Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Anteprime di Strixhaven: Curriculum of Chaos #1

Andiamo a scoprire alcune anteprime su Strixhaven: A Curriculum of Chaos, il prodotto cross-over tra D&D e MtG in uscita tra due mesi.

Read more...

Hexcrawl : Parte 8 - Esempio di Legenda per gli Esagoni

Nell'ottava parte di questa rubrica Justin Alexander ci illustrerà alcuni esempi di esagoni da lui creati all'interno della sua mappa.

Read more...

Anteprime di Fizban's Treasury of Dragons #1

Stanno circolando in questi giorni i primi frammenti di anteprima del contenuto del manuale sui draghi di D&D 5E: Fizban's Treasury of Dragons.

Read more...

Zone Jaune

Un nuovo articolo legato a Il Re in Giallo, in cui Gareth Ryder-Hanrahan prova ad inventare alcuni spunti per delle inquietanti avventure legate ad una misteriosa zona piagata dai poteri occulti. 

Read more...

Anteprime di The Wild Beyond the Witchlight #2 - Leproidi/Harengon

Andiamo a scoprire meglio le caratteristiche dei leproidi, la nuova razza giocabile di conigli antropomorfi.

Read more...

[TDG] Famiglia Janan


Jareth
 Share

Recommended Posts

@GammaRayBurst

Sul vostro diario di viaggio potete finalmente scrivere di aver raggiunto Korvosa. Da lontano la città si presenta come un ignobile ammasso di rovine fumanti. Dicono che sotto le fondamenta ancora bruci un inferno senza fine portato dalla stella cadente. Hanno perfino dato un nome al meteorite per per la devastazione che ha creato: il Cuore di Rovagug. Come testimonianza del suo passaggio c'è un enorme cratere in mezzo alla città che ha cambiato per sempre il volto di Korvosa.

Appena fuori dalle mura orientali, in quello che un tempo era Bivacco del Ladro, è allestito un importante punto di ritrovo per tutti coloro che sono stati sedotti dal canto del metallo celeste.

e19so6.jpg

Un grande accampamento amministrato dai fanatismi dei Cavalieri dell'ordine del Chiodo, in cui è possibile scambiare informazioni, vendere i frutti del proprio "raccolto", trovare carne fresca da arruolare o più semplicemente fare rifornimento per la prossima spedizione. I prezzi sono una vera rapina, mercanti e artigiani senza scrupoli lucrano vendendo le merci più comuni a dieci volte tanto il loro valore, approfittando di essere gli unici nel raggio di miglia a poter offrire tali servizi.

A Bivacco del Ladro c'è una bacheca tenuta in grande considerazione, in cui sono affissi annunci di pubblico interesse, riguardanti soprattutto la cosiddetta "Epurazione", un bombardamento programmato promosso dai Cavalieri del Chiodo in cui rivolgono la selva di trabucchi contro i quartieri di Korvosa in precisi momenti del giorno e della notte. E' la loro idea di come tenere sotto controllo la popolazione di orrori che infestano le rovine. Negli orari indicati in tanti si tengono lontani dalla città, ma i più coraggiosi (o stupidi) tentano la fortuna, giocando sul fattore tempo per raccogliere più frammenti di metallo celeste senza avere tra i piedi troppa concorrenza.

A Bivacco del Ladro sussiste la filosofia di ognuno per se. Ogni banda di cercatori lavora in modo indipendente. Dentro le mura della città non esistono amici e ha più valore un coltello che una stretta di mano, ma fori da esse i Cavalieri del Chiodo sono stati capaci di mantenere un apparente stato di ordine pubblico, imponendo una severa legge marziale. Ogni trasgressione viene punita severamente attraverso la morte o (nei casi di minore gravità) amputazione degli arti.

Spoiler

Ti invito a scrivere una piccola presentazione della tua banda più una descrizione di ognuno dei suoi membri, specificando chi tra loro è il capitano. Mi servirà a me per trarre qualche spunto e sapere quale statistiche prendere in considerazione in caso di combattimento.

 

Edited by Jareth
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 9
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Descrizione:

Spoiler

I fratelli Janan sono un esempio di famiglia molto strana. La madre, una stregona elementalista molto potente e passionale, nel corso degli anni è riuscita ad intrattenere rapporti con molti geni, che hanno portato alla nascita di Wystan, Maili, Eldoris e Atash. Benché abbiano padri diversi, ai quattro non piace definirsi fratellastri. Si sentono molto uniti, nonostante le profonde differenze di carattere e ereditarie. O forse proprio grazie ad esse. Per anni ognuno di loro si è dedicato alla propria formazione e ai propri interessi, ma ogni anno all'anniversario della morte della madre i quattro si ritrovano per commemorare la genitrice, scomparsa da quasi un secolo. L'ultima di queste riunioni è coincisa con l'annuncio della caduta di una stella cadente su Korvosa. L'opportunità di guadagnare qualcosa e la curiosità li hanno spinti in un viaggio lungo e faticoso da Magnimar a Korvosa ed ora che vi sono giunti, a bordo di un robusto carro, non vedono l'ora di mettersi in gioco.

