Jump to content

Gestione gregario


Lucane
 Share

Recommended Posts

Buongiorno, ho un dubbio sulla gestione di un gregario che uno dei miei PG ha da poco ottenuto. 

A chi spetta il compito di interpretare, gestire e far avanzare il gregario? Al master o al giocatore? 

Essendo un PNG mi verrebbe da pensare che sia compito del master, ma sulla Guida del DM non mi è chiaro. 

Grazie!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator
8 ore fa, Lucane ha scritto:

Buongiorno, ho un dubbio sulla gestione di un gregario che uno dei miei PG ha da poco ottenuto. 

A chi spetta il compito di interpretare, gestire e far avanzare il gregario? Al master o al giocatore? 

Essendo un PNG mi verrebbe da pensare che sia compito del master, ma sulla Guida del DM non mi è chiaro. 

Grazie!

Visto che solitamente il giocatore esprime anche delle preferenze in merito alle capacità del gregario ci potrebbe tranquillamente stare che l'interpretazione dello stesso sia lasciata al giocatore, così da ridurre il carico di lavoro del DM e dove mantenuta coerente e sensata. Potete semplicemente provare a vedere un pò come va e poi decidere meglio.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Visto che solitamente il giocatore esprime anche delle preferenze in merito alle capacità del gregario ci potrebbe tranquillamente stare che l'interpretazione dello stesso sia lasciata al giocatore, così da ridurre il carico di lavoro del DM e dove mantenuta coerente e sensata. Potete semplicemente provare a vedere un pò come va e poi decidere meglio.

Io non sono tanto a favore di questa soluzione. A mio avviso essendo un PNG dovrebbe essere se possibile gestito totalmente dal Master, se no diventa una pedina senz'anima estensione del PG.
Poi ovvio, se ne può parlare, ma di base dovrebbe essere il DM.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Visto che solitamente il giocatore esprime anche delle preferenze in merito alle capacità del gregario ci potrebbe tranquillamente stare che l'interpretazione dello stesso sia lasciata al giocatore, così da ridurre il carico di lavoro del DM e dove mantenuta coerente e sensata. Potete semplicemente provare a vedere un pò come va e poi decidere meglio.

Grazie! Io non avendo trovato regole specifiche esaustive ho permesso al giocatore di creare la scheda del gregario. Quando dici che solitamente il giocatore esprime preferenze, conosci delle regole che lo prevedano? Mi sarebbero di aiuto! 

Secondo me i problemi di far gestire il gregario al giocatore sono che il PNG rischi di 'scomparire' e che il giocatore sia costantemente distratto dal pensiero di dover, a tutti gli effetti, interpretare due personaggi.

D'altro canto è vero che in quanto master gestire un PNG così 'presente' nei confronti del party può diventare oneroso.

4 ore fa, KlunK ha scritto:

Io non sono tanto a favore di questa soluzione. A mio avviso essendo un PNG dovrebbe essere se possibile gestito totalmente dal Master, se no diventa una pedina senz'anima estensione del PG.
Poi ovvio, se ne può parlare, ma di base dovrebbe essere il DM.

Grazie per la risposta! Per ora il compromesso che ho trovato è che il gregario lo gestisco io (che sono il master) fuori dal combattimento e il giocatore durante il combattimento. Questo però non mi soddisfa fino in fondo. 

Link to comment
Share on other sites

37 minuti fa, Lucane ha scritto:

Grazie! Io non avendo trovato regole specifiche esaustive ho permesso al giocatore di creare la scheda del gregario. Quando dici che solitamente il giocatore esprime preferenze, conosci delle regole che lo prevedano? Mi sarebbero di aiuto! 

Secondo me i problemi di far gestire il gregario al giocatore sono che il PNG rischi di 'scomparire' e che il giocatore sia costantemente distratto dal pensiero di dover, a tutti gli effetti, interpretare due personaggi.

D'altro canto è vero che in quanto master gestire un PNG così 'presente' nei confronti del party può diventare oneroso.

Grazie per la risposta! Per ora il compromesso che ho trovato è che il gregario lo gestisco io (che sono il master) fuori dal combattimento e il giocatore durante il combattimento. Questo però non mi soddisfa fino in fondo. 

 

Fate una prova, una sessione lo gestisce in tutto e per tutto il master

e un'altra lo gestisce il player 

e vedete quale delle 2 funziona meglio,  invece di quello passaggio di consegne tra il combattimento e non.

Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, Lucane ha scritto:

Grazie! Io non avendo trovato regole specifiche esaustive ho permesso al giocatore di creare la scheda del gregario. Quando dici che solitamente il giocatore esprime preferenze, conosci delle regole che lo prevedano? Mi sarebbero di aiuto! 

