Jump to content

Presentazione illustrazioni


Degar
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti, sono nuovo in questa community.  Ultimamente mi sto avvicinando all'illustrazione fantasy/horror e mi sembra una buona occasione confrontarmi in questo forum frequentato da appassionati e professionisti nel settore. Vorrei presentarmi con alcuni lavori (una piccola parte) che trovate sulla pagina https://www.facebook.com/degar.mirrorroom.3  , in realtà è solo una vetrina, non la uso come social. 

Fatemi sapere cosa ne pensate, i commenti negativi sono ben accetti purché costruttivi...per chi volesse contattarmi degararts@gmail.com

Grazie ciao!

Link to comment
Share on other sites


Ciao, la base di partenza mi sembra ottima, complimenti.
Per quanto riguarda gli aspetti da migliorare: prima di tutto stai attento ai colori troppo scuri e carichi, rendono le tavole quasi illeggibili e sono pesantissimi alla vista in quantità copiose, potrebbe anche essere un problema di schermo troppo luminoso quindi prova a visualizzarle su più dispositivi, in generale cerca di capire come dare l'effetto dell'oscurità senza usare troppo il nero o colori troppo scuri in generale, in ogni caso impara a bilanciare il chiaroscuro in maniera vantaggiosa per l'immagine, la leggibilità è un requisito fondamentale. Con l'anatomia non sei messo male ma c'è ancora da lavorare (spoiler alert: con l'anatomia c'è sempre da lavorare, per sempre), e la luce è troppo piatta, cerca di pensare alla fonte luminosa in uno spazio tridimensionale e utilizzala come se fosse il faretto di un teatro, cerca sempre di inserirla in un punto vantaggioso per l'immagine, in modo da poter usare luci e ombre per mettere in risalto gli elementi importanti, mi permetto di farti un piccolo esempio con il mostro che attacca il povero sventurato vicino all'acqua: come vedi ho spostato la luna in alto a destra, oltre la cornice, in modo da poter delineare i i contorni della creatura e metterne in risalto le forme, messa dov'era prima era un elemento di distrazione che portava lo sguardo verso la sinistra, adesso lavora per l'immagine. Poi ho inserito una seconda luce, un fuoco (o una lanterna) che aiuta a mettere in risalto e i volti del mostro e della vittima, oltre a dare realismo alla scena (fuori è buio, il tizio o era accampato o perlustrava la zona, in ogni caso doveva pur vederci). Ovviamente anche il paesaggio prende un po' di questa luce, se illuminiamo i personaggi questa luce dovrà anche influenzare l'ambiente circostante, nel caso specifico ci troviamo anche vicino all'acqua, di conseguenza molte piante, specialmente l'erba, saranno umide e dunque rifletteranno ancora più luce. Comunque, aprendola su Photoshop ho notato che in effetti c'è un sacco di lavoro che non si vede perché l'immagine è troppo scusa, in questa tavola ci sono tanti dettagli che non si intravedono nemmeno nel file che hai postato, propendo per lo schermo troppo luminoso (avevo anche io lo stesso problema, anni fa). 
Ti consiglio di leggere Color & Light di James Gurney, Figure Drawing for All It's Worth e Creative Illustration di Andrew Loomis.

paintover.jpg

Link to comment
Share on other sites

Grazie Akeiron! Ottima analisi, preziosi consigli e bella rielaborazione....Grande!!!

Hai proprio ragione devo lavorare parecchio sulla luce, i chiaro scuri e forzare meno i neri.

Sono un autodidatta e mi sono affacciato da poco nel mondo dell'illustrazione fantasy, so bene che la strada è lunga e faticosa ma grazie ai buoni consigli (come i tuoi) non perdo la speranza.... tra l'altro è come pensavi, ho visualizzato le immagini su altri dispositivi e sono quasi illeggibili perdendo molti particolari che davo per scontati.

Sono curioso di vedere le tue illustrazioni, hai una pagina web o fb...??

Ciao e grazie ancora!

Link to comment
Share on other sites

Eh, conosco il problema perché l'ho avuto anche io, e la stampa aggiunge un'ulteriore difficoltà, infatti negli anni le mie tavole sono diventate sempre più chiare giusto per non saper né leggere né scrivere.
Questo è un bel momento storico per essere autodidatti, io stesso lo sono per molti versi (anche se ho fatto liceo artistico e accademia) ma ho avuto una connessione internet decente solo a studi finiti, comunque ti basti pensare che molti professionisti coi contromembri sono autodidatti, tipo Dave Rapoza, giusto per citarne uno scarsone, l'importante è esercitarsi e continuare a migliorare.

Puoi vedere qualche mio lavoro qua anche se non lo aggiorno da un bel po' (pigrizia possente). 

 

Link to comment
Share on other sites

Spettacolo! Bellissime tavole... sei un professionista lo fai per lavoro ho notato e lavorare facendo ciò che ti piace è un lusso di questi tempi, bisogna essere davvero bravi, complimenti!

Quindi dici che non è obbligatorio fare corsi di illustrazione fantasy? Basta allenamento e costanza?