Wystan è l'uomo forte del gruppo. È basso e tarchiato ed è difficile capire dove finisce l'armatura e dove comincia la pelle, grigia e dura come granito. In battaglia è sempre pronto a posizionarsi davanti ai suoi fratelli e a proteggerli col proprio corpo. Quando si tratta di prendere decisioni fa spesso valere la propria anzianità ed è convinto di essere il leader del gruppo.

Maili è alta, esile e leggera, l'esatto opposto di Wystan. Nonostante la sua bellezza particolare e diafana, il suo tratto distintivo è una mente fuori dall'ordinario. Non ha problemi ad accettare la leadership del fratello, a cui riconosce sufficiente buonsenso, ma non intende concedergli l'esclusiva sulle decisioni. Insieme alla sorella Eldoris hanno in più occasioni corretto le decisioni di Wystan, a volte in modo esplicito ed evidente, altre volte usando qualche piccolo sotterfugio innocente.

Eldoris è la più religiosa dei quattro e sente un profondo legame con la natura, in particolare con la forza dell'acqua e della tempesta. Non è molto alta e nemmeno particolarmente affascinante, ma è una persona amabile e generosa. È molto riflessiva e calma e ha un forte legame con la sorella Maili, che prende come modello per la sua indipendenza.

Atash è il più turbolento dei quattro. Alto quasi due spanne più del fratello guerriero, ha imparato da lui a gettarsi nella mischia e colpire duro, ma senza la calma e la disciplina che contraddistinguono Wystan. L'idea di gettarsi in questa avventura è stata sua e in breve tempo è riuscito a convincere anche Maili ed Eldoris, in un modo che solo i fratelli minori possono fare.

"Atash, rilassati e siediti bene." Wystan, alla guida del carro, per l'ennesima volta tenta di smorzare l'eccessivo entusiasmo del fratello minore. "Guarda, lì c'è Korvosa, o ciò che ne rimane. Siamo quasi arrivati." La voce dell'oread è graffiante, ricorda il rumore di una roccia che sfrega contro un'altra roccia.
"È questo il posto? Questo ammasso fatiscente di tende, baracche e miasmi assortiti?" Lo scetticismo di Maili, cresciuto lentamente durante il viaggio, raggiunge ora l'apice. "Atash, dimmi che abbiamo sbagliato strada."
"È in posti come questi che si fanno i migliori affari, dovresti saperlo. Qui chi ha la stoffa del vincitore può diventare immensamente ricco con poco sforzo. Sarà un gioco da ragazzi, vedrete." Atash si sporge dal carro per osservare meglio il panorama, strappando un grugnito di disapprovazione al fratello.

La presenza dei cavalieri infernali non aiuta ad allietare l'ambiente, ma perlomeno permette ai quattro fratelli di tirare un sospiro di sollievo. L'idea di dover fare turni di guardia ogni notte per proteggere i loro beni era un'alternativa che nessuno avrebbe gradito.

Link to comment
Share on other sites

Bivacco del Ladro è un postaccio lurido, frequentato al tempo stesso dalla peggior feccia della Varisia e uomini con alti valori. Questa zona franca è spezzettata in piccoli ghetti di tende che ospitano bande accomunate dagli stessi interessi. Per lo più si tratta di gruppi di stessa razza o provenienza, come i nani di Janderhoff, elfi Mierani o i barbari Shoanti. Il commercio è totalmente in mano agli Sczarni, un insieme non molto coeso di famiglie nomadi autoctone. Il volto più conosciuto degli Sczarni è l'avido e mellifluo Gabe col quale è impossibile averla vinta, complice l'appoggio dei Cavalieri del Chiodo. Un non Sczarni può commerciare solamente con lui in tutto l'accampamento.

2n0og85.jpg

La merce che offre varia di settimana in settimana. Le bande di cercatori d'oro hanno sempre bisogno di migliori attrezzature e finché la musica non cambia, continuerà a far pagare 10 monete d'oro una razione da viaggio, ricomprando gli oggetti di seconda mano a prezzi da fame.

Senza fatica, Maili scopre che la locanda è un ottimo posto dove ottenere informazioni e conoscere la concorrenza. Questo edificio in solida pietra, offre anche attività ricreative come un bordello, una sala da gioco e una discreta scelta di alcolici. Gli unici servizi in grado di non far impazzire gli uomini che sopravvivono agli orrori delle rovine. La fregatura è che per giacere con una semplice put***a o fare un tiro ai dadi, possono sfumare anche un migliaio di monete d'oro.