Credo che il manuale dica solo di lasciare tutto a decisione del DM. D'altra parte persino io che ho un approccio "DM centrico" concordo nel dire che il gregario dovrebbe essere deciso col PG. Per esempio se un mago vuole un gregario che gli faccia da guardia del corpo, sta al master trovare il modo di farglielo trovare e farlo cresce come tale. Che poi sia un barbaro, un guerriero o un samurai (per dire), lo vede il DM compatibilmente alle idee del PG e cosa è più verosimile ci sia.

16 ore fa, Lucane ha scritto:

Secondo me i problemi di far gestire il gregario al giocatore sono che il PNG rischi di 'scomparire' e che il giocatore sia costantemente distratto dal pensiero di dover, a tutti gli effetti, interpretare due personaggi.

Quello che intendevo io.

16 ore fa, Lucane ha scritto:

D'altro canto è vero che in quanto master gestire un PNG così 'presente' nei confronti del party può diventare oneroso.

In questo caso secondo me deve essere il DM che deve sapere cosa riesce a gestire. Se ci sono già diversi PNG in gioco, è meglio proibire al giocatore di prendere autorità piuttosto che concederlo per dargli un PNG marionetta.

16 ore fa, Lucane ha scritto:

Grazie per la risposta! Per ora il compromesso che ho trovato è che il gregario lo gestisco io (che sono il master) fuori dal combattimento e il giocatore durante il combattimento. Questo però non mi soddisfa fino in fondo. 

In che cosa non ti soddisfa?

Link to comment
Share on other sites

Il 22/4/2018 alle 01:50, Vassallo del Regno ha scritto:

Fate una prova, una sessione lo gestisce in tutto e per tutto il master

e un'altra lo gestisce il player 

e vedete quale delle 2 funziona meglio,  invece di quello passaggio di consegne tra il combattimento e non.

Proverò nelle prossime due sessioni, vi faccio sapere! 

15 ore fa, KlunK ha scritto:

Credo che il manuale dica solo di lasciare tutto a decisione del DM. D'altra parte persino io che ho un approccio "DM centrico" concordo nel dire che il gregario dovrebbe essere deciso col PG. Per esempio se un mago vuole un gregario che gli faccia da guardia del corpo, sta al master trovare il modo di farglielo trovare e farlo cresce come tale. Che poi sia un barbaro, un guerriero o un samurai (per dire), lo vede il DM compatibilmente alle idee del PG e cosa è più verosimile ci sia.

Diciamo che la scelta di classe, razza e livello erano obbligate dalla situazione. Quindi ho lasciato al giocatore la possibilità di 'personalizzare' il gregario partendo da questi punti fissi.

15 ore fa, KlunK ha scritto:

In questo caso secondo me deve essere il DM che deve sapere cosa riesce a gestire. Se ci sono già diversi PNG in gioco, è meglio proibire al giocatore di prendere autorità piuttosto che concederlo per dargli un PNG marionetta.

Credo che alla fine non sia troppo difficile per me gestire la cosa... alla fine è solo un PNG che partecipa da vicino alla vita del gruppo. Ma la cosa che un pò mi preoccupa è che essendo così vicino rischia di perdere interesse se non lo interpreto come presente e attivo nella vita del gruppo. Questo però temo che tolga spazio ai giocatori. 

15 ore fa, KlunK ha scritto:

In che cosa non ti soddisfa?

Non mi soddisfa nella misura in cui finché siamo fuori dal combattimento è un vero e proprio png con i suoi pensieri e personalità, in combattimento diventa l'equivalente del compagno animale del druido. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Lucane ha scritto:

Diciamo che la scelta di classe, razza e livello erano obbligate dalla situazione. Quindi ho lasciato al giocatore la possibilità di 'personalizzare' il gregario partendo da questi punti fissi.

Mi sembra un buon compromesso

1 ora fa, Lucane ha scritto:

Credo che alla fine non sia troppo difficile per me gestire la cosa... alla fine è solo un PNG che partecipa da vicino alla vita del gruppo. Ma la cosa che un pò mi preoccupa è che essendo così vicino rischia di perdere interesse se non lo interpreto come presente e attivo nella vita del gruppo. Questo però temo che tolga spazio ai giocatori. 

Non mi soddisfa nella misura in cui finché siamo fuori dal combattimento è un vero e proprio png con i suoi pensieri e personalità, in combattimento diventa l'equivalente del compagno animale del druido. 

Beh per sua stessa natura un PNG che è un gregario non è un "protagonista", ma una figura di secondo piano che probabilmente non ha il carisma del suo "signore".
Devi trovare il giusto equilibrio di un personaggio che resta un po' nell'ombra, magari risponde solo se interpellato, ma allo stesso tempo non è un'ombra di cui ci si dimentica.

Se non ti piace che sia gestito come un compagno animale (che poi a livello meccanico non è molto diverso), gestiscilo tu come un qualsiasi PNG per dargli più "personalità" anche in combattimento. Io ho sempre gestito da DM i vari PNG, nemmeno il giocatore aveva idea di che classi o poteri avesse esattamente il suo gregario.

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.