, per cui ti do un consiglio: dì pure al giocatore che una descrizione troppo pesante ti da fastidio, chiedigli di capire che la scena è bella, ok, ma che andare troppo oltre può infastidire qualcuno invece che piacere, e a volte dare qualche dettaglio e chiudere così, può essere anche meglio che spiegare tutto... (mentre scrivevo questo articolo c'era il Papa in tv... stavo per scrivere dittaglio...)
  9. Torno sull'argomento per segnalare una cosa interessante. Mi ero già imbattuto in precedenza in questa affermazione, me la son ricordata e la voglio condividere con voi. Se esiste un concetto di bellezza oggettiva, può esistere una valutazione oggettiva dei gdr. http://it.wikipedia.org/wiki/Bellezza
  10. Sì, diciamo una cosa del genere! Da grandi poteri derivano grandi responsabilità, magari il mago si è sentito schiacciato da ciò che aveva scoperto e ha deciso di agire...in un modo che a tantissimi non piacerebbe.
  11. metti un regno lontano comandato da un cattivo necromante/lich/sarpiffero che ha un artefatto che ha creato questa situazione...di sottofondo potresti inserire leggende e tomi che narrano che gli angeli decidevano chi fra gli umani morti accedeva al paradiso e chi andava all'inferno, solo che questi "angeli guardiani" non sono proprio così buoni, in questo modo puoi giocare sull'aspetto, per i giocatori, che ci sia modo di pensare se il necromante sia veramente cattivo oppure no.
  12. errai: bacchette e verghe per i warlock, quindi ti toccherebbe spendere un talento per avere il pugnale, oppure trovare una lama del patto.
  13. Na, controllato, gli strumenti sono verghe e pugnali...niente vieta che si usino strumenti diversi se ci si accorda col DM, tanto alla fine valgono solo in termini di bonus magico, non hanno altre caratteristiche, e con un pò di residuum magari te lo fai fare (o te lo fai) come preferisci.
  14. Alla fine, fra verga e pugnale, io sceglierei il secondo, ma visto che gli strumenti per i warlock non hanno altri poteri particolari eccetto il bonus al txc e ai danni, vedrei bene un warlock che si porta appresso uno strumento proprio come ad esempio che so, un feticcio: una bambolina rituale con all'interno del sangue di diavolo in una fialetta, con cui il pg parla e da cui sembra sentir provenire voci, o magari un particolare libro di incantesimi che è quello da cui ha imparato la sua arte, dopo averlo trovato nella sua casa in cantina. Basta accordarsi col master.
×
×
  • Create New...