Piantata la tenda, vi rimane solo pianificare la vostra prima incursione dentro Korvosa. Guardando al di là del fiume, le strade della città in rovina sono invase dalle macerie e alternate da fratture nel terreno, impraticabili per una gita in carrozza.

Spoiler

Ho scritto un post dove spiego questa parte del gioco. Sei chiamato a decidere cosa fare come prima mossa della tua banda.

 

Link to comment
Share on other sites

Il resoconto di Maili fa illuminare gli occhi di Atash, che viene subito fermato da Wystan. "No, non se ne parla." "Ma non ho detto nul..." "No, non andrai a giocare ai dadi e a spassartela nel bordello. Né con i tuoi soldi, né con quelli degli altri. Non hai bisogno di parlare, ti si legge tutto in faccia, fratellino. Ci hai portati qui per lavorare e lavoreremo. E faremo in modo di uscirne con più di quanto abbiamo adesso. C'è molta gente che si approfitta dei cercatori, sarebbe stupido dargli più del minimo indispensabile." Maili e Eldoris annuiscono alle parole di Wystan, lasciando Atash in minoranza. "A volte siete davvero noiosi. D'accordo, d'accordo, faremo come dite voi." è la risposta dell'ifrit, con un tono esageratamente esasperato. "Prima di gettarci a testa bassa nella ricerca, dovremmo capire che genere di pericoli si possono trovare dentro la città." propone Eldoris, subito sostenuta dalla sorella. "Sì, ma deve poterci rendere qualcosa." sottolinea Atash, "altrimenti partiamo col piede sbagliato. Sicuramente qualcuno avrà bisogno di una scorta, sarebbe un buon modo per passeggiare fra le rovine, indagare un po' e venire in contatto con qualcuna delle creature che abitano dentro le mura." Il volto granitico di Wystan sembra esprimere approvazione. "Bene, allora è deciso. Ora non resta che trovare qualcuno che abbia bisogno di noi."

@GM:

Spoiler

Per questo turno mi imbarco in una missione. Dal prossimo si vedrà.

 

Link to comment
Share on other sites

Girare per Bivacco del Ladro è un'attività sconsigliata per tutti coloro che sono appena arrivati a Korvosa e che non seguono come virtù una condotta devota all'ordine e al rispetto delle leggi. I Cavalieri Infernali si rifiutano di stipendiare collaboratori esterni che non condividono la loro stessa filosofia di vita (allineamento diverso dal Legale). Dunque tutte le vostre possibilità di ottenere un lavoro si riducono a prendere contatto con loschi figuri dalla dubbia moralità. Non c'è una sola persona che non vorrebbe approfittare dell'ignoranza altrui per spillare qualche tallero d'oro in questo fetido buco.

Spoiler

Influence (Maili) = 17
Perception (Atash) = 13

Per fortuna, Maili è in grado di trovare un contatto anche se rimane il dubbio se state avendo a che fare con un truffatore.

Per la modica cifra di 500 monete d'oro siete coinvolti nelle operazioni di pattugliamento sulle rocciose scogliere nei dintorni del Gatefoot. Un lavoro ingrato che ha come unico pregio di essere fuori dalla portata delle Epurazioni. La partenza è immediata e siete accompagnati da altri disperati in cerca di qualche guadagno.

Costeggiate le mura della città, passando al suo interno il meno possibile. Prendete coscienza che superato il quartiere dell'Est Shore, Korvosa è più simile ad un campo di battaglia che a delle rovine. Dove l'impatto della cometa non è arrivato, ci hanno pensato i cercatori d'oro scavando pozzi minerari, trincee e elevando barricate con mezzi di fortuna. Orribili echi di versi alieni accompagnano il tortuoso viaggio che vi conduce sani e salvi alle scogliere a strapiombo sul mare. Per i primi tratti, le acque sono colorate di rosso e sembra che la città stia sanguinando.

Spoiler

Religion (Eldoris) = 15

Un fenomeno assolutamente inspiegabile.

Venite divisi per squadre e alla famiglia Janan capita di essere affiancata da altri tre tizi. Nessuno di loro si conosce, ma appena arrivati si ricavano una cuccetta all'asciutto. La sera arriva sul presto e a complicare le cose, nell'aria c'è sentore di temporale.

Quando tuona, gli imp sciamano fuori dalle loro tane affamati di magia da assimilare. Sotterrate tutto ciò che avete di incantato se non volete esser presi di mira. Asserisce uno dei tre che sembra saperne di più di tutti gli altri. Controlla di avere ancora la sua spada d'argento e si mette a osservare la città aspettando con il sole tramonti del tutto.

Ma ci sono anche i piccoli draghi fatati. Loro ci difenderanno!