Grazie ancora per i  consigli, magari quando riesco ti faccio vedere altri disegni per dirmi cosa ne pensi...se non ti scoccia

Link to comment
Share on other sites

Grazie :) In effetti è una bella fortuna poter mangiare facendo quello che si ama.
Io non ho mai seguito un workshop che sia uno in vita mia (però ho imparato qualcosina al Liceo Artistico e all'Accademia, molto più al Liceo ad essere onesti), ma sono sicuro che ne avrei beneficiato. In generale, credo che i benefici principali di un corso strutturato di stampo classico siano due: l'obbligo di affrontare un progetto/soggetto che non avremmo scelto da soli e la presenza di altre persone con cui rapportarsi, entrambe le cose sono possibili anche senza frequentare un corso specifico, per esempio si può entrare in una community (tipo adesso) per avere un feedback e prendere spunti, e si può partecipare a vari contest che hanno già un tema prestabilito (ce ne sono molti, per esempio su ArtStation), il che ha il doppio vantaggio di spronarti a fare cose che non hai scelto tu e di permetterti di vedere cosa tirano fuori gli altri dalle stesse premesse. Secondo me le scuole servono a poco, mi sembrano più utili dei workshop con professionisti di un certo calibro con cui si possa avere un rapporto personale, cioé ricevendo un feedback personalizzato , mi vengono in mente SmArt School in cui si possono seguire corsi di Lockwood, Manchess, Giancola e altri mostri sacri, o Schoolism di Bobby Chiu, ma sono cose che personalmente seguirei una volta padroneggiati i fondamentali: struttura e prospettiva, anatomia, luce e composizione; se non si comprendono questi elementi è inutile andare oltre, sarebbe come voler prendere lezioni da un pilota di MotoGP senza saper andare in bicicletta.
Credo che per te uno dei corsi migliori per cominciare sarebbe Anatomy for Artists di Proko, puoi vedere qualcosa gratuitamente su Youtube e decidere se ne vale la pena. In ogni caso si tratta sempre di opzioni a pagamento, se non te le puoi permettere ci sono sempre altri modi di imparare e la comunità degli illustratori online ha una tendenza al supporto reciproco, se ti esponi e cerchi consigli e critiche sicuramente troverai chi è disposto a darti una mano.

Quando vuoi posta pure che un commento lo faccio volentieri, magari si palesano anche altri utenti come Niji che di workshop ne ha seguiti diversi e magari può darti qualche dritta in questo senso.

Link to comment
Share on other sites

Oh wow, non entravo qui dentro da almeno tre anni ed è cambiato tutto! Ehm, ciao!! :grin: Sono stata nominata da Aké per cui non posso esimermi!

In generale sono molto d'accordo con quello che ti ha consigliato lui: non è necessario seguire una scuola specifica e ora come ora internet offre un sacco di possibilità per imparare e migliorarsi, se riesci a importi una certa disciplina. Io personalmente non ho una preparazione didattica artistica, e per me internet è stato fondamentale per imparare, anche proprio tramite forum come questo e il confronto con gli altri. Anche qui faccio eco ad Akéiron: generalmente nella community c’è molto supporto.

Poi ogni cosa in più va bene, se ti dà energia e ti sprona a cercare di fare di più, e se te lo puoi permettere: benché non abbia un buon rapporto con i corsi più generici e scuole che durano più anni, io AMO i workshop. Se senti di non riuscire a sbloccarti da solo, un workshop può essere di grande aiuto, ma prima devi arrivare a scontrarti contro un muro. E anche qui non posso che essere d'accordo con i nomi suggeriti: io prima o poi un corso su SmArt School lo faccio :heart: per ora ne ho seguiti un paio da “osservatrice” e vedere come illustratori di questo livello lavorano e correggono è fenomenale, però serve una buona base per sfruttare veramente il fatto di avere di fronte un mostro sacro. Anche Schoolism è molto buono, da "osservatore" con un abbonamento mensile abbordabile puoi seguire con il tuo ritmo delle lezioni ben fatte, registrate da ottimi insegnanti.

In Italia vengono organizzati un sacco di workshop interessanti anche dal vivo: ci sono Idea Academy e la Genius a Roma (andrò a rompere le palle a Brom in Aprile, grazie alla Idea Academy, e vedo che alla Genius fanno spesso cose interessanti e non troppo care), il MiMaster a Milano (non tanto sul fantasy, ma ogni tanto qualcosa gli scappa)… io non sono una persona universalmente socievole, ma il confronto con altri "miei simili" e parlare con un illustratore che ammiro dal vivo, mi lascia un sacco di energia e voglia di fare! 

Una cosa meno impegnativa che secondo me è utilissima a qualsiasi livello: guarda se nella tua zona organizzano degli incontri di copia dal vero con modella/o. Con la copia dal vero secondo me si possono imparare un sacco di cose!

Ma intanto continua così, io cercherei di dedicare più tempo alla ricerca di riferimenti, magari anche a crearne e osservarli dal vivo, puntarci sopra una luce e spostarla... bamboline, pongo, carta, o più semplici selfie: serve un sacco di creatività anche per studiare la realtà e cercare di estrarne informazioni da applicare ad un'illustrazione fantasy! Ma non hai scadenze, per cui anche se perdi delle giornate solo per capire come devono essere le luci, non è un problema, no?
Lo puoi vedere anche nei manuali di James Gurney, che credo anche Aké abbia già citato.

 

 

EDIT--- usti se sono grosse le emoticons! ^^"

Edited by niji707
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.