Gli pseudodraghi? No. Sono stati tutti sterminati...

Edited by Jareth
Link to comment
Share on other sites

"Sicuro che sia una buona idea? Se sotterriamo gli oggetti incantati, perdiamo un bel vantaggio in caso di attacco." Wystan, pragmatico come sempre, riflette sulle conseguenze del consiglio.
"Molto dipende anche da quanti imp potrebbero arrivare. Una mezza dozzina possiamo gestirli, ma se sono molti di più sarebbe impossibile. E dipende anche da cos'altro rischiamo di ritrovarci fra i piedi." aggiunge Maili.
Il dubbio serpeggia nel gruppo, tutti hanno capito che non conviene fidarsi ciecamente degli altri, ma è difficile stabilire fino a dove ci si può fidare dell'esperienza altrui e dove si rischia una fregatura.

@GM:

Spoiler

Atash esegue una prova di Percezione per capire se gli altri uomini stanno cercando di imbrogliarli in qualche modo.

 

Edited by GammaRayBurst
Link to comment
Share on other sites

L'uomo è sinceramente preoccupato e non ha motivo di raccontare frottole. Solo il fatto che possiede una spada con la lama in argento è un indizio che sa come affrontare simili diavoli.

Spoiler

Perception (Atash) = 19

 

Link to comment
Share on other sites

"Non mi piace." si lamenta Wystan, mentre Atash si toglie per primo la sua armatura magica. "Neanche a me piace, abbiamo tutti investito molto sulla protezione e doverne fare a meno è una fregatura, ma sento di potermi fidare del parere di quest'uomo. Preferisco essere senza protezione e correre il rischio di incontrare qualche mostro piuttosto di avere una protezione ed essere sicuro di dover combattere contro numerosi imp." Anche Maili e Eldoris si fanno convincere e si liberano delle proprie armature. Dopo qualche tentennamento anche Wystan cede e rimuove la sua protezione e lo zaino magico. "Ecco. E spero proprio di non averne bisogno." brontola l'oread, mentre insieme ad Atash usano i falcetti di quest'ultimo per scavare una buca. "Perlomeno se smuoviamo un po' la terra avremo un posto più morbido dove dormire."

@GM:

Spoiler

Scusa per il ritardo, non so perché ero convinto che non avessi ancora risposto.

Tutti si tolgono l'armatura magica e Wystan anche lo zaino, tutto finisce sotto terra fatta eccezione per l'equipaggiamento necessario per dormire.

Il resto dell'equipaggiamento non è magico, quindi non dovrebbe creare problemi.

 

Link to comment
Share on other sites

Pioggia e tuoni prorompono con il calare delle tenebre e con essi spaventosi sciami di imp impazziti che si riversano nelle strade di Korvosa.

La scena è agghiacciante. All'asciutto e ben nascosti sfrecciano sopra le vostre teste interi stormi di diavoletti che squittiscono in preda ad una frenesia collettive. La notte è lunghissima e i turni di guardia sembrano non aver mai fine.

La mattina viene fatta la conta dei danni. All'appello mancano quattro persone, tra cui il capo missione morto per il veleno degli imp alle prime luci dell'alba. Il secondo in comando, preso dall'incertezza, rivela il motivo di questo pattugliamento lungo la costa del Gatefoot. State aspettando l'arrivo di una nave di approvvigionamenti del casato Leroung, ma mandante e beneficiario continuano a rimanere segreti. A molti dei coinvolti poco interessa, l'importante è esser pagati a fine lavoro.

Passano un paio di giorni prima che alcuni uomini incrociano il vostro pattugliamento. Nessuno si aspetta di incrociare qualcuno lungo i sentieri deserti della scogliera e capite che la situazione potrebbe degenerare molto rapidamente.

Si tratta di una banda formata da una dozzina di persone che mostrano malconci stemmi dei Cavalieri Infernali, pur non indossando la divisa nera e rossa o la tipica armatura demoniaca.

Senza alcun convenevole il portavoce di questi si relaziona alla vostra pattuglia.

In nome di Asmodeus, stiamo confiscando cibo e acqua per le nostre truppe. Dateci la metà dei vostri viveri e non avrete guai.

La determinazione nella sua voce è quella di un uomo che non sta mentendo. Questa è gente armata che sembra girare da giorni tra le rovine ed è pronta a tutto pur di riempirsi la pancia.

Link to comment
Share on other sites

La situazione sta diventando spiacevole, ma Wystan mantiene la calma e rimane in silenzio in attesa che il nuovo capo spedizione parli. Contemporaneamente Maili e Eldoris retrocedono di alcuni passi.

@GM:

Spoiler

Prendo tempo per una domanda importante: nel nostro gruppo quanti siamo e come siamo armati?

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.